Connect with us

Ultima ora

Salute, Sime: “Medicina estetica sempre più sociale e...

Published

on

Salute, Sime: “Medicina estetica sempre più sociale e al fianco pazienti oncologici”

Bartoletti, 'vicini a vittime di soprusi e violenze' - Oggi per la Giornata nazionale presentato alla Camera l'Infopoint Sime

Salute, Sime:

"L'attività della medicina estetica è oggi più che mai a fianco di quei pazienti che vivono un momento di forte stress e disagio, umano e sociale, non più legato esclusivamente all'inestetismo. Si pensi ai pazienti oncologici o alle vittime di soprusi e violenze". Così all'Adnkronos Salute Emanuele Bartoletti, presidente della Sime - Società italiana di medicina estetica. "Sempre più medicina sociale al servizio della comunità con specialisti dedicati". Per ribadire questo concetto oggi nella Sala stampa della Camera dei deputati si è svolta la presentazione dell'Infopoint Sime, uno strumento fondamentale per avvicinare i pazienti più fragili a una migliore prevenzione grazie alla medicina sociale.

"La Giornata nazionale Sime è un momento importantissimo - spiega Bartoletti - perché ci permette di riportare l'attenzione sul ruolo sociale della medicina estetica che troppo spesso viene dimenticato o ignorato. La medicina estetica è una medicina sostanzialmente preventiva, di manutenzione ed è poi una medicina correttiva soltanto quando si presenta una necessità. Nel tempo ha sviluppato, grazie al primo ambulatorio di medicina estetica aperto nel 1994 all'ospedale Fatebenefratelli, oggi ospedale Isola Tiberina - Gemelli Isola, un'interazione con le altre unità operative dell'ospedale. In particolare, abbiamo capito che potevamo essere utili in dialisi, in oncologia e in radioterapia".

"In dialisi per il trattamento del prurito uremico, in oncologia e in radioterapia per la gestione e la prevenzione delle complicanze da chemio e radioterapia a livello cutaneo - sottolinea Bartoletti - che sono un problema importante per il paziente che non vede la malattia, ma ha sotto gli occhi la cicatrice e le conseguenze che tali trattamenti hanno sulla cute. Per cui, gestendo il paziente da un punto di vista cosmetico prima di iniziare il ciclo di terapia e, soprattutto, seguendo il paziente durante il ciclo di terapia, abbiamo visto che siamo riusciti ad evitare o a ritardare moltissimo tali complicanze. Tutto questo si traduce in una maggior aderenza alla terapia da parte dei pazienti, che riescono a finire il ciclo di terapia e quindi, in maniera indiretta, abbiamo contribuito a migliorare le loro possibilità di sopravvivenza".

E sull'Infopoint Sime, il presidente della Società italiana di medicina estetica non ha dubbi: "E' un primo step di un progetto della Sime che contiamo di realizzare il prossimo anno. Sulla scia dell'esperienza con i pazienti oncologici - precisa - vorremmo cercare di preparare una serie di medici estetici, afferenti alla nostra società, per poter offrire questa possibilità ai pazienti oncologici di tutta Italia, ovvero di essere visti e gestiti anche dai medici estetici". Come Sime "stiamo preparando i medici, stiamo cercando di trovare le sedi dove poterli formare, spero anche con un accordo con la Croce Rossa. Ovviamente tutte queste prestazioni saranno a titolo gratuito per i pazienti, i medici dedicheranno un tempo della loro attività proprio per questo obiettivo".

L'Infopoint è "un primo momento per cercare di avere un contatto con i pazienti oncologici che possono scriverci - continua Bartoletti - presentandoci tutti i loro problemi ai quali noi cercheremo di dare una risposta. Nella nostra pratica clinica noi facciamo un check-up cutaneo a questi pazienti per studiare lo stato di salute della loro cute prima di iniziare la terapia oncologica, la normalizziamo attraverso prescrizioni cosmetiche mirate ed adeguate. Una volta normalizzata, seguiamo l'andamento dell'equilibrio cutaneo di questi pazienti durante il percorso delle terapie e aggiustiamo la cosmetica a seconda delle necessità che si creano. Tutto questo porta ovviamente un benessere cutaneo indipendentemente dalle conseguenze che queste terapie hanno sulla cute del paziente".

Per questo motivo, l'auspicio del presidente Sime è di "vedere il medico estetico nelle Breast Unit", perché queste pazienti con un tumore al seno "normalmente vengono viste dall'oncologo che le opera, poi dal chirurgo plastico che le ricostruisce, e ancora dall'oncologo o dalla terapista. Poi, una volta finita la terapia, si trovano da sole". Invece "il medico estetico potrebbe essere una figura di accompagnamento in tutto il percorso, e per aiutarle a vedere un po' di luce in fondo al tunnel e farle tornare presto e bene nella loro realtà sociale".

Un team di giornalisti altamente specializzati che eleva il nostro quotidiano a nuovi livelli di eccellenza, fornendo analisi penetranti e notizie d’urgenza da ogni angolo del globo. Con una vasta gamma di competenze che spaziano dalla politica internazionale all’innovazione tecnologica, il loro contributo è fondamentale per mantenere i nostri lettori informati, impegnati e sempre un passo avanti.

Esteri

Biden-Trump, duello al confine con il Messico: la sfida del...

Published

on

Questione migranti centrale alle prossime elezioni, il presidente Usa: "Su questo niente giochi politici, unisciti a me". Il repubblicano: "E' invasione provocata da lui"

Biden a Brownsville - Afp

Si sono accusati reciprocamente di essere responsabili della crisi migratoria, Joe Biden e Donald Trump che hanno duellato a distanza sul confine con il Messico dove entrambi ieri si sono recati in visita, confermando che quella dei migranti sarà una questione centrale delle prossime elezioni.

Biden in particolare ha accusato l'ex presidente di spingere i repubblicani del Congresso a bloccare la legge bipartisan che darebbe altri 20 miliardi di dollari per la sicurezza sul confine, aumenterebbe gli agenti, introdurrebbe misure più severe per la detenzione e renderebbe possibile chiudere il confine.

La sfida di Biden al tycoon: "Niente giochi politici sulla questione, unisciti a me"

La legge stava per passare fino a quando Trump "è arrivato ed ha detto, non fatelo perché favorirebbe il presidente in carica", ha affermato Biden che ha esortato i membri del Congresso a mostrare "un po' di spina dorsale" e di indipendenza da Trump. "Ricordatevi per chi lavoriamo, per l'amor di Dio", ha continuato il presidente prima di rivolgersi direttamente al suo avversario: "Invece di fare giochi politici su questa questione, unisciti a me, o io mi unirò a te, nel dire al Congresso di approvare questa legge bipartisan sulla sicurezza del confine. Possiamo farlo insieme".

Trump: "E' invasione provocata da Biden"

"Questa è l'invasione provocata da Biden, gli Stati Uniti sono travolti dall'invasione criminale provocata da Biden. E' una nuova forma di feroce violazione del nostro Paese". Così, parlando da Eagle Pass, Trump ha però attaccato il presidente democratico che nello stesso esatto momento pronunciava anche il discorso al confine con il Messico, a Bronwsville, a 500 chilometri di distanza, confermando che il messaggio catastrofista e populista sulla questione dei migranti sarà al centro della terza campagna presidenziale del tycoon.

Trump ha usato un linguaggio aggressivo nei confronti dei migranti, come ha fatto in passato quando li ha accusati di "avvelenare il sangue del nostro Paese", provocando un'ondata di critiche e polemiche di chi ha ravvisato un'eco della retorica nazista. "Sentiamo lingue nel nostro Paese che nessuno ha mai sentito - ha detto ieri descrivendo questa presunta invasione - sono veramente lingue straniere, nessuno le parla. Si riversano nel nostro Paese e portano con sé tremendi problemi, anche di natura medica, come sapete".

Il duello a distanza tra Brownsville e Eagle Pass

Per la loro visita sul confine Biden e Trump hanno scelto località diametralmente opposte: il presidente è andato a Brownsville, roccaforte dem in Texas, che rappresenta il tradizionale approccio democratico al problema che bilancia sicurezza del confine e trattamento umano dei migranti.

Mentre Eagle Pass è diventato il simbolo della sfida repubblicana alle politiche dell'amministrazione democratica, da quando il governatore Greg Abbott ha inviato la Guardia Nazionale per erigere una barriera di filo spinato, sfidando anche la Corte Suprema che ha riconosciuto che sono le autorità federali a gestire la sicurezza sul confine.

Abbott ha accompagnato ieri Trump che ha lodato le politiche adottate dal governatore repubblicano contro "l'invasione" di migranti che ha descritto come violenti, "usciti da prigioni e ospedali psichiatrici. Mentre in realtà i dati federali mostrano che gran parte dei migranti fermati al confine non hanno precedenti penali.

Continue Reading

Spettacolo

Piotta, rap e memoria – Ascolta il podcast

Published

on

Piotta, rap e memoria - Ascolta il podcast

Tommaso Zanello, per tutti Piotta, è arrivato al suo decimo album in studio, ‘Na notte infame, un album che riflette, rimpiange, consolida, attraversato da dolore e dolcezza, molto lontano dal ‘Supercafone’ che fece la sua fortuna.

Continue Reading

Cronaca

Scontri Pisa, Elisabetta Canalis: “Polizia? Rischia...

Published

on

Il commento della showgirl alle affermazioni della consigliera toscana M5S Noferi, che aveva parlato di "sputi forse anche meritati" contro gli agenti

Elisabetta Canalis - Fotogramma /Ipa

"Se non ci fosse la polizia non potremmo neanche più uscire di casa". Anche Elisabetta Canalis interviene sugli scontri di Pisa e si schiera dalla parte delle forze dell'ordine. Le parole della showgirl arrivano in un commento su Instagram alle affermazioni della consigliera regionale toscana Silvia Noferi del Movimento Cinquestelle, che aveva parlato di sputi alla polizia "forse anche meritati, perché c'è una bella differenza fra uno sputo e una manganellata".

"Ci sono uomini e donne che rischiano la vita per noi tutti i giorni con uno stipendio non certo proporzionato ai rischi che corrono. Ce lo dimentichiamo spesso...", il commento di Canalis alle parole della consigliera toscana finita nella bufera.

Continue Reading

Ultime notizie

Esteri2 ore ago

Biden-Trump, duello al confine con il Messico: la sfida del...

Questione migranti centrale alle prossime elezioni, il presidente Usa: "Su questo niente giochi politici, unisciti a me". Il repubblicano: "E'...

Spettacolo3 ore ago

Piotta, rap e memoria – Ascolta il podcast

Tommaso Zanello, per tutti Piotta, è arrivato al suo decimo album in studio, ‘Na notte infame, un album che riflette,...

Cronaca3 ore ago

Scontri Pisa, Elisabetta Canalis: “Polizia? Rischia...

Il commento della showgirl alle affermazioni della consigliera toscana M5S Noferi, che aveva parlato di "sputi forse anche meritati" contro...

Cronaca3 ore ago

Meteo, torna il gelo sull’Italia? Le previsioni per...

Una massa d'aria gelida tra Penisola Scandinava e Russia minaccia l'Europa, con possibili conseguenze anche per l'Italia Dopo l'ondata di...

Cronaca3 ore ago

Strage Erba, l’udienza tra protagonisti e assenti:...

Oggi a Brescia l'udienza di revisione davanti ai giudici della seconda corte d'Appello L'ultima immagine insieme di Olindo Romano e...

Cronaca3 ore ago

Strage di Erba, le tappe: il massacro, l’ergastolo di...

L'11 dicembre 2006 la mattanza nell'appartamento di via Diaz 25 E' l'11 dicembre 2006 quando i vigili del fuoco entrano,...

Cronaca3 ore ago

Strage Erba, le tre prove della discordia al centro...

I tre punti chiave che saranno dibattuti oggi in Aula dalla procura e dalla difesa di Rosa Bazzi e Olindo...

Esteri3 ore ago

Iran oggi al voto tra stanchezza politica e crisi economica

Paese alle urne per il rinnovo del Parlamento e dell'Assemblea degli Esperti, vincitori annunciati gli ultraconservatori Sullo sfondo di due...

Ultima ora4 ore ago

Strage Erba, a Brescia l’udienza sulla revisione:...

Presente solo Azouz Marzouk fra i familiari delle quattro vittime del massacro dell'11 dicembre del 2006 La strage di Erba...

Esteri4 ore ago

Navalny, oggi a Mosca i funerali: cimitero sotto stretta...

L'ultimo addio a due settimane dalla morte nella colonia penale di Kharp in cui era detenuto. Cerimonia aperta al pubblico...

Ultima ora10 ore ago

Maltempo sull’Italia, in Veneto ancora allerta rossa...

Nella regione, più a rischio la zona del bacino del Basso Brenta - Bacchiglione. Allerta arancione in Emilia Romagna Il...

Spettacolo10 ore ago

MasterChef Italia 13, Eleonora Riso trionfa in finale

La concorrente di 27 anni, cameriera a Firenze, vince nella stagione 2023-2024 Eleonora Riso è la vincitrice di MasterChef Italia...

Esteri11 ore ago

Bangladesh, incendio in un palazzo di sette piani a Dacca:...

L'edificio ospita numerosi ristoranti e negozi di abbigliamento Sono almeno 44 persone le persone rimaste uccise in un incendio a...

Cronaca11 ore ago

Pesaro, muore sbranata dal suo cane in giardino

La donna aveva 80 anni. Il sindaco di Mercatino Conca: "Certi animali sono armi" Una donna di 80 anni è...

Cronaca12 ore ago

Roma, rapina choc: rompe finestrino auto con pistola e le...

L'uomo si è allontanato a piedi facendo perdere le proprie tracce Rapina choc, questa sera, in zona Flaminio. Una 62enne,...

Esteri12 ore ago

Biden frena su auto elettriche: “Cina potrebbe usarle...

"Sono veicoli connessi come se fossero smartphone con le ruote" I cinesi potrebbero spiare l'Occidente con le auto elettriche. Joe...

Esteri13 ore ago

Gaza, strage di civili in coda per cibo. Pressing su...

Oltre 100 morti tra la folla in attesa degli aiuti, le forze armate israeliane respingono le accuse: "Un incidente. Civili...

Cronaca13 ore ago

SuperEnalotto, numeri combinazione vincente oggi 29 febbraio

Nessun 6 né 5+1 e jackpot sale a 68,2 milioni Nessun '6' né '5+1' nell'estrazione del Superenalotto di oggi 29...

Spettacolo13 ore ago

Paolo Taviani, il ricordo di Pupi Avati: “Era ancora...

"Ci telefonavamo e ci confidavamo, ha subito molte ingiustizie ed emarginazioni nel suo lavoro" "Io avevo una consuetudine telefonica con...

Cronaca14 ore ago

Strage di Erba, Olindo: “Tarfusser ci ha ridato...

Alla vigilia dell'udienza del processo di revisione a Brescia si rivolge ai fratelli Castagna: "Non nascondano la testa sotto la...