Connect with us

Politica

Neonato con malformazione cardiaca trasferito da Uk a Roma:...

Published

on

Neonato con malformazione cardiaca trasferito da Uk a Roma: doppio intervento al Bambino Gesù

Il piccolo di circa un mese trasportato con un C130 dell'aeronautica è stato operato oggi. L'ospedale: "Aumentate le chance di sopravvivenza". Il papà: "Grazie Italia, speriamo guarisca"

I soccorsi per il bimbo

Un neonato di meno di un mese, nato con una "gravissima malformazione cardiaca" è stato trasferito dal Regno Unito a Roma per essere curato all'ospedale pediatrico Bambino Gesù. Il piccolo, già sottoposto oggi a un doppio intervento, è stato trasportato con un volo C130 dell'Aeronautica Militare attrezzato per le emergenze sanitarie, atterrato ieri pomeriggio a Ciampino.

Trasportare il bimbo dal Bristol Royal Hospital for Children a Roma "ha richiesto un'articolata organizzazione", spiega Palazzo Chigi. Il caso, "complesso e delicato" è stato "tra i primi nel suo genere per pazienti così piccoli e così gravemente malati".

Intervento combinato per salvargli la vita

Il neonato "è stato ricoverato in urgenza presso l'Unità operativa di Anestesia e Rianimazione cardiochirurgica". I medici del Bambino Gesù, sotto il coordinamento dell'Area clinica delle Scienze fetali neonatali e cardiologiche, "svolti gli approfondimenti diagnostici necessari, hanno valutato di eseguire un primo intervento combinato di cardiologia interventistica e cardiochirurgia , per aumentare le chance di sopravvivenza del bambino e migliorare la sua qualità della vita", fa sapere il Bambino Gesù in una nota.

Chi è e cos'ha il neonato

Il piccolo arrivato al Bambino Gesù "ha circa un mese", riferisce l'avvocato Simone Pillon a cui si è rivolta la famiglia del bimbo per seguire le pratiche del trasferimento, ed "è nato con una seria cardiopatia congenita che necessita di un percorso chirurgico e terapeutico assai delicato. Il suo papà è italiano di Treviso, ma lavora nel Regno Unito da anni. Ha conosciuto sua moglie, di origini nigeriane, e hanno insieme anche un altro figlio più grandicello. Il piccolo aveva bisogno di un intervento chirurgico, ma i protocolli locali rischiavano di escluderlo. Allora il padre, cittadino italiano, si è rivolto alle realtà italiane dedite alla cura dei minori e al mio studio legale".

"In collaborazione con la Presidenza del Consiglio, il locale consolato italiano e l'Aeronautica militare - prosegue Pillon - i medici del Bambin Gesù hanno proposto ai colleghi inglesi un protocollo di trasferimento che prevedeva l'imbarco dell'ambulanza e dell'équipe medica su un velivolo militare C-130 appositamente attrezzato, così da garantire al neonato la presenza dei medici e di tutte le attrezzature medicali durante il viaggio, e di essere trasferito direttamente dall'ospedale inglese a quello italiano in poche ore senza mai scendere dall'ambulanza. L'équipe inglese ha approvato il protocollo di trasferimento e quello di cura e ha autorizzato il trasferimento del piccolo, rinunciando alla già convocata udienza davanti alla Family Court, che avrebbe probabilmente avuto ben altro esito".

"Ieri mattina, 23 aprile - continua il legale pro-vita - è dunque decollato da Ciampino il C130 della 46° Brigata aerea con a bordo l'unità mobile di rianimazione dell'ospedale pediatrico Bambin Gesù e l'équipe medica guidata dal primario professor Galletti e dal professor Di Chiara. Sbarcati in Gran Bretagna, i medici e i membri dello staff si sono recati al locale ospedale pediatrico dove hanno svolto gli accertamenti necessari, e dopo aver confermato al trasportabilità del minore lo hanno caricato a bordo dell'autolettiga e sono ripartiti alla volta dell'aeroporto dove li aspettava il velivolo che ha poi riportato tutti a Roma, compresi i genitori del piccolo paziente. Oggi, 24 aprile, il bambino è stato sottoposto ad un duplice intervento".

Il papà: "Grazie all'Italia, il nostro cuore trabocca di gioia"

"Sia mia moglie che io abbiamo il cuore che trabocca di gioia per quanto sta accadendo", dichiara il papà del neonato. "Ora speriamo che tutto il percorso medico vada per il meglio - aggiunge il papà - e si possa giungere presto alla guarigione del nostro bambino".

Un team di giornalisti altamente specializzati che eleva il nostro quotidiano a nuovi livelli di eccellenza, fornendo analisi penetranti e notizie d’urgenza da ogni angolo del globo. Con una vasta gamma di competenze che spaziano dalla politica internazionale all’innovazione tecnologica, il loro contributo è fondamentale per mantenere i nostri lettori informati, impegnati e sempre un passo avanti.

Politica

Stoltenberg, Ucraina e armi Nato contro Russia: cosa dice...

Published

on

Lega pronta a depositare un ordine del giorno o una interrogazione finalizzata a censurare le parole del segretario generale della Nato

Jens Stoltenberg (Afp)

Le dichiarazioni di Jens Stoltenberg continuano ad alimentare il dibattito politico anche in Italia e le reazioni si susseguono. Il segretario generale della Nato ha invitato gli alleati che forniscono armi all'Ucraina a "valutare" di porre fine al divieto di utilizzarle per colpire obiettivi militari in Russia, perché Kiev "ha il diritto di difendersi e questo include anche colpire obiettivi in territorio russo". Ma qual è allo stato la posizione del nostro Paese?

Lega: "Governo censuri Stoltenberg"

Nella maggioranza l'affondo a Stoltenberg arriva dalla Lega. "Questo signore o chiede scusa, o rettifica o si dimette", dice senza mezzi termini Matteo Salvini. La Lega è pronta a depositare un ordine del giorno o una interrogazione finalizzata a censurare le parole del segretario generale della Nato. Primo firmatario il senatore Claudio Borghi, candidato in Ue, che all'Adnkronos spiega: "Con il primo strumento disponibile depositeremo un testo parlamentare per invitare il governo a censurare le parole di Stoltenberg che, senza alcun mandato per farlo, ha previsto un utilizzo offensivo e non difensivo degli aiuti militari mandati a Kiev a supporto dell'Ucraina".

"Non abbiamo bisogno di alcuna escalation militare e non siamo in guerra con nessuno - scandisce il leghista - Prevedere impieghi di soldati italiani o l'uso delle nostre armi per colpire il territorio di un'altra nazione è una pazzia e Stoltenberg non ha alcun diritto di trascinarci in conflitti armati". "La Nato è un'alleanza difensiva, la guerra se vuole vada lui a farla ma senza di noi", conclude Borghi.

Meloni: "Bisogna essere prudenti"

Sulla questione Nato e le parole di Stoltenberg la presidente del Consiglio, Giorgia Meloni, a In mezz'ora su Rai 3, osserva: "Credo che bisogna essere prudenti, ma credo pure che sia giusto che la Nato mantenga la sua fermezza".

"Fermo restando che ci sono incognite, ritengo controproducente il racconto allarmante di una Europa sull'orlo di un conflitto ampio, irresponsabile chi alimenta questo racconto. La deterrenza è l'unico rimedio, se si parla di via diplomatica è perché finora si è mantenuto equilibrio tra le forze", dice Meloni ricordando il motto latino 'se vuoi pace prepara la guerra'.

Quanto all'annuncio della Lega, "vedremo esattamente il testo e valuteremo", commenta ad Affaritaliani.it Raffaele Speranzon, vice capogruppo di Fratelli d'Italia e componente della Commissione Difesa ed Esteri di Palazzo Madama. "Di sicuro è inaccettabile che il segretario della Nato o un solo Paese membro possano dettare la linea dell'Alleanza Atlantica".

Parole sulla scia di quelle pronunciate in un'intervista a La Stampa dal ministro della Difesa, Guido Crosetto: "Non esiste un segretario Nato o una nazione che decide la linea per tutte le altre". E questo vale per Stoltenberg "ma vale anche per Macron, quando ha detto 'manderemo i nostri soldati in Ucraina'. La Nato si muove, e si muoverà nell'incontro che avremo a Washington a luglio, portando dei progetti, dei piani, delle idee. Le singole spinte valgono poco".

Forza Italia si fa sentire per voce del suo leader, Antonio Tajani: ''Non manderemo nessun soldato italiano in Ucraina, non useremo i nostri strumenti militari per sparare in Russia. Le decisioni vengono prese dalla Nato tutti insieme. Noi siamo già d'accordo con gli ucraini che tutti i nostri strumenti militari, e noi ne controlliamo l'uso, non possono essere utilizzati al di là dei confini dell'Ucraina''.

''Noi non siamo in guerra con la Russia - ribadisce - Vogliamo difendere soltanto l'integrità territoriale dell'Ucraina, perché puntiamo alla pace, perché soltanto se Putin non vincerà sarà costretto a sedersi al tavolo con Zelensky e firmare la pace. E lo stesso vogliamo fare in Medio Oriente''.

Il Pd punge la premier. "Quando è partito il governo Meloni, la maggioranza sembrava unita su tutto. Oggi sono in disaccordo su tutto. E sull'unità del governo riguardo la politica estera? Cosa pensa Meloni dell'interrogazione della Lega di Salvini sulle parole di Stoltenberg?", chiede il deputato del Pd e capogruppo Pd in Commissione Difesa di Montecitorio Stefano Graziano.

Secondo Massimiliano Smeriglio, eurodeputato Avs, "c’è grande confusione al governo. Stoltenberg, che è in scadenza di mandato, lavora su un’ipotesi che per me è terribile perché è una ulteriore escalation e ci mette nelle condizioni di diventare oggettivamente cobelligeranti".

Continue Reading

Politica

Riforme, Renzi: “Un consiglio a Meloni, se perde...

Published

on

"O la va o la spacca? La spacca, Giorgia, la spacca"

Matteo Renzi e Giorgia Meloni (Fotogramma)

"Un consiglio alla Meloni sul referendum da un esperto della materia. Se Giorgia Meloni perderà il referendum costituzionale dovrà andare a casa. Comunque". Lo scrive su X il leader di Iv ed ex premier Matteo Renzi.

"Lei sembra confusa. Ieri dice: o la va o la spacca. Oggi dice: se perdo non mi dimetto, chissenefrega. Non è così, cara Presidente", rimarca Renzi.

"I Referendum su progetti proposti dal Governo portano comunque alle dimissioni del primo ministro, in tutto il mondo. Che il premier voglia o no", osserva Renzi, che aggiunge: "Anche David Cameron nel 2016 disse che non si sarebbe dimesso in caso di sconfitta ma fu costretto a lasciare Downing Street appena furono ufficiali i dati della Brexit. Il mio consiglio alla Meloni è semplice: anziché preoccuparsi per la sconfitta, preoccupati di cambiare la riforma Casellati. Così non funziona. Non va".

Se Meloni "insiste su questa riforma che non sta in piedi e va al referendum, lo perde. E se lo perde - dice ancora Renzi - va a casa. Potrà andare a casa come ha fatto Renzi o potrà andare a casa come ha fatto Cameron. Ma comunque andrà a casa. Perché quando un Governo perde un referendum, diventa una sfiducia politica del Paese al Governo. E politicamente parlando non basta avere la fiducia del Parlamento". Riprendendo le parole di Meloni, il leader di Italia Viva conclude: "O la va o la spacca? La spacca, Giorgia, la spacca".

Continue Reading

Politica

Ucraina, Borghi: “Governo censuri Stoltenberg”

Published

on

Lega pronta a odg o interrogazione contro il segretario generale della Nato

Claudio Borghi (Fotogramma)

"Con il primo strumento disponibile depositeremo un testo parlamentare per invitare il governo a censurare le parole di Stoltenberg che, senza alcun mandato per farlo, ha previsto un utilizzo offensivo e non difensivo degli aiuti militari mandati a Kiev a supporto dell'Ucraina". Lo dice all'AdnKronos Claudio Borghi, senatore della Lega, partito che ha annunciato un odg o una interrogazione parlamentare per "censurare le parole di guerra del segretario generale della Nato, Jens Stoltenberg" a firma del senatore Borghi.

"Non abbiamo bisogno di alcuna escalation militare e non siamo in guerra con nessuno - spiega il leghista -. Prevedere impieghi di soldati italiani o l'uso delle nostre armi per colpire il territorio di un'altra nazione è una pazzia e Stoltenberg non ha alcun diritto di trascinarci in conflitti armati". "La Nato è un'alleanza difensiva, la guerra se vuole vada lui a farla ma senza di noi", conclude Borghi.

Continue Reading

Ultime notizie

Esteri7 ore ago

Ucraina, armi Nato contro Russia? Zelensky: “Sappiamo...

Dopo le parole di Stoltenberg, che chiede una riflessione agli alleati, la Svezia apre all'uso di armi contro obiettivi in...

Politica7 ore ago

Stoltenberg, Ucraina e armi Nato contro Russia: cosa dice...

Lega pronta a depositare un ordine del giorno o una interrogazione finalizzata a censurare le parole del segretario generale della...

Sport8 ore ago

Frosinone in Serie B, Empoli batte Roma allo scadere e si...

Ciociari sconfitti in casa 1-0 dall'Udinese, toscani vincono 2-1 contro i giallorossi L'Empoli batte 2-1 la Roma nell'ultima giornata della...

Esteri8 ore ago

Rafah, Mezzaluna Rossa: “Molte vittime in attacco...

Almeno 27 morti nell'area della tendopoli degli sfollati. Netanyahu dice no a richieste Hamas per accordo Molte vittime in un...

Lavoro9 ore ago

A Brescia torna la Festa dell’Opera, la città per un giorno...

L'evento sabato 8 giugno, preceduto da una giornata di anteprima Sabato 8 giugno torna il grande evento che dal 2012...

Sport10 ore ago

Gasperini: “Sono legato all’Atalanta e lo sarò...

L'allenatore continuerà a guidare i nerazzurri Gian Piero Gasperini rimane allenatore dell'Atalanta. Al Napoli, salvo sorprese, andrà Antonio Conte. "Quanto...

Ultima ora10 ore ago

Napoli-Lecce 0-0, azzurri fuori dall’Europa dopo 14...

Il Napoli chiude in decima posizione la Serie A di quest'anno, dopo lo scudetto della scorsa stagione Il Napoli non...

Ultima ora11 ore ago

Atalanta-Torino 3-0, nerazzurri quarti e niente Champions...

I bergamaschi travolgono i granata e superano il Bologna L'Atalanta batte il Torino 3-0 nell'ultima giornata di campionato, si prende...

Cronaca11 ore ago

Palio di Siena del 2 luglio 2024, estratte Giraffa, Nicchio...

Si aggiungono a Valdimontone, Pantera, Bruco, Leocorno, Lupa, Civetta e Oca Sono Giraffa, Nicchio e Onda le Contrade estratte a...

Politica11 ore ago

Riforme, Renzi: “Un consiglio a Meloni, se perde...

"O la va o la spacca? La spacca, Giorgia, la spacca" "Un consiglio alla Meloni sul referendum da un esperto...

Sport12 ore ago

Pogacar vince il Giro d’Italia 2024, ultima tappa a...

Il corridore dell'Uae Team Emirates conquista il suo primo successo nella 'Corsa Rosa', sul traguardo a Roma Il campione sloveno...

Sport12 ore ago

Roland Garros, esordio facile per Alcaraz

Avanti anche Rublev e Dimitrov Avvio semplice per Carlos Alcaraz al Roland Garros. Lo spagnolo, numero 3 del mondo e...

Spettacolo12 ore ago

Bruce Springsteen, concerti Milano 1 e 3 giugno rinviati

Problemi vocali per il cantante americano I concerti di Bruce Springsteen in programma a Milano l'1 e il 3 giugno...

Economia12 ore ago

Retribuzioni, i dati della Bce

La crescita delle retribuzioni oggetto di rinnovo si è attestata al 4,7% nel primo trimestre 2024 su base annua Secondo...

Cronaca12 ore ago

Pertosse, allerta anche in Italia

In Italia la maggior parte dei contagi si è registrata in Campania, Sicilia e Lazio Pertosse, anche in Italia è...

Esteri12 ore ago

Francia, aggressione con coltello in metro a Lione: 4 feriti

Due persone ferite all'addome versano in gravi condizioni. L'aggressore è stato arrestato Quattro persone sono rimaste ferite, di cui due...

Sport13 ore ago

Gp Monaco, vince la Ferrari di Leclerc

Il pilota monegasco della rossa ha dominato la gara dal primo all'ultimo giro: "Dedico la vittoria a mio padre" Charles...

Politica13 ore ago

Ucraina, Borghi: “Governo censuri Stoltenberg”

Lega pronta a odg o interrogazione contro il segretario generale della Nato "Con il primo strumento disponibile depositeremo un testo...

Sport14 ore ago

Roland Garros, Nadal potrebbe non lasciare: annullata...

Lo spagnolo avrebbe dovuto ritirarsi alla fine della stagione in corso, ma sabato ha dichiarato di non essere sicuro che...

Sport14 ore ago

Bonucci si ritira: “Oggi l’ultima gara con il...

Il difensore azzurro, ex Juve, disputerà oggi la sua ultima gara da professionista E' arrivato il momento anche per Leonardo...