Connect with us

Ultima ora

Cosa insegna la storia del redditometro, il fisco che...

Published

on

Cosa insegna la storia del redditometro, il fisco che ‘scotta’

La marcia indietro con l'atto che ferma l'entrata in vigore del nuovo strumento conferma che quando si parla di evasione fiscale la posta in gioco è sempre troppo alta

Fisco, controlli Gdf - FOTOGRAMMA

In passato ci sono stati i tentativi, di diversi colore politico, per migliorare i controlli anti evasione. Oggi è la volta del redditometro, che è stato nuovo per 24 ore e che è stato rapidamente rimesso in un cassetto, in attesa di tempi migliori. La sorte è la stessa, quando sale troppo la pressione ci si ferma e lo schema si ripete. Prima il decreto del Mef, poi la notizia circolata rapidamente e le polemiche che ne sono seguite, alla fine è arrivato un atto di indirizzo del viceministro dell’Economia Maurizio Leo e del direttore del dipartimento Finanze Giovanni Spalletta a rimettere a posto le cose. Le modifiche sono rimandate a uno dei decreti attuativi della delega fiscale.

Le parole utilizzate appartengono a un linguaggio tecnico che si adegua a un'esigenza fortemente politica, quella di fermare la discussione all'interno della maggioranza a ridosso delle elezioni europee. Viene indicata l'intenzione di "rendere più esplicita la sottointesa volontà di concentrare il ricorso all’applicazione dell’istituto della determinazione sintetica del reddito fondata sul contenuto induttivo di elementi indicativi di capacità contributiva ai casi nei quali il contribuente ometta di dichiarare i propri redditi, a fronte del superamento di soglie di spesa da determinare". Traduzione più comprensibile per tutti: come spiegato dalla premier Giorgia Meloni, si vuole utilizzare lo strumento per stanare gli evasori totali, quel "fenomeno inaccettabile, ad esempio, di chi si finge nullatenente ma gira con il Suv, o va in vacanza con lo yacht, senza però per questo vessare con norme invasive le persone comuni".

Cosa insegna questa storia, al netto di qualsiasi interpretazione politica di parte? La marcia indietro con l'atto che ferma l'entrata in vigore del nuovo strumento conferma che quando si parla di evasione fiscale la posta in gioco è sempre troppo alta per prendere decisioni che non alimentino una reazione scomposta.

C'è troppa distanza, quando si parla di controlli fiscali, tra la realtà e la percezione della politica che sfocia inevitabilmente nella propaganda. Il fisco ha tutti gli strumenti per controllare quello che vuole, disponendo di oltre 200 banche dati che possono incrociare informazioni di ogni genere. Ma reintrodurre uno strumento che può dare un contributo all'emersione del nero, e che peraltro per come è costruito tutela senza possibilità di smentita i contribuenti onesti, diventa un ostacolo politicamente insuperabile. La speranza che si possa parlare di contrasto all'evasione fiscale senza per forza accapigliarsi su provvedimenti bandiera resta, a questo punto, legata all'attuazione della delega fiscale. (Di Fabio Insenga)

Un team di giornalisti altamente specializzati che eleva il nostro quotidiano a nuovi livelli di eccellenza, fornendo analisi penetranti e notizie d’urgenza da ogni angolo del globo. Con una vasta gamma di competenze che spaziano dalla politica internazionale all’innovazione tecnologica, il loro contributo è fondamentale per mantenere i nostri lettori informati, impegnati e sempre un passo avanti.

Cronaca

Bologna, la madre maltratta il padre disabile: figlia 13 la...

Published

on

La 46enne arrestata con l'accusa di maltrattamenti in famiglia aggravati

Auto della polizia  - (Fotogramma)

Nella notte i poliziotti di Bologna hanno arrestato una 46enne con l'accusa di maltrattamenti in famiglia aggravati. A chiamare la Sala operativa della Questura la figlia 13enne della donna che, come già aveva fatto con un vicino poco prima, chiedeva aiuto per il padre disabile, vittima di continue aggressioni e minacce da parte della moglie. Gli agenti, una volta sul posto, hanno fermato la 46enne marocchina che fino a pochi minuti prima, in presenza della figlia, gridava contro il marito che si trovava invece all’interno dell’abitazione, minacciandolo di morte e tentando di colpirlo.

Continue Reading

Cronaca

Covid, il cacciatore di varianti: “KP.3.1.1 più...

Published

on

La stima di Federico Gueli: "Poche sequenze, ma prevalenza sembra essere alta anche nel nostro Paese"

Covid - Fotogramma /Ipa

Quali varianti Covid circolano in Italia? Sono "poche le sequenze recenti caricate" dal nostro Paese, "ma aiutano le sequenze raccolte dagli aeroporti Usa". Sono in tutto "33 i campioni collegati all'Italia" a giugno, "di cui solo 11 sequenziati qui" sul territorio nazionale, gli altri arrivano dagli screening aeroportuali. "Su 32, 22 appartengono a un lignaggio KP: 12 su 22 sono KP.3", l'ultima variante data in ascesa a livello globale, e 6 di queste 12 "sono KP.3.1.1", che è "la variante più veloce al mondo al momento". Parola di cacciatore di varianti. L'italiano Federico Gueli continua a seguire l'evolversi del virus Sars-CoV-2 ormai da anni. E prova a disegnarne le traiettorie anche oggi che tamponi, campionamenti e sequenziamenti sono crollati un po' ovunque.

KP.3, insieme a KP.2, entrambe figlie di JN.1, sono le varianti più in crescita nel mondo, secondo l'ultimo monitoraggio dell'Organizzazione mondiale della sanità (Oms). La versione più 'aggiornata' di KP.3, cioè KP.3.1.1, si è già fatta notare, in particolare negli screening aeroportuali, che aiutano a fotografarne la presenza.

"E' emersa a Cadice in Andalusia a fine marzo ed è la principale spinta dell'onda attuale in Spagna", spiega Gueli via X. Pur in presenza di "un campione numericamente molto basso, ma facendo lo stesso confronto con altri Paesi con numeri fino a 10 volte più grandi a livello di campionamento, sembra che l'Italia sia il secondo Paese al mondo per prevalenza di questa veloce variante approcciando un 20%" sul totale dei campioni disponibili, analizza l'esperto 'traccia-varianti', facendo il punto sui 33 campioni raccolti a giugno. In ogni caso, "non è previsto - rassicura infine - che questa variante abbia un profilo di severità diverso dalle precedenti".

Continue Reading

Politica

Lega, Consiglio federale sorvola su Bossi: “Ma le...

Published

on

Nessun provvedimento per il Senatur dopo il presunto voto in dissenso alle ultime europee. Su Grimoldi, invece, si pronuncerà il comitato del partito di via Bellerio

Umberto Bossi - Fotogramma

Nessun provvedimento per il fondatore della Lega, Umberto Bossi. Dopo circa tre ore di Consiglio federale della Lega, ospitato alla sala Salvadori della Camera, il partito guidato da Matteo Salvini ha - come previsto - sorvolato sul presunto voto in dissenso del Senatur alle ultime europee. "Bossi mi ha chiamato per complimentarsi per l’approvazione dell’Autonomia", ha reso noto Calderoli nel corso del consiglio federale, sottolineando il plauso del vecchio leader per il provvedimento approvato in Parlamento. Per il vertice del partito, riunito per valutare i risultati elettorali delle ultime europee e dei ballottaggi appena terminati, resta però chiaro che situazioni di conflitto interne non favoriscono la Lega, soprattutto in occasione di tornate elettorali.

Per il capogruppo in Senato, Massimiliano Romeo "occorre litigare meno in Lega", come avrebbe detto nel suo intervento. Qualcuno ha poi sottolineato che il sorpasso subito da Forza Italia è stato anche un riflesso delle diatribe interne. A intervenire tutti i dirigenti presenti e quelli collegati via zoom, con i responsabili regionali pronti a fare il punto anche in vista delle prossime scadenze elettorali.

Secondo quanto fatto trapelare, Matteo Salvini ha voluto in ogni caso ricordare i 550 sindaci del partito attualmente in carica, anche grazie ai risultati delle ultime comunali. "È stata anche l’occasione per ringraziare tutti i candidati e gli eletti, con particolare riferimento alle Europee - viene aggiunto -. Numerosi interventi hanno sottolineato il prezioso apporto del generale Roberto Vannacci".

Tornando al caso Bossi invece si andrà avanti sull'ex segretario lombardo, Paolo Grimoldi. Sull'esponente del Comitato Nord infatti si dovrà pronunciare il comitato di disciplina del partito di via Bellerio. Nel suo caso, a differenza di quanto deciso per il Senatur, ci dovrebbero essere provvedimenti.

Continue Reading

Ultime notizie

Cronaca60 minuti ago

Bologna, la madre maltratta il padre disabile: figlia 13 la...

La 46enne arrestata con l'accusa di maltrattamenti in famiglia aggravati Nella notte i poliziotti di Bologna hanno arrestato una 46enne...

Cronaca60 minuti ago

Covid, il cacciatore di varianti: “KP.3.1.1 più...

La stima di Federico Gueli: "Poche sequenze, ma prevalenza sembra essere alta anche nel nostro Paese" Quali varianti Covid circolano...

Politica1 ora ago

Lega, Consiglio federale sorvola su Bossi: “Ma le...

Nessun provvedimento per il Senatur dopo il presunto voto in dissenso alle ultime europee. Su Grimoldi, invece, si pronuncerà il...

Cronaca2 ore ago

“Una casa per crescere insieme” nuovo progetto di Agedo...

In occasione del Pride Month 2024 prosegue lacollaborazione tra Amazon e Agedo Milano, l’Associazione di genitori, parenti e amici di...

Sostenibilità2 ore ago

Calabria, Bianchi (Svimez): “Per sistema idrico...

"L'acqua c’è, bisogna fare in modo che arrivi a famiglie e agricoltura" "È stato un importante incontro perché si parla...

Sostenibilità2 ore ago

A2a, Mazzoncini: “Rapporto con Regione Calabria...

"Il gruppo è interlocutore importante per sviluppo progetti sull’energia" “Il rapporto con il governo calabrese a guida Occhiuto è estremamente...

Sostenibilità2 ore ago

A2a: presentato terzo bilancio di sostenibilità...

Quasi 20 milioni di euro investiti per infrastrutture e impianti, +78% rispetto al 2022, 36 milioni di euro il valore...

Cultura2 ore ago

Milano Pride, ‘The district of joy’ di Serravalle Designer...

La settimana di eventi ed attività dedicata alle tematiche dell’universo LGBTQIA+ e firmata da Serravalle Designer Outlet si è aperta...

Cronaca2 ore ago

Estate con Fido, dieta corretta e altri consigli utili per...

Nel mondo si contano 471 milioni di cani da compagnia, secondo quanto riportato da Statista. L'Italia non fa eccezione. Con...

Cultura2 ore ago

Quel collaudo finito in tragedia, così morì...

Un folle volo di soli 35 secondi trent’anni fa mise fine a Tolosa alla vita di Alberto Nassetti, pilota Alitalia....

Immediapress2 ore ago

Euro 2024– Belgio, Romania, Slovacchia e Ucraina: tutto in...

Roma, 25 giugno 2024 –Un girone incredibile, a Euro 2024, dove tutto può ancora accadere e si attendono 90 minuti,...

Lavoro2 ore ago

Pil, Fontana (Confindustria Puglia): “Sud su strada...

"L'Italia ha avuto così tanti fondi per il Pnrr non perchè gli italiani sono simpatici, ma per colmare il divario...

Salute e Benessere2 ore ago

Malattia renale cronica associata a diabete 2, in Italia...

Ok di Aifa a rimborsabilità finerenone Bayer ha annunciato che Aifa ha ammesso alla rimborsabilità finerenone, nuovo farmaco per il...

Motori2 ore ago

CEOforLife: la decarbonizzazione come sfida epocale

La decarbonizzazione vista come una sfida epocale, il mondo dell’automotive sta vivendo un periodo di profondo cambiamento anche per via...

Motori2 ore ago

Jeep Avenger: oltre 100.000 ordini

Jeep Avenger continua a mietere successi e i numeri lo dimostrano. È entrata a gamba tesa in un segmento di...

Motori2 ore ago

Hyundai Ioniq 5 N conquista Pikes Peak

La Hyundai Ioniq 5 N conquista Pikes Peak, segnando un giro record. Lo scorso 23 giugno, in occasione della Pikes...

Economia3 ore ago

E-commerce, in estate italiani acquistano più...

Con l'inizio dell'estate, i consumatori stanno pianificando viaggi, attività e acquisti. Tuttavia, l'incertezza economica persistente e l'inflazione ancora elevata stanno...

Lavoro3 ore ago

Welfare, Isfor-Fond.Aib: “A lezione di benessere 24...

Cinzia Pollio: "I contesti di lavoro possono fare molto per favorire il benessere dei propri lavoratori" Formazione professionale e benessere...

Esteri3 ore ago

Nomine Ue, accordo negoziatori su von der Leyen (Ppe)-Costa...

L’ex primo ministro portoghese sarà il prossimo presidente del Consiglio e, mentre la premier estone sarà l'Alta rappresentante dell'Unione europea...

Immediapress3 ore ago

La Bouteillerie di Federico Prodon: connubio perfetto tra...

Federico Prodon è un pasticcere e maestro gelatiere che ama sperimentare. Quando si approccia a una nuova creazione cerca di...