Connect with us

Attualità

Chiara Ferragni su Instagram: «Chiedo il vaccino per tutte...

Published

on

Chiara Ferragni su Instagram: «Chiedo il vaccino per tutte le persone fragili e per tutti coloro i cui diritti sono stati calpestati»

Oggi la nonna di Fede farà il vaccino. E sapete perché? Perché dopo le mie stories di critica alla gestione dei vaccini di ieri, un addetto alla vaccinazione ha chiamato nonna Luciana chiedendo “Lei è la nonna di Fedez? Alle 12 può venire a fare il vaccino”. Se ieri ero arrabbiata oggi lo sono ancora di piú pensando che nonna Luciana, che aveva diritto di essere vaccinata da mesi, riesce a far rispettare un suo diritto solo perché qualcuno ha paura che io possa smuovere l’opinione pubblica. E invece le altre nonne che hanno lo stesso diritto e non hanno chi può farsi sentire mediaticamente come faranno? Chiedo il vaccino per tutte loro, per tutte le persone fragili, per tutti coloro i cui diritti fino ad oggi sono stati calpestati. Ho molto riflettuto nelle ultime settimane se espormi e dire la mia su una situazione molto complicata e più grande di me o no, ma dopo questo ho deciso di farlo. Ho letto molto, mi sono informata cercando di ascoltare pareri diversi di gente che reputo esperta e con opinioni discordanti, ma ho deciso di parlare e dire quanto sono delusa, dispiaciuta, amareggiata e anche un po’ incazzata. Incazzata nel leggere ancora di altri 500 morti solo ieri. Sono incazzata perché da più di un anno siamo chiusi in casa, da più di un anno la gente muore, da più di un anno i bambini non vanno a scuola e si chiede alle aziende, ai commercianti, ai ristoratori e non solo, di avere pazienza e tenere duro. Ma la gente che ha dovuto chiudere le proprie attività è stanca, sono stanchi i miei amici in cassa integrazione da un anno e stanno ancora peggio quelli che il lavoro Io hanno perso perché i loro contratti scadevano o i freelancer con le partite iva e i liberi professionisti. Ho pianto ascoltando le loro storie e le storie di amiche che hanno perso una madre, un nonno, uno zio. E tutto questo perché? Perché da un anno gli errori di chi dovrebbe prendersi cura di tutti noi si susseguono. Prima non si riescono a comprare le mascherine o si comprano dalla Cina e sono pure troppe care, poi non si hanno i reagenti per i tamponi e poi saltano i tracciamenti dei contagi e non si sono rinforzate le terapie intensive e adesso sto casino con i vaccini. Vedere l’Europa a corto di vaccini perché non è riuscita a fare un accordo decente con le case farmaceutiche è desolante. Vedere la Lombardia che fa un casino dietro l’altro è scoraggiante. Mi fa arrabbiare vedere i responsabili che continuano a sbagliare, sia quelli che c’erano e sono andati via che quelli che ci sono sempre stati e sono ancora sulle loro poltrone senza vergogna. Fino ai nuovi responsabili, quelli che sono arrivati e non si prendono le colpe di quello che continua a succedere. A me, come a tutti, non interessa chi siete, da quale partito arrivate e quale è la vostra storia, quello che ci interessa è l’incapacità di non riuscire nemmeno a prendere correttamente le prenotazioni di un vaccino di quello che potrebbe essere il nonno di tutti e si è fatto chilometri nella speranza di vaccinarsi. Quello che ci lascia senza parole e vedere quanto siamo indietro con le vaccinazioni nonostante siamo stati i primi in Italia a trovarci in questo casino e a causa vostra saremo gli ultimi a uscirne. Vogliamo che vi diate una mossa, che se sbagliate chiedete scusa e poi lasciate le vostre poltrone a chi ne ha le capacità. Vogliamo che chi sbaglia paga, come è giusto che sia. Vogliamo vaccinare il prima possibile i nostri cari piú fragili e smettere di aver paura che tra quei 500 morti al giorno possano esserci i nostri affetti. Da persona privilegiata quale sono nelle scorse settimane ho pensato a cosa avrei potuto fare per aiutare a migliorare la situazione come ho provato a fare lo scorso anno ma non ho trovato una soluzione. E allora ho capito che intanto potevo fare questo appello per tutti i messaggi di followers che mi hanno raccontano le loro storie durissime legate al Covid e mi hanno chiesto di parlarne. Questo appello lo faccio a Mario Draghi, persona che stimo e per la quale va il mio supporto e comprensione perché non posso nemmeno immaginare quanto è incasinata la situazione che ha ereditato. Questo appello lo faccio ancora di più ad ogni singolo politico, ministro, parlamentare, presidente di regione, ecc. a loro dico: basta chiacchierare! Basta! Adesso bisogna rimboccarsi le maniche e lavorare perché la gente è stanca! Vogliamo tornare ad essere orgogliosi di essere lombardi, italiani, europei! Perché oggi non siamo più certi di poterlo essere! #sveglialtalia #wakeupEurope“.

Questo è il messaggio lanciato da Chiara Ferragni in un post su Instagram.

Animato da un’indomabile passione per il giornalismo, Junior ha trasceso il semplice ruolo di giornalista per intraprendere l’avventura di fondare la sua propria testata, Sbircia la Notizia Magazine, nel 2020. Oltre ad essere l’editore, riveste anche il ruolo cruciale di direttore responsabile, incarnando una visione editoriale innovativa e guidando una squadra di talenti verso il vertice del giornalismo. La sua capacità di indirizzare il dibattito pubblico e di influenzare l’opinione è un testamento alla sua leadership e al suo acume nel campo dei media.

Attualità

Race for the cure: Claudia Conte con i dipendenti di Plaza...

Published

on

“Ogni giorno, migliaia di donne in tutto il mondo affrontano questa sfida con coraggio e dignità. È nostro dovere unirci a loro, offrendo il nostro sostegno, la nostra solidarietà e la nostra determinazione”.

Con questo appello, i membri della squadra Plaza Premium Lounge, Aeroporto Leonardo da Vinci – Fiumicino, annunciano il loro sostegno alla lotta contro il cancro al seno,partecipando alla “Race for the Cure”, la più grande manifestazione in Italia e nel mondo per la lotta ai tumori del seno.
Il team di 15 persone si prepara infatti a scendere in pista oggi, domenica 12 maggio, dimostrando il proprio costante sostegno alle pazienti che lottano contro questa malattia in tutta Italia.

“Il tumore al seno getta un’ombra lunga, colpendo innumerevoli donne in Italia. Siamo immensamente orgogliosi di restituire qualcosa alle comunità che serviamo. Partecipare a Race for the Cure ci permette di fare davvero la differenza nella vita delle donne che lottano contro il cancro al seno e delle loro famiglie. È una causa che ci sta molto a cuore e ci impegniamo a contribuire insieme alla nostra squadra”,afferma Analia Marinoff, Area General Manager, Italia, Finlandia e Germania di Plaza Premium Group.

Una grande iniziativa, che avrà come testimonial la giornalista e scrittrice Claudia Conte: “Le donne che combattono questa malattia affrontano sfide emotive e fisiche che possono sembrare insormontabili. Noi donne siamo guerriere e unite possiamo sconfiggere e vincere ogni male. Insieme, possiamo combattere il cancro al seno, ispirando speranza, promuovendo la ricerca e offrendo conforto a coloro che ne sono colpite. Voglio ricordare che la prevenzione e’ l’unica arma che abbiamo per evitare conseguenze più gravi”.
Un impegno che sostiene non solo le pazienti, ma sottolinea anche l’importanza dell’unità e del team building tra il suo staff. Mentre si allacciano le scarpe da corsa e uniscono le forze per affrontare questa causa fondamentale, i membri del Plaza Premium Lounge di Roma non sono solo colleghi, ma una comunità affiatata che si impegna a fare la differenza.

Attraverso i loro sforzi collettivi nella formazione, nella raccolta fondi e nella partecipazione a Race for the Cure, rafforzano i legami e coltivano uno spirito di solidarietà sul posto di lavoro. Questa esperienza condivisa non solo migliora il coinvolgimento dei dipendenti, ma rafforza anche i valori fondamentali di Plaza Premium Group: empatia, collaborazione e responsabilità sociale.

Continue Reading

Attualità

Claudia Conte nel carcere di Salerno incontra le detenute e...

Published

on

La mamma è una figura essenziale nella vita dell’uomo, e Universo Humanitas, per celebrare la speciale festa, ha deciso di organizzare una missione di solidarietà presso la Casa Circondariale di Salerno.

Ivolontari hanno preparato un pranzo speciale per le mamme detenute e i loro figli, che per l’occasione sono venuti a trovarle.
Insieme a loro un’ospite d’eccezione, la giornalista, conduttrice ed attivista per i diritti umani Claudia Conte, che dichiara:
“Sono contenta di trascorrere questa giornata con le mamme detenute e i loro bambini. Ogni persona merita una seconda opportunità. Credo nel valore sociale dei progetti di inclusione e rieducazione. Tra sovraffollamento, droga, aggressioni agli agenti della Polizia Penitenziaria, disagio mentale e suicidi, la situazione nella carceri è drammatica. E’ necessaria una riorganizzazione del sistema carcerario. Encomiabile l’attività svolta in tale direzione dagli enti di volontariato che promuovono attività di sport e lavoro per i detenuti osservando l’articolo 27 della Costituzione che sancisce la funzione rieducativa della pena.”

Durante la visita, i volontari hanno preparato un pranzo solidale, organizzato in collaborazione con il Lions Club Salute e Solidarietà Pierluigi Schiavone e il Ministero della Salute dell’Ordine di Malta OSJ.

<<Noi di Universo Humanitas da oltre 40 anni siamo in prima linea non solo per i malati, ma per la collettività – ha commentato Roberto Schiavone di Favignana, presidente di Universo Humanitas – già in passato abbiamo dedicato la nostra attenzione alle detenute della Casa Circondariale di Salerno e continueremo a farlo anche con altre iniziative, affinché le ospiti del carcere possano vivere momenti di integrazione e gioia condivisa, ma anche di prevenzione sanitaria attraverso screening senologici gratuiti>>.
A conclusione verranno consegnati dei piccoli doni per le mamme e i loro pargoli, affinché possano ricordare questo giorno speciale.

Continue Reading

Attualità

Dal 10 al 25 maggio invia un sms solidale al 45589 e salva...

Published

on

Ogni vita è preziosa, e va difesa. Nel nostro Paese circa 700mila cani vaganti e 2,4 milioni di gatti “liberi” vivono per strada abbandonati a se stessi, esposti alla fame, al freddo, agli abusi. Altre decine di migliaia di animali vegetano nei box dei canili e dei gattili, che vorremmo svuotare.

E poi ci sono gli animali selvatici, di cui l’uomo ha invaso gli habitat e che sempre più spesso incrociano il nostro cammino. Noi della Lega italiana per la Difesa degli Animali e dell’Ambiente li salviamo, li curiamo, troviamo loro una casa o li riportiamo nel bosco. Oltre a occuparci degli animali in pericolo, oltre a favorire le adozioni, aiutiamo direttamente anche gli anziani e le persone economicamente più deboli che non vogliono rinunciare all’affetto di un amico a quattro zampe, nonostante le difficoltà materiali, e difendiamo in ogni sede gli animali da qualsiasi forma di maltrattamento e abbandono.

Con il progetto “TI SALVO IO! DALLA PARTE DEGLI INDIFESI, GLI ANIMALI” ci rivolgiamo a tutti coloro che amano e rispettano gli esseri senzienti, perché non vada perduta neanche una delle vite che si potrebbero salvare, dal cavallo, alla volpe, ai rapaci, e perché non restino nei box dei rifugi cani e gatti che potrebbero trascorrere la vita, com’è normale, nel calore di una famiglia.

Da venerdì 10 maggio a sabato 25 maggio 2024 puoi contribuire anche tu a salvarli e proteggerli: dona 2 euro con un sms al numero 45589 o 5/10 euro chiamando da rete fissa. L’indifferenza uccide: non volgere lo sguardo dall’altra parte, aiutali.

Continue Reading

Ultime notizie

Sport3 ore ago

Allegri, Giletti: “Era solo in una Juve...

"In finale di Coppa Italia ho visto una ferocia inaudita" "Io ero lì mercoledì, a pochissimi metri, c'è un primo...

Ultima ora3 ore ago

Giro d’Italia, oggi quattordicesima tappa: orario,...

Si corre la crono di 31 km da Castiglione delle Stiviere a Desenzano del Garda Il Giro d'Italia 2024 propone...

Ultima ora3 ore ago

Ucraina, Zelensky manda i detenuti in guerra. Russia:...

Kiev vara la legge per aumentare gli uomini al fronte. Putin: "Non vogliamo arrivare a Kharkiv" L'Ucraina si prepara a...

Spettacolo3 ore ago

Verissimo, ospiti puntate oggi sabato 18 maggio e domani...

Oggi ampio spazio ai finalisti di amici Amici, con i 6 finalisti, 'invade' Verissimo nella puntata di oggi, sabato 18...

Cronaca3 ore ago

Maltempo, oggi tregua meteo ma ancora allerta rossa in...

La pioggia inizia a mollare la presa ma la guardia resta alta sul territorio Il maltempo comincia a mollare la...

Cronaca4 ore ago

Vercelli, bimbo di 5 mesi ucciso dal pitbull di famiglia

Il bimbo aggredito mentre si trovava in braccio a un familiare Un bimbo di 5 mesi ucciso dal pitbull di...

Sport5 ore ago

Allegri, dopo l’esonero il messaggio di Andrea...

"Un mix straordinariamente unico: superbia e umanità che si fondono continuamente durante un viaggio decennale" Un tweet dell'ex presidente all'ex...

Politica5 ore ago

Omofobia, Roccella: “Italia non firma dichiarazione...

La ministra: "Noi in prima linea contro discriminazione". Schlein attacca: "Posizione inaccettabile" "Noi siamo molto chiari: il nostro governo ha...

Cronaca6 ore ago

Superenalotto, numeri combinazione vincente oggi 17 maggio

Si torna a giocare domani, sabato 18 maggio, per l'ultima estrazione della settimana Nessun '6' né '5+1' nell'estrazione del Superenalotto...

Cronaca6 ore ago

Franco Di Mare ha sposato Giulia Berdini prima di morire....

Il giornalista e storico inviato Rai è morto oggi a 68 anni per mesotelioma Franco Di Mare ha sposato la...

Spettacolo7 ore ago

Festival lirico Teatri di Pietra 2024, le anticipazioni

Sarà la “meraviglia” a contraddistinguere la nuova edizione del Festival Lirico dei Teatri di Pietra diretto da Francesco Costa e...

Sport7 ore ago

Allegri, l’esonero e il comunicato: Juve chiude con...

Una nota gelida per liquidare l'allenatore. Giuntoli prepara l'era di Thiago Motta Dieci righe durissime. La Juventus ufficializza l'esonero di...

Spettacolo7 ore ago

‘Amici’ macchina per talenti anche se non si...

Molti artisti, pur non avendo conquistato il primo posto, hanno costruito una straordinaria carriera. L'esempio di Angelina Mango e Annalisa...

Cronaca8 ore ago

Morto il giornalista Franco Di Mare: una vita tra reportage...

Franco Di Mare, noto giornalista e volto della Rai, si è spento a Roma all’età di 68 anni. La notizia,...

Cronaca8 ore ago

Franco Di Mare e il mesotelioma, 2mila casi all’anno...

Si tratta di un tumore raro 'molto cattivo' che colpisce con maggiore frequenza gli uomini. Quasi sette su dieci sono...

Esteri8 ore ago

Filippo Mosca, confermata in appello condanna a 8 mesi di...

Il giovane, originario di Caltanissetta e detenuto da oltre un anno nel Paese, si è sempre detto innocente. A marzo...

Lavoro8 ore ago

Digithon 2024, al via call for ideas per 100 startup fino...

Per intercettare i migliori nuovi progetti che si confronteranno nel corso della 9ª edizione della competition, in programma dal 5...

Sport8 ore ago

Giro d’Italia, Milan vince tredicesima tappa e...

La maglia ciclamino conquista il terzo successo Jonathan Milan ha vinto oggi in volata la tredicesima tappa del Giro d'Italia,...

Politica9 ore ago

Europee, Mannheimer: “Mancato duello tv...

Lo dice il sondaggista all'Adnkronos: "Sicuramente avrebbe attirato voti sui partiti principali delle due aree di riferimento" Il mancato confronto...

Ultima ora9 ore ago

Franco Di Mare, Fabio Fazio commosso: “E’ un...

Meno di un mese fa, il 28 aprile, il giornalista aveva parlato della sua malattia in una puntata di Che...