Lavoro, Conte: “Incentivare contratti a tempo indeterminato”


Lavoro e reddito di cittadinanza, riscatto di laurea e pensione per i giovani. Sono tanti gli argomenti, toccati oggi dal leader del M5S Giuseppe Conte, a margine della tavola rotonda ‘Il lavoro interroga’, organizzata a Roma dalla Cgil. “Dobbiamo assolutamente incentivare i contratti a tempo indeterminato, non possiamo prendere in giro le persone dicendo ‘precario è bello'” dice Conte. Sul fisco, aggiunge, “serve una semplificazione” ed è per questo che “abbiamo chiesto con forza l’abolizione dell’Irap”.  

RDC – “Il reddito di cittadinanza è una riforma complessiva che richiede del tempo” aggiunge. “Oltre 2/3 dei beneficiari sono pensionati, persone con disabilità minori, persone che non sono abili al lavoro”, per gli occupati “c’è un problema di politiche attive, ma miglioriamolo insieme”. 

MISURE PER I GIOVANI – “Hanno bisogno di misure specifiche: riscatto della laurea, tirocini con un minimo di rimborso spese” dice Conte. “Spesso ho parlato anche di una garanzia per la pensione: dobbiamo costruire un fondo, non è facile finanziarlo, ma stiamo lavorando a un progetto ‘pensione giovani'”. 

SUD – “Dobbiamo lavorare per colmare i divari, le diseguaglianze: divari territoriali, generazionali e di genere. Ecco perché la misura decontribuzione Sud va portata avanti quanto più possibile nel tempo” sottolinea il leader del Movimento.  

DRAGHI – Conte oggi avrà “un colloquio telefonico” con il presidente del consiglio Mario Draghi. “Ci incontreremo, poi, lunedì” sottolinea. 

© Copyright Sbircia la Notizia Magazine. Riproduzione riservata.

Cerchi altro? Nessun problema!

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
">


Ultima ora