Covid, Bornigia (Piper): “da via libera Governo almeno 3 settimane per riaprire”


“Sì a green pass ma no a mascherina in pista perché può costituire un grave danno alla salute. Se la impongono, moltissime discoteche non riapriranno in quanto è una norma inattuabile e non può essere onere dei gestori far rispettare la regola. E’ ammissibile richiederla solo dove non si fa attività fisica”. Ne parla con l’Adnkronos Giancarlino Bornigia, presidente per il Lazio di Asso-intrattenimento e fra i titolari del Piper, storica discoteca romana.
 

Bornigia si esprime anche sulla data di riapertura delle discoteche determinato dal via libera del Governo: “Siamo a fine giugno e ancora non è stata definita con certezza. Se lo fosse oggi, prima della terza settimana di luglio sarà impossibile riaprire con tutte le autorizzazioni in regola, perché per completare l’iter burocratico occorrono almeno 3 settimane correndo. Ammesso che – rileva – il locale non sia già stato autorizzato. Spero arrivino gli aiuti promessi dal Governo. La nostra – conclude – è una guerra alla mera sopravvivenza”. 

© Copyright Sbircia la Notizia Magazine. Riproduzione riservata.

Cerchi altro? Nessun problema!

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content


Coronavirus Cronaca Ultima ora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *