Entra in contatto con noi

Ultima ora

Follonica, presa a martellate nell’androne: 69enne in fin di vita

Pubblicato

il

Una donna di 69 anni è in fin di vita dopo essere stata presa a martellate in testa sul pianerottolo di una casa a Follonica (Grosseto), dove è in vacanza. Responsabile un uomo di 34 anni, originario del Burkina Faso, arrestato dai carabinieri con l’accusa di tentato omicidio, lesioni aggravate e resistenza a pubblico ufficiale. La vittima si trova in gravissime condizioni all’ospedale di Siena. 

Da una prima ricostruzione dei fatti, verso la mezzanotte di ieri sera, la 69enne di Siena, in vacanza a Follonica insieme ai due nipoti minorenni, 9 e 11 anni, stava rientrando presso l’appartamento dove alloggiava, all’interno di un complesso immobiliare in via dei Pini, noto come ‘complesso San Venero’. Arrivati al terzo piano, subito dopo essere uscita dall’ascensore, la donna è stata aggredita dal cittadino straniero, che, armato di un martello, l’ha colpita violentemente alla testa. L’uomo ha colpito anche uno dei nipoti, quello di 11 anni, in maniera lieve ad una mano. 

Quando i carabinieri sono intervenuti, su segnalazione al 112 di alcuni condomini che avevano sentito le urla, hanno trovato la donna, apparentemente priva di sensi, appoggiata ad un muretto, con profonde ferite alla testa. L’aggressore era invece tenuto a fatica da un altro straniero, un 39enne originario del Senegal e domiciliato nel complesso, che, vedendo la scena, era intervenuto per fermare l’aggressore, ingaggiando con lui un’accesa colluttazione.  

E’ stato necessario l’intervento di più pattuglie dell’Arma per placare e condurre ad una relativa calma l’aggressore, il quale, in forte stato di agitazione, benché ammanettato, ha tentato di colpire a calci i militari, inveendo contro di loro e minacciandoli di morte. Sul posto è sopraggiunto il 118 che ha somministrato un calmante all’uomo, il quale è stato infine condotto in caserma, dove è stato dichiarato in arresto per tentato omicidio della donna, lesioni ai danni del senegalese e di uno dei nipoti, e resistenza a pubblico ufficiale.  

La vittima è stata trasportata tramite elisoccorso all’ospedale di Siena, dove è tuttora ricoverata in prognosi riservata. Il nipote della donna e il senegalese intervenuto hanno invece riportato entrambi dieci giorni di prognosi per contusioni varie.  

Sul posto è stata trovata e sequestrata l’arma usata dall’arrestato, un comune martello in ferro con manico in plastica. Dagli elementi sinora raccolti non sono emersi moventi o cause scatenanti l’aggressione, se non un quadro psichiatrico verosimilmente alterato dell’autore. Saranno sul punto condotte tutte le verifiche del caso, su coordinamento della Procura di Grosseto. Al momento il responsabile si trova nel carcere di Siena. 

Sbircia la Notizia Magazine unisce le forze con la Adnkronos, l'agenzia di stampa numero uno in Italia, per fornire ai propri lettori un'informazione sempre aggiornata e di alta affidabilità.

Continua a leggere

Ultima ora

Terzo Polo, Renzi su Calenda: “Alleati ma ogni tanto vorrei staccargli Twitter”

Pubblicato

il

(Adnkronos) – “Tutti scommettevano sul fatto che io e Calenda avremmo litigato subito e invece… Certo, pur essendo alleati, qualche volta glielo staccherei Twitter”. Così Matteo Renzi a Cartabianca su Rai3.  

“Il passaggio delle europee sarà un momento delicato per il governo Meloni. Una lista centrale con Calenda che avrà Macron come punto di riferimento e sarà più forte alle europee perché Macron è più forte di Orban e di Melenchon”, ha sottolineato Renzi. 

Continua a leggere

Ultima ora

Mondiali Qatar 2022, calendario quarti di finale: il programma

Pubblicato

il

(Adnkronos) – I Mondiali di Qatar 2022 arrivano ai quarti di finale. Il calendario delle partite in programma: 

Croazia-Brasile 9 dicembre ore 16; Olanda-Argentina 9 dicembre ore 20; Marocco-Portogallo 10 dicembre ore 16; Inghilterra-Francia 10 dicembre ore 20. 

Continua a leggere

Ultima ora

Mondiali 2022, Portogallo travolge Svizzera 6-1: ai quarti contro Marocco

Pubblicato

il

(Adnkronos) – Il Portogallo travolge la Svizzera per 6-1 negli ottavi di finale dei Mondiali di Qatar 2022 e vola ai quarti di finale del torneo. Con Cristiano Ronaldo in panchina e il suo sostituto Goncalo Ramos autore di una tripletta alla prima da titolare al mondiale, i lusitani si qualificano per la quarta volta nella loro storia per i quarti di un Mondiale, dove sfideranno il Marocco, giustiziere della Spagna, per un posto in semifinale.  

LA PARTITA – Gara senza storia fin dall’inizio allo Stadio di Lusail di Al Daayen, con la squadra di Fernando Santos che già al 2′ con Bruno Fernandes prova ad andare in vantaggio.  

Il gol arriva poco dopo: al 17′ va in rete Gonçalo Ramos. L’attaccante del Benfica riceve palla dentro l’area da Joao Felix e scaglia il pallone sotto l’incrocio da posizione decentrata, sorprendendo Sommer. Gonçalo Ramos con 21 anni e 169 giorni è il secondo più giovane giocatore portoghese ad andare a segno in un Mondiale dall’exploit di Cristiano Ronaldo nel 2006 (21 anni e 132 giorni, contro l’Iran in quel caso). Al 29′ la Svizzera sfiora il pari con un sinistro a giro su punizione di Shaqiri: palo pieno dell’ex Inter.  

Gli elvetici si fermano al palo e il Portogallo va ancora a segno al 33′ con un imperioso stacco di testa di Pepe che anticipa tutti e trasforma il cross di Bruno Fernandes dalla bandierina. La Svizzera prova a rientrare in partita al 38′ ma è provvidenziale il salvataggio di Diogo Dalot. Al 43′ Bernardo Silva serve Goncalo Ramos, diagonale rasoterra dell’attaccante del Benfica ma Sommer si allunga concedendo calcio d’angolo.  

A inizio ripresa il Portogallo dilaga. Tris al 51′ ancora con Gonçalo Ramos, che trasforma il cross di Diogo Dalot e con una girata fulminea sul primo palo fa centro. I lusitani non si fermano e al 55′ calano il poker con Raphaël Guerreiro, che raccoglie il suggerimento di Ramos e scaglia un bolide sotto la traversa. Al 58′ la Svizzera rende meno amara la sconfitta con la rete di Manuel Akanji, che con una zampata vincente in seguito a un corner dalla destra accorcia le distanze.  

La gioia dura poco e al 67′ arriva la manita del 5-1 ancora grazie a Gonçalo Ramos, che imbeccato alla perfezione da Joao Felix supera Sommer con un elegante scavetto e sigla la tripletta personale. Al 73′ entra Cr7 al posto di Joao Felix. Il numero 7 sfiora la rete in un paio di occasioni e si vede annullare un gol per fuorigioco. Nel finale mette la firma anche il milanista Rafael Leao che al 92′ si inventa un tiro a giro: palla nell’angolino lontano per chiudere la festa lusitana.  

Continua a leggere

Articoli recenti

Post popolari