Connect with us

Politica

Terzo mandato, documento sindaci Pd: “Tetto anomalia...

Published

on

Terzo mandato, documento sindaci Pd: “Tetto anomalia italiana”

Il testo, firmato da almeno una trentina di primi cittadini, potrebbe essere presentato come ordine del giorno oggi in Direzione

(Fotogramma)

Il documento è del 15 febbraio e da qualche giorno circola tra i sindaci Pd. Finora è stato sottoscritto da almeno una trentina di primi cittadini e potrebbe essere presentato come ordine del giorno oggi in Direzione. Nel testo si chiede l'eliminazione del vincolo dei due mandati - "una vera anomalia dell'ordinamento italiano, in quanto è rinvenibile nell'ambito dei Paesi europei solo in Portogallo (tre mandati) e in Polonia" - e di dare mandato ai parlamentari Dem di sostenere la riforma in Parlamento. Sono in corso interlocuzioni tra Elly Schlein e gli amministratori Pd, come annunciato sabato al termine della segreteria Dem. "Non ci posizione cristallizzate, la discussione è aperta", la linea emersa dalla riunione.

Cosa contiene il documento

L'odg dei sindaci, visionato dall'Adnkronos, è un documento corposo, di ben 5 pagine, in cui si elencano i motivi per cui è arrivato il momento di superare il tetto dei due mandati introdotto nel 1993, contestualmente all'elezione diretta dei primi cittadini, in una "fase storica caratterizzata da una forte animosità nei confronti del ceto politico e dai timori per le possibili controindicazioni legate all'elemento fortemente innovativo, per il sistema, rappresentato dall'elezione diretta".

Negli anni il vincolo è stato progressivamente rivisto, per cui al momento "per i comuni con popolazione fino a 5mila abitanti non esiste più alcun limite di mandato per i sindaci; per i comuni con popolazione da 5.001 fino a 15.000 abitanti esiste un limite di tre mandati consecutivi; per i comuni con oltre 15.000 abitanti il limite rimane quello dei due mandati consecutivi. Pertanto, la situazione attuale vede una disparità di trattamento nei confronti dei sindaci di 730 Comuni su un totali di 7896 Comuni italiani", si sottolinea. Un "assetto differenziato di regole in materia di accesso alla carica di sindaco può rappresentare una violazione di alcune fondamentali previsioni costituzionali" e "contraddistinto da una intrinseca irrazionalità, che non appare ragionevolmente giustificabile alla luce di esigenze oggettive e di sistema".

"Abolire il limite sia per i sindaci che per i governatori"

"Oltre alle questioni di diritto - si legge ancora nel documento - esistono però anche motivazioni politiche per l'abolizione del limite dei mandati ai sindaci e agli amministratori". Innanzitutto la "continuità amministrativa" e poi "l'esperienza e competenza" di un"sindaco che ha già servito due mandati". E ancora una "risposta alle esigenze locali" laddove "mantenere un sindaco ben consolidato potrebbe essere la risposta migliore per rispondere efficacemente alle esigenze specifiche della comunità locale". Ci sarebbe, inoltre, una "leadership stabile" che aiuta anche a "garantire una certa stabilità politica e istituzionale". Anche per quello che riguarda "le riforme istituzionali" che hanno bisogno di tempi adeguati "volte a migliorare il funzionamento delle istituzioni locali e promuovere una migliore governance". E, si sottolinea, "gli stessi motivi per l'abolizione del limite dei mandati dei sindaci, possono essere riproposti per l'abolizione del limite di mandati degli amministratori". Per questi motivi, si conclude, "si chiede l'eliminazione del vincolo dei mandati per l'elezione degli amministratori e di dare mandato ai parlamentari del Pd di perorare l'indirizzo del presente ordine del giorno in sede di Commissione parlamentare e di Aula".

Un team di giornalisti altamente specializzati che eleva il nostro quotidiano a nuovi livelli di eccellenza, fornendo analisi penetranti e notizie d’urgenza da ogni angolo del globo. Con una vasta gamma di competenze che spaziano dalla politica internazionale all’innovazione tecnologica, il loro contributo è fondamentale per mantenere i nostri lettori informati, impegnati e sempre un passo avanti.

Politica

Scuola, Salvini: “3 mesi di pausa estiva è unicum in...

Published

on

Il vicepremier: "Per i ragazzi è una festa ma non tutti i genitori se li possono permettere"

Aula vuota - Fotogramma

"Dovremmo rivedere il nostro tempo scuola perché una cesura di tre mesi è un unicum a livello europeo". Così il vicepresidente del Consiglio e ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Matteo Salvini sulla chiusura delle scuole in estate.

"Ho ringraziato il ministro Valditara per i 400 milioni che ha messo sull'apertura estiva delle scuole - fa sapere il vicepremier -, perché per i ragazzi è una festa ma tre mesi non tutti i genitori se li possono permettere. Piuttosto, scadenzare lungo l'anno qualche settimana di pausa anche peri ragazzi sarebbe meglio - sostiene Salvini - rispetto a una cesura trimestrale".

Continue Reading

Politica

Pro Life nei consultori, opposizioni in rivolta. FdI:...

Published

on

La replica dopo le critiche al governo sull'emendamento al decreto Pnrr, approvato in Commissione Bilancio alla Camera

Manifestazione per il diritto all'aborto (Fotogramma/Ipa)

"Ma quale attacco alla 194, l'unica cosa reale è lo strabismo della sinistra sul tema". Ad affermarlo Paola Ambrogio, senatrice di Fratelli d'Italia a proposito delle proteste dell'opposizione in merito al dibattito aperto dall'emendamento al decreto Pnrr, approvato in Commissione Bilancio alla Camera. Le Regioni, prevede il testo, nei consultori possono "avvalersi, senza nuovi o maggiori oneri a carico della finanza pubblica, anche del coinvolgimento di soggetti del Terzo settore che abbiano una qualificata esperienza nel sostegno alla maternità".

"È inaccettabile che si continui a strumentalizzare ogni intervento in materia, stiamo esclusivamente difendendo l'integrità di una legge che, nella sua applicazione finale, deve consentire alla donna piena libertà di scelta. Offrendo e garantendo alle donne il giusto sostegno, prima e dopo, all'interno di un percorso condiviso, consapevole e mai imposto, non limitiamo certo il perimetro di libertà individuale ma, anzi, lo ampliamo. Chi dice il contrario non lotta in difesa della 194, né per la sua completa applicazione, ma ne favorisce, di fatto, una visione distorta e parziale". "Trovare e favorire alternative concrete all'aborto - continua Roberto Ravello, dirigente regionale di Fratelli d'Italia - credo sia una dinamica del tutto riconducibile all'autodeterminazione, uno dei valori più alti di una società come la nostra. Non è una corsa ideologica, la 194 non è di nessuno in particolare: chi si è autoproclamato paladino della 194 ignora che la libertà non ha colore politico. Una libera scelta non può mai essere un problema".

"Colpo di scena, il Pd vuole abolire la legge 194". È quanto dichiara il vicepresidente della Camera dei deputati Fabio Rampelli di Fratelli d'Italia. "Dopo anni di difesa a oltranza, accompagnata dall'accusa alle destre di volerla abolire, Elly Schlein ora si accorge del suo contenuto e lo contesta prendendosela con Fdi invece che con Pci-Psi-Psdi-Pri-Pli che l'approvarono nel 1978". L'esponente di Fdi cita alcuni punti contenuti nella legge: "'Lo Stato, la Regione e gli Enti Locali... promuovono e sviluppano i servizi socio sanitari, nonché altre iniziative necessarie per evitare che l'aborto sia usato ai fini della limitazione delle nascite'. È d'accordo il Pd? All'articolo 2 recita: 'I consultori familiari (...) assistono la donna in stato di gravidanza (...) contribuendo a far superare le cause che potrebbero indurre la donna all'interruzione della gravidanza. I consultori sulla base di appositi regolamenti o convenzioni possono avvalersi, per i fini previsti dalla legge, della collaborazione volontaria di idonee formazioni sociali di base e di associazioni del volontariato, che possono anche aiutare la maternità difficile dopo la nascita'. E' d'accordo il Pd?", chiede ancora il parlamentare. "Finché esiste la 194, il diritto all'aborto non verrà toccato dal centrodestra, ma il centrodestra ha il diritto/dovere di applicarla tutta", conclude Rampelli.

Le critiche dell'opposizione

“Con il solito modo, quasi di soppiatto, presentando emendamenti al dl Pnrr, la destra prova ad assestare un altro colpo alla libertà delle donne in materia di procreazione e aborto". Così il presidente dei senatori del Pd Francesco Boccia. "L’emendamento presentato dispone che le Regioni possano coinvolgerle all'interno dei consultori le associazioni antiabortiste. Invece di garantire alle donne servizi, lavoro e stabilità economica il governo sceglie di attaccare la libertà di scelta e di indebolire, con l'introduzione di figure appartenenti ad associazioni senza specifiche competenze, luoghi fondamentali per la salute delle donne. Sembra che questa destra, guidata da una donna, abbia in odio la libertà femminile. Anche su questo faremo una battaglia in Parlamento e nel Paese convinti che la libertà e la responsabilità delle donne siano un valore da tutelare”.

"La destra mostra il suo volto proponendo di aprire i consultori alle associazioni antiabortiste" afferma in una nota la deputata del Partito Democratico Michela Di Biase. "Con un emendamento inserito di nascosto nel decreto Pnrr cercano di smantellare i principi della legge 194 mettendo in discussione il diritto delle donne all'interruzione volontaria di gravidanza. È inaccettabile, con questo emendamento cercano di cancellare un diritto conquistato dalla mobilitazione delle donne italiane".

"La maggioranza non si smentisce mai e anche nel decreto sul Pnrr riesce a inserire un attacco al diritto all’aborto". Lo denunciano, in una nota, i parlamentari del Movimento 5 Stelle delle Commissioni Affari Sociali di Camera e Senato. "In un emendamento all’articolo 44, il centrodestra prevede che le regioni possano coinvolgere le associazioni pro-life nell’organizzazione dei servizi di consultorio. È una decisione molto grave, perché rappresenta l’ennesima offesa ai diritti della donna e alla sua autodeterminazione". "È importante - sottolineano - dotare i consultori di personale qualificato e strutturato, in modo da assolvere a tutte le funzioni richieste a quelle strutture, esattamente come previsto dalla proposta di Legge presentata sul tema dal Movimento 5 Stelle".

"I consultori sono presidi territoriali da garantire con gli investimenti necessari e non di certo tramite il contributo delle associazioni di volontariato. Viviamo in un Paese in cui il diritto all’interruzione di gravidanza è già sotto attacco, in cui è già difficile accedere alla pratica, in cui le donne devono viaggiare fuori provincia o addirittura fuori regione per riuscire ad abortire. E mentre altri Paesi inseriscono la tutela del diritto all’interruzione di gravidanza in Costituzione, l’Italia sceglie di fare un ulteriore passo indietro. Noi continueremo a opporci a questa politica oscurantista del governo Meloni - chiosano - non lasceremo che la 194 subisca ulteriori attacchi e ci batteremo perché i diritti delle donne vengano garantiti".

Continue Reading

Politica

“Fine Ramadan festa anche in Italia”: ecco la...

Published

on

L'articolo della Pdl tuttora in fase di elaborazione anticipato dall'Adnkronos

Aboubakar Soumahoro - Fotogramma

Punta al "riconoscimento della festa della rottura del digiuno del Ramadan agli effetti civili" la proposta di legge, presentata alla Camera la scorsa settimana da Aboubakar Soumahoro. Il deputato, eletto con Avs e ora nel gruppo Misto di Montecitorio, chiede l'intervento del legislatore su un tema più volte al centro delle cronache di questi giorni, a partire dalla vicenda della scuola di Pioltello, l'istituto comprensivo statale 'Iqbal Masih' del Milanese, che ha deciso di chiudere il 10 aprile, giorno di fine del Ramadan.

L'unico articolo della Pdl

La proposta di legge ("Norme per l’istituzione della festività di rottura del digiuno di Ramadan") a quanto apprende AdnKronos tuttora in fase di elaborazione, prevede un unico articolo che recita "il giorno successivo alla ricorrenza religiosa della festa della rottura del digiuno di Ramadan, celebrata secondo il calendario islamico, è riconosciuta festività agli effetti civili".

Quella sulla fine del Ramadan è la seconda proposta di legge che vede come primo firmatario Soumahoro. Lo scorso giugno si era occupato del tema dei migranti, proponendo nuove norme in materia di espulsione, respingimento e rimpatrio, e del visto di ingresso per motivi umanitari e attività lavorative degli stranieri.

Continue Reading

Ultime notizie

Ultima ora7 ore ago

Maltempo, pioggia e freddo: meteo cambia in Italia da oggi

Temperature in discesa, su Alpi e Appennini torna la neve La primavera va in pausa in Italia, il quadro meteo...

Ultima ora7 ore ago

Attacco Iran, Usa: Israele sceglie risposta ma no escalation

Il messaggio di Washington recapitato da Blinken. Erdogan contro Netanyahu: "Tutta colpa sua" Israele deciderà se e come rispondere all'attacco...

Economia7 ore ago

Illycaffè, Brussa: “Per noi sostenibilità va di pari...

Illycaffè, Brussa: "Per noi sostenibilità va di pari passo con qualità" "Qualità e sostenibilità sono due facce della stessa medaglia....

Sport7 ore ago

Champions, Barcellona-Psg 1-4: Mbappé show e Luis Enrique...

Poker dei francesi, ribaltato il k.o. casalingo dell'andata Il Psg rifila quattro gol al Barcellona al Montjuïc, si impone 4-1...

Sport7 ore ago

Borussia Dortmund-Atletico Madrid 4-2, tedeschi in...

I gialloneri ribaltano la sconfitta subita per 2-1 all'andata Il Borussia Dortmund batte 4-2 l'Atletico Madrid nel ritorno dei quarti...

Spettacolo9 ore ago

Migranti, Richard Gere contro la ‘cattolica...

L'attore: "E' molto difficile capire un movimento di estrema destra conservatrice, soprattutto in un Paese che è prettamente cristiano" Richard...

Ultima ora9 ore ago

Superenalotto, numeri combinazione vincente oggi

Nessun '6' né '5+', jackpot sale a 91,3 milioni Nessun '6' né '5+1' nell'estrazione del Superenalotto di oggi, 16 aprile...

Cronaca9 ore ago

Corona difende Orsini: “Tanti maleducati a E’...

"Gli hanno riso in faccia, comportamento da cafoni" "Voglio difendere Orsini. La cosa peggiore che possa succedere a una persona...

Economia10 ore ago

Ponte Messina, ministero delle Infrastrutture:...

L'annuncio dopo le richieste avanzate dal ministro dell'Ambiente. Opposizione all'attacco: "Oltre 200 rilievi, progetto dannoso, inutile, costoso e pieno di...

Ultima ora10 ore ago

Scontri alla Sapienza, studenti assaltano Commissariato:...

Due gli arrestati tra cui il manifestante che ha aggredito il rappresentante delle forze dell'ordine. Danneggiate due auto di vigilanza...

Ultima ora10 ore ago

Terremoto oggi a Siena, scossa magnitudo 3.4

L'epicentro a 4 km da Poggibonsi Una scossa di terremoto di magnitudo 3.4 è stata registrata alle 19.49 dall'Ingv vicino...

Cronaca10 ore ago

Scontri alla Sapienza, studenti assaltano commissariato

Post Content

Ultima ora11 ore ago

Auto contro tir nel tarantino, morti mamma e figlio di 12...

Ferito anche il conducente del mezzo pesante Due persone, mamma e figlio di 12 anni, sono morte in un incidente...

Ultima ora11 ore ago

Zelensky: “Nato ha difeso Israele, Ucraina si difende...

Il presidente ucraino: "Occidente alleato di Israele nei cieli, non sulla carta" Con l'azione per difendere Israele dall'attacco dell'Iran, gli...

Esteri11 ore ago

Israele studia attacco, Iran minaccia uso nuova arma...

Israele risponderà all'Iran e l'attacco potrebbe presto arrrivare. Dopo il raid di sabato scorso, il governo di Benyamin Netanyahu sembra...

Economia11 ore ago

Imprese, Livi (SostenibleOggi.it): “Bilancio...

Così Livio Livi, Founder di SostenibleOggi.it, intervenendo all’appuntamento di Adnkronos Q&A ‘Le nuove strade della sostenibilità’ presso il Palazzo dell’Informazione....

Ultima ora11 ore ago

Omicidio Ciatti, Cassazione conferma condanna a 23 anni di...

Il ceceno, tuttora latitante, ha pestato e ucciso il giovane nella notte tra l’11 e il 12 agosto 2017 fuori...

Economia11 ore ago

Sostenibilità, Dentis (Coripet): “Importante scadenza...

Il presidente di Coripet, il consorzio per la raccolta e il riciclo delle bottiglie in PET, intervenendo all’appuntamento di Adnkronos...

Economia11 ore ago

Trasporto aereo, Fiumicino al primo posto per traffico...

Dai dati Enac L'aeroporto di Roma Fiumicino si conferma al primo posto per traffico passeggeri con circa 40,3 milioni e...

Salute e Benessere11 ore ago

Malattie del cuore, in Italia provocano una morte su 3

Sono la prima causa di mortalità in Italia con oltre 216.000 morti nel 2021 pari al 31% dei decessi complessivi...