Connect with us

Cronaca

Open Arms, Salvini: “Ho difeso la sicurezza del...

Published

on

Open Arms, Salvini: “Ho difeso la sicurezza del paese”

Lunga deposizione del ministro nel processo per sequestro di persona e rifiuto di atti di ufficio

Matteo Salvini all'Ucciardone

Un'autodifesa lunga 59 minuti in cui il ministro Matteo Salvini spiega che "tra il 2018 e il 2019" le politiche migratorie dell'allora esecutivo giallo-verde, "erano condivise da tutto il governo" e che con lui ministro dell'Interno "non si sono registrati morti in mare" ma anche che con lui al Viminale "gli sbarchi si sono ridotti del 90 per cento", cosa "mai più accaduta né prima né dopo". Sottolinea anche che ha agito "coscientemente" per "la difesa della sicurezza nazionale" e per salvare "la dignità del paese". Ribadendo che "quando c'erano situazioni sanitarie particolari" non si è "mai rifiutato di fare sbarcare dei migranti". E nel caso Open Arms, "io ero continuamente rassicurato sul fatto che non ci fossero emergenze a bordo. Ci dicevano che la situazione sulla nave non era a rischio". E' iniziata con le lunghe dichiarazioni spontanee, arrivate a sorpresa, la nuova udienza del processo Open Arms di Palermo, che vede il vicepremier imputato per sequestro di persona e rifiuto di atti di ufficio, per avere impedito, nell'agosto del 2019, lo sbarco di 147 migranti soccorsi dalla ong spagnola Open Arms.

"Prima di rispondere alle domande, vorrei fare alcune precisazioni”, spiega Salvini, prima dell'esame dell'accusa. In mano tiene decine di fogli. E il Presidente della Corte Roberto Murgia gli dice: “Va bene, ma non può leggere tutti quei fogli". Salvini replica: “Sono solo alcuni appunti”. Inizia così l'autodifesa del ministro che parla, del periodo dal 2018 fino al 2019, delle politiche migratorie del governo Conte e dell'Europa. “In questi ultimi giorni, pur essendo impegnato su altri fronti, ho ripercorso tutto quello che è accaduto in questa vicenda. Era mio dovere e mio puntiglio sottoporre al tribunale alcuni elementi”, spiega a inizia: “La politica in tema di immigrazione, che puntava a contrastare il traffico di essere umani, era condivisa da tutto il governo. Dal presidente del consiglio Conte e dai ministri Di Maio e Toninelli”.

“Io ho solo adeguato il mio comportamento alle indicazioni europee. Era stato il consiglio europeo a dire che non bisognava interferire nelle operazioni della guardia costiera libica, in quest’aula ho invece sentito dire che la guardia costiera libica non è affidabile”. Per Salvini, "Conte premier ha condiviso tutte le scelte di politica migratoria tranne quella relativa alla Open Arms e questo si spiega facilmente se si pensa che tra l'8 e il 9 agosto si era aperta la crisi di governo con la mozione di sfiducia al premier. "In tutte le centinaia di episodi precedenti - ha spiegato Salvini - ci sentivamo al telefono per le varie questioni. Con Open Arms, invece, Conte iniziò un carteggio. Il 14 agosto per la prima volta mi scrisse riferendosi ai minorenni a bordo e invitandomi a prendere le decisioni conseguenti. Noi rispondemmo a Ferragosto mentre coordinavamo le forze pubbliche in un patto anticamorra".

'Non concedere il Pos era una sorte di pressione per l'Ue'

"Il 16 agosto 2019 il presidente del Consiglio tornò a scrivere - racconta ancora Salvini in udienza - contestando le mie scelte, il 17 noi rispondemmo: un comportamento epistolare che rappresenta la cesura politica che ora mi porta qua sul banco degli imputati. Per i 5 Stelle quello che ho fatto con la Diciotti andava bene, quel che ho fatto con la Open Arms no, ma la verità è che il problema era politico". Salvini spiega anche che "non concedere il pos prima di aver chiuso l'accordo con gli altri paesi europei sulla redistribuzione era una sorte di pressione, e grazie al nostro operato finalmente l'Europa è diventata solidale. In ogni caso, in caso di emergenze urgenti, lo sbarco poteva essere disposto, anche in assenza di assegnazione di Pos, da altre autorità, come è avvenuto ad esempio nel caso della Mare Ionio".

Tiene anche a ribadire più volte: "Io tutelavo la sicurezza nazionale come dimostra il fatto che almeno tre episodi delittuosi in Francia, Germania e Belgio sono imputabili a persone sbarcate a Lampedusa". "Al contrario di quel che sostiene qualcuno l'allarme terrorismo c'era. Quindi la particolare attenzione all'immigrazione irregolare era un obiettivo giusto". E sottolinea ancora: "Ho reso un servizio utile al paese e mi faccio pienamente carico di quel che abbiamo fatto con risultati assolutamente mai raggiunti né prima né dopo non solo in termine di contrasto al traffico di esseri umani ma anche di vite salvate". Ha, quindi, ricordato che durante il Governo in cui era ministro dell'Interno gli sbarchi si sono ridotti del 90%. "Meno partenze significa meno morti meno drammi e meno soldi per trafficanti", dice.

'Con me ministro Interno non ci furono eventi luttuosi in mare'

E ancora: "Ho l'orgoglio di dire che quando fui ministro dell'Interno non ci fu alcun episodio luttuoso riferito a migranti, a differenza di quanto avvenuto dopo. La politica del Governo era di contrasto al traffico degli esseri umani e di coinvolgimento dell' Europa". E ribadisce: "Nella maggioranza c'era una politica condivisa sulla gestione dei fenomeni migratori che prevedeva il coinvolgimento delle istituzioni europee e che ebbe inizio con la vicenda della nave Aquarius che terminò con l'assegnazione del porto sicuro in Spagna e proseguì con la Diciotti che vide d'accordo tutti i colleghi di Governo". "Chiudo il mio intervento con un passaggio significativo citando il collega Toninelli: due suoi post pubblicati da Toninelli il 18 agosto: un paese che permette ad una nave di alzare la propria bandiera non può girarsi dall'altra parte. Ringrazio la Spagna che ha fornito un porto alla nave. La guardia costiera fornirà tutto il supporto. Non andare in Spagna sarebbe incomprensibile", dice Salvini. "Il giorno dopo scrive Toninelli che la decisione dell'ong di non andare in Spagna è incomprensibile e viene il sospetto che ci sia malafede. Siamo disponibili noi a portare tutti i migranti in Spagna".

Nel corso dell'esame, tenuto dal Procuratore aggiunto Marzia Sabella, presenti anche i pm Geri Ferrara, applicato dall'Eppo, e Giorgia Righi, tiene a sottolineare che "Non e' mai mancata l'assistenza a Open Arms. E mai ci siamo opposti agli interventi in favore di donne incinta e altri migranti in difficolta'. Per quanto riguarda i minori e' stata l'Avvocatura di stato, il 19 agosto, a usare il termine 'presunti minori', riferendosi a uno sbarco avvenuto il 17 agosto. Il termine 'presunto' non era un dispregiativo ma proveniva dal fatto che poi alcuni di questi non lo erano". "Da Ministro non ritengo che le vicende legate alla crisi di Governo abbiano inciso sulla vicenda Open Arms, ma è chiaro che il successivo atteggiamento del M5s sull'autorizzazione a procedere fosse condizionato da tale scenario. L'atteggiamento sulle politiche migratorie rimase lo stesso con l'insediamento della collega Lamorgese, con tempi anche più lunghi", dice.

'Ho fatto tutto in piena coscienza e ho fatto un servizio utile'

E in più riprese ribadisce: “Ho fatto tutto in piena coscienza e ho fatto un servizio utile". Tornando ai giorni caldi dell'agosto 2019, Salvini dice: "In quel momento l'allora capo di gabinetto Matteo Piantedosi mi disse che a bordo di Open Arms la situazione era sotto controllo, non ricordo se mi dissero che c'erano persone che si lanciavano in acqua. Se ci fosse stata una condizione di pericolo lo sbarco sarebbe stato immediato". Non sono mancati i momenti di tensione in aula, come quando l’avvocata Daniela Ciancimino, legale della parte civile Legambiente, si alza nel corso delle dichiarazioni spontanee per dire: “L’imputato sta anticipando l’esame”. Ma viene interrotta dall'avvocata Giulia Bongiorno che le dice: "Non si possono interrompere le dichiarazioni spontanee". Stessa cosa le dice il presidente del collegio Roberto Murgia: “Avvocato Ciancimino non si possono interrompere le dichiarazioni spontanee di un imputato”. E così Salvini prosegue la sua autodifesa, per dire: “Anche il governo che è venuto dopo ha avuto lo stesso atteggiamento in tema di immigrazione”. Ed elenca altri sbarchi: “Il 17 maggio 2022, il porto sicuro è stato assegnato alla Sea Watch dopo 14 giorni. E non mi sembra che siano stati aperte inchieste”.

Rispondendo alle domande del Tribunale, Matteo Salvini, spiega: “La linea del governo era autorizzare lo sbarco solo dopo aver trovato con gli altri paesi europei un accordo sulla redistribuzione: è chiaro che i territori mediterranei abbiano diverse sensibilità in tema di gestione dei migranti rispetto a paesi più a nord come Polonia e Ungheria. Tutto ciò che abbiamo fatto, inclusi i Decreti sicurezza, ha sempre rispettato le convenzioni internazionali vigenti". "Malta in un primo momento aveva rifiutato l'approdo a Open Arms e quando in un successivo momento ha acconsentito allo sbarco di 39 persone è stata la Ong a rifiutare per motivi di ordine a bordo", aggiunge.

Il processo è stato rinviato al prossimo 16 febbraio per sentire il ministro dell'Interno Matteo Piantedosi. (di Elvira Terranova)

Un team di giornalisti altamente specializzati che eleva il nostro quotidiano a nuovi livelli di eccellenza, fornendo analisi penetranti e notizie d’urgenza da ogni angolo del globo. Con una vasta gamma di competenze che spaziano dalla politica internazionale all’innovazione tecnologica, il loro contributo è fondamentale per mantenere i nostri lettori informati, impegnati e sempre un passo avanti.

Cronaca

Corona difende Orsini: “Tanti maleducati a E’...

Published

on

"Gli hanno riso in faccia, comportamento da cafoni"

Bianca Berlinguer e Mauro Corona

"Voglio difendere Orsini. La cosa peggiore che possa succedere a una persona che parla in tv è vedere qualcuno che ride. Chi ride mentre un'altra persona parla è un cafone maleducato". Mauro Corona si schiera in difesa del professor Alessandro Orsini, presenza quasi fissa a E' sempre Cartabianca, la trasmissione condotta da Bianca Berlinguer su Rete4. In una delle ultime puntate, Orsini si è scagliato in maniera veemente contro il giornalista Stefano Cappellini insultandolo. Il motivo? Capellini avrebbe sorriso durante un intervento del professore sulla crisi in Medio Oriente e in particolare sull'operazione di Israele nella Striscia di Gaza.

"Ho molta stima di Cappellini, uomo educato e pacato. In quel caso lì mi ha fatto rabbia, ha riso mentre Orsini parlava e non va bene. Orsini gli ha detto 'è un cretino'? Ha fatto bene, io avrei fatto di peggio", dice Corona. Magari, dice Berlinguer, Cappellini non sapeva di essere inquadrato dalla telecamera.

"Non serve essere vigili, basta essere educati. Vedo molti suoi ospiti che sono cafoni e maleducati, ridono mentre gli altri parlano. E' un gesto cinico e rozzo. Parliamo di persone che non ci sono? Stanno ascoltando, quindi ci sono", dice Corona.

Continue Reading

Cronaca

Scontri alla Sapienza, studenti assaltano commissariato

Published

on

Post Content

Continue Reading

Cronaca

Denti più bianchi? Ecco come fare

Published

on

Ogni anno 120mila italiani chiedono al dentista trattamenti sbiancanti. Tra dentifrici al carbone e prodotti chimici i dottori anti-fake news fanno chiarezza: "No al fai da te"

Denti più bianchi? Ecco come fare

Denti più bianchi per un sorriso senza macchia. "Lo sbiancamento è una procedura di odontoiatria estetica che sta vivendo una fase di grande richiesta": la chiedono al dentista "ogni anno almeno 120mila italiani", ansiosi di "schiarire il colore dei denti che si macchiano e ingialliscono a causa del consumo dello smalto e dell'azione colorante del fumo e di alcuni alimenti, come il caffè, il tè, il vino rosso, i succhi di frutta al mirtillo". Il dato è emerso durante l'ultimo Congresso dell'Accademia italiana di odontoiatria conservativa e restaurativa (Aic), durante il quale è stato presentato uno studio secondo cui "oltre la metà dei pazienti intervistati è insoddisfatta del colore dei propri denti". Lo ricordano gli esperti di 'Dottore, ma è vero che?', il portale anti-fake news curato dalla Federazione nazionale Ordini dei medici chirurghi e degli odontoiatri.

Come fare a sbiancarsi i denti in sicurezza? Per rispondere alla domanda i dottori anti-bufala fanno innanzitutto chiarezza sui dentifrici sbiancanti che "sempre più spesso si trovano in farmacia o negli scaffali dei supermercati" e hanno "la pasta scurissima, data dalla presenza del carbone attivo vegetale. Può essere vero che la sua elevata capacità assorbente contribuisca a rimuovere la placca, il tartaro e le altre sostanze che rovinano il bianco naturale dei denti", però "non si può non considerare l'azione abrasiva del prodotto, che a lungo andare potrebbe rovinare in modo permanente lo smalto", avvertono gli esperti. "La polvere di carbone ha un certo effetto abrasivo e quindi può favorire lo sbiancamento dei denti per eliminazione di colorazioni superficiali acquisite", ammette Edoardo Baldoni, professore ordinario di Malattie odontostomatologiche all'università degli Studi di Sassari. "Non è in grado di eliminare le colorazioni profonde, ma potrebbe essere di aiuto per combattere l'alitosi. Tuttavia - precisa - non esistono ancora studi scientifici affidabili (randomizzati e controllati) che confermino entrambe queste caratteristiche, anche perché la disponibilità del prodotto sotto forma di pasta dentifricia è relativamente recente".

Secondo uno studio pubblicato su 'The Journal of the American Dental Association', spiegano i medici, "non ci sono prove scientifiche che dimostrino l'efficacia del carbone attivo per la pulizia e lo sbiancamento dentale. Gli autori hanno condotto una revisione della letteratura per esaminare l'efficacia e la sicurezza dei dentifrici a base di carbone, arrivando a identificare 118 articoli potenzialmente idonei. Nessuno degli è risultato abbastanza convincente e la ricerca ha dimostrato che non ci sono prove sufficienti a sostegno della sicurezza e dell'efficacia dei dentifrici a base di carbone attivo. Sono necessari studi più ampi per stabilire prove conclusive e nel frattempo si consiglia di non utilizzarlo".

Cosa fare allora? Per Baldoni, illustrano i dottori anti-bufale, "la prima cosa da fare è una seduta di igiene orale professionale per eliminare dai denti placca batterica, tartaro e macchie superficiali. A seguire, si possono valutare tre possibilità. La prima è l'impiego prolungato di dentifrici sbiancanti, facendo attenzione a evitare quelli troppo abrasivi che potrebbero alla lunga danneggiare lo smalto. La seconda è utilizzare prodotti chimici sbiancanti sotto forma di pennellini applicatori, striscioline o mascherine da applicare sui denti per alcuni minuti ogni giorno, fino a raggiungere la colorazione desiderata; il prodotto migliore e la modalità più idonea devono essere consigliati individualmente dall'odontoiatra o dall'igienista dentale. La terza possibilità è sottoporsi a sedute professionali di sbiancamento con l'impiego di sostanze a base di perossidi a maggior concentrazione, con l'aiuto o meno di luci a particolari frequenze, che consentono in tempi più rapidi l'eliminazione di decolorazioni anche profonde e persistenti". E' invece "assolutamente sconsigliato l'utilizzo di metodi 'fai da te' senza aver consultato prima il proprio dentista".

Ma avere denti bianchi equivale e ad avere denti sani? "La colorazione naturale dei denti - risponde Baldoni - è correlata geneticamente con quella della pelle, degli occhi e dei capelli. Avere denti di colorazione uniformemente più intensa non vuol dire che non siano sani, ma la presenza di singoli denti con riflessi grigiastri o macchie scure può segnalare la presenza di carie o infiltrazioni. Al contrario, la presenza di aree gessose o macchie bianche può significare che ci sono alterazioni dello smalto, che possono essere congenite o acquisite. Da ricordare, infine, che i denti naturali non hanno mai una colorazione uniforme in tutte le zone della corona e non tutti i denti sono dello stesso identico colore nelle varie zone della bocca. Ad esempio, i canini hanno sempre un tono più intenso di tutti gli altri. Attualmente sono di moda, o comunque graditi e socialmente apprezzati - osserva lo specialista - denti resi artificialmente molto uniformi e molto bianchi, ma che raramente si ritrovano in natura".

Continue Reading

Ultime notizie

Ultima ora5 ore ago

Maltempo, pioggia e freddo: meteo cambia in Italia da oggi

Temperature in discesa, su Alpi e Appennini torna la neve La primavera va in pausa in Italia, il quadro meteo...

Ultima ora5 ore ago

Attacco Iran, Usa: Israele sceglie risposta ma no escalation

Il messaggio di Washington recapitato da Blinken. Erdogan contro Netanyahu: "Tutta colpa sua" Israele deciderà se e come rispondere all'attacco...

Economia5 ore ago

Illycaffè, Brussa: “Per noi sostenibilità va di pari...

Illycaffè, Brussa: "Per noi sostenibilità va di pari passo con qualità" "Qualità e sostenibilità sono due facce della stessa medaglia....

Sport6 ore ago

Champions, Barcellona-Psg 1-4: Mbappé show e Luis Enrique...

Poker dei francesi, ribaltato il k.o. casalingo dell'andata Il Psg rifila quattro gol al Barcellona al Montjuïc, si impone 4-1...

Sport6 ore ago

Borussia Dortmund-Atletico Madrid 4-2, tedeschi in...

I gialloneri ribaltano la sconfitta subita per 2-1 all'andata Il Borussia Dortmund batte 4-2 l'Atletico Madrid nel ritorno dei quarti...

Spettacolo7 ore ago

Migranti, Richard Gere contro la ‘cattolica...

L'attore: "E' molto difficile capire un movimento di estrema destra conservatrice, soprattutto in un Paese che è prettamente cristiano" Richard...

Ultima ora7 ore ago

Superenalotto, numeri combinazione vincente oggi

Nessun '6' né '5+', jackpot sale a 91,3 milioni Nessun '6' né '5+1' nell'estrazione del Superenalotto di oggi, 16 aprile...

Cronaca7 ore ago

Corona difende Orsini: “Tanti maleducati a E’...

"Gli hanno riso in faccia, comportamento da cafoni" "Voglio difendere Orsini. La cosa peggiore che possa succedere a una persona...

Economia8 ore ago

Ponte Messina, ministero delle Infrastrutture:...

L'annuncio dopo le richieste avanzate dal ministro dell'Ambiente. Opposizione all'attacco: "Oltre 200 rilievi, progetto dannoso, inutile, costoso e pieno di...

Ultima ora9 ore ago

Scontri alla Sapienza, studenti assaltano Commissariato:...

Due gli arrestati tra cui il manifestante che ha aggredito il rappresentante delle forze dell'ordine. Danneggiate due auto di vigilanza...

Ultima ora9 ore ago

Terremoto oggi a Siena, scossa magnitudo 3.4

L'epicentro a 4 km da Poggibonsi Una scossa di terremoto di magnitudo 3.4 è stata registrata alle 19.49 dall'Ingv vicino...

Cronaca9 ore ago

Scontri alla Sapienza, studenti assaltano commissariato

Post Content

Ultima ora9 ore ago

Auto contro tir nel tarantino, morti mamma e figlio di 12...

Ferito anche il conducente del mezzo pesante Due persone, mamma e figlio di 12 anni, sono morte in un incidente...

Ultima ora9 ore ago

Zelensky: “Nato ha difeso Israele, Ucraina si difende...

Il presidente ucraino: "Occidente alleato di Israele nei cieli, non sulla carta" Con l'azione per difendere Israele dall'attacco dell'Iran, gli...

Esteri10 ore ago

Israele studia attacco, Iran minaccia uso nuova arma...

Israele risponderà all'Iran e l'attacco potrebbe presto arrrivare. Dopo il raid di sabato scorso, il governo di Benyamin Netanyahu sembra...

Economia10 ore ago

Imprese, Livi (SostenibleOggi.it): “Bilancio...

Così Livio Livi, Founder di SostenibleOggi.it, intervenendo all’appuntamento di Adnkronos Q&A ‘Le nuove strade della sostenibilità’ presso il Palazzo dell’Informazione....

Ultima ora10 ore ago

Omicidio Ciatti, Cassazione conferma condanna a 23 anni di...

Il ceceno, tuttora latitante, ha pestato e ucciso il giovane nella notte tra l’11 e il 12 agosto 2017 fuori...

Economia10 ore ago

Sostenibilità, Dentis (Coripet): “Importante scadenza...

Il presidente di Coripet, il consorzio per la raccolta e il riciclo delle bottiglie in PET, intervenendo all’appuntamento di Adnkronos...

Economia10 ore ago

Trasporto aereo, Fiumicino al primo posto per traffico...

Dai dati Enac L'aeroporto di Roma Fiumicino si conferma al primo posto per traffico passeggeri con circa 40,3 milioni e...

Salute e Benessere10 ore ago

Malattie del cuore, in Italia provocano una morte su 3

Sono la prima causa di mortalità in Italia con oltre 216.000 morti nel 2021 pari al 31% dei decessi complessivi...