Connect with us

Cronaca

Sir Michael Gambon è morto: addio all’indimenticabile...

Published

on

Sir Michael Gambon è morto: addio all’indimenticabile Albus Silente di Harry Potter

“Siamo devastati nell’annunciare la perdita di Sir Michael Gambon, amatissimo marito e padre. Michael è morto serenamente in ospedale con la moglie Anne e il figlio Fergus al suo capezzale”.

Con queste parole, attraverso il proprio addetto stampa, la famiglia ha annunciato la morte dell’attore, avvenuta a 82 anni per un attacco di polmonite.

Chi era Michael Gambon

Sir Michael Gambon è nato a Dublino il 19 ottobre del 1940, ma è cresciuto a Londra, dove si era trasferito con i genitori, per motivi di lavoro, all’età di sei anni. Suo padre, infatti, era un ingegnere e stava cercando lavoro nella ricostruzione della città, devastata dai bombardamenti della seconda guerra mondiale. Tornato in patria, l’amore per il teatro, portò il giovane Michael a fare richiesta di assunzione, come attore, presso il Gate Theatre di Dublino; da quel momento è iniziata la carriera artistica di uno dei più amati attori britannici. A teatro ha lavorato, tra gli altri, con Laurence Olivier, Eric Thompson, John Dexter, William Gaskill.

Il ruolo di Philip Marlow, scrittore di gialli affetto da artropatia psoriasica, interpretato in “The Sining Detective”, gli è valso il primo dei quattro BAFTA Awards e fama a livello nazionale e internazionale, facendolo diventare una vera e propria star.

Oltre al ruolo di Albus Silente, recitato negli ultimi sei film della serie “Harry Potter”, viene ricordato per le sue interpretazioni in: “Paddington”“Il mistero di Sleepy Hollow”“Insider – Dietro la verità”“Gosford Parl”“Il discorso del re”. Nel 2015 ha interpretato il ruolo di Howard Mollison in “The Casual Vacancy”, una miniserie basata sull’omonimo romanzo di J.K. Rowling. Il titolo di Sir gli è stato conferito nel 1998 dalla Regina Elisabetta II per i servizi resi al teatro. La cerimonia dell’investitura fu presenziata dall’allora Principe Carlo a Buckingham Palace.

I tributi dei colleghi di Harry Potter a Michael Gambon

Vari co-protagonisti di Harry Potter, ma anche altri colleghi dello spettacolo e personalità della politica, hanno reso omaggio a Sir Michael Gambon, rilasciando interviste o, semplicemente, scrivendo dei bellissimi post sui propri canali social. Tra questi, vogliamo ricordare:

Daniel Radcliffe, che ha interpretato Harry Potter, ha condiviso un lungo ed emozionante tributo a Gambon, definendolo: “Uno degli attori più brillanti e disinvolti con cui abbia mai avuto il privilegio di lavorare. Con la perdita di Michael Gambon il mondo è diventato meno divertente. Nonostante il suo immenso talento, la cosa che ricorderò di più di lui è quanto si divertiva a fare il suo lavoro. Era irriverente ed esilarante”.

Rupert Grint, interprete di Ron Weasley: “Mi ha affascinato da bambino ed è diventato un mio modello personale per trovare il divertimento e le eccentricità nella vita”.

Anche Emma Watson, interprete di Hermione Granger, ha ricordato il compagno di set: “Gentile gentile gentile Michael Gambon. Non l’hai mai presa troppo seriamente, ma in qualche modo hai regalato i momenti più seri con tutta la gravità. Grazie per averci mostrato cosa vuol dire indossare la grandezza con leggerezza. Ci mancherai”.

Fiona Shaw, che interpretava Petunia Dursley, ricorda che Gambon le aveva confessato quanto la recitazione fosse centrale nella sua vita.Una volta in macchina le aveva detto “So che parlo molto di questo e quello, ma in realtà, alla fine, c’è solo la recitazione”.

Il Presidente irlandese Michael D. Higgins ha reso omaggio al “Talento eccezionale” di Gambon, elogiandolo come “Uno dei migliori attori della sua generazione”.

Anche J.K. Rowling ha voluto ricordare l’attore scomparso, affidando il suo cordoglio ad un post su X: “Ho appena saputo la terribile notizia su Michael Gambon. La prima volta che l’ho visto è stato in Re Lear, nel 1982, e se qualcuno mi avesse detto che quel brillante attore sarebbe apparso in una delle cose che avessi scritto, avrei pensato che fosse pazzo. Michael era un uomo meraviglioso oltre ad essere un attore eccezionale, e ho adorato lavorare con lui, non solo in Harry Potter, ma anche in The Casual Vacancy. Le mie più sentite condoglianze vanno alla famiglia di Michael e a tutti coloro che lo amavano.”

In verità, l’incapacità di capire che esistono cose peggiori della morte è sempre stata la tua più grande debolezza.”

Abbiamo deciso di concludere l’articolo con questa citazione di Albus Silente, tratta da Harry Potter e L’Ordine Della Fenice, per rammentare che la vita è un dono, ma di fatto un fugace passaggio sulla terra, e la morte, di conseguenza, un ultimo lampo che non deve farci dimenticare quanto di buono fatto e condiviso con chi ci sta accanto. Grazie Sir Michael Gambon per le emozioni che ci hai regalato nei tuoi 52 anni di carriera.

Animato da un’indomabile passione per il giornalismo, Junior ha trasceso il semplice ruolo di giornalista per intraprendere l’avventura di fondare la sua propria testata, Sbircia la Notizia Magazine, nel 2020. Oltre ad essere l’editore, riveste anche il ruolo cruciale di direttore responsabile, incarnando una visione editoriale innovativa e guidando una squadra di talenti verso il vertice del giornalismo. La sua capacità di indirizzare il dibattito pubblico e di influenzare l’opinione è un testamento alla sua leadership e al suo acume nel campo dei media.

Continue Reading

Cronaca

Per gli italiani gli investimenti nella salute sono...

Published

on

Presentata una ricerca Ipsos alla sesta edizione dell''Inventing for Life Health Summit'

 - (Fotogramma)

Come è cambiata la percezione degli italiani sulle priorità pubbliche, alla luce dell'esperienza del Covid e delle cronache di difficoltà quotidiana dell'assistenza sanitaria? In che misura le istituzioni sono pronte a tradurre in iniziative concrete la domanda di salute che arriva dai cittadini? E come assicurare alla filiera industriale delle Life Sciences - determinante per la crescita economica del Paese e la salute e la qualità di vita dei cittadini - l'humus istituzionale, legislativo, economico-finanziario necessario all'innovazione? Su questi temi si sono confrontati decisori ed esperti in occasione della sesta edizione dell''Inventing for Life Health Summit', anche quest'anno dedicato al tema 'Investing for Life: la Salute conta!', organizzato da Msd Italia oggi al Maxxi di Roma. Durante l'evento è stata presentata una ricerca Ipsos che mostra come, per gli italiani, la salute è una priorità su cui investire, più ancora di altre voci come il lavoro.

"Investire nella sanità - ha affermato Nicoletta Luppi, presidente e amministratrice delegata di Msd Italia - produce, per definizione, un impatto positivo sulla salute di cittadini e pazienti; ma tante sono le esternalità positive generate, sia in termini di effetti sugli obiettivi dello sviluppo sostenibile che di crescita economica e sociale del Paese. La salute ha bisogno di investimenti e di innovazione; ma l'innovazione ha bisogno di un ecosistema attrattivo. Riconosciamo al nuovo Governo di aver previsto, con l'ultima legge di Bilancio, un significativo aumento delle risorse destinate alla sanità pubblica e un ulteriore ribilanciamento dei tetti di spesa farmaceutica pubblica, ma i problemi non sono stati risolti. In quanto parte attiva e di valore dell'ecosistema della salute, vogliamo essere portatori di proposte responsabili, lavorando insieme per un futuro di salute in cui nessuno resti indietro".

"In particolare - ha sottolineato Luppi - chiediamo che la salute sia mantenuta in cima all'agenda politica e istituzionale sia a livello europeo (guidando la revisione farmaceutica all'insegna del progresso) che nazionale (aumentando progressivamente le risorse destinate al Servizio sanitario nazionale). Auspichiamo, inoltre, l'adozione di una strategia italiana per le Life Sciences, in grado di posizionare la ricerca e la filiera industriale sugli standard internazionali più avanzati, rendendo il Paese ancor più attrattivo nei confronti degli investimenti esteri. E pensiamo che sia necessaria la definizione di una nuova governance per il settore farmaceutico: un nuovo modello di finanziamento della spesa farmaceutica pubblica che premi e incentivi l'innovazione (grazie anche all'inclusione dei farmaci con innovatività condizionata all'interno del capiente Fondo per i farmaci innovativi) e che riconosca nella spesa sanitaria un asset strategico per il Paese, rivedendo, di conseguenza, i criteri di contabilizzazione almeno di una sua quota, quella destinata all'immunizzazione, come spesa in conto capitale e non corrente".

Secondo i dati della ricerca Ipsos 'Priorità e aspettative degli italiani per un nuovo Ssn', presentata dal presidente Nando Pagnoncelli, nel giro di 2 anni è aumentata dal 52% al 69% la quota di italiani che indicano salute e sanità come le priorità assolute su cui il Governo dovrebbe investire, davanti al lavoro e ai costi dell'energia. In particolare - emerge dall'indagine - andrebbero privilegiati pronto soccorso, assistenza ospedaliera e prevenzione. Le incognite sull'intelligenza artificiale hanno forse contribuito a raffreddare gli entusiasmi per la trasformazione digitale, che viene comunque ritenuta utile dal 68% degli italiani (contro il 79% del 2021). Non solo. Dal sondaggio risulta che quasi 9 italiani su 10 ritengono che la sanità pubblica rappresenti una priorità strategica per il Paese e che sia necessario un aumento del suo finanziamento.

"Salute e sanità - ha osservato Pagnoncelli - restano la prima priorità per il Governo nelle attese dell'opinione pubblica italiana. Le razionalizzazioni che investono la sanità pubblica, amplificate dalle notizie di cronaca sulla pressione cui sono sottoposti gli operatori sanitari, rinforzano l'urgenza di azione attesa sui servizi e l'assistenza ospedaliera, soprattutto di primo soccorso. Una menzione particolare meritano le opinioni che abbiamo raccolto sulla digitalizzazione della sanità, elemento centrale della Missione 6 del Pnrr. La rapidità dell'evoluzione degli strumenti digitali, pensiamo all'Ai generativa, sta generando sentimenti conflittuali nell'opinione pubblica, con ansie e aspettative. Il timore della perdita dell'indispensabile contatto umano, si compensa con l'attesa di efficientamento nei processi e di progressi nella precisione e rapidità delle diagnosi. Resta elevato e stabile il riconoscimento di ruolo all'industria farmaceutica e robusta è anche la convinzione che essa sia fattore di potenziale stimolo alla crescita economica del Paese".

"La filiera industriale delle Scienze della vita rappresenta un settore altamente strategico per l'Italia grazie a elevati moltiplicatori dell'attività economica e di impatto sociale, una forte propensione agli investimenti in ricerca e in produzione, al capitale umano di qualità - ha evidenziato Valerio De Molli, Managing Partner e amministratore delegato di The European House-Ambrosetti - Se si considera che a livello globale ogni anno il settore investe più di 200 miliardi di dollari e l'Italia ne intercetta meno dell'1%, appare evidente che dobbiamo porci l'obiettivo di attrarre il maggior ammontare possibile di investimenti. Per aumentare la nostra attrattività, ed essere più competitivi nella competizione globale, è necessario agire con un portafoglio integrato di interventi e politiche, in grado di fronteggiare le sfide del sistema-Paese nel suo complesso a partire dal rafforzamento del Servizio sanitario nazionale, da una nuova strategia per il settore farmaceutico e dall'elaborazione di un vero e proprio Piano nazionale delle Life Sciences. Dobbiamo agire rapidamente per non perdere terreno nei confronti dei principali Paesi europei nostri competitor che hanno adottato strategie chiare e Piani di settore orientati a sostenere e incentivare l'industria, premiando sempre più la ricerca e l'innovazione".

La crescita degli investimenti - è emerso dal dibattito - potrà contribuire anche a dare maggiore attenzione ai bisogni dei pazienti nel percorso diagnostico-assistenziale: più di 8 italiani su 10 sono convinti che i pazienti debbano essere attivamente coinvolti nei processi decisionali di cura, e il 67% giudica positivamente il ruolo svolto dalle associazioni a favore dei pazienti. "Per le associazioni pazienti - ha rimarcato Elisabetta Iannelli, segretario generale Favo - è di fondamentale importanza investire ed ottimizzare le risorse per gli screening e per le cure oncologiche come richiesto dalla Mission on Cancer e dall'Europe's Beating Cancer Plan che pongono come obiettivo di salvare milioni di vite umane. Prevent what is preventable", è il messaggio.

"L'Italia - ha proseguito Iannelli - deve investire per raggiungere l'obiettivo posto dall'Ue di garantire che il 90% della popolazione acceda agli screening oncologici e alla vaccinazione da Papillomavirus. E' necessario investire nel digitale anche per facilitare l'accesso agli screening e aumentarne l'adesione anche mediante incentivi come quelli di recente previsti dalla Regione Lombardia. E' essenziale investire nella genomica per una medicina sempre più personalizzata anche riguardo agli screening che potranno essere finalizzati ancor più a diagnosticare malattie il cui rischio sarà individuato dai test genomici. Ridurre il carico delle malattie prevenibili e diagnosticabili precocemente è un investimento fruttuoso per la sanità e per il Welfare State e significa anche ridurre il carico di dolore e la tossicità finanziaria che il tumore e i trattamenti antitumorali comportano per il malato e per la sua famiglia".

Il tema degli investimenti in Ricerca&Sviluppo va inquadrato nello scenario che vede l'Europa impegnata ad attrarre risorse per i settori a maggiore potenziale, come quello delle Life Sciences. "L'Europa sta perdendo terreno rispetto ai suoi concorrenti globali - ha ammonito Louise Houson, presidente Core Europe & Canada Region Msd International - Negli ultimi 20 anni, la quota degli investimenti in Europa in R&S è diminuita del 25% e dobbiamo rafforzare il sistema di incentivi europei per riorientare gli investimenti in R&S verso l'Europa".

"Nel 2023 - ha ricordato Houson - l'Unione europea ha avviato la prima revisione completa dell'intero quadro legislativo farmaceutico europeo in 20 anni - la 'Eu Pharmaceutical Strategy' - di cui sosteniamo pienamente gli obiettivi: garantire ai pazienti di tutta l'Europa un maggiore accesso ai farmaci e ai vaccini di oggi e rafforzare il contesto europeo per l'innovazione dei trattamenti di domani. Purtroppo", però, "alcune delle riforme proposte stanno portando a compiere passi indietro per quanto riguarda l'innovazione medica, riducendo i diritti di esclusività in tutti i settori, oltre a ridurre la durata della protezione dei dati regolatori e l'esclusività di mercato per i farmaci orfani".

"La riduzione degli incentivi farmaceutici - ha avvertito Houson - rischia di compromettere ulteriormente gli investimenti in R&S in Europa e non risolve le questioni principali dei ritardi nell'accesso ai farmaci da parte dei pazienti europei: ritardi che risiedono nei sistemi sanitari nazionali. E' importante che l'Europa mantenga la competitività per attrarre una maggiore quota di investimenti da destinare alla Ricerca&Sviluppo. Le aziende operano a livello mondiale e le decisioni legate agli investimenti sono legate all'attrattività dell'ecosistema di R&S. A tal proposito, accolgo con piacere la posizione del Governo italiano, che ha espresso una profonda preoccupazione per l'indebolimento dei diritti di protezione dei dati proposto dalla riforma farmaceutica".

"Le acquisizioni scientifiche in sanità e l'innovazione delle terapie - ha commentato Francesco Zaffini, presidente della X Commissione Affari sociali, sanità, lavoro pubblico e privato, previdenza sociale del Senato - migliorano la qualità di vita, ampliano le opzioni di cura a disposizione dei pazienti e le rendono generalmente più accessibili, contribuendo così a promuovere la salute ed il benessere della società. Sul tema dei prodotti farmaceutici, i contenuti del processo di revisione della legislazione europea portato avanti sin qui dalla Commissione contengono aspetti sui quali nutro diverse perplessità e queste criticità sono state strutturate e sintetizzate in ben due pareri rilasciati dalla Commissione che presiedo e in un position paper presentato dal Governo italiano. Il principale compito delle istituzioni in questa direzione è di incoraggiare l'innovazione del comparto farmaceutico nazionale ed europeo, che rappresenta un vero e proprio asset strategico, e contestualmente sostenere lo sviluppo delle terapie avanzate e dell'utilizzo dell'approccio multidisciplinare dell'Hta. Auspico dunque che la discussione a livello europeo sia finalizzata a rafforzare, e non indebolire, l'ecosistema di innovazione e progresso a beneficio della disponibilità dei farmaci e quindi della tutela della salute".

Continue Reading

Cronaca

Natalità, il sistema Italia rischia di saltare

Published

on

Gli esperti riuniti agli Stati Generali di Bologna, a breve potrebbero esserci più pensionati che lavoratori attivi

Continue Reading

Cronaca

Napoli, voragine al Vomero: inghiottite 2 auto

Published

on

Due persone sono state portate in salvo senza aver riportato danni fisici

Ancora un cedimento stradale a Napoli. Una voragine si è aperta alle cinque di stamattina lungo via Morghen, angolo via Bonito, al quartiere Vomero. Il cedimento del manto stradale ha inghiottito un albero e due vetture in transito. Due persone sono state portate in salvo senza aver riportato danni fisici, mentre uno stabile con all'interno 20 persone è stato sgomberato.

Continue Reading

Ultime notizie

Attualità1 ora ago

Introduzione al Marketing Transmedia: Cos’è e Come...

Grazie all’incessante cambiamento delle abitudini dei consumatori e dalla sempre crescente competizione nel panorama commerciale  il marketing transmedia si è...

Ultima ora2 ore ago

F1 test 2024, Verstappen comanda in Bahrain: Leclerc...

L'olandese della Red Bull è il più veloce L'olandese della Red Bull Max Verstappen è il più veloce a metà...

Immediapress2 ore ago

Daniele Camicia nuovo Direttore Generale di Andriani

L’ingresso del manager coincide con la rapida ascesa dell’azienda pugliese, pronta a consolidare anche a livello internazionale la propria leadership...

Esteri2 ore ago

“Navalny ucciso con un pugno al cuore”

Lo sostiene l'attivista russo per i diritti umani Vladimir Osechkin che parla di un "tecnica in perfetto stile Kgb" Il...

Cronaca2 ore ago

Per gli italiani gli investimenti nella salute sono...

Presentata una ricerca Ipsos alla sesta edizione dell''Inventing for Life Health Summit' Come è cambiata la percezione degli italiani sulle...

Immediapress2 ore ago

Giovanni Maugeri: “Sfatiamo un mito: a molti direttori...

Le conoscenze manageriali sono indispensabili per il successo del direttore d’albergo e dell’intera struttura ricettiva. Il Metodo Maugeri® si configura...

Economia2 ore ago

In Europa identità digitale sotto attacco, Italia terza per...

L'Europa è stata la regione più bersagliata nel 2023 sul fronte dei furti di identità digitali con il 32% degli...

Sport2 ore ago

Messi mania negli Stati Uniti, costo biglietti alle stelle...

Per debutto stagionale prezzi medi in salita del 585% E' Lionel Messi mania negli Stati Uniti. I prezzi dei biglietti...

Sport2 ore ago

Tuchel lascia il Bayern a fine stagione: esodo allenatori...

Dopo Klopp e Xavi, un altro addio: si libera l'ennesima panchina di una big Un altro allenatore di una big...

Immediapress2 ore ago

Una notte da Champions con Nicola Ventola:...

Grazie alla seconda edizione dell’iniziativa PlanetChampiONs, organizzata dal portale di intrattenimento con la storica community, due supporter hanno vissuto l'andata...

Sostenibilità2 ore ago

Case Green, gli italiani spenderanno dai 20.000 ai 50.000...

La Direttiva verrà discussa a metà marzo, a rischio il 43% del patrimonio residenziale italiano Milioni di famiglie italiane potrebbero...

Economia2 ore ago

Cosmetica Italia: 15 miliardi di euro fatturato 2023

Il valore è trainato dall'export, 7 miliardi La cosmetica tra le eccellenze del Made in Italy. "I dati preconsuntivi sul...

Cronaca2 ore ago

Natalità, il sistema Italia rischia di saltare

Gli esperti riuniti agli Stati Generali di Bologna, a breve potrebbero esserci più pensionati che lavoratori attivi

Immediapress2 ore ago

Tendenze delle vacanze nel 2024: dove andare...

Milano, 21 febbraio 2024. L'anno 2024 offrirà un'entusiasmante serie di tendenze per le vacanze che ispireranno gli appassionati di viaggi...

Cronaca2 ore ago

Napoli, voragine al Vomero: inghiottite 2 auto

Due persone sono state portate in salvo senza aver riportato danni fisici Ancora un cedimento stradale a Napoli. Una voragine...

Cronaca3 ore ago

Rosina: “Italia in denatalità da 40 anni”

"Da 2 figli per donna ora il dato dice 1,25, Paese con la situazione più difficile in Europa" così Alessandro...

Cronaca3 ore ago

De Palo: “500 mila Nascite o salta il sistema”

"Bisogna fare squadra o rischiamo di perdere la partita più importante" così Gigi De Palo, presidente della Fondazione per la...

Spettacolo3 ore ago

Morto a 64 anni Tony Ganios, star di Porky’s

L'attore comico ha interpretato il personaggio dello studente superdotato Anthony 'Pilone' Tupperello nella serie di commedie sexy degli anni '80...

Immediapress3 ore ago

Europa League – Roma contro il Feyenoord ti guida Lukaku...

Roma, 21 febbraio 2024 – Il fortino Olimpico, 8 successi e un pareggio negli ultimi 9 incontri a eliminazione diretta,...

Immediapress3 ore ago

Eugenio Falco Rivela Le 5 Strategie Vincenti per la...

Eugenio Falco, pioniere del marketing digitale con oltre 20 anni di esperienza e un comprovato track record di successi, ha...