Connect with us

Economia

Per Arval risultati positivi in 2023 la flotta supera 1,7...

Published

on

Per Arval risultati positivi in 2023 la flotta supera 1,7 mln veicoli noleggiati (+6,9%)

Alain van Groenendael, presidente e ceo di Arval: "Il 2023 è stato un anno eccezionale, come si evince dalla crescita della nostra flotta noleggiata, dai progressi che abbiamo compiuto in numerosi ambiti e dallo sviluppo delle nostre partnership. Possiamo essere davvero orgogliosi di quanto abbiamo raggiunto".

Per Arval risultati positivi in 2023 la flotta supera 1,7 mln veicoli noleggiati (+6,9%)

Risultati positivi per Arval nel 2023: la flotta ha raggiunto 1.701.540 veicoli noleggiati in tutto il mondo, per una crescita organica del 6,9% rispetto al 2022. Importanti progressi si sono registrati relativamente all’elettrificazione della flotta e ai veicoli connessi. Le previsioni per il 2024, l’ultimo anno del piano strategico Arval Beyond, sono positive. E' quanto comunica la società in una nota.

Dopo aver stabilito un obiettivo di 350.000 veicoli elettrici (Bev) e 700.000 elettrificati nella flotta globale entro il 2025, contribuendo così alla riduzione attesa del 35% di emissioni di CO2 della flotta rispetto al 2020, Arval ha raggiunto quota 166.363 Bev noleggiati alla fine del 2023, per un aumento dell’85% sul 2022.

Per supportare l’adozione di veicoli elettrici, Arval ha annunciato recentemente il lancio di una nuova offerta, Arval Charging Services, che permette di noleggiare un veicolo insieme a una stazione di ricarica, disponibile sia per clienti business che privati. Inoltre, è stato firmato un accordo internazionale con ChargePoint, un importante operatore nel settore della ricarica di veicoli, che permetterà ai clienti Arval di avere punti di ricarica in ufficio e a casa, con un sistema di rimborso automatico per i driver e di avere accesso a un network di più di 500.000 punti di ricarica in Europa. Questa nuova offerta è parte del più ampio ventaglio di soluzioni già fornite da Arval a favore della transizione energetica che includono, non solamente i veicoli elettrici, ma anche varie formule di mobilità alternativa.

Arval ha rafforzato ulteriormente la collaborazione internazionale con il partner Element, siglando un accordo a tre con anche Sumitomo Mitsui Auto Service (Smas). L’accordo permetterà ai clienti dell’alleanza globale l’accesso alle soluzioni di noleggio e fleet management in Giappone, Tailandia, India e Indonesia. Inoltre, l’Alliance si è estesa fino a comprendere Sixt Mega Rent in Serbia, Montenegro e Bosnia-Herzegovina. Insieme, i partner dell’Element-Arval Global Alliance gestiscono più di 4,4 milioni di veicoli e operano in 56 Paesi in 5 continenti, fornendo valore aggiunto a tutti i clienti internazionali di Arval grazie alla profonda esperienza e all’espansione globale.

Oltre a mantenere solide partnership con le banche, in primis Bnp Paribas (ma anche con CaixaBank in Spagna e Portogallo, UniCredit Bank in Austria, Erste Bank in Slovacchia...), Arval ha continuato a lavorare con altri primari player del settore automotive nell'ambito di partnership strategiche internazionali come quelle avviate con Hyundai, Kia, Honda, Sixt, Astara, Emil Frey France, Mg Motor e Volvo Cars. Arval opera inoltre grazie a white label con partner strategici. A gennaio 2023, Arval, Bnp Paribas Cardif e Bnp Paribas Personal Finance hanno annunciato il lancio della partnership con Jaguar Land Rover, che si concentra su offerte di finanziamento integrato per soluzioni di mobilità in nove mercati europei. A giugno, Arval ha avviato la collaborazione con il costruttore MG Motor lanciando un’offerta congiunta di veicoli in abbonamento: “MG Auto Abo powered by Arval”. In ottobre, Arval ha siglato un’intesa con un brand premium di auto elettriche, Zeekr, insieme a Bnp Paribas Personal Finance.

In qualità di noleggiatore multibrand, Arval continuerà ad ampliare la selezione di modelli disponibili per i propri clienti e si appresta ad annunciare nuove partnership internazionali nel prossimo periodo. Oltre a supportare i clienti nei loro percorsi di transizione energetica, Arval ha sottoscritto partnership e lanciato diverse offerte per stimolare l’adozione di soluzioni di mobilità alternativa.

Lo sviluppo di soluzioni di mobilità condivisa per i dipendenti è andato avanti anche nel corso del 2023, con altri 6 Paesi coinvolti. Arval Car Sharing è oggi disponibile in 15 Paesi con un totale di 125.000 prenotazioni effettuate nel 2023 sulla piattaforma; Arval Mobility Pass, una soluzione semplice e innovativa che combina una carta per i pagamenti, una app e una piattaforma di gestione per migliorare la mobilità di datori di lavoro e dipendenti, è stata lanciata nel 2023 con Edenred in Brasile, Betterway in Francia e XXImo in Olanda; Disponibile in 14 Paesi, Arval Bike Leasing ha registrato un incremento del 65% nel 2023 rispetto all’anno precedente. Per supportare questa crescita, Arval ha esteso il noleggio a lungo termine di bici in Francia grazie alla partnership con la start-up specializzata Zenride.

Alla fine del 2023, Arval ha lanciato la sua offerta di noleggio di veicoli usati, Arval Re-Lease, in 21 Paesi, 5 più dello scorso anno, mettendo quindi a disposizione dei clienti una soluzione di mobilità intelligente che permette l’accesso a veicoli di alta qualità a un costo appetibile, allungando al contempo la vita delle auto. La flotta Arval Re-Lease è cresciuta del 139% sull’anno precedente, dimostrando così l’entusiasmo dei clienti verso questa nuova offerta.

Arval ha raggiunto quota 633.000 veicoli connessi nella propria flotta, per un aumento del 39% rispetto al 2022, permettendole così di avvicinarsi all’obiettivo dell’80% di veicoli connessi in flotta entro il 2025. Grazie alla telematica e alla data intelligence, Arval Connect permette ai clienti di ottimizzare i costi della flotta, migliorare la sicurezza dei driver, velocizzare la transizione energetica e gestire in modo più efficiente i propri team. Con l’offerta “connected insurance”, Arval va ancora oltre fornendo ai clienti una riduzione del canone di noleggio mensile sulla base del loro stile di guida. Lanciata con successo in Italia, questo servizio mostra già l’effetto di diminuire il numero di incidenti stradali e sarà presto sviluppato in Spagna, Olanda e Belgio.

Nel 2024, in un mercato in rapida evoluzione, l’ambizione di Arval sarà quello di sfruttare lo slancio positivo degli ultimi anni. E' quanto prevede la società, che ha diffuso i dati relativi al 2023. Al centro della strategia, indica, ci sarà l’accelerazione della transizione energetica delle flotte, grazie all’ampliamento dei modelli di veicoli elettrici disponibili, allo sviluppo di partnership per la ricarica, alla consulenza fornita ai clienti per la definizione di mobility policy che includano anche veicoli elettrici e a soluzioni di mobilità complementari al noleggio, che possano limitare l’emissione di CO2.

Arval ha già iniziato a percorrere questa strada con il lancio a inizio gennaio di Arval Charging Services, che prevede il noleggio di un veicolo elettrico insieme a quello del punto di ricarica. Questa nuova proposta completa l’ecosistema Arval che mette già a disposizione dei propri clienti delle energy card per la ricarica presso le infrastrutture su strada e il rimborso del consumo di elettricità per la ricarica domestica.

Inoltre, la strategia di Arval è stata premiata nel 2024 con la medaglia d’oro EcoVadis, posizionando Arval nel 5% delle migliori aziende valutate. Questo premio riflette l’impegno dei collaboratori di Arval, ingaggiati in attività più sostenibili a tutti i livelli dell’azienda. Con la gran parte degli obiettivi fissati da Arval Beyond in procinto di essere raggiunti già nell’anno in corso, il 2024 sarà caratterizzato anche dal completamento del piano strategico globale presentato nel 2020 e vedrà la definizione di un nuovo piano strategico, che sarà annunciato all’inizio del 2025 e che segnerà un punto di svolta nella storia della società.

"Il 2023 è stato un anno eccezionale, come si evince dalla crescita della nostra flotta noleggiata, dai progressi che abbiamo compiuto in numerosi ambiti e dallo sviluppo delle nostre partnership. Possiamo essere davvero orgogliosi di quanto abbiamo raggiunto". E' quanto dichiara Alain van Groenendael, presidente e ceo di Arval, nel commentare i dati della società dello scorso anno.

"Ciò fa ben sperare - prosegue - per le opportunità e le sfide che ci attendono nel 2024, che sarà un anno di transizione per il mercato e per Arval. Con il supporto di Bnp Paribas, dei nostri collaboratori e dei partner, continueremo a sostenere la nostra crescita offrendo ai clienti un supporto sempre più importante affinché possano portare avanti i loro progetti di transizione energetica", conclude.

Un team di giornalisti altamente specializzati che eleva il nostro quotidiano a nuovi livelli di eccellenza, fornendo analisi penetranti e notizie d’urgenza da ogni angolo del globo. Con una vasta gamma di competenze che spaziano dalla politica internazionale all’innovazione tecnologica, il loro contributo è fondamentale per mantenere i nostri lettori informati, impegnati e sempre un passo avanti.

Economia

Peste suina: Canada blocca export prosciutti Parma,...

Published

on

Il grido d'allarme del Consorzio del Prosciutto di Parma e Assica, interpellati dall'Adnkronos, alla luce della nuova zona II in Italia nel parmense e per le conseguenze sull'export extra Ue.

Alessandro Utini, presidente del Consorzio del prosciutto di Parma

"C'è tanta, tanta preoccupazione. Da oggi il Canada è un mercato chiuso per tutti i prosciutti e salumi che provengono dalla zona di restrizione II che comprende tra gli altri i comuni di Collecchio, Felino, Fornovo, Varano, in provincia di Parma, ad alta vocazione suinicola mentre gli Stati Uniti hanno una misura simile ma solo per i prodotti a breve stagionature e quindi sono salvi i prosciutti crudi stagionati, quindi il prosciutto di Parma è salvo per gli Usa". E' quanto afferma Davide Calderone, direttore di Assica, l'Associazione industriali delle carni e dei salumi di Confindustria, interpellato dall'Adnkronos sulla questione della peste suina africana e sulla sua diffusione in Italia tra i cinghiali.

"Ci raggiungono ulteriori limitazioni a quelle già in atto e questo preoccupa molto. -afferma Calderone - Il problema diventa più urgente ora perché le zone sottoposte a restrizione cominciano ad essere quelle dove ci sono tanti salumifici, inizialmente riguardavano l'Alta Liguria e il Piemonte dove ci sono pochissimi salumifici e pochi allevamenti, ora invece sono coinvolte anche le zone ad altissima vocazione di prosciuttifici e salumifici (Parma)". "Riteniamo sia ancora possibile intervenire e chiediamo che il governo e la struttura commissariale decidano di intervenire ponendo recinzioni per salvaguardare le zone ad alta vocazione suinicola e produttiva. E' fondamentale recintare. Chiediamo dunque che ci sia un cambio di passo, dopo il peggioramento della situazione con le nuove zone di restrizione che si stanno allargando. E' una situazione economica molto problematica".

Forte preoccupazione anche dal Consorzio del Prosciutto di Parma. "Segnaliamo che le elevate garanzie sanitarie fornite dalla lunga stagionatura del nostro prodotto permettono di mantenere aperti importanti sbocchi per le nostre esportazioni come gli Stati Uniti e l’Australia. L’unico cambiamento di rilievo riguarda il Canada, Paese che rappresenta il 2,5% del nostro export, verso il quale le aziende produttrici di Prosciutto di Parma situate in zona di restrizione II (ovvero quelle in cui la Psa è presente nel cinghiale) non possono spedire il loro prodotto". E' quanto afferma Alessandro Utini, presidente del Consorzio del Prosciutto di Parma. "Il nostro auspicio è che tutte le iniziative intraprese dal Ministero della Salute, dal Commissario Straordinario alla Peste Suina Africana, dal Ministero dell'Agricoltura, della sovranità alimentare e delle foreste e dalle Regioni competenti portino al contenimento ed eradicazione del virus, e a tutti va l’invito a compiere un ulteriore sforzo per raggiungere al più presto questo fondamentale obiettivo" conclude Utini.

Continue Reading

Economia

Gioco responsabile, Fondazione FAIR presenta la sua ricerca...

Published

on

È stata presentata a Roma, a IGE-Italian Gaming Expo, nell’ambito della tavola rotonda “Un Nuovo Approccio al Gioco Responsabile" la prima ricerca condotta da Fondazione FAIR, la Fondazione per l’Ascolto, l’Innovazione e la Ricerca nata su iniziativa di Sisal per promuovere un nuovo approccio al Gioco Responsabile.

Continue Reading

Economia

Fondazione Fair: “Avere anche in Italia modello...

Published

on

L'obiettivo di identificare e studiare le migliori pratiche internazionali e valutare potenziali opportunità per il mercato italiano

Fondazione Fair:

La Fondazione Fair, nata recentemente su iniziativa di Sisal per promuovere un nuovo approccio al Gioco Responsabile basato su studi e ricerca, presenta oggi i risultati della sua prima ricerca in una tavola rotonda dal titolo 'Un Nuovo Approccio al Gioco Responsabile' nell'ambito di Ige – Italian Gaming Expo, in corso in questi giorni a Roma (18-19 aprile). Realizzata dalla società di consulenza Oc&c, la ricerca ha esaminato il panorama globale del mercato e gli strumenti del Gioco Responsabile, con l'obiettivo di identificare e studiare le migliori pratiche internazionali e valutare potenziali opportunità per il mercato italiano. (VIDEO)

Durante la presentazione Luigi Nicola Serravalle, Partner e Giorgio Crainz, Associate Partner di Oc&c, hanno illustrato i risultati dello studio che ha identificato le migliori pratiche internazionali nel campo del Gioco Responsabile. Quest'analisi ha evidenziato la mancanza in Italia di un modello unico e accessibile di ricerca e studio indipendente, comune e accessibile a tutti, considerando il panorama attuale come estremamente frammentato, caratterizzato da iniziative parziali e isolate. A commentare i risultati della ricerca sono intervenuti la Sen. Elena Murelli (Lega); l’On. Alessandro Cattaneo (Forza Italia) e l’On. Mauro Del Barba (Italia Viva).

“Come primo passo abbiamo sentito la necessità di colmare gli attuali divari conoscitivi nel campo del Gioco Responsabile per fornire dati e know-how condivisi” ha dichiarato Matteo Caroli, Presidente della Fondazione Fair. "In Italia non esistono Fondazioni indipendenti dedicate al Gioco Responsabile: con la Fondazione Fair vogliamo promuovere una cultura del gioco che metta al centro la prevenzione, nonché il rispetto e la tutela delle persone, attraverso lo sviluppo di filoni di ricerca scientifica, studi e ricerche. Abbiamo poi l’obiettivo di promuovere collaborazioni e attività di studio con soggetti terzi qualificati, adottando così un approccio multidisciplinare e aperto al confronto con tutti".

La partecipazione di Fair alla due giorni di Ige ribadisce l'impegno della Fondazione nel creare cultura e consapevolezza sul Gioco Responsabile, oltre a promuovere un dialogo costruttivo con istituzioni pubbliche, operatori del settore, e attori sociali riguardo all'ascolto, alla ricerca e all'innovazione nel campo del Gioco Responsabile. Domani, venerdì 19 aprile, la Fondazione Fair sarà di nuovo protagonista a Ige con un panel dal titolo “Gioco Responsabile, tra Innovazione Digitale e Intelligenza Artificiale”. Questo evento esaminerà l'intersezione tra innovazione digitale e intelligenza artificiale nel contesto del Gioco Responsabile, mettendo in luce le implicazioni etiche, le sfide regolamentari e le potenzialità per la protezione dei giocatori in un ambiente di gioco evoluto e consapevole.

A moderare ci sarà Daniele Chieffi, giornalista, reputation manager, docente, Ceo The Magician, Co-founder Ailyn e interverranno Maurizio Benzi, Head of Digital Strategy Casaleggio Associati; Stefano Mainetti, Co-direttore Osservatorio Cloud Transformation School of Management Politecnico Milano; Emanuela Girardi, presidente PopAi e Stefano De Vita, Direttore Generale Fondazione Fair.

Continue Reading

Ultime notizie

Ultima ora3 ore ago

Ucraina in pressing su G7. Allarme Cia: senza armi Usa,...

Kuleba rinnova la richiesta per sistemi di difesa aerea L'Ucraina chiede di accelerare la consegna dei sistemi di difesa aerea...

Politica3 ore ago

Ue, Meloni si sfila da ‘toto-Draghi’:...

"Sono i cittadini che decidono le maggioranze, non partecipo a dibattito" Non apre e non chiude, semplicemente si sfila. Perché...

Ultima ora3 ore ago

Gli Stati Uniti mettono il veto su adesione piena Palestina...

Hanno votato contro durante il Consiglio di Sicurezza Al Consiglio di Sicurezza gli Stati Uniti hanno votato contro la richiesta...

Sport4 ore ago

Champions League, Italia avrà 5 squadre

I risultati di Roma, Atalanta e Fiorentina garantiscono un posto in più L'Italia schiererà 5 squadre nella Champions League 2024-2025....

Ultima ora4 ore ago

Pechino Express, Amiche vincono settima tappa

Italia Argentina rischiano eliminazione, decide la busta... Le Amiche, Maddalena Corvaglia e Barbara Petrillo, vincono la settima tappa di Pechino...

Spettacolo4 ore ago

Pechino Express 2024, 5 coppie ancora in gara: oggi nuova...

Si spalancano le porte dello Sri Lanka: chi firmerà per primo il libro rosso guadagnerà un posto nella classifica finale...

Sport4 ore ago

Europa League, Atalanta-Liverpool 0-1: nerazzurri in...

I reds vincono a Bergamo, la Dea passa il turno Sconfitta indolore per l'Atalanta nel match di ritorno dei quarti...

Sport4 ore ago

Roma-Milan 2-1, giallorossi in semifinale Europa League

La formazione di De Rossi si aggiudica anche il match di ritorno nei quarti La Roma batte il Milan per...

Politica4 ore ago

Ilaria Salis, Mimmo Lucano: “Candidata alle Europee?...

"Sta pagando per la difesa dei diritti umani" ''Sono contento della candidatura di Ilaria Salis". Lo dice all'Adnkronos, Mimmo Lucano,...

Ultima ora5 ore ago

SuperEnalotto, estrazione oggi: combinazione vincente 18...

Nessun '6' né '5+1' Nessun '6' né '5+1' all'estrazione del SuperEnalotto di oggi. Centrati sei '5' che vincono 31.108 euro...

Economia5 ore ago

Peste suina: Canada blocca export prosciutti Parma,...

Il grido d'allarme del Consorzio del Prosciutto di Parma e Assica, interpellati dall'Adnkronos, alla luce della nuova zona II in...

Sport6 ore ago

Conference League, Fiorentina-Viktoria Plzen 2-0: viola in...

Gol di Gonzalez e Biraghi La Fiorentina si qualifica per le semifinali della Conference League. Ai viola servono i tempi...

Cronaca6 ore ago

Palermo, i Carabinieri festeggiano i 105 anni del brigadiere

Centocinque anni festeggiati con i suoi colleghi dopo una lunga carriera. I Carabinieri di Palermo hanno incontrato Salvatore Galante nato...

Cronaca6 ore ago

Catania, muore incastrato tra cabina e porta ascensore

Un 31enne era impegnato nella manutenzione dell'elevatore Un uomo di 31 anni, manutentore di ascensori, è morto dopo essere rimasto...

Sport6 ore ago

Roma-Milan, gol di Mancini: la dedica per Mattia Giani

Il difesnore giallorosso a segno nel match di Europa League Gianluca Mancini in gol nel match Roma-Milan, ritorno dei quarti...

Ultima ora6 ore ago

Francia, due bambine accoltellate vicino a scuola

L'aggressore, un giovane con disturbi psichici, è stato arrestato Due bambine di 6 e 11 anni sono state accoltellate vicino...

Salute e Benessere6 ore ago

Droga, proposta choc sindaca Amsterdam: “Venderla in...

"Sarebbe l'unico modo per combattere il traffico di stupefacenti" "L'unico modo per combattere il traffico di droga e le sue...

Salute e Benessere7 ore ago

Aviaria, i timori dell’Oms: “Preoccupa rischio...

L'allarme di Jeremy Farrar, Chief Scientist dell'Organizzazione mondiale della sanità La variante A/H5N1 dell'influenza aviaria è diventata "una pandemia animale...

Cronaca7 ore ago

Aviaria, i timori dell’Oms: “Preoccupa rischio...

L'allarme di Jeremy Farrar, Chief Scientist dell'Organizzazione mondiale della sanità La variante A/H5N1 dell'influenza aviaria è diventata "una pandemia animale...

Spettacolo7 ore ago

Marito Fracci: ‘alla Scala nato nostro amore, felice...

"Ha sempre sostenuto i giovani, ha lavorato per loro e con loro, una luce che non si è mai spenta'...