Connect with us

Esteri

Attacco Iran, Nyt: “Netanyahu ha annullato ritorsione...

Published

on

Attacco Iran, Nyt: “Netanyahu ha annullato ritorsione immediata su richiesta di Biden”

Idf in stato di massima allerta. Nyt: "Netanyahu ha annullato ritorsione immediata su richiesta di Biden". Domani scuole ancora chiuse. Rischia la vita la bimba di 7 anni colpita nell'attacco iraniano

Soldati israeliani - Afp

Netanyahu

Il gabinetto di guerra israeliano convocato in serata dal primo ministro Benjamin Netanyahu ha deciso di rispondere all'attacco subito nella notte dall'Iran, ma senza specificare quando e dove avverrà la rappresaglia, riporta l'emittente televisiva Kan.

Secondo l'emittente Channel 14, Israele potrebbe decidere di rispondere già stasera all'attacco iraniano.

Idf in massima allerta ma non espanderà operazioni militari

''Al momento le Forze di difesa israeliane non hanno intenzione di espandere le loro operazioni militari'', ha dichiarato il portavoce dell'Idf Daniel Hagari nel corso di una conferenza stampa.

Le Forze di difesa israeliane hanno ''approvato piani di difesa e di attacco'' in risposta all'attacco subito dall'Iran, ha detto Hagari. Il numero totale di missili e droni iraniani lanciati contro Israele durante l'assalto notturno ammonta a circa 350, ha aggiunto.

"Hamas e l'Iran vogliono infiammare il Medio Oriente e intensificare l'escalation nella regione", ha detto aggiungendo che l'Idf rimane "in massima allerta" e sta "valutando la situazione". Hagari ha aggiunto che ''continueremo a proteggere lo Stato di Israele e, insieme ai nostri partner, continueremo a costruire un futuro più sicuro e stabile per l'intero Medio Oriente".

''Il piano dell'Iran è fallito'', ha affermato Hagari. "Solo pochi missili sono riusciti a entrare nello spazio aereo israeliano e hanno causato lievi danni alle infrastrutture di questa base aeronautica", ha aggiunto. Hagari ha elogiato la risposta dell'"alleanza regionale" che ha contribuito ad abbattere il 99% delle munizioni lanciate dall'Iran contro Israele.

Gantz: "Esigeremo un prezzo in modo e momento opportuni"

"Di fronte alla minaccia dell'Iran, costruiremo una coalizione regionale e esigeremo un prezzo dall'Iran nel mondo e nel momento opportuno. E soprattutto, di fronte al desiderio dei nostri nemici di farci del male, noi ci uniremo e diventeremo più forti", ha detto nel pomeriggio il ministro del gabinetto di guerra israeliano, Benny Gantz, con parole che suggeriscono che non appoggia un'immediata risposta contro Tehran, e ricordando "che non abbiamo ancora completato i nostri obiettivi, principalmente il ritorno degli ostaggi e la rimozione della minaccia da sud e da nord".

"L'Iran è un problema globale, una sfida regionale e anche un pericolo per Israele e ieri il mondo è stato chiaramente unito con Israele di fronte a questo pericolo. Israele è contro l'Iran, il mondo è contro l'Iran e questo è il risultato, questo successo strategico che dobbiamo usare in favore della sicurezza di Israele" ha aggiunto Gantz in una dichiarazione, ripresa da Times of Israel, sottolineando che "non è finita".

"Il sistema di alleanza strategica e cooperazione regionale che abbiamo costruito e che ha passato un test significativo ora deve essere rafforzato - ha concluso - Israele ha provato ieri che un'ancora di potere militare e tecnologico ed un'ancora di sicurezza in Medio Oriente".

"Nuove sanzioni all'Iran dopo aggressione"

Il ministero degli Esteri israeliano ha chiesto che vengano imposte nuove sanzioni nei confronti dell'Iran dopo l'attacco di ieri contro Israele. ''L'Iran deve pagare per la sua aggressione'', si legge in una nota del ministero. ''Il prezzo iniziale'', prosegue, deve essere il riconoscimento dei Guardiani della Rivoluzione iraniana, i Pasdaran, come una organizzazione terroristica. Le nuove sanzioni, aggiunge, devono colpire il programma missilistico balistico di Teheran.

"La scorsa notte l'Iran ha lanciato un attacco su larga scala e senza precedenti, con centinaia di droni, missili da crociera e missili balistici, contro lo Stato di Israele'', afferma il ministero degli Esteri. ''Questo attacco dimostra ciò che Israele afferma da anni: l’Iran è il maggiore responsabile degli attacchi terroristici nella regione ed è anche la più grande minaccia alla stabilità regionale e all’ordine mondiale'', prosegue la nota. Inoltre, ''proprio come qualsiasi altro paese, Israele ha il diritto di difendersi di fronte al massiccio attacco dell'Iran. Israele si è difeso con successo dall'aggressione iraniana e continuerà a farlo in futuro'', si legge.

Pasdaran: "Attaccheremo Israele ovunque ci colpirà"

Si è aperto "un nuovo capitolo nel confronto'' tra Iran e Israele. Ovvero, l'Iran "da ora in poi attaccherà qualsiasi luogo che verrà utilizzato da Israele per attaccare i nostri interessi", ha dichiarato il comandante dei Pasdaran, i Pasdaran, Hossein Salami. "Abbiamo stabilito un nuovo paradigma con Israele", afferma.

Lo stop di Biden

Il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu ha annullato un attacco di ritorsione immediato a quello subito dall'Iran nella notte dopo essere stato dissuaso dal presidente degli Stati Uniti Joe Biden, scrive il New York Times, sottolineando che diversi membri del gabinetto di guerra avevano chiesto a Netanyahu di rispondere subito. Ma la mancanza di gravi danni in Israele e il colloquio tra Biden e Netanyahu hanno fatto sì che la rappresaglia non avesse luogo nell'immediato.

Casa Bianca: nessuna ragione per un'escalation

Per la Casa Bianca comunque non c'è il rischio di una escalation. "Non credo che ci sia nessuna ragione perché sia così", ha affermato il portavoce del Consiglio per la Sicurezza Nazionale della Casa Bianca John Kirby a chi glielo domandava. "Il presidente Biden non crede che ci si debba muovere assolutamente in questa direzione - ha spiegato Kirby - il presidente è stato chiaro, non vogliamo vedere che questo porti ad un'escalation". Kirby ha comunque riconosciuto che riguardo alla possibilità di un ampliamento del conflitto con l'Iran "le prossime ore e giorni ci diranno molto".

"Netanyahu sa bene che Biden non cerca un conflitto con Iran"

"Direi che il primo ministro Netanyahu sa bene che il presidente Biden non cerca un conflitto con l'Iran, che il presidente non vuole che le tensioni salgano ulteriormente e che il presidente sta facendo di tutto, e lo sta facendo dal 7 ottobre, per evitare che questa divenga una guerra regionale più ampia", ha chiarito poi Kirby in un'intervista, con Fox News. Il portavoce della Casa Bianca, di fronte alla domanda esplicita se l'amministrazione Biden stia consigliando ai vertici israeliani di evitare una ritorsione, Kirby ha però poi risposto: "Credo che dipenderà dagli israeliani decidere quale sarà il prossimo passo".

Le congratulazioni Usa

"Il Presidente voleva congratularsi con il premier Netanyahu per un incredibile risultato militare, il primo ministro era molto grato per il supporto che il presidente ha offerto e dimostrato in sostegno di Israele", ha detto Kirby alla Cnn che gli chiedeva se veramente Biden abbia detto a Netanyahu che gli Usa non erano disposti a sostenere una risposta israeliana all'attacco di Tehran.

Kirby non ha confermato, o negato, questa ricostruzione, ma ha ribadito che l'amministrazione Biden "non crede" che dopo l'attacco dell'Iran a Israele un allargamento del conflitto sia inevitabile "né crede che debba essere". "Quasi tutto quello che ha fatto il presidente dall'inizio, sin dal 7 ottobre, è stato favorire la de-escalation, cercare di limitare le opportunità di una più ampia guerra regionale", ha aggiunto.

Riguardo al colloquio con Netanyahu, Kirby ha sottolineato che "il Presidente ha messo in chiaro che l'autodifesa di Israele è qualcosa che prendiamo seriamente e continueremo a prendere seriamente".

"Israele ha dimostrato superiorità militare"

"Quello che Israele ha dimostrato la notte scorsa è stata un'incredibile capacità di difendersi, la sua superiorità militare", ha sottolineato Kirby a Nbcnews, ricordando che la stragrande maggioranza di droni e missili sono stati intercettati e "i danni sono stati straordinariamente leggeri".

"Israele ha anche dimostrato che non è sola, che ha amici" ha aggiunto, facendo riferimento agli Usa ed altri Paesi alleati che hanno partecipato all'azione di intercettazione e distruzione dei missili e droni lanciati da Teheran.

Abbattuti dagli Usa 70 droni

Gli Stati Uniti hanno abbattuto 70 droni lanciati dall'Iran contro Israele, hanno infatti reso noto fonti Usa all'Abcnews, precisando che uno dei cacciatorpedinieri dispiegati nel Mediterraneo orientale ha abbattuto anche un numero non determinato di missili balistici iraniani, secondo una fonte almeno tre. Secondo gli israeliani, Teheran ha sparato 170 droni, più di 30 missili da crociera e di 120 missili balistici.

Iran: "Usa informati che sarebbe stato attacco limitato"

Prima di lanciare missili e droni contro Israele, l'Iran ha informato gli Stati Uniti per spiegare che il suo attacco sarebbe stato "limitato" e per legittima difesa. Lo ha dichiarato il ministro degli Esteri iraniano Hossein Amirabdollahian incontrando gli ambasciatori stranieri a Tehrran. La risposta militare iraniana, ha spiegato il ministro, è stata condotta con calcoli precisi utilizzando droni e missili guidati contro una base militare.

"Il nostro obiettivo è la legittima difesa - ha proseguito Amirabdollahian - Vogliamo solo punire il regime israeliano e non abbiamo cercato di attaccare la popolazione''. Il capo della diplomazia iraniana ha poi voluto ''ringraziare i paesi della regione per aver ricevuto il nostro messaggio. Siamo sempre impegnati per la sicurezza dei nostri fratelli''.

Scuole chiuse domani in Israele, restrizioni restano in vigore

Intanto resteranno chiuse domani le scuole in Israele a causa della minaccia attiva alla sicurezza rappresentata dall’Iran. Lo ha annunciato il Comando del Fronte Interno, spiegando che le restrizioni resteranno in vigore fino alle 23 di domani. Sospese, quindi, le attività educative a livello nazionale e vitati gli assembramenti con più di mille persone.

"A seguito di una valutazione della situazione, le linee guida difensive del Comando del Fronte Interno rimangono invariate e in vigore", affermano i militari.

In pericolo di vita la bambina ferita nell'attacco dell'Iran

E' ''in pericolo di vita'' Amina al-Hassouni, la bambina beduina di sette anni rimasta gravemente ferita alla testa nell'attacco sferrato ieri sera dall'Iran contro Israele, ha dichiarato Dan Schwartzfox, vicedirettore del Soroka Medical Center dove la bambina è ricoverata in terapia intensiva. ''Le condizioni della bambina di sette anni evacuata ieri sera sono peggiorate e rimangono critiche e instabili'', ha confermato Yasmin Amos portavoce del Soroka Medical Center di Beer Sheva.

Un team di giornalisti altamente specializzati che eleva il nostro quotidiano a nuovi livelli di eccellenza, fornendo analisi penetranti e notizie d’urgenza da ogni angolo del globo. Con una vasta gamma di competenze che spaziano dalla politica internazionale all’innovazione tecnologica, il loro contributo è fondamentale per mantenere i nostri lettori informati, impegnati e sempre un passo avanti.

Esteri

Gaza, raid israeliano nel nord: “Colpite case, 7...

Published

on

Secondo Hamas, l'Idf sta avanzando verso l'ospedale Kamal Adwan

Raid a Gaza - Afp

Aerei israeliani hanno colpito diverse case nel nord di Gaza, uccidendo almeno sette persone. Lo riferisce l'agenzia di stampa palestinese Wafa. Una casa è stata colpita nel quartiere di Fakhoura, vicino al campo profughi di Jabalia. Almeno cinque persone sono morte e molte altre ferite. Un altra casa è stato colpita nel quartiere di Sheikh Radwan, a nord di Gaza City. Due membri della famiglia che vi si rifugiava sono rimasti uccisi.

Altre decine di civili palestinesi - aggiunge l'agenzia - sono rimasti feriti quando gli aerei israeliani hanno colpito due appartamenti nelle vicinanze: uno appena a nord di Gaza City e l'altro nel quartiere Daraj di Gaza City.

Hamas ha intanto affermato che l'Idf sta avanzando verso l'ospedale Kamal Adwan nel nord della Striscia, riporta Ynet News, aggiungendo che il personale medico e feriti sono ancora nell'ospedale.

Drone intercettato nel Nord di Israele

Un drone che si è avvicinato allo spazio aereo israeliano vicino al confine settentrionale è stato intercettato da aerei da combattimento dell'aeronautica militare. Lo ha riferito l'Idf, aggiungendo che "durante i tentativi di intercettazione, schegge sono cadute nel nord di Israele, provocando un incendio nella zona di Safed. Non sono stati segnalati feriti".

Unrwa: "In Cisgiordania un'altra guerra"

Nei territori palestinesi si sta combattendo una guerra “inosservata” dove le forze israeliane stanno lanciando operazioni regolari per distruggere case, demolire strade e smantellare “infrastrutture di base”. come acqua ed elettricità, ha scritto su X Philippe Lazzarini, capo dell’agenzia delle Nazioni Unite per i rifugiati palestinesi (Unrwa).

"Il personale delle Nazioni Unite - ha aggiunto - ha raccontato come il campo profughi di Nur Shams, nel nord della Cisgiordania occupata, fosse un tempo un’area vivace con mercati e vita, ma ora è stato colpito dalla distruzione delle forze israeliane".

"I palestinesi stanno sprofondando nella povertà, nella separazione e nell’isolamento poiché i loro movimenti sono limitati e la situazione è ulteriormente destabilizzata dai gruppi armati palestinesi - ha affermato Lazzarini - Qualsiasi ulteriore escalation della violenza e l’espansione degli insediamenti illegali israeliani spingeranno più lontano una soluzione pacifica a questo conflitto decennale".

Continue Reading

Esteri

Ucraina, Russia distrugge missili Atacms di Kiev sulla...

Published

on

Esercitazioni nucleari, Putin ne discuterà con Lukashenko

Missile Atacms - Fotogramma

Nella notte "le forze di difesa aerea russe in servizio hanno distrutto tre missili Atacms lanciati dalle forze armate ucraine sulla Crimea e due droni sulla regione di Belgorod nel Mar Nero, mentre la marina militare ha distrutto tre imbarcazioni senza pilota dirette verso la Crimea". Lo ha riferito il ministero della Difesa russo.

Esercitazioni nucleari, Putin discute con Lukashenko

Il presidente russo Vladimir Putin, nel corso della sua visita in Bielorussia, intende intanto discutere con il suo omologo bielorusso Alexander Lukashenko delle questioni di sicurezza, nonché delle esercitazioni nucleari russe con la partecipazione dell'esercito di Minsk. Lo scrive la Tass.

Morti quasi 499mila soldati russi da inizio guerra

La Russia ha perso 498.940 soldati in Ucraina dall’inizio della guerra, il 24 febbraio 2022. Lo ha riferito lo Stato maggiore delle forze armate ucraine. Questo numero comprende 1.240 vittime delle forze russe subite nell'ultimo giorno.

Secondo il rapporto, la Russia ha perso anche 7.635 carri armati, 14.775 veicoli corazzati da combattimento, 17.569 veicoli e serbatoi di carburante, 12.902 sistemi di artiglieria, 1.080 sistemi di razzi a lancio multiplo, 813 sistemi di difesa aerea, 356 aerei, 326 elicotteri, 10.401 droni, 27 imbarcazioni e un sottomarino.

Continue Reading

Esteri

Taiwan, 49 caccia cinesi in spazio aereo durante manovre...

Published

on

Il ministero della Difesa di Taipei: numero più alto di sorvoli in un giorno da inizio anno

Pechino - Afp

La Cina lancia l'ennesimo messaggio alla 'ribelle' Taiwan con un'azione "punitiva" contro "i separatisti". Quarantanove aerei da guerra cinesi sono infatti entrati nello spazio aereo di Taipei in 24 ore, il numero più alto di sorvoli in un giorno da inizio anno. Lo rende noto il ministero della Difesa di Taiwan, precisando che 35 aerei sono stati avvistati mentre attraversavano la linea mediana dello Stretto di Taiwan.

Il ministero ha inoltre riferito di aver rilevato ieri 19 navi della marina cinese e sette navi della guardia costiera cinese che operavano intorno a Taiwan. Ieri la Cina ha lanciato un’importante esercitazione militare di due giorni intorno a Taiwan, apparentemente per simulare un blocco intorno all’isola.

Le manovre sono state lanciate a tre giorni dall'insediamento del nuovo presidente di Taiwan, Lai Ching-te, alzando ulteriormente la tensione nella regione. "Si tratta di una severa punizione per le forze separatiste per l'indipendenza di Taiwan e di un serio avvertimento contro le interferenze e le provocazioni da parte di forze esterne", ha affermato il colonnello della Marina cinese, Li Xi.

Secondo quanto dichiarato da Pechino, le forze armate cinesi intendono addestrare la prontezza al combattimento congiunto in mare e nei cieli, e l'attacco contro obiettivi chiave. Navi e aerei si sono avvicinate e si avvicineranno a Taiwan da nord e da sud per "pattuglie" ed anche ad altre isole come Kinmen, controllata dalle autorità di Taipei e che si trova a pochi chilometri dalla città cinese sud-orientale di Xiamen.

Continue Reading

Ultime notizie

Esteri2 ore ago

Gaza, raid israeliano nel nord: “Colpite case, 7...

Secondo Hamas, l'Idf sta avanzando verso l'ospedale Kamal Adwan Aerei israeliani hanno colpito diverse case nel nord di Gaza, uccidendo...

Esteri2 ore ago

Ucraina, Russia distrugge missili Atacms di Kiev sulla...

Esercitazioni nucleari, Putin ne discuterà con Lukashenko Nella notte "le forze di difesa aerea russe in servizio hanno distrutto tre...

Cronaca3 ore ago

Agrigento: Mareamico e studenti stranieri puliscono spiaggia

Mareamico, in collaborazione con gli alunni del corso di alfabetizzazione del CPIA di Agrigento, nell’ambito di un progetto di educazione...

Esteri3 ore ago

Taiwan, 49 caccia cinesi in spazio aereo durante manovre...

Il ministero della Difesa di Taipei: numero più alto di sorvoli in un giorno da inizio anno La Cina lancia...

Cronaca3 ore ago

Terremoto nel Mar Ionio, scossa magnitudo 3.8

Il sisma è stato localizzato ad una profondità di 10 km alle 5.29 Una scossa di terremoto di magnitudo 3.8...

Cronaca3 ore ago

Chico Forti, dalla condanna in Usa al ritorno in Italia...

Ha potuto riabbracciare la madre a Trento, Maria Loner, 96 anni, dopo ben 16 anni, 'Chico' Forti. L'ultima volta si...

Esteri4 ore ago

Gaza, un corridoio che taglia in due la Striscia: così...

Le truppe israeliane fortificano il corridoio Netzarim costruendo basi, prendendo il controllo di strutture civili e radendo al suolo case:...

Cronaca4 ore ago

Dengue in Italia, da studio ‘bussola’ per...

Un team internazionale con ricercatori italiani ha analizzato la storia dell'arbovirosi nel nostro Paese e ha sviluppato un archivio digitale...

Cronaca4 ore ago

Superbatteri, una minaccia globale: causano quasi 5 milioni...

Secondo gli esperti molti decessi potrebbero essere evitati. Neonati fra i soggetti più a rischio. L'appello: "Se non agiamo ora,...

Politica4 ore ago

Dal piano ‘Salva casa’ al decreto sport, oggi...

Consiglio dei ministri chiamato a esaminare anche il disegno di legge con le disposizioni in materia di "sicurezza delle ferrovie...

Spettacolo10 ore ago

A Milano il rito punk dei Cccp: “Adesso è il nostro...

Viaggio nella memoria collettiva per il gruppo di Giovanni Lindo Ferretti davanti a oltre 8.500 persone per la seconda data...

Sport11 ore ago

Giro d’Italia, oggi 19esima tappa: orario, come...

Si arriva a Sappada, ancora Pogacar protagonista? Il Giro d'Italia 2024 propone oggi la 19esima tappa, la Mortegliano-Sappada di 157...

Esteri11 ore ago

Ucraina, Usa al bivio: Kiev aspetta ok per colpire in Russia

A Washington dibattito cruciale: Biden finora ha detto no ad azioni sul territorio russo, Zelensky in pressing L'Ucraina vuole usare...

Politica11 ore ago

Toti interrogato per 8 ore: “Ogni euro destinato alla...

Il governatore della Liguria ha consegnato una memoria nelle mani dei pm: "Ho sempre perseguito l'interesse pubblico, mai fatto pressioni...

Sport11 ore ago

Cagliari-Fiorentina 2-3, per i viola un posto in Europa per...

Nell’anticipo della 38esima giornata di Serie A Finisce 2-3 Cagliari-Fiorentina, nell’anticipo della 38esima giornata di Serie A giocato all’Unipol Domus....

Esteri12 ore ago

Spagna, crolla terrazza ristorante a Maiorca: 4 morti e 25...

Il cedimento è avvenuto intorno alle 20, a dare l'allarme i vicini Ci sono almeno 4 morti e 25 feriti...

Esteri13 ore ago

Presidente ceco Pavel ferito in incidente in moto

Ricoverato sotto osservazione. Non è ancora chiaro in quali circostanze sia accaduto l'incidente. Il presidente ceco Petr Pavel è rimasto...

Cultura13 ore ago

Giuli presenta il suo ‘Gramsci è vivo’:...

Un invito al dialogo e al confronto tra destra e sinistra "in una cornice condivisa" e in una "casa aperta"....

Ultima ora13 ore ago

Europee, Fratelli d’Italia al 27% e Pd al 22%: il...

Secondo l’ultima indagine condotta dall’Istituto Demopolis è testa a testa Forza Italia-Lega. Tra chi dice che andrà alle urne 23%...

Sport13 ore ago

Nasce la Commissione per vigilare sui conti dei club, la...

Cosa prevede la bozza del provvedimento Nasce la Commissione indipendente per la verifica dell’equilibrio economico e finanziario delle società sportive...