Connect with us

Esteri

Dessi (Humanity & Inclusion): ”Missione sospesa...

Published

on

Dessi (Humanity & Inclusion): ”Missione sospesa sul luogo del raid contro Wck fino a quando avremo garanzie”

L'operatore doveva percorrere la stessa strada dove sono stati uccisi sette umanitari da Israele.

Dessi (Humanity & Inclusion): ''Missione sospesa sul luogo del raid contro Wck fino a quando avremo garanzie''

Poche ore e su quella strada, dove un raid aereo israeliano ha colpito un convoglio umanitario e ucciso sette operatori di World Central Kitchen (Wck), poteva esserci Federico Dessi, direttore regionale per il Medioriente della ong Humanity & Inclusion. Insieme ad altri operatori Dessi, entrato mercoledì nella Striscia di Gaza, sarebbe dovuto partire alle 8 di mattina e percorrere la stessa strada che porta verso Deir al-Balah nella cosiddetta Middle Area. Lo racconta lo stesso Dessi ad Adnkronos spiegando che ''la missione è stata sospesa per capire la dinamica dell'incidente e le ragioni per cui gli israeliani hanno bombardato un convoglio umanitario''. Dessi spiega che ''dovevamo andare a Deir al-Balah, nella Middle Area, la stessa città da cui sono partiti ieri sera i colleghi che sono stati uccisi''.

Quello che è accaduto è ''una notizia molto brutta per tutti gli operatori umanitari'' e prima di ''riprendere questo spostamento occorre analizzare le informazioni che vengono dall'Onu, dal dipartimento di sicurezza delle Nazioni Unite, da Wck...''. Missione sospesa, quindi, ''fino a quando non avremo garanzie di sicurezza, garanzie che un simile attacco non si ripeta in futuro''. Ma in realtà, prosegue Dessi, ''l'unica garanzia può arrivare dal cessate il fuoco. Mettendo fine alla guerra e permettendo alla popolazione di tornare alle loro case. Consentendo alle associazioni di fare il loro lavoro in sicurezza, portare aiuti in grande quantità e soprattutto al nord della Striscia di Gaza dove di aiuti ne arrivano davvero pochi e gli ostacoli posti dagli israeliani sono davvero tanti''.

Obiettivo della missione di Humanity & Inclusione era quello di raggiungere ''i due uffici e un magazzino umanitario che abbiamo nella zona centrale di Gaza. Ci sono 85 persone che lavorano per noi in questa area - spiega Dessi - Avremmo dovuto incontrarle, avere riunioni di coordinamento, visitare uffici e magazzini''. Inoltre, spiega, con Dessi avrebbero dovuto partire ''due colleghi specializzati nello sminamento. Con loro lo scopo era visitare siti dove ci era stato detto che c'erano bombe inesplose. Ed eventualmente mettere dei segnali di pericolo per evitare rischi per i bambini e la popolazione civile in generale''. Perché nella Striscia di Gaza, spiega, ci sono ''migliaia di bombe inesplose, frammenti di esplosivi sia in terreni aperti come in spiaggia, sia sotto gli edifici crollati. La gente è in pericolo''.

L'organizzazione non governativa, intanto, continua a lavorare a Rafah e sulla costa, a Khan Younis. ''A Rafah ho visto una situazione catastrofica. Ci sono migliaia e migliaia di persone per strada, molti a piedi o su carretti trainati dagli asini'', racconta Dessi. ''Ho visitato un rifugio per sfollati. Una scuola gestita dall'Unrwa dove ci sono 5mila persone ammassate, 4, 5 o 6 famiglie per classe. E nel cortile baracche o tende realizzati con mezzi di fortuna'', spiega. ''La gente ha paura, è molto preoccupata dei bombardamenti quotidiani e della minaccia di una potenziale offensiva su Rafah che li costringerebbe a scappare ancora, ma non si sa dove'', conclude.

Un team di giornalisti altamente specializzati che eleva il nostro quotidiano a nuovi livelli di eccellenza, fornendo analisi penetranti e notizie d’urgenza da ogni angolo del globo. Con una vasta gamma di competenze che spaziano dalla politica internazionale all’innovazione tecnologica, il loro contributo è fondamentale per mantenere i nostri lettori informati, impegnati e sempre un passo avanti.

Esteri

Israele Iran, Tel Aviv vuole che i Pasdaran siano...

Published

on

Israele Iran, Tel Aviv vuole che i Pasdaran siano riconosciuti come terroristi - Ascolta

Il comandante delle forze aeree dell'Esercito iraniano Hamid Vahedi ha annunciato che l'Aeronautica militare è pronta a colpire i suoi nemici con i caccia Sukhoi-24, i bombardieri tattici supersonici russi. Nel frattempo, il Ministro degli Esteri israeliano, Israel Katz, incontrando i suoi omologhi britannici e tedeschi in visita in Israele li ha esortati a riconoscere i Pasdaran come gruppo terroristico.

Continue Reading

Esteri

Processo Trump, tanti giurati rinunciano: “Non siamo...

Published

on

Finora ne sono stati scelti 7: ecco chi sono

Donald Trump

Sono finora sette, quattro uomini e tre donne, i giurati scelti per il processo contro a Donald Trump per il caso Stormy Daniels. E non sono stati solo i procuratori e gli avvocati dell'ex presidente ad escludere potenziali giurati tra il centinaio di potenziali giurati convocati dal tribunale di New York: una metà di loro si sono autoesclusi, dichiarando di non sentirsi imparziali nei confronti di Trump.

Quelli che sono rimasti hanno dovuto passare il severo vaglio, soprattutto dei legali di Trump che hanno presentato vecchi post sui social media o amici dei possibili giurati a dimostrazione di una non ammessa animosità nei confronti dell'ex presidente. Comunque alla fine della giornata ne sono stati scelti 7 su 12, a cui devono essere aggiunti i 6 sostituti, che dovranno comporre la giuria. Sembra quindi che verrà rispettato il calendario fissato dal giudice Juan Merchan, che prevede di completare entro la fine della settimana la selezione dei giurati, per avviare dalla prossima il processo vero e proprio.

Tra i giurati selezionati, di cui ovviamente non sono note le identità ma solo il profilo, è stato già individuato il 'foreman', vale a dire il portavoce, un uomo di mezza età, originario dell'Irlanda, che si occupa di vendite e vive a West Harlem, secondo quanto riportano i media americani. Quando gli è stato chiesto se fosse al corrente degli altri casi giudiziari di Trump ha risposto: "Ho sentito qualcosa".

La seconda giurata è una donna che lavora come infermiera oncologica in un importante ospedale newyorkese, vive nell'Upper East Side, ed ha detto che quando ha ricevuto la convocazione come potenziale giurata non aveva capito che si trattava del processo contro Trump. Il terzo è un avvocato di una corporation che si è trasferito dall'Oregon a New York cinque anni fa.

Il quarto, originario di Puerto Rico, è un consulente di It che vive nel Lower East Side ed ha detto di trovare l'ex presidente "affascinante e misterioso: entra in una stanza e provoca una reazione in un senso o in un altro, trovo questo molto interessante". La quinta giurata è l'unica che ha alzato la mano quando è stato chiesto chi fosse al corrente degli altri problemi giudiziari di Trump. "Il presidente Trump dice quello che pensa", ha detto la giurata che insegna in una scuola e vive ad Harlem.

La sesta giurata è un'informatica che lavora per la Walt Disney Company, vive a Chelsea e promette che sarà "giusta e imparziale". Il settimo è un altro avvocato di una corporation, che vive con la famiglia nell'Upper East Side, è la prima volta che partecipa ad una giuria ed afferma di aver appoggiato alcune delle politiche del presidente Trump e contrastato altre.

Continue Reading

Esteri

Dietro l’alluvione di Dubai c’è la mano umana?...

Published

on

La tecnica del cloud-seeding potrebbe essere all'origine delle piogge record che hanno devastato la città degli Emirati Arabi Uniti

Dietro l'alluvione di Dubai c'è la mano umana? I sospetti trovano conferme

Un'ondata di piogge senza precedenti ha trasformato le strade di Dubai in fiumi urbani, causando una crisi senza precedenti nella nazione desertica nota per il suo clima arido. Ma ora c'è chi ha dei sospetti sulla possibile causa delle devastanti inondazioni: il cloud-seeding, una tecnologia meteorologica ampiamente adottata nel paese.

Negli Emirati Arabi Uniti, dove le temperature possono raggiungere livelli insostenibili, il cloud-seeding (o "inseminazione delle nuvole") è considerata una soluzione innovativa per incrementare le scarse precipitazioni e rifornire le riserve d'acqua sotterranee. Questa tecnica implica l'uso di aerei che disperdono particelle di sale nelle nuvole per stimolare la pioggia. Analisi dei dati di tracciamento dei voli, condotte dall'Associated Press, indicano che un aereo solitamente usato in queste operazioni ha sorvolato il paese proprio nei giorni scorsi.

La situazione meteorologica ha preso una piega drammatica nella notte di lunedì, con piogge che hanno raggiunto il record storico: la media annuale sono 9,5 cm di pioggia, solo martedì ne sono stati scaricati 14,2 cm in 24 ore.

Il Centro Nazionale di Meteorologia degli Emirati (NCM), citato dal britannico "Daily Mail", ha inizialmente negato operazioni di cloud-seeding immediatamente prima della tempesta, pur confermando attività nella giornata di domenica e lunedì. Questo ha alimentato speculazioni e dibattiti su quanto la mano umana possa aver contribuito al disastro. Esperti nel campo sostengono che, benché il cloud-seeding possa aumentare le precipitazioni stagionali del 10-30%, non sia sufficiente per giustificare tali alluvioni.

Critici e commentatori hanno invece puntato il dito contro le inadeguate infrastrutture di drenaggio della metropoli. Nonostante gli investimenti in tecnologie avanzate, Dubai si è trovata impreparata a gestire un tale volume d'acqua, evidenziando una vulnerabilità significativa nel tessuto urbano della città.

Le ripercussioni delle inondazioni sono state immediate e severe: l'aeroporto internazionale di Dubai, un fulcro cruciale per il traffico aereo globale, è stato costretto a chiudere temporaneamente. I passeggeri sono rimasti bloccati, con voli cancellati o ritardati e il traffico aereo in tilt.

Continue Reading

Ultime notizie

Ultima ora1 ora ago

Ucraina, c’è un piano segreto della Russia?

Per il Washington Post prevederebbe l'idea di "sfruttare vulnerabilità interne di Stati Uniti e altri avversari" Poco più di un...

Economia1 ora ago

Clima, 38mila miliardi di danni ogni anno fino al 2050: lo...

Pubblicato su Nature lo studio firmato da ricercatori del Potsdam Institute for Climate impacts Research Anche se le emissioni di...

Politica1 ora ago

Sabato 20 aprile il Consiglio Nazionale di Noi moderati

Sabato 20 aprile 2024 si terrà alle ore 10,30 presso il Roma Eventi Piazza di Spagna, in via Alibert 5a...

Cultura1 ora ago

illy Art Collection firmata da 4 artisti emergenti...

Porta lo stesso nome della Biennale Arte: "Stranieri Ovunque - Foreigners Everywhere" Le iconiche tazzine illy si sono trasformate ancora...

Cultura2 ore ago

Buttafuoco: “In tempo di guerra Biennale è luogo di...

Il neo presidente fa appello agli artisti, ai saggi e all'aristocrazia del pensiero per "far fronte alla catastrofe" (dall'inviato Paolo...

Salute e Benessere2 ore ago

La storia di Pinky, bruciata dal marito e oggi rinata...

E' entrata nel percorso gratuito che cura le cicatrici. Oggi racconta: "Durante i primi trattamenti avvertivo un minimo di fastidio...

Ultima ora2 ore ago

Cuneo, auto fuori strada: l’incidente a Vezza...

Le cause sono ancora in corso di accertamento, a bordo tutti giovani. Un ferito è grave Grave incidente stradale a...

Immediapress2 ore ago

SNAI – Europa League: Roma-Milan, Pioli insegue la rimonta...

Dopo lo 0-1 dell’andata, i giallorossi sono favoriti per il passaggio del turno a 1,35, contro i 3,25 per i...

Immediapress2 ore ago

Dare “vita nuova” all’antico, farlo rinascere e conferirgli...

Attraverso la sua arte e i suoi gioielli con cammei antichi accostati in maniera ardita a pelle e materiali alternativi,...

Ultima ora2 ore ago

Terremoto in Giappone oggi, la scossa di magnitudo 6.4

Registrato nel Canale di Bun, nel sudovest del Paese. Nessun allarme tsunami Una scossa di terremoto di magnitudo 6.4 ha...

Ultima ora2 ore ago

G7 Capri, focus su Medio Oriente e Ucraina. Tajani:...

Al via sull'isola il vertice dei ministri degli Esteri. Il titolare della Farnesina: "Reazione Israele? Noi ci auguriamo prevalga sempre...

Economia2 ore ago

Tito Boeri: “nuovo mensile ‘eco’ è...

Nuova testata, in edicola e in digitale, vuole "rispondere a una domanda crescente di informazione di qualità sui temi economici"...

Economia2 ore ago

Bianchini (Penny Italia): “Festeggiamo i 30 anni omaggiando...

“Quest'anno Penny Italia festeggia trent'anni in Italia e per festeggiare questo importante traguardo abbiamo deciso di rendere protagonisti proprio i...

Immediapress2 ore ago

Il Liceo Manara di Roma, con il sostegno di World Matic,...

Roma, 17/04/2024 - L'importanza di un'alimentazione sostenibile e salutare è stata al centro del Vitamina Day, un'iniziativa promossa dal Liceo...

Cronaca2 ore ago

100 anni fa nasceva Rolando Toro Araneda, creatore della...

In occasione del centenario, il Congresso Mondiale di Biodanza a Lignano Sabbiadoro dal 13 al 16 giugno Cento anni fa,...

Immediapress2 ore ago

Negozi fisici: la rivoluzione di Inprimepay, tra pagamenti...

Roma, 17 aprile 2024 – Trasformare l'esperienza di vendita dei piccoli esercenti attraverso le più recenti evoluzioni dei pagamenti, per...

Economia2 ore ago

Bilanci di sostenibilità sempre più complessi, l’AI...

Come leggere un Bilancio di sostenibilità? La domanda non è da poco, se consideriamo che questi documenti, strumenti fondamentali in...

Economia2 ore ago

Stem women congress, a Milano la prima edizione italiana

Incontro, dialogo e confronto per il sostegno e lo sviluppo delle carriere femminili nei settori scientifico-tecnologici Incontro, dialogo e confronto...

Ultima ora2 ore ago

Si sente male su volo Torino-Lamezia Terme, morto giovane...

Il 30enne si sarebbe sentito male quando era a metà del tragitto e avrebbe ricevuto un primo soccorso a bordo...

Sostenibilità2 ore ago

Inquinamento, stop alla plastica monouso

Secondo un sondaggio Ipsos/WWF per l'85% delle persone andrebbe vietata Ogni anno nel mondo vengono prodotte 460 milioni di tonnellate...