Connect with us

Economia

Vodafone in Italia, un monopolio rotto con la faccia di...

Published

on

Vodafone in Italia, un monopolio rotto con la faccia di Megan Gale

Una crescita scandita da testimonial eccellenti, gli anni di Totti e Ilary Blasi

Megan Gale - Fotogramma

La telefonia mobile in Italia senza il marchio Vodafone, scenario che sarà concreto entro cinque anni dopo l'acquisizione da parte di Swisscom, sarà profondamente diversa. Non tanto per il mercato, che comunque perde un operatore con la concentrazione che premia Fastweb, quanto per il peso e il ruolo che il marchio inglese ha avuto nello sviluppo della concorrenza al primo operatore TIM.

Una competizione industriale, che si è poi allargata agli altri operatori - Wind, 3 Italia, che si sono poi fuse, Fastweb, fino ai più recenti ingressi di Iliad e tutti gli altri - che è stata fissata nell'immaginario collettivo anche dalla serrata 'caccia' ai clienti a colpi di spot memorabili e testimonial eccellenti. Su tutti, in casa Vodafone, quelli legati al volto e agli occhi della modella australiana Megan Gale.

Una delle più riuscite combinazioni tra un marchio e una faccia che si ricordi nella storia dell'advertising, all'inizio degli anni Duemila, ha accompagnato la crescita prima di Omnitel e poi, dopo l'acquisizione da parte di Vodafone Group Plc il 1 giugno 2002, di Vodafone Omnitel. La società, che dal 2015 è diventata Vodafone Italia, ha continuato a farsi spazio fino a diventare saldamente il secondo operatore mobile alle spalle di Tim, sviluppando anche una rete in fibra ottica indipendente, acquisendo una buona posizione nella corsa al 5G e diventando da novembre 2023 l'unico fornitore dei servizi di telefonia mobile alla pubblica amministrazione.

Se Megan Gale è il volto legato agli esordi in Italia, gli anni della 'maturità' sono quelli di Francesco Totti testimonial. Prima con Gennaro Gattuso a ridosso dei Mondiali del 2006, poi con l'allora moglie Ilary Blasi negi anni a cavallo del 2010, con una sequenza di gag legate a campagne di successo e uno slogan, 'Più internet per Totti', diventato un vero e proprio tormentone.

Risultati industriali e una crescita scandita da operazioni di comunicazione che hanno reso il marchio Vodafone popolare e riconoscibile, ovunque e per tutti. Ora, al massimo entro cinque anni, lascerà la scena a Fastweb, a valle dell'operazione annunciata oggi con Swisscom. (Di Fabio Insenga)

Un team di giornalisti altamente specializzati che eleva il nostro quotidiano a nuovi livelli di eccellenza, fornendo analisi penetranti e notizie d’urgenza da ogni angolo del globo. Con una vasta gamma di competenze che spaziano dalla politica internazionale all’innovazione tecnologica, il loro contributo è fondamentale per mantenere i nostri lettori informati, impegnati e sempre un passo avanti.

Economia

Imposta di bollo: il pagamento con F24 tra le novità in...

Published

on

Novità in arrivo per l’imposta di bollo, dopo il via libera seguito all’esame preliminare da parte del Cdm ad uno dei decreti di attuazione della delega fiscale. Per gli atti da registrare in termine fisso sarà previsto il pagamento con modello F24

Imposta di bollo: il pagamento con F24 tra le novità in arrivo

Per gli atti da registrare in termine fisso verrà introdotta la possibilità di versare l’imposta di bollo attraverso il modello F24.

La misura si inserisce tra quelle previste nel testo di un nuovo decreto di attuazione della legge delega per la riforma fiscale, approvato lo scorso 9 aprile dopo l’esame preliminare del Consiglio dei ministri.

Per i documenti analogici presentati agli uffici dell’Agenzia delle Entrate si potrà pagare l’imposta mediante contrassegno telematico.

Nessuna novità invece in merito al bollo o al superbollo auto, che non sono tra le misure inserite nel testo del decreto legislativo.

Imposta di bollo: il pagamento con F24 tra le novità in arrivo

Sono diverse le novità in arrivo dopo l’approvazione successiva all’esame preliminare del testo di uno dei decreti di attuazione della legge delega per la riforma fiscale, approvata la scorsa estate dal Parlamento.

Il nuovo decreto, che sarà in vigore solo al termine dell’iter previsto, introdurrà diverse misure per la razionalizzazione dell’imposta di registro, dell’imposta sulle successioni e donazioni e degli altri tributi indiretti diversi dall’IVA.

Alcune novità interesseranno anche l’imposta di bollo. Per gli atti da registrare in termine fisso verrà prevista una modalità semplificata di pagamento con il versamento tramite modello F24.

Dovranno in ogni caso essere rispettati i termini stabiliti per la registrazione dell’atto. La nuova modalità non sostituirà la precedente: per la registrazione di documenti analogici presentati in originale agli uffici dell’Agenzia delle Entrate si potrà continuare a corrispondere l’imposta mediante contrassegno telematico.

Un’ulteriore novità riguarda l’accorpamento dell’imposta di bollo con i diritti riscossi dagli uffici consolari. Viene stabilita l’esclusione dal pagamento dell’imposta di bollo per gli atti adottati o ricevuti dagli uffici diplomatici e consolari.

Nessuna novità in arrivo per bollo e superbollo auto

Tra le imposte indirette, le novità in arrivo riguardano l’imposta di bollo, ovvero la “tassazione” di particolari atti, documenti e registri, in linea con la disciplina prevista.

Nel decreto legislativo che introduce diverse novità su diversi tributi indiretti diversi dall’IVA non sono invece inserite modifiche alle regole del bollo e del superbollo auto.

Nessun intervento riguarda il bollo auto, la tassa automobilistica che deve essere pagata dal proprietario di un veicolo immatricolato nell'Anv, l’archivio nazionale dei veicoli. Tale archivio è contenuto nella banca dati della Direzione generale della motorizzazione di competenza del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti.

Le misure non interessano neppure il superbollo auto, la tassa per le auto di grande cilindrata, con potenza superiore a specifici limiti. In questo caso si tratta dell’addizionale erariale al bollo auto, la tassa automobilistica dovuta da chi possiede autovetture e autoveicoli per il trasporto promiscuo di persone e cose.

Entrambe le tasse non rientrano nel decreto legislativo esaminato dal Consiglio dei ministri. Negli scorsi giorni si erano creati degli equivoci per articoli pubblicati su alcuni quotidiani generalisti.

Il viceministro Maurizio Leo, nel corso della conferenza stampa che si è tenuta a conclusione del Consiglio dei Ministri del 9 aprile scorso, ha specificato quanto segue: “Voglio dare un chiarimento per quanto riguarda l’imposta di bollo perché c’è stato un fraintendimento perché qualcuno ha ritenuto che fosse inserita in questo provvedimento la norma del cosiddetto superbollo per le auto.”

Il viceministro Leo ha poi proseguito: “L’intervento che riguarda l’imposta di bollo, non il superbollo delle auto, è quello mirato a prevedere che per gli atti soggetti a registrazione in termine fisso, quindi quelli che devono essere adempiuti entro 20 giorni o 30 giorni se si tratta di locazioni, il pagamento dell'imposta di bollo avviene con il meccanismo dell’F24.”

Rispetto al versamento con il modello F24, come spiegato ancora dal viceministro all’Economia, il beneficio che sarà introdotto è la possibilità di compensare l’imposta.

Continue Reading

Economia

Mare, Bergamotto: “Filiera da sviluppare assieme a...

Published

on

“Il piano del mare è un traguardo storico per le straordinarie potenzialità: andando dalla promozione delle potenzialità del territorio, alla salvaguardia del patrimonio marittimo e all’azione dello Stato perché il mare vale molto anche in termini di sicurezza nazionale. Guardiamo molto sia alle filiere del mare che alla space economy, entrambe hanno una natura cross-settoriale e devono essere promosse contemporaneamente. Sono necessarie soprattutto sul piano della difesa militare, soprattutto in situazioni geopolitiche compromesse”. Lo ha dichiarato Fausta Bergamotto, sottosegretario alle Imprese e al Made in Italy, durante il suo intervento al 3° Summit Nazionale sull’Economia del Mare Blue Forum a Gaeta.

“Con 150 miliardi di valore aggiunto e oltre 7 km di coste il mare - ha spiegato - svolge un ruolo essenziale nel perseguire gli obiettivi del Green Deal europeo, in grado di connettere sempre di più sia l'innovazione che le tecnologie di frontiera alla Blue Economy. L'Italia è leader nella cantieristica, soprattutto navi da crociera e yacht. Ma sono punte di eccellenza anche la robotica marina, biotecnologie blu, le tecnologie rinnovabili marine e nelle tecnologie sostenibili per lo sfruttamento delle risorse abiotiche marine. Il mare unisce molteplici attività e filiere produttive, che dipendono direttamente o indirettamente dalle sue coste".

"La legge del Made in Italy in materia di semplificazioni, anche per la nautica, è fondamentale - ha ribadito - Inoltre ha messo a disposizione anche un fondo per la nautica da diporto per dare dei contributi finalizzati alla sostituzione di motori endotermici alimentati con carburanti fossili a favore di motori ad alimentazione elettrica”.

Continue Reading

Economia

Made in Italy, Meritocrazia Italia: “Dare spazio a...

Published

on

'Prima Giornata sia occasione per strategia di promozione'

Made in Italy, Meritocrazia Italia:

"Si celebra il prossimo lunedì la prima Giornata del Made in Italy. L’occasione giusta per tornare a insistere sulla necessità di definire nuove e più efficaci strategie di promozione delle eccellenze italiane nel mondo e di lotta alla contraffazione". Così in una nota Meritocrazia Italia. Il Made in Italy "non è solo un marchio di qualità. È patrimonio culturale e storico che traccia l’identità del nostro Paese. Che questa Giornata rappresenti un’opportunità in più per riflettere sull'importanza di sostenere e tutelare le aziende italiane, garantendo trasparenza, qualità e innovazione in tutti i settor - l'auspicio espresso - Attraverso proposte concrete e un impegno comune, è possibile preservare il valore unico della produzione nazionale e assicurare prosperità anche alle generazioni a venire.

"È un errore credere che il Made in Italy si riduca al settore agroalimentare, pure importantissimo. Si estende all'abbigliamento, al design, all'automazione meccanica, all'artigianato. Quindi va guardato con visione d’insieme e tutelato con strategie diversificate in relazione alle particolari esigenze - sottolinea la nota, a firma del presidente di Meritocrazia Italia, Walter Mauriello - Le sfide che tutte le nostre eccellenze sono chiamate ad affrontate sono complesse e spesso ne va dell’integrità di interi settori.

Meritocrazia Italia "da sempre propone misure: per far fronte al fenomeno della contraffazione e della mancanza di trasparenza sull'origine dei materiali utilizzati, uno dei problemi principali. Questo fenomeno non solo danneggia le aziende italiane, ma mina anche la fiducia dei consumatori. Per affrontare questa sfida, Meritocrazia chiede normative più rigorose sull'etichettatura dei prodotti, garantendo che le informazioni sull'origine siano chiare e verificabili per i consumatori. Inoltre, sostiene la necessità di misure più severe e una maggiore cooperazione internazionale per contrastare il commercio di prodotti contraffatti".

Interventi sono necessari anche, a giudizio di Meritocrazia Italia "su formazione e innovazione nelle imprese tradizionali. Le imprese tradizionali italiane, come il settore tessile, l'artigianato e l'automazione meccanica, sono spesso caratterizzate da una mancanza di innovazione e da pratiche obsolete. Per garantire la competitività e la sostenibilità di queste aziende, occorre investire maggiormente nella formazione e nell'innovazione. Ciò include programmi di formazione avanzata per lavoratori e imprenditori, nonché incentivi per l'adozione di pratiche sostenibili e di tecnologie avanzate; promozione dell'export e supporto per l'internalizzazione. Le piccole e medie imprese italiane spesso faticano a raggiungere i mercati internazionali a causa di barriere finanziarie e logistiche".

"Per aiutare queste imprese a crescere e competere a livello globale, Meritocrazia - conclude la nota - chiede che sia promosso l'export attraverso finanziamenti agevolati e supporto per l'internalizzazione. Ciò include l'accesso a finanziamenti a tasso agevolato per espandere le operazioni all'estero e il supporto per partecipare a fiere e mostre internazionali; investimenti in infrastrutture e digitalizzazione. Per migliorare la competitività e la resilienza delle industrie italiane occorre investire in progetti utili a migliorare la connettività e l'efficienza delle reti di trasporto e logistica, la digitalizzazione delle aziende, per aumentarne efficienza e produttività, ivi compresa il ricorso alla IA, sempre nel rispetto della dignità dei lavoratori e con la salvaguardia dei posti di lavoro. Sia preservato il valore unico delle eccellenze italiane e garantito un futuro prospero per il Paese".

Continue Reading

Ultime notizie

Esteri2 ore ago

Forze armate israeliane: “Iran pagherà conseguenze...

"Teheran finanzia, addestra e arma i gruppi terroristici in Medio Oriente e oltre" "L'Iran pagherà la conseguenze per la scelta...

Cronaca2 ore ago

“Ringraziate l’ammazza orsi”, danni per...

Il presidente della Provincia di Trento e la sua politica di abbattimento dei plantigradi nel mirino degli animalisti Distrutte un...

Cultura2 ore ago

Il Premio Film Impresa celebra l’eccellenza del...

L'energica atmosfera della Casa del Cinema a Roma ha accolto con entusiasmo la seconda edizione del Premio Film Impresa, evento...

Politica2 ore ago

Mick Wallace, chi è l’eurodeputato che insulta la Juventus...

Il derby della Mole sbarca a Bruxelles. Per qualche minuto l’emiciclo del Parlamento europeo ha preso le sembianze della curva...

Economia2 ore ago

Imposta di bollo: il pagamento con F24 tra le novità in...

Novità in arrivo per l’imposta di bollo, dopo il via libera seguito all’esame preliminare da parte del Cdm ad uno...

Ultima ora2 ore ago

Attacco Sydney, “butta il coltello”: poliziotta...

L'agente affronta l'uomo armato e lo colpisce al torace E' stata un'agente di polizia a uccidere l'uomo, di circa 40...

Cronaca2 ore ago

Straffi: “Presto il grande ritorno delle Winx”

"Ci sono tante novità in vista, la primissima è una serie che si intitola Mermaid Magic che uscirà su Netflix...

Cronaca2 ore ago

Schifani: “In Sicilia set naturali ideali”

"In Sicilia abbiamo un clima e dei set naturali e architettonici, come il castello Maniace in cui ci troviamo oggi,...

Cronaca2 ore ago

Direttore Vvf E.Romagna: “così abbiamo recuperato...

"Ricordo benissimo il momento in cui sono arrivato sul posto, poco dopo lo scoppio. C'era tantissimo fumo che usciva dal...

Economia2 ore ago

Mare, Bergamotto: “Filiera da sviluppare assieme a...

“Il piano del mare è un traguardo storico per le straordinarie potenzialità: andando dalla promozione delle potenzialità del territorio, alla...

Salute e Benessere3 ore ago

Minacce a Bassetti sui social, arriva la prima condanna

Il professore: "Ne arriveranno altre, si preparino a pagare penalmente e civilmente" "La giustizia arriva e arriverà contro tutti quelli...

Esteri3 ore ago

Trump: “Rischiamo una guerra mondiale”

L'allarme dell'ex presidente americano che critica l'attuale Joe Biden per la gestione dei conflitti in Ucraina e Medio Oriente Rischio...

Economia3 ore ago

Made in Italy, Meritocrazia Italia: “Dare spazio a...

'Prima Giornata sia occasione per strategia di promozione' "Si celebra il prossimo lunedì la prima Giornata del Made in Italy....

Ultima ora3 ore ago

Studenti, professori e opportunità negli atenei della...

Tutti i numeri sulle università dell’Isola In Sardegna sono presenti due atenei statali: l'Università degli Studi di Cagliari, che ha...

Ultima ora3 ore ago

Roma, lo uccidono per rubargli tessera del reddito...

Un uomo e una donna accusati di estorsione e omicidio preterintenzionale. La vittima è un 52enne morto in ospedale dopo...

Salute e Benessere3 ore ago

Farmaci, asma eosinofilico grave: studio conferma efficacia...

Condotto dai ricercatori del Careggi di Firenze è stato presentato a Milano, anticorpo monoclonale indicato per quattro patologie legate a...

Esteri3 ore ago

“Meglio l’uovo o la gallina?”, il grande...

L'editoriale di Angelo Panebianco sul Corriere della Sera di oggi "La tirannia del breve periodo. Ne soffrono gli aggregati umani...

Cronaca4 ore ago

Fumo, Pescatori (presidente del Congresso ‘Nel Cuore...

"Le istituzioni dovrebbero aiutare per la prevenzione primaria e secondaria" "Ogni anno cerchiamo di parlare di prevenzione primaria e secondaria,...

Ultima ora4 ore ago

Fumo, Festinese (UniCamillus): “Basta con la lotta...

Il cardiologo dell'Asl Roma 1 e docente di Farmacologia, al Congresso 'Nel Cuore di Santa' a Santa Margherita Ligure (Genova):...

Ultima ora4 ore ago

Firenze, morto al concerto dei Subsonica: c’è un fermo

Si tratta di un uomo che è accusato di omicidio preterintenzionale E' stato identificato e sottoposto a fermo d'indiziato di...