Connect with us

Economia

Trasporti, Grimaldi (Alis): “Transizione ecologica...

Published

on

Trasporti, Grimaldi (Alis): “Transizione ecologica sia più concreta e non ideologica”

"Oggi contiamo oltre 2300 imprese, 82 mld di euro di fatturato aggregato, 261mila lavoratori.Settore logistico strategico ma normative Ue troppo dure"

Guido Grimaldi - (Foto di repertorio, Fotogramma)

“Oggi in questa occasione emergeranno numerose riflessioni riferite alla transizione ecologica, che auspichiamo sia sempre più concreta e meno ideologica. Alis si impegna da sempre in questo senso e negli anni è cresciuta molto, fino a contare oggi oltre 2300 imprese e realtà di trasporto, logistica e servizi alle imprese, 82 miliardi di euro di fatturato aggregato, 261.000 lavoratori. Ogni giorno, infatti, con i nostri imprenditori e i nostri lavoratori operiamo per evidenziare la strategicità del settore logistico, in cui lavorano oltre 6 milioni di persone in Europa di cui 1,16 solo in Italia e per offrire servizi di trasporto, logistica, digitalizzazione, consulenza e formazione efficienti e sostenibili sotto il profilo ambientale, economico e sociale. Alis punta allo sviluppo dell’intermodalità, per la quale occorrono maggiori incentivi pubblici ed auspichiamo, pertanto, come più volte ribadito, l’aumento della dotazione finanziaria per Sea Modal Shift e Ferrobonus a 100 milioni di euro annui”. Lo ha detto Guido Grimaldi, presidente Alis nel discorso di apertura dell'evento “Un caffè a Villa Borghese, la logistica europea al centro degli scenari geopolitici mondiali” appuntamento promosso da Alis a Roma.

“Negli ultimi anni – ha aggiunto Grimaldi - la logistica ha affrontato e sta fronteggiando continue sfide internazionali relative a: aumento dei costi di produzione, materie prime e carburanti; cronica mancanza di figure specializzate tra cui autisti, marittimi, macchinisti, medici di bordo, operatori logistici; pandemia e cambiamenti epocali causati da guerre e crisi geopolitiche. L’importanza del settore logistico e del trasporto intermodale è confermata anche dai dati numerici emersi negli ultimi studi che abbiamo presentato nella nostra fiera LetExpo a marzo, in particolare l’analisi del Centro Studi Alis con SRM sugli scenari geopolitici e macroeconomici e gli impatti delle normative europee in materia di sostenibilità sul settore del trasporto e lo studio dell’Università Bocconi sul ruolo strategico dell’intermodalità marittima per l’economia italiana”.

Nello specifico, “dallo studio Alis è emerso che nel 2023 grazie ai soci Alis – ha sottolineato Grimaldi - sono stati sottratti dalle autostrade 6 milioni di camion e abbattute 5,4 milioni di tonnellate di emissioni CO2, con un risparmio economico per famiglie e cittadini italiani di oltre 7 miliardi”.

Non solo. "Lo studio Bocconi ha evidenziato che l’intermodalità marittima rappresenta il 25% del traffico merci negli scali italiani - fa notare Grimaldi - ha garantito nel solo 2023 entrate fiscali nei nostri porti pari a circa 100 milioni di euro, riduce del 55% i costi operativi di trasporto, registra una riduzione media dei costi esterni del 57% ed una riduzione complessiva di km stradali evitati del 92%, circa 2,27 miliardi di km in meno rispetto all’alternativa tutto strada".

Non è tutto: "ha generato, nel 2022, un valore complessivo di interscambio delle merci pari a 46 miliardi di euro, con un incremento dell’export del +200% in 10 anni. Questi benefici ambientali, economici e sociali - conclude - ci fanno però riflettere ancora di più sulle contraddizioni che provengono invece da alcune normative europee troppo dure in materia di sostenibilità, specialmente in fasi geopolitiche così complesse. La tassazione ETS si traduce in perdita di competitività del settore del trasporto marittimo, in quanto il Mediterraneo è scenario di continui investimenti, come le prossime navi che avranno emissioni inferiori del 50% a quelle delle precedenti generazioni”.

“Premesso che lo shipping mondiale causa solo il 2,5% delle emissioni, le normative europee del pacchetto Fitfor55 appaiono troppo rigide con imprese e cittadini, risultano oggi inattuali rispetto agli scenari internazionali che stanno rendendo difficile lo sviluppo del trasporto marittimo e non consentono di raggiungere la decarbonizzazione totale in quanto, rivolgendosi alle sole emissioni europee che sono il 7,5% di quelle globali, escludono il 92,5% delle emissioni mondiali. In particolare, la tassazione ETS si traduce in perdita di competitività del settore del trasporto marittimo, in quanto il Mediterraneo è scenario di continui investimenti, come le prossime navi che avranno emissioni inferiori del 50% a quelle delle precedenti generazioni”.

“Se pensiamo all’impatto economico sul naviglio europeo – ha sottolineato Grimaldi - in riferimento al sistema di tassazione EU-ETS, in vigore dal 2024 per il solo trasporto marittimo, sarà di 7 miliardi di euro al 2026, mentre in riferimento alla normativa Fuel EU Maritime, che si applicherà dal 1° gennaio 2025, sarà di circa 2,5 miliardi di euro al 2050. Inoltre, la proposta di revisione della Direttiva ETD, che intende modificare il sistema di tassazione dei prodotti energetici includendo anche i carburanti del settore marittimo attualmente esentati, provocherebbe distorsioni di mercato a danno degli operatori e dei porti del Mediterraneo. Su tale proposta auspichiamo che il Governo italiano continui a ribadire contrarietà rispetto alla posizione belga”.

“Alis ritiene opportuno – ha aggiunto il presidente di Alis - considerare politiche globali e condivide la proposta dell’International Chamber of Shipping, presieduta da Emanuele Grimaldi, di istituire un fondo di ricerca e sviluppo “fund and reward” alimentato attraverso una fee su tutte le emissioni prodotte a livello mondiale, dal quale si possano attingere le risorse per produrre nuovi carburanti nei Paesi in via di sviluppo e per premiare gli armatori virtuosi che hanno investito prima in nuove tecnologie. Pertanto, auspichiamo che le Istituzioni europee siano più consapevoli – ha poi concluso - riuscendo a cogliere queste criticità e ad evitare scelte così dannose, e che si dia avvio ad una nuova legislatura europea che ponga come priorità nuove politiche a supporto della transizione e a supporto delle imprese, anche tenendo conto degli attuali contesti geopolitici e socio-economici”.

La crisi del Mar Rosso “minaccia i flussi commerciali mondiali, considerando che il 90% delle merci trasportate nel mondo avviene via mare, e provoca conseguenze importanti anche per noi, se pensiamo che l’import-export Italia-Cina corrisponde a 154 miliardi di euro di scambi commerciali che sono vitali per il nostro Paese. Secondo una recentissima analisi di Allianz Trade condotta a marzo sugli effetti della crisi sulle aziende italiane e sul commercio internazionale è emerso che: il traffico di navi che transita attraverso il canale di Suez è diminuito del 76% da inizio anno; il volume delle spedizioni intorno al Capo di Buona Speranza è aumentato del 193%, come conseguenza della scelta di circumnavigare l’Africa giungendo allo stretto di Gibilterra e poi al Nord Europa e, quindi, lontano dai nostri porti; le tariffe dei container sono aumentate del 177% rispetto a novembre 2023 e negli ultimi sei mesi il fatturato delle imprese colpite dalla crisi del Mar Rosso è diminuito del 14,2% rispetto al semestre precedente”.

“Nonostante le previsioni Ocse sull’Italia siano incoraggianti con una stima del Pil in crescita dello 0,7% quest’anno - ha aggiunto Grimaldi - e dell’inflazione all’1,1% (dopo il 5,9% del 2023), purtroppo le aziende prevedono ulteriori cali di fatturato per il 2024 ed i porti italiani continuano a registrare notevoli perdite di traffici”. E proprio in riferimento alla crisi del Mar Rosso “ci tengo ancora una volta a ringraziare tutto il Governo per l’impegno dimostrato a tutela del nostro Paese con la Missione Aspides e per il supporto delle fregate della Marina Militare “Fasan”, “Martinengo” e “Caio Duilio” in difesa degli scambi internazionali, delle nostre navi e dei nostri marittimi, che sta consentendo alle compagnie armatoriali italiane di poter attraversare il Canale di Suez e sta garantendo così la salvaguardia dei traffici commerciali e, dunque, dell’efficienza dell’intera catena logistica che Alis rappresenta con i propri associati” ha concluso.

Un team di giornalisti altamente specializzati che eleva il nostro quotidiano a nuovi livelli di eccellenza, fornendo analisi penetranti e notizie d’urgenza da ogni angolo del globo. Con una vasta gamma di competenze che spaziano dalla politica internazionale all’innovazione tecnologica, il loro contributo è fondamentale per mantenere i nostri lettori informati, impegnati e sempre un passo avanti.

Economia

Ita-Lufthansa, Ue pronta a dare l’ok alle nozze

Published

on

Decisione potrebbe arrivare qualche giorno prima del 4 luglio

La Commissione Europea si avvia a dare via libera, con condizioni, all'operazione che dovrebbe portare Ita nel gruppo Lufthansa, a quanto si apprende a Bruxelles. La decisione potrebbe arrivare qualche giorno prima della scadenza, fissata per il 4 luglio.

Continue Reading

Economia

Mentana (TgLa7): ” Intelligenza Artificiale fenomeno...

Published

on

"Come ogni nuova tecnologia è indispensabile capire come controllarla, l'uomo non può delegare tutto" così Enrico Mentana , direttore TgLa7, in occasione del WMF - We Make Future, a Bologna dal 13 al 15 giugno all’interno dei padiglioni di BolognaFiere.

Continue Reading

Economia

Manageritalia, oltre 400 manager per disegnare il futuro...

Published

on

L’evento, seguito in diretta sui canali social di Manageritalia da oltre 2mila utenti è partito dal futuro del Paese nel quale oggi i manager hanno un ruolo determinante.

Manageritalia, oltre 400 manager per disegnare il futuro della managerialità in Italia

'Manageritalia che vorrei', questo il tema del VI° congresso della Federazione nazionale dei manager del terziario che si è aperto oggi a Milano. Gli oltre 400 i delegati presenti hanno cominciato i lavori dialogando con ospiti delle istituzioni e del mondo economico sul futuro del Paese. Ad aprire i lavori, dopo il saluto di Mario Mantovani, presidente Manageritalia e delle istituzioni, nella parte pubblica si è svolta la tavola rotonda dal titolo 'Il Futuro che vogliamo - Ripartiamo da crescita sostenibile e territori, lavoro e welfare' che ha visto protagonisti Romano Benini, giornalista economico - docente Sociologia del Made in Italy Università La Sapienza Roma - Veronica De Romanis, docente di European economics Luiss Roma e Stanford University Firenze - Renato Loiero, consigliere del Presidente del Consiglio per il bilancio - Marcella Mallen, Presidente Prioritalia e ASviS - Francesco Morace, sociologo e saggista, fondatore di Future Concept Lab moderati da Dario Donato, giornalista di TGcom24.

“Questo congresso vuole guardare ancor di più del solito a quello che Manageritalia deve fare per i suoi associati e a quanto insieme possiamo fare per il Paese”. Esordisce così Mario Mantovani, presidente di Manageritalia che prosegue: “Guardare a sfide come valorizzazione dei territori, la nuova organizzazione del lavoro, il futuro di professioni e competenze e delle sinergie tra welfare pubblico e privato. Questo per ribadire l’importanza dei corpi intermedi e di un sindacato come il nostro. Realtà che rappresenta i manager guardando ai loro interessi e a quelli del Paese. Per realizzare tutto questo dobbiamo ottimizzare la spesa, valorizzare le competenze e favorire l’innovazione tecnologica e sociale”.

“I manager e le loro competenze costituiscono un patrimonio non solo per le aziende ma anche per le Istituzioni e il decisore pubblico per orientare scelte e indirizzi politici utili al Paese” afferma Renato Loiero, consigliere del Presidente del Consiglio per il bilancio che prosegue: “Una ricchezza anche per mettere a sistema in azienda cosi come in economia le tante competenze oggi indispensabile per cogliere le sfide della transizione digitale e della sostenibilità dell’inclusione di tutti, giovani e donne in particolare”.

“Oggi l’Italia vede il suo futuro economico e sociale determinato da due elementi fondamentali: crescita demografica e lavoro di qualità ed entrambi questi fattori sono legati all’occupazione femminile e al suo potenziamento. Solo attraverso la valorizzazione delle donne e delle loro competenze potremmo far crescere il lavoro e la nostra economia” aggiunge Veronica De Romanis, docente di European Economics Luiss Roma.

Per Francesco Morace, sociologo e saggista: “Nel nostro sistema l’attuale inverno demografico è destinato a proseguire se non attuiamo un vero e proprio cambio di passo nelle strategie di sostegno ai giovani e famiglie. Dobbiamo abbandonare i bonus poco etici, che hanno caratterizzato questi ultimi anni. Per abbracciare e attuare visoni di lungo periodo capaci di generare valore e speranza nel futuro. Solo la generalizzata condivisione di un futuro positivo consente all’economia reale di crescere a cominciare dall’aumento dei consumi e degli investimenti dei singoli e delle imprese”.

Per Romano Benini, giornalista economico “Oggi manager hanno un ruolo chiave per lo sviluppo, non solo delle imprese in cui operano ma anche del sistema Paese. Proprio le parole del Ministro Calderone al congresso di Manageritalia fanno capire come al Governo interessi puntare sulle competenze dei manager, anche supportando quanto fatto già dalla vostra oggi dall’associazione".

Marcella Mallen, presidente Prioritalia e ASviS ha spiegato che: “I nuovi manager devono guidare il cambiamento verso un orizzonte sempre più inclusivo e sostenibile, poiché il nostro futuro non si basa solo sul profitto e sulla capacità di rispondere, con beni e servizi, ai bisogni del consumatore ma sulla capacità d’interpretare e attuare la transizione ecologica e digitale che sta radicalmente modificando la nostra quotidianità. Solo i manager e le imprese che sapranno tradurre in beni e servizi questa rivoluzione potranno essere protagonisti del futuro e del mercato”.

L’evento, seguito in diretta sui canali social di Manageritalia da oltre 2mila utenti è partito dal futuro del Paese nel quale oggi i manager hanno un ruolo determinante. Al centro della discussione dell’assemblea la crescita sostenibile, che vuol dire ripresa del Pil ma anche aumento del lavoro di qualità e delle retribuzioni, gestione del debito e massima attenzione agli aspetti sociali, ambientali e di governance.

Certo in tutto questo l’innovazione, non solo in ambito digitale, è il fattore primario di sviluppo. Queste le basi per proseguire il dialogo per parlare, con gli autorevoli ospiti anche di crescita uniforme nei territori, e di organizzazione del lavoro, professioni e competenze e welfare.

Continue Reading

Ultime notizie

Spettacolo51 minuti ago

Roma e vip, ecco chi ha scelto la Capitale come casa

Post Content

Sport1 ora ago

Euro 2024, tifosi Scozia guidano contromano: grave...

Appena atterrati a Dusseldorf si sono messi in viaggio per Monaco Cinque tifosi della Scozia in ospedale in Germania dopo...

Cronaca1 ora ago

Violenza su donne, moda e istituzioni insieme con la...

La Polizia di Stato sceglie anche la strada della moda per dire no alla violenza di genere. Con la presentazione...

Spettacolo1 ora ago

Jonathan Safran Foer si trasferisce a Roma. Tutte le star...

“Mi trasferisco a Roma con mia figlia Alba, che ha un anno e mezzo”. Jonathan Safran Foer, autore di “Ogni...

Spettacolo1 ora ago

Jonathan Safran Foer si trasferisce a Roma. Tutte le star...

Da Willem Dafoe ad Abel Ferrara passando per Matt Dillon ecco chi ha deciso di trasferirsi e perché "Mi trasferisco...

Lavoro2 ore ago

Aggregazione della spesa alla luce del nuovo codice degli...

Valorizzare l’esperienza decennale dei professionisti in una nuova ottica volta a supporto del sistema di qualificazione delle stazioni appaltanti e...

Tecnologia2 ore ago

G7, Netgroup presenta Horus, innovativo brevetto Made in...

Netgroup Spa è presente al G7 con una novità assoluta nella lotta al cybercrime. L’azienda italiana specializzata in Cybersecurity e...

Sport2 ore ago

Plusvelenze Inter e Roma, procura Milano apre fascicolo

Riflettori sulle operazioni di mercato del 2018 tra Inter e Roma relative ai calciatori Radja Nainggolan, Davide Santon e Nicolò...

Politica2 ore ago

Dalla suggestione del ritorno in campo al gran rifiuto, i...

L'ex sindaco di Roma festeggia oggi il compleanno "Io di nuovo in campo? No, tocca a una nuova generazione". Anche...

Salute e Benessere2 ore ago

Cardiologi: “Cocaina aumenta fino al 23% rischio...

I cardiologi evidenziano i pericoli per il cuore legati alle sostanze assunte Le droghe, anche quelle considerate 'leggere', fanno male...

Salute e Benessere2 ore ago

Anziani, ‘1 su 3 vittima di abusi’, da geriatri...

Quasi un anziano fragile su 3 (circa il 30%) sperimenta angherie, negligenza, maltrattamenti fisici e psicologici, abusi in Rsa e...

Salute e Benessere2 ore ago

Dai vaccini ai preservativi, esperti varano guida per i...

La valigia e biglietti pronti per gli Europei di calcio 2024 in Germania? Bene, ma occhio anche alle vaccinazioni fatte,...

Salute e Benessere2 ore ago

Infettivologo Andreoni: “In grandi eventi tifosi...

Un partita di calcio del febbraio 2020, Atalanta-Valencia giocata a Milano, è rimasta nella storia dell'emergenza pandemica perché contribuì alla...

Economia2 ore ago

Ita-Lufthansa, Ue pronta a dare l’ok alle nozze

Decisione potrebbe arrivare qualche giorno prima del 4 luglio La Commissione Europea si avvia a dare via libera, con condizioni,...

Cronaca2 ore ago

Meteo, bel tempo e clima gradevole nel weekend

In Puglia si toccheranno 34° Bel tempo con temperature in aumento in tutta Italia in questo weekend in particolare in...

Finanza2 ore ago

Borsa Milano affonda, oggi chiude a -2,81%

Le performance peggiori a Piazza Affari sono quelle delle banche La Borsa di Milano è la peggiore d'Europa nell'ultima seduta...

Cronaca2 ore ago

Al via terzo congresso Enpab ‘il futuro nelle nostre...

La due giorni valorizza l’impegno di questa figura professionale a tutela di ogni forma di vita È la salute, declinata...

Sport2 ore ago

Atp Stoccarda, Berrettini supera Duckworth e vola in...

L'azzurro batte l'australiano in 2 set Matteo Berrettini si qualifica per la semifinale del torneo Atp di Stoccarda. Sull'erba tedesca...

Economia2 ore ago

Mentana (TgLa7): ” Intelligenza Artificiale fenomeno...

"Come ogni nuova tecnologia è indispensabile capire come controllarla, l'uomo non può delegare tutto" così Enrico Mentana , direttore TgLa7,...

Economia2 ore ago

Manageritalia, oltre 400 manager per disegnare il futuro...

L’evento, seguito in diretta sui canali social di Manageritalia da oltre 2mila utenti è partito dal futuro del Paese nel...