Connect with us

Sport

Verstappen vince Gp Giappone e doppietta Red Bull. Sainz...

Published

on

Verstappen vince Gp Giappone e doppietta Red Bull. Sainz terzo con Ferrari

Verstappen domina e precede Perez a Suzuka. Sainz davanti a Leclerc

Le Red Bull di Verstappen e Perez

Max Verstappen vince il Gp del Giappone, quarto appuntamento del Mondiale 2024 di Formula 1, e la Red Bull fa doppietta oggi sul circuito di Suzuka. Carlos Sainz, con la Ferrari, chiude al terzo posto davanti alla rossa del compagno di squadra Charles Leclerc, quarto. Verstappen, campione del mondo in carica, scatta dalla pole position e domina la gara centrando la terza vittoria stagionale e la 57esima della carriera.

L'ordine d'arrivo del Gp

L'olandese, leader iridato, precede il compagno di squadra, il messicano Sergio Perez che completa la terza doppietta del 2024. Sainz agguanta il terzo posto con il sorpasso nel 46esimo dei 53 giri ai danni di Leclerc, che deve accontentarsi della quarta piazza.

Alle spalle delle rosse, quinto posto per la McLaren del britannico Lando Norris, seguito dalla Aston Martin dello spagnolo Fernando Alonso, dalla Mercedes del britannico George Russell e dalla McLaren dell'australiano Oscar Piastri. A completare la top ten, la Mercedes del britannico Lewis Hamilton e la RB del giapponese Yuki Tsunoda.

I numeri della Red Bull

Verstappen centra la terza vittoria consecutiva a Suzuka, un'impresa riuscita solo a Michael Schumacher 20 anni fa. Per la 13esima volta in carriera, l'olandese completa la 'tripletta': pole position, vittoria e giro veloce. La Red Bull archivia il 116esimo successo e la 31esima doppietta con la settima vittoria a Suzuka, un bottino che eguaglia il record di Ferrari e McLaren.

La gara comincia col botto

Al via, la RB di Daniel Ricciardo innesca un incidente che coinvolge anche la Williams di Alex Albon: bandiera rossa, gara bloccata. Si riparte dopo mezz'ora e stavolta fila tutto liscio. Verstappen difende la prima posizione e gradualmente guadagna terreno su Perez: dopo 10 giri, ha circa 3'' sul compagno di squadra.

Le Ferrari di Sainz e Leclerc, che supera Hamilton nelle prime battute, marciano in quarta e settima posizione fino alla prima serie di pit-stop che scatta attorno al 16esimo giro.

Leclerc e la strategia

La Ferrari sceglie la strategia con una sola sosta per Leclerc, che rimane in pista con una gomma usurata e si toglie lo sfizio di guidare la gara. Verstappen, con gomme fresche, ricuce il gap dalla Ferrari e si riprende la prima posizione nella 21esima tornata. Il monegasco cede la seconda posizione a Perez nel 26esimo giro, quando commette un errore che precede l'inevitabile rientro ai box per il pit-stop.

Al giro di boa, la Red Bull del campione del mondo viaggia tranquilla con 10'' di vantaggio su Perez. La Ferrari insegue con Sainz terzo a 15'' dal leader in una situazione che appare cristallizzata. Verstappen sbriga la formalità del secondo pit-stop al 35esimo giro, seguito da Perez e da Sainz, che si ritrova in settima posizione al rientro in pista. Lo spagnolo sfrutta il nuovo treno di gomme per iniziare la risalita verso il podio.

Monologo Red Bull e duello Ferrari

Con le Red Bull in totale controllo davanti, si accende la sfida per il terzo posto. Leclerc prova a gestire un paio di secondi di vantaggio sulla McLaren di Lando Norris e sulla rossa di Sainz, che effettua il sorpasso nel 44esimo giro e si incolla alla monoposto del compagno di squadra. Lo spagnolo attacca e in rettilineo, nella 46esima tornata, mette a segno il sorpasso che gli regala il terzo posto.

E' l'ultimo sussulto della giornata, l'ultima porzione di gara è una sfilata verso la bandiera a scacchi. La Red Bull trionfa e fa il pieno, Verstappen rimane l'uomo da battere anche nel 2024. La Ferrari, con Sainz prima guida rispetto a Leclerc, si conferma l'unica monoposto in grado di impensierire il team con le ali. Il Mondiale continua tra 2 settimane con il Gp della Cina in programma il 21 aprile.

Mondiale 2024, le classifiche

La classifica piloti:

1. Verstappen 77 punti

2. Perez 64

3. Leclerc 59

4. Sainz 55

5 Norris 37.

La classifica costruttori:

1. Red Bull 141 punti

2. Ferrari 120

3. McLaren 69

4 Mercedes 34

5. Aston Martin 33.

Un team di giornalisti altamente specializzati che eleva il nostro quotidiano a nuovi livelli di eccellenza, fornendo analisi penetranti e notizie d’urgenza da ogni angolo del globo. Con una vasta gamma di competenze che spaziano dalla politica internazionale all’innovazione tecnologica, il loro contributo è fondamentale per mantenere i nostri lettori informati, impegnati e sempre un passo avanti.

Sport

Per Pogacar doppietta Giro-Tour, i precedenti

Published

on

Ancora un accostamento tra il campione sloveno e Marco Pantani

Tadej Pogacar - Afp

Ancora un accostamento tra Tadej Pogacar e Marco Pantani, dopo il nuovo record dello sloveno sul Plateau de Beille nella 15a tappa del Tour che ha lasciato indietro quello del Pirata di Cesenatico di ben 4 minuti: la doppietta Giro-Tour nella stessa stagione. Pantani è stato l'ultimo a compiere l'impresa, nel 1998: e per 26 anni nessuno ci ha mai riprovato, sia per calcolo sia per l'obiettivo sforzo da mettere in campo.

Il primo a riuscirci è stato l'ineguagliabile mito del ciclismo sportivo, Fausto Coppi. Era il 1949, ed era una prima assoluta, neanche i grandi campioni che lo avevano preceduto avevano completato il "giro della morte", si badi bene in tempi in cui le strade bianche erano la norma e non la piacevole quanto dura eccezione dei nostri tempi. Coppi era Coppi, e quindi non si fermò lì: il bis della doppietta arriva nel 1952.

Dopo l’Airone ci riuscirono, nell'ordine: Jacques Anquetil nel 1964, Eddy Merckx nel 1970, 1972 e 1974 e forse un obiettivo possibile del nuovo Cannibale Pogacar potrebbe essere quello di superare l'originale belga), Bernard Hinault nel 1982 e 1985, Stephen Roche nel 1987, Miguel Indurain nel 1992 e 1993. Sette campioni che hanno segnato la loro epoca in centoquindici anni di storia, dodici volte in 106 occasioni nel quale questo sarebbe stato possibile.

Un solo record ora potrebbe essere battuto, il triplete considerato impossibile da compiere, e mai tentato prima: Giro, Tour e Vuelta tutti nella stessa stagione. Pogacar ha negato di volerci provare, prima "al 100%" ma qualche giorno fa "al 99%": e, considerato la propensione del fuoriclasse sloveno a depistare con le sue dichiarazioni pre o post gara, una flebile speranza di vederlo anche nel giro spagnolo resta in campo. Solo 7 grandi campioni hanno messo in bacheca i tre trofei ma nessuno nella stessa stagione: Anquetil, Gimondi, Merckx, Hinault, Contador, Nibali e Froome.

Continue Reading

Sport

Pogacar vince il Tour de France, trionfa anche nella crono...

Published

on

Lo sloveno si aggiudica l'ultima tappa, doppietta straordinaria dopo il successo al Giro

Tadej Pogacar - Afp

Tadej Pogacar vince il Tour de France 2024 trionfando a Nizza nella crono finale di 33,7 km, 21esima e ultima tappa. Lo sloveno si è imposto in 45'24'' davanti a Jonas Vingegaard, secondo a +1'03'', e a Remco Evenepoel, terzo a +1'14". Il corridore dell'Uae Team Emirates, vincitore in 6 frazioni, realizza la doppietta Giro-Tour nello stesso anno, dopo essersi aggiudicato la Corsa Rosa a maggio. L'ultimo a riuscire nell'impresa era stato Marco Pantani nel 1998. Per Pogacar è arrivata la 84esima vittoria in carriera e la 17esima al Tour de France, mentre sono 58 le vittorie stagionali del team degli Emirati.

Al secondo posto della classifica generale Vingegaard e terzo Evenepoel che si è aggiudicato anche la maglia bianca riservata al miglior giovane. Per quanto riguarda l'Italia decimo posto per Giulio Ciccone, mentre l'eritreo Biniam Girmay si è portato a casa la maglia verde della classifica a punti e l'ecuadoriano Richard Carapaz ha vinto la maglia a pois di miglior scalatore.

Continue Reading

Sport

Gp Ungheria, i messaggi ‘accesi’ tra il box...

Published

on

Rivelato lo scambio via radio con l'ingegnere di pista Will Joseph nelle fasi finali del Gran Premio

Lando Norris  - Afp

Lando Norris, arrivato secondo nel Gp di Ungheria dietro il compagno di squadra Oscar Piastri, è stato protagonista di una serie di accesi messaggi radio con il suo ingegnere di pista Will Joseph nelle fasi finali del Gran Premio.

Norris ha seguito il compagno di squadra della McLaren Oscar Piastri dopo una brutta fuga dalla pole position, ma un secondo pit-stop anticipato lo ha portato in testa. Ma gli è stato poi ordinato di cedere la prima posizione a Piastri, permettendo all'australiano di ottenere la sua prima vittoria in F1. L'agenzia PA ha reso noti gli esuberanti scambi tra Norris e il muretto dei box della McLaren.

I messaggi tra Norris e il team

L'ingegnere di pista di Piastri, Tom Stallard: "Ok, Oscar, una volta arrivato a Lando ci scambieremo le posizioni, ma vogliamo evitare che Lando debba rinunciare a molto tempo in gara". Joseph a Norris: "Abbiamo bisogno che tu risparmi più gomme, per favore. E lascia passare Oscar". Joseph: "Ok, Lando, pensiamo ancora che tu stia usando troppo le gomme. In Curva 4, Curva 11 e le posteriori alle uscite Curva 6, Curva 9. Oscar è 3,5 secondi dietro. So che farai la cosa giusta". Joseph: "Ok, Lando, mancano 10 giri alla fine e pensiamo che entrambe le vetture stiano usando troppo le gomme. Ricorda solo ogni singolo incontro della domenica mattina che abbiamo". Norris: "Sì, beh, digli di aggiornarsi, allora, per favore".

Joseph: "Lando..., non riesce a recuperare. Hai dimostrato il tuo punto e non importa". Norris: "Ho gomme molto più veloci e sotto nessuna pressione. Avrei comunque provato l'undercut". Joseph: "Amico, abbiamo fatto i pit stop in questa sequenza per il bene della squadra". Norris: "E sto lottando per un campionato del mondo, non è vero?". Joseph: "Sto cercando di proteggerti, amico. Lo prometto, sto cercando di proteggerti". Joseph: "Ok, Lando, mancano cinque giri e il modo per vincere un campionato del mondo non è da soli. È con la squadra e avrai bisogno di Oscar e avrai bisogno della squadra". Joseph: "Se ci fosse la safety car, la situazione sarebbe molto imbarazzante. Per favore, fatela adesso". Norris si fa da parte per lasciare che Piastri prende il comando. Norris: "Non hai bisogno di dire niente".

Continue Reading

Ultime notizie

Esteri36 minuti ago

I punti di forza di Kamala Harris secondo Alcaro (IAI)

Secondo Riccardo Alcaro dell'Istituto Affari Internazionali, Harris è l'unica candidata possibile. Con Trump-Vance uno scontro duro ma entusiasmante "Kamala Harris...

Esteri1 ora ago

Ritiro Biden, la sfida di Kamala Harris: oltre 500 deputati...

Per la vicepresidente più di 10 ore al telefono con oltre 100 leader di partito, membri del Congresso, governatori, dirigenti...

Esteri2 ore ago

Trump: “Biden non ha il covid, oggi dimenticherà di...

Il tycoon tra accuse e colpi bassi nei confronti del presidente Usa: "Se non può candidarsi, non può governare il...

Cronaca2 ore ago

Caldo in pausa, torna qualche temporale: ecco dove e per...

Ma già dal weekend le cose potrebbero cambiare Finalmente una tregua dal caldo africano. Una pausa breve, ma pur sempre...

Ultima ora4 ore ago

Kamala Harris, vietato sbagliare: ora la vice di Biden non...

Dopo il flop del 2020 e i gli ultimi, difficili anni alla Casa Bianca, la possibile candidata dem alle presidenziali...

Cronaca4 ore ago

Temporali e forti piogge al Centro-Sud, allerta maltempo...

Dopo le forti ondate di calore, tornano rovesci di forte intensità: ecco le regioni interessate Dopo le forti ondate di...

Cronaca10 ore ago

Roma, tre evasi da carcere minorile Casal del Marmo

Tre giovani tunisini hanno approfittato del caos dopo una rissa Tre minori tunisini sono evasi dal carcere minorile di Roma...

Esteri10 ore ago

Zelensky: “Ucraina grata a Biden, Usa rimangano con...

Il messaggio del leader ucraino per il presidente americano Volodymyr Zelensky rende omaggio a Joe Biden, per "l'incrollabile sostegno" dato...

Esteri11 ore ago

Biden si ritira: la resa del presidente in 24 ore, dalla...

La decisione, il contatto con gli amici, la lettera affidata a X Joe Biden ha deciso di ritirare la candidatura...

Esteri11 ore ago

Biden si ritira, Trump: “Via il presidente peggiore,...

L'ex presidente: "Pensate che Joe abbia il covid? Voleva solo scappare" Joe Biden ritira la candidatura, Donald Trump si prepara...

Esteri11 ore ago

Biden-Harris, il passaggio di testimone non è scontato:...

Con la rinuncia del presidente, a Chicago si avrà una convention aperta con la possibilità di diversi candidati: Kamala front...

Esteri11 ore ago

Biden si ritira e lancia Kamala Harris: “Mi...

Il presidente Usa cede al pressing e lascia. Endorsement alla vice, Trump esulta: "Ora più facile vincere" Dopo settimane di...

Esteri12 ore ago

Biden si ritira, Tajani: “Usa amici dell’Italia...

Le reazioni dopo l'annuncio del presidente americano Joe Biden ritira la candidatura per le elezioni Usa 2024 e cede il...

Esteri13 ore ago

Elezioni Usa, Rizzo (Atlantic Council): “Harris...

L'Adnkronos ha contattato la senior fellow di uno dei più importanti think tank americani per discutere degli scenari per il...

Esteri13 ore ago

Biden ritira candidatura, Putin osserva e aspetta:...

Il Cremlino apparentemente disinteressato dopo la svolta Joe Biden si ritira dalle elezioni Usa 2024 e Vladimir Putin osserva, apparentemente...

Esteri14 ore ago

La ‘pioniera’ Kamala Harris, chi è la vice di...

Prima vice donna alla Casa Bianca, prima donna di colore eletta procuratore distrettuale della California, poi prima donna attorney general...

Esteri14 ore ago

Biden rinuncia alla corsa alla Casa Bianca, ipotesi ricorsi...

Il monito (e la minaccia) di Mike Johnson, lo Speaker repubblicano della Camera Dopo l'annuncio del ritiro di Joe Biden...

Esteri14 ore ago

Biden ritira la candidatura, nel 1968 il passo indietro di...

Non è il primo presidente a compiere il passo indietro Joe Biden ritira la candidatura per le elezioni del 5...

Ultima ora14 ore ago

Biden si ritira, chi sfida Donald Trump? Cosa succede ora

Il presidente esprime il sostegno a Kamala Harris, ma la candidatura della vicepresidente non è scontata Joe Biden ritira la...

Sport14 ore ago

Per Pogacar doppietta Giro-Tour, i precedenti

Ancora un accostamento tra il campione sloveno e Marco Pantani Ancora un accostamento tra Tadej Pogacar e Marco Pantani, dopo...