Connect with us

Esteri

Ucraina, Macron come Draghi? “Parigi non ha i mezzi...

Published

on

Ucraina, Macron come Draghi? “Parigi non ha i mezzi per fare ‘whatever it takes'”

Il Financial Times definisce 'non plausibile' lo scenario proposto dal presidente francese di inviare truppe di terra in aiuto a Kiev

Emmanuel Macron - (Afp)

Emmanuel Macron ha tentato di creare un momento analogo a quello in cui Mario Draghi promise di fare 'whatever it takes' per salvare l'Euro durante la crisi finanziaria: "Faremo tutto il necessario per garantire che la Russia non vinca questa guerra", ha dichiarato al termine della Conferenza per l'Ucraina ospitata all'Eliseo. Convinto che l’Europa abbia fatto troppo poco e troppo tardi per aiutare l’Ucraina, e che le serva liberarsi da vincoli autoimposti e modificare le certezze di Mosca. Il problema per Macron è che, a differenza di Draghi, la Francia non ha i mezzi per fare “tutto il necessario” per proteggere l’Ucraina. 

Così il Financial Times descrive la scelta di Macron di proporre uno scenario 'non plausibile', quello di non escludere l'invio di truppe di terra in Ucraina. La Francia - osserva - ha un esercito di medie dimensioni ed è l’unico paese dell’Ue dotato di armi nucleari ma le sue finanze pubbliche ristrette gli danno poca capacità di investire nella difesa a meno di non tagliare la spesa altrove.

Macron - continua il Ft - manca anche di coerenza. Per mesi, la Francia ha bloccato l’uso di fondi Ue per acquistare munizioni per l’Ucraina dall’esterno del blocco, sulla base del fatto che tale spesa non farebbe nulla per rilanciare l’industria della difesa europea. Solo lunedì Macron ha sostenuto un piano ceco che prevederebbe acquisti anche da paesi extra-UE. La Francia è stata anche criticata per aver fornito all’Ucraina meno armi rispetto ad altri alleati occidentali, come la Germania, i paesi nordici e il Regno Unito. Gli aiuti militari promessi all’Ucraina quest’anno sono meno della metà di quelli della Germania.

Macron è arrivato a considerare le ambizioni imperialiste di Putin come una minaccia esistenziale per l’Europa, non solo per l’Ucraina, prosegue Ft. Mosca è impegnata in una “guerra ibrida” contro la Francia, in particolare con attacchi informatici e campagne di disinformazione online, nonché tattiche di intimidazione in cielo e in mare, affermano i funzionari di Parigi. Il ministro della Difesa di Macron ha recentemente affermato che la Russia sta “testando nuove soglie in termini di aggressività” e ha minacciato di abbattere gli aerei francesi sul Mar Nero.

Siamo ben lontani dal febbraio 2022, quando Macron tenne negoziati disperati con Putin attorno ad un tavolo enorme al Cremlino. Anche dopo il sanguinoso attacco russo, il leader francese ha insistito sul fatto che la Russia non doveva “essere umiliata” e aveva bisogno di “garanzie” di sicurezza da parte dell’Occidente in cambio della pace. L’incessante aggressione della Russia contro l’Ucraina ha trasformato il pensiero di Macron che è arrivato a concepire l'idea dell’adesione - un giorno - dell’Ucraina alla Nato e ha lanciato un raro mea culpa ai paesi dell’Europa orientale dicendo che avevano ragione riguardo alla minaccia di Putin.

Ora - se per Macron il fatto di non escludere l’invio di truppe occidentali in Ucraina mira a ristabilire 'l’ambiguità strategica' e indurre la Russia a riconsiderare le sue certezze su un sostegno occidentale destinato a vacillare, l’episodio potrebbe aver messo in luce qualcosa di più preoccupante: gli alleati sono divisi su quanto lontano siano disposti a spingersi per aiutare l’Ucraina.

Un team di giornalisti altamente specializzati che eleva il nostro quotidiano a nuovi livelli di eccellenza, fornendo analisi penetranti e notizie d’urgenza da ogni angolo del globo. Con una vasta gamma di competenze che spaziano dalla politica internazionale all’innovazione tecnologica, il loro contributo è fondamentale per mantenere i nostri lettori informati, impegnati e sempre un passo avanti.

Esteri

Roma Tre, laurea honoris causa alla presidente delle...

Published

on

Candidata più volte al premio Nobel per la Pace

(Fotogramma)

La tragedia dei desaparecidos in Argentina e l’impegno per il diritto all’identità anche in ambito letterario-drammaturgico saranno al centro dell’attenzione, mercoledì 17 aprile alle 11.30, all’Università degli Studi Roma Tre, presso l’Aula Magna di Lettere, in occasione della cerimonia di conferimento della Laurea Honoris Causa in Lingue e letterature per la didattica e la traduzione a Enriqueta Estela Barnes de Carlotto.

Estela de Carlotto è la presidente dell’Associazione delle “Abuelas de Plaza de Mayo” (le nonne di Piazza di Maggio), che con l’Associazione delle “Madres de Plaza de Mayo”, avevano iniziato a cercare, già negli anni più bui della dittatura argentina (1976-1983), non solo i propri figli ma anche i nipoti, nati nei centri clandestini di detenzione, tortura e sterminio o, in alcuni casi, rubati dai militari durante i sequestri delle loro vittime.

Candidata più volte al premio Nobel per la Pace, per il suo straordinario impegno e la sua azione umanitaria, Estela de Carlotto ha ricevuto prestigiosi riconoscimenti nazionali ed internazionali, tra i quali spiccano l’Ordine al merito nel grado di Commendatore della Repubblica Italiana, il Premio dell’Alto commissariato delle Nazioni Unite per i Diritti Umani e il Premio Unesco per la Pace. La Laurea Honoris Causa conferita da Roma Tre, alla luce di un impegno civile, umano e culturale unanimemente riconosciuto, consente di fare memoria della tragedia consumata in Argentina con il colpo di stato militare del 1976.

Il programma della giornata del 17 aprile 2024 a Roma Tre prevede la lectio magistralis di Estela de Carlotto, dopo i saluti del Rettore di Roma Tre, Massimiliano Fiorucci. Prima del conferimento della Laurea verranno letti due micro-monologhi del Teatro por la Identidad (TxI), iniziativa promossa dall’Associazione “Abuelas de Plaza de Mayo” oltre vent’anni fa, per ribadire l’importanza di riscoprire e ristabilire le proprie origini familiari per costituire una solida identità umana e personale.

Continue Reading

Esteri

Israele chiede all’Onu tutte le sanzioni possibili contro...

Published

on

Israele chiede all’Onu tutte le sanzioni possibili contro l’Iran - Ascolta

L'inviato israeliano delle Nazioni Unite, Gilad Erdan, ha esortato il Consiglio di Sicurezza dell'Onu a imporre "tutte le possibili sanzioni" contro l'Iran dopo l'attacco della repubblica islamica contro Israele. Nel frattempo, tre funzionari statunitensi hanno dichiarato al Wall Street Journal che circa la metà dei missili balistici partiti dall'Iran non sono stati lanciati correttamente o si sono schiantati prima di raggiungere la loro destinazione.

Continue Reading

Esteri

Attacco Iran a Israele, Macron: “Risposta Damasco...

Published

on

Tel Aviv ha chiesto all'Onu di condannare Teheran che ribatte: "E' stata autodifesa"

Tra Israele e Iran prosegue acceso lo scambio dialettico. Tel Aviv ha chiesto all'Onu di condannare Teheran che ribatte: "E' stata autodifesa".

Per il presidente francese Emmanuel Macron l'Iran ha risposto ''in modo sproporzionato'' all’attacco al suo consolato a Damasco inviando droni e missili a Israele.

Dopo il vertice G7 al premier Meloni è giunta la telefonata della segretaria del Pd Schlein: ""E’ fisiologico in un momento di crisi e di preoccupazione chiamare il governo e interlocutore per uno scambio di informazioni e per manifestare la preoccupazione del Pd, non è la prima volta, e offrire collaborazione nell’interesse dell’Italia".

(Gmg/Adnkronos)

Continue Reading

Ultime notizie

Esteri1 ora ago

Roma Tre, laurea honoris causa alla presidente delle...

Candidata più volte al premio Nobel per la Pace La tragedia dei desaparecidos in Argentina e l’impegno per il diritto...

Cronaca1 ora ago

Malattie rare, il 17 aprile Giornata mondiale...

Il ministro della Salute auspica: "Ottima riuscita della manifestazione" "Ringrazio per il cortese invito a partecipare alla tavola rotonda" per...

Cronaca2 ore ago

Rodeo dei tori a Roma, Prestipino: “Locandina lege...

"Totale contrarietà del Garante dei diritti degli animali a un evento lesivo del benessere animale, nonché dell’immagine stessa della capitale....

Salute e Benessere2 ore ago

Virus delle scimmie, cos’è e come si trasmette...

Il presidente dei virologi Arnaldo Caruso: "Alto rischio di mortalità, almeno nella metà dei casi l'infezione arriva al cervello" Il...

Ultima ora2 ore ago

La tolgono alla madre per abusi su minori, ma poi torna in...

La polizia ha trovato la piccola in fin di vita, malnutrita e sporca, in casa sua. Inutile la folle corsa...

Ultima ora2 ore ago

Iran, attacco a Israele è flop tecnico: metà dei missili fa...

I dati Usa sull'attacco di Teheran. Al Jazeera: Israele non ha intercettato tutti i missili L'attacco dell'Iran contro Israele è...

Ultima ora2 ore ago

Iran e l’attacco simbolico contro Israele: vittime...

Droni e missili hanno illuminato il cielo israeliano e della Cisgiordania. L'operazione è apparsa alquanto coreografica  Vittime ridotte al minimo...

Salute e Benessere2 ore ago

Il report, 40% italiani farebbe più controlli con liste...

Quattro italiani su 10 farebbero più prevenzione, sottoponendosi a più controlli medici, se i tempi di attesa fossero inferiori. Resta...

Salute e Benessere2 ore ago

Medicina, milza su misura con stampa 3D per pianificare...

La stampa 3D per creare un modello della milza fatto su misura per una paziente, e utilizzato nel pre-operatorio per...

Spettacolo2 ore ago

Musica, Pollice (Cidim): “Al via seconda edizione...

Sei concerti, da aprile a ottobre, che si svolgeranno all’interno del Museo Nazionale degli Strumenti musicali di Piazza Santa Croce...

Ultima ora2 ore ago

Sydney, nuovo attacco con coltello: vescovo ferito in chiesa

In totale, 4 persone ferite Nuovo attacco con il coltello in Australia, dopo quello di sabato scorso a Sydney dove...

Politica2 ore ago

Schlein: “Campo largo non è morto. Conte? Avversario...

La segretaria Dem alla 'Stampa estera': "Con l'esecutivo di Giorgia Meloni collaborazione su politica estera ma, dalla salute al lavoro,...

Economia2 ore ago

Ismea, comparto vitivinicolo vale un terzo del mercato...

Al Vinitaly il convegno “Misure attive e passive di gestione del rischio nella filiera uva da vino” Delle oltre 241.000...

Politica2 ore ago

Mo, S. Craxi: “Escalation? C’è il rischio di...

"Teheran usa la causa palestinese come alibi, tutti dobbiamo impegnarci per un legame stretto con il mondo arabo moderato ma...

Spettacolo2 ore ago

Urbano Barberini è ‘Sulle spine’, noir-comico...

Dal 19 al 21 aprile torna in scena la piece scritta e diretta da Daniele Falleri Un noir psicologico a...

Sport2 ore ago

Udinese-Roma sospesa, le ipotesi per il recupero della sfida

Il regolamento prevede che la gara venga recuperata soltanto per i minuti restanti dalla sospensione e, se possibile, entro le...

Esteri2 ore ago

Israele chiede all’Onu tutte le sanzioni possibili contro...

L'inviato israeliano delle Nazioni Unite, Gilad Erdan, ha esortato il Consiglio di Sicurezza dell'Onu a imporre "tutte le possibili sanzioni"...

Politica3 ore ago

Perugia, Scoccia chiude campagna elettorale al Barton Park

L'evento di chiusura della campagna elettorale di Margherita Scoccia si terrà il 7 giugno al Barton Park di Perugia. Lo...

Economia3 ore ago

A Gaeta il terzo Summit sull’Economia del Mare

Si è tenuta a Gaeta la terza edizione del Summit sull’economia del mare, una quattro giorni con al centro il...

Ultima ora3 ore ago

Amadeus lascia la Rai, non rinnoverà il suo contratto

Lo ha comunicato il conduttore al direttore generale di viale Mazzini Rossi Amadeus non rinnoverà il suo contratto, in scadenza...