Connect with us

Immediapress

CulTurMedia Legacoop, subito i decreti attuativi sulle Icc

Published

on

Convegno CulturMedia 12 aprile

"E più risorse sui fondi per le imprese culturali e creative"

15 aprile 2024. Le tremila imprese cooperative con oltre 30mila occupati che operano nel settore della cultura, della creatività e dell’informazione possono essere il battistrada per una nuova occupazione e una nuova economia sostenibile. E adesso che anche la legislazione italiana ha riconosciuto le Imprese Culturali e Creative (ICC), l’accoppiata tra economia cooperativa e cultura può sprigionare grandi opportunità, se ci saranno importanti investimenti nelle competenze delle persone: competenze tecnico-professionali, ma anche e soprattutto sociali e relazionali, quelle tipiche dell’economia sociale e cooperativa. E se la politica assicurerà il completamento del quadro normativo e adeguate risorse economiche.

Se ne è parlato in una conferenza dal titolo “Impresa Culturale e Creativa ed Economia Sociale: Nuove Competenze integrate nelle Strategie Europee”. L’appuntamento è stato organizzato da CulTurMedia Legacoop, l’associazione di settore Cultura Turismo Comunicazione di Legacoop, in collaborazione con Promo PA, la Fondazione di ricerca orientata ad operare nel campo dell’alta formazione e dei beni culturali, e l’INAPP, l’Istituto Nazionale per l’Analisi delle Politiche Pubbliche.

“È importante che dopo anni di attesa nella legge sul Made in Italy siano previste norme sulle ICC, le imprese culturali e creative, avviando un piano strategico di sviluppo. Peccato che restino ancora troppi nodi da sciogliere: i regolamenti attuativi di questa riforma sono in evidente ritardo, e al fondo di sostegno ICC sono state assegnate risorse insufficienti”, ha affermato Simone Gamberini, Presidente Legacoop Nazionale.

“Il settore culturale, creativo e turistico della cooperazione italiana si propone come interlocutore chiave per il recentissimo Piano d’Azione Lavoro e Competenze della Commissione Europea, come ponte tra l’economia sociale e il settore culturale e creativo. In un mondo del lavoro in rapida trasformazione, i valori della cooperazione e le competenze multidisciplinari ad essa connaturate, come la collaborazione e la non competizione, possono generare nuovi modelli di sviluppo più vicini ai principi dell’Agenda 2030 e promuovere uno sviluppo sostenibile e inclusivo”, ha aggiunto Giovanna Barni, presidente CulTurMedia Legacoop.

Competenze e investimento sulla crescita culturale del capitale umano sono fondamentali per generare nuove economie e migliori ed eque condizioni di vita. Il momento è decisivo, con la chiusura dell’Anno Europeo delle Competenze e l’ACTION PLAN della Commissione Europea, le norme del Parlamento Europeo sulle condizioni delle professioni artistiche, culturali e creative, le Raccomandazioni sull’Economia Sociale del Consiglio, e in Italia il varo della legge sul Made in Italy che riconosce le ICC.

Presentata la ricerca e il volume FUTURE SKILLS

All’incontro è stata presentata una ricerca, raccolta nel volume "FUTURE SKILLS. Multidisciplinarietà e cooperazione per i nuovi ambiti del lavoro culturale", a cura di Giovanna Barni e Francesca Velani, prodotto da Legacoop, CulTurMedia e Promo PA Fondazione e pubblicato da Fondazione Barberini. L’indagine si è focalizzata sul tradurre i principali megatrend che impattano il lavoro culturale in ambiti potenziali di sviluppo, e sulla definizione dei set di competenze per un posizionamento competitivo delle cooperative sui nuovi mercati. Tra i 10 ambiti che la ricerca identifica ne citiamo quattro, particolarmente significativi: il welfare culturale, il nuovo abitare urbano e rurale, il turismo di comunità, i processi creative driven. Emergono con chiarezza sia la necessità di un’economia collaborativa e di filiera, e conseguentemente anche la centralità delle competenze relazionali tipiche del mondo della cooperazione, quali il lavoro in gruppo e la capacità di adattamento, la capacità di coinvolgimento delle comunità, anche le più fragili, e degli altri attori territoriali e di creare reti cooperative e partenariati con la Pubblica Amministrazione, un approccio all’innovazione più human centered.

Il prossimo passaggio di questo percorso sarà la costruzione di un vero e proprio ecosistema delle competenze culturali e cooperative e di un laboratorio strutturato e permanente di formazione allestendo alleanze e sinergie tra tutti gli interlocutori importanti come INAPP e PromoPA, le Università, gli esperti e gli addetti ai lavori, estendendosi alla rete europea della cooperazione.

Il programma della conferenza ha visto tavole rotonde e interventi di esperti ed istituzioni nazionali ed europei. Tra i relatori presenti rappresentanti istituzionali, esperti del settore e membri del Parlamento Europeo: Gaetano Scognamiglio, presidente PromoPA Fondazione, Santo Darko Grillo, Direttore generale INAPP e Coordinatore Nazionale Anno Europeo delle Competenze. Luca Jahier - European Semester Group President e membro del CESE, Manuela Geleng e Barbara Stacher, delle DG Europee EMPL ed EAC, e la deputata europea Daniela Rondinelli, co-relatrice delle norme su un Quadro Europeo per la protezione degli artisti e delle professioni culturali.

La conferenza è stata anche l'occasione per la presentazione e la firma da parte del sistema cooperativo delle due Large Scale Skills Partnerships: una dedicata alle ICC e all'innovazione in ambito culturale, e l'altra focalizzata sull'Economia Sociale, per giocare anche in Europa un ruolo di ponte tra questi due mondi. Si tratta di un passo significativo verso un coinvolgimento attivo del mondo cooperativo nei processi di innovazione e sviluppo.

https://culturmedia.legacoop.coop/

Un team di giornalisti altamente specializzati che eleva il nostro quotidiano a nuovi livelli di eccellenza, fornendo analisi penetranti e notizie d’urgenza da ogni angolo del globo. Con una vasta gamma di competenze che spaziano dalla politica internazionale all’innovazione tecnologica, il loro contributo è fondamentale per mantenere i nostri lettori informati, impegnati e sempre un passo avanti.

Immediapress

Formula 1 – Max pronto a calare il tris a Monaco, regno di...

Published

on

Roma, 22 maggio 2024 – Max contro Charles con Lando come terzo incomodo. La Formula 1 2024 viaggia sulla sfida di questi tre straordinari piloti con il campione del Mondo, sulla Red Bull, che vuole tenere tutti a distanza ma vede Ferrari e McLaren vicinissime. Il Grande Circus, dopo Imola, fa tappa nel circuito più iconico del pianeta dove è in programma il Gran Premio di Monaco con Max Verstappen, vincitore in due delle ultime tre edizioni, favorito per calare il tris nella casa di Ayrton Senna che, sui tornanti di Montecarlo, è salito sul gradino più alto del podio in sei occasioni. L’Olandese volante, per gli esperti Sisal, è dato primo sotto la bandiera a scacchi a 2,00 mentre la pole, lui che in stagione è sempre partito al palo, è offerta a 2,25.

Vicinissimo al tre volte iridato c’è però Charles Leclerc il quale, con la Ferrari numero 16, vuole abbattere il tabù della gara di casa dove non solo non ha mai vinto ma non è nemmeno salito sul podio. Il Predestinato sta avendo una grandissima continuità finora ma gli manca l’acuto che potrebbe arrivare tra quelle curve che conosce come le sue tasche: la vittoria di Leclerc si gioca a 3,50 mentre una pole è in quota a 3,00. La Rossa di Maranello non taglia il traguardo per prima da sette anni quando a imporsi fu Sebastian Vettel.

Se Senna rimane il pilota ad aver collezionato più successi nel Principato, ecco che la McLaren, con 15 vittorie, rimane la scuderia più vincente. La casa inglese però è a secco dal 2008, quando a portarla al successo fu Lewis Hamilton, e oggi sogna giustamente di interrompere questa striscia negativa grazie a Lando Norris. Il pilota britannico, in trionfo a 5,00, va a caccia del secondo successo stagionale dopo essersi imposto a Miami.

Indietro sulla griglia di partenza gli altri protagonisti: dal compagno di squadra di Norris, Oscar Piastri, offerto a 7,50 passando per Carlos Sainz, sulla seconda Ferrari, in quota a 12. I vecchi leoni Fernando Alonso, Aston Martin, e Lewis Hamilton, Mercedes, partono alla pari: il successo di uno dei due pagherebbe 50 volte la posta.

Sisal ricorda sempre che il gioco è vietato ai minori e che bisogna giocare sempre con consapevolezza e moderazione.

Sisal è uno dei principali operatori internazionali nel settore del gioco regolamentato ed è attualmente attiva in Italia, Marocco e Turchia, con un’offerta che comprende lotterie, scommesse, giochi online e apparecchi da intrattenimento. La Società opera a livello internazionale nel canale retail attraverso una rete di oltre 49.000 punti vendita, e su quello online con 1 milioni di consumatori.

La strategia di Sisal poggia su tre pilastri: la sostenibilità, con un impegno costante sullo sviluppo del programma di Gioco Responsabile e attraverso l’offerta di un modello di intrattenimento sicuro e trasparente - l’innovazione digitale, grazie alla piattaforma di gioco all’avanguardia orientata all’omnicanalità e alle competenze per lo sviluppo in-house di software e applicazioni per cogliere le opportunità della transizione digitale - l’internazionalizzazione, con l’obiettivo di aggiudicarsi gare per nuove concessioni all’estero sulla base della solida expertise maturata.

Dal 4 agosto 2022 Sisal è parte di Flutter Entertainment plc, il più grande operatore online di giochi e scommesse al mondo, con un portafoglio di marchi riconosciuti a livello mondiale e quotato alla Borsa di Londra nell’indice FTSE.

Sisal Italia S.p.A.

Ufficio stampa

Continue Reading

Immediapress

Colpo & Zilio si evolve nel segno dell’ecosostenibilità...

Published

on

Colpo & Zilio si evolve nel segno dell’ecosostenibilità e dell’integrazione tra intelligenza umana e artificiale

L’azienda orafa vicentina sviluppa i primi gioielli ideati dalla sinergia tra skill tecnico-artigianali e software generativi di Intelligenza Artificiale, che saranno presentati al pubblico il prossimo autunno, e si appresta a trasferirsi in un nuovo stabilimento completamente pensato in ottica green.

Vicenza, 22 maggio 2024. Più che un passaggio generazionale, una svolta epocale che proietta Colpo & Zilio nel futuro. La storica azienda orafa vicentina accoglie con entusiasmo le due sfide fondamentali dell’era contemporanea: rendere virtuosa l’interazione tra le attività produttive e l’ecosistema, e sfruttare l’enorme potenziale dell’integrazione tra le competenze artigianali e l’intelligenza artificiale.

Non si tratta di un semplice aggiornamento della vision aziendale, ma di un’evoluzione che si è già concretizzata in due progetti in fase di sviluppo e realizzazione.

L'avanzamento tecnologico ha portato a rivoluzioni significative in numerosi settori, e ora, l'introduzione dell'intelligenza artificiale sta trasformando il modo di guardare ai processi produttivi e al business, mostrandosi anche una potente risorsa per reinventare l’arte orafa moderna.

Il nuovo stabilimento “green & human oriented”

Il primo progetto riguarda il nuovo stabilimento produttivo, che si caratterizzerà per la più avanzata classe energetica (A4) e le più efficaci e innovative soluzioni per ottimizzare l’utilizzo delle risorse, ridurre l’impatto ambientale, garantire comfort e benessere ai lavoratori e alla comunità circostante. In un’area di 6.000 metri quadrati, sorgeranno 4.000 metri quadrati di edifici che grazie alle coperture fotovoltaiche, ai sistemi di purificazione dell’aria e di recupero del calore e dell’acqua saranno in grado di rendere la produzione perfettamente ecosostenibile.

«La nostra azienda, che sta vivendo una fase di passaggio generazionale, da tempo stava valutando come organizzare la propria crescita futura - spiega Lisa Colpo, CEO di Colpo & Zilio -. Ci siamo avvalsi anche dei software di Intelligenza Artificiale per confrontare le nostre analisi con le proiezioni del futuro elaborate dagli algoritmi, e abbiamo avuto ulteriori spunti utili per avviare con totale convinzione il percorso verso una produzione “green & human oriented” sempre più evoluta. Vogliamo rompere le frontiere dell’oggi e immaginare nuovi universi possibili, all’insegna dell’armonia tra natura e uomo, della sostenibilità ecologica e della simbiosi tra artigianalità e tecnologia».

Know-how umano e intelligenza artificiale: i gioielli del futuro

La stessa filosofia guida anche la creazione delle nuove linee di prodotto. È infatti in fase di sviluppo la prima collezione interamente concepita con l’ausilio dell’Intelligenza Artificiale, messa al servizio delle tecniche orafe tradizionali. Del resto, si tratta di uno step evolutivo perfettamente in linea con il dna aziendale di Colpo & Zilio, che da sempre a Vicenza - una delle capitali mondiali della lavorazione dell’oro e della gioielleria - ha unito la maestria artigianale italiana con le più moderne tecnologie.

Lisa Colpo sottolinea come «l’idea di incorporare l'intelligenza artificiale nel design dei gioielli rientra all’interno di un progetto complessivo di sperimentazione ed evoluzione più ampio. Le prime risposte fornite dai software generativi di Open AI si sono dimostrate subito in linea con la nostra visione di futuro e abbiamo quindi deciso di procedere a realizzare qualcosa di concreto. Con il supporto di KF ADV (www.kfadv.it), agenzia di comunicazione vicentina specializzata in branding e digital marketing, abbiamo tradotto queste visioni in gioielli unici, dove la tecnologia incontra il saper fare italiano e in cui bellezza e innovazione aprono nuove prospettive».

Processo creativo e visione futura

Negli input testuali l’Intelligenza Artificiale è stata stimolata ad ipotizzare come sarà il futuro, quali saranno gli elementi più importanti da considerare, anche nell’estetica e nel significato dei gioielli: ne è emerso un grande focus sui temi della sostenibilità, l’importanza dell’acqua come bene prezioso del pianeta, il valore del riciclo e dell’ecologia, dell’uso consapevole delle materie prime. Tutto questo si è tradotto in immagini di gioielli ideali, che esprimono un’identità fluida, superando le distinzioni di genere e celebrando un amore universale per il bello e la natura.

Le forme visionarie e sorprendenti suggerite dagli algoritmi sono state poi sottoposte alla valutazione tecnica dei designer e degli artigiani, le cui competenze e abilità non sono sostituibili ma, anzi, rappresentano risorse fondamentali per individuare e valorizzare al meglio il potenziale delle suggestioni fornite dall’intelligenza artificiale: il know-how e la sensibilità umana sfruttano l’AI generativa come un utile supporto per costruire un futuro migliore, anziché temerla come un competitor. Perché anche in questi processi l’importanza dell’uomo e il valore di ogni singolo individuo restano imprescindibili.

I prodotti finiti saranno svelati al pubblico quest’autunno; si prevede inoltre di creare edizioni limitate e personalizzate di questi gioielli, con l'intenzione di mettere all'asta le prime creazioni originali e devolvere parte del ricavato per scopi benefici.

«Questo progetto apre anche un dialogo su come il futuro della moda e del lusso possa essere sempre più inclusivo e attento alle esigenze individuali di espressione – conclude Lisa Colpo -. I gioielli sono destinati a diventare simboli di un nuovo paradigma in cui il design risponde alle aspirazioni di un pubblico globale, variegato e in continua evoluzione, proprio come noi».

Colpo & Zilio

Fondata a Vicenza, una delle capitali mondiali della gioielleria Made in Italy, e specializzata nella produzione e commercializzazione di componenti per il settore orafo e di gioielli di lusso, Colpo & Zilio (www.colpoezilio.com) ha sempre unito la maestria artigianale italiana con le più moderne tecnologie. Con un'impronta distintiva di qualità e innovazione, l'azienda continua a ridefinire gli standard di eccellenza nel mondo della gioielleria e si propone come partner ideale per tutte le aziende del settore.

Colpo & Zilio

via Gorizia, 21

36040 Torri di Quartesolo

Vicenza – Italy

www.colpoezilio.com

Ufficio Stampa: info@kfadv.it

Continue Reading

Immediapress

Schneider Electric diventa Bronze Member di DIALux

Published

on

Stezzano (BG), 22 maggio 2024 – Schneider Electric, il leader nella trasformazione digitale della gestione dell’energia e dell’automazione, annuncia di aver ottenuto il titolo di Bronze Member Partner di DIAlux, il sito che fornisce a progettisti e ingegneri illuminotecnici tutti i software necessari a progettare, calcolare e visualizzare l’illuminazione architettonica, di emergenza, diurna e stradale.

Il rinnovamento lo scorso dicembre del modello commerciale di DIALux, nell’ottica di un continuo miglioramento dell’offerta DIALux evo - il software che consente di progettare, calcolare e visualizzare la luce per aree interne ed esterne in singoli ambienti, edifici a più piani, percorsi, parcheggi e strade - ha determinato un allargamento e un aggiornamento della base associativa, che riunisce i marchi leader nel settore dell’illuminazione.

In qualità di specialista nel settore dell’illuminazione di emergenza, Schneider Electric mette a disposizione le sue curve fotometriche in formato LTD dei singoli codici a catalogo, disponibili anche sulla pagina dedicata all’offerta Exiway.

La gamma di apparecchi di illuminazione di emergenza di Schneider Electric rappresenta il giusto connubio tra semplicità di scelta, completezza di gamma e integrazione a più livelli. L’offerta Exiway è composta da 8 gamme prodotto, 6 di illuminazione e 2 di segnalazione di sicurezza, multi prestazione, multi autonomia, fino a 1.400 lm, e Soccorritori fino a 30kW di potenza per 1h di autonomia. L’offerta è articolata in modelli tradizionali, connessi e a diagnosi centralizzata con integrazione nei sistemi basati su protocolli aperti come KNX e DALI fino al massimo livello di integrazione nella piattaforma BMS di Schneider Electric nota come EcoStruxure Building Operation.

L’81% dell’intera offerta di illuminazione di emergenza è Green Premium™, in piena conformità con le normative RoHS e REACH, le dichiarazioni ambientali di prodotto e gli attribuiti di circolarità.

Schneider Electric

L'obiettivo di Schneider è consentire a tutti di sfruttare al meglio le energie e risorse a disposizione, coniugando progresso e sostenibilità per tutti. Questo è ciò che chiamiamo Life Is On. La nostra missione è essere il Partner digitale per la sostenibilità e l'efficienza. Guidiamo la trasformazione digitale integrando tecnologie di processo e per la gestione dell’energia, leader a livello mondiale, connettendo dall’end-point al cloud prodotti, controlli, software e servizi, lungo l'intero ciclo di vita, consentendo una gestione integrata di abitazioni, edifici, data center, infrastrutture e industrie. Siamo la più locale delle aziende globali. Sosteniamo standard aperti ed un ecosistema di partner appassionati dei nostri valori condivisi di scopo, inclusività e valorizzazione delle persone. www.se.com/it

Prima Pagina Comunicazione

Caterina Ferrara, Ivonne Carpinelli, Cristiana Stradella

caterina@primapagina.it; ivonne@primapagina.it; cristiana@primapagina.it

Continue Reading

Ultime notizie

Esteri3 ore ago

Russia, il generale in manette: il messaggio di Putin a chi...

Popov arrestato per una truffa, un anno fa criticò le operazioni militari Un generale arrestato per truffa. Un avvertimento di...

Sport3 ore ago

Giro d’Italia, oggi 18esima tappa: orario, come...

A Padova arrivo per velocisti Il Giro d'Italia 2024 prevede oggi la 18esima tappa, la Fiera di Primiero-Padova di 178...

Cronaca3 ore ago

Terremoto, anche l’Ue monitora i Campi Flegrei:...

Palazzo Chigi: situazione costantemente sotto controllo. De Luca: "Dobbiamo essere preparati a tutto" e raccomanda di predisporre vie di fuga...

Politica4 ore ago

Meloni vede Leo e ‘congela’ redditometro, verso...

Fonti all'Adnkronos: la norma verrà limata e ridotta all'osso Il colpo di scena arriva in serata, con un video sui...

Politica4 ore ago

Europee, derby sempre più acceso Salvini-Tajani: è scontro...

I sondaggi parlano di testa a testa, Fi e Lega si contendono il secondo il posto nel centrodestra Si accende...

Sport5 ore ago

Atalanta in paradiso, 3-0 al Bayer Leverkusen: Dea vince...

La tripletta di Lookman annienta i tedeschi in finale L'Atalanta travolge il Bayer Leverkusen per 3-0 nella finale di Europa...

Ultima ora5 ore ago

Roma, ragazza morta per overdose: fermato un uomo per...

La giovane trovata senza vita in via del Vignola Un uomo di 40 anni, somalo, è stato fermato dalla polizia...

Ultima ora6 ore ago

Campi Flegrei, Musumeci: “Chi ha scelto di viverci...

Il ministro per la Protezione civile: "Serve convivenza vigile col pericolo, zone troppo popolate potrebbero creare problemi sul piano di...

Sport6 ore ago

Atalanta-Bayer Leverkusen, Lookman re della finale di...

Il 26enne nigeriano di origine inglese a segno a Dublino Un gol, due gol, tre gol. Ademola Lookman protagonista assoluto...

Politica7 ore ago

Superbonus, ok alla fiducia sul decreto anche alla Camera:...

Incassati 178 sì 102 no e 4 astenuti Ok alla fiducia sul dl Superbonus, nel testo identico già passato al...

Economia8 ore ago

Rotocalco n. 21 del 22 maggio 2024

Fondazione Gi Group, “Donne, Lavoro e Sfide Demografiche” concluso l’incontro per promuovere soluzioni a favore occupazione femminile e genitorialità; A...

Sport8 ore ago

Jannik Sinner pronto per il Roland Garros

Allenamento ok e primi segnali positivi per il campione di tennis Dopo essere sbarcato ieri sera a Parigi, oggi Jannik...

Ultima ora8 ore ago

Redditometro, Meloni: “Ho visto Leo, sospendiamo il...

La presidente del Consiglio su Instagram: "Nessun Grande Fratello Fiscale sarà mai introdotto da Fratelli d'Italia, dal centrodestra, da questo...

Economia9 ore ago

La sirena di Starbucks® si tuffa a Napoli: la città...

Inaugurato nella suggestiva cornice della Galleria Umberto I di Napoli, il secondo store Starbucks della Campania vil 38° in Italia...

Sostenibilità9 ore ago

L’Anci detta le linee guida per le Comunità energetiche...

L’Ue ha stabilito che almeno il 20% dell’energia da fonti rinnovabili provenga dalle Cer Tutti i dati dimostrano che bisogna...

Sostenibilità9 ore ago

A Milano il più grande fotovoltaico sui tetti d’Italia, al...

L’impianto coprirà circa il 35% del fabbisogno energetico di Fiera Milano per il quartiere espositivo di Rho A Milano è...

Economia9 ore ago

Terna presenta ‘Terra’, portale per la programmazione delle...

Il portale digitale TE.R.R.A., introdotto dalla Legge 11/2024 conosciuta come "Decreto energia", è stato sviluppato da Terna per offrire accesso...

Economia9 ore ago

Bonus affitto giovani, i requisiti

Cosa c'è da sapere I requisiti per richiedere il bonus affitto giovani, dedicato ad alcune categorie di contribuenti che hanno...

Lavoro9 ore ago

Fisco, Michelino (Commercialisti): “Redditometro? è...

Il presidente dell'associazione nazionale dottori commercialisti: "I cittadini dovranno fare i conti con senso di invadenza che ci sembra un...

Politica9 ore ago

Meloni: “Io sempre contraria a meccanismi invasivi...

"Mai nessun 'grande fratello fiscale' sarà introdotto da questo Governo" "Sono sempre stata contraria a meccanismi invasivi di redditometro applicati...