Connect with us

Ultima ora

Europee 2024, dalla Francia alla Germania avanzano le...

Published

on

Europee 2024, dalla Francia alla Germania avanzano le destre: tutti i risultati

I Partiti di sinistra e Verdi avanzano, in controtendenza, nel Nord Europa

Europee 2024, dalla Francia alla Germania avanzano le destre: tutti i risultati

I partiti di estrema destra volano alle elezioni europee 2024. Dalla Francia alla Germania e l'Italia, ma anche nella più piccola Austria, le maggiori economie europee hanno visto un'ascesa della destra, mentre Partiti di sinistra e Verdi avanzano, in controtendenza, nel Nord Europa.

In Francia stravince il partito di estrema destra di Marine Le Pen

In Francia stravince il partito di estrema destra di Marine Le Pen. Il Rassemblement National ottiene il 31,47% dei voti. Più del doppio rispetto al secondo in lista, Renaissance del presidente Emmanuel Macron che, con la candidataValérie Hayer, si ferma intorno al 15%, mentre Raphaël Glucksmann (Partito socialista-Place publique), otterrebbe il 14. La France insoumise guidata da Manon Aubry avrebbe il 10,1% mentre François-Xavier Bellamy (Les Républicains) si aggiudicherebbe il 7,2 %. Marion Maréchal (Reconquête), otterrebbe il 5,5%. Seguono Marie Toussaint (Europe Ecologie-Les Verts) con il 5,3%.

Germania, vince alleanza Cdu/Csu: seconda l'Afd

L'alleanza di centrodestra Cdu/Csu ha vinto le elezioni europee in Germania seguita dall'estrema destra Alternativa per la Germania (AfD) al secondo posto. Lo ha confermato l'autorità elettorale nazionale dopo lo spoglio di tutti i voti. Ha sofferto la coalizione del cancelliere tedesco Olaf Scholz, ovvero i suoi socialdemocratici (Spd) e i principali partner di coalizione a livello nazionale, i Verdi. L'Spd di Scholz ha ottenuto il 13,9% dei voti (14 seggi), mentre i Verdi sono scesi all’11,9% (12 seggi), in netto calo rispetto al risultato del 2019 del 20,5%. Il partner ella coalizione Fdp, noto per la sua posizione favorevole alle imprese, ha ricevuto il 5,2% (cinque seggi).

I cristiano-democratici (Cdu) e il loro partito gemello bavarese, l'Unione cristiano-sociale (Csu) che sono all'opposizione a livello nazionale, insieme hanno ottenuto il 30% dei voti, ovvero 29 seggi. Si tratta dello stesso numero di seggi dell'attuale Parlamento europeo uscente. L'euroscettico AfD ha ottenuto guadagni significativi, ricevendo il 15,9% dei voti, rispetto all’11% delle elezioni europee del 2019, e ottenendo 15 seggi.

Il neonato partito populista Sahra Wagenknecht Alliance (Bsw) ha ottenuto il 6,2% per sei seggi, mentre il partito di estrema sinistra The Left è crollato ad appena il 2,7%, ovvero tre seggi.

Bulgaria, vince alleanza filo-occidentale di centrodestra

In Bulgaria è stata l'alleanza filo-occidentale di centrodestra Gerb-Sds a vincere alle elezioni europee. Lo rivelano le proiezioni dell'istituto di ricerca Gallup International Balkan spiegando che l'alleanza guidata dall'ex primo ministro Boiko Borisov ha ottenuto il 24,5% dei voti e si prevede che occuperà cinque seggi nel Parlamento europeo.

Il blocco liberale-conservatore Pp-Db, che fino a marzo ha governato in coalizione con Gerb-Sds, il Movimento per i Diritti e le Libertà (Dpd), tradizionalmente rappresentante della minoranza turca della Bulgaria, nonché il filo-russo ed euroscettico Vazrazhdane (Revival) dovrebbero occupare tre seggi ciascuno. La Bulgaria ha 17 seggi al Parlamento europeo.

Polonia, Coalizione Tusk vince con 37,1% dei voti

In Polonia la Coalizione Civica (Ko) del primo ministro polacco Donald Tusk ha vinto le elezioni europee com il 37,1 per cento dei voi. E' quanto emerge dai risultati finali e ufficiali della commissione elettorale polacca. Il principale partito di opposizione, il nazionalista Diritto e Giustizia , ha ottenuto il 36,2% dei voti, mentre il partito di estrema destra Confederazione ha conquistato il 12,1% dei voti.

I partner della coalizione di Ko al governo, il centrodestra Terza Via e la Sinistra, hanno ottenuto rispettivamente il 6,9% e il 6,3%. L'affluenza è stata del 40,7%. ''Tra questi Paesi grandi e ambiziosi, tra i leader della Ue, la Polonia ha dimostrato che qui trionfano la democrazia, l'onestà e l'Europa'', ha detto Tusk ai sostenitori. ''Sono così commosso. Abbiamo dimostrato che siamo una luce di speranza per l’Europa'', ha aggiunto.

In Slovacchia Fico ammette sconfitta, trionfa opposizione

In Slovacchia il partito del primo ministro slovacco Robert Fico ha perso le elezioni europee contro il partito d'opposizione di ispirazione liberale "Slovacchia progressista" (Ps) guidata dall'ex vicepresidente del Parlamento europeo Michal Simecka. Lo rende noto la Commissione elettorale slovacca, mentre Fico ha ammesso sui social la sua sconfitta e ha espresso ''felicitazioni al partito che ha vinto le elezioni, Slovacchia progressista''.

Il partito ha preso il 27,81%, mentre lo Smer del primo ministro Fico, che ha formato il suo quarto governo lo scorso ottobre, è arrivato secondo con il 24,76% delle preferenze nonostante i sondaggi lo indicassero come favorito.

Lussemburgo, partito di destra Adr per prima volta in Parlamento Ue

Il Partito di riforma democratica alternativa (Adr) di destra lussemburghese è entrato per la prima volta al Parlamento europeo dopo aver ottenuto quasi il 12% dei voti nelle elezioni di ieri. Il Lussemburgo, uno dei paesi più piccoli ma anche più ricchi della Ue, ha sei seggi nella legislatura con una popolazione di circa 660mila abitanti.

Il Partito popolare cristiano-sociale (Csv) di centrodestra del primo ministro Luc Frieden ha ottenuto quasi il 30% dei voti e invierà, come prima, due deputati al Parlamento europeo. Il Partito socialista operaio lussemburghese di centrosinistra, il Partito liberale democratico (Dp) e i Verdi invieranno tutti un deputato, secondo i risultati ufficiali diffusi questa mattina. Il Dp in precedenza aveva due seggi.

In Ungheria Orban vince ma è in calo

Fidesz, il partito del primo ministro ungherese Viktor Orban, si conferma primo partito alle elezioni europee 2024 nel Paese magiaro, ma non è un trionfo, anzi. Il partito ottiene il 44% dei consensi e lo scrutinio al 76%, ma l'elettorato ha mandato un piccolo avvertimento al governo. Si tratta, infatti, del 'peggiore' risultato maturato dal partito di Orban nelle cinque elezioni per il Parlamento europeo che si sono svolte nel Paese magiaro. Nel 2004 Fidesz ottenne il 47,4%, nel 2009 il 56,4%, nel 2014 il 57,1% e nel 2019 il 52,6%.

In Grecia vince l'astensionismo

Con un tasso record del 60% è l'astensionismo il principale vincitore delle europee in Grecia. Un voto che ha visto arretrare di 14 punti rispetto alle legislative dell'anno scorso il partito di centro destra del primo ministro Kyriakos Mitsotakis, Nuova Democrazia. La principale forza di opposizione di sinistra Syriza si è fermata al 14,7%, contro il 17% dell'anno scorso. Il Pasok si è piazzato al 12,9%. Il partito di destra nazionalista Soluzione Greca, che si è piazzato al quarto posto con il 9,3%.

In Belgio il premier De Croo si dimette dopo sconfitta

Il premier belga, Alexander De Croo, ammette la sconfitta del suo partito Liberali e Democratici Fiamminghi (Open Vld) alle elezioni europee e annuncia le dimissioni. Open Vld è al 5,9% nelle elezioni federali (8,1% in quelle regionali), in calo rispettivamente del 2,7% e del 5% rispetto alle elezioni precedenti. I separatisti fiamminghi si riconfermano prima forza del paese con il 17% delle preferenze mentre l'estrema destra di Vlaams Belang si ferma al 14%. Anche nella parte meridionale francofona del Paese, la Vallonia, gli elettori si sono spostati a destra, con il Movimento riformista liberale francofono (Mr) che dovrebbe diventare il principale partito con circa il 32% dei voti francofoni, a seguire i centristi di Les Engagés, strappando il monopolio del Partito socialista che ha guidato la regione per decenni.

Spagna

Il PP spagnolo, secondo gli exit poll di Sigma Dos per il canale tv spagnolo Rtve, sarebbe il partito più votato alle elezioni europee con il 32,4% dei voti e un range compreso tra 21 e 23 seggi, ma potrebbe trovarsi a pari merito con il Psoe, che otterrebbe il 30,2% e 20-22 eurodeputati sui 61 che la Spagna conta al Parlamento europeo. Vox otterrebbe il 10,4% dei voti (6-7 seggi) mentre Sumar si aggiudicherebbe il 6,3% (3-4 seggi).

Austria

In Austria vince l'estrema destra: il Partito della libertà (Fpoe) è il primo partito con il 25,5% dei voti, secondo i risultati preliminari. Secondi i popolari dell'Oevp, con il 24,7%, seguiti dai socialdemocratici del Spoe al 23,3%. E' la prima volta che il Fpoe arriva in testa in un'elezione nazionale. I 20 seggi che spettano a Vienna nel Parlamento Europeo sarebbero così ripartiti: 6 a Id, 5 ciascuno a S&D e Ppe, due ciascuno a Verdi/Ale e Renew.

Irlanda verso voto anticipato

I partiti della coalizione di governo in Irlanda - Fine Gael, Fianna Fail e Verdi - considereranno la possibilità di convocare elezioni anticipate il prossimo autunno dopo il risultato positivo, contro le aspettative, alle europee. Il Premier e leader del Fine Gael, Simon Harris, ha ripetuto di non aver intenzione di anticipare le elezioni previste nella primavera del prossimo anno ma saranno i suoi compagni di partito e della coalizione, si prevede, a chiederlo. La leader del Sinn Fein all'opposizione, Mary Lou McDonald, si è scusata per il risultato negativo del partito alle elezioni locali (12 per cento dei voti). Il primo a chiedere le elezioni anticipate, mano a mano che arrivavano i risultati delle elezioni, è stato il deputato del Fine Gael, Michael Ring. A seguire l'esponente dei Verdi Ciarán Cuffe che ha parlato delle elezioni anticipate come di un evento "inevitabile". “

Nord Europa a sinistra e verdi, destra arretra in controtendenza

Partiti di sinistra e Verdi avanzano nel Nord Europa, in controtendenza con l'ascesa della destra nelle maggiori economie europee dalla Francia alla Germania e l'Italia, ma anche nella più piccola Austria.

In Svezia i socialdemocratici si sono piazzati al primo posto con il 25,1%, davanti ai moderati del primo ministro Ulf Kristersson (17,4%). I Verdi hanno fatto un passo avanti con il 13,7% dei voti, salendo di 2,1 punti al terzo posto. Il partito di estrema destra Sweden Democrats ha registrato il primo calo della sua storia (-2,1 punti al 13,2%), fermandosi al quarto posto. La Sinistra ha guadagnato 4,3 punti, arrivando all'11,1%.

In Finlandia, il partito dell'Alleanza di Sinistra ha segnato un balzo ragguardevole con il 17,3% dei voti, quattro punti in più rispetto alle europee del 2019. “Non avrei mai potuto sognare cifre del genere”, ha dichiarato il leader del partito Li Andersson, assicurando al suo schieramento ben 15 seggi a Strasburgo contro l'unico seggio occupato in precedenza.

La Coalizione nazionale di centro-destra del primo ministro Petteri Orpo ha ottenuto il 25% dei consensi, quasi quattro punti in più. L'estrema destra è scesa al 7,6%, con un calo di 6,2 punti, conquisterebbe un solo seggio.

In Danimarca, in un panorama politico molto frammentato, il Partito popolare socialista ha incassato il 17,4% dei voti con un incremento di oltre quattro punti; social-democratici, alla guida della coalizione di governo, sono scesi al 15,6 %, - 5,9 punti.

Si assottiglia ma tiene la 'maggioranza Ursula

Si assottiglia ma tiene la 'maggioranza Ursula'. Secondo la proiezione aggiornata alle 10.30 dei risultati fornita dall'Aula, la maggioranza formata da Ppe, S&D e Renew, conta 402 seggi nel Parlamento Europeo della legislatura 2024-29. Il Ppe conta 185 seggi (da 176 nella legislatura 2019-24), S&D 137 (da 139), Renew 80 (da 102). Verdi 52 (da 71), Ecr 73 (da 69), Id 58 (da 49), Sinistra 36 (da 37).

Intanto l'attuale presidente del Parlamento europeo, Roberta Metsola, ha annunciato che i capigruppo dei partiti politici della Ue si riuniranno già domani per la prima volta. Il nuovo Parlamento "inizierà a funzionare immediatamente. Già martedì. I leader dei gruppi politici si riuniranno per la prima riunione della conferenza dei presidenti del Parlamento".

Un team di giornalisti altamente specializzati che eleva il nostro quotidiano a nuovi livelli di eccellenza, fornendo analisi penetranti e notizie d’urgenza da ogni angolo del globo. Con una vasta gamma di competenze che spaziano dalla politica internazionale all’innovazione tecnologica, il loro contributo è fondamentale per mantenere i nostri lettori informati, impegnati e sempre un passo avanti.

Cronaca

Morta dopo una cena a base di pesce, domani...

Published

on

Giuliana Faraci è deceduta lunedì scorso dopo una nottata di febbre, nausea e dolori addominali

Pesce - Fotogramma

Sarà eseguita domani l’autopsia sul corpo senza vita di Giuliana Faraci, la 40enne morta due giorni fa dopo una cena a base di pesce in un ristorante. L'incarico è stato conferito dal Procuratore di Patti, Messina, Angelo Antonio Cavallo alla professoressa Daniela Sapienza dell'Università di Messina.

La vittima, che non aveva problemi di salute, venerdì sera era stata a cena con delle amiche in un ristorante dove aveva mangiato degli spaghetti a base di pesce. Nella notte ha iniziato ad avvertire dolori addominali, febbre e nausea. Lunedì mattina il decesso. Forse mentre dormiva. I familiari, in un esposto presentato tramite la Polizia del commissariato di Sant'Agata di Militello alla Procura della Repubblica di Patti, hanno quindi chiesto l’esecuzione dell’accertamento autoptico. Soltanto l'autopsia chiarirà i motivi della morte della giovane donna.

Continue Reading

Esteri

Elon Musk: “45 milioni di dollari al mese per...

Published

on

La smentita del patron di X e Tesla in un'intervista, il meme in risposta al Wall Street Journal

Elon Musk - Afp

Elon Musk e la donazione da 45 milioni di dollari al mese per la campagna elettorale di Donald Trump? "Semplicemente non è vero". Ad affermarlo è il diretto interessato, patron di X e Tesla che in un'intervista rilasciata al commentatore Jordan Peterson ha smentito la notizia lanciata nei giorni scorsi dal Wall Street Journal. Si tratta della seconda smentita per Musk, che già il 16 luglio scorso - giorno in cui il WSJ aveva pubblicato la news -, aveva twittato una risposta piuttosto eloquente al quotidiano, nel segno dell'ironia. "Fake GNUS", infatti, la replica in un meme pubblicato su X, dove aveva postato l'immagine di due gnu con gambe umane.

Del resto nella dichiarazione depositata presso la Commissione elettorale federale dal super comitato di azione politica (Pac) per finanziare il candidato repubblicano alla presidenza Usa in corsa per le elezioni del prossimo 5 novembre, riporta il Time, Musk non era elencato nella lista dei donatori, che include le donazioni effettuate tra il 22 maggio e la fine di giugno, né ha fornito contributi almeno fino a luglio.

Continue Reading

Sport

Il Napoli molla Hermoso con un tweet

Published

on

Il comunicato del club azzurro

Il Napoli molla Hermoso con un tweet

Il Napoli non prenderà altri difensori dopo gli arrivi di Alessandro Buongiorno e Rafa Marin. Lo ha dichiarato la stessa società azzurra che ha risposto alle insistenti voci che vorrebbero il club interessato allo svincolato Hermoso. La notizia era già nell'aria, visto lo stallo delle ultime settimane e il buon impatto di Rafa Marin nel ritiro di Dimaro-Folgarida. Poi le parole di De Laurentiis sul centrale spagnolo avevano fatto già suonare i primi campanelli d'allarme. A confermare tutto, ora, il tweet ufficiale del Calcio Napoli, che fa chiarezza in maniera diretta sul futuro della difesa azzurra.

"Tuttosport continua a parlare di Hermoso al Napoli. La linea della difesa è stata completata con gli arrivi di Marin e Buongiorno. Il pur bravo Hermoso non fa parte degli obiettivi del Napoli".

Mollata la pista Hermoso, attenzione alle gerarchie difensive del Napoli. Il terzetto titolare sarà composto da Rrahmani, Buongiorno e Rafa Marin. Ora l'ex Real può rappresentare la giusta scommessa su cui puntare all'asta, nella speranza di ottenere buoni voti e qualche bonus da calcio piazzato a pochi crediti.

Occhio anche a Mathias Olivera, potenziale jolly difensivo con Conte: sia da esterno a tutta fascia che da braccetto di sinistra, l'ex Getafe può pagare dividendi importanti anche al Fantacalcio. Sullo sfondo restano anche Natan e Juan Jesus, con Ostigard ormai promesso al Rennes. Una difesa di soli mancini per il Napoli, eccezion fatta per Rrahmani e Di Lorenzo (in caso di spostamento sulla linea a tre).

Fantacalcio.it per Adnkronos

Continue Reading

Ultime notizie

Cronaca8 minuti ago

Morta dopo una cena a base di pesce, domani...

Giuliana Faraci è deceduta lunedì scorso dopo una nottata di febbre, nausea e dolori addominali Sarà eseguita domani l’autopsia sul...

Tecnologia35 minuti ago

Brillamenti Solari e tempeste geomagnetiche: possibilità di...

Le recenti esplosioni solari monitorate da NASA e NOAA potrebbero causare interruzioni significative delle comunicazioni e delle reti elettriche Negli...

Tecnologia35 minuti ago

SSC Napoli e EA Sports FC annunciano una partnership...

"Calcio, videogiochi, musica e fashion sono i quattro elementi fondamentali per parlare alle nuove generazioni e per far conoscere il...

Esteri1 ora ago

Elon Musk: “45 milioni di dollari al mese per...

La smentita del patron di X e Tesla in un'intervista, il meme in risposta al Wall Street Journal Elon Musk...

Immediapress1 ora ago

A Villafranca Padova la prima comunità energetica che...

Villa Durer farà da apripista grazie alla vittoria del bando della Regione Veneto: circa 300 famiglie potranno beneficiare della nascita...

Sport2 ore ago

Il Napoli molla Hermoso con un tweet

Il comunicato del club azzurro Il Napoli non prenderà altri difensori dopo gli arrivi di Alessandro Buongiorno e Rafa Marin....

Immediapress2 ore ago

Fabrizio Gennaro Arresta: Aridocoltura, coltivare senza...

Potenza, 24 Luglio 2024 - Fabrizio Gennaro Arresta insegna produzioni vegetali, ecologia ed economia all'istituto agrario di Cesena ma è...

Immediapress2 ore ago

In musica, il fumetto Manga di Ken il Guerriero. Pronto il...

Milazzo, 24 luglio 2024. Gabriele Crisafulli, in arte Gabriels, è un'insegnante di musica e un autore raffinato. Il suo ultimo...

Economia2 ore ago

Energia: Enea, con ricerca e industria idrogeno per una...

“Il percorso di sviluppo del vettore idrogeno è avviato e non si tornerà indietro. La strada da percorrere è lunga,...

Esteri2 ore ago

Autobomba a Mosca, l’esplosione in un parcheggio: due...

Le autorità indagano per tentato omicidio, la bomba nel nord della capitale russa Almeno due persone sono rimaste ferite oggi...

Spettacolo2 ore ago

Morto John Mayall, il padrino del British Blues aveva 90...

Addio al leggendario frontman dei Bluesbreakers, palestra per Eric Clapton, Mick Fleetwood, Mick Taylor e molte altre superstar del rock...

Economia2 ore ago

Perché Meta non lancerà in Europa i suoi nuovi modelli di...

L'azienda di Facebook, Instagram e Whatsapp non lancerà in UE i modelli multimodali, disponibili a breve nel resto del mondo...

Esteri2 ore ago

Nepal, incidente aereo a Kathmandu: almeno 22 morti durante...

Lo schianto all'aeroporto internazionale Tribhuvan Un aereo della compagnia nepalese Saurya Airlines si è schiantato oggi durante il decollo all'aeroporto...

Esteri2 ore ago

Australia, media: “Eurofighter italiano si schianta,...

Secondo il sito specializzato The Aviationist, il velivolo era impegnato nell'esercitazione internazionale Pitch Black Un aereo si è schiantato in...

Cronaca3 ore ago

Caldo torrido, siccità e afa sull’Italia: presto il...

Che tempo farà fino a venerdì 26 luglio Giusto il tempo di respirare ancora per qualche giorno, poi l'Anticiclone africano...

Ultima ora3 ore ago

Netanyahu oggi a Washington, proteste e manifestanti...

Il premier israeliano interverrà al Congresso, colloqui sia con Biden che con Trump. Dipartimento di Stato: "Nessun ruolo Hamas nel...

Cronaca4 ore ago

Giuseppe Finamore, il tassista più vecchio di Roma –...

E’ una figura mitica delle metropoli e non solo a cui Alberto Sordi ha dedicato negli anni ’80 anche un...

Esteri4 ore ago

Global Media Forum: anche Adnkronos all’evento in...

All’intelligenza artificiale e al suo impatto sulla realtà, sui media e sulla disinformazione e alla necessitò di promuovere un’alfabetizzazione mediatica...

Esteri4 ore ago

Da Gaza a Kiev, il ruolo della Cina come mediatore...

La 'Dichiarazione di Pechino' tra 14 fazioni palestinesi è un "accordo storico" ''Un accordo storico'', quello raggiunto oggi con la...

Esteri12 ore ago

Ritiro Biden, attesa per discorso alla nazione....

Le prime rilevazioni sembrano premiare la scelta che i dem si avviano a ufficializzare con la convention di agosto Il...