Connect with us

Cronaca

Armani Operations in amministrazione giudiziaria, indagine...

Published

on

Armani Operations in amministrazione giudiziaria, indagine su sfruttamento del lavoro

La decisione del Tribunale di Milano, l'indagine si concentra anche sul presunto ricorso a manodopera in nero. La società: "Collaboreremo con la massima trasparenza"

Negozio Giorgio Armani a Milano - Fotogramma

Il tribunale di Milano (Sezione misure di prevenzione) ha disposto l'amministrazione giudiziaria per la Giorgio Armani operations spa, società che si occupa della produzione di abbigliamento e accessori del colosso della moda. L'indagine, dei pm Paolo Storari e Luisa Baima Bollone e dei carabinieri del Nucleo Ispettorato del lavoro, si concentra su un presunto sfruttamento del lavoro, attraverso l'utilizzo negli appalti per la produzione di opifici abusivi e il ricorso a manodopera cinese in nero.

L'azienda operante nel settore dell’alta moda sarebbe ritenuta "incapace di prevenire e arginare fenomeni di sfruttamento lavorativo" nel ciclo produttivo "non avendo messo in atto misure idonee alla verifica delle reali condizioni lavorative ovvero delle capacità tecniche delle aziende appaltatrici tanto da agevolare (colposamente) soggetti raggiunti da corposi elementi probatori in ordine al delitto di caporalato" spiegano gli investigatori. Nello specifico contesto, "si è potuto accertare - si legge nella nota dei carabinieri - che la casa di moda affidi, attraverso una società in house creata ad hoc per la progettazione, produzione e industrializzazione delle collezioni di moda e accessori, mediante un contratto di fornitura, l’intera produzione di parte della collezione di borse e accessori 2024 a società terze, con completa esternalizzazione dei processi produttivi".

L'azienda fornitrice "dispone solo nominalmente di adeguata capacità produttiva e può competere sul mercato solo esternalizzando a sua volta le commesse ad opifici cinesi, i quali riescono ad abbattere i costi ricorrendo all'impiego di manodopera irregolare e clandestina in condizioni di sfruttamento". Il sistema consente di realizzare una massimizzazione dei profitti poiché l'opificio cinese - che produce effettivamente i manufatti - fa "ricorso a manovalanza 'in nero' e clandestina, non osservando le norme relative alla salute e sicurezza sui luoghi di lavoro nonché non rispettando i contratti collettivi nazionali del lavoro" riguardo retribuzioni della manodopera, orari di lavoro, pause e ferie. Il Nucleo Ispettorato del Lavoro di Milano, a partire da dicembre 2023, ha trovato quattro opifici irregolari nei quali sono stati identificati 29 lavoratori di cui 12 occupati in nero e 9 anche non in regola sul territorio nazionale.

Negli stabilimenti di produzione effettiva e non autorizzata è stato riscontrato che la lavorazione avveniva "in condizione di sfruttamento (pagamento sotto soglia, orario di lavoro non conforme, ambienti di lavoro insalubri ecc.), in presenza di gravi violazioni in materia di sicurezza sui luoghi di lavoro (omessa sorveglianza sanitaria, omessa formazione e informazione) nonché ospitando la manodopera in dormitori realizzati abusivamente ed in condizioni igienico sanitarie sotto minimo etico". Sono stati denunciati a vario titolo per caporalato i quattro titolari di aziende di diritto o di fatto di origine cinese nonché 9 persone non in regola con la permanenza e il soggiorno sul territorio nazionale. Infine sono state comminate ammende pari a oltre 80.000 euro e sanzioni amministrative pari a 65.000 euro e per 4 aziende è stata disposta la sospensione dell’attività per "gravi violazioni in materia di sicurezza e per utilizzo di lavoro nero".

A partire dal 2017 quattro opifici cinesi avrebbero realizzato accessori per il marchio Giorgio Armani, emerge nell'inchiesta della procura di Milano. L'esternalizzazione della produzione è prassi piuttosto comune, anche per i brand di lusso, ma in questo caso le risultanze investigative hanno svelato che sebbene la produzione fosse ufficialmente affidata a società come la Manifatture Lombarde srl e la Minoronzoni srl, senza la possibilità di sub-appaltare la produzione, in realtà tali beni erano "concretamente prodotti" dagli opifici cinesi, "operanti in regime di sfruttamento dei lavoratori".

Negli opifici cinesi "sono stati rinvenuti i beni con marchio Giorgio Armani (le borse, le cinture) e l'originalità di tali prodotti non è in discussione" si legge nel decreto firmato dai giudici. "Non risulta alcuna autorizzazione chiesta alla Giorgio Armani Operations dalle citate società appaltatrici per i sub-appalti ai cinesi (non vi era alcun contratto scritto tra la società appaltatrice ed i laboratori cinesi)" si precisa. Ai lavoratori, in nero o clandestini, veniva 'affidata' la produzione mentre agli intermediari sarebbe spettato il controllo qualità.

La vicenda fotografata dalle indagini relativa alle quattro ditte cinesi è per il collegio (presidente Paola Pendini, giudici Maria Gaetana Rispoli e Giulia Cucciniello) "un campanello di allarme sintomatico di una più estesa e diffusa organizzazione della produzione. Non si tratta di fatti episodici o limitati a singole partite di prodotti, ma di un sistema di produzione generalizzato e consolidato, tenuto conto che tale modus operandi è stato riscontrato non solo in relazione a differenti categorie di beni (borse, cinture, ecc), ma si ripete, quantomeno dal 2017 sino ai più recenti accertamenti dello scorso febbraio".

La nota della società

"La società ha da sempre in atto misure di controllo e di prevenzione atte a minimizzare abusi nella catena di fornitura", il commento in una nota della Giorgio Armani. “La Giorgio Armani Operations - si legge ancora - collaborerà con la massima trasparenza con gli organi competenti per chiarire la propria posizione rispetto alla vicenda”.

Un team di giornalisti altamente specializzati che eleva il nostro quotidiano a nuovi livelli di eccellenza, fornendo analisi penetranti e notizie d’urgenza da ogni angolo del globo. Con una vasta gamma di competenze che spaziano dalla politica internazionale all’innovazione tecnologica, il loro contributo è fondamentale per mantenere i nostri lettori informati, impegnati e sempre un passo avanti.

Cronaca

Covid Lazio oggi, “esplosione” di contagi: da 1...

Published

on

Medici famiglia: "Dati ministero fortemente sottostimati, ripristinare misure protettive"

Tamponi covid - (Afp)

Esplosione di contagi covid nel Lazio, dove si registrano "da 1 a 3 casi per medico al giorno, con una diffusione non monitorata dai numeri nazionali, poiché è stato notevolmente ridotto il sistema di rilevamento dei tamponi" e quindi i dati ministeriali sono "fortemente sottostimati". A lanciare l'allarme è la Federazione nazionale medici di medicina generale (Fimmg), alla luce dei "dati della rete della Fimmg Roma nella regione Lazio, dove i numeri del Covid stanno risalendo in modo importante, con rischi reali per le persone anziane e debilitate, al punto che la federazione - si legge in una nota - ha già inviato un alert ai medici di famiglia con le misure da intraprendere, non ultima quella di attivare, negli studi ove siano state allentate, le misure di protezione come mascherine e distanziamenti, fornendo le regole di approccio e le informazioni sui comportamenti da tenere per evitare contagi alle persone deboli".

"La patologia influenzale ha lasciato la via a un ritorno importante della malattia Covid, che ha circolato per tutto l'inverno e poi in background nei mesi successivi", dichiara Maria Corongiu, infettivologa e presidente della Fimmg Roma. "Attendiamo di conoscere quale variante stia circolando in Italia, dopo che la variante KP.3 negli Usa ha già preso il sopravvento", aggiunge l'esperta. "Ma il problema maggiore - precisa - è che sono state smantellate tutte le misure di prevenzione e di controllo, il monitoraggio dei tamponi è stato interrotto, e quindi il rischio di contagio per le persone anziani e fragili è elevatissimo. Non ultimo" tra i fattori che preoccupano, Corongiu ricorda "la caduta dell'obbligo delle protezioni individuali negli ospedali dal 30 giugno".

"C'è da precisare - rimarca la presidente Fimmg Roma - che i dati ufficiali peccano di alcuni limiti in quanto molti cittadini eseguono il test in autonomia, non sempre dichiarano al medico la presenza della malattia e quindi una consistente quota delle infezioni non viene rilevata neanche dai medici di famiglia".

"L'incidenza nel Lazio attualmente è di 18 casi ogni 100mila abitanti, con le reinfezioni che sono al 48%", rammentano i medici di famiglia. "Il sistema nazionale ha rilevato nel Lazio 1.007 casi, mentre in Italia sono 5.548, numeri indicativi, ma lontani - avvertono - dalla realtà rilevata".

Continue Reading

Cronaca

Diabete, in Italia sistema misura-glucosio che si applica...

Published

on

Con FreeStyle Libre 2 Plus si controlla la glicemia con un'occhiata al cellulare senza scansionare il sensore o pungere il dito

Diabete, in Italia sistema misura-glucosio che si applica ogni 15 giorni

E' disponibile in Italia per le persone con diabete, a partire dai 2 anni di età, il sensore FreeStyle Libre 2 Plus. Il sistema, che dura 15 giorni - annuncia in una nota Abbott - permette, con un'occhiata allo smartphone, senza pungersi il dito o scansionare il sensore, di controllare i livelli di glucosio aggiornati minuto per minuto e inviati automaticamente al cellulare.

"Dieci anni fa l'arrivo del sistema FreeStyle Libre in Italia - afferma Luigi Russo, General Manager Abbott Diabetes Care Italia - è stato uno dei più importanti progressi tecnologici nella gestione del diabete. Questo sistema di misurazione della glicemia di Abbott, leader a livello mondiale, consente alle persone con diabete di prendere decisioni più consapevoli sulla propria salute. Il sensore FreeStyle Libre 2 Plus rappresenta un ulteriore passo avanti e può semplificare ulteriormente la gestione del diabete fornendo informazioni in tempo reale sui valori del glucosio per una durata di 15 giorni". Il sistema ha anche allarmi opzionali.

In Italia ci sono circa 4 milioni di persone con diabete e il monitoraggio continuo del glucosio con questo nuovo sistema può migliorare la gestione quotidiana della malattia. Con le letture trasmesse automaticamente alla App FreeStyle LibreLink, si può infatti visualizzare il livello del proprio glucosio con una rapida occhiata al cellulare, senza scansionare il sensore, e prendere decisioni più informate su come l'alimentazione, le terapie e l'attività fisica influiscono sui propri livelli glicemici e, di conseguenza, adottare più velocemente comportamenti appropriati per migliorare il profilo glicemico giornaliero, secondo il parere del medico.

Il sensore - spiega la nota - invia automaticamente le letture del glucosio in tempo reale aggiornate minuto per minuto via bluetooth agli smartphone compatibili. E' inoltre possibile impostare allarmi opzionali e notifiche per quando si oltrepassano i livelli di glucosio impostati.

Il sistema - che ha un livello di accuratezza clinica (Mard) di 8,2% - viene applicato sulla parte posteriore del braccio e ha una durata fino a 15 giorni. Dopo una prima scansione del sensore con uno smartphone compatibile - su cui è installata la App FreeStyle LibreLink - è possibile ricevere e visualizzare in tempo reale i dati del glucosio aggiornati, lo storico del glucosio e le frecce di tendenza sull'andamento dei livelli di glucosio, senza pungere il dito. Anche familiari e caregiver possono ricevere automaticamente le letture del glucosio e impostare allarmi opzionali tramite la App, contribuendo a una gestione più serena della malattia.

Il portfolio di FreeStyle Libre, la tecnologia di monitoraggio del glucosio basata su sensori leader a livello mondiale, sta già cambiando la vita di circa 6 milioni di persone con diabete in oltre 60 Paesi. Abbott informa che, mentre sta lavorando con le autorità sanitarie per rendere anche questa generazione di sensori sempre più accessibile e rimborsata per le persone con il diabete in Italia, in questa fase il dispositivo può essere acquistato online sul sito dedicato freestyle.abbott.

Continue Reading

Cronaca

Italia nella morsa del caldo, temperature infernali:...

Published

on

Colonnina sempre sopra i 34 -37 gradi su tante città con picchi addirittura di 42-43°C sulle zone interne della Sicilia

La mappa del meteo

Italia nella morsa del caldo con l’anticiclone africano Caronte, che diventando sempre più potente sembra pronto a dar vita alla settimana più calda dell’estate 2024. Non saranno il sole, il bel tempo e alcuni temporali di calore a essere i protagonisti dei prossimi giorni, ma le temperature che insistentemente continueranno ad aumentare mantenendosi, di giorno, sempre sopra i 34 -37 gradi su tante città con picchi addirittura di 42-43°C sulle zone interne della Sicilia. Le giornate più roventi saranno quelle di giovedì 18 e venerdì 19 luglio.

Per quanto riguarda il Nord i valori più alti si registreranno al Nordest con 37-38°C attesi a Ferrara e 35-36°C a Bologna, Rovigo, Padova e Trieste fa presente iLMeteo.it. Scendendo al Centro le città più calde risulteranno Firenze, Roma e Terni con picchi di 38-39°C se non anche 40°C. Al Sud invece avremo le temperature più bollenti: già si misurano 40°C in Sicilia e in Sardegna, ma questi valori verranno raggiunti anche in Puglia (Taranto e Foggia) e in Basilicata (provincia di Matera), 'soltanto' 35-37°C sul resto delle città.

Ma oltre al caldo si dovrà tener conto anche dell’umidità che aumentando provocherà un clima afoso che si farà sentire soprattutto dalla sera quando su gran parte d’Italia si trascorreranno notti tropicali, ovvero con temperature minime che rimarranno sempre sopra i 20°C.

Oggi, lunedì 15 luglio - Al Nord: sole e caldo, qualche temporale sulle Alpi occidentali. Al Centro: sole e caldo prevalente. Al Sud: soleggiato e molto caldo.

Domani, martedì 16 luglio - Al Nord: caldo in aumento. Al Centro: soleggiato e clima molto caldo. Al Sud: bel tempo e caldo.

Mercoledì 17 luglio - Al Nord: sempre sole e caldo ancora in aumento. Al Centro: soleggiato e picchi di caldo di 38°C. Al Sud: caldo intenso con picchi di 40°C.

Tendenza - sempre soleggiato e caldo in intensificazione.

Continue Reading

Ultime notizie

Cronaca1 ora ago

Covid Lazio oggi, “esplosione” di contagi: da 1...

Medici famiglia: "Dati ministero fortemente sottostimati, ripristinare misure protettive" Esplosione di contagi covid nel Lazio, dove si registrano "da 1...

Immediapress1 ora ago

Smart Working: come gestire l’archivio cartaceo rimasto in...

Milano, 15 Luglio 2024. Negli ultimi anni, lo smart working ha subito una trasformazione significativa, diventando una componente fondamentale del...

Cronaca1 ora ago

Diabete, in Italia sistema misura-glucosio che si applica...

Con FreeStyle Libre 2 Plus si controlla la glicemia con un'occhiata al cellulare senza scansionare il sensore o pungere il...

Esteri2 ore ago

Vaccini nei bambini, allarme Onu: è flop per anti-morbillo

Due agenzie delle Nazioni Unite: "Siamo sotto livelli pre-Covid, +2,7 mln di non protetti". Cresce copertura anti-Hpv tra le ragazze...

Immediapress2 ore ago

Arianna Burzoni: “Una festa per celebrare i primi 50 anni...

L’azienda, fondata nel 1974, ha tagliato il traguardo del mezzo secolo di attività riunendo tutti i collaboratori e i clienti...

Immediapress2 ore ago

Gabriele Feron di FGR: nell’edilizia pubblica e privata...

L’azienda toscana, certificata SOA, FGAS e antincendio, è specializzata in edilizia pubblica e privata e garantisce lavori di demolizione e...

Immediapress2 ore ago

Acquistare gomme online: perché affidarsi a Euroimport...

Torino, 15/07/2024. Da quando lo shopping online è diventato parte integrante delle abitudini di consumo di milioni di italiani, l'e-commerce...

Sport2 ore ago

Coppa America 2024, Argentina trionfa: Colombia battuta 1-0...

L'attaccante dell'Inter Lautaro, partito dalla panchina, va a segno nei supplementari al 112' con il tocco decisivo sull'assist di Lo...

Spettacolo2 ore ago

Caso Morgan e Angelica Schiatti, lui: “Vi racconto...

L'artista su Instagram: "Vi do un'anticipazione, domani e poi tutti i giorni avrete un pezzo per comporre il quadro totale"...

Spettacolo2 ore ago

Brenda e Kelly, l’addio di Jennie Garth a Shannen...

L'attrice in un post: "Era coraggiosa, appassionata, determinata e molto amorevole e generosa. Ho il cuore spezzato" "Sto ancora elaborando...

Cronaca3 ore ago

Italia nella morsa del caldo, temperature infernali:...

Colonnina sempre sopra i 34 -37 gradi su tante città con picchi addirittura di 42-43°C sulle zone interne della Sicilia...

Ultima ora3 ore ago

Bari, incendio a pronto soccorso Policlinico: pazienti...

Le fiamme da una sezione di un quadro elettrico al piano interrato del padiglione Asclepios Un incendio si è sviluppato...

Ultima ora4 ore ago

Trump a Milwaukee per convention repubblicana dopo...

Scendendo dall'aereo il tycoon ha alzato il pugno come dopo l'attacco. Servizi segreti sotto accusa, presidente Usa: "Avviata inchiesta" Un...

Cronaca4 ore ago

Parapendista precipita a Cefalù, intervento con elicottero

Soccorso Alpino e Speleologico Siciliano e IV Reparto Volo della Polizia di Stato sono intervenuti nella zona di Cefalù (Palermo)...

Esteri11 ore ago

Attentato Trump, un agente ha provato a fermare il cecchino

Un poliziotto ha provato a salire sul tetto, Crooks ha puntato l'arma Un agente di polizia ha provato a fermare...

Sport12 ore ago

Coming out di Ralf Schumacher, su Instagram foto con il...

L'ex pilota di Formula Uno: "La cosa più bella della vita è quando hai al tuo fianco il compagno giusto...

Esteri12 ore ago

Attentato Trump, il cecchino ha agito da solo: il punto...

L'Fbi ha aperto l'indagine "per potenziale atto di terrorismo interno". Ecco chi è l'attentatore Le indagini sull'attentato a Donald Trump,...

Sport13 ore ago

Spagna campione d’Europa, Inghilterra battuta 2-1 in...

Decisivo il gol di Oyarzabal all'86' La Spagna è campione d'Europa. Nella finale di Euro 2024, a Berlino, la nazionale...

Cronaca13 ore ago

Omicidio Mollicone, lettera a Mattarella e Meloni:...

La missiva è firmata da Bianca Maria Ferrante, amica di Guglielmo Mollicone, padre della giovane di Arce uccisa nel 2001...

Esteri13 ore ago

Attentato Trump, Servizi Segreti sotto accusa. Biden:...

Dubbi sull'operato degli agenti. Il presidente chiede un'indagine sulle misure adottate al comizio I Servizi Segreti sotto accusa dopo l'attentato...