Connect with us

Sport

Marco Pantani, 20 anni fa la morte: cosa è successo a uno...

Published

on

Marco Pantani, 20 anni fa la morte: cosa è successo a uno dei più grandi ciclisti della storia

Il 14 febbraio 2004 il corpo senza vita del campione romagnolo veniva trovato in una stanza del residence Le Rose di Rimini

Marco Pantani - FOTOGRAMMA

A soli 34 anni, 20 anni fa, moriva Marco Pantani, uno dei più grandi ciclisti italiani della storia, quello che più di ogni altro ha emozionato gli appassionati dopo l'epopea di Fausto Coppi e Gino Bartali per le sue imprese nelle salite più iconiche dei grandi Giri. Il 14 febbraio 2004 il corpo senza vita del campione romagnolo veniva trovato in una stanza del residence Le Rose di Rimini. Un decesso dai contorni mai chiariti, malgrado l'autopsia abbia accertato l'overdose di cocaina e psicofarmaci.

Marco pantani, la storia del 'Pirata'

Quello che resta indelebile di Pantani sono le sue imprese su due ruote che iniziano nel 1994, quando il 'Pirata' inizia a farsi conoscere: il 4 giugno, al Giro d’Italia, il giovane scalatore trionfa nel tappone Lienz-Merano. L'impresa con la I maiuscola arriva il giorno successivo, con la cavalcata verso il successo nella frazione tra Merano e l'Aprica. Alla fine chiuderà la corsa Rosa secondo, dietro al russo Evgenij Berzin, ma davanti al monumento spagnolo Miguel Indurain. Pantani si concede anche un Tour di altissimo livello, chiuso al 3° posto.

Altre spettacolari impresa arrivano l'anno successivo, nonostante la sfortuna gli tenda qualche tranello. In primavera viene investito durante un allenamento e deve saltare il Giro d’Italia. Si rivede al Tour de France dove vince due tappe in montagna, una sulle Alpi e una sui Pirenei. Dopo la medaglia di bronzo al Mondiale in Colombia, a ottobre ecco un altro incidente alla Milano-Torino, investito da un’auto contromano, si frattura tibia e perone, che lo mettono fuori gioco per quasi tutto il 1996. Nel 1997 prosegue il momento nero con una caduta al Giro nella discesa del valico del Chiunzi, in costiera amalfitana. Pantani compie un recupero lampo e si presenta al Tour del France. Vince due tappe ma attravera anche qualche momento di difficoltà. Alla fine è 3° alle spalle del tedesco Jan Ullrich e del francese Richard Virenque.

L'apoteosi arriva nel 1998, l'anno dei trionfi al Giro e al Tour de France, una doppietta riuscita soltanto a sette ciclisti: Fausto Coppi, Jacques Anquetil, Eddy Merckx, Bernard Hinault, Steven Roche e Miguel Indurain. Al Giro fa la differenza negli ultimi giorni di gara, in montagna, staccando i suoi rivali, lo svizzero Alex Zülle e il russo Pavel Tonkov e difendendo la 'rosa' nella crono di Lugano. Nelle prime tappe del Tour fatica a trovare il ritmo, poi la condizione migliora: sui Pirenei arrivano un secondo posto e una vittoria. Sulle Alpi compie il suo capolavoro: vittoria in solitaria a Les Deux Alpes, Ulrich e maglia gialla conquistata e portata fino a Parigi, 33 anni dopo Felice Gimondi, ultimo italiano a vincere la Grande Boucle.

Cosa è successo al Giro d'Italia del 1999

Nel 1999 è padrone del Giro d'Italia: vince sul Gran sasso con condizioni meteo proibitive; in maglia rosa sul Fauniera, il giorno successivo sulla salita verso il santuario di Oropa gli salta la catena, gli avversari ne approfittano, non lo aspettano e scattano. Pantani reagisce e li rimonta tutti e arriva da solo al traguardo. Vince a Pampeago e a Madonna di Campiglio ma prima della penultima tappa non supera i controlli del sangue: ematocrito alto e sospensione di 15 giorni. Pantani si sente vittima di un complotto. Per il suo staff la sera prima l’ematocrito era sotto la soglia.

Non riuscirà mai a superare questo momento, pensa di scendere per sempre dalla bici, riparte ma senza risultati di rilievo. Al Tour de France del 1999 anima la salita del Mont Ventoux insieme a Lance Armstrong, che al traguardo gli lascia strada. Pantani non gradisce il gesto dell'americano e qualche giorno più tardi a Couchevel lo stacca e trionfa in salita come ai vecchi tempi. E' il suo ultimo acuto. Pantani si fa investire dalla depressione e si rifugia nella droga. Il 14 febbraio 2004 il suo corpo senza vita viene trovato nella stanza D5 del residence Le Rose di Rimini. L’autopsia rileva che la morte è stata causata da un edema polmonare e cerebrale, conseguente a un'overdose di cocaina e, secondo una perizia effettuata in seguito, anche da psicofarmaci.

Un team di giornalisti altamente specializzati che eleva il nostro quotidiano a nuovi livelli di eccellenza, fornendo analisi penetranti e notizie d’urgenza da ogni angolo del globo. Con una vasta gamma di competenze che spaziano dalla politica internazionale all’innovazione tecnologica, il loro contributo è fondamentale per mantenere i nostri lettori informati, impegnati e sempre un passo avanti.

Sport

Jasmine Paolini vince torneo Wta di Dubai, primo titolo...

Published

on

La 28enne azzurra supera in finale in rimonta la 25enne russa Anna Kalinskaya

Jasmine Paolini

Impresa di Jasmine Paolini che oggi trionfa nel torneo Wta 1000 di Dubai (cemento, montepremi 3.211.715 dollari) e conquista il primo titolo di questo livello in carriera. La 28enne azzurra, numero 26 del mondo, supera in finale in rimonta la 25enne russa Anna Kalinskaya, numero 40 del ranking Wta e proveniente dalle qualificazioni, con il punteggio di 4-6, 7-5, 7-5 dopo due ore e 16 minuti.

L'exploit permette a Paolini di salire alla 14/a posizione nel ranking, diventando l'ottava italiana a entrare tra le prime 15 del mondo, dopo Francesca Schiavone (n.4), Sara Errani (n.5), Flavia Pennetta (n.6), Roberta Vinci (n.7), Silvia Farina (n.11), Raffaella Reggi (n.13) e Sandra Cecchini (n.15).

Settimana memorabile per la tennista di Castelnuovo Garfagnana che ha eliminato all'esordio in tre set la brasiliana Haddad Maia, numero 14 del ranking ed 11 del seeding, vincendo tutti gli ultimi dieci giochi. Poi ha battuto in due set la canadese Leyla Fernandez, numero 33 Wta. Quindi negli ottavi il successo sulla greca Maria Sakkari, numero 11 del ranking ed 8 del seeding, nei quarti il forfait della kazaka Elena Rybakina, numero 4 del mondo e quarta testa di serie, e in semifinale la vittoria sulla rumena Sorana Cirstea, numero 22 Wta.

Musetti e Sonego sconfitti in finale a Doha

Lorenzo Musetti e Lorenzo Sonego hanno perso la finale di doppio al torneo Atp 250 di Doha (cemento, montepremi 1.395.8725 dollari). Gli azzurri cedono alla coppia composta dal britannico Jamie Murray e dal neozelandese Michael Venus, con il punteggio di 7-6 (7-0), 2-6, 10-8.

Murray e Venus hanno raggiunto il quinto titolo come coppia, dal debutto a Estoril nel 2022. Gli altri quattro li hanno festeggiati tutti nel 2023 a Dallas e Zhuhai sul duro, a Banja Luka e Ginevra sulla terra. Hanno anche raggiunto la finale al Masters 1000 di Cincinnati e a Tokyo, l'ultima che hanno giocato insieme prima di questo torneo.

Murray, ex numero 1 del mondo, ha conquistato il 32° titolo in doppio in carriera. Ne ha vinto almeno uno per la dodicesima stagione di fila, una serie iniziata nel 2013. Il 36enne Venus, ex numero 6 del mondo e primo campione neozelandese nella storia del torneo, ha messo in bacheca il 22° trofeo su 44 finali giocate nel circuito maggiore.

Continue Reading

Sport

Sassuolo-Empoli 2-3, colpo salvezza dei toscani allo scadere

Published

on

Gli ospiti vincono con un gol al 94'

Esultanza dei giocatori dell'Empoli

Colpo salvezza dell'Empoli che si impone per 3-2 in trasferta sul Sassuolo grazie a un gol di testa di Bastoni al 94'. Gli ospiti, al 6° risultato utile di fila (3 vittorie e 3 pareggi), vanno due volte in vantaggio con Luperto all'11' e Niang al 63' su rigore ma sono raggiunti entrambe le volte dai padroni di casa, con il rigore di Pinamonti al 54' e da Ferrari al 77', prima di trovare il gol vittoria in pieno recupero. In classifica i toscani salgono così in 13/a posizione con 25 punti, mentre gli emiliani, che non vincono da 6 giornate (un pari e 5 ko) sono al 17° posto a quota 20 insieme al Verona, a grosso rischio retrocessione.

La partita

La prima occasione del match è di Marin che, con un gran tiro su punizione, impegna Consigli alla respinta dopo 4 minuti. Passano tre minuti e ci prova Laurentié con un destro da fuori area che termina a lato. All'11 passano in vantaggio gli ospiti: pennellata su punizione di Marin per la testa di Luperto che da pochi passi batte Consigli. Al quarto d'ora Matheus Henrique prova la conclusione al volo da fuori area ma la palla termina fuori non di molto.

Al 23' ospiti vicinissimi al raddoppio: cross tagliato dalla destra di Cancellieri, pallone che senza deviazioni finisce contro il palo. Sulla ribattuta Maleh controlla col braccio prima di appoggiare in rete, il check del Var conferma la decisione di Aureliano. Alla mezz'ora azione personale di Laurentié che si accentra e prova il destro a giro che finisce sul fondo. Al 34' dagli sviluppi di un corner, Pinamonti vince il corpo a corpo con Luperto e crossa al centro, interviene Ferrari che di testa manda fuori di poco.

La squadra di casa parte con un altro piglio nella ripresa e al 5' si libera al tiro dal limite dell'area, sinistro potente che Caprile riesce a deviare sopra la traversa. Pochi minuti dopo entrata in ritardo di Ismajli su Tressoldi in area di rigore. Aureliano assegna il rigore agli emiliani e dagli 11 metri Pinamonti non sbaglia e al 9' riporta il match in parità. Al 15' Niang, entrato da pochi minuti al posto di Cerri, ci prova da fuori area ma la conclusione è di poco alta. Al 18' Aureliano assegna un altro rigore questa volta per i toscani a causa di un fallo di mano di Ferrari in area su un tiro di Niang.

Lo stesso ex Milan si incarica del tiro: spiazza Consigli e riporta l'Empoli in vantaggio. Niang diventa anche il primo giocatore straniero a segnare con la maglia dell'Empoli in tre turni consecutivi di campionato. Al 28' ancora ospiti pericolosi: Maleh aspetta l'inserimento di Niang che gira in porta trovando la risposta di Consigli, sulla ribattuta si salva la difesa neroverde. Al 32' Ferrari si fa perdonare del fallo di mano sul rigore dell'Empoli e pareggia: calcio di punizione di Bajrami dalla trequarti, svetta proprio il capitano neroverde che di testa batte Caprile e fa 2-2.

Al 40' chance per Cambiaghi che di sinistro da ottima posizione manda alto rimandando l'appuntamento con il primo gol stagionale. Il gol partita arriva in pieno recupero con Bastoni che va a segno con una girata di testa su cross di Marin.

Continue Reading

Sport

Juve, Allegri: “Ho già un contratto per l’anno...

Published

on

"In questo momento non firmerei niente, perché ho già un contratto per l'anno prossimo".

Massimiliano Allegri

Massimiliano Allegri firmerebbe in bianco per restare alla Juventus? "In questo momento non firmerei niente, perché ho già un contratto per l'anno prossimo". Massimiliano Allegri, allenatore della Juventus, in conferenza stampa risponde così prima del match in programma domani con il Frosinone.

"Adesso bisogna portare la Juventus in Champions, abbiamo il dovere di riuscirci -aggiunge il tecnico livornese-. Non dobbiamo farci distrarre da cosa accadrà l'anno prossimo. Serve calma, pazienza ed equilibrio. Accettiamo le critiche e continuiamo a lavorare".

"L'entusiasmo c'è sempre perché per me allenare è passione, amore, soprattutto alla Juventus. Faccio parte di questo club da 10 anni, quindi sento la responsabilità. Quando sono tornato abbiamo iniziato un progetto con la società, i dirigenti sono cambiati ma stiamo continuando il lavoro chiesto dal club. Quando sei alla Juventus devi vincere, tutti abbiamo l'ambizione di vincere, ma ci sono anche le avversarie", aggiunge.

"Domani scenderà in campo la formazione migliore per cercare di battere il Frosinone. La vittoria manca da 4 giornate, sono momenti delicati nei quali sono già passato, sta a noi rovesciare questa situazione. Una vittoria ci farebbe vedere le cose in un altro modo, come succede sempre. Non eravamo dei fenomeni un mese fa, non siamo dei brocchi ora. Questo momento va visto come una opportunità di crescita, domani non finisce il campionato ma bisogna fare altre 12 partite e fare punti per garantirci la qualificazione in Champions che è l'obiettivo che mi ha chiesto la società". Lo dice l'allenatore della Juventus Massimiliano Allegri in conferenza stampa alla vigilia del match con il Frosinone.

Continue Reading

Ultime notizie

Cronaca2 ore ago

Migranti, Tommasi: “Si parla solo di numeri mai di...

Il sindaco di Verona ed ex centrocampista dell'As Roma e della nazionale a Crotone per la partita in memoria delle...

Politica2 ore ago

Forza Italia, standing ovation per Tajani eletto segretario...

Antonio Tajani eletto segretario nazionale di Forza Italia nella seconda e conclusiva giornata del congresso del partito a cui hanno...

Politica2 ore ago

Cariche su studenti a Pisa e Firenze, Fratelli...

Il segretario di Forza Italia, Antonio Tajani: "Responsabilità sono individuali, forze dell'ordine non si toccano: rischiano la vita per quattro...

Cronaca3 ore ago

Strage Cutro, sopravvissuti: “Governo tedesco faccia...

(dall'inviata Elvira Terranova) - "Chiediamo al Governo tedesco che ci permetta di ricongiungerci con i nostri parenti, in Germania e...

Cronaca3 ore ago

Strage Cutro, il dramma di un sopravvissuto: “Ho...

Wahid è venuto a Crotone per il primo anniversario del naufragio costato la vita a oltre 100 migranti A un...

Sport3 ore ago

Jasmine Paolini vince torneo Wta di Dubai, primo titolo...

La 28enne azzurra supera in finale in rimonta la 25enne russa Anna Kalinskaya Impresa di Jasmine Paolini che oggi trionfa...

Cronaca3 ore ago

Corteo per Palestina a Milano, sagome insanguinate di...

Colpito anche un supermercato Carrefour, vetrina in frantumi Il grido 'Palestina libera', 'stop al genocidio' ma anche le sagome del...

Economia4 ore ago

Bonus ristrutturazione 2024, come richiederlo

Detrazione Irpef attiva fino al prossimo 31 dicembre Bonus ristrutturazione, fino al prossimo 31 dicembre è attiva la detrazione Irpef...

Politica4 ore ago

Sardegna domani al voto

Urne aperte domenica fino alle 22 Domani in Sardegna si vota per il rinnovo del Consiglio regionale. Più di 1,4...

Ultima ora4 ore ago

Ucraina, a Fazzolari l’onorificenza dell’Ordine...

Lo riferisce Palazzo Chigi "Nell'ambito delle celebrazioni del secondo anniversario dell'aggressione russa all'Ucraina, il sottosegretario Giovanbattista Fazzolari è stato decorato...

Cronaca4 ore ago

Inflazione, il pediatra: “Risparmiare sul cibo è un...

"Preferire carne bianca e pesce azzurro, sì alle uova e a pizza e crostate fatte in casa". I consigli di...

Sport4 ore ago

Sassuolo-Empoli 2-3, colpo salvezza dei toscani allo scadere

Gli ospiti vincono con un gol al 94' Colpo salvezza dell'Empoli che si impone per 3-2 in trasferta sul Sassuolo...

Cronaca4 ore ago

Chiara Ferragni, Codacons all’attacco:...

Rienzi all'Adnkronos contro l'intervista rilasciata al Corriere della Sera: "Si consente di diffondere la difesa di un incriminato senza alcun...

Sport4 ore ago

Juve, Allegri: “Ho già un contratto per l’anno...

"In questo momento non firmerei niente, perché ho già un contratto per l'anno prossimo". Massimiliano Allegri firmerebbe in bianco per...

Esteri5 ore ago

Navalny, il corpo consegnato alla madre

Non è chiaro se saranno consentiti funerali come vorrebbe la famiglia Il corpo di Alexei Navalny è stato restituito alla...

Cronaca5 ore ago

Anguille a rischio estinzione, gli chef le tolgono dai menù

Ne è scomparso già il 95% Le anguille sono a rischio estinzione, il 95% è già scomparso, tanto da essere...

Spettacolo5 ore ago

Danza, gli ‘Amici’ di Ezralow al Teatro...

Il regista e coreografo americano debutta per la Filarmonica romana il 27 febbraio e poi in tournée nei maggiori teatri...

Cronaca5 ore ago

Milano, abusa di una studentessa di 20 anni nel parcheggio...

La ragazza è stata trasferita in codice giallo alla clinica Mangiagalli Un ragazzo italiano di 20 anni è stato arrestato...

Ultima ora6 ore ago

Grosseto, trovato un cadavere in mare a Punta Ala

L'uomo aveva 58 anni Un uomo è stato trovato morto in mare verso mezzogiorno nella zona porto di Punta Ala,...

Politica6 ore ago

Scontri Pisa, Mattarella sente Piantedosi: “Forze...

Il Capo dello Stato interviene dopo le cariche contro gli studenti: "Con i ragazzi i manganelli esprimono un fallimento. Assicurare...