TikTok, cambiano le regole per i contenuti



TikTok cambia le Linee Guida della Community, con aggiornamenti che “chiariscono e ampliano i tipi di comportamenti e contenuti che rimuoveremo dalla piattaforma o che non potranno essere suggeriti nel feed Per Te”. Lo comunica il social in una nota firmata da Cormac Keenan, Head of Trust and Safety di TikTok, spiegando come si tratti di una scelta che punta a supportare “ulteriormente il benessere della community e l’integrità della piattaforma”. Tra i principali aggiornamenti annunciati oggi, e che saranno implementati nelle prossime settimane, un irrigidimento della policy “sulle azioni e le challenge pericolose”. TikTok ribadisce “l’approccio severo già annunciato per contribuire a prevenire la diffusione sulla nostra piattaforma di tali contenuti, comprese le bufale su autolesionismo e suicidio”.  

Ma il social punta anche a un “approccio più ampio ai disordini alimentari”. Se già oggi “rimuoviamo già i contenuti che promuovono i disordini alimentari, ora cominceremo a rimuovere anche la promozione di regimi alimentari non corretti”. “Dopo esserci consultati con esperti di disordini alimentari, ricercatori e medici – si spiega – introduciamo questo cambiamento perché ci rendiamo conto che si può essere alle prese con diete e comportamenti di alimentazione poco sani anche senza avere un disordine alimentare diagnosticato”.  

Ma TikTok chiarisce anche sulle ideologie d’odio proibite sulla piattaforma. Tra queste, il deadnaming, il misgendering o la misoginia, oltre ai contenuti che supportano o promuovono le terapie di conversione. “Anche se queste ideologie sono proibite da lungo tempo su TikTok, ci è stato suggerito dai creator e da organizzazioni della società civile che è importante citarle esplicitamente nelle nostre Linee Guida della Community” si legge. Infine il social network cinese sottolinea un ampliamento della policy che protegge la sicurezza, integrità, disponibilità e affidabilità della piattaforma, con il divieto di accesso non autorizzato a TikTok, ai suoi contenuti, account, sistemi o dati, e all’utilizzo di TikTok per attuare attività criminali. Per il 2022 viene annunciata l’apertura di centri investigativi di monitoraggio e risposta all’avanguardia a Washington, Dublino e Singapore.  

© Copyright Sbircia la Notizia Magazine. Riproduzione riservata.

Cerchi altro? Nessun problema!

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
">


Ultima ora