Connect with us

Esteri

Israele-Iran, Tajani: “Obiettivo politico del G7 è...

Published

on

Israele-Iran, Tajani: “Obiettivo politico del G7 è de-escalation”

Il comunicato conclusivo dei ministri riuniti a Capri: "Teheran e Tel Aviv evitino ulteriore escalation, pronti ad adottare ulteriori sanzioni contro l'Iran"

Antonio Tajani - Afp

Sulla questione Israele-Iran "ho voluto subito che ci fosse un messaggio chiaro da parte del G7: l'obiettivo politico del G7 si chiama de-escalation, abbiamo lavorato, lavoriamo e continueremo a lavorare per una de-escalation in tutta l'area del Medio Oriente. Per quanto mi riguarda è da stanotte che sono in contatto con le ambasciate italiane a Teheran e Tel Aviv. Non c'è alcun problema per nostri connazionali". Lo ha dichiarato il ministro degli Esteri, Antonio Tajani, nel corso della conferenza stampa finale del G7 Esteri a Capri.

"Noi vogliamo spegnere il fuoco, il testo del documento finale che abbiamo approvato parla in maniera molto chiara: ci siamo impegnati, ci impegniamo e ci impegneremo a favore della de-escalation" e "quindi ci sarà un ruolo diplomatico attivo di tutti i Paesi del G7, l'impegno politico c'è", ha assicurato Tajani. "Gli Usa sono stati informati all'ultimo minuto (da Israele, ndr), ma non c'è stata condivisione da parte degli Stati Uniti, è stata una mera informazione", ha aggiunto il ministro.

"Ritengo che ciò che è accaduto", ovvero l'aver evitato una ritorsione israeliana su larga scala, "sia frutto anche del lavoro e dell'impegno del G7 che è servito a migliorare il clima", ha continuato il titolare della Farnesina, aggiungendo: "Non abbiamo notizie di morti e feriti" e per quanto riguarda gli italiani a Isfahan "sono tutti senza problemi e ci dicono che la vita è ricominciata regolarmente e che lo spazio aereo iraniano è stato riaperto. Voglio essere ottimista, guai a non esserlo, credo che il clima oggi sia migliore rispetto a questa notte".

"Non tutti i Paesi del G7 hanno un'interlocuzione diplomatica con l'Iran, daremo messaggi chiari, come ho fatto con il ministro degli Esteri poche ore prima dell'attacco (contro Israele, ndr) che ribadiscono la nostra posizione politica, il nostro impegno a favore della de-escalation", ha ribadito Tajani. "Chiediamo anche all'Iran di lavorare per una de-escalation, altrimenti sembra che la responsabilità sia di Israele, mentre è l'Iran che ha attaccato per la prima volta in maniera massiccia Israele", ha aggiunto.

Sul fronte Ucraina, "non posso che confermare quello che ha detto la presidente del Consiglio anche alla luce del colloquio avuto con il ministro Crosetto alla presenza di Kuleba. Faremo tutto il possibile per aiutare l'Ucraina anche dal punto di vista della protezione aerea".

I ministri del G7: "Iran e Israele evitino ulteriore escalation"

I ministri degli Esteri del G7 riuniti a Capri hanno invitato Iran e Israele a ''lavorare per prevenire un'ulteriore escalation'' ''alla luce delle notizie sui raid del 19 aprile''. Come si legge nel comunicato conclusivo della riunione, ''il G7 continuerà a lavorare a tal fine'' e rivolge un appello ''a tutte le parti, sia nella regione che oltre, a offrire il loro contributo positivo a questo sforzo collettivo''.

I ministri di Canada, Francia, Germania, Italia, Giappone, Regno Unito e Stati Uniti d'America, insieme all'Alto Rappresentante dell'Unione Europea, hanno ''chiesto che l'Iran e i gruppi alleati cessino i loro attacchi''. Nel comunicato al termine della riunione i ministri hanno sottolineato che ''il governo iraniano verrà considerato responsabile delle sue azioni destabilizzanti''. I ministri degli Esteri del G7 si sono poi detti ''pronti ad adottare ulteriori sanzioni o altre misure, ora e in risposta a diverse iniziative destabilizzanti''.

Hanno quindi condannato ''con la massima fermezza l'attacco diretto e senza precedenti dell'Iran contro Israele nell'aprile scorso''. i ministri hanno quindi sottolineato che ''si è trattato di un'escalation pericolosa, poiché l’Iran ha lanciato centinaia di missili balistici, missili da crociera e droni''. Viene quindi espresso la condanna per ''il sequestro iraniano, in violazione del diritto internazionale, della nave mercantile battente bandiera portoghese Msc Aries vicino allo Stretto di Hormuz. Chiediamo il rilascio immediato della nave, del suo equipaggio e del carico''.

I ministri riuniti a Capri hanno quindi chiesto ''all'Iran di astenersi dal fornire sostegno ad Hamas'' così come a Hezbollah e agli Houthi, e ''dall'intraprendere ulteriori azioni che destabilizzino il Medio Oriente''. Nella nota si legge che ''la continua fornitura di armi e materiale correlato da parte dell’'ran agli Houthi e ad altri attori non statali nella regione sta aumentando pericolosamente le tensioni''.

Chiesto quindi ''il rilascio immediato degli ostaggi e un cessate il fuoco sostenibile che consenta di aumentare l'assistenza umanitaria urgentemente necessaria da consegnare in tutta sicurezza in tutta Gaza''. Nel documento si legge che, ''in questo contesto'', il G7 esprime il suo ''fermo sostegno agli sforzi di mediazione in corso intrapresi dagli Stati Uniti e dai partner regionali''. L'obiettivo, è stato ribadito, è quello di arrivare a una ''fine sostenibile delle ostilità, in modo da favorire il ritorno immediato di tutti gli ostaggi e l'assistenza umanitaria''. In questo contesto, prosegue il documento, ''il rifiuto di Hamas di rilasciare ostaggi non fa altro che prolungare il conflitto e la sofferenza dei civili''.

I ministri hanno affermato inoltre che stanno ''lavorando, anche imponendo sanzioni e altre misure, per negare ad Hamas la capacità di raccogliere fondi per compiere ulteriori atrocità'', sottolineando anche l'impegno per ''contrastare la diffusione di contenuti terroristici online''.

Dal G7 è invece stata espressa la disponibilità a collaborare con ''il nuovo governo dell'Autorità palestinese'' esprimendo il ''sostegno all'Anp mentre mette in atto le riforme indispensabili per consentirle di assumersi le proprie responsabilità all'indomani del conflitto, sia a Gaza sia in Cisgiordania''.

I ministri del G7 hanno inoltre espresso la loro ''opposizione a un'operazione militare su vasta scala a Rafah'' che, sottolineano, ''avrebbe conseguenze catastrofiche sulla popolazione civile''. In un documento diffuso al termine della riunione a Capri viene rivolto un appello a Israele presentare ''un piano credibile e attuabile per proteggere la popolazione civile locale e rispondere ai loro bisogni umanitari''. Viene quindi espressa ''profonda preoccupazione per lo sfollamento interno e forzato da Gaza'', invitando Israele ad ''agire in conformità con i suoi obblighi ai sensi del diritto internazionale e a trattare gli individui in modo umano e con dignità''.

Occorre, recita ancora la nota, ''astenersi da azioni unilaterali che minano la prospettiva di una soluzione a due Stati'' per israeliani e palestinesi. L'appello sottolinea la necessità di ''uno sforzo regionale coordinato'' per 'una pace duratura e sostenibile''. Obiettivo che, si legge nel documento, non può essere raggiunto senza la creazione di ''uno Stato palestinese indipendente con garanzie di sicurezza per israeliani e palestinesi''. I ministri del G7 chiedono anche di ''mantenere immutato lo status quo storico nei luoghi santi di Gerusalemme'' ed esprimono ''preoccupazione per le violenze dei coloni estremisti responsabili di atti violenti contro le comunità palestinesi''.

Ucraina: "Determinati a rafforzare difesa aerea Kiev"

"Noi, ministri degli Esteri del G7 di Canada, Francia, Germania, Italia, Giappone, Regno Unito e Stati Uniti d'America, e l'Alto Rappresentante dell'Unione Europea, condanniamo fermamente la guerra di aggressione della Russia contro l'Ucraina. Riaffermiamo la nostra ferma determinazione a sostenere l'Ucraina democratica mentre difende la sua libertà, sovranità, indipendenza e integrità territoriale, all'interno dei suoi confini riconosciuti a livello internazionale", affermano ancora i ministri nel comunicato.

"Esprimiamo la nostra determinazione in particolare a rafforzare le capacità di difesa aerea dell'Ucraina per salvare vite umane e proteggere le infrastrutture critiche. Lavoreremo anche con i partner a questo scopo", recita la nota.

"Stiamo intensificando la nostra assistenza in materia di difesa e sicurezza all'Ucraina e stiamo aumentando le nostre capacità di produzione e consegna per assistere il Paese - aggiungono i ministri - Sosteniamo inoltre gli sforzi volti ad aiutare l’Ucraina a costruire una forza futura capace di autodifesa e deterrenza contro ogni aggressione".

"Continueremo - dicono ancora - a esplorare tutte le strade possibili per aiutare l'Ucraina a ottenere un risarcimento dalla Russia, in linea con i nostri rispettivi sistemi giuridici e il diritto internazionale".

"Accogliamo con favore l'adozione da parte dell'Ue di atti giuridici riguardanti" gli extraprofitti sugli asset russi congelati "anche al fine di esplorare modi per massimizzare il beneficio per l'Ucraina che può essere ottenuto da tali entrate".

I ministri degli Esteri del G7 si sono detti ''estremamente preoccupati per le notizie secondo cui l'Iran sta valutando di trasferire missili balistici e la relativa tecnologia alla Russia''. In un comunicato diffuso al termine della riunione si chiede all'Iran di evitare un simile passo perché ''rappresenterebbe una sostanziale escalation nel suo sostegno alla guerra della Russia in Ucraina''. Se Teheran ignorasse l'appello, si legge nella nota, il G7 è ''pronto a rispondere in modo rapido e coordinato, anche con nuove e significative misure contro l'Iran''.

Un team di giornalisti altamente specializzati che eleva il nostro quotidiano a nuovi livelli di eccellenza, fornendo analisi penetranti e notizie d’urgenza da ogni angolo del globo. Con una vasta gamma di competenze che spaziano dalla politica internazionale all’innovazione tecnologica, il loro contributo è fondamentale per mantenere i nostri lettori informati, impegnati e sempre un passo avanti.

Esteri

Ue, confronto “intenso” Von der Leyen-Ecr....

Published

on

La presidente della Commissione ha incontrato il gruppo dei Conservatori e Riformisti: "È stata un'ora intensa". Mantovano: "Lei ha fatto la sua parte, faremo le nostra valutazioni". In corso le votazioni al Parlamento europeo

Ursula von der Leyen e Roberta Metsola - Fotogramma

Trattative in Ue per raccogliere i voti necessari per la guida della Commissione europea che vede Ursula von der Leyen ricandidata, e la presidenza del Parlamento di Strasburgo con l'uscente Roberta Metsola a caccia del bis in questi minuti.

"E' stata un'ora intensa"

Questa mattina alle 9 von der Leyen ha incontrato il gruppo Conservatori e Riformisti Europei (Ecr) al Parlamento Europeo. "E' stata un'ora intensa", ha detto la presidente della Commissione dopo l'incontro.

Mantovani (Fdi): "Ora faremo le nostre valutazioni"

Durante l'incontro con il gruppo dell'Ecr la presidente della Commissione Europea Ursula von der Leyen "ha presentato il proprio programma e i propri progetti. Quindi, ora faremo le nostre debite valutazioni". Von der Leyen "ha risposto a modo proprio, tenendo fede al suo progetto e ai programmi che ha presentato", riferisce l'eurodeputato di Fratelli d'Italia Mario Mantovani. Von der Leyen "ha fatto la sua parte. Ora faremo le nostre valutazioni".

van Overtveldt (N-Va/Ecr): "Risposte non del tutto soddisfacenti"

Per gli indipendentisti fiamminghi dell'N-Va, del gruppo Ecr, "il mood sta andando nella direzione giusta. Le risposte" di Ursula von der Leyen "non sono state veramente soddisfacenti, ma andavano nella giusta direzione". Lo dice Johan van Overtveldt, dell'N-Va, dopo l'incontro a Strasburgo tra il gruppo dei Conservatori e la presidente della Commissione, in corsa per la riconferma.

Metsola: "Se mi date fiducia, non vi deluderò"

"Se mi date fiducia, non vi deluderò", ha assicurato Roberta Metsola rivolta alla plenaria a Strasburgo prima che in aula iniziasse il voto per la nuova presidenza. L'unica concorrente oltre a lei è Irene Montero, eurodeputata spagnola di Podemos, candidata dalla Sinistra.

Sostegno di Ecr a Metsola

Ecr già nella tarda serata di ieri, dopo una riunione del gruppo a Strasburgo, ha annunciato che la stragrande maggioranza dei suoi membri voterà a favore della rielezione dell'attuale presidente del Parlamento Europeo Roberta Metsola. Per il copresidente Nicola Procaccini "Roberta Metsola ha dimostrato il suo impegno per il dialogo e la sua apertura all'equilibrio e al compromesso, anche quando ci sono forti differenze di opinione. È in grado di costruire ponti e di trovare un terreno comune tra gli schieramenti politici".

Per il copresidente Joachim Brudzinski "Metsola ha molte delle qualità di cui una presidente del Parlamento ha bisogno: è pragmatica e orientata al consenso. Anche il suo impegno nei confronti dell'Ucraina è notevole. Questi punti costituiscono la base del nostro sostegno a lei rielezione." Nel corso dell'incontro i conservatori hanno anche deciso di proporre gli eurodeputati Roberts Zile e Antonella Sberna come candidati per i 14 posti di vicepresidente del Parlamento europeo. Inoltre, Kosma Złotowski è stato nominato candidato dell'Ecr per uno dei cinque questori. Stamani si tiene l'elezione del presidente del Parlamento, oggi pomeriggio quella dei vicepresidenti. Domattina i deputati eleggeranno i questori.

Continue Reading

Esteri

Attentato Trump, 86 secondi prima degli spari: così Thomas...

Published

on

Testimoni avevano cercato di avvertire gli agenti della sicurezza almeno un minuto e mezzo prima che l'assalitore aprisse il fuoco

Donald Trump - (Afp)

 Testimoni avevano cercato di avvertire gli agenti della sicurezza almeno 86 secondi prima che l'assalitore Thomas Crooks aprisse il fuoco contro Donald Trump, provocando la morte di una persona e il ferimento di altre due. E' quanto emerge dalle analisi delle riprese effettuate sabato scorso nella contea di Butler.

Alcune delle persone presenti al comizio dell'ex presidente avevano notato un sospetto su un tetto vicino al palco. Le immagini di una scena caotica in cui iniziano a chiamare la polizia "Officer! Officer!", e indirizzare almeno un agente - che dall'analisi del distintivo è assegnato alla polizia della cittadina - al tetto, confermano le loro parole. Una donna dice: "E' sul tetto". Un agente di polizia rivolge quindi lo sguardo verso il tetto.

L'assalitore inizia a sparare due minuti e due secondi dopo l'inizio del video pubblicato, che inizia con la voce di un uomo che dice come della gente stesse indicando il tetto della azienda Agr International specializzata nella produzione di equipaggiamenti industriali. Gli spari iniziano 86 secondi dopo il primo tentativo registrato di allertare la polizia. Il capannone della Agr non era incluso nel perimetro di sicurezza definito dagli agenti del Secret Service a protezione di Trump. Oltre il perimetro, spettava alla polizia della cittadina e della contea garantire la sicurezza, ma secondo un piano approvato dal Security Service.

Il testimone Ben Maser, un saldatore di 41 anni residente vicino a Butler, che si trovava appena fuori dal perimetro di sicurezza, ha riferito al Washington Post di aver denunciato due volte, nel giro di due minuti, di aver visto un uomo dall'apparenza sospetta sul tetto del capannone. Secondo la sua ricostruzione, l'avvertimento è avvenuto 30 secondi prima ancora di quanto ripreso nel video. L'agente "non ha risposto nulla" in entrambe le occasioni. La prima, quando l'assalitore si stava accucciando, la seconda quando l'uomo si stava sdraiando. Un altro testimone, Greg Smith, ha spiegato alla Bbc, di aver cercato per "due o tre minuti" di allertare la polizia della presenza dell'assalitore, dopo averlo visto salire sul tetto dell'edificio con un fucile.

Continue Reading

Esteri

Rassemblement National conferma: “Caso Vannacci non è...

Published

on

Il caso della vicepresidenza del gruppo dei Patrioti al Parlamento Europeo affidata al generale Roberto Vannacci, eurodeputato eletto nelle liste della Lega, non è chiuso. “Ne riparleremo”, ha spiegato il capodelegazione del Rassemblement National a Strasburgo, Jean-Paul Garraud.

Continue Reading

Ultime notizie

Economia54 minuti ago

Napoli, inaugurata stazione San Pasquale della linea 6...

Sarà possibile raggiungere la stazione di piazza Amedeo della linea 2, la Funicolare di Chiaia e il lungomare Caracciolo e...

Economia1 ora ago

‘Luci a San Siro’ nella notte milanese: l’ippodromo...

100 anni di storia e tanto futuro per l’ippodromo Snai San Siro di Milano che si arricchisce di una nuova...

Economia1 ora ago

Schiavolin (Snaitech): “Apriamo l’Ippodromo Snai San...

"Abbiamo voluto abbattere virtualmente il muro di cinta che corre per due chilometri attorno all’Ippodromo di San Siro per permettere...

Cronaca1 ora ago

Torture e violenze in centro educazione motoria a Roma, 10...

Gestito dalla Croce rossa italiana. Il gip: "Galleria degli orrori, azioni inqualificabili" Torture, maltrattamenti e violenze in un centro di...

Demografica1 ora ago

Radiografia ‘full body’ e nutrizione mirata per...

L’arte della nutrizione incontra la scienza della fertilità con un approccio innovativo: una radiografia ‘full body’ che rivela la composizione...

Esteri1 ora ago

Ue, confronto “intenso” Von der Leyen-Ecr....

La presidente della Commissione ha incontrato il gruppo dei Conservatori e Riformisti: "È stata un'ora intensa". Mantovano: "Lei ha fatto...

Cronaca2 ore ago

Monza, rapinata e violentata mentre apriva locale a...

E' accaduto sabato scorso, indagano i carabinieri Una donna è stata rapinata e violentata in un bar a Vimercate (Monza)...

Esteri2 ore ago

Attentato Trump, 86 secondi prima degli spari: così Thomas...

Testimoni avevano cercato di avvertire gli agenti della sicurezza almeno un minuto e mezzo prima che l'assalitore aprisse il fuoco...

Economia2 ore ago

Ecom sigla protocollo intesa con 11 associazioni...

L'intesa è stata siglata a Roma. Previsti indennizzi in caso di ritardi nelle risposte ai reclami e il rafforzamento sull'applicazione...

Ultima ora2 ore ago

Trump riappare, saluto alla convention con orecchio fasciato

L'ex presidente si limita a mostrare il pugno alla folla e saluta, ringraziando delegati e sostenitori per l'accoglienza Donald Trump...

Cronaca2 ore ago

Caronte si rinforza, Italia come in un forno: è caldo...

Questa situazione durerà almeno fino al prossimo weekend Caronte si rinforza ancora con l’Italia che sarà come in un forno...

Immediapress2 ore ago

Snim Brindisi Capitale del mare: ad ottobre il 20^ Salone...

Brindisi si conferma la capitale del mare 2024 grazie ad appuntamenti prestigiosi come il Salone Nautico di Puglia in cui...

Immediapress2 ore ago

Tutti pazzi per l’arte generativa di Matteo Mauro: opere...

Unico esponente italiano a livello mondiale di questa corrente, Mauro ha tenuto un’esposizione nel suo studio, interamente dedicata al nuovo...

Esteri3 ore ago

Rassemblement National conferma: “Caso Vannacci non è...

Il caso della vicepresidenza del gruppo dei Patrioti al Parlamento Europeo affidata al generale Roberto Vannacci, eurodeputato eletto nelle liste...

Esteri3 ore ago

Ue, Vannacci in bilico come vicepresidente dei Patrioti

Roberto Vannacci, eurodeputato eletto nelle liste della Lega e nominato per acclamazione vicepresidente dei Patrioti, non ha chiarito, al termine...

Immediapress3 ore ago

The International Olympic Committee to Deploy Alibaba...

AI-powered features to provide forecasts and recommendations to future hosting cities PARIS, FRANCE - Media OutReach Newswire - 16 July...

Immediapress3 ore ago

Sara Vanetti, Salva La Tua PMI: il Bestseller su come...

Milano, 16.07.2024 – Spesso, chi fa impresa, è talmente assorto dai vari problemi quotidiani da perdere di vista la visione...

Cronaca3 ore ago

Trento, turista straniero aggredito da un orso a Dro: è...

L'uomo ha riportato ferite agli arti Un turista straniero è stato aggredito questa mattina da un orso, a Naroncolo, nel...

Esteri4 ore ago

Ucraina, Vance: “Se vincerà, Trump negozierà con...

Il candidato repubblicano alla vicepresidenza Usa lo ha detto in un'intervista a Fox News Se Donald Trump vincerà le elezioni,...

Economia4 ore ago

Elon Musk in campo per Trump, pronto a donare 45 milioni di...

Lo riferisce il 'Wall Street Journal', citando persone a conoscenza della questione Elon Musk in campo per Donald Trump senza...