Connect with us

Spettacolo

In crescendo verso la vita: La sinfonia della rinascita di...

Published

on

In crescendo verso la vita: La sinfonia della rinascita di Fabio D’Amato

By Pierluigi Panciroli

Fabio D’Amato ha deciso di condividere il suo vissuto attraverso la potenza della sua musica. Questa non si dà solo come intrattenimento, ma rappresenta un autentico sostegno psicologico ed emotivo, soprattutto per coloro che hanno attraversato situazioni analoghe alle sue.

Dopo un’operazione di trapianto, una volta dimesso dall’ospedale, D’Amato ha immediatamente cercato di trasformare le profonde emozioni provate in note musicali, creando un brano che è sia un tributo al Professor Ferraresso e al suo straordinario team medico del Policlinico di Milano, sia un messaggio di sensibilizzazione sull’importanza vitale della donazione di organi per il salvataggio e il miglioramento di innumerevoli vite umane.

Si tratta di un inno di rinascita “A Second of a New Life“a breve distanza dal rilascio del suo quinto album, “ES Piano Solo” e del EP “Infinite passion”.

Il talentuoso compositore, all’inizio dell’estate, è tornato a far parlare di sé con solennità grazie al suo singolo, “A Second of a New Life“. Questa straordinaria composizione musicale affronta con profondità i sentimenti complessi legati alla sua personale esperienza vissuta in occasione del trapianto.

Il trapianto di organi è stato la principale fonte di ispirazione per questo brano. In esso sono catturate tutte le emozioni connesse al dono della donazione, arrivata quasi inaspettatamente. La canzone è un vero e proprio caleidoscopio di stati d’animo: dall’annuncio dell’arrivo del donatore all’uscita dalla sala operatoria.

Il brano si apre con una delicata esecuzione solista al pianoforte che avvolge l’ascoltatore in un movimento di note ripetute trasmettendo una sottile tensione. La composizione evolve gradualmente introducendo una sinfonia di archi, mentre il pianoforte crescendo in intensità con note sempre più audaci segna l’inizio dell’intervento chirurgico vero e proprio. Gli archi rientrano con forza riprendendo il tema del pianoforte in un crescendo incessante fino al brusco stop, e lasciando così spazio al ritorno del pianoforte solista sul tema iniziale, creano una sensazione di sospensione.

Il video musicale di questo brano è stato presentato in anteprima esclusiva su Sky TG24.

Il videoclip, magistralmente realizzato da Andrea La Greca, si propone di tradurre in immagini un’esperienza profondamente personale, ma al contempo carica di significati universali. Nel video lo stesso Fabio D’Amato appare in prima persona, interpretando sé stesso mentre si immerge completamente nella creazione di nuovi suoni, nella composizione musicale e nella direzione di un’orchestra immaginaria. Il percorso visivo rappresentato diventa un viaggio emotivo che trascende dalla disperazione alla speranza, ed è enfatizzato dall’uso sapiente del colore e dalla rappresentazione di scene armoniose di vita quotidiana in ambienti naturali rassicuranti.

Il video celebra la vittoria della vita e della sua bellezza ed è un inno alla resilienza umana.

Rappresenta la trasformazione dalla fragilità interiore verso la manifestazione di una forza inarrestabile alla vita. Questo percorso emotivo è guidato dalla potenza delle note musicali, che iniziano come semplici pensieri nella mente di Fabio per poi materializzarsi nella realtà della vita del protagonista, interpretato da Andrea La Greca. Quest’ultimo si confronta con sfide sia fisiche sia mentali per giungere infine ad esprimere una risoluta volontà di rinascita. L’esperienza visiva offerta dal videoclip è un potentissimo messaggio sul fatto che, nonostante le avversità e le difficoltà, la rinascita e la crescita personale sono sempre possibili. Rappresenta un inno alla resilienza umana e alla capacità di superare ostacoli, e ispira chiunque lo guardi suggerendogli di abbracciare la speranza e la possibilità di un nuovo inizio.

Tutti i proventi saranno devoluti ad un’associazione a favore della donazione di organi.

Nell’ impegno volto a migliorare l’assistenza presso il reparto di Chirurgia dei Trapianti di Rene della Fondazione IRCCS Ca’ Granda Ospedale Maggiore Policlinico di Milano, Fabio ha voluto coinvolgere l’Associazione Amici del CROFF in questo progetto. Tale associazione ha l’obiettivo di migliorare la qualità della degenza dei pazienti in tutte le fasi della loro lotta contro la malattia e del percorso di cura. I proventi derivanti dallo streaming e dalle vendite del singolo saranno devoluti a favore dell’associazione, contribuendo in modo concreto a rendere migliore la vita dei pazienti.

Per ulteriori dettagli sull’associazione, è possibile visitare il sito ufficiale al sito ufficiale.

Il significato concettuale della copertina.

L’art work della copertina, realizzato da Andrea Basile, trasmette un profondo significato: i granelli di sabbia racchiusi nella clessidra rappresentano gli istanti fugaci della nostra esistenza e sottolineano come tutto ciò che sembrava immutabile può mutare in un istante, definendo così il nostro destino in modo indelebile.

Ho voluto approfondire meglio il percorso artistico di Fabio D’Amato e per questo motivo è stato un onore per me intervistarlo (link dell’intervista)

Fabio D’Amato è un artista che sin dall’età di 7 anni, con grande passione, si è occupato di musica fino a raggiungere collaborazioni di prestigio.

Facebook: https://www.facebook.com/fabiodamatomusic/
Instagram: https://www.instagram.com/fabiodamatomusic/

You Tube: https://www.youtube.com/channel/UCvADkv3MWOdeUWVV254SQ2g

Spotify: https://open.spotify.com/artist/6EwgM3iiUdpIg388UGbU4p

Sbircia la Notizia Magazine è una testata giornalistica di informazione online a 360 gradi, sempre a portata di click! Per info, segnalazioni e collaborazioni, contattaci scrivendo a info@sbircialanotizia.it

Spettacolo

Urbano Barberini è ‘Sulle spine’, noir-comico...

Published

on

Dal 19 al 21 aprile torna in scena la piece scritta e diretta da Daniele Falleri

Urbano Barberini è 'Sulle spine', noir-comico al teatro Off/Off di Roma

Un noir psicologico a tinte comiche, con spunti di realtà drammatici sviluppati con un filtro ironico schietto e travolgente. E' "Sulle spine", scritto e diretto da Daniele Falleri, con protagonista Urbano Barberini, e la partecipazione di Gianluca Sotgiu: un testo nato nel 1997 ma ancora di un’attualità sorprendente, in scena all’Off/Off Theatre di Roma, da venerdì 19 a domenica 21 aprile.

La trama si dipana attraverso situazioni probabili ma imprevedibili, tanto da spiazzare continuamente lo spettatore con una serie di colpi di scena, che fanno assumere alla storia una parvenza di thriller. Silio, aspirante attore, ex-adolescente bullizzato, sessualmente incerto, dopo aver trascorso l’intera vita alla ricerca continua di un affetto negato, decide di prendere in pugno la situazione e di forzare gli eventi a suo favore. Guidato da una lucida follia, modifica i destini della propria famiglia, passando indenne attraverso situazioni ai limiti dell’attacco cardiaco. Gli eventi evocano episodi di cronaca drammaticamente attuali, tra gli altri la piaga adolescenziale del bullismo. Quali ripercussioni può avere sulla vita di un adulto la ferita mai rimarginata di vessazioni subìte da bambino? Vittime e carnefici vivranno eternamente sulle spine o riusciranno a spuntarle?

"'Sulle Spine' è uno spettacolo molto comico e molto crudele, molto quotidiano e abbastanza surreale per privilegiare nello spettatore il divertimento come sarebbe la formula della vera comicità teatrale", aveva detto Franca Valeri della piece.

Continue Reading

Spettacolo

Kne – I Kustodi di Napoli Est, il nuovo film di Ivan...

Published

on

Dopo il grande successo nelle sale cinematografiche, “Kne – I Kustodi di Napoli Est”, il nuovo film di Ivan Orrico, prodotto da Move e distribuito da Mediterranea Production, approderà a breve su Prime Video. Il lungometraggio, dal sapore neorealista e ispirato a fatti realmente accaduti, narra la vita di una famiglia in uno dei quartieri più disagiati dell’est di Napoli, dove la camorra rappresenta l’unico riferimento. Qui, la criminalità è vista come l’unica risorsa e l’unico ideale per una società corrotta dal desiderio di potere e dall’illusione dei “soldi facili”, anche a costo di sacrificare dignità e valori.

Per i quattro fratelli, educati in una “scuola di malavita”, l’obiettivo è dominare, partendo dal proprio quartiere per estendersi a tutta la provincia. Beppe, Rosa e Vincenzo, dotati per una promettente carriera criminale, sono i fratelli di Ciro, il carismatico leader del gruppo. Dopo un periodo in carcere, Ciro pianificherà un progetto criminale ben definito: eliminare i clan storici per dominare incontrastato il malaffare locale. I fratelli formeranno alleanze e combatteranno guerre distruttive, con numerose vittime, anche innocenti.

Il film offre uno sguardo dettagliato e senza censure sul modo di pensare e agire dei camorristi e sull’evoluzione della criminalità organizzata negli anni: calcolatrice e insidiosa, pronta a infiltrarsi in tutti i settori della società e a servire vendette “su piatti freddi”. Uomini disposti a tutto, anche a tradire il proprio sangue, in cambio di potere e rispetto.

Diviso in due, il mondo del film mostra da un lato coloro che vedono nel crimine l’unica risorsa economica e nella camorra uno stato parallelo; dall’altro, coloro che, tornando sui propri passi, riconoscono il danno causato da questa vita e, affidandosi alla legge, cercano di ristabilire il bene. Il film, toccando temi delicati, mira a scuotere lo spettatore e a promuovere una riflessione sul valore della legalità.

L’opera, come sottolinea Orrico, “puzza di morte ed è assolutamente da evitare”. La prossima uscita di “Kne – I Kustodi di Napoli Est” su Prime Video è il risultato della tenacia e della determinazione di Ivan Orrico, anima del progetto. Il film vanta un cast d’eccellenza, composto sia da nuovi talenti che da attori affermati, come Carmine Monaco, Tommaso Palladino, Walter Lippa, Rosa Miranda e Adriano Piccolo. Le musiche sono state curate dal Maestro Vincenzo Sorrentino, con brani dei cantanti napoletani Luca Blindo (“Pe stu Rione”), Ferna (“Pecchè”) e Ciro Vitale (“Tutta la Notte”).

Continue Reading

Spettacolo

Cinema: si concludono a Siracusa gli Stati generali,...

Published

on

Cinema: si concludono a Siracusa gli Stati generali, duecento ospiti in tre giorni

Si concludono oggi al Castello Maniace di Siracusa, sull'isola di Ortigia, gli “Stati generali del Cinema”: tre giorni di dibattiti, talk e tavole rotonde, con oltre 200 autorevoli rappresentanti di tutto il settore del cinema italiano. L’appuntamento si è concentrato su argomenti chiave come il tax credit, il turismo legato al cinema e l'espansione internazionale, con l'intento di istituire e alimentare un centro di ricerca sulle dinamiche e sulle prospettive del settore audiovisivo. Gli “Stati generali del cinema”, promossi e organizzati dalla Regione Siciliana, tramite l'assessorato del Turismo, dello Sport e dello Spettacolo, in collaborazione con il Ministero del Turismo ed Enit per il primo verticale del turismo, con la direzione scientifica di Antonella Ferrara e la consulenza scientifica di Federico Pontiggia, si sono proposti di coinvolgere, attraverso processi di partecipazione attiva, associazioni professionali, istituzioni culturali e altre organizzazioni rilevanti nel processo decisionale, per garantire una collaborazione efficace tra il settore privato e il settore pubblico nel raggiungimento degli obiettivi comuni.

Tra i tanti intervenuti, il Ministro Daniela Santanché, il Presidente della Regione Renato Schifani, l’assessore regionale al turismo Elvira Amata, Pietrangelo Buttafuoco, Sergio Castellitto, Gabriele Muccino, Paolo Genovese, Francesco Rutelli, Luca Barbareschi, Andrea Occhipinti, Giampaolo Letta, Maria Pia Ammirati, Giampaolo Rossi, Alberto Barbera, Gian Luca Farinelli, Cristina Cassar Scalia, Stefania Auci, David Coco e Ester Pantano.

Tra i panel di oggi, quello su "Premi - Premio ergo sum: distinguere l’eccellenza o certificare i rapporti di forza, verso una regola aurea": dal premio alla carriera alla carriera dei premi, si è cercato di distinguere il valore dei propri riconoscimenti nel tempo, contemplando altresì temi accessori, quali l’esistenza, o la chimera, di uno star-system nazionale. Tra gli ospiti, Piera Detassis, Presidente e Direttrice Artistica della Fondazione Accademia del Cinema Italiano – Premi David di Donatello; Laura Delli Colli, Presidente del Sindacato Nazionale Giornalisti Cinematografici Italiani - Premi Nastri d’argento; Annamaria Granatello, Presidente e Direttrice del Premio Solinas; Flavio Natalia, Direttore di Ciak; Cristiana Paternò, Presidente Sindacato Nazionale Critici Cinematografici Italiani. “Dal manifesto che verrà fuori dal confronto tra gli operatori di settore che hanno preso parte agli Stati generali del Cinema in Sicilia - sottolinea il presidente della Regione Siciliana, Renato Schifani - auspico che arrivino indicazioni concrete, delle linee guida precise, pragmatiche, per la promozione dell'industria cinematografica nella nostra Isola. Siamo abituati a lavorare su cose concrete, quindi in base alle sollecitazioni che verranno lavoreremo per far crescere il settore, dal punto di vista della formazione delle professionalità necessarie, sullo snellimento burocratico e sul potenziamento dei servizi a supporto, sia nel breve sia nel medio termine. Questo è un passaggio chiave anche nell’attuazione della nostra strategia per potenziare l’incoming turistico legato al cinema che da anni, ormai, conosce un’espansione senza sosta e che vede la Sicilia tra le mete privilegiate. Un’occasione per promuovere il “turismo d'inverno” e destagionalizzare i flussi, direzione nella quale stiamo lavorando con l'assessore Amata”.

“Sono particolarmente soddisfatta dal serrato dibattito di questi tre giorni, caratterizzati da una grande partecipazione di registi, autori, attori e operatori del settore - afferma l’assessore al Turismo, sport e spettacolo della Regione Siciliana, Elvira Amata - I contributi emersi sono stati utili e lo saranno ancora più in prospettiva per costruire un sistema che faccia della Sicilia sempre più un fulcro delle produzioni audiovisive. Raccoglieremo tutti gli input ricevuti in un documento “manifesto” da consegnare ai ministri della Cultura e del Turismo, dal quale attingeremo ulteriori azioni da mettere concretamente in campo. A Siracusa si è discusso di temi centrali per il futuro del cinema, comprese le nuove tecnologie e l’intelligenza artificiale. Il governo Schifani ha l’obiettivo di accrescere le risorse da investire per incentivare questa industria che può generare importanti ricadute. Sul fronte occupazionale, puntando a sviluppare una formazione che riesca a offrire in loco professionalità qualificate. Dal punto di vista economico, generando ricchezza grazie all'offerta di servizi efficienti e tempestivi sul territorio destinati alle produzioni, in sinergia con le amministrazioni locali; al contempo favorendo la crescita dei flussi turistici sfruttando la visibilità offerta da film e fiction”.

“Guardare al futuro. E farlo cogliendo i segnali di ripresa su cui contare per uscire dalla crisi in atto, aggravata dalla stasi legata alla pandemia – dichiara Antonella Ferrara, direttrice scientifica Stati Generali del Cinema - Questa la visione costruttiva che ha caratterizzato gli Stati Generali del Cinema convocati a Siracusa con lungimiranza dalla Regione Siciliana, tramite l’assessorato regionale del Turismo, Sport e Spettacolo. I contributi di oltre 200 protagonisti del settore saranno ora alla base di un manifesto del far cinema in Italia, a sostegno dell'intero comparto che opera in quello che, per unanime riconoscimento, è un magico set naturale, scenario di pellicole-capolavoro. Urgente appare infatti stendere le linee guida per avviare alla soluzione i tanti punti nevralgici. Per questo auspichiamo di poter rinnovare annualmente l’appuntamento con gli Stati Generali del Cinema e affrontare di volta in volta focus diversi. Se questa prima edizione, pur caratterizzata da una visione a 360 gradi, ha puntato in particolare sul cineturismo, altrettanta attenzione meritano le prospettive legate alla produzione, alle esigenze autorali, alla promozione, agli incentivi pubblici, alla formazione dei giovani che scelgono di accedere ai mestieri del cinema. Anche in Sicilia, destinazione eletta dell’audiovisivo, la Regione è impegnata a realizzare strutture ancora più competitive per accogliere sempre meglio le produzioni che fruttano indotto primario e secondario. Siamo intanto orgogliosi del riscontro della tre giorni di Ortigia, con 20 panel e un’affluenza ben oltre le aspettative. Una manifestazione dallo spirito inclusivo, che ha visto dialogare rappresentanti istituzionali e addetti ai lavori, per tracciare insieme il percorso del cinema che verrà”.

Continue Reading

Ultime notizie

Ultima ora1 ora ago

Virus delle scimmie, cos’è e come si trasmette...

Il presidente dei virologi Arnaldo Caruso: "Alto rischio di mortalità, almeno nella metà dei casi l'infezione arriva al cervello" Il...

Salute e Benessere1 ora ago

Virus delle scimmie, cos’è e come si trasmette...

Il presidente dei virologi Arnaldo Caruso: "Alto rischio di mortalità, almeno nella metà dei casi l'infezione arriva al cervello" Il...

Ultima ora1 ora ago

La tolgono alla madre per abusi su minori, ma poi torna in...

La polizia ha trovato la piccola in fin di vita, malnutrita e sporca, in casa sua. Inutile la folle corsa...

Ultima ora1 ora ago

Iran, attacco a Israele è flop tecnico: metà dei missili fa...

I dati Usa sull'attacco di Teheran. Al Jazeera: Israele non ha intercettato tutti i missili L'attacco dell'Iran contro Israele è...

Ultima ora1 ora ago

Iran e l’attacco simbolico contro Israele: vittime...

Droni e missili hanno illuminato il cielo israeliano e della Cisgiordania. L'operazione è apparsa alquanto coreografica  Vittime ridotte al minimo...

Salute e Benessere2 ore ago

Il report, 40% italiani farebbe più controlli con liste...

Quattro italiani su 10 farebbero più prevenzione, sottoponendosi a più controlli medici, se i tempi di attesa fossero inferiori. Resta...

Salute e Benessere2 ore ago

Medicina, milza su misura con stampa 3D per pianificare...

La stampa 3D per creare un modello della milza fatto su misura per una paziente, e utilizzato nel pre-operatorio per...

Ultima ora2 ore ago

Sydney, nuovo attacco con coltello: vescovo ferito in chiesa

In totale, 4 persone ferite Nuovo attacco con il coltello in Australia, dopo quello di sabato scorso a Sydney dove...

Ultima ora2 ore ago

Schlein: “Campo largo non è morto. Conte? Avversario...

La segretaria Dem alla 'Stampa estera': "Con l'esecutivo di Giorgia Meloni collaborazione su politica estera ma, dalla salute al lavoro,...

Politica2 ore ago

Schlein: “Campo largo non è morto. Conte? Avversario...

La segretaria Dem alla 'Stampa estera': "Con l'esecutivo di Giorgia Meloni collaborazione su politica estera ma, dalla salute al lavoro,...

Lavoro2 ore ago

Ismea, comparto vitivinicolo vale un terzo del mercato...

Al Vinitaly il convegno “Misure attive e passive di gestione del rischio nella filiera uva da vino” Delle oltre 241.000...

Economia2 ore ago

Ismea, comparto vitivinicolo vale un terzo del mercato...

Al Vinitaly il convegno “Misure attive e passive di gestione del rischio nella filiera uva da vino” Delle oltre 241.000...

Politica2 ore ago

Mo, S. Craxi: “Escalation? C’è il rischio di...

"Teheran usa la causa palestinese come alibi, tutti dobbiamo impegnarci per un legame stretto con il mondo arabo moderato ma...

Spettacolo2 ore ago

Urbano Barberini è ‘Sulle spine’, noir-comico...

Dal 19 al 21 aprile torna in scena la piece scritta e diretta da Daniele Falleri Un noir psicologico a...

Ultima ora2 ore ago

Udinese-Roma sospesa, le ipotesi per il recupero della sfida

Il regolamento prevede che la gara venga recuperata soltanto per i minuti restanti dalla sospensione e, se possibile, entro le...

Sport2 ore ago

Udinese-Roma sospesa, le ipotesi per il recupero della sfida

Il regolamento prevede che la gara venga recuperata soltanto per i minuti restanti dalla sospensione e, se possibile, entro le...

Esteri2 ore ago

Israele chiede all’Onu tutte le sanzioni possibili contro...

L'inviato israeliano delle Nazioni Unite, Gilad Erdan, ha esortato il Consiglio di Sicurezza dell'Onu a imporre "tutte le possibili sanzioni"...

Politica2 ore ago

Perugia, Scoccia chiude campagna elettorale al Barton Park

L'evento di chiusura della campagna elettorale di Margherita Scoccia si terrà il 7 giugno al Barton Park di Perugia. Lo...

Economia2 ore ago

A Gaeta il terzo Summit sull’Economia del Mare

Si è tenuta a Gaeta la terza edizione del Summit sull’economia del mare, una quattro giorni con al centro il...

Ultima ora2 ore ago

Amadeus lascia la Rai, non rinnoverà il suo contratto

Lo ha comunicato il conduttore al direttore generale di viale Mazzini Rossi Amadeus non rinnoverà il suo contratto, in scadenza...