Connect with us

Ultima ora

“Israele si prepara a un attacco dell’Iran...

Published

on

“Israele si prepara a un attacco dell’Iran nelle prossime 24-48 ore”

Lo ha detto al Wall Street Journal un funzionario statunitense citando rapporti dell’intelligence. Media: Usa confermano sostegno a Israele in caso rappresaglia Iran

Soldati israeliani - (Afp)

Israele si sta preparando a un attacco diretto dall’Iran "probabilmente sul suolo israeliano", nelle prossime 24-48 ore. Lo ha riferito, al Wall Street Journal, un funzionario statunitense citando rapporti dell’intelligence. Secondo la fonte, l'attacco avverrebbe nel sud oppure nel nord del Paese.

Il rapporto del Wsj sottolinea inoltre che ai dipendenti del governo americano in Israele e alle loro famiglie è stato vietato viaggiare in aree al di fuori del centro di Israele, Gerusalemme e Beersheba, evitando il nord e il sud del Paese, fino a nuovo avviso. Il quotidiano americano cita anche una fonte vicina al regime iraniano, secondo cui Teheran non ha ancora preso alcuna decisione definitiva.

"Siamo in allerta, altamente preparati per vari scenari e valutiamo costantemente la situazione. Siamo pronti per l'attacco e la difesa utilizzando varie capacità di cui dispongono le Idf, e pronti anche con i nostri partner strategici", aveva dichiarato ieri il portavoce delle Idf, il contrammiraglio Daniel Hagari.

Annunciando che "non vi è alcuna modifica alle istruzioni del Comando del fronte interno", Hagari ha sottolineato che "un attacco dal territorio iraniano sarebbe una prova evidente delle intenzioni iraniane di aggravare la situazione in Medio Oriente e di smettere di nascondersi dietro i proxy". "Abbiamo una capacità di difesa a più livelli che si è dimostrata valida durante la guerra, con migliaia di intercettazioni riuscite", ha aggiunto il portavoce, pur ammettendo che "la difesa non sarà mai ermetica".

Restrizioni Usa a movimenti diplomatici in Israele

Gli Stati Uniti, alla luce del possibile attacco iraniano, hanno imposto restrizioni ai movimenti del proprio personale diplomatico in Israele. L'ambasciata americana a Gerusalemme ha chiesto al proprio staff di non uscire oltre il perimetro della Città santa, di Tel Aviv e Beersheba fino a ulteriore notifica, motivandolo con "un eccesso di prudenza"

Gallant ad Austin: "Risposta Israele a Iran sarà proporzionata ad attacco"

Il ministro della Difesa Yoav Gallant ha detto al suo omologo statunitense Lloyd Austin che qualsiasi attacco iraniano diretto su Israele porterà a una risposta israeliana proporzionata e ''ha sottolineato che Israele non accetterà un attacco iraniano sul territorio israeliano'', secondo il suo ufficio.

Austin dal canto suo si è lamentato con il ministro della Difesa israeliano Yoav Gallant del fatto che Washington non era stata informata prima di un attacco aereo del 1° aprile contro l'edificio del consolato iraniano a Damasco, ampiamente attribuito a Israele. Lo scrive il Washington Post, citando funzionari statunitensi secondo cui la denuncia di Austin era basata sul fatto che l'attacco aumentava i rischi per le forze americane nella regione.

Media: Usa confermano sostegno a Israele in caso rappresaglia Iran

Gli Stati Uniti potrebbero intervenire dal canto loro per aiutare Israele a difendersi da un attacco missilistico iraniano contro il Paese. A dichiararlo sono stati alcuni funzionari, ventilando la possibilità di un confronto diretto non solo tra Iran e Israele, ma anche tra Iran e Stati Uniti. Funzionari statunitensi avevano informato allo stesso tempo l'emittente Al Jazeera, con sede in Qatar, che ritenevano imminente un attacco iraniano come rappresaglia per l'attacco israeliano al consolato iraniano a Damasco del 1° aprile, e che l'attacco sarà verosimilmente condotto dall'Iran stesso piuttosto che da gruppi che agiscono per procura.

Gli Stati Uniti hanno anche annunciato di aver sollecitato tramite funzionari i ministri degli Esteri regionali a fare pressione sull'Iran affinché dia prova moderazione. Negli ultimi due giorni il ministro degli Esteri iraniano, Hossein Amir-Abdollahian, ha consultato gli omologhi di Arabia Saudita, Qatar, Emirati Arabi Uniti, Iraq e Turchia.

Si è recato anche a Damasco per incontrare la controparte siriana e in Oman, il Paese che più probabilmente fungerà da intermediario per inviare messaggi agli Stati Uniti. Anche il ministro degli Esteri tedesco, Annalena Baerbock, ha parlato con il ministro degli Esteri iraniano e ha esortato Teheran a mostrare moderazione.

Gli Stati Uniti hanno dichiarato non solo di essere disposti ad aiutare Israele a difendersi da qualsiasi attacco missilistico o di droni iraniani, ma anche di volersi unire ad un'eventuale controffensiva israeliana. Con l'aumentare delle speculazioni in Israele, Iran e Stati Uniti, oggi il Cremlino ha invitato tutti i Paesi del Medio Oriente a mostrare moderazione per evitare che la regione scivoli nel caos. Il portavoce del Cremlino, Dmitry Peskov, ha dichiarato che non vi è stata alcuna richiesta di mediazione da parte della Russia tra Israele e Iran, anche se l'attacco israeliano al consolato iraniano è una violazione di tutti i principi del diritto internazionale.

Tv: Sinwar ritarda accordo su ostaggi sperando in attacco Iran

Intanto il leader di Hamas nella Striscia di Gaza Yahya Sinwar starebbe ritardando un accordo con Israele sugli ostaggi sperando in un attacco iraniano che intensifichi il conflitto. E' quanto riferisce l'emitttente israeliana Channel 12 citando proprie fonti a condizione di anonimato.

''Sinwar non ha rinunciato alla sua ambizione di vedere una guerra regionale e ripone le sue speranze in un attacco iraniano e in una risposta israeliana, che potrebbe portare a una 'unificazione dei vari fronti''' contro Israele, ha detto il servizio televisivo.

Israele: "Ucciso capo polizia Hamas a Jabaliya"

L'Idf e lo Shin Bet hanno riferito che il capo della sicurezza interna di Hamas a Jabaliya, nel nord di Gaza, è stato ucciso ieri in un attacco aereo. Radwan Muhammad Abdullah Radwan, secondo Israele, era anche un agente dell'ala militare del gruppo terroristico. "Radwan è stato responsabile di aver dato ai terroristi armati l'ordine di prendere il controllo dei camion degli aiuti umanitari nel nord della Striscia di Gaza", ha scritto l'Idf in un comunicato, aggiungendo che la sua uccisione “degrada la capacità di Hamas di attaccare e prendere il controllo degli aiuti umanitari” nell'area di Jabaliya.

Un altro attacco di Israele ieri - aggiunge l'Idf - ha ucciso Hamed Muhammad Ali Ahmed, un comandante dell'ala militare di Hamas che era anche responsabile della sicurezza interna a Jabaliya, e un altro agente del battaglione Jabaliya del gruppo terroristico.

Un team di giornalisti altamente specializzati che eleva il nostro quotidiano a nuovi livelli di eccellenza, fornendo analisi penetranti e notizie d’urgenza da ogni angolo del globo. Con una vasta gamma di competenze che spaziano dalla politica internazionale all’innovazione tecnologica, il loro contributo è fondamentale per mantenere i nostri lettori informati, impegnati e sempre un passo avanti.

Ultima ora

Kamala Harris, vietato sbagliare: ora la vice di Biden non...

Published

on

Dopo il flop del 2020 e i gli ultimi, difficili anni alla Casa Bianca, la possibile candidata dem alle presidenziali non può ripetere i passi falsi che hanno affondato la sua prima campagna elettorale

Kamala Harris - Fotogramma /Ipa

La rinuncia di Joe Biden alla candidatura per le elezioni Usa 2024 ha proiettato la 59enne democratica Kamala Harris verso una nomination scontata per la corsa alla Casa Bianca. A novembre, contro Donald Trump. Ci sono 3 mesi e qualche giorno per preparare il duello contro il candidato repubblicano.

Harris ha già alle spalle una prima campagna presidenziale, lanciata di fronte a 20mila sostenitori nel gennaio 2019 e poi conclusa a dicembre, prima dell'inizio delle primarie perché non c'erano più soldi, un messaggio o una struttura operativa, è stato un completo flop. E anche una volta arrivata alla Casa Bianca, prima donna e prima afroamericana vice presidente, i suoi quasi quattro anni da veep accanto a Joe Biden sono stati difficili, con grandi problemi di efficienza e comunicazione del suo ufficio, tensioni con West Wing, e tassi di popolarità sempre molto bassi.

Pochi mesi per la campagna elettorale contro Trump

Ma adesso "Harris, con pochi mesi per lanciare una campagna contro Trump, non può permettersi di ripetere gli errori che hanno affondato la sua prima campagna elettorale. La sua - commenta Nbcnews - deve essere uno sprint verso l'Election Day praticamente senza errori".

Anche perché, sottolineano i commentatori americani, da quando con il disastro del dibattito di Atlanta è iniziata a sgretolarsi la candidatura di Biden, l'immagine di Harris si è rafforzata agli occhi del pubblico, come dimostrano anche gli ultimi sondaggi.

L'ex senatrice della California dovrà anche decidere in tempo record quale sarà la sua piattaforma e se in qualche modo si differenzierà da quella di Biden.

Aborto, diritti delle donne e clima al centro?

Durante la sua breve campagna presidenziale di cinque anni fa, l'ex procuratrice ha avuto dei problemi a trovare uno spazio politico tra i centristi e i progressisti - scettici nei suoi confronti per il suo passato da procuratore considerata troppo dura e severa - che aveva cercato di attirare proponendo un'agenda sul clima da diversi trilioni e sostenendo il piano del super liberal Bernie Sanders per le università gratuite.

Harris candidata alla Casa Bianca potrebbe mettere la questione della difesa dell'aborto e dei diritti riproduttivi delle donne molto più enfaticamente di Biden al centro della campagna elettorale, cercando di fare leva elettorale sullo scontento delle donne nelle decine degli stati a guida repubblicana che dopo l'abolizione del diritto costituzionale all'aborto da parte della Corte Suprema a maggioranza repubblicana. E fare leva anche sul timore che una vittoria di Donald Trump possa portare ad un bando a livello nazionale dell'aborto.

Secondo Politico, Harris potrebbe spingersi più avanti anche sul fronte della lotta ai cambiamenti climatici, dal momento che nel 2019 aveva proposto un piano da 10 trilioni di dollari, attraverso investimenti pubblici e privati, infinitamente di più del piano da 1,6 trilioni che Biden ha varato con una serie di leggi durante il suo mandato. Inoltre aveva proposto una "tasse per l'inquinamento climatici" e la fine dei sussidi federali all'industria degli idrocarburi. Da senatrice aveva poi sostenuto il Green New Deal, insieme a liberal come Alexandria Ocasio-Cortez, bollato dai repubblicani come "un manifesto socialista".

Continue Reading

Cronaca

Temporali e forti piogge al Centro-Sud, allerta maltempo...

Published

on

Dopo le forti ondate di calore, tornano rovesci di forte intensità: ecco le regioni interessate

Temporale estivo - Afp

Dopo le forti ondate di calore, ora è il maltempo a minacciare il Sud e il Centro Italia con forti piogge e temporali previsti sul territorio. Scatta così l'allerta gialla in 10 regioni per la giornata di oggi, lunedì 22 luglio.

Un minimo in quota legato ad una perturbazione di origine atlantica tende ad interessare, nel corso della giornata, il settore tirrenico meridionale portando tempo perturbato, con precipitazioni a prevalente carattere temporalesco, specie su Campania, Basilicata e Calabria. Sulla base delle previsioni disponibili, il Dipartimento della Protezione Civile d’intesa con le regioni coinvolte – alle quali spetta l’attivazione dei sistemi di protezione civile nei territori interessati – ha emesso un avviso di condizioni meteorologiche avverse. I fenomeni meteo, impattando sulle diverse aree del Paese, potrebbero determinare delle criticità idrogeologiche e idrauliche.

Allerta gialla in 10 regioni, ecco quali

Dalla tarda mattinata di oggi, lunedì 22 luglio, si prevedono quindi precipitazioni sparse, a prevalente carattere di rovescio o temporale, su Campania, Basilicata e Calabria. I fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica, grandinate e forti raffiche di vento. Sulla base dei fenomeni previsti e in atto è stata valutata quindi per oggi allerta gialla su Marche, Molise, Campania, Basilicata, Calabria e gran parte di Lombardia, Umbria, Lazio, Abruzzo e Puglia.

Continue Reading

Cronaca

Roma, tre evasi da carcere minorile Casal del Marmo

Published

on

Tre giovani tunisini hanno approfittato del caos dopo una rissa

Un carcere

Tre minori tunisini sono evasi dal carcere minorile di Roma 'Casal del Marmo' scavalcando il muro di cinta. I tre giovani hanno approfittato del caos creatosi in seguito a una rissa e sono fuggiti scavalcando il muro di cinta. L’evasione è avvenuta intorno alle 17.30 ed è stata subito segnalata dalla polizia penitenziaria.

A dare notizia dell'evasione è Massimo Costantino, segretario generale Fns Cisl Lazio, riferendo che nell’istituto "ci sono circa 55 detenuti su una capienza di 45". "Questa sarebbe la seconda evasione dopo quella nel 2013 con un'aggressione ad un operatore civile".

"A Casal Del Marmo ricordiamo che lo scorso 27 giugno c'è stata una maxi rissa tra detenuti magrebini, mentre nella notte del 7 luglio scorso due detenuti hanno incendiato un materasso in una sezione, che è stata fatta sgomberare, un agente della penitenziaria rimase ferito mentre si erano registrate già tre aggressioni" aggiunge. "Nelle carceri minorili non esistono circuiti differenziati e ciò rende molto oneroso il lavoro, laddove detenuti con psicopatologie, problemi di dipendenza ed altre patologie e diverse etnie in spazi relativamente stretti contribuiscono ad alzare il livello di tensione. I pochi poliziotti rimasti sono costretti a turni massacranti senza turn over o assegnazione di nuove unità. Quella che si prospettava era una stagione estiva pesantissima, perché il sovraffollamento dei detenuti aumenta giorno per giorno - sottolinea Costantino - e le carenze nelle dotazioni di personale di Polizia penitenziaria stanno toccando livelli difficilmente registrati".

Per la Fns Cisl Lazio servono "ulteriori interventi da parte del governo, perché quelli già messi in campo dallo scorso anno con punte di nuove assunzioni – finalmente – mai viste prima in questi numeri, sono insufficienti a gestire quella che ormai è una grave emergenza".

Continue Reading

Ultime notizie

Ultima ora2 ore ago

Kamala Harris, vietato sbagliare: ora la vice di Biden non...

Dopo il flop del 2020 e i gli ultimi, difficili anni alla Casa Bianca, la possibile candidata dem alle presidenziali...

Cronaca2 ore ago

Temporali e forti piogge al Centro-Sud, allerta maltempo...

Dopo le forti ondate di calore, tornano rovesci di forte intensità: ecco le regioni interessate Dopo le forti ondate di...

Cronaca8 ore ago

Roma, tre evasi da carcere minorile Casal del Marmo

Tre giovani tunisini hanno approfittato del caos dopo una rissa Tre minori tunisini sono evasi dal carcere minorile di Roma...

Esteri9 ore ago

Zelensky: “Ucraina grata a Biden, Usa rimangano con...

Il messaggio del leader ucraino per il presidente americano Volodymyr Zelensky rende omaggio a Joe Biden, per "l'incrollabile sostegno" dato...

Esteri9 ore ago

Biden si ritira: la resa del presidente in 24 ore, dalla...

La decisione, il contatto con gli amici, la lettera affidata a X Joe Biden ha deciso di ritirare la candidatura...

Esteri9 ore ago

Biden si ritira, Trump: “Via il presidente peggiore,...

L'ex presidente: "Pensate che Joe abbia il covid? Voleva solo scappare" Joe Biden ritira la candidatura, Donald Trump si prepara...

Esteri9 ore ago

Biden-Harris, il passaggio di testimone non è scontato:...

Con la rinuncia del presidente, a Chicago si avrà una convention aperta con la possibilità di diversi candidati: Kamala front...

Esteri9 ore ago

Biden si ritira e lancia Kamala Harris: “Mi...

Il presidente Usa cede al pressing e lascia. Endorsement alla vice, Trump esulta: "Ora più facile vincere" Dopo settimane di...

Esteri11 ore ago

Biden si ritira, Tajani: “Usa amici dell’Italia...

Le reazioni dopo l'annuncio del presidente americano Joe Biden ritira la candidatura per le elezioni Usa 2024 e cede il...

Esteri11 ore ago

Elezioni Usa, Rizzo (Atlantic Council): “Harris...

L'Adnkronos ha contattato la senior fellow di uno dei più importanti think tank americani per discutere degli scenari per il...

Esteri11 ore ago

Biden ritira candidatura, Putin osserva e aspetta:...

Il Cremlino apparentemente disinteressato dopo la svolta Joe Biden si ritira dalle elezioni Usa 2024 e Vladimir Putin osserva, apparentemente...

Esteri12 ore ago

La ‘pioniera’ Kamala Harris, chi è la vice di...

Prima vice donna alla Casa Bianca, prima donna di colore eletta procuratore distrettuale della California, poi prima donna attorney general...

Esteri12 ore ago

Biden rinuncia alla corsa alla Casa Bianca, ipotesi ricorsi...

Il monito (e la minaccia) di Mike Johnson, lo Speaker repubblicano della Camera Dopo l'annuncio del ritiro di Joe Biden...

Esteri13 ore ago

Biden ritira la candidatura, nel 1968 il passo indietro di...

Non è il primo presidente a compiere il passo indietro Joe Biden ritira la candidatura per le elezioni del 5...

Ultima ora13 ore ago

Biden si ritira, chi sfida Donald Trump? Cosa succede ora

Il presidente esprime il sostegno a Kamala Harris, ma la candidatura della vicepresidente non è scontata Joe Biden ritira la...

Sport13 ore ago

Per Pogacar doppietta Giro-Tour, i precedenti

Ancora un accostamento tra il campione sloveno e Marco Pantani Ancora un accostamento tra Tadej Pogacar e Marco Pantani, dopo...

Esteri13 ore ago

Biden si ritira, Trump: “Peggior presidente della...

Il candidato repubblicano critica il presidente Joe Biden sarà ricordato come "il peggior presidente nella storia degli Stati Uniti". Donald...

Esteri13 ore ago

Biden ritira la candidatura: “Stop...

L'annuncio in una lettera postata sui social. Harris: "Mi guagagnerò la nomination" Joe Biden, presidente degli Stati Uniti, annuncia ufficialmente...

Sport14 ore ago

Pogacar vince il Tour de France, trionfa anche nella crono...

Lo sloveno si aggiudica l'ultima tappa, doppietta straordinaria dopo il successo al Giro Tadej Pogacar vince il Tour de France...

Sport14 ore ago

Gp Ungheria, i messaggi ‘accesi’ tra il box...

Rivelato lo scambio via radio con l'ingegnere di pista Will Joseph nelle fasi finali del Gran Premio Lando Norris, arrivato...