Connect with us

Ultima ora

Natale, occhio ai furti in casa: cosa fare se si parte per...

Published

on

Natale, occhio ai furti in casa: cosa fare se si parte per le vacanze

La polizia: "Case vuote occasione per i ladri, no a info sui social e allertare i vicini"

Ladro in azione - Fotogramma

Non condividere informazioni che riguardano i propri movimenti durante le feste sui social, allertare i vicini che possono accorgersi di rumori sospetti e chiedere a persone di fiducia di passare a casa per accendere le luci e aprire le finestre. Sono alcuni dei consigli che la Polizia rivolge ai cittadini, che nel corso delle vacanze di Natale partiranno per brevi o lunghi periodi, per difendersi dai ladri. ''Le brevi o lunghe assenze da casa danno maggiore occasione sia alle bande organizzate ma anche ai ladri improvvisati di muoversi liberamente, come succede anche nei periodi estivi'', dice all'Adnkronos il direttore del Servizio Controllo del territorio della Direzione centrale anticrimine, Francesca Fava.

Cosa fare e non fare

''E' importante - sottolinea - non condividere sui social le assenze ma anche fidarsi dei vicini di casa che possono rendersi conto di rumori o di persone sospette così da poter segnalare alle forze di polizia. Evitare di accumulare la posta nella buca delle lettere, anche se questo vale per assenze più lunghe, chiedere a qualcuno di fiducia di passare a casa periodicamente per far vedere che le finestre sono aperte e la luce è accesa e quindi non dare un senso di assenza prolungata. Tutte queste sono le raccomandazioni per quello che riguarda la prevenzione''.

E poi, prosegue, è necessaria ''l'attenzione a sistemi di sicurezza passiva che devono essere garantiti: porte chiuse, non lasciare chiavi nei pressi dell'abitazione, inferriate nel caso dei piani bassi, telecamere o dispositivi collegati con le forze di polizia, dissuasori che possono rendere più difficile l'opera di malintenzionati''.

Infine, prosegue Fava, ai cittadini diciamo di ''segnalare alle forze di polizia o attraverso il 112 o tramite Youpol, app che consigliamo di utilizzare perché permette di inviare anche foto e video utili a fini investigativi: funziona in tempo reale ed è utilizzabile per ogni tipo di reato''. E a furto consumato la dirigente del servizio controllo del territorio del Dipartimento di Ps fornisce un'ultima raccomandazione: ''Chi tornando a casa dovesse trovare la porta aperta o dovesse sentire rumori sospetti non entri e chiami subito i numeri di emergenza in modo da non esporsi a rischi particolari e da non compromettere fonti di prova che potrebbero essere rilevate da un sopralluogo della Scientifica''.

Un team di giornalisti altamente specializzati che eleva il nostro quotidiano a nuovi livelli di eccellenza, fornendo analisi penetranti e notizie d’urgenza da ogni angolo del globo. Con una vasta gamma di competenze che spaziano dalla politica internazionale all’innovazione tecnologica, il loro contributo è fondamentale per mantenere i nostri lettori informati, impegnati e sempre un passo avanti.

Cronaca

Strage Cutro, sopravvissuti: “Governo tedesco faccia...

Published

on

Strage Cutro, sopravvissuti:

(dall'inviata Elvira Terranova) - "Chiediamo al Governo tedesco che ci permetta di ricongiungerci con i nostri parenti, in Germania e che ci permetta di migliorare le nostre condizioni di vita. Siamo stanchi di vivere nei campi profughi di Amburgo". A parlare, come portavoce del gruppo di superstiti del naufragio di Steccato di Cutro di un anno fa, è Ahmad Fahim Amiri, un ragazzone afghano arrivato, con un permesso speciale, a Crotone per potere partecipare alla cerimonia per il primo anniversario della strage di Cutro di un anno fa.

"Rappresento tutti i miei compagni e ho due richieste da fare al Governo tedesco - dice con l'aiuto della mediatrice culturale, con accanto l'ambasciatore afghano Khaled Zekriya, che rappresenta la Repubblica Islamica. "La prima cosa che chiediamo -dice Ahmad leggendo un foglio - è che le nostre famiglie che si trovano in Afganistan in condizioni terribili, sia dal punto di vista sociale che sanitario ed economico, possano avere il permesso di raggiungerci, magari con un corridoio umanitario. Non possono svolgere una vita normale. Io chiedo che ci venga data la possibilità di averli vicini a noi".

"La seconda cosa che chiediamo alla Germania - dice ancora - è che le condizioni in cui viviamo ad Amburgo non sono adeguate. Da un anno viviamo nei campi e questo incide molto su di noi. Vorremmo trasferirci al più presto in un posto adeguato". "Mi auguro che le nostre richieste vengano accolte dal governo tedesco perché le condizioni in Afghanistan non sono più adeguate- dice - e se non riusciamo a ottenere nulla dalla Germania, ci rivolgiamo anche all'Italia per chiedere aiuto". E l'ambasciatore aggiunge: "Chiedo pubblicamente che il caso degli afghani venga trattato come una eccezione e io ne parlerò anche con il governo italiano". "Da un anno viviamo in condizioni pessime - dice poi Ahmad - e questo ci rende fragili psicologicamente. La Germania aveva promesso di migliorare le nostre condizioni ma al momento non hanno mantenuto le promesse".

Continue Reading

Cronaca

Strage Cutro, il dramma di un sopravvissuto: “Ho...

Published

on

Wahid è venuto a Crotone per il primo anniversario del naufragio costato la vita a oltre 100 migranti

Wahid

A un anno dalla tragedia di Steccato di Cutro, Wahid cammina con passo lento. La barba incolta, tiene gli occhi bassi. Parla a bassa voce mentre cammina per raggiungere il Museo di Pitagora di Crotone, dove viene inaugurata una mostra sulla strage. Lui era su quel barcone, la ‘Summer Love’, con la moglie e quattro figli. Stavano raggiungendo l’Italia per poi continuare il viaggio in Germania dove vivono i parenti. Ma quella notte, tra il 25 e il 26 febbraio di un anno fa, Wahid ha perso quasi tutta la sua famiglia. La moglie Monika e tre figli, di 12, 8 e 5 anni. Il corpo del più piccolo non è mai stato restituito dal mare. L’unico sopravvissuto è Maidan, che oggi ha 14 anni. Padre e figlio vivono ad Amburgo, in un campo per i profughi. In attesa di una sistemazione. Wahid sta facendo un corso di tedesco per potere imparare la lingua. “Vorrei potere incominciare a lavorare – dice in una intervista all’Adnkronos – Ma ancora sto imparando”. E’ dura la vita senza la sua famiglia. “La forza per continuare me la da mio figlio, vivo per lui. Solo per lui”, dice Wahid. Ad accompagnarlo in Italia è il nipote Alauddin, che vive in Germania. L’anno scorso, dopo avere saputo della tragedia, si mise in macchina e in 25 ore arrivò a Crotone per cercare la zia e le cuginette. I corpi delle ragazze furono ritrovate, insieme con la zia, ma del bambino si persero le tracce.

Il piccolo Maidan, che oggi va a scuola, e ha già imparato il tedesco, è rimasto ad Amburgo. “Non è voluto venire – dice il padre – Non se la sentiva di ripercorrere di nuovo quei momenti terribili. Per lui, come per me, è stato un trauma”. Il ragazzo oggi ha amici tedeschi, afghani, e turchi. “Perché parla il turco – dice il padre – è un ragazzino sereno, anche se la mancanza della madre e dei fratellini la sente, eccome”. Wahid oltre a seguire le lezioni di tedesco prega molto e trascorre il tempo con il figlio. “Ma se mi fermo a pensare è la fine”, dice. “Non voglio pensare a quello che mi è successo, altrimenti non riesco ad andare avanti”.

Quella notte maledetta, Wahid chiamò alle 3.45 il nipote Alauddin per avvertirlo che sarebbe arrivato a Crotone poco dopo. Lui, la moglie Monika, e i quattro bambini. Poi, la tragedia. Quando un anno fa mostrarono le foto dei corpi ritrovati a Wahid, lui non riconobbe né la moglie Monika, di 35 anni, né le due figlie. I loro corpi erano devastati dal mare. Irriconoscibili. Il viaggio della famiglia di Wahid è iniziato da Smirne pochi giorni prima di quel 26 febbraio di un anno fa. Per sei persone hanno pagato 30 mila euro. “Tutti i risparmi della nostra vita”, dice sussurrando. Sabato notte, 25 febbraio 2023, l'avvicinamento alle coste di Crotone. "Alle 3.45 del 26 febbraio è arrivato il messaggio audio su whatsapp – ricorda oggi il nipote Alauddin - e mio zio era tutto contento perché ormai il peggio era alle spalle".

Poi il ricordo di quella tragedia. Wahid inizia a piangere. "La barca ha sbattuto contro qualcosa di duro – dice - e in pochi secondi si è spezzata ed è entrata tanta acqua. In dieci secondo la barca era invasa di acqua. Non abbiamo fatto in tempo a uscire dalla stiva. Io ho preso in braccio i tre figli più piccoli, tutti insieme, per salvarli, ma era difficile uscire da quel maledetto buco". Poi sono finiti tutti in acqua. E Monika è morta con i suoi tre figli.

Dalla Germania sono venuti in nove per ricordare la tragedia di un anno fa. Fanno parte del gruppo di 30 accolti dal governo tedesco un anno fa, sulla base di un accordo con quello italiano, e che però dopo un anno ancora vivono in un campo di accoglienza ad Amburgo, in 3-4 per stanza. Ma, soprattutto, non hanno ancora i documenti che gli permettano di muoversi liberamente. Solo l’impegno delle associazioni calabresi è riuscito a far ottenere, ma solo a 9, un passaporto di viaggio tedesco e un permesso di soggiorno che ha permesso loro di raggiungere Crotone e Cutro e poi tornare ad Amburgo.

(dall'inviata Elvira Terranova)

Continue Reading

Sport

Jasmine Paolini vince torneo Wta di Dubai, primo titolo...

Published

on

La 28enne azzurra supera in finale in rimonta la 25enne russa Anna Kalinskaya

Jasmine Paolini

Impresa di Jasmine Paolini che oggi trionfa nel torneo Wta 1000 di Dubai (cemento, montepremi 3.211.715 dollari) e conquista il primo titolo di questo livello in carriera. La 28enne azzurra, numero 26 del mondo, supera in finale in rimonta la 25enne russa Anna Kalinskaya, numero 40 del ranking Wta e proveniente dalle qualificazioni, con il punteggio di 4-6, 7-5, 7-5 dopo due ore e 16 minuti.

L'exploit permette a Paolini di salire alla 14/a posizione nel ranking, diventando l'ottava italiana a entrare tra le prime 15 del mondo, dopo Francesca Schiavone (n.4), Sara Errani (n.5), Flavia Pennetta (n.6), Roberta Vinci (n.7), Silvia Farina (n.11), Raffaella Reggi (n.13) e Sandra Cecchini (n.15).

Settimana memorabile per la tennista di Castelnuovo Garfagnana che ha eliminato all'esordio in tre set la brasiliana Haddad Maia, numero 14 del ranking ed 11 del seeding, vincendo tutti gli ultimi dieci giochi. Poi ha battuto in due set la canadese Leyla Fernandez, numero 33 Wta. Quindi negli ottavi il successo sulla greca Maria Sakkari, numero 11 del ranking ed 8 del seeding, nei quarti il forfait della kazaka Elena Rybakina, numero 4 del mondo e quarta testa di serie, e in semifinale la vittoria sulla rumena Sorana Cirstea, numero 22 Wta.

Musetti e Sonego sconfitti in finale a Doha

Lorenzo Musetti e Lorenzo Sonego hanno perso la finale di doppio al torneo Atp 250 di Doha (cemento, montepremi 1.395.8725 dollari). Gli azzurri cedono alla coppia composta dal britannico Jamie Murray e dal neozelandese Michael Venus, con il punteggio di 7-6 (7-0), 2-6, 10-8.

Murray e Venus hanno raggiunto il quinto titolo come coppia, dal debutto a Estoril nel 2022. Gli altri quattro li hanno festeggiati tutti nel 2023 a Dallas e Zhuhai sul duro, a Banja Luka e Ginevra sulla terra. Hanno anche raggiunto la finale al Masters 1000 di Cincinnati e a Tokyo, l'ultima che hanno giocato insieme prima di questo torneo.

Murray, ex numero 1 del mondo, ha conquistato il 32° titolo in doppio in carriera. Ne ha vinto almeno uno per la dodicesima stagione di fila, una serie iniziata nel 2013. Il 36enne Venus, ex numero 6 del mondo e primo campione neozelandese nella storia del torneo, ha messo in bacheca il 22° trofeo su 44 finali giocate nel circuito maggiore.

Continue Reading

Ultime notizie

Cronaca2 ore ago

Strage Cutro, sopravvissuti: “Governo tedesco faccia...

(dall'inviata Elvira Terranova) - "Chiediamo al Governo tedesco che ci permetta di ricongiungerci con i nostri parenti, in Germania e...

Cronaca2 ore ago

Strage Cutro, il dramma di un sopravvissuto: “Ho...

Wahid è venuto a Crotone per il primo anniversario del naufragio costato la vita a oltre 100 migranti A un...

Sport2 ore ago

Jasmine Paolini vince torneo Wta di Dubai, primo titolo...

La 28enne azzurra supera in finale in rimonta la 25enne russa Anna Kalinskaya Impresa di Jasmine Paolini che oggi trionfa...

Cronaca2 ore ago

Corteo per Palestina a Milano, sagome insanguinate di...

Colpito anche un supermercato Carrefour, vetrina in frantumi Il grido 'Palestina libera', 'stop al genocidio' ma anche le sagome del...

Economia3 ore ago

Bonus ristrutturazione 2024, come richiederlo

Detrazione Irpef attiva fino al prossimo 31 dicembre Bonus ristrutturazione, fino al prossimo 31 dicembre è attiva la detrazione Irpef...

Politica3 ore ago

Sardegna domani al voto

Urne aperte domenica fino alle 22 Domani in Sardegna si vota per il rinnovo del Consiglio regionale. Più di 1,4...

Ultima ora3 ore ago

Ucraina, a Fazzolari l’onorificenza dell’Ordine...

Lo riferisce Palazzo Chigi "Nell'ambito delle celebrazioni del secondo anniversario dell'aggressione russa all'Ucraina, il sottosegretario Giovanbattista Fazzolari è stato decorato...

Cronaca3 ore ago

Inflazione, il pediatra: “Risparmiare sul cibo è un...

"Preferire carne bianca e pesce azzurro, sì alle uova e a pizza e crostate fatte in casa". I consigli di...

Sport3 ore ago

Sassuolo-Empoli 2-3, colpo salvezza dei toscani allo scadere

Gli ospiti vincono con un gol al 94' Colpo salvezza dell'Empoli che si impone per 3-2 in trasferta sul Sassuolo...

Cronaca3 ore ago

Chiara Ferragni, Codacons all’attacco:...

Rienzi all'Adnkronos contro l'intervista rilasciata al Corriere della Sera: "Si consente di diffondere la difesa di un incriminato senza alcun...

Sport3 ore ago

Juve, Allegri: “Ho già un contratto per l’anno...

"In questo momento non firmerei niente, perché ho già un contratto per l'anno prossimo". Massimiliano Allegri firmerebbe in bianco per...

Esteri3 ore ago

Navalny, il corpo consegnato alla madre

Non è chiaro se saranno consentiti funerali come vorrebbe la famiglia Il corpo di Alexei Navalny è stato restituito alla...

Cronaca3 ore ago

Anguille a rischio estinzione, gli chef le tolgono dai menù

Ne è scomparso già il 95% Le anguille sono a rischio estinzione, il 95% è già scomparso, tanto da essere...

Spettacolo4 ore ago

Danza, gli ‘Amici’ di Ezralow al Teatro...

Il regista e coreografo americano debutta per la Filarmonica romana il 27 febbraio e poi in tournée nei maggiori teatri...

Cronaca4 ore ago

Milano, abusa di una studentessa di 20 anni nel parcheggio...

La ragazza è stata trasferita in codice giallo alla clinica Mangiagalli Un ragazzo italiano di 20 anni è stato arrestato...

Ultima ora4 ore ago

Grosseto, trovato un cadavere in mare a Punta Ala

L'uomo aveva 58 anni Un uomo è stato trovato morto in mare verso mezzogiorno nella zona porto di Punta Ala,...

Politica5 ore ago

Scontri Pisa, Mattarella sente Piantedosi: “Forze...

Il Capo dello Stato interviene dopo le cariche contro gli studenti: "Con i ragazzi i manganelli esprimono un fallimento. Assicurare...

Politica5 ore ago

Perugia: Scoccia e l’idea di città metropolitana, ‘la...

Parla di una 'città metropolitana green e contemporanea' la candidata sindaco di Perugia per il centro destra e i civici...

Lavoro5 ore ago

‘Un concerto per le feste’ all’Istituto...

'Un concerto per le feste'. E' quello che si è tenuto, presso l'Istituto Polacco di Roma, per il consueto appuntamento...

Spettacolo5 ore ago

Esorcisti contro la serie Hazbin Hotel: “Aumenta il...

Per l'Aie la serie Amazon Original "induce alla normalizzazione del male nonché alla sottovalutazione della sua reale pericolosità" Anatema dell’Associazione...