Connect with us

Esteri

Attacco Iran, ‘allerta totale’ in Israele:...

Published

on

Attacco Iran, ‘allerta totale’ in Israele: nuove misure d’emergenza

L'Iran lancia l'operazione 'Vera promessa', esplosioni su Gerusalemme e Tel Aviv. Israele: "Risponderemo all'attacco"

Festeggiamenti a Teheran per l'attacco contro Israele

L'Iran ha lanciato un attacco contro Israele usando centinaia di droni divisi in 3 ondate. Teheran ha proseguito l'offensiva, battezzata 'Vera promessa', con 2 ondate di missili balistici, secondo le informazioni fornite dai media iraniani.

I droni e i missili, nella notte italiana, sono arrivati sui cieli israeliani. Un bambino di 10 anni è rimasto gravemente ferito in una comunità beduina intorno alla città di Arad, nel deserto del Negev. Il 99% dei missili e droni lanciati contro Israele è stato intercettato, come ha detto una fonte delle Forze di difesa israeliane a Ynet.

L'operazione 'Vera promessa'

Le prime news relative all'attacco sono state diffuse sul social X dal giornalista di Axios, Barak Ravid, che ha citato quattro funzionari americani e israeliani. Poco dopo, il portavoce dell'esercito israeliano, Daniel Hagari, ha confermato in conferenza stampa che l'attacco della Repubblica islamica è partito nella serata italiana del 13 aprile.

Sarebbero 4-500 i droni e missili lanciati verso Israele dall'Iran e poi da Iraq, Siria, sud del Libano e Yemen, secondo le informazioni fornite da una fonte americana a AbcNews: i droni sono dello stesso tipo di quelli usati in Ucraina dalla Russia. L'Iran ha lanciato due ondate di missili contro Israele, la prima di 80 e la seconda di 70, per un totale di 150, secondo le cifre fornite da una fonte dell'amministrazione americana ad AbcNews.

Le misure adottate da Israele hanno previsto la chiusura dello spazio aereo da mezzanotte alle 7 del mattino di domenica 14 aprile (le 6 in Italia). Numerose esplosioni, nella notte, sono state avvertite nei cieli di Gerusalemme, Tel Aviv e anche di Beersheba, nel sud di Israele.

A circa 3 ore dalle prime notizie relative all'inizio dell'attacco, attorno all'1 italiana del 14 aprile, la missione iraniana alle Nazioni Unite ha annunciato che "la questione può dirsi conclusa" con "l'azione militare" condotta "sulla base dell'articolo 51 della Carta delle Nazioni Unite relativo alla legittima difesa" e in "risposta all'aggressione del regime sionista contro le nostre sedi diplomatiche a Damasco".

"Tuttavia, se il regime israeliano dovesse commettere un altro errore, la risposta dell'Iran sarà notevolmente più severa", ha proseguito la missione, chiarendo che si tratta di "un conflitto tra l'Iran e il regime canaglia israeliano dal quale gli Stati Uniti devono stare lontani".

Nelle stesse ore, il gabinetto di guerra israeliano ha approvato una risposta militare all'attacco iraniano come hanno reso noto i media della Stato ebraico, senza aggiungere ulteriori dettagli.

Come ha attaccato l'Iran

A Teheran, i primi annunci sull'avvio dell'attacco sono arrivati dalla tv di Stato che ha confermato che le forze dei Guardiani della Rivoluzione hanno lanciato un attacco con droni contro Israele.

I Guardiani della Rivoluzione hanno quindi annunciato il lancio di "decine di droni e missili" verso "i territori occupati e le posizioni del regime sionista", come ha riferito l'agenzia di stampa ufficiale iraniana Irna, secondo cui si tratta della "risposta ai numerosi crimini commessi dal regime sionista, tra cui l'attacco alla sezione consolare dell'ambasciata iraniana a Damasco e il martirio di un gruppo di comandanti e consiglieri militari del nostro Paese in Siria". Secondo i pasdaran, l'attacco è contro "obiettivi specifici all'interno dei territori occupati".

L'account X della Guida Suprema iraniana, Ali Khamenei, nella serata di sabato ha ripubblicato un video del suo discorso pronunciato in occasione dell'Eid al-Fitr, la festa di fine Ramadan, in cui annunciava che "il regime malvagio" sarebbe stato "punito" per l'attacco al consolato iraniano a Damasco.

Come si è difeso Israele

Il piano di Israele ha previsto di intercettare il maggior numero possibile di droni fuori dallo spazio aereo nazionale con l'aiuto degli Stati Uniti e di altri Paesi. Dopo le 23 italiane di sabato 13 aprile, Israele ha iniziato a intercettare droni iraniani su Siria e Giordania grazie ad un ombrello di difesa aerea creato con gli Stati Uniti in cooperazione con alleati regionali. Oltre 100 droni sono stati intercettati da Stati Uniti e Gran Bretagna prima del loro ingresso nello spazio aereo israeliano, come ha spiegato una fonte della difesa israeliana citata dalla radio dell'esercito dello Stato ebraico.

In Israele è scattata l'"allerta totale". Il portavoce delle forze di difesa israeliane ha precisato che "decine di aerei sono pronti al decollo". Gli obiettivi dell'attacco iraniano contro Israele dovrebbero essere "non civili", secondo funzionari israeliani citati dall'emittente Kan sulla base delle informazioni ricevute e delle valutazioni dell'intelligence.

Il discorso di Netanyahu

"Cittadini israeliani, negli ultimi anni, e ancor più nelle ultime settimane, Israele si sta preparando alla possibilità di un attacco diretto da parte dell'Iran. I nostri sistemi di difesa sono schierati, siamo preparati per qualsiasi scenario, sia in difesa che in attacco. Lo Stato di Israele è forte, le Idf sono forti", ha detto il primo ministro israeliano, Benjamin Netanyahu, in un discorso al Paese.

"Ho stabilito un principio chiaro: a chiunque ci farà del male, noi faremo del male. Ci difenderemo da ogni minaccia e lo faremo con calma e determinazione", ha aggiunto il primo ministro, che ha espresso "apprezzamento" per gli Stati Uniti "per essere stati al fianco di Israele" e per "il sostegno del Regno Unito, della Francia e di molti altri Paesi". "Restiamo uniti e, con l'aiuto di Dio, insieme sconfiggeremo tutti i nostri nemici", ha aggiunto Netanyahu.

Negli stessi minuti, l'aereo di Stato 'Ala di Sion' è decollato dalla base di Nevatim, nel sud di Israele, come hanno mostrato i dati dei siti web di monitoraggio dei voli. L'aereo, costruito per il premier Netanyahu, non è mai stato utilizzato ufficialmente.

Le nuove misure per la popolazione

Intanto, Israele ha varato nuove regole per la popolazione civile. Le scuole resteranno chiuse domenica 14 aprile (primo giorno della settimana) e lunedì, come ha stabilito il Comando del fronte interno. Le nuove disposizioni, che sono valide dalle 23 di sabato 13 aprile alle 23 di lunedì, prevedono anche il divieto di assembramento oltre mille persone. Ulteriori restrizioni sono state previste nelle zone vicino Gaza.

Biden torna alla Casa Bianca, nuovi aiuti Usa a Israele

"Ho appena incontrato il mio team di sicurezza nazionale per un aggiornamento sugli attacchi dell'Iran contro Israele. Il nostro impegno per la sicurezza di Israele contro le minacce provenienti dall’Iran e dai suoi proxies è ferreo", ha scritto il presidente americano Joe Biden su X.

Mentre il presidente degli Stati Uniti tornava in anticipo alla Casa Bianca "per consultazioni con il suo team di sicurezza nazionale sugli eventi in Medio Oriente", Israele ha reso noto di aver ricevuto da Washington e dagli alleati "nuove capacità" per difendersi dall'attacco iraniano, come ha indicato il ministro della Difesa israeliano, Yoav Gallant.

"Stiamo monitorando da vicino un attacco pianificato da parte dell'Iran e dei suoi proxy contro lo Stato di Israele. Negli ultimi giorni abbiamo rafforzato la nostra difesa aerea e il nostro schieramento offensivo", ha affermato Gallant in una nota. "Abbiamo aggiunto nuove capacità sulla terra, in cielo, in mare, nell'intelligence, all'interno dello Stato di Israele insieme ai nostri partner, guidati dagli Stati Uniti", ha aggiunto.

Tajani sente Meloni e Crosetto: "Pronti a ogni scenario"

La premier Giorgia Meloni segue con "grande attenzione" l'attacco sferrato dall’Iran a Israele. Appresa la notizia, la presidente del Consiglio -riferiscono fonti di Palazzo Chigi- ha sentito telefonicamente il vicepremier e ministro agli Affari Esteri Antonio Tajani, il responsabile dellla Difesa Guido Crosetto e il sottosegretario alla presidenza del Consiglio con delega ai Servizi, Alfredo Mantovano.

"Seguiamo con attenzione e preoccupazione quanto sta accedendo in Medio Oriente. Sono in costante contatto con le ambasciate d’Italia a Tel Aviv e a Teheran. Sentiti il Presidente del Consiglio e il Ministro della Difesa, il Governo è pronto a gestire qualsiasi tipo di scenario, ha scritto Tajani su X.

Un team di giornalisti altamente specializzati che eleva il nostro quotidiano a nuovi livelli di eccellenza, fornendo analisi penetranti e notizie d’urgenza da ogni angolo del globo. Con una vasta gamma di competenze che spaziano dalla politica internazionale all’innovazione tecnologica, il loro contributo è fondamentale per mantenere i nostri lettori informati, impegnati e sempre un passo avanti.

Esteri

Russia, il generale in manette: il messaggio di Putin a chi...

Published

on

Popov arrestato per una truffa, un anno fa criticò le operazioni militari

Vladimir Putin

Un generale arrestato per truffa. Un avvertimento di Vladimir Putin a tutti. Il generale Ivan Popov, comandante della 58esima armata interforze e protagonista della guerra che la Russia ha scatenato in Ucraina, è stato arrestato. Responsabile della difesa davanti alla controffensiva ucraina nell'estate 2023 nella regione di Zaporizhzhia, è finito in carcere il 17 maggio al termine di un'inchiesta che sarebbe durata 8 mesi. E che, secondo gli analisti e gli osservatori, nasconde un'altra verità.

La vicenda monopolizza l'attenzione dei 'milblogger' russi, ex militari e esperti che diffondono news sul conflitto dai propri seguitissimi canali Telegram. Popov sarebbe stato coinvolto in una truffa da 100 milioni di rubli (1,1 milioni di dollari), architettata con la vendita di materiali metallici che avrebbero dovuto essere utilizzati nella costruzione di barriere difensiva. Nel caso sarebbero implicati anche un imprenditore e un ufficiale impegnato finora nel distretto militare meridionale.

L'Institute for the study of war (Isw), think tank americano che monitora quotidianamente il conflitto, ricostruisce la vicenda. Popov è stato sostanzialmente rimosso dal proprio ruolo un anno fa, con una decisione legata a 'errori militari' e non alla truffa. Per i milblogger, Popov è sempre stato un comandante di alto livello: le qualità riconosciute negli ambienti militari avrebbero dovuto portare ad un reintegro.

Invece, Popov è stato silurato a luglio 2023 dal comandante delle forze armate, Valery Gerasimov. Il provvedimento drastico è stato adottato dopo le critiche del generale nei confronti della gestione degli uomini nell'oblast di Zaporizhzhia. In un audio attribuito a Popov, spiccano accuse dirette all'ex ministro della Difesa Sergei Shoigu: l'alto ufficiale era convinto che il suo accantonamento fosse la vendetta di Shoigu per le critiche mosse all'apparato militare a Zaporizhzhia.

L'arresto appena scattato, secondo l'Isw, chiuderebbe il cerchio: il carcere sarebbe la replica del Cremlino alle accuse mosse da Popov quasi un anno fa. Le autorità russe non hanno voluto punire pubblicamente Popov nel luglio 2023 per paura di un'ondata di sostegno pubblico al comandante. Silurare Popov nel'estate 2023 avrebbe gettato ulteriore benzina sul fuoco già alimentato dalla rivolta -rientrata- della Wagner di Evgeny Prigozhin.

L'arresto formalmente si inserisce ora in una ampia campagna anticorruzione che il Cremlino 'sponsorizza' nell'ambito del ministero della Difesa. Il provvedimento nei confronti di Popov, al di là delle carte bollate e delle firme dei magistrati, rappresenta un avvertimento per tutti i big delle forze armate: prima o poi, chi si allontana dalla linea del Cremlino dovrà affrontare le conseguenze delle proprie azioni. "Il presidente russo Vladimir Putin preferisce la lealtà alla competenza", riassume l'Isw.

Continue Reading

Esteri

Elezioni Regno Unito 2024, Sunak annuncia la data:...

Published

on

Il premier parla davanti al numero 10 di Downing Street: "Il 5 luglio o io sarò primo ministro o lo sarà Keir Starmer"

Rishi Sunak - Afp

Il Regno Unito "terrà elezioni generali il 4 luglio", un giovedì. Lo conferma il primo ministro britannico Rishi Sunak, parlando sotto la pioggia fuori dal numero 10 di Downing Street a Londra. "Il 5 luglio o io sarò primo ministro o lo sarà Keir Starmer", il leader del Labour Party, aggiunge.

"Ho in precedenza parlato con Sua Maestà il Re per chiedergli la possibilità di sciogliere il Parlamento. Il Re ha accordato questa richiesta e avremo elezioni generali il 4 luglio", ha affermato. Il Parlamento sarà sciolto il 30 maggio. Mentre, dopo le elezioni del 4 luglio, il 9 si terrà la seduta inaugurale del nuovo Parlamento per eleggere lo 'speaker' e il giuramento dei deputati. Il 17 luglio è prevista l'inaugurazione di Stato, con il discorso del Re.

Sunak nel suo intervento non ha tuttavia spiegato le ragioni della sua decisione di tenere il voto in estate. Voci su un possibile voto anticipato si erano infittite nelle ultime ore e il premier in risposta a una domanda diretta del capogruppo dell'Snp (Scottish National Party), Stephen Flynn, alla Camera dei comuni non aveva escluso l'ipotesi di una competizione elettorale "nella seconda metà dell'anno".

"Le speculazioni sono diffuse, quindi penso che il pubblico meriti una risposta chiara a una semplice domanda. Il Premier intende convocare una elezione generale in estate? O ha paura?", lo aveva incalzato Flynn. "Come gli ho detto ripetutamente, ci sarà, spoiler alert, una elezione generale nella seconda metà dell'anno", aveva anticipato Sunak ridendo. Nel pomeriggio è arrivato l'annuncio ufficiale.

La mossa di Starmer

Pochi minuti dopo l'annuncio del Premier conservatore, il leader del partito Laburista Starmer, in netto vantaggio nei sondaggi, ha lanciato il video della sua campagna elettorale con una colonna sonora di musica techno, per non lasciare dubbi sui principali destinatari del suo messaggio. La parola chiave è "cambiamento" e lo slogan "stop al caos politico e al declino". Fra le priorità, quella di un rinnovamento nazionale, risanare il servizio sanitario nazionale, rompere le barriere delle opportunità e di riportare sicurezza nelle strade. "E' arrivato il momento di cambiare. Dopo 14 anni di governo Tory, niente sembra più funzionare. La risposta, non sono altri cinque anni di Tory. Hanno fallito. Il partito Laburista è cambiato", annuncia Starmer.

Snp: "È ora di cacciare il governo Tory"

"Non vedo l'ora di guidare lo Scottish National Party in queste elezioni. Questo è il momento di rimuovere il governo Tory e mettere la Scozia al primo posto votando Snp. Gli scozzesi sanno che li difendiamo e li proteggiamo dai danni arrecati da Westminster", ha commentato via social il primo ministro della Scozia e leader dello Scottish National Party John Swinney, via social.

La reazione della stampa inglese

"Sunak si è inzuppato ed è apparso miserabile. Se credete negli dei del meteo, hanno chiaramente votato Laburista", ha commentato il Guardian denunciando che con l'annuncio di oggi "abbiamo una data, ma il Premier non ha cercato di spiegare perché ha convocato le elezioni il 4 luglio quando fino a molto di recente pianificava un'elezione autunnale". "Non c'era un bisogno reale di una spiegazione, ma sarebbe stato carino averne una", sottolinea il quotidiano progressista.

"L'annuncio di Sunak è stato soffocato dall'inno dei laburisti per le elezioni del 1997", titola a piena pagina il conservatore Daily Telegraph, dopo che alcuni attivisti laburisti hanno sparato, poco dopo l'inizio del discorso di Sunak, a tutto volume “Things Can Only Get Better” di D:Ream, il brano usato da Tony Blair per le elezioni del 1997, a pochi metri di distanza dal Premier.

"La battaglia sarà complicata. Sunak pretenderà che l'economia ha svoltato e che il suo piano per il Paese funziona, che la gente deve dargli fiducia per completare l'opera. I laburisti avranno un messaggio semplice: cambiamento. Il partito sosterrà che il piano del governo non funziona e che è arrivato il momento per qualcosa di nuovo. Ma ci saranno molte altre battaglie", prevede la Bbc, citando il Sistema sanitario nazionale, l'immigrazione, la sicurezza, la Scozia.

Continue Reading

Esteri

Ucraina, Londra accusa la Cina: “Abbiamo le prove,...

Published

on

Shapps, ministro della Difesa: "Le intelligence militari di Usa e Gb sono in grado di rivelare che aiuti letali volano ora dalla Cina alla Russia"

Un tank distrutto

Il ministro della Difesa britannico Gran Shapps accusa Pechino di fornire armi alla Russia per la guerra in Ucraina, citando "prove" raccolte dai servizi di intelligence Usa e Gb, informazioni che contraddicono le assicurazioni della Cina. In un intervento alla London Defence Conference, Shapps sollecita la Nato a "svegliarsi" e a stimolare le spese per la difesa in tutti i Paesi alleati. "Russia e Cina stanno collaborando, ora abbiamo le prove. Le intelligence militari di Usa e Gb sono in grado di rivelare che aiuti letali volano ora dalla Cina alla Russia e quindi all'Ucraina", ha dichiarato, citando anche l'aumento del 64 per cento dell'interscambio fra i due Paesi. La Russia, come è noto, riceve da mesi armi e munizioni dalla Corea del Nord, che invia soprattutto forniture utili per l'artiglieria di Mosca.

La Francia, intanto, apre "all'idea di mobilizzare" i ricavi degli asset russi congelati in favore dell'Ucraina "nel pieno rispetto del diritto internazionale", come ha detto il ministro delle Finanze francese Bruno Le Maire in un incontro con la stampa a Parigi in vista del G7 finanziario di Stresa. Indebolire l'ordine finanziario internazionale mondiale di Bretton Woods "non è nell’interesse di nessuno", ha chiarito.

"Gli americani hanno fatto delle proposte che si inscrivono nel quadro del diritto internazionale", ha sottolineato Le Maire. "Lavoreremo in modo aperto e costruttivo con l’obiettivo di arrivare a un accordo su questo tema fondamentale del sostegno all’Ucraina per una posizione comune al G7 di Stresa".

"Nelle questioni strategiche il G7 deve esprimere una posizione comune - ha incalzato il titolare di Bercy - l'unità del G7 fa la forza ed l’efficacia delle sue posizioni". "Ci sono discussioni tecniche ancora da fare ma l’obiettivo è raggiungere una posizione comune” al G7 di Stresa.

Continue Reading

Ultime notizie

Esteri2 ore ago

Russia, il generale in manette: il messaggio di Putin a chi...

Popov arrestato per una truffa, un anno fa criticò le operazioni militari Un generale arrestato per truffa. Un avvertimento di...

Sport2 ore ago

Giro d’Italia, oggi 18esima tappa: orario, come...

A Padova arrivo per velocisti Il Giro d'Italia 2024 prevede oggi la 18esima tappa, la Fiera di Primiero-Padova di 178...

Politica2 ore ago

Meloni vede Leo e ‘congela’ redditometro, verso...

Fonti all'Adnkronos: la norma verrà limata e ridotta all'osso Il colpo di scena arriva in serata, con un video sui...

Politica2 ore ago

Europee, derby sempre più acceso Salvini-Tajani: è scontro...

I sondaggi parlano di testa a testa, Fi e Lega si contendono il secondo il posto nel centrodestra Si accende...

Sport4 ore ago

Atalanta in paradiso, 3-0 al Bayer Leverkusen: Dea vince...

La tripletta di Lookman annienta i tedeschi in finale L'Atalanta travolge il Bayer Leverkusen per 3-0 nella finale di Europa...

Ultima ora4 ore ago

Roma, ragazza morta per overdose: fermato un uomo per...

La giovane trovata senza vita in via del Vignola Un uomo di 40 anni, somalo, è stato fermato dalla polizia...

Ultima ora4 ore ago

Campi Flegrei, Musumeci: “Chi ha scelto di viverci...

Il ministro per la Protezione civile: "Serve convivenza vigile col pericolo, zone troppo popolate potrebbero creare problemi sul piano di...

Sport5 ore ago

Atalanta-Bayer Leverkusen, Lookman re della finale di...

Il 26enne nigeriano di origine inglese a segno a Dublino Un gol, due gol, tre gol. Ademola Lookman protagonista assoluto...

Politica5 ore ago

Superbonus, ok alla fiducia sul decreto anche alla Camera:...

Incassati 178 sì 102 no e 4 astenuti Ok alla fiducia sul dl Superbonus, nel testo identico già passato al...

Economia6 ore ago

Rotocalco n. 21 del 22 maggio 2024

Fondazione Gi Group, “Donne, Lavoro e Sfide Demografiche” concluso l’incontro per promuovere soluzioni a favore occupazione femminile e genitorialità; A...

Sport6 ore ago

Jannik Sinner pronto per il Roland Garros

Allenamento ok e primi segnali positivi per il campione di tennis Dopo essere sbarcato ieri sera a Parigi, oggi Jannik...

Ultima ora7 ore ago

Redditometro, Meloni: “Ho visto Leo, sospendiamo il...

La presidente del Consiglio su Instagram: "Nessun Grande Fratello Fiscale sarà mai introdotto da Fratelli d'Italia, dal centrodestra, da questo...

Economia7 ore ago

La sirena di Starbucks® si tuffa a Napoli: la città...

Inaugurato nella suggestiva cornice della Galleria Umberto I di Napoli, il secondo store Starbucks della Campania vil 38° in Italia...

Sostenibilità7 ore ago

L’Anci detta le linee guida per le Comunità energetiche...

L’Ue ha stabilito che almeno il 20% dell’energia da fonti rinnovabili provenga dalle Cer Tutti i dati dimostrano che bisogna...

Sostenibilità7 ore ago

A Milano il più grande fotovoltaico sui tetti d’Italia, al...

L’impianto coprirà circa il 35% del fabbisogno energetico di Fiera Milano per il quartiere espositivo di Rho A Milano è...

Economia7 ore ago

Terna presenta ‘Terra’, portale per la programmazione delle...

Il portale digitale TE.R.R.A., introdotto dalla Legge 11/2024 conosciuta come "Decreto energia", è stato sviluppato da Terna per offrire accesso...

Economia7 ore ago

Bonus affitto giovani, i requisiti

Cosa c'è da sapere I requisiti per richiedere il bonus affitto giovani, dedicato ad alcune categorie di contribuenti che hanno...

Lavoro7 ore ago

Fisco, Michelino (Commercialisti): “Redditometro? è...

Il presidente dell'associazione nazionale dottori commercialisti: "I cittadini dovranno fare i conti con senso di invadenza che ci sembra un...

Politica8 ore ago

Meloni: “Io sempre contraria a meccanismi invasivi...

"Mai nessun 'grande fratello fiscale' sarà introdotto da questo Governo" "Sono sempre stata contraria a meccanismi invasivi di redditometro applicati...

Demografica8 ore ago

Matrimonio e figli meglio della carriera, ma solo per le...

Donne, matrimonio e i figli sono meglio della carriera. E anche se oggi vi state laureando, pensateci bene. Questo in...