Connect with us

Cultura

Sherlock Holmes, in arrivo nuovo romanzo: sarà lo scrittore...

Published

on

Sherlock Holmes, in arrivo nuovo romanzo: sarà lo scrittore Gareth Rubin a proseguire la saga

Il giornalista e romanziere scelto dai discendenti di Arthur Conan Doyle. 'Holmes and Moriarty' sarà pubblicato il prossimo 12 settembre in Gran Bretagna e in contemporanea mondiale in una ventina di nazioni

Una libreria piena di volumi - Fotogramma

Gli eredi dello scrittore scozzese Arthur Conan Doyle (1859-1930) hanno scelto il romanziere e giornalista inglese Gareth Rubin per continuare le avventure di Sherlock Holmes, il famoso detective di Baker Street. E hanno già annunciato un nuovo libro sul padre di tutti gli investigatori privati: si intitola "Holmes and Moriarty" e sarà pubblicato da Simon & Schuster il prossimo 12 settembre in Gran Bretagna, in contemporanea mondiale in una ventina di nazioni (in Italia uscirà da Longanesi).

La trama

Gareth Rubin, affermato giallista, accanto a Sherlock Holmes e al dottor Watson, sua immancabile spalla, mette in scena l'arcinemico, il professor James Moriarty, unendo l'abilità investigativa del talentuoso detective a quella del suo grande avversario, una mente criminale che gestisce una rete invisibile di ladri, assassini e ricattatori e che tuttavia non lascia mai una traccia che lo colleghi alla scena del crimine.

Nella Londra del 1903 Holmes e Watson sono stati ingaggiati dall'attore George Reynolds: vuole che scoprano perché il pubblico che viene a vederlo recitare ogni sera in teatro è composto dalle stesse persone, solo che indossano dei travestimenti. Sta succedendo qualcosa di sinistro e, se sì, cosa? Nel frattempo, l'arcinemico di Holmes, il professor James Moriarty, ha i suoi problemi. Implicato nell'omicidio del capo di una banda, Moriarty e il suo braccio destro, Moran, devono fuggire dalla polizia per scoprire chi c'è dietro la messinscena. Ma la loro indagine li mette sulla strada di Holmes e Watson e non passa molto tempo prima che tutti e quattro si rendano conto di essere presi di mira dalla stessa persona. Con le vite in gioco, non solo la loro, devono formare un'alleanza scomoda per smascherare il vero cattivo. Con gli indizi che li portano a un hotel in Svizzera e a una cospirazione molto più grande di quanto si aspettassero, di chi ci si può fidare e qualcuno di loro riuscirà a sopravvivere?

I personaggi di Conan Doyle e la scelta dei sequel

"Uno dei nostri obiettivi è far conoscere al mondo altri personaggi di Conan Doyle. Non solo Moriarty, ma anche quelli di altri misteri di Holmes, come il colonnello Sebastian Moran, o di altre serie di avventure, come le storie del professor Challenger", ha dichiarato Richard Pooley, pronipote di Arthur Conan Doyle e responsabile della proprietà letteraria insieme al pronipote di Conan Doyle, Richard Doyle, e alla sua pronipote, Catherine Bates. La famiglia ha approvato il libro di Rubin, "Holmes and Moriarty", come degno sequel. "Gareth ha disegnato molto bene questi personaggi, compreso il colonnello Moran, che è fondamentale per questa storia", ha aggiunto Pooley. "Moran è stato descritto da Holmes come 'il secondo uomo più pericoloso di Londra' e racconta metà di questo nuovo mistero. Come braccio destro di Moriarty, compare solo in un paio di storie originali di Holmes".

Gli sforzi per trarre un nuovo sequel da un'opera consolidata sono diventati cruciali per gestire con profitto una proprietà letteraria come quella dei discendenti di Conan Doyle. L'idea di creare un legame tra Holmes e Rubin, un londinese che lavora all'"Observer" ed è noto soprattutto per il suo recente bestseller "The Turnglass" (in italiano "La clessidra di cristallo è stata pubblicata nel 2023 da Longanesi), è venuta all'agente dello scrittore Jon Wood. Più di dieci anni fa, fu Wood a suggerire ad Anthony Horowitz di scrivere i precedenti titoli autorizzati di Holmes nel 2011 e 2014.

In vista anche una serie tv

"Gareth ha davvero sviluppato i personaggi ed è così bravo nei dialoghi", ha detto il discendente Richad Pooley, che sospetta che Moran, "un ragazzo giovane", potrebbe ora dare vita a una serie tutta sua. Ma c'è anche del potenziale, secondo lui, nel professor Challenger e nel lottatore Stone. Nella mitologia di Holmes hanno un ruolo importante anche Mycroft, il fratello solitario di Sherlock, e la cattiva Irene Adler, l'unica avversaria che ha avuto la meglio su Holmes e che in seguito è sempre stata chiamata "la donna".

"Stiamo già parlando con persone che vogliono prendere Irene Adler per sviluppare una serie televisiva. La maggior parte dei personaggi ricorrenti di Conan Doyle erano uomini, anche se le storie parlano spesso di donne in pericolo. Tutto ciò deriva dal suo carattere. Le persone più importanti della sua vita erano sua madre e la sua seconda moglie", ha dichiarato Pooley. "Suo padre era inutile e alcolizzato, e quindi tutti i suoi racconti parlano di cavalleria. Sherlock e il dottor Watson salvano sempre le donne".

Un team di giornalisti altamente specializzati che eleva il nostro quotidiano a nuovi livelli di eccellenza, fornendo analisi penetranti e notizie d’urgenza da ogni angolo del globo. Con una vasta gamma di competenze che spaziano dalla politica internazionale all’innovazione tecnologica, il loro contributo è fondamentale per mantenere i nostri lettori informati, impegnati e sempre un passo avanti.

Cultura

Libri, Santo Versace alla Lum per presentare...

Published

on

Libri, Santo Versace alla Lum per presentare 'Fratelli. Una famiglia italiana'

Martedì 21 maggio alle 11, presso l’Aula Aldo Rossi dell’Università Lum, a Casamassima (Ba), Santo Versace presenterà agli studenti il volume da titolo: 'Fratelli. Una famiglia italiana'. Nell’ambito dell’evento l’imprenditore, cui verrà conferito il Sigillo Accademico, terrà una lectio magistralis su 'La famiglia, l’impresa, la crescita'. L’intervento, moderato dal giornalista Vito Marinelli, sarà introdotto da Antonello Garzoni, Rettore della Lum ed Economista Aziendale e da Pasquale Lettieri, critico d’arte.

Santo Versace, fratello di Donatella e di Gianni che è stato uno dei più celebri stilisti del mondo fondatore dell'omonima casa di moda, scomparso nel 1997, è presidente della Fondazione Santo Versace, ente filantropico nato per sostenere e aiutare le persone che vivono in condizioni di fragilità e di disuguaglianza sociale.

Continue Reading

Cultura

A Milano va in scena l’assenza nelle Polaroid di...

Published

on

Sabato 18 maggio l'apertura negli spazi dell'Opificio della Fotografia

A Milano va in scena l'assenza nelle Polaroid di Patrizio Cipollini

Fra le forme di fotografia analogica la Polaroid si afferma anno dopo anno fra le più tenaci, per longevità ed espressività. Lo conferma la mostra 'Ai lembi dell'assenza' che il polaroider romano Patrizio Cipollini inaugura sabato 18 maggio presso l'Opificio della Fotografia, uno degli spazi più stimolanti di Milano, in collaborazione con Casa Museo Spazio Tadini. E' un percorso attraverso 140 polaroid che propone al pubblico uno sguardo intimo e riflessivo sul tema - appunto - dell'assenza ma che punta a stimolare anche una riflessione critica sulla relazione tra la fotografia istantanea e il concetto stesso di assenza, esaltato da una immagine istantanea che - a differenza del digitale - si afferma sotto gli occhi dei soggetti in una forma 'fisica', ma poi inevitabilmente si deteriora nel tempo con i soggetti che possono addirittura scomparire, e quindi risultare completamente assenti. Insomma, la Polaroid piace per la sua istantanea (ma lenta rispetto al digitale) matericità e, nel tempo, può trasformarsi invece in una concreta mancanza.

Come si spiega nella nota di presentazione "l'assenza in questa mostra a volte è giocata come negazione della presenza umana, come per esempio nella serie sui sex toys, i papaveri, i pontili e i dittici architettonici o naturali; a volte si muove tra soggetti viventi in spazi quasi astratti o vuoti; altre si veste di forme e posizioni erotiche mancanti della figura completa; altre ancora abita polaroid deteriorate nel tempo in cui quasi tutto o tutto è scomparso. Si propone di esplorare narrazioni personali quanto sociali, ricordando la complessità e la profondità delle relazioni umane".

“Ai lembi dell’assenza” si inserisce in un contesto ampio di riflessione: come evidenziato da alcuni teorici come Rosalind Krauss e Geoffrey Batchen, l'assenza nelle immagini fotografiche si trasforma in una sorta di presenza silenziosa, che parla delle nostre esperienze umane con un'intensità senza tempo.

"Molti lavori di fotografi americani del XX secolo, come Robert Mapplethorpe, Nan Goldin o Sally Mann solo per citarne alcuni, hanno aperto nuove prospettive sull'espressione emotiva, l'utilizzo della bellezza come strumento estetico ed emotivo e l'enfasi sulla fotografia come oggetto fisico. Questi elementi hanno influenzato profondamente la fotografia contemporanea, aprendo spazi di riflessione sul tempo, l’erotismo, la mortalità, l'intimità, la bellezza, l’assenza”. - scrive l’ideatrice e curatrice della mostra Federicapaola Capecchi - Da qui siamo partiti io e Patrizio Cipollini. Per mesi abbiamo indagato e navigato insieme la mia idea, ispirata dal suo corpo di lavoro di 30 anni e abbiamo trovato molte strade da percorrere … infatti credo questa sarà la prima mostra di una serie”.

Le polaroid in mostra sono sia cicli che immagini indipendenti. Durante l'apertura della mostra - che si chiude il 16 giugno - Patrizio Cipollini tiene due workshop: il primo è 'Lift Off' in calendario il 25 e 26 maggio, il secondo “Instant … stereo e 3d” si terrà il 15 e 16 giugno.

Continue Reading

Cultura

‘Ostiawood’, il primo romanzo di Daniele Orazi:...

Published

on

Il racconto del patinato mondo del cinema che può essere una giungla, attraverso gli occhi di Andy, personaggio che ha vissuto un’adolescenza travagliata nella Ostia degli anni Ottanta

'Ostiawood', il primo romanzo di Daniele Orazi:

Il protagonista si chiama Adriano Schroeder, ma tutti lo chiamano Andy, e ama il suo lavoro: l’agente cinematografico. Nel suo primo romanzo 'Ostiawood', Daniele Orazi racconta il patinato mondo del cinema che può essere una giungla, attraverso gli occhi di Andy, personaggio che ha vissuto un’adolescenza travagliata nella Ostia degli anni Ottanta. Andy, cresciuto da albino tra criminalità e bullismo, ha accumulato una notevole collezione di traumi. Tuttavia, il passato appartiene al passato: oggi è il rispettato e ammirato fondatore della W, un’agenzia che rappresenta attori e attrici famosi ed emergenti.

Il libro "è ispirato anche a quello che mi è successo nella vita, sia privata che professionale. C’è tanto di quello che ho vissuto e visto negli anni Ottanta", racconta all'Adnkronos Orazi, da 35 anni nel mondo del cinema come manager. Ed è proprio la passione per il suo lavoro che lo ha spinto in questa nuova avventura di scrittore: "In maniera un po' divertente e comica ho pensato di far conoscere meglio questa professione intorno alla quale c'è sempre un alone di mistero".

Iniziamo con il chiarire che "l’agente non è l’ufficio stampa ma è un ruolo specifico che ha bisogno di essere riconosciuto. Oggi, rispetto al passato, è una professione un po’ più nota anche grazie alla serie 'Call My Agent' di Sky" ma sono ancora tanti i falsi miti da sfatare. Uno fra tutti? "Che si guadagnano tanti soldi. Non è così. Per essere precisi: prendiamo il 10% degli importi degli artisti", risponde Orazi.

Il protagonista del romanzo è l'agente di alcuni artisti che, spiega l'autore, "rappresentano un po' i cliché del cinema che noi tutti conosciamo. C'è la giovane starlet , l'attore impegnato e la vecchia diva, ognuno con le sue esigenze e i suoi capricci". La forza di Andy "sta nel riconoscere che quei capricci in realtà, in quel momento preciso rappresentano per l'artista una questione di vita o di morte". L’agente "sta nel mezzo: deve capire l’artista e le esigenze del mercato puntando sempre al risultato, ovvero la performance. L’obiettivo è sempre quello di illuminare l’arte".

'Ostiawood', dunque, è una commedia scritta da chi il mondo del cinema lo conosce davvero e il messaggio "che mi piacerebbe arrivasse è per i giovani, ovvero che le cose si ottengono se dietro c'è lavoro e costanza. Se il nostro protagonista è riuscito ad emergere da un quartiere periferico e svantaggiato degli anni 80, diventando un uomo di successo allora ci può riuscire chiunque ma bisogna veramente volerlo. Dietro a dei grandi risultati c'è sempre tanto sacrificio", ricorda Orazi. I diritti d’autore saranno devoluti alle associazioni non-profit Every Child Is My Child e Pen Paper Peace. (di Loredana Errico)

Continue Reading

Ultime notizie

Sport3 ore ago

Allegri, Giletti: “Era solo in una Juve...

"In finale di Coppa Italia ho visto una ferocia inaudita" "Io ero lì mercoledì, a pochissimi metri, c'è un primo...

Ultima ora3 ore ago

Giro d’Italia, oggi quattordicesima tappa: orario,...

Si corre la crono di 31 km da Castiglione delle Stiviere a Desenzano del Garda Il Giro d'Italia 2024 propone...

Ultima ora3 ore ago

Ucraina, Zelensky manda i detenuti in guerra. Russia:...

Kiev vara la legge per aumentare gli uomini al fronte. Putin: "Non vogliamo arrivare a Kharkiv" L'Ucraina si prepara a...

Spettacolo3 ore ago

Verissimo, ospiti puntate oggi sabato 18 maggio e domani...

Oggi ampio spazio ai finalisti di amici Amici, con i 6 finalisti, 'invade' Verissimo nella puntata di oggi, sabato 18...

Cronaca3 ore ago

Maltempo, oggi tregua meteo ma ancora allerta rossa in...

La pioggia inizia a mollare la presa ma la guardia resta alta sul territorio Il maltempo comincia a mollare la...

Cronaca4 ore ago

Vercelli, bimbo di 5 mesi ucciso dal pitbull di famiglia

Il bimbo aggredito mentre si trovava in braccio a un familiare Un bimbo di 5 mesi ucciso dal pitbull di...

Sport4 ore ago

Allegri, dopo l’esonero il messaggio di Andrea...

"Un mix straordinariamente unico: superbia e umanità che si fondono continuamente durante un viaggio decennale" Un tweet dell'ex presidente all'ex...

Politica5 ore ago

Omofobia, Roccella: “Italia non firma dichiarazione...

La ministra: "Noi in prima linea contro discriminazione". Schlein attacca: "Posizione inaccettabile" "Noi siamo molto chiari: il nostro governo ha...

Cronaca6 ore ago

Superenalotto, numeri combinazione vincente oggi 17 maggio

Si torna a giocare domani, sabato 18 maggio, per l'ultima estrazione della settimana Nessun '6' né '5+1' nell'estrazione del Superenalotto...

Cronaca6 ore ago

Franco Di Mare ha sposato Giulia Berdini prima di morire....

Il giornalista e storico inviato Rai è morto oggi a 68 anni per mesotelioma Franco Di Mare ha sposato la...

Spettacolo7 ore ago

Festival lirico Teatri di Pietra 2024, le anticipazioni

Sarà la “meraviglia” a contraddistinguere la nuova edizione del Festival Lirico dei Teatri di Pietra diretto da Francesco Costa e...

Sport7 ore ago

Allegri, l’esonero e il comunicato: Juve chiude con...

Una nota gelida per liquidare l'allenatore. Giuntoli prepara l'era di Thiago Motta Dieci righe durissime. La Juventus ufficializza l'esonero di...

Spettacolo7 ore ago

‘Amici’ macchina per talenti anche se non si...

Molti artisti, pur non avendo conquistato il primo posto, hanno costruito una straordinaria carriera. L'esempio di Angelina Mango e Annalisa...

Cronaca7 ore ago

Morto il giornalista Franco Di Mare: una vita tra reportage...

Franco Di Mare, noto giornalista e volto della Rai, si è spento a Roma all’età di 68 anni. La notizia,...

Cronaca8 ore ago

Franco Di Mare e il mesotelioma, 2mila casi all’anno...

Si tratta di un tumore raro 'molto cattivo' che colpisce con maggiore frequenza gli uomini. Quasi sette su dieci sono...

Esteri8 ore ago

Filippo Mosca, confermata in appello condanna a 8 mesi di...

Il giovane, originario di Caltanissetta e detenuto da oltre un anno nel Paese, si è sempre detto innocente. A marzo...

Lavoro8 ore ago

Digithon 2024, al via call for ideas per 100 startup fino...

Per intercettare i migliori nuovi progetti che si confronteranno nel corso della 9ª edizione della competition, in programma dal 5...

Sport8 ore ago

Giro d’Italia, Milan vince tredicesima tappa e...

La maglia ciclamino conquista il terzo successo Jonathan Milan ha vinto oggi in volata la tredicesima tappa del Giro d'Italia,...

Politica9 ore ago

Europee, Mannheimer: “Mancato duello tv...

Lo dice il sondaggista all'Adnkronos: "Sicuramente avrebbe attirato voti sui partiti principali delle due aree di riferimento" Il mancato confronto...

Ultima ora9 ore ago

Franco Di Mare, Fabio Fazio commosso: “E’ un...

Meno di un mese fa, il 28 aprile, il giornalista aveva parlato della sua malattia in una puntata di Che...