Connect with us

Cronaca

Mesotelioma, l’oncologo Giordano: “In Italia...

Published

on

Mesotelioma, l’oncologo Giordano: “In Italia amianto ovunque ma nessuno interviene”

Lo scienziato italiano negli Usa: "Fu mio padre a scoprire i danni che provoca ma oggi interessi economici rallentano la ricerca"

Tac del polmone - Fotogramma

"In Italia l'amianto è presente ancora ovunque e anche in modo insospettabile, senza che nessuno intervenga". Lo denuncia Antonio Giordano, oncologo italiano in forze negli Usa, dove è arrivata forte la testimonianza del giornalista Franco Di Mare che ha rivelato la malattia contratta presumibilmente negli anni trascorsi da inviato di guerra nei Balcani. La sua storia "ha scosso anche l'America. Siamo al suo fianco", dichiara all'Adnkronos Salute lo scienziato, presidente della Sbarro Health Research Organization (Shro) e professione alla Temple University di Philadelphia. Da un lato "urge eliminare definitivamente l'amianto presente nell'ambiente", dall'altro "serve mettere a punto un adeguato sistema di monitoraggio degli ex esposti", esorta Giordano, convinto che invece "interessi economici rallentano la ricerca scientifica".

"Il mesotelioma pleurico - spiega l'oncologo - è un killer silente, ma allo stesso tempo è uno dei pochi tumori per cui l'eziologia è pressoché certa: lo sviluppo di questa neoplasia è certamente correlato all'esposizione a fibre di amianto". Giordano lo sa bene, sia perché "studio il mesotelioma da tantissimi anni" sia perché "posso definirmi un 'figlio d'arte'. Mio padre Giovan Giacomo Giordano - racconta - fu uno fra i primi scienziati, insieme al professor Cesare Maltoni del Collegium Ramazzini di Bologna, a studiare e a scoprire i gravissimi danni derivati dall'esposizione alle fibre di amianto e anche grazie alle sue ricerche l'amianto è stato messo fuori legge in Italia nel 1992". Un bando adottato "a livello europeo dal 1999".

Eppure di mesotelioma si continua a morire e accade "per due motivi", ragiona lo scienziato. Innanzitutto per la "lunga latenza clinica del tumore, considerando che tra l'esposizione al minerale e lo sviluppo della malattia possono intercorrere fino a 30 anni". E poi perché, "nonostante ogni attività di estrazione, commercio, importazione, esportazione e produzione di amianto, prodotti di amianto o prodotti contenenti amianto sia stata vietata, il materiale è ancora presente in grandi quantità - avverte Giordano - nei luoghi in cui non si è provveduto alla bonifica e allo smaltimento".

"L'aria avvelenata, anche dall'amianto, continua a far male" tanto che "ormai il rischio di sviluppare mesotelioma è diventato ambientale - precisa l'oncologo - piuttosto che professionale. Le peculiari caratteristiche fisico-chimiche dell'amianto giustificano il suo vastissimo utilizzo nell'edilizia per cui, se è presente in grandi quantità in zone come l'Italia, si può solo immaginare quante fibre di residui tossici ci possano essere in zone coinvolte da azioni belliche: residui derivanti dalla distruzione di edifici, dalla combustione e dall'ossidazione di inquinanti che restano in sospensione nell'aria, che penetrano nelle falde acquifere e nei terreni coltivati. Scenari che hanno visto coinvolto il giornalista Franco Di Mare".

Giordano ha all'attivo diversi lavori focalizzati sul mesotelioma pleurico, "poiché nonostante gli enormi progressi in ambito scientifico - puntualizza - questa neoplasia ancora oggi è orfana di marker diagnostici, prognostici e soprattutto di approcci terapeutici efficaci". Lo scienziato, campano 'doc' nato a Napoli, ha vissuto in prima linea anche la battaglia dei lavoratori dell'ex Isochimica di Avellino: "Una vera bomba ecologica", dice. "Il quartiere di Borgo Ferrovia, nel centro città - ricorda - ha respirato per anni un'aria intossicata dall'amianto. Lo certificano le perizie disposte dalla procura, a cui ho partecipato".

"Ad oggi non vi è alcun test che da solo o in combinazione con altri possa essere utilizzato per campagne di prevenzione che possano essere avviate a livello di popolazione", fa notare l'oncologo. Bisognerebbe quindi affinare le armi diagnostiche per poter avviare un monitoraggio sugli ex esposti alle fibre d'amianto. "Invece oggi si assiste a un rallentamento degli studi", che per Giordano "potrebbe essere causato dai forti interessi economici alla base dell'industria dell'amianto". A maggior ragione, dunque, "nelle aree ad alto rischio di patologie asbesto-correlate - insiste lo scienziato - è indispensabile intervenire bonificando nel più breve tempo possibile. Non si può temporeggiare per motivi economici e condannare a morte migliaia di persone".

Un team di giornalisti altamente specializzati che eleva il nostro quotidiano a nuovi livelli di eccellenza, fornendo analisi penetranti e notizie d’urgenza da ogni angolo del globo. Con una vasta gamma di competenze che spaziano dalla politica internazionale all’innovazione tecnologica, il loro contributo è fondamentale per mantenere i nostri lettori informati, impegnati e sempre un passo avanti.

Cronaca

Satnam Singh, autopsia: “Poteva essere salvato, morto...

Published

on

Il 31enne aveva perso un braccio e aveva subito gravi lacerazioni alle gambe mentre lavorava a un macchinario

Nel riquadro Satnam Singh

Satnam Singh poteva essere salvato. Il 31enne indiano rimasto vittima di un incidente sul lavoro a Latina e abbandonato in strada davanti casa è morto per dissanguamento secondo quanto emerge dai primi risultati dall'autopsia. L'uomo aveva perso un braccio e aveva subito gravi lacerazioni alle gambe mentre lavorava a un macchinario. Se fosse stato tempestivamente soccorso quindi, probabilmente si sarebbe potuto salvare. Il titolare dell’azienda è indagato dalla procura di Latina che procede per i reati di omissione di soccorso e omicidio colposo.

Il questore della provincia di Latina, dopo il parere positivo della procura di Latina, ha rilasciato un permesso di soggiorno per motivi di protezione speciale (articolo 18 del Testo Unico dell’Immigrazione) alla vedova di Singh.

Dura la condanna della presidente del Consiglio Giorgia Meloni sulla morte del bracciante. "Sono atti disumani che non appartengono al popolo italiano, e mi auguro che questa barbarie venga duramente punita", ha sottolineato la premier durante la riunione del Cdm dopo aver espresso il suo cordoglio e quello dell'intero governo per la tragica scomparsa e la sua vicinanza alla moglie, alla famiglia e ai cari del 31enne.

Monito di Mattarella contro il caporalato. Intervenendo a Solferino alle celebrazioni per i 160 anni della Croce rossa italiana, il presidente della Repubblica ha parlato della tragedia del "giovane Satnam Singh, lavoratore immigrato è morto, vedendosi rifiutati soccorso e assistenza, dopo l'ennesimo incidente sul lavoro". "Contro la grande civiltà dell'Italia stridono – gravi ed estranei - episodi e comportamenti come quello avvenuto tre giorni fa", ha detto il capo dello Stato, parlando di "una forma di lavoro che si manifesta con caratteri disumani e che rientra in un fenomeno - che affiora non di rado - di sfruttamento del lavoro dei più deboli e indifesi, con modalità e condizioni illegali e crudeli. Fenomeno che, con rigore e fermezza, va ovunque contrastato, eliminato totalmente e sanzionato, evitando di fornire l'erronea e inaccettabile impressione che venga tollerato, ignorandolo".

Continue Reading

Cronaca

Roma, uccidono cane a coltellate e lo gettano in un fosso:...

Published

on

E' accaduto nei pressi della stazione di Ponte Galeria, denunciati due italiani senza fissa dimora

Caserma dei carabinieri - Fotogramma

Un cane è stato ucciso con un coltello e poi gettato in un fosso vicino alla stazione ferroviaria di Ponte Galeria, a Roma. Sono intervenuti i carabinieri che hanno identificato e successivamente denunciato due italiani, senza fissa dimora, perché responsabili dell'uccisione del cane. Era stato il proprietario dell'animale, un rumeno anche lui senza fissa dimora, a dare l'allarme e i carabinieri grazie alle immagini delle telecamere all'interno della stazione hanno potuto identificare gli autori dell'uccisione del cane che sono stati denunciati. I carabinieri hanno poi chiamato il servizio veterinario dell'Asl per il recupero della carcassa del dell'animale.

Continue Reading

Cronaca

Prix Galien International a Eli Lilly per la molecola più...

Published

on

Riconoscimento per tirzepatide che si è distinto nella categoria 'Best Pharmaceutical Product'

Foto di repertorio - FOTOGRAMMA

Il 'Premio Nobel della farmacologia' per la molecola più innovativa dell’anno va a tirzepatide, sviluppato da Eli Lilly. Il Prix Galien International è stato assegnato nei giorni scorsi a Roma e il farmaco si è distinto nella categoria 'Best Pharmaceutical Product'. Lo rende noto l'azienda farmaceutica. Tirzepatide - riporta una nota - è un trattamento per il diabete e l’obesità, che ha dimostrato importanti benefici in termini di riduzione dei livelli di glucosio nel sangue e del peso corporeo. Già approvato a maggio 2022 dall’ente regolatorio americano Fda, da allora, tirzepatide è stato autorizzato nel trattamento del diabete di tipo 2 in più di 50 Paesi, tra cui l’Unione Europea, Stati Uniti, Canada, Australia, Giappone, Svizzera e Cina e in circa 30 Paesi, tra cui l’Unione Europea, per la gestione del peso.

Ogni due anni - si legge - la Galien Foundation contribuisce alla valorizzazione di farmaci e dispositivi medici innovativi attraverso un riconoscimento internazionale, il Prix Galien International, che rappresenta la sintesi di tutti i Prix Galien assegnati a livello mondiale. La valutazione delle candidature al Galien International Award è compito di un Comitato 'nternazionale composto dai Presidenti di ciascuna edizione internazionale del Prix Galien. "Siamo orgogliosi di ricevere questo prestigioso premio internazionale, che celebra il valore della ricerca Lilly - afferma Ilya Yuffa, Presidente di Lilly International - Il nostro impegno nella scienza e nelle competenze mediche ha creato un farmaco innovativo che aiuta le persone in tutto il mondo e risponde a esigenze cliniche non soddisfatte".

"Lilly è impegnata nell’ambito del diabete da oltre 100 anni, da quando abbiamo introdotto la prima insulina commerciale al mondo - continua Yuffa - Oggi inoltre siamo impegnati a ridefinire il trattamento dell’obesità, una patologia cronica e progressiva che colpisce più di un miliardo di persone in tutto il mondo ed è associata ad alcune delle principali cause di morte, tra cui patologie cardiache, cancro, ictus e diabete. Affrontare questa malattia richiede un approccio olistico alla cura, al pari di altre malattie croniche, che comprenda una diagnosi precoce, un trattamento appropriato e il supporto di un’alimentazione corretta e di uno stile di vita sano". Il diabete di tipo 2 è una malattia cronica progressiva che colpisce 537 milioni di adulti nel mondo. Tra le persone affette da diabete di tipo 2, solo una su 2 raggiunge gli obiettivi di glicemia prefissati, il che evidenzia la complessità della gestione della malattia. L’approvazione di tirzepatide per il diabete di tipo 2 - conclude la nota - si è basata sui dati del programma clinico di fase 3 Surpass (che comprende cinque studi registrativi globali e studi aggiuntivi condotti per le richieste regolatorie in Giappone e in Cina). Nel mondo più di un miliardo di persone è obeso e sono 2,8 milioni ogni anno le morti correlate a questa condizione o al sovrappeso. L’approvazione di tirzepatide per la gestione cronica del peso si è basata sui risultati degli studi di fase 3 Surmount-1 e Surmount-2.

Continue Reading

Ultime notizie

Ultima ora48 minuti ago

Daghestan, chi c’è dietro l’assalto

Arrestato il segretario della sezione locale di Russia Unita, tra i killer uccisi anche due suoi figli e un nipote...

Ultima ora53 minuti ago

Sostenibilità: Ds Smith sostituisce un miliardo di oggetti...

L’azienda di packaging sostenibile supera l’obiettivo con 16 mesi di anticipo rispetto alla scadenza fissata per il 2025 In anticipo...

Spettacolo53 minuti ago

Cristina D’Avena e l’addio a Alessandra Valeri...

La storica autrice, nota soprattutto per aver scritto i testi di moltissime sigle dei cartoni animati come 'Occhi di gatto'...

Ultima ora1 ora ago

Apple store viola le regole Ue? L’eterno dilemma...

Dal caso Microsoft a oggi, il rapporto sempre complesso tra la libertà del mercato e la sua regolazione nella corsa...

Sport1 ora ago

Garrison Rochelle vince la prima edizione di Vip4Padel

Il coreografo, volto noto del talk show “Amici” ha sconfitto in finale l’attrice Milena Miconi, aggiudicandosi il titolo di vincitore...

Ultima ora2 ore ago

Padova, bimba di 3 anni cade e muore in un canale di scolo

La piccola, che era in compagnia del padre e altri amici per un pic-nic, si è allontanata sfuggendo alla vigilanza...

Tecnologia2 ore ago

Apple viola le regole antitrust dell’Europa, parte...

Il colosso di Cupertino non avrebbe applicato le nuove regole del DMA europeo, e ha tempo fino a marzo 2025...

Ultima ora2 ore ago

Travolti e uccisi da un treno, muoiono sul colpo un uomo e...

L'incidente ferroviario a San Zeno Naviglio Un uomo e una donna sono morti travolti da un treno a San Zeno...

Ultima ora2 ore ago

Coppia di coniugi uccisa in casa a Fano, ascoltato il figlio

A chiamare i soccorsi stato proprio il 40enne, che vive nell'appartamento al piano superiore Lui riverso sul letto, con la...

Immediapress2 ore ago

HKSTP’s Startup BioMap Secured Funding from HKIC for AI and...

HONG KONG SAR - Media OutReach Newswire - 24 June 2024 - Hong Kong Science Park Corporation (HKSTP) congratulates BioMap,...

Ultima ora2 ore ago

Trovato morto in Francia l’ex prete Preynat, al centro di...

Condannato nel 2020 a cinque anni di reclusione per “violenza sessuale su minori”, era stato rilasciato con un braccialetto elettronico...

Ultima ora2 ore ago

Incidente nella tenuta di Gatcombe Park, commozione...

La reale ricoverata al Southmead Hospital di Bristol dopo una caduta "come misura precauzionale in osservazione" La principessa Anna è...

Ultima ora2 ore ago

Ucraina, nuove sanzioni Ue alla Russia: cosa prevede il...

Contiene nuove misure contro il gas naturale liquefatto (gnl) russo e misure contro le navi che sostengono la guerra Un...

Lavoro2 ore ago

Welfare, Pellegrini (Aiceo): “Ceo sono agenti chiave...

La presidente: "Una sfida importante è l’impegno ancora inadeguato sulla parità di genere, un tema prioritario che necessita di sempre...

Economia3 ore ago

ManagerItalia Lombardia, Paolo Scarpa riconfermato...

L’assemblea annuale degli associati a Manageritalia Lombardia, che si è svolta il mese scorso presso gli spazi dell’Hotel Principe di...

Tecnologia3 ore ago

Gruppo fortunato di Instagram, la nuova truffa su WhatsApp:...

Il raggiro inizia con un semplice messaggio su WhatsApp, in cui la vittima viene attirata con la prospettiva di guadagnare...

Demografica3 ore ago

“Vogliamo tenere il nostro cognome”, il Giappone potrebbe...

“Nomen omen’ dicevano i romani, che credevano che nel nome della persona sia indicato il proprio destino (letteralmente, “il nome...

Spettacolo3 ore ago

Tamayo Perry, attore dei Pirati dei Caraibi muore per un...

Il corpo, mutilato del braccio e di una gamba, è stato recuperato e portato sulla spiaggia di Malaekahana, ma non...

Politica3 ore ago

M5S, Grillo contro gli ‘Altri’: “Un...

Nuovo post sul blog per il fondatore dei Cinquestelle: "Ho coperto l’esistenza di un altro me, anzi di centomila odiosissimi...

Salute e Benessere3 ore ago

Vitiligine, dermatologo Paro Vidolin: “Sì al sole ma...

'Ad alta protezione per raggi Uva e Uvb, esposizione da evitare tra le 12 e le 16' Le persone che...