Connect with us

Spettacolo

Lorenzo Hengeller, esce domani il nuovo album “Il...

Published

on

Lorenzo Hengeller, esce domani il nuovo album “Il pianerottolo”

Lorenzo Hengeller (piano e voce), Daniele Sorrentino (contrabbasso), Luigi Del Prete (batteria). Con la partecipazione straordinaria di Stefano Bollani, Valentina Cenni e David Riondino eccezionalmente ai cori,e il featuring di Stefano Di Battista nel brano “Disaccordi”.

Esce mercoledì 29 maggioIl pianerottolo”, il nuovo album di Lorenzo Hengeller prodotto da Encore Music e Jando Music, un percorso autobiografico da crooner ironico sulle orme di Carosone e Luttazzi, che unisce storie, fatti, persone e note in 10 tracce, in cui il “cantapianista” è accompagnato da Daniele Sorrentino al contrabbasso e Luigi del Prete alla batteria.

Palco privilegiato per un osservatore miope, che per natura è sin da subito abituato a scrutare con maggiore acutezza ciò che gli sta attorno, “Il pianerottolo” di Hengeller non poteva che essere il suo pianoforte: “vista piano” l’artista guarda il mondo, immagina e traduce in suoni vicende ed emozioni dei suoi 88 condomini, i tasti bianchi e neri del suo strumento.

Ma “Il pianerottolo” è anche una figura antropomorfa, metà pianoforte e metà napo-austro-ungarico, nata e cresciuta nel centro storico di Napoli, partorita insieme alla mente di David Riondino che ha scritto quasi tutti i testi delle canzoni del disco ed è corista d’eccezione insieme a Stefano Bollani e Valentina Cenni.

Anticipato dal singolo “Frasi fatte”, che con ironia auspica una sorta di rivoluzione ecologica delle parole passando al setaccio i cliché verbali più in voga tra chi non ha idee proprie o risposte emotivamente soddisfacenti, “Il Pianerottolo” è il luogo preferito di un “comunista emotivo” un po’ agèe, che pratica la nostalgia come sorridente stato d’animo. Un album rivolto a chi è in grado di sentirsi felice e capace di vedere le persone ballare fuori tempo, o di sentire il rumore delle risate altrui. 

Come in “Cantieri“, perché in fondo siamo tutti come il pensionato che guarda i lavori e la vita da un marciapiede, vigilando serenamente sulla betoniera della propria esistenza che continua a girare. È per “O’ scuntroso”, che non accetta la beffa che la morte riserva agli artisti, soprattutto a quelli meno noti, di non sapere se finalmente i media parleranno di lui, e ancora è per chi sa origliare i “Disaccordi”, scanditi dal featuring di Stefano Di Battista al sax soprano, di una coppia che vive a ritmi opposti in bilico tra dinamicità e apatia; è per chi ha un’idea, per quanto perdente possa sembrare al resto del mondo, ma almeno osa tentare di cambiare le cose come in “Colin Firth”.

E se la felicità per Hengeller è percorrere “la strada verso casa”, brano di Stefano Bollani che racconta di Carosone, di Napoli, dell’amore per il pianoforte e dello scrivere canzoni in grado di emozionare tutti, è anche avere la consapevolezza che musicisti e cuochi sono i maggiori responsabili del piacere dell’umanità, un concetto chiaro per “Mixed by Erry” che l’artista immagina come un Don Raffaé analogico che paga con il carcere la sua attività da falsario per essere poi vendicato dall’arrivo del digitale.

Da un pianerottolo all’altro poi, è stato il giorno in cui Hengeller si è trasferito nella Capitale e con un tempismo perfetto ha sentito tuonare dallo schermo di un cinema “Sulo ‘e strunz vanno a Roma!” guardando “È stata la mano di Dio” di Sorrentino. A consolarlo ci ha pensato però la Città Eterna che col tempo, oltre al suo cinismo, gli ha riservato incontri speciali come quello a casa di Marisa Laurito con Renzo Arbore che gli ha fatto conoscere “Nun me Parlate e chella”, meravigliosa ballad di Fausto Cigliano, spingendolo a riarrangiarla.

“Il pianerottolo” accoglie anche gli ultimi romantici, capaci di emozionarsi grazie all’energia naturale di due ragazzi innamorati immersi nel panorama di Napoli, dove sentimento e allegria convivono in un mix unico, come ne “Il Giorno dell’amore”, e coloro che sanno vivere la nostalgia di cose andate nel tempo ma che ci appartengono, come la lingua napoletana: si chiude così la tracklist, con Hengeller che dal suo pianerottolo suona alla porta di Dario Sansone, musicando il suo bellissimo testo in “Senza sapè pecchè”.

“Il pianerottolo” è stato registrato alla Casa del Jazz, con la partecipazione di Stefano Bollani, Valentina Cenni, Monica Nonno e Matteo Ruperto ai cori, una sezione fiati interamente napoletana composta da Gianfranco Campagnoli, Enzo Anastasio e Gigi Patierno, Alessandro D’Alessandro all’organetto, e Stefano Di Battista al sax soprano.

Dopo l’uscita del disco, per l’artista proseguono anche gli appuntamenti live: l’8 giugno a Sapri (SA), il 15 giugno a Roma per l’inaugurazione di Jazz & Image 2024 @ Colosseo, dal 12 al 21 luglio a Perugia per Umbria Jazz, dal 12 al 15 settembre a Terni per Umbria Jazz Weekend e dal 28 dicembre al 1° gennaio 2025 a Orvieto per Umbria Jazz Winter (il calendario è in aggiornamento).

Crediti dell’album

Musica e arrangiamenti di Lorenzo Hengeller
Testi di David Riondino e Lorenzo Hengeller
Ingegnere del suono: Roberto Lioli
Registrato @Casa del Jazz (Roma)
Artwork: Riccardo Gola
Una produzione Jando Music|Encore Music

Tracklist

1-Frasi fatte (L. Hengeller) con la partecipazione di Stefano Bollani, Valentina Cenni, David Riondino, Matteo Ruperto (cori), Gianfranco Campagnoli (tromba), Gigi Patierno (clarinetto);
2-Cantieri (D. Riondino-L. Hengeller) con la partecipazione di Stefano Bollani, Valentina Cenni, Monica Nonno, David Riondino, Matteo Ruperto (cori), Alessandro D’Alessandro (organetto);
3-O’ scuntroso (D. Riondino-L. Hengeller);
4-Colin Firth (L. Hengeller);
5 –Disaccordi feat. Stefano Di Battista (D. Riondino-L. Hengeller);
6-La strada verso casa (Stefano Bollani);
7-Mixed by Erry (L. Hengeller) con la partecipazione di Gianfranco Campagnoli (tromba), Gigi Patierno (sax tenore) ed Enzo Anastasio (sax alto)
8-Nun me parlate ‘e chella (F. Cigliano- C. A. Rossi);
9-Il giorno dell’amore (D. Riondino-L. Hengeller);
10-Senza sapè pecchè (D. Sansone-L. Hengeller)

LORENZO HENGELLER, definito dalla critica “Cantapianista, erede della tradizione carosoniana”, a dispetto del cognome e forse di sé stesso, è napoletano. Vincitore del Premio Carosone 2007, ha 6 dischi all’attivo (“Parlami Mariù… ma non d’amore!”, “Il giovanotto matto”, “Canzoniere minimo leggero”, “Gli stupori del giovane Hengeller”, “Piano Napoli”, “Il pianerottolo”) e ha collaborato e duettato con numerosi artisti come Stefano Bollani, Bruno De Filippi, Antonio Sinagra, Mario Scarpetta, Angela Luce, Enrico Rava, Fabio Concato, Peppe Servillo, Raiz, Gigi D’Alessio, Enzo Gragnaniello, Daniele Sepe.

Ha partecipato al disco-tributo a Lelio Luttazzi, “Per Pianoforte e Amici” (Warner Music), insieme a Mina, Fiorello, De Sica, Simona Molinari; si è esibito sui palchi più prestigiosi e anche in tv: in prima serata su Rai1 alla “Canzone segreta” con Serena Rossi dove ha sorpreso Gigi D’Alessio suonando Carosone; a Buon Pomeriggio per Maurizio Costanzo; a Viva Radio2 dove è stato ospite con Luciana Littizzetto ed Edicola Fiore su SKY con Fiorello. È stato pianista fisso per il programma “Servizio Pubblico” su La 7, e pianista resident nelle due edizioni di “Alle falde del Kilimangiaro” su Rai3 con Licia Colò e Dario Vergassola. Da alcuni anni, per il teatro Augusteo e il Trianon, è l ‘arrangiatore del musical su Renato Carosone, scritto da Federico Vacalebre e con la regia di Nello Mascia, con Andrea Sannino.

Animato da un’indomabile passione per il giornalismo, Junior ha trasceso il semplice ruolo di giornalista per intraprendere l’avventura di fondare la sua propria testata, Sbircia la Notizia Magazine, nel 2020. Oltre ad essere l’editore, riveste anche il ruolo cruciale di direttore responsabile, incarnando una visione editoriale innovativa e guidando una squadra di talenti verso il vertice del giornalismo. La sua capacità di indirizzare il dibattito pubblico e di influenzare l’opinione è un testamento alla sua leadership e al suo acume nel campo dei media.

Continue Reading

Spettacolo

Black out in aereo prima del decollo, Max Giusti tra i...

Published

on

Il comico ha raccontato su Instagram quanto accaduto al volo diretto a Olbia

Le Stories su Instagram

Brutta avventura per Max Giusti che ha deciso di regalarsi qualche giorno di vacanza a Olbia in Sardegna. "In questi mesi ho preso tantissimi aerei per lavoro, più o meno sempre in orario" e venerdì "ho deciso di prendermi un giorno di vacanza fino a domenica" e, scrive il comico e conduttore televisivo accompagnando la Storia su Instagram con una emoticon che ride, "il mio volo ha due ore e mezzo di ritardo". Non è stato, però, l'unico imprevisto della giornata di ieri, 21 giugno, che ha raccontato sui social con una serie di Stories.

Il black out sull'aereo prima del decollo

C'è stato un black out sull'aereo poco prima del decollo, quando i passeggeri erano già a bordo. E' stato allora che a sorpresa il comico si è alzato e ha invitato tutti alla calma: "Vediamo che ci dicono perché se ci alziamo di corsa tutti insieme siamo tanti e sotto non c'è accoglienza. Capiamo cosa ci dicono. Rimaniamo calmi, è una situazione che non ho mai vissuto. Sentiamo che ci dicono, facciamo le cose con ordine, però, altrimenti ci facciamo male".

L'arrivo a Olbia, il comico: "Siamo tutti vivi"

Una volta partiti, il volo è atterrato senza ulteriori problemi in tarda serata a Olbia. "Arrivati tutti vivi!! Sono le 22.57" scrive in una Storia su Instagram. "Comunque grazie al personale di Volotea che ha fatto veramente di tutto per farci partire" scrive, aggiungendo "i complimenti al comandante" perché "senza la sua tenacia e professionalità insieme a quella del suo equipaggio non saremmo mai partiti". "E soprattutto avremmo rischiato scene di panico", aggiunge, "a causa del black out che si è verificato mentre eravamo nella piazzola di parcheggio".

Continue Reading

Spettacolo

“Ilary Blasi debutta nel mio film come...

Published

on

"Vi stupirà, è molto capace" dice all'Adnkronos

Ilary Blasy (Fotogramma/Ipa)

"Se Ilary Blasi è brava come attrice? Vi stupirà, è molto capace". Parola di Giampaolo Morelli che, ospite del Filming Italy Sardegna Festival in corso al Forte Village di Santa Margherita di Pula in Sardegna, racconta all'Adnkronos del suo film 'L'amore e altre seghe mentali', di cui è regista, che uscirà nelle sale il prossimo 17 ottobre e che segna il debutto da attrice di Ilary Blasi. "Io ci tengo tanto a lei, è una donna con una grandissima autoironia e quindi grande intelligenza - spiega Morelli -. Quando ho fatto 'Le Iene' mi ha accolto con una amorevolezza incredibile. Io tifo per le donne intelligenti e lei è una di queste".

La trama

Una commedia romantica "ma anche scorretta", spiega Morelli, con una storia d’amore a lieto fine e tanti intrecci divertenti ma che fanno riflettere. Racconta la storia di Guido, interpretato dallo stesso Morelli, un aspirante veterinario di 45 anni che progettava addirittura di sposarsi quando la fidanzata muore per un tragico incidente in moto insieme al suo amante. “Mi auguro possa far riflettere sulla condizione degli uomini, che in questo momento sono un po’ spaesati da quando le donne hanno preso più consapevolezza e lottano per prendere il loro posto nel mondo e perché i loro sacrosanti diritti vengano riconosciuti - spiega l’attore e regista partenopeo -. Ogni cambiamento comporta un equilibrio nuovo e, quindi, c’è quel momento di riassestamento. A volte in queste lotte si innesca l’odio, e io vedo che i maschi temono tantissimo questo momento. Questo non dovrebbe accadere, all’uomo fa male”.

Morelli: "E' un momento molto pieno, passo dalla regia all'interpretazione"

Per Morelli, come spiega lui stesso, è “un momento molto pieno, passo dalla regia all’interpretazione. Raccontare storie è una cosa che ho sempre sentito tanto”. E infatti, oltre a ‘L’amore e altre seghe mentali’, ha all’attivo anche la commedia ‘Falla girare 2’, che viene presentato proprio in Sardegna e uscirà il 20 agosto e che affronta il tema della dipendenza da Internet. C’è poi una commedia con Carolina Crescentini, ‘Come far litigare i tuoi genitori’, in cui Morelli recita diretto da Gianluca Ansanelli al fianco di Carolina Crescentini, in uscita il prossimo 12 settembre. “È un momento in cui posso esprimermi e tirare fuori delle idee che avevo dentro. L’ho sempre voluto…ora posso, grazie a Dio”, conclude Morelli.

Continue Reading

Spettacolo

Omaggio a Giacomo Puccini in piazza San Marco a Venezia

Published

on

Sabato 13 luglio, alle ore 21, James Conlon dirige Orchestra e Coro del Teatro La Fenice

Omaggio a Giacomo Puccini in piazza San Marco a Venezia

Nel centenario della morte di Giacomo Puccini, la Fondazione Teatro La Fenice omaggerà il grande compositore con un grande concerto in Piazza San Marco, "Omaggi a Puccini dal mondo", in programma sabato 13 luglio, alle ore 21.00. Il direttore d'orchestra James Conlon alla testa di Orchestra e Coro del Teatro La Fenice, con Alfonso Caiani maestro del Coro, il soprano Selene Zanetti, il tenore Francesco Demuro e il pianista Alexander Malofeev saranno gli interpreti di un programma musicale composto da pagine di Wagner, Ravel, Gershwin, Verdi e dello stesso Puccini.

La ricorrenza del centesimo anniversario della morte di Giacomo Puccini rappresenta un’occasione per celebrare la vita e l’arte di uno dei più amati compositori della storia. Le sue opere, dalla straordinaria intensità emotiva, sono ancora oggi capaci di rapire lo spettatore grazie all’intelligenza delle armonie e alla bellezza delle melodie, e continuano a incantare intere generazioni di appassionati, con il pregio sempre più raro, tra l’altro, di mettere d’accordo neofiti e cultori della lirica.

Nel programma del concerto della Fenice in Piazza San Marco – già di per sé, per lo scenario che accoglierà l’evento, di forte intensità emotiva – interpreti d’eccellenza, specialisti di questo repertorio, ripercorreranno alcune delle pagine del suo catalogo, alternando brani pucciniani a pagine di altri autori, in qualche modo legati, per influenze e scambi, al compositore toscano.

Il programma musicale dell’evento inizierà e finirà con la musica e di Giacomo Puccini. In apertura il tenore Francesco Demuro eseguirà l’aria di Cavaradossi «E lucevan le stelle» da Tosca; il soprano Selene Zanetti l’aria di Cio-Cio-San «Un bel dì vedremo» da Madama Butterfly. Seguirà un brano strumentale, la Rhapsody in Blue di George Gershwin, che sarà proposta nel centenario della prima assoluta – fu eseguita per la prima volta il 12 febbraio 1924 a New York – nell’interpretazione di Alexander Malofeev: pianista classe 2001, questo giovane interprete alla tastiera è salito alla ribalta internazionale nel 2014, ottenendo a soli tredici anni il Primo Premio al Concorso Čajkovskij per Giovani Musicisti. Ad oggi è uno dei più famosi pianisti della sua generazione.

Il programma proseguirà con alcuni brani di impatto spettacolare. Di Giuseppe Verdi, la marcia trionfale, danze e finale del secondo atto di Aida; di Puccini, il finale dell’atto primo della Bohème. Altro brano di sicura presa, verrà eseguito il Bolero di Maurice Ravel, testimonianza dell’influenza pucciniana sul mondo musicale francese. E poi ancora l’impetuosità della Walkürenritt, la Cavalcata delle Valchirie dalla Walküre di Richard Wagner.

Il gran finale è ancora una volta con Giacomo Puccini, con tre brani dalla Turandot, la sua ultima partitura, autografa proprio fino all’aria di Liù «Tu che di gel sei cinta». E dopo l’aria del principe Calaf «Nessun dorma», un brano che non ha più bisogno di presentazioni, il finale sarà con «Padre augusto»: la soluzione dell’ultimo enigma dell’opera, e il lieto fine della vicenda, sono affidati alla voce di Turandot, che innesca il fastoso inno conclusivo nel quale l’integrazione firmata da Franco Alfano sprigiona tutte le solennità corali della scrittura pucciniana.

I biglietti per il concerto (da € 20,00 a € 300,00, ridotto da € 20,00 a € 250,00 riservato ad abbonati Teatro La Fenice e residenti nel Comune e nella Città metropolitana di Venezia ) sono acquistabili nella biglietteria del Teatro La Fenice e nei punti vendita Eventi Venezia Unica, tramite biglietteria telefonica (+39 041 2722699) e biglietteria online su www.teatrolafenice.it.

Continue Reading

Ultime notizie

Cronaca1 ora ago

Caso Orlandi, sit-in a Roma a 41 anni da scomparsa Emanuela

“La verità è luce e nessuno di noi rimarrà invisibile”, la scritta sui fogli esposti da diversi manifestanti. Il fratello...

Spettacolo1 ora ago

Black out in aereo prima del decollo, Max Giusti tra i...

Il comico ha raccontato su Instagram quanto accaduto al volo diretto a Olbia Brutta avventura per Max Giusti che ha...

Cronaca1 ora ago

Aborto, Ruiu: “Siamo popolo della speranza,...

La portavoce di “Scegliamo la Vita” durante la Manifestazione Nazionale per la Vita, tenutasi a Roma “Accogliere la vita oggi...

Cronaca1 ora ago

Aborto, Gandolfini: “Coerenza per cambiamento...

Il portavoce di “Scegliamo la Vita”, durante la manifestazione nazionale per la vita ''L’Unione Europea, purtroppo, negli anni passati non...

Cronaca2 ore ago

Aborto, Coghe (Pro Vita): “Va riconosciuto a bimbi...

Il portavoce di Pro Vita & Famiglia Onlus durante la Manifestazione per la Vita, tenutasi a Roma ''È un popolo...

Cronaca2 ore ago

Aborto, Pro Vita: ‘in 30.000 al corteo di Roma...

Letto il messaggio di Papa Francesco, 'nessun compromesso sulla vita umana!' In 30.000, secondo gli organizzatori, hanno sfilato per le...

Economia2 ore ago

Morte Satnam Singh, a Latina manifestazione fiume contro il...

Il sindaco: “Guerra di civiltà da combattere tutti assieme”. Flai Cgil: "Scioperiamo in difesa dignità umana". Soumahoro: "Caporalato sempre esistito,...

Cronaca2 ore ago

Tax free shopping, come funziona

Le novità introdotte da quest'anno C'è sempre maggior interesse da parte dei turisti per il tax free shopping e da...

Economia2 ore ago

Avogadro (illycaffè): “Corto è storia d’amore tra due...

“‘6 minuti per farla innamorare’ è la storia di un incontro tra due giovani che sperimentano lo stesso momento d'amore...

Esteri2 ore ago

Libia, Batacchi: “Navi russe a Tobruk? Putin cerca...

"Avere accesso al 'mare caldo' rappresenta uno degli elementi tradizionali della politica estera russa", dice all'Adnkronos il direttore della Rivista...

Cronaca3 ore ago

Capri senz’acqua, Federalberghi: “Dalle 15 di...

"Grazie a una nuova ordinanza, in sostituzione della precedente" Un messaggio rassicurante arriva dalla Federalberghi di Capri, a seguito dell'emergenza...

Cronaca3 ore ago

Figli in vacanza, cosa portare? Ecco la valigia a misura di...

Finita la scuola comincia il baby-esodo. Ogni viaggio ha il suo bagaglio, con qualche punto fermo: "Palla e costume i...

Ultima ora3 ore ago

Gp Spagna, Norris in pole e Ferrari in terza fila

Il pilota britannico della McLaren, alla seconda pole della carriera, è il più veloce nelle qualifiche con un giro in...

Cronaca3 ore ago

Fake news sull’orticaria, l’immunologo:...

Mauro Minelli consiglia un "approccio il più possibile aperto" per capire cosa si nasconde dietro ai sintomi E' un mondo...

Ultima ora3 ore ago

Sinner e Musetti in finale, erba di Halle e del...

Sabato straordinario per il tennis azzurro sul circuito Atp Jannik Sinner in finale nel torneo di Halle, in Germania. Lorenzo...

Ultima ora3 ore ago

Sinner in finale Atp Halle, Zhang battuto in semifinale

Sinner, a caccia del quarto titolo stagionale e del 14esimo della carriera, domani affronta in finale Hubert Hurkacz Jannik Sinner...

Ultima ora4 ore ago

Investita da un’auto, 39enne muore nel ferrarese

Ai domiciliari l'investitore, risultato positivo all'alcol-test. Lievemente ferito il compagno della vittima Una donna di 39 anni è stata travolta...

Sport4 ore ago

Musetti in finale al Queen’s, Thompson battuto in 3...

Il 22enne azzurro, numero 30 del ranking, in semifinale ha la meglio sull'australiano Lorenzo Musetti in finale al torneo Atp...

Ultima ora4 ore ago

Trentino, due alpinisti precipitano sulla Presanella: un...

Le vittime sono due ragazzi veneti precipitati durante la salita lungo la Parete Nord. Uomo disperso da ieri sera in...

Esteri4 ore ago

Ucraina, ambasciatore russo incontra il Papa:...

Bergoglio ha ricevuto in udienza Ivan Soltanovsky Il Papa stamani ha ricevuto in udienza Ivan Soltanovsky, ambasciatore della Federazione Russa...