Connect with us

Ultima ora

Gaza: “110 morti in attacchi Israele la scorsa notte,...

Published

on

Gaza: “110 morti in attacchi Israele la scorsa notte, 25 le vittime a Rafah”

Unrwa: "Non sappiamo cosa ci sia sotto quartier generale". Iran avverte lo Stato Ebraico: "Se guerra si espande in Libano per Netanyahu sarà l'ultimo giorno". Offensiva a Rafah, Hamas chiede intervento di Lega Araba e Onu

La mappa delle Idf con le indicazioni sul centro di intelligence di Hamas sotto sede la sede Onu a Gaza City - Twitter /Israel Defense Forces

Un centro per l'intelligence di Hamas sotto il quartier generale dell'Unrwa, l'Agenzia delle Nazioni Unite che si occupa di assistere i rifugiati palestinesi, nel quartiere Rimal di Gaza City. E' quanto affermano di aver trovato le Forze di difesa israeliane (Idf), che proprio a Rimal avevano già smantellato un battaglione locale di Hamas. Al momento della prima offensiva di terra a Gaza City, i militari non avevano trovato né sapevano molto del data center di Hamas. Si è riusciti a individuare il luogo dove scavare per venti metri grazie alle informazioni ottenute attraverso gli interrogatori dello Shin Bet ai terroristi catturati.

Su indicazione "dell'intelligence dell'ISA", si legge nel post pubblicato su Twitter dall'Idf, "è stato scoperto un tunnel vicino a una scuola dell'Unrwa che conduceva a un tunnel sotterraneo terroristico sotto il quartier generale principale dell'agenzia. Le forze israeliane hanno trovato un'infrastruttura elettrica all'interno del tunnel collegata al quartier generale principale dell'Unrwa, suggerendo che stesse fornendo al tunnel elettricità, generata dal carburante fornito attraverso gli aiuti umanitari".

Il tunnel "lungo 700 metri, profondo 18 metri, conteneva numerose porte blindate e vari mezzi di intelligence sequestrati dalle forze israeliane. I mezzi di intelligence e i documenti rinvenuti confermano - secondo le Idf - l'utilizzo degli uffici da parte dei terroristi di Hamas. Nascoste negli uffici dell'edificio sono state rinvenute grandi quantità di armi, tra cui fucili, munizioni, granate ed esplosivi", aggiunge l'esercito israeliano.

"L'Unrwa non sa cosa ci sia sotto il suo quartier generale a Gaza". Lo ha scritto in un tweet il direttore dell'agenzia Onu per i rifugiati palestinesi Philippe Lazzarini, aggiungendo che "l'Unrwa è venuta a conoscenza attraverso i media delle notizie circa la presenza di un tunnel sotto il quartier generale a Gaza". Lazzarini ha poi ricordato che "il personale dell'Unrwa ha lasciato il suo quartier generale a Gaza City il 12 ottobre in seguito agli ordini di evacuazione israeliani e all'intensificarsi dei bombardamenti nell'area. Non abbiamo utilizzato quel complesso da quando lo abbiamo lasciato, né siamo a conoscenza di alcuna attività che possa aver avuto luogo lì".

Lazzarini afferma inoltre che, "attraverso i media apprendiamo che l'esercito israeliano ha schierato truppe all'interno del quartier generale dell'Unrwa a Gaza City. Non siamo pertanto in grado di confermare o comunque commentare tali segnalazioni". L'agenzia ha effettuato l’ultima ispezione delle sedi a Gaza nel settembre 2023, spiega, aggiungendo che "Le autorità israeliane non hanno informato ufficialmente l'Unrwa del presunto tunnel"

Iran avverte Israele: "Se guerra si espande in Libano per Netanyahu sarà ultimo giorno"

Arriva intanto l'avvertimento dell'Iran a Israele sulla possibile espansione della guerra in Libano. Se così fosse, il monito, "sarebbe l'ultimo giorno" del primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu. A lanciare il monito è il ministro degli Esteri iraniano Hossein Amir-Abdollahian, nel corso di una conferenza stampa congiunta a Beirut con il suo omologo libanese, Abdallah Bou Habib. La soluzione alla guerra in corso a Gaza è solo "politica", ha sottolineato il capo della diplomazia di Teheran.

Media: "Netanyahu vuole richiamare riservisti per Rafah"

Il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu avrebbe chiesto al capo di Stato Maggiore Herzi Halevi di richiamare nuovamente i riservisti per farli partecipare all'operazione di terra a Rafah, nel sud della Striscia di Gaza. Lo riporta Channel 13 citando un ''alto funzionario israeliano'' a condizione di anonimato e aggiungendo che Halevi avrebbe detto al premier che l'esercito è in grado di svolgere qualsiasi compito.

La stessa fonte ha detto che l'operazione dell'esercito a Rafah è sempre più vicina all'inizio, ma il coordinamento con gli egiziani non è ancora stato raggiunto.

Ministero Sanità Gaza: "28.064 morti da 7 ottobre"

Sarebbero 28.064 i morti e 67.611 i feriti nella Striscia di Gaza dal 7 ottobre. Questo il nuovo bilancio diffuso dal ministero della Sanità di Gaza, sotto il controllo di Hamas, passati oltre quattro mesi dall'inizio delle operazioni israeliane nell'enclave palestinese dopo l'attacco del 7 ottobre in Israele. Secondo la fonte, solo nelle ultime 24 ore si contano 117 morti e 152 feriti.

Offensiva a Rafah si avvicina, Hamas chiede intervento Lega Araba e Onu

Mentre sembra avvicinarsi l'inizio dell'offensiva di Israele nella città di Rafah, nel sud della Striscia di Gaza, dove secondo l'Onu sarebbe ammassata circa la metà di tutti gli abitanti dell'enclave palestinese, un raid aereo israeliano contro Rafah avrebbe ucciso più di venti persone, denunciano fonti mediche della Striscia di Gaza e il sindaco della città, Mohammed al-Sufi. Le forze israeliane avrebbero anche colpito un'auto uccidendo le tre persone che si trovavano a bordo, incluso il capo della polizia segreta di Hamas e il suo vice. Il premier israeliano Benjamin Netanyahu ha ordinato l'inizio dell'offensiva contro Rafah dove, ha detto, si trovano quattro battaglioni di Hamas.

Netanyahu ha informato il gabinetto di guerra che l'operazione delle forze di difesa israeliane (Idf) a Rafah dovrà essere completata entro l'inizio del Ramadan, il 10 marzo. Lo ha riferito un funzionario israeliano alla Cnn, precisando che la comunicazione risale a giovedì. Ieri Netanyahu ha dato istruzione alle Idf di presentare al governo piani di evacuazione da Rafah, in vista della prossima operazione dell'esercito.

Un'eventuale operazione militare israeliana a Rafah, nel sud di Gaza, rischia di provocare "decine di migliaia" di morti e feriti, ha denunciato Hamas in una nota, secondo quanto riferito da Sky News Arabia. Hamas chiede "alla Lega Araba, all'Organizzazione per la Cooperazione Islamica e al Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite di intervenire urgentemente per impedire che l'occupazione commetta un genocidio a Rafah con l'obiettivo di sfollare il nostro popolo palestinese".

"Molte delle oltre un milione di persone che compongono oggi la popolazione di Rafah hanno sopportato sofferenze impensabili. Dove dovrebbero andare? Come dovrebbero stare al sicuro?", ha dichiarato il responsabile per gli Affari umanitari delle Nazioni Unite, Martin Griffiths. "Le loro case sono state distrutte, le loro strade minate, i loro quartieri bombardati. Sono in movimento da mesi, sfidando bombe, malattie e fame", ha aggiunto Griffiths, secondo cui "non c'è più nessun posto dove andare a Gaza".

Anche il ministero degli Esteri saudita ha messo in guardia dalle "conseguenze estremamente pericolose" di un attacco israeliano alla città di Rafah, l'ultimo rifugio per centinaia di migliaia di palestinesi. In una nota condivisa sul social X, Riad ha ribadito la "forte condanna" per lo sfollamento "forzato" dei palestinesi e ha rinnovato la sua richiesta di un cessate il fuoco immediato.

"Questa continua violazione del diritto internazionale e del diritto internazionale umanitario conferma la necessità di convocare urgentemente il Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite per impedire che Israele causi un'imminente catastrofe umanitaria di cui sono responsabili tutti coloro che sostengono l'aggressione", ha affermato il ministero degli Esteri.

Blitz ospedale Khan Yunis

Le forze di difesa israeliane (Idf) affermano intanto che intensi combattimenti fra soldati israeliani e operativi di Hamas sarebbero avvenuti a Khan Yunis, nel sud di Gaza, così come nel centro e il nord della Striscia, aggiungendo che vi sono stati raid aerei contro diversi obiettivi di Hamas nella Striscia. Diversi uomini armati di Hamas sono stati uccisi o catturati, riferiscono le Idf.

La Mezzaluna Rossa palestinese ha denunciato l'arresto di 17 persone, tra cui otto membri del suo staff (quattro medici), nel blitz effettuato dalle forze israeliane nell'ospedale Al-Amal di Khan Yunis, accusando i militari di aver causato deliberatamente danni materiali e persino rubato denaro agli operatori umanitari, ai medici e ai pazienti.

In una nota l'organizzazione ha precisato che il blitz è durato circa 10 ore. Durante l'incursione, la Mezzaluna Rossa ha sostenuto che i militari "hanno danneggiato alcune attrezzature, hanno trattenuto, interrogato, picchiato e umiliato équipe di lavoratori" e impedito loro di "bere acqua e usare il bagno". Secondo la Mezzaluna Rossa, tra gli arrestati figurano anche quattro pazienti feriti.

All'ospedale Nasser, a Gaza, due persone sono state uccise e cinque sono rimaste ferite, tra cui un infermiere in gravi condizioni. Lo riferisce in una nota Medici Senza Frontiere (Msf), precisando che nelle ultime 48 ore i suoi team all'interno dell'ospedale hanno riferito di "colpi di arma da fuoco sparati contro persone all'interno della struttura ospedaliera".

"Mentre le forze israeliane stanno continuando le operazioni nelle immediate vicinanze del Nasser Hospital, i pesanti combattimenti non consentono alle persone né di allontanarsi né di entrare per accedere alle cure. Il personale medico ha paura di muoversi all'interno e intorno all'ospedale per timore di essere colpito", prosegue la nota di Msf, secondo cui "le strutture mediche, le aree circostanti e il personale dovrebbero essere sempre protetti e l'accesso agli ospedali non dovrebbe essere ostacolato".

Attacco in Siria

Le autorità siriane affermano di aver respinto un attacco missilistico israeliano contro siti vicino Damasco. "Il nemico israeliano ha lanciato un'aggressione aerea a partire dal Golan occupato, prendendo di mira siti della campagna attorno a Damasco", scrive l'agenzia stampa ufficiale Sana. Secondo l'Osservatorio siriano per i diritti umani, che è basato a Londra, almeno tre persone sarebbero rimaste uccise nell'attacco aereo della scorsa notte alla periferia di Damasco.

A quanto si legge, il raid, poco dopo la mezzanotte, ha colpito un edificio nell'area di Dimas, a ovest della capitale siriana. Il bilancio delle vittime potrebbe aumentare perché vi sono molti feriti. Fra i morti vi sono persone di "nazionalità non siriana". Secondo l'Osservatorio si tratta del decimo attacco aereo israeliano in Siria dall'inizio dell'anno.

Moody's abbassa rating Israele per la prima volta

La società americana di analisi finanziaria Moody's ha abbassato il rating di Israele, che passa da A1 a A2, aggiungendo una previsione "negativa" per il futuro, mentre il Paese è impegnato nella guerra a Gaza. E' la prima volta nella storia di Israele che il rating del Paese viene abbassato. "Anche se è troppo presto per determinare le conseguenze finanziarie, si tratta prima di tutto di un colpo all'immagine internazionale di Israele", scrive Haaretz.

"L'abbassamento del rating d'Israele è un'ulteriore prova del fatto che questo governo non funziona e danneggia il pubblico", ha scritto su X il leader dell'opposizione israeliana, il centrista Yair Lapid. Duro anche Avgdor Lieberman, leader del partito conservatore laico all'opposizione Ysrael Beitenu, che parla di "risultato di politiche populiste e insopportabili".

Un team di giornalisti altamente specializzati che eleva il nostro quotidiano a nuovi livelli di eccellenza, fornendo analisi penetranti e notizie d’urgenza da ogni angolo del globo. Con una vasta gamma di competenze che spaziano dalla politica internazionale all’innovazione tecnologica, il loro contributo è fondamentale per mantenere i nostri lettori informati, impegnati e sempre un passo avanti.

Cultura

Al festival vicino/lontano 100 eventi e 200 protagonisti

Published

on

E una dedica speciale a Tiziano Terzani nei 20 anni dalla scomparsa. A Udine dal 7 al 12 maggio

(foto ufficio stampa - Tiziano Terzani con la moglie Angela)

Dal 7 al 12 maggio a Udine di terrà la 20/a edizione del Festival vicino/lontano sul tema "metamorfosi", com oltre 100 eventi e più di 200 protagonisti. E sabato 11 maggio la serata finale del Premio Letterario Internazionale Tiziano Terzani, nei 20 anni dalla morte del giornalista e scrittore fiorentino (28 luglio 2004).

Il mondo in "metamorfosi" scivola nella "Guerra grande": i conflitti di ogni latitudine - così come l'ngiustizia sociale e gli squilibri climatici, i regimi illiberali - marcano la differenza fra la pace e la guerra totale. Intorno a un pianeta che ribolle si confronteranno su questi temi, fra gli altri ospiti, al festival Lucio Caracciolo, Francesca Mannocchi, Domenico Quirico, Nadia Urbinati, Paolo Rumiz, Marco Magnani, Paula Montero, Edouard Firmin Matoko, Paola Caridi, Marino Sinibaldi, Giuseppe Antonelli, Manlio Graziano, Dino Pešut, Lucio Luca, Pier Aldo Rovatti, Alessandro Aresu, Fabio Chiusi, Luciana Castellina, Tomaso Montanari, Stefano Allievi, Atish Dalbhokar, Danilo De Marco, Angelo Floramo, Massimiliano Panarari. Domenica 12 maggio l'evento conclusivo del festival: "Chi abiterà l'Italia dopo di noi?" una conversazione scenica di e con l'inviato/infiltrato Fabrizio Gatti. E ancora l''omaggio all’inviato di guerra Ettore Mo, mancato lo scorso autunno, e lìevento scenico multimediale che coinvolgerà anche il poeta e scrittore siriano, esule a Lubiana Muhammad ‘Abd Al-Mun’im.

Il festival celebra Tiziano Terzani nei 20 anni dalla scomparsa, un articolato percorso a lui dedicato: a integrare la 20/a edizione del Premio Terzani l'intervista d'autore con lo scrittore cileno Benjamin Labatut, finalista 2024, condotta dal matematico Furio Honsell, mentre lo scrittore bosniaco Damir Ovčina, anche lui finalista come autore di "Preghiera nell'assedio", converserà con Domenico Quirico e Paola Caridi.

L'inaugurazione martedì 7 maggi, sarà siglata dalla proiezione di "Tiziano Terzani: il viaggio della vita", l'intimo biopic di Mario Zanot con materiali dell'archivio familiare e registrazioni audio inedite. E poi i libri, con la riedizione di "Lettere contro la guerra" (Longanesi) e i due libri di Jacopo Storni, "Tiziano Terzani mi disse", e di Andrea Bocconi, "Viaggiare e non partire", entrambi in uscita per Ediciclo: gli autori ne parleranno con il biografo di Tiziano Terzani, Àlen Loreti.

Il festival vicino/lontano lascerà un segno visibile e profondo: l’installazione dell'artista e attivista Gianluca Costantini "Ci sono amori senza paradiso", una 'Spoon river' artistica per le vittime di femminicidio delle ultime stagioni in Italia, da Giulia Cecchettin alle molte altre vittime delle quali non ricordiamo nemmeno il nome.

Continue Reading

Sostenibilità

Sicurezza sul lavoro, Tecnici per la prevenzione:...

Published

on

Acquisire maggiori competenze, essere in linea con i principi etici e investire nella formazione: le parole del presidente della Commissione dell’Albo nazionale

Strumenti per la sicurezza sul lavoro - - Canva

“Dopo l'ennesima drammatica perdita di vite sul luogo di lavoro, ci troviamo di fronte a una realtà che non possiamo più ignorare. Le luci si sono riaccese su un’altra tragedia che vorremmo non fosse mai accaduta, le dichiarazioni si susseguono, ma poi tutto sembra tornare alla normalità grigia, nell'immobilismo di chi promette cambiamenti che poi non si realizzano. Questa triste verità ci porta a riflettere sull'attuale stato della salute e sicurezza sul lavoro, un'utopia nella nostra società”. Sono queste le parole di Maurizio Di Giusto, Presidente della Commissione dell’albo nazionale dei Tecnici della prevenzione nell’ambiente e nei luoghi di lavoro che ha così commentato gli ultimi episodi di morti sul lavoro verificatesi nel nostro Paese.

La carenza di ispettori del lavoro nella vita dei dipendenti costringe troppo spesso a ripensare la salute del lavoro come a una “non priorità”. In termini di sostenibilità, questa carenza si traduce in rischi per la vita e per il futuro dei dipendenti. “Seppur l’aspetto economico abbia un ruolo importante nell’esercizio di ogni professione – ha continuato Di Giusto -, ciò su cui vogliamo esprimere in maniera ferma, decisa e chiara la nostra posizione è il tema delle competenze necessarie e imprescindibili per svolgere attività complesse quali quelle destinate alle verifiche e all’accertamento delle conformità negli ambienti di lavoro”.

L’expertise per la sicurezza

L’albo dei Tecnici della prevenzione ha sottolineato in una nota stampa come, nonostante l’importanza economica, sia fondamentale concentrarsi sulle competenze necessarie per svolgere con efficacia le attività di vigilanza e controllo nei luoghi di lavoro.

Un esempio sul quale hanno posto la loro attenzione è rappresentato dal recente concorso dell’Ispettorato nazionale del lavoro: 674 persone assunte con profili curriculari “non proprio in linea con le esigenze tecniche del settore. Come Commissione di albo nazionale dei Tecnici della prevenzione nell’ambiente e nei luoghi di lavoro della FNO TSRM e PSTRP, abbiamo già espresso la nostra opposizione nel 2022 a tale impostazione illogica per i requisiti di accesso. Purtroppo, non siamo stati ascoltati, - incalza Di Giusto - e ora vediamo i risultati; posizioni non coperte e personale privo delle competenze necessarie per tutelare la salute e la sicurezza dei lavoratori”.

Ogni giorno, muoiono sui luoghi di lavoro, in media, tre persone. Altre, invece, sono quelle che subiscono danni fisici permanenti o risentono di malattie causate dagli ambienti di lavoro non a norma: “È inaccettabile – ha continuato Maurizio di Giusto -. Il decreto legge “PNRR” - del 2 marzo 2024 - ha previsto un aumento di 716 Ispettori - termine riduttivo in quanto l’ispezione è solo una parte dell’accertamento - tra il 2024 e il 2026, attraverso un nuovo concorso che dovrebbe essere messo a bando il prossimo giugno. Tuttavia, non basta aumentare il numero dei controlli; è fondamentale garantire che chi li effettua abbia le competenze adeguate”.

L’importanza della formazione

Acquisire competenze adeguate, essere a conoscenza e in linea con i principi etici e professionali che guidano l’attività di una data categoria: “Per formare un professionista della salute e sicurezza, come un Tecnico della prevenzione nell’ambiente e nei luoghi di lavoro, occorre una formazione robusta, tre anni di specifica laurea universitaria a cui segue un percorso di laurea magistrale e percorsi di specializzazione post base – ha poi concluso D Giusti -. Auspichiamo, in tal senso, che l’Ispettorato nazionale del lavoro si assicuri che il prossimo concorso selezioni candidati con le giuste competenze tecniche e professionali. La sicurezza sul lavoro non può essere messa a rischio per mancanza di preparazione”.

Continue Reading

Ultima ora

Milano, di proprietà della ‘Ndrangheta i locali della...

Published

on

I locali tra cui alcuni all'interno del Mercato Isola, facevano capo alla cosca Piromalli di Gioia Tauro attraverso prestanome compiacenti

Il 'Mercato comunale Isola'

I soldi della 'Ndrangheta dietro i locali della movida milanese. Dalle indagini che oggi, 15 aprile, hanno portato all'arresto di 14 persone che facevano capo alla cosca Piromalli di Gioia Tauro, è emersa la capacità della mafia calabrese di infiltrarsi nei locali di intrattenimento tramite un "referente" che si occupava dell’acquisizione e della gestione di numerosi locali. La 'Ndrangheta poteva contare sulla collaborazione di diversi prestanome cui veniva attribuita "fittiziamente" la titolarità di diversi esercizi commerciali in Lombardia e in Piemonte.

In particolare, si legge nella nota firmata dal procuratore di Milano Marcello Viola, sono state sequestrate, da parte della Guardia di finanza, quattro società di capitali "titolari di altrettanti esercizi commerciali di somministrazione di cibi e bevande, in quanto di valore sproporzionato rispetto ai redditi dichiarati dall’amministratore di fatto e dai compiacenti prestanome".

Attività in parte collocate all'interno del 'Mercato comunale Isola', struttura di proprietà del Comune di Milano e oggetto di concessione ad un raggruppamento temporaneo di imprese che, a loro volta, avevano dato in locazione degli spazi commerciali alle società destinatarie del provvedimento di sequestro".

L'indagine, condotta con il supporto del Servizio centrale investigazione criminalità organizzata di Roma e dell'Europol, ha permesso di disarticolare l’associazione 'ndranghetista, che riconosceva nella potente cosca Piromalli "un suo solido punto di riferimento" si legge nel comunicato della procura di Milano.

L'inchiesta ha permesso anche di svelare le dinamiche del gruppo, capeggiato da un soggetto munito della dote 'ndranghetista di 'Vangelo', ossia una figura intermedia capace di redimere le controversie, pianificare e organizzare gli associati nelle diverse azioni criminali nel territorio milanese anche nel business dello smaltimento dei rifiuti, "utilizzando come discariche aree protette e capannoni industriali abbandonati".

Tra le attività estorsive per il 'recupero crediti', invece, figura "la stipula di contratti di somministrazione fittizi in assenza di effettive esigenze di impiego di forza-lavoro, per truffare numerose agenzie di lavoro interinale con la complicità dei lavoratori somministrati che, sistematicamente, retrocedevano gli stipendi ai sodali del gruppo criminale".

Continue Reading

Ultime notizie

Cultura2 ore ago

Al festival vicino/lontano 100 eventi e 200 protagonisti

E una dedica speciale a Tiziano Terzani nei 20 anni dalla scomparsa. A Udine dal 7 al 12 maggio Dal...

Spettacolo2 ore ago

Kne – I Kustodi di Napoli Est, il nuovo film di Ivan...

Dopo il grande successo nelle sale cinematografiche, “Kne – I Kustodi di Napoli Est”, il nuovo film di Ivan Orrico,...

Sostenibilità2 ore ago

Sicurezza sul lavoro, Tecnici per la prevenzione:...

Acquisire maggiori competenze, essere in linea con i principi etici e investire nella formazione: le parole del presidente della Commissione...

Ultima ora2 ore ago

Milano, di proprietà della ‘Ndrangheta i locali della...

I locali tra cui alcuni all'interno del Mercato Isola, facevano capo alla cosca Piromalli di Gioia Tauro attraverso prestanome compiacenti...

Economia3 ore ago

EY Italia, Stefania Boschetti è la nuova Ceo

A partire dal 1° luglio 2024 A partire dal 1° luglio 2024, Stefania Boschetti sarà la nuova Chief Executive Officer...

Immediapress3 ore ago

Noleggio auto a lungo termine: un trend in continua crescita

Milano, 15 Aprile 2024. Secondo i dati elaborati da UNRAE (Unione Nazionale Rappresentanti Autoveicoli Esteri) in collaborazione con il MIT,...

Economia3 ore ago

Samsung strappa ad Apple il primo posto nelle vendite di...

Nell'ultimo trimestre Samsung ha venduto 60,1 milioni di smartphone e Apple 50,1 milioni di iPhone Samsung strappa a Apple il...

Cronaca3 ore ago

The Glitch Camp, a Milano il campeggio urbano gratuito di...

Più di 30 nazionalità e provenienze nel camp allestito nel campo da calcio di Milanosport - Centro Sportivo 'Enrico Cappelli...

Economia3 ore ago

La storia dell’Oasi Zegna in un libro da collezione

Presentato a Milano il volume 'Born in Oasi Zegna' con immagini, illustrazioni, parole, frammenti storici Si intitola 'Born in Oasi...

Economia3 ore ago

Valentino apre nuovo flagship a Sloane Street

Il nuovo negozio londinese su 4 piani, con aree dedicate agli accessori, alle collezioni ready-to-wear e agli appuntamenti privati Valentino...

Ultima ora3 ore ago

Ucraina, Kiev: “Zaporizhzhia colpita 400 volte in 24...

L'allarme del governatore: "I russi vogliono uccidere la maggiore quantità possibile di ucraini. L'unico modo di proteggersi è trasferendosi in...

Economia3 ore ago

Casadei apre flagship su Tmall Luxury Pavillon

Triboo Shanghai faciliterà l'operazione gestendo il flagship store e supervisionando l’engagement del brnd sulle principali piattaforme di social media cinesi...

Immediapress3 ore ago

Aprile, mese della consapevolezza dello stress, come...

Cinque consigli degli esperti di Kaspersky per ridurre l'impatto negativo dei social network e migliorare il benessere digitale Milano, 15...

Economia3 ore ago

Luisa Beccaria presenta ‘Harmony in Glass’

La nuova collezione di bicchieri ed oggetti realizzati in vetro sfumato in occasione della Design Week Luisa Beccaria, in occasione...

Immediapress3 ore ago

“L’odio. Dentro il dolore delle emergenze”: Un nuovo libro...

Roma, 15 aprile 2024 - “L’Odio. Dentro il dolore delle emergenze” edito da Santelli, è il nuovo libro del dissidente...

Cronaca3 ore ago

‘Vittime civili e inciviltà delle guerre’, a...

Nel 75° anniversario dell'adesione italiana alla IV Convenzione di Ginevra per la tutela delle vittime civili di guerra I civili...

Salute e Benessere3 ore ago

Aisla Lombardia, in piazza per contributo e sostegno a...

Più di 30 associazioni unite nella protesta corale di domani a Milano Con l'obiettivo di difendere i diritti delle persone...

Immediapress4 ore ago

GOOD Vision Unveils K-Shape™: A Revolutionary Corneal...

HONG KONG SAR - Media OutReach Newswire - 15 April 2024 - GOOD Vision Technologies Co., Limited, a Group in...

Economia4 ore ago

Gucci svela ‘Design Ancora’ e rilegge 5 icone...

Il progetto, nato da un'idea del direttore creativo Sabato De Sarno, con oggetti dell'epoca d'oro italiana, è visibile nel flagship...

Immediapress4 ore ago

ICONSIAM’s ‘THAICONIC SONGKRAN...

ICONSIAM hosts a 12-day Songkran event titled ‘THAICONIC SONGKRAN CELEBRATION: Joyful Songkran Festival, Continuing the Legacy of World Heritage’. Five...