Connect with us

Sostenibilità

Vietati “verde” e “eco” tra le indicazioni di un prodotto:...

Published

on

Vietati “verde” e “eco” tra le indicazioni di un prodotto: “troppo generici” per la direttiva Ue

Le indicazioni del Parlamento europeo per combattere un “ambientalismo di facciata” e proteggere il consumatore

Pennellata di verde - - Canva

 Dire che qualcosa è sostenibile, senza spiegare come, non sarà più ammesso. A darne notizia negli scorsi giorni è il Parlamento europeo. La direttiva, approvata mercoledì 17 gennaio, con 593 voti favorevoli, 21 contrari e 14 astensioni, tenderà a migliorare l’etichettatura dei prodotti e vieterà l’uso di dichiarazioni ambientali fuorvianti.

Lo scopo è quello di proteggere i consumatori da pratiche di commercializzazione ingannevoli e aiutarli, quindi, nella scelta di acquisto, quanto più informata possibile.

Nell’elenco dell’Unione europea delle pratiche commerciali vietate, una serie di strategie di marketing sarà aggiunta alle già esistenti, proprio per annientare quello che è il fenomeno del “greenwashing”. Si tratta di un “ambientalismo di facciata”, come definito dal Parlamento europeo, che mina la consapevolezza dei consumatori con pratiche pubblicitarie.

Pubblicità tra chiarezza e attendibilità

Due criteri che salvaguardano il consumatore sono la chiarezza delle informazioni e la loro attendibilità. Le nuove regole in direttiva mirano a rendere l’etichettatura dei prodotti più leggibile, proprio tramite questi due criteri. Saranno vietate l’uso di indicazioni ambientali generiche, come “rispettoso per l’ambiente” o degli animali. Vietate anche locuzioni vaghe e poco incisive, come ad esempio aggettivi quali “verde” e “naturale”, “biodegradabile”, “a impatto climatico zero” o “eco”, se a supporto non ci sono informazioni aggiuntive che possano provarlo.

“Sarà ora regolamentato anche l'uso dei marchi di sostenibilità, data la confusione causata dalla loro proliferazione e dal mancato utilizzo di dati comparativi – si legge tra le indicazioni Ue -. In futuro nell'Ue saranno autorizzati solo marchi di sostenibilità basati su sistemi di certificazione approvati o creati da autorità pubbliche”.

L’obsolescenza del prodotto

La nuova direttiva si propone anche di annientare l’obsolescenza dei prodotti promuovendo una maggiore attenzione da parte di produttori e consumatori circa la durata del prodotto stesso. Le informazioni sulla garanzia, perciò, dovranno essere visibili e verrà creato un nuovo marchio armonizzato per dare maggiore risalto ai prodotti con un periodo di garanzia più esteso.

In termini assoluti, sarà vietato quindi usare formule del tipo “questa lavatrice durerà per 5 mila cicli di lavaggio” se ciò non corrisponderà all’esattezza delle condizioni normali e quindi all’impiego di variabili che possono differire dal tipo di uso e conservazione che ne farà il consumatore.

Infondate quindi le indicazioni sulla durata, non saranno accettate tra le caratteristiche del prodotto. Così come, saranno vietati gli inviti a sostituire il bene di consumo prima del tempo necessario e le false indicazioni sulla riparabilità del prodotto acquistato.

“Questa legge cambierà il quotidiano di tutti gli europei – ha detto la relatrice Biljana Borzan (S&D, Hr) -. Ci allontaneremo dalla cultura dello scarto, renderemo più trasparente il marketing e combatteremo l'obsolescenza prematura dei beni. Le persone potranno scegliere prodotti più durevoli, riparabili e sostenibili grazie a etichette e pubblicità affidabili. Soprattutto, le aziende non potranno più ingannare le persone dicendo che le bottiglie di plastica sono buone perché l'azienda ha piantato alberi da qualche parte - o dire che qualcosa è sostenibile senza spiegare come. Questa è una grande vittoria per tutti noi!”

La direttiva deve ora ricevere l'approvazione definitiva del Consiglio per essere poi pubblicata nella Gazzetta ufficiale. Gli Stati membri avranno 24 mesi di tempo per recepirla nel diritto nazionale.

Un team di giornalisti altamente specializzati che eleva il nostro quotidiano a nuovi livelli di eccellenza, fornendo analisi penetranti e notizie d’urgenza da ogni angolo del globo. Con una vasta gamma di competenze che spaziano dalla politica internazionale all’innovazione tecnologica, il loro contributo è fondamentale per mantenere i nostri lettori informati, impegnati e sempre un passo avanti.

Sostenibilità

Sostenibilità, packaging e design: le milestone raggiunte...

Published

on

Presentato il nuovo Bilancio di Sostenibilità 2023

Sostenibilità, packaging e design: le milestone raggiunte da Berlin Packaging

Berlin Packaging, Hybrid Packaging Supplier a livello mondiale specializzato nella fornitura di packaging in vetro, in plastica e in metallo e chiusure, prosegue il suo percorso all’insegna del packaging sostenibile annunciando il nuovo Bilancio di Sostenibilità 2023.

Il report illustra i progressi compiuti da Berlin Packaging in diversi ambiti, tra cui l'ampliamento degli obiettivi in materia di energia e di emissioni di carbonio, i profili dei Sustainability Changemakers all'interno dell'organizzazione e una serie di prodotti che evidenziano le collaborazioni con i brand, supportandoli nel raggiungimento dei loro obiettivi di sostenibilità. A livello globale risultati particolarmente significativi sono stati raggiunti nelle seguenti aree: innovazione e circolarità (con la riduzione di materiale vergine negli imballaggi venduti ai clienti, sostituito con oltre 1.700 tonnellate di plastica riciclata post-consumo - PCR e 10.700 tonnellate di vetro PCR); efficienza energetica e decarbonizzazione (acquistati 4.645 MWh di crediti di energia rinnovabile che corrispondono al consumo di elettricità sostenuto dall’azienda nelle Americhe); riduzione dei rifiuti (iniziativa pilota avviata presso il magazzino della Napa Valley che ha raggiunto un tasso di differenziazione superiore al 90%).

Oltre 30 brand si sono affidati a Berlin Packaging per la progettazione e realizzazione di packaging sostenibili. L’approccio adottato dall’azienda si avvale dell’expertise di Studio One Eleven. Le principali direttrici su cui si è mossa l’azienda nell’ultimo anno rispecchiano le tendenze di mercato, e riguardano più aspetti: un minor utilizzo di materia prima, la scelta ragionata dei materiali in base al progetto e lo sviluppo di modelli innovativi di packaging riutilizzabile e ricaricabile.

“La nostra forza sta nello spingerci molto oltre la semplice fornitura di packaging: partiamo dal design, diamo supporto in tutta la catena di fornitura arrivando fino al packaging secondario e alla decorazione. Questa nostra peculiarità rappresenta un'opportunità unica ma anche una grande responsabilità nel porre la sostenibilità al centro di tutto ciò che facciamo - ha dichiarato Paolo Recrosio, CEO Berlin Packaging EMEA - Insieme ai nostri partner e clienti siamo impegnati costantemente nel proseguire il percorso che negli ultimi anni ci ha visto precursori di soluzioni all’avanguardia. Un approccio che si riflette anche all’interno delle dinamiche aziendali e che ci vede in prima linea nello sviluppo di iniziative volte alla sostenibilità”.

Berlin Packaging collabora attivamente con le realtà che promuovono la sostenibilità, contribuendo all’accelerazione dell’economia circolare. Quest'anno

l’azienda ha siglato una partnership con RecyClass, un'iniziativa no-profit e intersettoriale dedicata alla promozione di un futuro circolare, per contribuire a definire i criteri di valutazione della riciclabilità degli imballaggi in plastica in Europa, favorendo una migliore comunicazione e cooperazione tra i settori.

L’attenzione alla sostenibilità passa inoltre per una serie di iniziative che Berlin Packaging ha portato avanti nel corso dell’ultimo anno, come la tavola rotonda “Shaping the future of sustainable packaging”, in cui l’azienda ha promosso a Luxe Pack Monaco 2023 un importante confronto con i propri stakeholder a livello europeo sulla sostenibilità nel mondo del packaging o la partnership con Convertini, un'azienda milanese che recupera rifiuti industriali, con cui ha organizzato dei laboratori di sostenibilità per ragazzi delle scuole medie, per approfondire il ruolo del riciclo e della circolarità nella vita quotidiana, e il concorso di packaging sostenibile per giovani studenti di Milano, offrendo loro la possibilità di trascorrere una giornata di lavoro insieme ai designer di Studio One Eleven presso la House of the Possible, headquarter EMEA dell’azienda.Inoltre, Berlin Packaging collabora con Treedom, un'azienda certificata B Corp che supporta progetti agroforestali globali, per contribuire alla piantumazione di 700 alberi in tutto il mondo. Su questo Berlin Packaging ha lanciato una campagna per coinvolgere 27.500 clienti, condividendo una carta digitale personalizzata che evidenzia la crescita e i benefici degli alberi piantati.

Per integrare e promuovere la sostenibilità, Berlin Packaging può contare su un team globale dedicato alla sostenibilità attivo su diversi canali quali sessioni di formazione, partecipazione a fiere e incontri con i fornitori e clienti. Nel 2023, sono stati coinvolti più di 370 stakeholder per oltre 700 ore di formazione ed ingaggio sui temi della sostenibilità. Nell’anno l’azienda ha aderito al Global Compact Climate Ambition Accelerator delle Nazioni Unite nominando due dei membri del Global Sustainability Team come rappresentanti del Climate Ambition Accelerator per studiare best practice globali che possono essere implementate dall’azienda.

Infine, la sede centrale EMEA di Milano, House of the Possible, ha ottenuto la certificazione LEED Gold.

Continue Reading

Sostenibilità

Un nuovo tessuto per alleviare gli effetti del...

Published

on

Un nuovo tessuto per alleviare gli effetti del riscaldamento globale

La lotta al riscaldamento globale passa per le grandi quanto per le piccole intuizioni. È su questa seconda strada che si è incamminata un’équipe di ricerca dell’Università di Chicago, negli Stati Uniti, con la scoperta di un tessuto riflettente che potrebbe alleviare gli effetti delle terribili ondate di caldo cui le nostre metropoli sono ormai soggette. Nel corso dei test svolti in una delle aree più calde dell’emisfero boreale, lo Stato americano dell’Arizona, il prodotto ha fatto registrare ottime performance. I risultati dello studio sono stati pubblicati su “Science”.

Continue Reading

Sostenibilità

Cinque Vele a 21 località turistiche marine e 12 lacustri,...

Published

on

Il riconoscimento di Legambiente e Touring Club italiano. Regina dell'estate la cilentana Pollica, seguita da Nardò e Baunei. Per i laghi primo Molveno

Mare - (Fotolia)

Acque cristalline, bellezze paesaggistiche, attenzione alla sostenibilità e alla tutela della biodiversità. Sono le località italiane dove sventolano le Cinque Vele di Legambiente e Touring Club Italiano: 21 comuni turistici marini e 12 località lacustri premiati oggi a Roma in occasione della presentazione della guida Il Mare più bello 2024, curata dall’associazione ambientalista e dal Touring Club Italiano. La guida raccoglie informazioni turistiche e caratteristiche ambientali dei comuni a Cinque Vele, compreso l’impegno nella tutela delle tartarughe Caretta caretta.

La top five

A guidare la top five del 2024 è Pollica, Acciaroli e Pioppi, (Sa) il comune cilentano inserito all’interno del comprensorio del Cilento Antico, in Campania. Al secondo posto il comune di Nardò, in provincia di Lecce nel comprensorio pugliese dell’Alto Salento Ionico, seguito da Baunei, in provincia di Nuoro sulla costa orientale sarda. Quarto posto per la località Domus De Maria sul Litorale di Chia, sempre in Sardegna, e quinto posto per Castiglione della Pescaia, nel comprensorio della Maremma Toscana.

La classifica regionale

A livello regionale la Sardegna è di gran lunga la regione con più comuni premiati con le Cinque Vele: accanto a Baunei (Nu) e a Domus de Maria (Sud Sardegna) figurano, infatti, anche i comuni di Cabras (Or), Santa Teresa di Gallura (Ss), San Teodoro (Ss) Posada (Nu), Bosa (Or). A seguire la Toscana che, oltre a Castiglion della Pescaia (Gr), piazza i comuni di Capraia Isola (Li), Isola del Giglio (Gr), Capalbio (Gr) e Marina di Grosseto (Gr). Quindi la Campania con una pattuglia di comuni tutti in provincia di Salerno: alla prima classificata si affiancano i comuni di San Giovanni a Piro (Sa), Castellabate (Sa) e San Mauro Cilento (Sa). Tre comuni a Cinque Vele per la Puglia con Nardò (Le), Vieste (Fg) e Gallipoli (Le) e una bandiera anche per la Liguria, con i tre comuni delle Cinque Terre (Riomaggiore, Vernazza a Monterosso al Mare in provincia della Spezia) e la Basilicata con Maratea (Pz).

I comuni amici delle tartarughe

Novità di quest’anno, presente anche all’interno della guida il Mare più bello, sono anche i 33 comuni amici delle tartarughe marine segnalati con l’apposito simbolo 'la tartaruga' e dove sventolano le vele di Legambiente e Touring Club Italiano. Da Maratea alle isole Tremiti, da San Teodoro a Gaeta passando per Silvi, Caorle e Castiglione della Pescaia, solo per citarne alcuni. Si tratta di quelle amministrazioni che, attraverso un apposito protocollo d’intesa, si sono impegnate a adottare una serie di misure per rendere le spiagge accoglienti anche per le tartarughe che depongono le uova oltre che per i bagnanti. Ad oggi in totale sono 74 i comuni in tutta Italia (guida al momento la classifica la Campania con 22 comuni) che hanno firmato il protocollo, di questi 33 sono quelle in cui sventolano anche le vele di Legambiente e Touring Club Italiano.

L’iniziativa 'comuni amici delle tartarughe' rientra nel progetto Life Turtlenest che mira a tutelare gli habitat di nidificazione della Caretta caretta aumentando le probabilità di successo riproduttivo e tenendo conto di clima e antropizzazione. Nato grazie al sostegno del programma Life dell'Unione Europea, il progetto è coordinato da Legambiente e riunisce 13 partner di 3 diversi Paesi (Italia, Spagna e Francia). In prima linea insieme ai comuni amici delle tartarughe anche le aree protette (34 quelle che ad oggi hanno firmato il protocollo), entrambi premiati oggi a Roma.

Dal mare ai laghi

Regina incontrastata in questa sezione restano le province autonome di Trentino e Alto Adige al primo e al secondo posto con le Cinque Vele assegnate al comune di Molveno (Tn), sul lago omonimo, e ad Appiano sulla Strada del Vino (Bz) sul lago di Monticolo. Terzo posto per Massa Marittima (Gr), località maremmana sul Lago dell’Accesa, in Toscana. A seguire Sospirolo (Bl) sul lago del Mis, in Veneto, e Avigliana, sul lago omonimo in Piemonte. Per il secondo anno consecutivo si conferma a Cinque Vele la località di Scanno (Aq) sul lago omonimo, new entry nel 2023. A livello regionale, il Trentino-Alto Adige si conferma la regione con più località premiate con i vessilli della sostenibilità, seguita a pari merito da Piemonte e Lombardia.

"Le località a cinque vele che premiamo quest’anno - dichiara Stefano Ciafani, presidente nazionale di Legambiente - confermano ancora una volta il grande lavoro e l’attenzione che molte realtà marine e lacustri stanno portando avanti nel segno della sostenibilità ambientale, anche alla luce della crisi climatica che avanza e che sta avendo impatti importanti sempre più sulla costa e sulle aree interne. Le località di mare dovranno essere lungimiranti, molte già lo sono, e mettere in atto sempre più strategie di adattamento al cambiamento climatico che tengano conto di queste tendenze, offrendo ai propri ospiti proposte di vacanza capaci di coniugare la proposta costiera con quella dell’entroterra”.

“Dal 2000 dedichiamo una guida al mare più bello d’Italia - afferma Giulio Lattanzi, direttore generale del Touring Club Italiano - una mappatura geografica che fotografa le eccezionali ricchezze dei mari e dei laghi italiani e segnala le buone pratiche ambientali, amministrative, turistiche che contribuiscono a conservarle e a farle conoscere. Un itinerario che stimola la nostra capacità di sognare ma anche, anzi soprattutto, un vaglio rigoroso dello stato di salute dei nostri mari e dell’adeguatezza delle politiche ambientali. Alle descrizioni dei luoghi e delle spiagge si accompagnano consigli su gite culturali e attività nella natura, indicazioni su eventi autentici a cui partecipare e sapori di cui fare esperienza. E, novità di questa edizione, in collaborazione con Hsa Italia abbiamo indicato le strutture diving che propongono attività per persone con disabilità. Questo volume è anche uno spunto per ripensare il nostro rapporto con l’ambiente fondandolo su più stringenti logiche di sostenibilità, responsabilità, rispetto della terra e delle generazioni future”.

L’impegno della tutela della biodiversità diventa da quest’anno un parametro importante all’interno della guida, anche alla luce del fatto che le tartarughe marine della specie Caretta caretta nidificano sempre di più sulle spiagge italiane. “Un fenomeno positivo - commenta Stefano Di Marco, coordinatore dell’ufficio progetti di Legambiente - ma che richiede attenzione. L'aumento delle temperature, legato al cambiamento climatico, ha ampliato l'areale di nidificazione di questa specie nel Mediterraneo. Ma al tempo stesso il tratto di mare è anche densamente popolato e meta di intenso turismo balneare, con minacce per i nidi: inquinamento luminoso e acustico, pulizia meccanica delle spiagge, disturbo da persone e attrezzature che ostacolano la nidificazione di mamma tartaruga. Da qui l’idea di segnalare gli amici delle tartarughe”.

Continue Reading

Ultime notizie

Cultura44 minuti ago

Quel collaudo finito in tragedia, così morì...

Un folle volo di soli 35 secondi trent’anni fa mise fine a Tolosa alla vita di Alberto Nassetti, pilota Alitalia....

Lavoro1 ora ago

Pil, Fontana (Confindustria Puglia): “Sud su strada...

"L'Italia ha avuto così tanti fondi per il Pnrr non perchè gli italiani sono simpatici, ma per colmare il divario...

Salute e Benessere1 ora ago

Malattia renale cronica associata a diabete 2, in Italia...

Ok di Aifa a rimborsabilità finerenone Bayer ha annunciato che Aifa ha ammesso alla rimborsabilità finerenone, nuovo farmaco per il...

Motori1 ora ago

CEOforLife: la decarbonizzazione come sfida epocale

La decarbonizzazione vista come una sfida epocale, il mondo dell’automotive sta vivendo un periodo di profondo cambiamento anche per via...

Motori1 ora ago

Jeep Avenger: oltre 100.000 ordini

Jeep Avenger continua a mietere successi e i numeri lo dimostrano. È entrata a gamba tesa in un segmento di...

Motori1 ora ago

Hyundai Ioniq 5 N conquista Pikes Peak

La Hyundai Ioniq 5 N conquista Pikes Peak, segnando un giro record. Lo scorso 23 giugno, in occasione della Pikes...

Lavoro1 ora ago

Welfare, Isfor-Fond.Aib: “A lezione di benessere 24...

Cinzia Pollio: "I contesti di lavoro possono fare molto per favorire il benessere dei propri lavoratori" Formazione professionale e benessere...

Ultima ora2 ore ago

Milano Pride, Serravalle Designer Outlet dà il via a ‘The...

Con la mostra fotografica ‘Queer è ora’ si apre una settimana di attività ed eventi che conferma il sostegno alla...

Esteri2 ore ago

Ilaria Salis, media: tribunale Budapest chiede a...

La notizia, allo stato, non viene confermata da fonti parlamentari a Bruxelles Il Tribunale regionale di Budapest-Capitale avrebbe contattato la...

Salute e Benessere2 ore ago

Fumo, ‘snus’ orgoglio svedese che ha fatto...

Caterina de' Medici usava la nicotina, all'epoca si pensava che fosse d'aiuto contro il mal di testa e altre malattie....

Cronaca2 ore ago

Stromboli, allerta arancione per il vulcano

Colata di lava e esplosioni nell'area del cratere sud Allerta arancione per il vulcano Stromboli. La Protezione civile ha disposto...

Salute e Benessere2 ore ago

Psicoanalista: “Caldo in anziani può provocare...

I cambiamenti climatici "influiscono negativamente sulla salute fisica e psicologica degli anziani. Le alte temperature e l’inquinamento atmosferico, in particolare,...

Economia2 ore ago

Banche, il 3 luglio decima edizione dell’Accenture...

Innovazione, nuovi modelli operativi ed esperienza cliente nel mondo bancario e finanziario saranno i principali temi affrontati nella decima edizione...

Cultura2 ore ago

Crowdfunding per il nuovo Cinema Teatro di Antoniano a...

Un nuovo spazio ricreativo dedicato alla città, per realizzare l’idea che la cultura sia un bene di tutti, strumento di...

Esteri2 ore ago

Ucraina, Russia blocca 81 media Ue: anche siti Rai, La...

Lo stop di Mosca in risposta alla decisione del Consiglio europeo di ''vietare le trasmissioni'' da oggi di Ria Novosti,...

Sport3 ore ago

Calafiori, chi è la fidanzata: dal bacio in diretta al...

Benedetta Boeme ha 27 anni, 5 in più del suo compagno, e di professione fa la modella E' salita agli...

Cronaca3 ore ago

Uap: “Manifesteremo contro esami in farmacia,...

L'Unione nazionale ambulatori, poliambulatori, enti e ospedalità privata pronta "a scendere in piazza a settembre". Intanto convocata una conferenza stampa...

Cronaca3 ore ago

Mirabilandia, estate 2024 tra spettacoli e serate esclusive

Dalla notte rosa al compleanno di Spongebob divertimento per ogni fascia di età

Tecnologia3 ore ago

Microsoft, indagine antitrust in Europa per concorrenza...

Margrethe Vestager, responsabile della politica di concorrenza in Europa, ha espresso preoccupazione per il fatto che Microsoft possa dare un...

Lavoro3 ore ago

Mutti (Centromarca): “Chiediamo politiche che premino...

'Servono aziende dimensionalmente più grandi in grado di portare l'eccellenza del made in Italy nel mondo' "Dobbiamo avere delle aziende...