Connect with us

Cultura

Selezionata la cinquina finalista del Campiello 2024

Published

on

Il vincitore il 21 settembre a Venezia. Annunciato il Premio Opera Prima

Selezionata la cinquina finalista del Campiello 2024

È stata selezionata nell'Aula Magna 'Galileo Galilei' di Palazzo del Bo dell'Università di Padova la cinquina finalista della 62/a edizione del Premio Campiello, concorso di letteratura italiana contemporanea promosso dalla Fondazione Il Campiello ‐ Confindustria Veneto. Nel corso della cerimonia di selezione la Giuria dei Letterati ha votato tra gli 85 libri ammessi al concorso dal Comitato Tecnico: al primo turno Antonio Franchini con "Il fuoco che ti porti dentro" (Marsilio) e Emanuele Trevi con "La Casa del Mago" (Ponte alle Grazie), al secondo turno Michele Mari con "Locus Desperatus" (Giulio Einaudi editore), al terzo turno Federica Manzon con "Alma" (Giangiacomo Feltrinelli), al quinto turno Vanni Santoni con "Dilaga ovunque" (Laterza).

Il vincitore del Premio Campiello sarà proclamato sabato 21 settembre al teatro la Fenice di Venezia, selezionato dalla votazione della Giuria dei Trecento Lettori anonimi. I Giurati vengono selezionati su tutto il territorio nazionale in base alle categorie sociali e professionali, cambiano ogni anno e i loro nomi rimangono segreti fino alla serata finale.

Durante la selezione la Giuria ha inoltre annunciato il vincitore del Premio Campiello Opera Prima, riconoscimento attribuito dal 2004 ad un autore al suo esordio letterario. Il premio è stato assegnato a Fiammetta Palpati con "La casa delle orfane bianche" (Laurana Editore). La giuria, si legge nella motivazione, "riconosce originalità di linguaggio, di drammaturgia, di impianto e di tema. Tre donne che per occuparsi delle madri invecchiate - di cui sono 'orfane' da sempre - si ritirano in una casa di paese e danno vita a un microcosmo paradossale abitato da badanti, da suore e da toni surreali che reinventano una delle questioni più rimosse della contemporaneità, vale a dire l'accudimento dei genitori anziani".

La Giuria dei Letterati è presieduta da Walter Veltroni ed è composta da autorevoli personalità del mondo letterario ed accademico quali: Pierluigi Battista, giornalista e scrittore, Alessandro Beretta, Critico letterario, giornalista, programmer cinematografico e promotore culturale, Federico Bertoni, docente di Critica letteraria e letterature comparate all’Università di Bologna, Daniela Brogi, docente di Letteratura Italiana contemporanea all’Università per Stranieri di Siena, Silvia Calandrelli, direttore di Rai Cultura, Edoardo Camurri, scrittore, autore e conduttore televisivo e radiofonico, Chiara Fenoglio, docente di Letteratura Italiana all’Università di Torino, Daria Galateria, scrittrice, accademica e traduttrice, Lorenzo Tomasin, Docente di Filologia Romanza all’Università di Losanna, Roberto Vecchioni, cantautore, scrittore, docente universitario ed Emanuele Zinato, docente di Letteratura italiana contemporanea all’Università di Padova.

Nel corso della cerimonia Walter Veltroni, presidente della Giuria dei Letterati, ha dichiarato: "Abbiamo lavorato con solidarietà e accanimento alla ricerca del meglio possibile, e sono felice di averlo fatto con questa Giuria. L'ultima volta che sono stato in questa aula, l'Aula Magna del Bo di Padova, è stato in occasione del conferimento della laurea alla memoria di Giulia Cecchettin. Mai come quella volta abbiamo potuto apprezzare il valore delle parole. Se in quell’occasione fossero state usate parole di odio - come sarebbe potuto essere comprensibile - se non avessero solcato la via della comprensione e della valorizzazione della vita, probabilmente quella vicenda avrebbe potuto cambiare il linguaggio del tempo. Le parole sono importanti e anche noi qui oggi, con il Premio Campiello, celebriamo la bellezza delle parole. Le scegliamo, le scartiamo, ne adoriamo la bellezza; le parole sono la prova della libertà, con le quali si possono esprimere la ricchezza e il pluralismo delle opinioni e delle idee. Abbiamo cercato di usare le parole come antidoto alla cupezza di questi tempi; i fatti quotidiani spesso ci hanno aperto un ombrello grigio che solo le parole possono squarciare. La bellezza è l’antidoto. Cultura, parole e libertà, in fondo, sono la stessa cosa".

Enrico Carraro, presidente della Fondazione Il Campiello ‐ Confindustria Veneto, ha sottolineato: "Oggi, grazie al grande lavoro di tutta Giuria dei Letterati e del Presidente Veltroni, abbiamo selezionato la cinquina finalista che si contenderà la vittoria il 21 settembre a Venezia. Negli anni il Campiello ha saputo rinnovarsi sempre, abbracciando innovazione e sostenibilità, come testimonia il primo report sull'impatto positivo del Premio sul nostro Paese. Complimenti ai finalisti e un sentito ringraziamento alla Giuria per il loro prezioso impegno nella selezione delle opere, sempre fondamentale per garantire l'alto livello qualitativo che contraddistingue da sempre il Campiello. Il Premio, più che un semplice concorso, è un vero e proprio "progetto continuativo" che si sviluppa durante tutto l'anno attraverso iniziative e appuntamenti, grazie anche ai nostri partner e alle numerose collaborazioni. Ora entra nel vivo la competizione: la giuria popolare avrà l'ultima parola con un verdetto insindacabile, a dimostrazione dei valori di terzietà, indipendenza e trasparenza che da sempre ispirano il Premio Campiello".

Leopoldo Destro, presidente Confindustria Veneto Est, ha affermato: "Il Premio Campiello è il riferimento imprescindibile per la migliore cultura letteraria italiana e un esempio avanzato di progetto culturale, che parte dal nostro territorio veneto, di cui come Confindustria Veneto Est siamo orgogliosi di contribuire fin dalla sua fondazione. Dei libri, della lettura, oggi più che mai ne avvertiamo il bisogno - in questa stagione difficile nel mondo - dove riemergono tentazioni di scontri, contrapposizioni, guerre. La cultura è un lievito che può invece rigenerare il dialogo, i valori umani e con essi la pace e la crescita delle persone e delle comunità. Da questa premessa, il Premio Campiello in questi 62 anni ha creato ponti, promosso una virtuosa collaborazione pubblico - privato e favorito il coinvolgimento diretto del pubblico dei lettori che ne hanno sempre premiato le scelte. Siamo convinti che continuare ad investire nella cultura e nell’impresa è la chiave per il nostro futuro, fattore decisivo di democrazia, e di crescita per le future generazioni".

Un team di giornalisti altamente specializzati che eleva il nostro quotidiano a nuovi livelli di eccellenza, fornendo analisi penetranti e notizie d’urgenza da ogni angolo del globo. Con una vasta gamma di competenze che spaziano dalla politica internazionale all’innovazione tecnologica, il loro contributo è fondamentale per mantenere i nostri lettori informati, impegnati e sempre un passo avanti.

Cultura

Snaitech e Vecchioni insieme per celebrare il nuovo volto...

Published

on

Un percorso lungo quasi 10 anni intrapreso da Snaitech per trasformare un impianto dedicato a una sola disciplina sportiva, il galoppo, in un’arena polifunzionale

Snaitech e Vecchioni insieme per celebrare il nuovo volto dell'Ippodromo Snai San Siro

Grande successo di pubblico per “Luci a San Siro Trotto Grand Opening”, il grande evento che ha segnato un nuovo passo nella più che centenaria storia dell’Ippodromo Snai San Siro: un’occasione speciale per presentare e inaugurare ufficialmente la nuova pista del trotto, il restauro della tribuna secondaria ribattezzata oggi Tribuna del Trotto e la GAMI, la Galleria Archivio Multimediale dell’Ippodromo. Lo fa sapere Snaitech con una nota.

La serata dell’11 luglio è stata però soprattutto la celebrazione di un percorso lungo quasi 10 anni intrapreso da Snaitech per trasformare un impianto dedicato a una sola disciplina sportiva, il galoppo, in un’arena polifunzionale in grado, da un lato di ospitare tutte le discipline sportive equestri come il trotto e i concorsi ad ostacoli e parallelamente offrire un ricco palinsesto di intrattenimento pensato per coinvolgere un pubblico sempre più ampio ed eterogeneo.

Ad aprire le celebrazioni è stata la voce di Roberto Vecchioni che – dalle ore 20.00 – ha intrattenuto il pubblico con un’esibizione emozionante all’interno dell’area del Cavallo di Leonardo, regalando a tutti una meravigliosa versione del celebre brano “Luci a San Siro”, che ha dato il titolo alla serata e alla seconda corsa del trotto.

“Quando abbiamo avviato il percorso di valorizzazione dell’Ippodromo Snai San Siro per trasformarlo da luogo votato esclusivamente all’ippica in un’arena polifunzionale aperta a tutti, a guidarci è sempre stata una parola chiave: contaminazione. Abbiamo scelto di integrare l’attività sportiva con una serie di iniziative culturali, artistiche e di intrattenimento che potessero coinvolgere un pubblico più ampio e rendessero il nostro Ippodromo un punto di riferimento e aggregazione per i milanesi e non solo” ha dichiarato Fabio Schiavolin, amministratore delegato di Snaitech “Stasera assistiamo al coronamento di questo percorso: vedere in uno stesso luogo discipline sportive diverse, come trotto, galoppo ed equitazione, uno spazio espositivo come la GAMI, il tutto accompagnato da una colonna sonora d’eccezione rappresenta davvero un orgoglio e ci riempie di gioia”.

Le luci a San Siro si sono poi finalmente accese sulla nuova Pista del Trotto: gli spettatori hanno potuto assistere al debutto del nuovo tracciato che si è rivelato protagonista assoluto con cinque importanti prove per la prima giornata di corse della stagione 2024. Grazie ai materiali innovativi e di alto livello utilizzati per la sua realizzazione e al nuovo impianto di illuminazione che ne permette l’utilizzo anche in notturna, la Pista del Trotto va a potenziare ulteriormente la funzione sportiva dell’impianto, trasformandolo così in un vero e proprio stadio moderno degli sport equestri.

Gli spettatori hanno potuto godersi lo spettacolo ippico da un punto d’osservazione privilegiato, la nuova Tribuna del Trotto. Il progetto di restauro e risanamento conservativo – fortemente voluto da Snaitech – ha permesso di riportare quella che un tempo era la tribuna secondaria al suo antico splendore: con il lavoro di consolidamento strutturale e miglioramento sismico ora può ora contare su una capienza di circa 2000 posti sviluppandosi su due piani di gradinate sovrapposte che affacciano sulle piste. Sul retro, invece, i suoi spazi si affacciano sul maestoso cavallo di Leonardo, ospitando all’ombra del colonnato al piano terreno la Gami, la nuova Galleria Archivio Multimediale dell’Ippodromo che ripercorre la storia di San Siro e dell’ippica italiana.

Adatta a tutte le fasce d’età, la nuova installazione interattiva rappresenta la perfetta combinazione di fisico e digitale e si sviluppa in quattro moduli tematici: l’architetto, libri e riviste, il Cavallo di Leonardo e immagini e quadri. Aperta tutto l’anno e ad accesso gratuito, la GAMI conferma la vocazione dell’Ippodromo Snai San Siro come luogo dove lo sport si contamina con la cultura e l’intrattenimento per puntare ad una ricettività che sia il più coinvolgente possibile per i cittadini.

Continue Reading

Cultura

Cultura, De Marchi (Urban Vision): “Creare reti per...

Published

on

“Parlare di reti e connessioni, fisiche e immateriali, è il modo per progettare il futuro, quello che Urban Vision ha scelto per trasformare le città in luoghi più stimolanti e inclusivi, per portare valore all’intera comunità”. Lo dichiara Gianluca De Marchi, Ceo e fondatore di Urban Vision, che sabato 13 luglio alle 11.30, al teatro Petruzzelli di Bari, parteciperà alla tavola rotonda "Una rete per l'Italia", nell’ambito della settima edizione dell'evento ideato da Nicola Porro "La Ripartenza, liberi di pensare", insieme a Patrizia Micucci, Senior partner and founder Nb Aurora, Pietro Labriola, amministratore delegato Tim, Guido Grimaldi, direttore commerciale Grimaldi group e Mauro Crippa, direttore generale informazione e comunicazione Mediaset.

“Mi confronterò sul futuro del Paese con donne e uomini che ogni giorno mettono al centro della propria azione la creazione di reti, per arricchire quel dialogo urbano che ogni giorno dobbiamo mettere in campo. Per dare ulteriore impulso alla missione di Urban Vision, che, attraverso nuove modalità di comunicazione, unisce il fisico al digitale, le persone tra loro, le città, le periferie al centro, il presente al futuro, nella costruzione di un rinascimento urbano sostenibile”.

Continue Reading

Cultura

Cartoon Club compie 40 anni, a Rimini il festival del...

Published

on

Dal 15 al 21 luglio

Cartoon Club compie 40 anni, a Rimini il festival del cinema dell'animazione

Manca poco a Cartoon Club, il Festival Internazionale del cinema d’animazione, del fumetto e del gioco, che quest’anno festeggia 40 anni con un'edizione ancora più ricca di ospiti e contenuti. A cominciare dalla mostra-mercato Riminicomix, ormai appuntamento fisso per migliaia di cosplayer provenienti da tutto lo Stivale. Dal 15 al 21 luglio, Rimini diventerà il centro della cultura pop italiana: da Piazza Malatesta a Piazzale Fellini, passando per la Biblioteca Gambalunga, la Corte degli Agostiniani fino ad arrivare addirittura in spiaggia. Per celebrare l’importante anniversario, la locandina dell’edizione 2024 è stata realizzata da uno dei più importanti maestri del fumetto italiano, Vittorio Giardino.

Ed è a lui che è dedicata la mostra 'Vittorio Giardino, l’eleganza del fumetto', in calendario dal 15 luglio al 18 agosto nella galleria Augeo Art Space, dove verrà esposta una vasta selezione di tavole originali che raccontano l'eccezionale carriera di uno dei pilastri del fumetto noir italiano. Il 2024 è un anno pieno di anniversari importanti, tra cui il 60esimo di Mafalda, la bambina più amata fumetti ideata dall’artista argentino Quino. Per l’occasione, fino al 15 settembre, saranno esposti oltre 200 pannelli in una delle location più suggestive di Rimini, la spiaggia. I bagni dal 101 al 151 ospiteranno la mostra 'Mafalda - una bambina dalla parte delle donne', diventando per la prima volta una galleria espositiva a cielo aperto.

Continuando con i numerosi anniversari celebrati a Cartoon Club e a Riminicomix, è il turno dei 40 anni della serie animata Ken il Guerriero, che verranno festeggiati insieme all’animatore giapponese Junichi Hayama, noto per aver collaborato al celebre anime. In un panel esclusivo, racconterà ai fan tutti i segreti dell’indimenticabile Kenshiro. E poi un omaggio per i 90 anni di Paperino e il 50° compleanno di tre personaggi iconici per generazioni di appassionati: Hello Kitty, Mazinga e il nostrano Lupo Alberto. Per l'occasione, il suo mitico creatore Silver sarà la special guest di un emozionante incontro in cui svelerà aneddoti e curiosità sull’intramontabile personaggio.

Un altro grande ospite in programma è Simone Massi, animatore riconosciuto a livello internazionale, con più di 20 cortometraggi all’attivo e numerosi premi vinti tra cui un David di Donatello. Per lui una mostra al Museo della Città 'Luigi Tonini' aperta a tutti fino al 28 di luglio, dove ammirare una selezione di opere realizzate con una tecnica originale a pastelli a olio tipica dell’artista. Il clou della kermesse è senz’altro Riminicomix, la mostra mercato più amata e attesa dagli appassionati. Dal 18 al 21 luglio il Parco Federico Fellini verrà popolato da migliaia di visitatori di ogni età, famiglie comprese. Dal fumetto al gioco in ogni sua forma, il meglio della cultura pop si ritroverà in un’unica location esclusiva.

Imperdibili i concerti di due vere e proprie leggende che faranno ballare e cantare a squarciagola grandi e piccini con le sigle più amate degli ultimi decenni: sabato 21 sarà la volta di Cristina D’Avena con le sue indimenticabili canzoni, mentre domenica 22 arriverà Giorgio Vanni che con brani iconici per intere generazioni. Come da tradizione, non potevano mancare gli speciali albi a fumetti di Riminicomix: per l’edizione 2024 sono ben due le storie inedite ambientate nella Riviera Adriatica con protagonisti alcuni dei personaggi più amati dell’universo fumettistico.

Il primo è 'Il tesoro di Rimini', un’imperdibile avventura di Docteur Mystère, accompagnato come sempre dal fido Cigale. Il secondo albo vede come protagonista assoluto Don Camillo, il celebre personaggio nato dalla penna di Giovanni Guareschi. Realizzato da Davide Barzi e Francesco Petronelli, 'Litigare è necessario' è l’adattamento a fumetti di uno degli episodi più amati del Mondo Piccolo, la celebre raccolta di racconti dell’autore emiliano.

Continue Reading

Ultime notizie

Economia1 ora ago

Crypto.com, arriva l’Airdrop Arena

Il futuro del settore fintech si gioca soprattutto sul terreno dei rapporti con gli utenti. In questo senso, oltre alla...

Sport1 ora ago

Domenica torna la II edizione del ‘No Bruum...

L’Associazione “La motoTerapia” e ASI - Settore motoTerapia, con il supporto della Polizia Stradale e del Motoclub Polizia di Stato...

Spettacolo2 ore ago

Morgan: “Ho denunciato la Lucarelli per incitamento...

"Non sono incriminato di revenge porn ma di questo vengo accusato da un popolo furioso che inneggia a rogo" ''Ho...

Economia2 ore ago

Sostenibilità, rigenerazione urbana: il progetto di Nescafé...

Per restituire la Darsena ai cittadini Con il progetto 'Nelle Mie Mani - C’è molto di più in ogni tazza',...

Demografica2 ore ago

Una donna di 63 anni e un ragazzo di 26 anni avranno un...

Una donna di 63 anni e un ragazzo di 26 avranno un figlio grazie alla maternità surrogata. La storia di...

Cronaca2 ore ago

Centenario della nascita di Giuseppe Arcaroli, il ricordo...

Presidente Nazionale dell’Anvcg per oltre 40 anni e ideatore delle Giornate nazionali della vittima civile di guerra Oggi alle 10.30...

Ultima ora2 ore ago

Dall’accesso al mare al cibo in spiaggia, l’ABC...

A fare il punto l'Unione nazionale consumatori Dall’accesso al mare, al cibo in spiaggia, senza dimenticare i giochi sulla battigia...

Economia2 ore ago

Tpl, Team Mobilità Futura pienamente operativo

Avviati 11 progetti Team Mobilità Futura, cuore del Centro di Innovazione per la transizione green del trasporto pubblico costituito da...

Immediapress2 ore ago

“E-Factor. Benvenuti al Sud”, Mercedes-Benz Italia da...

Bari 12/07/2024 Giornalisti da tutta Italia per la presentazione della fascia E Mercedes-Benz Italia ha scelto Maldarizzi Automotive come unica...

Sport2 ore ago

Pallavolo, a Bologna il Trofeo Brusi il 18 luglio, Bper...

Nel corso dei lavori è stato annunciato l’appuntamento di giovedì 18 luglio alle 21, dove il PalaDozza abbraccerà gli Azzurri...

Politica2 ore ago

Rai, relazione Sergio: i numeri che smentiscono il...

L'ad risponde alla Commissione di vigilanza dopo la polemica politica innescata su Rainews24 e Petrecca Una cosa sono i processi...

Economia2 ore ago

Adnkronos Q&A, Fazzari (Fater): “Le persone hanno...

“Abbiamo avuto il coraggio di fare grandi scelte, tra cui lo smart working cinque su cinque. Una misura di inclusione...

Esteri2 ore ago

Arrivano nuovi aiuti militari americani all’Ucraina –...

Il presidente americano Biden ha annunciato un ulteriore pacchetto di aiuti militari Usa, secondo quanto scrive Pravda ucraina. Due funzionari...

Immediapress2 ore ago

La forza dell’AI e il punto di vista del “gemello digitale”...

• Alla MidSummer School di Motore Sanità un intervento sul modello virtuale del paziente, il gemello digitale, che integra dati...

Cronaca2 ore ago

Cuginette stuprate a Caivano, condannati i 3 minorenni

Pene inflitte tra 9 e 10 anni. L'avvocato Pisani: "Condanna esemplare" Condannati anche i tre minorenni per lo stupro di...

Economia3 ore ago

G7, Confindustria e Deloitte: commercio globale torna a...

In vista dei prossimi anni la sfida chiave è quella di trovare un equilibrio sostenibile tra il rafforzamento della resilienza...

Cronaca3 ore ago

Giacomo Bozzoli, prima notte in carcere dopo...

L'uomo è detenuto da ieri sera a Canton Mombello. Diffusi dagli inquirenti i video dell'arresto Prima notte in carcere per...

Immediapress3 ore ago

SNAI – Europeo: Spagna favorita nella finale di Berlino Un...

Domenica si assegna il titolo, con la squadra di De La Fuente avanti a 2,50 per la vittoria nei 90...

Demografica3 ore ago

Gap Nord-Sud, allarme rosso: nel Meridione quasi il doppio...

“Se non affrontato con urgenza il divario rischia di trasformarsi in una frattura che farà crollare le fondamenta economiche e...

Spettacolo3 ore ago

Belen approda a Discovery con due nuovi programmi in prima...

La showgirl argentina: 'Intraprendo con grande entusiasmo un nuovo capitolo della mia carriera'' Warner Bros. Discovery, in attesa di raccontare...