Connect with us

Politica

Meloni vede Leo e ‘congela’ redditometro, verso...

Published

on

Meloni vede Leo e ‘congela’ redditometro, verso modifica radicale al decreto

Fonti all'Adnkronos: la norma verrà limata e ridotta all'osso

Giorgia Meloni - Fotogramma

Il colpo di scena arriva in serata, con un video sui social in cui Giorgia Meloni annuncia di aver messo in 'stand-by' il decreto ministeriale firmato da Maurizio Leo e che, di fatto, resuscita il redditometro reso dormiente dal 2018. Il 'radar' del fisco per stanare furbi e furbetti fa ballare per 24 ore la maggioranza, e attiva il fuoco amico verso Fdi e la sua leader, che di redditometro non ha mai voluto sentir parlare. Un fuoco incrociato che parte nella mattinata di martedì e che, a distanza di un giorno, non accenna ad arrestarsi. E' così che il decreto pubblicato in Gazzetta ufficiale lunedì scorso genera un vero e proprio terremoto, con Lega e Fi che si intestano la battaglia per sbianchettare la norma, le opposizioni che attaccano e la premier, ma anche Fdi, che arrancano, con l'aggravante, o meglio la convinzione, che la norma si trasformi in un boomerang ad appena due settimane dal voto.

Bisogna correre ai ripari. E così di buon mattino la premier, sempre sui social, assicura che mai "nessun grande fratello fiscale verrà introdotto da questo governo". E apre spiragli su imminenti modifiche. "Mi confronterò personalmente con il vice ministro Leo, al quale ho chiesto anche di venirne a riferire al prossimo Consiglio dei ministri. E se saranno necessari cambiamenti sarò io la prima a chiederli", mette in chiaro. Il Cdm è in programma venerdì, all'odg anche il 'salva case' su cui Matteo Salvini punta le sue fiches, alla lista delle misure si aggiunge la 'resa dei conti' sul redditometro. Ma Meloni, consapevole del 'pasticcio', accelera: riceve Leo a Palazzo Chigi, di certo indispettita per un incidente di percorso evitabile. Insieme decidono di mettere in stand-by la misura. Se non addirittura in soffitta.

Come cambierà il provvedimento

Una virata che segna un deciso cambio di rotta, anche se, nel video sui social, Meloni non sconfessa la norma. "Abbiamo ereditato una situazione molto pericolosa - mette in chiaro - nella quale non c'è alcun limite al potere discrezionale dell'amministrazione finanziaria di contestare incongruenze tra il tenore di vita e il reddito dichiarato. Da qui la necessità di emanare un decreto ministeriale che prevedesse precise garanzie per i contribuenti. Quel decreto ha però prodotto diverse polemiche", dunque "meglio sospendere" il provvedimento "in attesa di ulteriori approfondimenti, perché il nostro obiettivo è e rimane quello di contrastare la grande evasione e il fenomeno inaccettabile, ad esempio, di chi si finge nullatenente ma gira con il suv o va in vacanza con lo yacht senza però per questo vessare con norme invasive le persone comuni''. Ed è questa la rotta. Un 'restyling' "ci sarà e sarà radicale", riferiscono beninformati all'Adnkronos. Il che si traduce, in soldoni, nella volontà di smantellare la norma, limandola fino all'osso. E 'sforbiciando' in maniera netta gli indicatori che faranno scattare l'allarme.

Sotto la lente solo beni di lusso?

Via dal 'radar' del fisco - stando ai rumors che circolano in queste ore - le spese per abbigliamento e calzature, men che meno saranno passate sotto la lente di ingrandimento quelle sostenute per medicinali e visite, bollette e spese del mutuo o del telefono. Il campo dovrebbe essere circoscritto in "maniera sostanziale", lasciando in piedi solo quelle variabili che consentano all''accertamento sintetico' - così la norma nel gergo tecnico - di stanare chi dichiara redditi 'da fame' ma di fatto vive nel lusso: leggi suv, barche o seconde case in località di grido.

E fatta salva, ça va sans dire, la facoltà per i contribuenti di difendersi e di dimostrare che il finanziamento delle spese è avvenuto con redditi diversi da quelli posseduti nel periodo d’imposta. O che le spese attribuite hanno un diverso ammontare o sono state finanziate con un reddito messo su nel corso di anni precedenti. Per cambiare la norma in corsa tecnicamente "viene differita l’attività applicativa" del decreto ministeriale firmato da Leo, "nelle more di un successivo provvedimento normativo di revisione dell’istituto", spiegano fonti di governo in serata.

E dovrebbe essere questa la direzione che il governo, nella persona di Leo, imboccherà per avviare la 'revisione' della norma, che, per ora, dovrebbe comunque restare in 'ghiacciaia'. Guadagnando tempo anche per rassicurare gli elettori -l'ordine di scuderia di via della Scrofa- sulle reali intenzioni del governo "per un fisco amico", slogan sbandierato per mesi e mesi salvo finire nella morsa del redditometro.

Un team di giornalisti altamente specializzati che eleva il nostro quotidiano a nuovi livelli di eccellenza, fornendo analisi penetranti e notizie d’urgenza da ogni angolo del globo. Con una vasta gamma di competenze che spaziano dalla politica internazionale all’innovazione tecnologica, il loro contributo è fondamentale per mantenere i nostri lettori informati, impegnati e sempre un passo avanti.

Politica

M5S, Grillo contro gli ‘Altri’: “Un...

Published

on

Nuovo post sul blog per il fondatore dei Cinquestelle: "Ho coperto l’esistenza di un altro me, anzi di centomila odiosissimi e cattivissimi altri me"

Beppe Grillo - Fotogramma

"Da quando mi vedo negli Altri non mi sopporto più. Ogni Altro mi mostra un me che mi è estraneo e detestabile. Così ho scoperto l’esistenza di un altro me, anzi di centomila odiosissimi e cattivissimi altri me". Inizia così l'ultimo post di Beppe Grillo sul suo blog, dedicato all'attacco degli 'Altri'.

"Ho provato - scrive il fondatore pentastellato - a consolarmi pensando che chi mi detesta deve essere altrettanto odioso e cattivo. Ma poi mi sono ricordato che di Altri ne ho stroncati tantissimi anch’io: chi sono io per giudicarli? Soprattutto se a giudicarli è un odiosissimo e cattivissimo me? Il mio pensiero è diventato circolare e si è avviluppato. Sicché mi sono intervistato, e ho aspettato… Per rivedere negli Altri gli odiosissimi e cattivissimi me che avevo già visto mille altre volte. Ma chi sono gli Altri? Persone come me. Dunque anche loro sono odiosissimi e cattivissimi? Eh no, questa volta non ci casco: voglio pensare che siano persone ferite, fragili, tormentate e bisognose".

"C’è l’Altro - aggiunge - che tiene famiglia e non può accettare che ciò che gli è stato ingiustamente dato gli sia giustamente tolto. C’è l’Altro che ha vinto la lotteria delle elezioni e non vuole cedere il passo. C’è l’Altro che dice tutto e il contrario di tutto per non scontentare nessuno, finendo per scontentare tutti. C’è l’Altro buono solo a criticare gli Altri. E così via. Non c’è nulla di male, sia chiaro, perché siamo tutti così. Per questo dobbiamo amare gli Altri come amiamo noi stessi. D’altronde siamo gli animali più egocentrici del pianeta. Non è colpa nostra. Senonché è proprio dalla coscienza di ciò che sono gli Altri, e dunque ciò che siamo noi, che dovremmo fondare le nostre regole. Siamo i pazzi che ci hanno provato per davvero, al punto da invocare la nostra fine una volta finito il lavoro".

"Forse - conclude Grillo - arriverà un giorno in cui le istituzioni non saranno infestate dagli Altri, in cui non ci affideremo più a pifferai e decideremo autonomamente il nostro destino, in cui penseremo al futuro dei giovani e non dei vecchi. Forse, ma non è oggi questo giorno".

Continue Reading

Politica

Elezioni comunali 2024, seggi aperti fino alle 15

Published

on

Dopo inizierà lo spoglio delle schede

Urne ancora aperte per i ballottaggi fino alle 15 per il secondo turno della Amministrative. Dopo inizierà lo spoglio delle schede. Alle 23 di ieri affluenza al 37%, in calo rispetto al primo turno.

Continue Reading

Politica

Pnrr, Meloni: “Smentiti pronostici negativi, avanti...

Published

on

La presidente del Consiglio: "Italia al primo posto in Ue per obiettivi raggiunti e avanzamento finanziario. Primi a chiedere sesta rata, doppio primato"

Giorgia Meloni - (Fotogramma)

"Più di qualcuno, fuori da qui, aveva formulato pronostici negativi e aveva scommesso che con questo governo il Pnrr sarebbe fallito, e che avremmo perso i soldi dell’Europa. Con il nostro lavoro di questi mesi abbiamo smentito quei pronostici, e abbiamo dimostrato che si sbagliavano e che abbiamo tutte le carte in regola centrare un obiettivo molto ambizioso: portare a compimento l’intero Piano, e utilizzare nel modo meglio le risorse europee". Così Giorgia Meloni, in un passaggio del suo intervento in cabina regia a Palazzo Chigi sul Pnrr, sottolineando che "la Cabina di regia di oggi è chiamata ad avviare la procedura per richiedere alla Commissione europea il pagamento della sesta rata del Pnrr da 8,5 miliardi di euro".

"È un momento molto importante, perché questo ci consente di centrare un doppio primato e di essere la prima Nazione in Europa a richiedere il pagamento della sesta rata, dopo essere stati anche i primi a richiedere la quinta", ha quindi sottolineato affermando poi: "Arriviamo a questo appuntamento dopo un lavoro complesso e molto impegnativo, soprattutto negli ultimi giorni".

"Non aggiungo altro, se non ribadire che la messa a terra del Pnrr rimane una priorità assoluta dell’intero governo - ha proseguito Dobbiamo essere fieri di ciò che siamo riusciti a fare in questo anno e mezzo, e andare avanti così. E continuare a mettere nel nostro lavoro quotidiano quella stessa determinazione, costanza e la attenzione che ci hanno consentito di essere i primi in Europa per obiettivi centrati e avanzamento finanziario"

"I dati di questi giorni sul Pil e sull’incremento dell’occupazione, che vedono il Mezzogiorno crescere di mezzo punto in più rispetto alla media nazionale rappresentano un ulteriore stimolo ad intensificare la pianificazione di politiche virtuose, finalizzate a colmare concretamente i divari territoriali di competitività e produttività della Nazione. Anche per la sesta rata come accaduto per la quinta l’Italia è il primo a livello europeo a presentare la sesta richiesta di pagamento", ha detto inoltre la premier che ha ringraziato "il ministro Fitto e la Struttura di missione per aver coordinato una settimana particolarmente intesa di incontri tecnici con la delegazione della Commissione europea per il monitoraggio e la verifica dello stato di avanzamento del Piano".

"Ci lasciamo, quindi, alle spalle un lavoro estremamente produttivo, che ha permesso di confermare un risultato di cui andiamo orgogliosi: l’Italia è al primo posto in Europa per obiettivi raggiunti e avanzamento finanziario del Pnrr. Primato certificato dalla Valutazione a medio termine della Commissione europea, e che è frutto dei tanti traguardi che abbiamo superato in questi mesi, come la revisione e l’approvazione del nuovo del Pnrr comprensivo anche del REPowerEU e il pagamento della terza e della quarta rata, per un totale di 35 miliardi di euro. Siamo ora in attesa che la Commissione europea adotti la valutazione positiva per il pagamento della quinta rata, e se la valutazione sarà positiva come siamo sicuri che sia il via libera di Bruxelles ci consentirà di incassare altri 10,6 miliardi di euro e far salire complessivamente le risorse ricevute a oltre 113 miliardi sui 194,4 stanziati dalla UE per il Pnrr italiano", ha sottolineato il premier.

Continue Reading

Ultime notizie

Politica1 ora ago

M5S, Grillo contro gli ‘Altri’: “Un...

Nuovo post sul blog per il fondatore dei Cinquestelle: "Ho coperto l’esistenza di un altro me, anzi di centomila odiosissimi...

Demografica2 ore ago

Long-Term Care in Italia, luci e ombre delle recenti riforme

L’Italia, con un quarto della popolazione di almeno 65 anni, è uno dei paesi dove il rischio di cure sanitarie...

Economia2 ore ago

Bper Banca, a Francesco Casciaro il ‘Green Innovation...

Conferito nel corso dell'evento “Protagonisti dell’Ortofrutta Italiana 2024”, presso l’Altafiumara Resort di Reggio Calabria Si è svolto presso l’Altafiumara Resort...

Sport2 ore ago

Olimpiadi, ecco le frecce Usa contro Jacobs nei 100 metri a...

I Trials promuovono Lyles, Bednarek e Kerley Gli Stati Uniti scelgono gli uomini-jet per sfidare Marcell Jacobs nei 100 metri...

Cultura2 ore ago

Editoria, Laterza: “Manca una legge del libro”

"Dobbiamo chiederla tutti insieme senza dividersi per categorie" "In questo paese il problema del Sud è uscito dal radar. Il...

Spettacolo2 ore ago

Inside Out 2 trionfa al box office, è miglior incasso...

Più di 16 milioni per il film Disney e Pixar nel weekend Marcia trionfale per 'Inside Out 2'. Dopo una...

Tecnologia2 ore ago

Pokémon GO Fest Madrid: grande partecipazione...

Oltre 190.000 fan hanno esplorato la città, interagito con icone del calcio e catturato Pokémon unici, riflettendo la portata globale...

Spettacolo2 ore ago

Ascolti tv, Euro 2024 vincono ancora: Svizzera-Germania...

Secondo sul podio il film 'Segreti di Famiglia', terzo posto per Report Ancora un ottimo risultato per gli Europei di...

Cronaca2 ore ago

Satnam Singh, autopsia: “Poteva essere salvato, morto...

Il 31enne aveva perso un braccio e aveva subito gravi lacerazioni alle gambe mentre lavorava a un macchinario Satnam Singh...

Cronaca2 ore ago

Roma, uccidono cane a coltellate e lo gettano in un fosso:...

E' accaduto nei pressi della stazione di Ponte Galeria, denunciati due italiani senza fissa dimora Un cane è stato ucciso...

Immediapress2 ore ago

DokaXdek: la nuova dimensione nella costruzione di solai

Doka rafforza la sua presenza in Italia con il lancio dell'innovativo sistema di casseforme per solai DokaXdek per ogni tipologia...

Economia2 ore ago

Nautica, il 28 Mattarella a Ostia per campagna ‘Mare...

Il 28 giugno alle ore 10 al Porto Turistico di Roma a Ostia, si terrà l’evento inaugurale della campagna della...

Cronaca2 ore ago

Prix Galien International a Eli Lilly per la molecola più...

Riconoscimento per tirzepatide che si è distinto nella categoria 'Best Pharmaceutical Product' Il 'Premio Nobel della farmacologia' per la molecola...

Cronaca2 ore ago

Bonus condizionatori, come funziona

Per chi ne acquista uno nuovo o sostituisce il vecchio Bonus condizionatori, ecco l'incentivo per chi acquista o sostituisce un...

Politica2 ore ago

Elezioni comunali 2024, seggi aperti fino alle 15

Dopo inizierà lo spoglio delle schede Urne ancora aperte per i ballottaggi fino alle 15 per il secondo turno della...

Cronaca2 ore ago

Tumori, Ce approva nuova terapia target in cancro...

Via libera in Europa a fruquintinib in base ai risultati dello studio internazionale Fresco-2 La Commissione europea (Ce) ha approvato...

Immediapress2 ore ago

Pierluigi Troiani, Mari Sport Sistem: “Un campo da tennis...

L’amministratore dell’azienda romana, racconta il progetto nato in collaborazione con Sport e Salute, Fitp e Comune di Roma: “A maggio,...

Politica3 ore ago

Pnrr, Meloni: “Smentiti pronostici negativi, avanti...

La presidente del Consiglio: "Italia al primo posto in Ue per obiettivi raggiunti e avanzamento finanziario. Primi a chiedere sesta...

Spettacolo3 ore ago

Katie Holmes: “Il mio successo più grande? Essere una...

L'attrice e regista ex moglie di Tom Cruise ed ex star di ‘Dawson’s Creek’, ‘al momento nessuna renunion per la...

Ultima ora3 ore ago

La casa della principessa Diana è in vendita, chiesti circa...

La dimora di Mayfair è il luogo in cui la principessa venne presentata per la prima volta alla famiglia Al...