Casamonica, il 16 giugno al via il processo d’Appello al clan


Si aprirà il 16 giugno il processo d’Appello per il clan Casamonica che ha visto in primo grado la condanna di 44 imputati per un totale di oltre 400 anni di carcere per accuse che vanno dall’associazione mafiosa dedita al traffico e allo spaccio di droga, all’estorsione, l’usura alla detenzione illegale di armi. Al processo si e’ arrivati dopo gli arresti compiuti dai carabinieri del Comando provinciale di Roma nell’ambito dell’indagine ‘Gramigna’, coordinata dal procuratore aggiunto della Dda Michele Prestipino e dai sostituti procuratori Giovanni Musarò e Stefano Luciani che hanno sostenuto l’accusa in aula.  

Nelle 1800 pagine di motivazioni della sentenza di primo grado, pronunciata il 20 settembre dello scorso anno, i giudici della Decima sezione avevano sottolineato come “l’istruttoria dibattimentale, lunga ed articolata, consistita nell’acquisizione sia di prove di dichiarative provenienti da collaboratori di giustizia, da vittime dell’azione criminale del gruppo e dagli operatori di polizia giudiziaria, sia dall’apporto conoscitivo offerto da molteplici sentenze pronunciate nell’ambito del circondario nei confronti degli imputati, ha rassegnato significativi elementi di prova della natura mafiosa del clan Casamonica operante nel quadrante est della città di Roma, identificabile nella zona di Porta Furba”.   

Per i giudici “l’ampia istruttoria svolta ha investito il gruppo criminale Casamonica operante nella zona Appio-Tuscolana della città di Roma, con base operativa in vicolo di Porta Furba, inquadrandolo, tuttavia, in un contesto delinquenziale più ampio, che possiamo chiamare la ‘galassia Casamonica’, dotata di un indiscusso ‘prestigio criminale’ nel panorama delinquenziale romano”. Ora per gli imputati partirà il processo davanti alla prima sezione della Corte d’Appello.  

© Copyright Sbircia la Notizia Magazine. Riproduzione riservata.

Cerchi altro? Nessun problema!

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
">


Cronaca Ultima ora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.