Cronaca Sport

Napoli, tutti in campo con la maglia numero 10


Diego, unico e immenso amore. Se il Mondo sta piangendo il più grande giocatore di ogni tempo, Napoli questa sera celebra un figlio, un amico, un padre e un fratello. Diego, unico e immenso amore. Il Campione, il Fuoriclasse, l’Idolo, Il Re, Il Genio irripetibile dell’Universo Azzurro che ci ha regalato un sogno eterno. Grazie per le emozioni, per la felicità, per lo splendore, per il tuo cuore enorme che non smetterà mai di battere. Ti sei sollevato ancora una volta dalla Terra per entrare nella Leggenda. Hai battuto la morte per consegnarti al Mito. E adesso, Diego, portaci di nuovo con te in Paradiso. Questa è la tua città, questa è la tua casa, questo è il tuo popolo, questa è la tua gente. Diego, Unico e Immenso Amore. Napoli ti amerà per sempre!”. Il Napoli è con queste splendide parole che ha voluto ricordare Diego Armando Maradona, prima del match di Europa League con il Rijeka, in quello che presto sarà lo stadio intitolato a lui.

Gli Azzurri, tutti, compreso il tecnico Gennaro Gattuso, sono scesi in campo con la maglio numero dieci in memoria del Re del calcio. Durante tutto l’incontro è rimasta proiettata l’immagine del Pibe de Oro, oltre al suo nome sui led luminosi a bordo campo. Prima del fischio di inizio, un interminabile e commuovente minuto di silenzio.

Nel pre-partita, grande commozione quando Lorenzo Insigne e Tommaso Starace si sono recati all’esterno del San Paolo, lato Curva B, per deporre i fiori in memoria del fuoriclasse argentino.


Diego ha sempre difeso Napoli e i napoletani, siamo orgogliosi di lui. È una notizia che fa male, faccio anche fatica a parlarne, siamo vicini alla famiglia di Maradona: è il giocatore più grande di tutti i tempi, è giusto che nessuno indossi più la maglia numero 10”, le parole dell’attuale capitano azzurro ai microfoni di Sky Sport.

La maglia del Napoli sul feretro

Alle 19:28 ora italiana, poco prima della chiusura della camera ardente presso la Casa Rosada, una maglia del Napoli con il numero 10 di Maradona è stata deposta sul feretro del grande Diego.

La SSC Napoli ha ringraziato l’ambasciata italiana in Argentina e in particolare l’ambasciatore Dott. Giuseppe Manzo per la preziosissima collaborazione che ha consentito di far avere ai familiari di Diego la maglia dell’ex capitano azzurro.

Il saluto dei tifosi

Nelle ore precedenti al match, due splendide iniziative dei tifosi azzurri per ricordare Diego Armando Maradona: all’esterno del San Paolo la fiaccolata organizzata dai gruppi ultras della Curva B. In Piazza Plebiscito la celebrazione dell’ultimo re di Napoli per iniziativa degli ultras della Curva A. Alle 20,45, poi, tante persone in città hanno esposto una candela al balcone per ricordare l’eroe argentino.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *