Connect with us

Curiosità

Sirena per allarme: quali i punti deboli

Published

on

Un impianto d’allarme senza la parte sonora a cosa servirebbe? Da sempre il pericolo viene segnalato con un suono. Anticamente si utilizzavano le campane, poi si è passati alle sirene che spesso erano meno efficienti delle campane, vuoi sapere perché?

Le sirene sono state la vera evoluzione della parte sonora e visiva di un impianto d’allarme ma, in particolar modo quelle esterne, hanno tuttora dei punti deboli che possono renderle inefficienti. La sirena ha il compito di allertare, con il suono o con la luce lampeggiante, di avvisare di un pericolo in corso e di un tentativo di furto, attirare l’attenzione di chi è nelle vicinanze.

Come dicevamo le sirene esterne dell’allarme sono più soggette ad attacchi ambientali o da parte di malviventi che possono cercare di alterare le comunicazioni, distruggerle, bloccare il suono ecc.

Per ovviare a tutto questo Antifurtocasa365.it ha realizzato le Sirene G3 interamente in ITALIA, un concentrato di tecnologia per essere sempre pronte a svolgere il suo compito. Cosa la rende così speciale? Ve lo raccontiamo passo per passo:

  1. Per prima cosa, queste sirene, sfruttano la tripla-frequenza GUARD. Parliamo della prima sirena a sfruttare la comunicazione radio su tre frequenze distinte. Questo vuol dire che se un malintenzionato riesce a oscurare una frequenza, non riuscirà comunque a bloccare la sirena che potrà comunicare sfruttando le altre due.
  2. Uno dei problemi più diffusi con le sirene d’allarme è l’utilizzo della schiuma all’interno della stessa. Questo impedisce la propagazione del suono dell’allarme. La sirena G3 è antischiuma grazie all’uso degli infrarossi. Il posizionamento di due led IR (trasmettitore e ricevitore) crea una barriera che, se interrotta dalla schiuma, avvia un allarme per sabotaggio.
  3. Le batterie possono essere spesso un problema, durano poco e possono lasciarti a piedi in breve tempo. Con la sirena G3 non ci sono rischi. Sono realizzate con componenti a bassissimo consumo energetico. Comuni mezze torce 1.5v garantiscono fino a 4 anni di autonomia.
  4. La sirena G3 è munita di visualizzatore di stato che permette di vedere se l’allarme è attivo o disattivo grazie ad un semplice led che risulta acceso o spento.
  5. Non sai mai se la sirena è attiva o meno? Con questa versione di sirena non avrai più dubbi perché a ogni attivazione/disattivazione emette un beep e un flash. Si chiama ripetitore visivo di stato o tono arma/disarma.
  6. Luce e suono sono la parte più importante di una sirena. In questa versione si utilizzano LED (luce)ad alta efficienza che garantiscono un’ottima visibilità in qualsiasi ora della giornata e tromba magnetodinamica (suono) ad alta potenza.
  7. La sirena invecchiando perde il suo smalto, la luminosità, il materiale plastico si sgretola? La Sirena G3 è in ABS trattato con anti UV per ridurre drasticamente i danni provocati dal passare del tempo.
  8. La sirena può essere strappata o aperta. it ha pensato anche a questo fornendo una serie di protezioni come il doppio controllo grazie a microswitch e reed magnetico. In caso di forzatura del coperchio o tentata rimozione dal muro viene generato un allarme.
  9. Il cuore della sirena (circuito, batteria e componenti) sono protetti da un coperchio interno molto robusto.

Insomma, è facile capire che questo tipo di sirena è pronta ad affrontare qualsiasi malintenzionato e garantire la sicurezza della tua casa.

Un asso della comunicazione e maestro nelle relazioni con i media, questa figura chiave gestisce con destrezza la nostra strategia di promozione, elevando la visibilità e l’immagine del nostro marchio. Con un occhio sempre attento ai dettagli e una rete di contatti nell’industria dei media, è responsabile di costruire e mantenere relazioni fruttuose con i nostri partner strategici. Il suo tocco esperto nel plasmare la narrativa pubblica è fondamentale per posizionarci come leader nel nostro settore.

Attualità

Margarita: dopo 20 anni arriva il sequel di Floricienta per...

Published

on

È il 2004 quando “Flor, speciale come te” entra nei cuori di milioni di telespettatori, portando con sé una ventata di freschezza e magia. Vent’anni dopo, l’eredità di Florencia Fazzarino e del Conte Massimo continua a vivere, non solo nei ricordi, ma anche in una nuova generazione. “Margarita, que tu cuento valga la pena” è il titolo della nuova serie, la cui protagonista sarà l’attrice Mora Bianchi, che ci riporta nel mondo incantato creato da Cris Morena.

La protagonista è Margarita (interpretata da Mora Bianchi), la figlia di Flor e Massimo, erede al trono del regno immaginario di Krikoragán. Lei è una giovane ragazza cresciuta in un orfanotrofio, in quanto in tempi di grande tumulto nel Regno, i suoi genitori esiliarono lei (allora una bambina) e i suoi fratelli Federico e Andrés, per proteggerli, prima di scomparire. Margarita è ignara delle sue nobili origini e della complessa rete di bugie tessute attorno alla sua nascita. Il destino, però, ha in serbo per lei un’avventura straordinaria: partecipando a un programma televisivo per giovani talenti, entra in contatto con Delfina, la vecchia nemica della madre, che ora dirige lo show con il suo consueto machiavellismo.

Il trailer ufficiale

Tra amicizie sincere e inganni subdoli, Margarita si ritrova a scoprire pezzi del suo passato, lentamente ricostruendo il puzzle della sua identità. La serie promette di far rivivere agli spettatori le emozioni di un tempo, con un mix di musica, amore e dramma che ha reso indimenticabile la storia di Flor. La colonna sonora, iniziata con il brano “Mucho, poquito o nada”, già risuona nei cuori dei fan, richiamando alla mente le melodie che hanno accompagnato le avventure della loro eroina.

Nel cast di “Margarita” ci saranno anche Julia Calvo e Maria Del Cerro, accanto a nuovi talenti che promettono di arricchire la narrazione con interpretazioni fresche e appassionate. Un ritorno particolarmente atteso è quello di Isabel Macedo, nei panni dell’intrigante Delfina, e Graciela Stefani, la perfida Malala, due personaggi che hanno lasciato un’impronta indelebile nella serie originale. Macedo ha espresso la sua grande felicità nel tornare a interpretare il ruolo della cattiva, un personaggio che ha saputo incarnare due decenni fa. “Non riesco a smettere di piangere quando vedo video e immagini di tutto quello che è successo in questi 20 anni di Floricienta e di tutto quello che verrà”, ha scritto su Instagram.

Ma dove eravamo rimasti?

Negli ultimi episodi della seconda stagione di Floricienta, Flor scopre di essere incinta di Massimo e di aspettare non due, ma tre gemelli: Federico Augusto, Margarita Anna e Andrés Florencio. Ogni nome porta con sé un significato profondo: Federico Augusto: in onore del primo ed eterno amore di Flor, Federico, e del secondo nome di Massimo, Augusto; Margarita Anna: combinazione dei nomi della madre di Flor, Margarita, e di Anna, la madre di Massimo; Andrés Florencio: unisce il secondo nome del defunto padre di Massimo, Andrés, e una versione maschile del nome Flor.

Delfina, ormai in carcere, evade e rapisce la piccola Margarita per chiedere un riscatto. Tuttavia, nel corso del rapimento, Delfina inizia a provare affetto per la bambina, comprendendo il vero significato dell’amore e restituendola ai suoi genitori. Questa esperienza la porta a confessare di essere legalmente sposata con Lorenzo, invalidando i suoi matrimoni con Massimo e Federico, permettendo finalmente a Flor e Massimo di sposarsi. Massimo, rinunciando al titolo di Conte, adotta i fratelli Fritzenwalden e sposa Flor, completando così il loro sogno di una grande famiglia unita.

Florencia Bertotti ha spiegato la sua assenza nello spin-off, dicendo: “Il personaggio di Floricienta aveva appena avuto tre gemelli nella serie e non potevo immaginarla come madre, perché sarebbe stata irresponsabile. Quel personaggio portato alla maternità mi sembrava difficile da raccontare. Sentivo che fino a quel momento era stato perfetto, che si trattava più di voler approfittare del successo che stavamo avendo. Mi sembrava che il risultato ottenuto fosse buono. La gente mi vede molti anni dopo e mi associa a un momento bellissimo, o a un ricordo della propria famiglia, dell’andare a teatro. Sarei ingrata se non lo apprezzassi e se non lo prendessi come una benedizione che le persone mi ricordino con affetto.“.

L’attesa è (quasi) finita: Margarita si presenta come un ponte tra passato e futuro, un’occasione per vecchi e nuovi fan di immergersi in una storia che, come vent’anni fa, parla di sogni, speranza e amore. Prepariamoci a vivere una nuova fiaba, dove ogni episodio è una finestra aperta sulla magia che solo Cris Morena sa creare. La prima puntata sarà pubblicata su HBO Max probabilmente a giugno/luglio o settembre 2024. Non si sa ancora quando la serie arriverà in Italia, ma i fan sperano che possa accadere presto.

Margarita è pronta a conquistare il pubblico, e noi siamo pronti a sognare ancora una volta… Perché, come ci ha insegnato Floricienta, l’amore e i sogni possono cambiare il mondo.

E in ogni sussurro di vento che attraversa il tempo, ricorda: le leggende non nascono, si risvegliano nelle storie che viviamo ogni giorno. Quando i sogni sembrano lontani e le speranze sbiadiscono, è proprio allora che qualcuno, da qualche parte, sta vivendo la sua favola grazie a loro… Grazie a Floricienta, abbiamo imparato che la magia è sempre viva, basta crederci, perché in ogni storia c’è un po’ della nostra vita, pronta a riemergere.” (Junior Cristarella)

Continue Reading

Attualità

A luglio passaporto richiedibile presso gli uffici Postali:...

Published

on

Dal mese di luglio, i cittadini italiani potranno richiedere e rinnovare il passaporto direttamente presso gli uffici postali, secondo quanto annunciato da Giuseppe Lasco, direttore generale di Poste Italiane, durante un incontro con il ministro dell’Interno Matteo Piantedosi. Questo annuncio segna un passo significativo nel progetto Polis di Poste Italiane, volto a migliorare l’accesso ai servizi pubblici.

Caratteristiche del nuovo servizio

L’iniziativa sarà progressivamente disponibile in tutti gli uffici postali italiani, sia nei grandi centri urbani che nei piccoli comuni. “La grande novità è che da luglio, conclusi i necessari passaggi normativi, questo servizio interesserà progressivamente gli uffici postali di tutta Italia“, ha affermato Lasco. Questo significa che anche i cittadini dei comuni più piccoli potranno richiedere il passaporto senza dover viaggiare verso le città maggiori.

Per usufruire del servizio, bisognerà presentare una serie di documenti e seguire le istruzioni specifiche. Ecco una guida dettagliata su cosa portare e come procedere:

Documenti Richiesti

    • Due foto identiche conformi alla normativa.
    • Marca da bollo del valore di 73,50 euro.
    • Ricevuta del pagamento del contributo di 42,50 euro.
    • 14,20 euro per il servizio offerto dalle Poste.
    • Un documento di identità valido e una copia dello stesso.
    • Il vecchio passaporto o, in caso di rinnovo, la copia della denuncia di furto o smarrimento.

    Modalità di Consegna

      • Il passaporto potrà essere ritirato presso l’ufficio della Polizia che ha gestito la richiesta.
      • In alternativa, può essere spedito direttamente a casa con un costo aggiuntivo di 9,50 euro.

      Attualmente, questo servizio non è disponibile per i minorenni, ma si spera che possa essere esteso anche a loro in futuro.

      Importanza dell’Iniziativa

      Questa nuova modalità di richiesta e rinnovo del passaporto è parte di un più ampio sforzo per semplificare i processi burocratici e rendere i servizi pubblici più accessibili. L’obiettivo del progetto Polis di Poste Italiane è migliorare l’efficienza e la qualità dei servizi offerti, avvicinando la pubblica amministrazione ai cittadini.

      Per ulteriori dettagli, è possibile consultare il sito ufficiale di Poste Italiane o visitare il proprio ufficio postale di riferimento.

      Continue Reading

      Curiosità

      Psicologi e fatturazione: ecco cosa sapere

      Published

      on

      La gestione della fatturazione è un aspetto spesso tedioso per gli psicologi, poiché implica una comprensione approfondita delle normative fiscali e la capacità di integrare sistemi efficienti e capaci di mitigare gli impegni dovuti agli obblighi burocratici.

      Di conseguenza, oltre al continuo aggiornamento in ambito clinico, per i professionisti è altrettanto importante poter accedere a notizie per psicologi sempre aggiornate anche in ambito amministrativo, in modo da poter adempiere ai propri doveri fiscali.

      Fattura psicologica: cosa deve includere?

      Perché sia conforme alla legge, una fattura psicologica deve includere una serie di elementi che attestino la chiarezza e la completezza dell’informazione. Nella fattispecie, è necessario inserire dati identificativi dello psicologo, dettagli del paziente, descrizione dei servizi forniti, data e totali dettagliati, inclusa l’IVA qualora applicabile.

      Inoltre, è importante che ogni fattura sia accompagnata da un numero di registrazione unico che ne faciliti la tracciabilità e l’archiviazione. Non meno importante, bisogna assicurarsi che ogni fattura rispetti i requisiti di privacy e protezione dei dati del paziente, in linea con le normative GDPR vigenti. Per approfondire il tema, è possibile accedere alla seguente fonte delle informazioni sulla fatturazione.

      Fatturazione automatizzata

      Per risparmiare tempo e gestire le fatture con efficienza, vi sono diverse piattaforme che permettono di automatizzare il processo di fatturazione, riducendo il carico di lavoro manuale e minimizzando gli errori.

      Oltre all’emissione automatica delle fatture, è anche possibile accedere a una serie di strumenti che offrono funzionalità di tracciamento dei pagamenti e di reportistica, essenziali per una gestire in maniera adeguata le questioni di natura amministrativa e finanziaria.

      Normative e tempistiche di emissione

      In Italia, la normativa generale prevede che le fatture debbano essere emesse entro il 15 del mese successivo a quello in cui è avvenuta la prestazione del servizio. Tuttavia, specificatamente per gli psicologi e altri liberi professionisti, le fatture devono essere emesse entro 12 giorni dalla conclusione del servizio reso o dal ricevimento del pagamento.

      Si tratta di una disposizione stabilita per garantire la corretta registrazione fiscale e contabile, in linea con i requisiti del sistema di fatturazione elettronica, che è obbligatorio in Italia dal 2019 per la maggior parte dei professionisti, inclusi gli psicologi. Chiaramente, occorre sempre tenersi informati e consultare le novità sulla fatturazione elettronica per il 2024.

      Vantaggi della fatturazione elettronica per gli psicologi

      L’adozione della fatturazione elettronica offre numerosi vantaggi per gli psicologi, principalmente nel miglioramento della gestione amministrativa e nella riduzione dei tempi di archiviazione.

      Il sistema elettronico fornisce una maggiore sicurezza nella trasmissione dei dati e permette una migliore tracciabilità delle transazioni, elemento fondamentale per rispondere con precisione alle eventuali richieste dell’amministrazione finanziaria. Inoltre, la fatturazione elettronica consente agli psicologi di ridurre l’impatto ambientale della loro pratica, eliminando la necessità di utilizzare carta e contribuendo così alla sostenibilità del loro operato professionale.

      Implicazioni della non conformità e risorse di supporto

      Non adempiere alle normative sulla fatturazione può provocare una serie di sanzioni onerose, inclusi ritardi nei rimborsi fiscali e multe. Di conseguenza, è essenziale che gli psicologi si mantengano costantemente aggiornati sulle ultime disposizioni legali e fiscali.

      Per facilitare questo processo, esistono numerose risorse online, come portali dedicati alla professione psicologica e aggiornamenti periodici forniti dai collegi professionali. In tal modo, gli psicologi possono accedere a strumenti e informazioni utili per gestire in sicurezza gli obblighi fiscali, assicurandosi che la loro pratica sia non solo efficace dal punto di vista clinico, ma anche conforme sotto il profilo amministrativo e legale.

      In sostanza, l’adeguata gestione della fatturazione, oltre a essere una necessità legale per gli psicologi, si traduce anche in un’opportunità per migliorare l’efficienza e la sostenibilità delle loro pratiche. Mantenendosi informati e sfruttando le tecnologie disponibili, gli psicologi possono trasformare la fatturazione da un compito tedioso a un vantaggio strategico, dedicando più tempo al loro ruolo principale: fornire cure e supporto ai loro pazienti.

      Continue Reading

      Ultime notizie

      Attualità9 minuti ago

      Margarita: dopo 20 anni arriva il sequel di Floricienta per...

      È il 2004 quando “Flor, speciale come te” entra nei cuori di milioni di telespettatori, portando con sé una ventata...

      Ultima ora1 ora ago

      Turbolenza in volo scatena l’”inferno”, cosa è successo sul...

      Il velivolo ha subito un forte e improvviso sbalzo di quota (1800 metri in 5 minuti) che ha lanciato letteralmente...

      Ultima ora1 ora ago

      Meloni: “Nessun ‘grande fratello fiscale’...

      La premier: "Contraria al redditometro. Confronto con Leo sul decreto, se necessari cambiamenti sarò io la prima a chiederli" "Mai...

      Cronaca1 ora ago

      Terremoto a Parma, scossa magnitudo 3.4 in provincia

      La scossa è stata registrata alle ore 10.10 Una scossa di terremoto, di magnitudo3.4, è stata registrata oggi dall'Ingv in...

      Cronaca2 ore ago

      Felice d’Endice alla guida dell’Adnkronos...

      La nomina rappresenta un passo ulteriore verso il rinnovamento del Gruppo Felice d’Endice è il nuovo Direttore di Adnkronos Comunicazione....

      Cronaca2 ore ago

      Chico Forti, oggi l’incontro con la madre a Trento

      L'uscita dal carcere di Verona in mattinata, in viaggio scortato dalla polizia penitenziaria Chico Forti lascerà in mattinata il carcere...

      Ultima ora2 ore ago

      Roma, muore accoltellato in piazza dei Cinquecento:...

      La vittima aveva 41 anni, è stato colpito al torace Un 41enne somalo è morto dopo essere stato accoltellato al...

      Immediapress2 ore ago

      Isola dei Famosi 2024 – Stoppa favorito ma occhio alla...

      Roma, 22 maggio 2024 – Dopo aver debuttato nella fascia oraria della domenica, l’Isola dei Famosi tornerà in onda stasera:...

      Immediapress2 ore ago

      Fare trading? Occorre essere preparati 500 i giovani...

      Caserta, 22 maggio 2024. La carriera di Magdy Hassan Fayed, uno dei massimi esperti di trading, non si ferma: "Nell'ultimo...

      Cronaca2 ore ago

      Meteo, ancora tante piogge fino a domenica: poi arriva...

      Ancora Ancora tante piogge sull'Italia secondo le previsioni meteo di oggi e domani. Il maltempo dovrebbe durare fino a domenica,...

      Esteri2 ore ago

      Gaza, l’Egitto e l’ombra degli 007...

      Lo rivela la Cnn. L'annuncio di Hamas del 6 maggio sull'accordo di cessate il fuoco con Israele non riguardava l'intesa...

      Ultima ora3 ore ago

      Terremoto Campi Flegrei, scossa 3.6. Oggi vertice a Palazzo...

      I comuni più vicini all'epicentro sono stati Bacoli, Monte di Procida e Pozzuoli Una nuova scossa di terremoto, di magnitudo...

      Cronaca3 ore ago

      Terremoto Campi Flegrei, scossa 3.4. Oggi vertice a Palazzo...

      I comuni più vicini all'epicentro sono stati Bacoli, Monte di Procida e Pozzuoli Una nuova scossa di terremoto, di magnitudo...

      Salute e Benessere4 ore ago

      Vaccini: da nord a sud, sempre più ‘open day’

      Nei grandi come nei piccoli centri, si moltiplicano i momenti di sensibilizzazione e informazione ad accesso libero o agevolato, promossi...

      Spettacolo4 ore ago

      Sanremo 2025, Carlo Conti direttore artistico e conduttore...

      L'annuncio al Tg1, ma già l'indiscrezione era stata di fatto confermata dall'ad, Roberto Sergio, che ha postato la foto insieme...

      Spettacolo4 ore ago

      Alessandro Cattelan, da Mtv al ‘sogno’ Sanremo –...

      Gli esordi, Mtv, X Factor, passando per Le Iene,…le mille vite di Alessandro Cattelan conduttore di 'Da vicino nessuno è...

      Sport4 ore ago

      Atalanta-Bayer Leverkusen, oggi finale Europa League in tv...

      La formazione bergamasca disputa la partita più importante della propria storia dopo aver perso la finale di Coppa Italia contro...

      Esteri4 ore ago

      Iran, in migliaia a Teheran per l’ultimo saluto a...

      Omaggio del popolo al presidente morto domenica nell'incidente dell'elicottero su cui viaggiava insieme al ministro degli Esteri Hossein Amir-Abdollahian Sono...

      Cronaca4 ore ago

      Terrorismo, armi e droga: 19 arresti in blitz contro...

      Coinvolti centinaia di poliziotti tra la Svizzera e l’Italia Blitz contro la mafia turca in Italia e in Europa: 19...

      Ultima ora11 ore ago

      Ucraina, Zelensky: “Distruggiamo Russia a...

      Il presidente invia l'ennesimo messaggio ai partner: "Armi servono ora, non in estate" "Nella regione di Kharkiv le nostre forze...