Fidanzati uccisi a Lecce, “assassino capace di intendere e volere”


E’ capace di intendere e di volere e dunque di stare in giudizio Antonio De Marco, il 21enne reo confesso del duplice omicidio dei fidanzati leccesi Daniele De Santis, 33 anni, amministratore di condominio e arbitro di calcio, e Eleonora Manta, 30 anni, impiegata dell’Inps, uccisi a coltellate nella loro casa di via Montello nel capoluogo salentino il 21 settembre scorso. E’ quanto emerge dalla perizia psichiatrica sullo studente di Casarano redatta dai consulenti tecnici nominati dalla Corte d’Assise di Lecce. Il 18 maggio si terrà la prossima udienza del processo. 

© Copyright Sbircia la Notizia Magazine. Riproduzione riservata.

Cerchi altro? Nessun problema!

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content


Cronaca Ultima ora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *