Connect with us

Politica

“Fate una Decima sul simbolo della Lega”,...

Published

on

“Fate una Decima sul simbolo della Lega”, bufera su appello al voto di Vannacci

Lo staff del generale: "Evoca la X Mas per le imprese compiute prima dell'8 settembre". Magi: "Apologia del fascismo"

Vannacci nel video appello

Il generale Roberto Vannacci, candidato per la Lega alle elezioni europee 2024, evoca la X Mas in un video spot elettorale e scoppia la bufera. "Sull'apposita scheda fate una 'decima' sul simbolo della Lega e scrivete Vannacci e travolgeremo tutti con una valanga di voti. Per cambiare questa Europa che non ci piace'', dice Vannacci, nel video diffuso sui social - non sui canali ufficiali del Carroccio - confermato dallo staff del generale.

"Ispirato alla X Mas prima dell'armistizio"

"In riferimento al video che ritrae il generale Roberto Vannacci che sta girando sui social non ufficiali, si precisa che non è un fake ed è stato realizzato da alcuni sostenitori", fa sapere lo staff di Vannacci. "Per quanto riguarda il contenuto", si legge nella nota, "la Decima MAS, come riportato da Treccani, è 'il reparto dei mezzi d’assalto della Marina italiana che nel marzo del 1941 assunse la denominazione di X flottiglia MAS'. Nel libro 'Il coraggio vince' - viene spiegato - il generale Vannacci ricorda come da ragazzo fu ispirato ad entrare nei corpi speciali dalle imprese compiute dalla X flottiglia Mas prima dell'armistizio. Il riferimento, come già scritto nel libro, è alle imprese di Malta e ad Alessandria in Egitto, prima dell'8 settembre".

Bonelli: "Vannacci chiede voto fascista"

Ma il riferimento scatena le polemiche. Per Angelo Bonelli, portavoce di Europa Verde e deputato di Alleanza Verdi Sinistra si tratta di "un atto assurdo e inaccettabile che offende profondamente la memoria storica e il rispetto per le vittime del nazifascismo". La Divisione X, dopo l'8 settembre, divenne una delle milizie nazifasciste più feroci della Repubblica di Salò, responsabile di almeno 300 morti innocenti secondo le stime dell'Atlante delle stragi nazifasciste", ricorda Bonelli.

"È doveroso ricordare - avverte - che gli uomini della Flottiglia X MAS marchiavano o incidevano sul petto degli sventurati la "X" della Decima. Dagli alberi delle strade pendevano i corpi dei partigiani con un cartello al collo che recitava: ‘È passata la Decima’. Questa deplorevole richiesta - attacca ancora Bonelli -, nel giorno dei 100 anni del discorso di Giacomo Matteotti che gli costò la vita per mano fascista, è un insulto alla nostra democrazia e ai valori su cui si fonda la nostra Repubblica. Questi sono gli alleati di Giorgia Meloni che chiedono il voto fascista. È indispensabile che tutte le forze democratiche condannino senza mezzi termini questo atto ignobile e che i cittadini siano consapevoli della gravità di tali richiami simbolici”.

"Vannacci fa apologia del fascismo"

Di "apologia del fascismo" parla anche il segretario di +Europa Riccardo Magi. "Il neo leader della Lega Vannacci ha pubblicato un video un cui inneggia alla X-Mas invitando a votare per lui. Un militare, un politico, un candidato alle elezioni dovrebbe conosce la legge italiana che vieta l’apologia del fascismo - scrive sui social - . Le piattaforme social su cui è stato pubblicato questo video devono rimuoverlo il prima possibile o essere sanzionate: non possiamo tollerare che venga fatta propaganda per un gruppo dichiaratamente filo nazista e repubblichino, che ha tradito la nostra Patria fiancheggiando l’invasore tedesco, torturando e uccidendo i nostri connazionali. Di certo, possiamo dire definitivamente addio alla Lega delle origini, che quantomeno si professava antifascista. Ma la cosa incredibile, è che mentre la Lega fa una legge per vietare anche le immagini della cannabis, che non ha provocato alcun morto, i loro candidati possono inneggiare ai simboli del fascismo, che di italiani ne ha mandati a morire a milioni. E’ veramente il mondo al contrario”, conclude.

Un team di giornalisti altamente specializzati che eleva il nostro quotidiano a nuovi livelli di eccellenza, fornendo analisi penetranti e notizie d’urgenza da ogni angolo del globo. Con una vasta gamma di competenze che spaziano dalla politica internazionale all’innovazione tecnologica, il loro contributo è fondamentale per mantenere i nostri lettori informati, impegnati e sempre un passo avanti.

Politica

Decreto carceri, opposizioni abbandonano lavori commissione...

Published

on

La scelta di Pd, M5S, Avs e Italia Viva dopo il no a tutti gli emendamenti: "Ottusa e cinica chiusura da parte di governo e maggioranza"

Palazzo Madama (Fotogramma)

Le opposizioni al completo hanno abbandonato i lavori della Commissione Giustizia del Senato, dove è in corso l'esame del decreto carceri. Da Pd, M5S, Avs e Italia Viva la scelta dopo che sono stati dati pareri negativi su tutti i 225 emendamenti presentati. Critiche anche per i tempi, dopo l'arrivo in Commissione di altri 14 emendamenti del governo, che lamentano dalla minoranza non c'è tempo per valutarli. Risultano invece accantonati i 9 emendamenti di Forza Italia.

"Non c'è stata alcuna considerazione del lavoro da noi effettuato, nemmeno loro erano convinti del decreto, tant'è che l'avevano riscritto con gli emendamenti del governo, vista l'assenza di totale collaborazione è inutile la nostra presenza qui", ha spiegato Ada Lopreiato, senatrice del M5S, lasciando la Commissione. "Tutto questo è chiaramente a discapito di quelli che sono gli effettivi problemi nelle carceri, che non considerano assolutamente, parliamo dei suicidi, parliamo dei minori in carcere, quindi in barba a quelle che sono le vere problematiche all'interno delle carceri", ha concluso.

La dichiarazione dei capigruppo

"Come forze di opposizione abbiamo deciso di abbandonare i lavori della Commissione Giustizia di fronte ad un incredibile atteggiamento di relatori e governo che hanno rifiutato di prendere in considerazione tutti gli emendamenti presentati a un decreto vuoto, che non affronta in alcun modo la drammatica emergenza delle carceri, il dramma dei suicidi quotidiani, l’intollerabile sovraffollamento, anche degli istituti minorili, la situazione dei bambini in carcere", dichiarano i capigruppo nella Commissione Giustizia del Senato di Pd, Avs, M5S e Iv, Alfredo Bazoli, Ilaria Cucchi, Ada Lopreiato e Ivan Scalfarotto.

"Avevamo auspicato e offerto un confronto vero. Avevamo presentato proposte emendative che nascevano dalla realtà delle carceri, dalle audizioni con i garanti, dai magistrati di sorveglianza, dalla stessa polizia penitenziaria, dagli esperti che vivono ogni giorno la realtà di un sistema spesso disumano, lontano dall’articolo 27 della Costituzione. Non ce la sentiamo di continuare a partecipare a questo simulacro di discussione e di condividere la responsabilità morale dell'inazione rispetto alla situazione drammatica delle nostre carceri dovuta a una ottusa e cinica chiusura da parte di governo e maggioranza. Questo ci conduce alla grave decisione di abbandonare i lavori della Commissione", concludono dai gruppi di opposizione.

Continue Reading

Politica

Rai, settimana decisiva: rebus nomine, il punto

Published

on

Ce la farà il Parlamento a risolvere tutto prima della pausa estiva?

Sede Rai - FOTOGRAMMA

Ce la farà il Parlamento a risolvere il rebus sulle nomine del cda Rai prima della pausa estiva? E' la domanda che si fanno in tanti in queste ore in Transatlantico, alla Camera. Il centrosinistra è convinto che tutto dipenda dalla reale volontà della maggioranza di governo che ''continua a prendere tempo e con la scusa dell'ingorgo decreti e della delicata partita sul commissario Ue, ma sotto sotto preferisce rinviare tutto a settembre''.

Fonti parlamentari del centrodestra non ci stanno e respingono questa tesi, assicurando che l'intenzione è rinnovare il cda Rai prima della 'chiusura' dei lavori parlamentari. Una cosa è certa: i tempi sono strettissimi e questa è la settimana decisiva, perché il vero nodo, confermano anche nel centrodestra, è il 'passaggio' in Vigilanza Rai: una volta che le Camere avranno indicato i 4 consiglieri di nomina parlamentare, c'è il nodo, ricco di insidie, sul presidente Rai, 'figura di garanzia' che deve avere i due terzi dei voti: ne servono 28, e la maggioranza ne ha 25. Se nei prossimi giorni (al massimo venerdì) non verrà convocata una conferenza dei capigruppo per decidere il calendario pre-ferie di Montecitorio, se ne riparlerà alla ripresa.

Michaela Biancofiore, esponente della Vigilanza Rai e senatrice del gruppo 'Civici d'Italia-Noi Moderati-Udc-Coraggio Italia-Maie', scommette su un rinvio ''se l'attuale situazione non dovesse cambiare'': ''Al momento vedo che le priorità imminenti del governo sono altre. E' ancora tutta da giocare la delicatissima partita del Commissario europeo e poi ci sono 7-8 decreti da convertire prima delle vacanze tra Camera e Senato. Comunque -assicura Biancofiore- i vertici della Rai e il cda stanno funzionando a pieno regime, non c'è urgenza'' di rinnovare.

Il centrosinistra, raccontano, sta lavorando a una candidatura unitaria. Dalle parti del Pd fanno sapere che la maggioranza sta ''prendendo tempo perché non riesce a trovare un accordo visto che la Lega rivendica il posizionamento e Fi non vuole cedere. Poi c'è il nodo della presidenza Rai che deve avere i 2/3 in Vigilanza e qui il governo rischia di cadere''. Da qui la scelta della Meloni di rimandare tutti alla ripresa, evitando di infilarsi adesso in un altro ginepraio.

Continue Reading

Politica

Rai, presidente Marinella Soldi annuncia dimissioni

Published

on

E' stata nominata consigliere non esecutivo del Commercial Board della Bbc

Marinella Soldi  - (Fotogramma)

La presidente della Rai, Marinella Soldi, con una lettera indirizzata al ministro dell'Economia Giancarlo Giorgetti, ha annunciato la propria volontà di dimettersi dal proprio ruolo a decorrere dal 10 agosto 2024.

Soldi è stata nominata consigliere non esecutivo del Commercial Board della Bbc dal 1° settembre 2024, dopo essere entrata nel Consiglio principale del Gruppo nel settembre 2023. I consiglieri di Bbc Commercial sono nominati dal Consiglio della Bbc su proposta del Comitato per le Nomine che comprende Dr Samir Shah, Presidente della Bbc e Sir Damon Buffini, presidente del Consiglio Bbc Commercial.

Bbc Commercial è una controllata della Bbc. Insieme a Damon Buffini, Marinella Soldi sarà il secondo membro non esecutivo a far parte sia del Consiglio principale della Bbc di Bbc Commercial, rafforzando il legame tra le ambizioni dell’intera Bbc e le sue controllate commerciali. Soldi ha una lunga esperienza nel settore dei media sia nel Regno Unito che in Italia e attualmente è alla fine del suo mandato da Presidente del Consiglio di amministrazione della Rai.

Per Samir Shah, presidente della Bbc, "Marinella ha una significativa esperienza globale ed una profonda comprensione delle sfide affrontate dai servizi pubblici. Il suo ulteriore contributo sarà prezioso". "Sarò felice di lavorare con Marinella nella nostra posizione unica in entrambi i consigli" – ha aggiunto Damon Buffini, presidente del Commercial Board e vicepresidente della Bbc – “E' un momento critico ed entusiasmante per BBC Commercial, che deve continuare a fornire un rendimento soddisfacente al Gruppo attraverso una ambiziosa strategia di crescita".

La decisione della presidente Soldi è stata comunicata ai vertici aziendali Rai e verrà formalizzata nella riunione del Consiglio di Amministrazione prevista per la prossima settimana.

Continue Reading

Ultime notizie

Immediapress28 minuti ago

A Villafranca Padova la prima comunità energetica che...

Villa Durer farà da apripista grazie alla vittoria del bando della Regione Veneto: circa 300 famiglie potranno beneficiare della nascita...

Immediapress1 ora ago

Fabrizio Gennaro Arresta: Aridocoltura, coltivare senza...

Potenza, 24 Luglio 2024 - Fabrizio Gennaro Arresta insegna produzioni vegetali, ecologia ed economia all'istituto agrario di Cesena ma è...

Immediapress1 ora ago

In musica, il fumetto Manga di Ken il Guerriero. Pronto il...

Milazzo, 24 luglio 2024. Gabriele Crisafulli, in arte Gabriels, è un'insegnante di musica e un autore raffinato. Il suo ultimo...

Spettacolo1 ora ago

Morto John Mayall, il padrino del British Blues aveva 90...

Addio al leggendario frontman dei Bluesbreakers, palestra per Eric Clapton, Mick Fleetwood, Mick Taylor e molte altre superstar del rock...

Economia1 ora ago

Perché Meta non lancerà in Europa i suoi nuovi modelli di...

L'azienda di Facebook, Instagram e Whatsapp non lancerà in UE i modelli multimodali, disponibili a breve nel resto del mondo...

Esteri2 ore ago

Nepal, incidente aereo a Kathmandu: almeno 22 morti durante...

Lo schianto all'aeroporto internazionale Tribhuvan Un aereo della compagnia nepalese Saurya Airlines si è schiantato oggi durante il decollo all'aeroporto...

Esteri2 ore ago

Australia, media: “Eurofighter italiano si schianta,...

Secondo il sito specializzato The Aviationist, il velivolo era impegnato nell'esercitazione internazionale Pitch Black Un aereo si è schiantato in...

Cronaca2 ore ago

Caldo torrido, siccità e afa sull’Italia: presto il...

Che tempo farà fino a venerdì 26 luglio Giusto il tempo di respirare ancora per qualche giorno, poi l'Anticiclone africano...

Ultima ora3 ore ago

Netanyahu oggi a Washington, proteste e manifestanti...

Il premier israeliano interverrà al Congresso, colloqui sia con Biden che con Trump La polizia ha arrestato diversi manifestanti all'interno...

Cronaca3 ore ago

Giuseppe Finamore, il tassista più vecchio di Roma –...

E’ una figura mitica delle metropoli e non solo a cui Alberto Sordi ha dedicato negli anni ’80 anche un...

Esteri3 ore ago

Global Media Forum: anche Adnkronos all’evento in...

All’intelligenza artificiale e al suo impatto sulla realtà, sui media e sulla disinformazione e alla necessitò di promuovere un’alfabetizzazione mediatica...

Esteri4 ore ago

Da Gaza a Kiev, il ruolo della Cina come mediatore...

La 'Dichiarazione di Pechino' tra 14 fazioni palestinesi è un "accordo storico" ''Un accordo storico'', quello raggiunto oggi con la...

Esteri11 ore ago

Ritiro Biden, attesa per discorso alla nazione....

Le prime rilevazioni sembrano premiare la scelta che i dem si avviano a ufficializzare con la convention di agosto Il...

Esteri11 ore ago

Ucraina: “Russia aumenta numero soldati nella regione...

Secondo Kiev finora non ci sono tuttavia indicazioni che Mosca si stia preparando per un'altra offensiva nella zona. Zelensky estende...

Cronaca11 ore ago

Stop al caldo africano, anche oggi e domani nessuna città...

L'allerta 2, bollino arancione, oggi 24 luglio interesserà 8 città Godiamoci questo stop all'afa e al gran caldo portato dall'anticiclone...

Sport11 ore ago

Parigi 2024, stella del dressage rinuncia alle Olimpiadi:...

La britannica Dujardin non parteciperà ai Giochi Primo 'caso' alle Olimpiadi di Parigi 2024. Charlotte Dujardin, stella britannica del dressage,...

Cronaca12 ore ago

Crollo Scampia, il dolore di Geolier: “Abbandonati e...

"Così non si può", scrive il rapper napoletano su Instagram Su Instagram il grido di dolore di Geolier per Scampia,...

Cronaca13 ore ago

Catania, donna trovata impiccata in casa di villeggiatura:...

Con il compagno, che ieri sera aveva lasciato l'abitazione, la 30enne aveva avuto una lite A Fondachello, frazione marinara di...

Cronaca13 ore ago

SuperEnalotto, numeri combinazione vincente oggi 23 luglio

Nessun '6' né '5+1', realizzati due 5. Jackpot sale a 52.8 milioni Nessun '6' né '5+1' all'estrazione del SuperEnalotto di...

Esteri13 ore ago

Harris, primo comizio verso nomination: “Conosco i...

La vicepresidente parla a Milwaukee: "Vinceremo le elezioni" "Ho avuto a che fare con predatori sessuali, truffatori, imbroglioni. Conosco i...