Connect with us

Lavoro

Riforma fiscale, Cataldi (Commercialisti): “Punto di...

Published

on

Riforma fiscale, Cataldi (Commercialisti): “Punto di partenza, fare di più su semplificazione’

Il presidente dell'Ungdcec: "Serve supporto per imprese, no incentivi random"

Francesco Cataldi, presidente dell'Unione giovani dottori commercialisti ed esperti contabili (Ungdcec)

“A nostro parere, la riforma fiscale rappresenta un punto di partenza, posto che non sono mancate norme da accogliere favorevolmente (in diversi comparti dell'ordinamento fiscale), ma purtroppo anche disposizioni che non vanno nella direzione di un miglioramento del sistema. È necessario fare di più sul fronte della semplificazione e su questo siamo a disposizione per fornire il nostro contributo”. Così Francesco Cataldi, presidente dell'Unione giovani dottori commercialisti ed esperti contabili (Ungdcec), conversando con Adnkronos/Labitalia, su quanto fare in materia fiscale nei prossimi mesi.

E il tema della riforma fiscale sarà centro del congresso dei giovani commercialisti, in programma a Caserta l'11 e 12 aprile prossimi. "Come sempre gli eventi nazionali dell'Unione giovani dottori commercialisti ed esperti contabili raccolgono una vasta platea di colleghi, in prevalenza nostri associati, interessati alle tematiche di stretta attualità che siamo soliti trattare: il numero di adesioni al prossimo congresso di Caserta conferma simile trend storico e la grande attenzione degli operatori nei confronti della riforma fiscale", spiega.

"Riforma fiscale che, a nostro modo di vedere, ha rappresentato per l'appunto una prima 'milestone' rispetto al percorso che ci auguriamo potrà portare ad una reale svolta, rispetto agli specifici temi della semplificazione degli adempimenti e di un auspicabile nuovo rapporto tra gli attori del rapporto fiscale. Il convegno sarà occasione di confronto tra noi professionisti e il mondo della politica, con l’obiettivo di semplificare avvicinando sempre più i contribuenti e il fisco”, spiega Cataldi.

Al centro dell'appuntamento anche i temi dell'economia, con il Def approvato dal governo. “Auspichiamo misure di supporto e incentivazione a favore delle imprese, coadiuvate da una reale semplificazione degli adempimenti. Solo attraverso la riduzione di incentivi 'random' e una attenta pianificazione degli stessi, in versione strutturale, si potrà sostenere le imprese esistenti e favorire la nascita di nuove. I commercialisti, da sempre al fianco delle imprese, possono recitare un ruolo fondamentale a supporto della politica, essendo i soggetti che materialmente si trovano ad applicare le norme, rilevandone punti di forza e di debolezza”, spiega Cataldi.

Per il leader dei giovani commercialisti per il sostegno alle imprese "sarà necessario partire da un processo di semplificazione, al quale potremmo collaborare attivamente. Un aspetto fondamentale per la crescita e la competitività delle imprese è la possibilità di pianificare e programmare, cosa che ad oggi non è resa semplice dalle continue modifiche normative, il Superbonus ne è un esempio, così come il proliferare di piccoli incentivi e bonus. Sarebbe auspicabile una revisione complessiva della disciplina degli incentivi, rendendo alcuni di essi strutturali, in modo tale da agevolare le imprese nei loro processi di pianificazione", aggiunge.

"Su questo tema vorrei sottolineare che qualche giorno fa, il ministro dell’Economia ha rappresentato la volontà di voler abbandonare il sistema dei crediti d’imposta a favore dei classici incentivi, che sarebbero più facilmente controllabili. È evidente che lo strumento del credito d’imposta, come attualmente declinato, abbia dei profili migliorabili, ma è anche vero che ha dei notevoli aspetti positivi, pertanto sarebbe auspicabile l’avvio dei un tavolo di confronto, finalizzato a migliorare lo strumento, piuttosto che assistere ad una cancellazione tout court”, continua ancora.

E sul superbonus Cataldi è netto. "La misura è stata fondamentale per la tenuta dell’economia durante la pandemia, ma probabilmente non sostenibile nel lungo periodo, avendo un costo rilevante. Anche se sarebbe necessario determinare precisamente il ritorno in termini di maggiore gettito fiscale generato dalla misura, perché non c’è alcun dubbio che abbia permesso l’emersione di un’economia sommersa. Altro aspetto positivo è quello dell’efficientamento energetico degli edifici, tema di assoluta attualità, vista la direzione presa dall’Unione Europea sul tema. Trattandosi di una misura 'giovane' e perfettibile, piuttosto che un taglio netto della stessa sarebbe stato opportuno intraprendere una strada volta alla revisione, prevedendo minori oneri a carico dello Stato", sottolinea.

Come professionisti la scadenza del 4 aprile per la comunicazione all'Agenzia delle Entrate della documentazione per la cessione del credito e lo sconto in fattura per i bonus edilizi "l'abbiamo vissuta con urgenza e rivedendo completamente i calendari pianificati. Purtroppo il Governo ha varato un dl che di fatto ha modificato la data di scadenza relativa alle comunicazioni di opzione per lo sconto in fattura o cessione del credito, relative all’anno 2023, anticipandola al 4 aprile, in luogo del 15 ottobre, attraverso l’eliminazione della cd. Remissione in bonis", conclude.

Un team di giornalisti altamente specializzati che eleva il nostro quotidiano a nuovi livelli di eccellenza, fornendo analisi penetranti e notizie d’urgenza da ogni angolo del globo. Con una vasta gamma di competenze che spaziano dalla politica internazionale all’innovazione tecnologica, il loro contributo è fondamentale per mantenere i nostri lettori informati, impegnati e sempre un passo avanti.

Lavoro

Inps: al via presidenza Fava, insediato nuovo Cda

Published

on

Sarà affiancato da un cda composto da quattro membri: Micaela Gelera, Marialuisa Gnecchi, Antonio Di Matteo, Fabio Vitale

Inps: al via presidenza Fava, insediato nuovo Cda

Al via il nuovo corso all'Inps con l'insediamento del presidente Gabriele Fava e il nuovo Consiglio d’amministrazione. Più grande ente previdenziale d’Europa, l'Inps eroga oltre 400 servizi a una platea di 42 milioni di utenti, attraverso una rete capillare di 671 sedi e sportelli in tutto il territorio nazionale. Fava, nominato dal Cdm, su proposta del ministro del Lavoro Elvira Calderone sarà affiancato da un cda composto da quattro membri: Micaela Gelera, già commissario straordinario dell’Inps; Marialuisa Gnecchi, ex vicepresidente dell’Inps; Antonio Di Matteo, membro nel Cnel e membro del Cda di Enpals e Fabio Vitale, direttore presso il Mise e attualmente all’Agea.

“L’obiettivo principale del nuovo corso dell’Inps - afferma Fava - sarà quello di supportare la trasformazione del nostro sistema di welfare da difensivo a generativo, cioè da sistema di gestione pubblica delle risorse contributive e socio-assistenziali, a sistema capace quindi di generare valore per la persona, affinché sia consapevole delle prospettive aperte lungo l’arco della sua vita attiva, dei diritti e delle prerogative che l’Istituto garantisce". "Avvieremo da subito - aggiunge - una grande campagna di ascolto con tutti gli stakeholder, interni ed esterni, con l’impegno di consolidare e migliorare il rapporto già esistente con le Pubbliche amministrazioni, le parti sociali, le imprese e tutti i soggetti pubblici e privati che a diverso titolo interagiscono con l’Istituto nell’interesse dei beneficiari delle prestazioni previdenziali e di welfare".

In occasione dell’insediamento, Calderone, che si trova in missione a Washington ha inviato un messaggio con auguri di buon inizio della consiliatura, confermando la sua presenza il prossimo 23 aprile, al primo Cda dell’Istituto. Il Ministro, ringraziando per il “qualificato e indispensabile apporto del Commissario Straordinario e del Direttore generale”, ha rivolto un augurio a tutte le risorse dell’Istituto che hanno permesso l’attuazione delle recenti riforme, anche sacrificando giornate festive o di ferie. “Dalla buona gestione dell'Inps dipendono i destini di decine di milioni di nostri concittadini e non solo ed è quindi indispensabile lavorare per il miglioramento costante dei servizi erogati”.

Continue Reading

Lavoro

Giovanni Paolino confermato alla guida di Avedisco

Published

on

L'associazione vendite dirette servizio consumatori

Giovanni Paolino confermato alla guida di Avedisco

Avedisco, associazione vendite dirette servizio consumatori, conferma Giovanni Paolino nel ruolo di presidente per il quinto mandato consecutivo. Nell’Assemblea di oggi, i delegati delle aziende associate hanno rinnovato per acclamazione la loro fiducia nell’attuale presidente, applaudendo le scelte strategiche adottate negli ultimi anni.

Al fianco di Giovanni Paolino, amministratore dell’Azienda Associata Eismann Srl, ci sarà come vice presidente Luigi Pesle, vice presidente del consiglio di amministrazione e co-fondatore dell’associata Evergreen Life Products Srl, come segretario generale Giuliano Sciortino e Alessandro Ghidini come tesoriere.

Continue Reading

Lavoro

Peste suina, Cia: “Flop piano contenimento cinghiali...

Published

on

Angela Garofalo: "Responsabile nazionale zootecnia: nonostante prodotti sani e nessun pericolo per consumatori"

Peste suina, Cia:

"Il piano di contenimento dei cinghiali per contrastare la peste suina va a rilento. La burocrazia è lenta mentre i cinghiali vanno veloci e il virus continua a diffondersi. Noi abbiamo sollecitato la struttura governativa e quella commissariale, si era parlato dell'intervento dell'esercito ma ancora non si è visto nessuno. E le carcasse di cinghiali positive al virus ritrovate nella zona della provincia di Parma sono salite a 48. E' bene ricordare che il virus non è entrato negli allevamenti di suini e che comunque non ci sono problemi per la salubrità dei prosciutti e dei consumatori, ma si tratta di un problema soprattuto economico per gli allevatori: il virus si propaga velocemente sui suini e causa la morte dell'animale". Così, con Adnkronos/Labitalia, Angela Garofalo, responsabile nazionale zootecnia di Cia-Agricoltori italiani, con Adnkronos/Labitalia, sull'allarme peste suina sempre più presente nei cinghiali nella zona del Parmense e che ha portato alla decisione da parte della Ue di stabilire che Langhirano, la patria del Prosciutto di Parma, rientra nella zona di restrizione II e quindi sarà soggetta a stretta sorveglianza.

Secondo Garofalo sono gravi "le difficoltà che stanno affrontando gli allevatori nel vendere i loro animali nonostante il prodotto sia oggi ancora più sicuro rispetto ad altri territori, visti i controlli stringenti. Purtroppo però diversi Paesi extra Ue hanno bloccato l'export e quindi trasformatori e industriali hanno difficoltà ad acquistare gli animali dagli allevatori", spiega ancora.

Un danno pesantissimo per il nostro export extra Ue, sottolinea Garofalo, considerando anche che "il settore vale 10 miliardi di fatturato e dopo un eventuale blocco dell’export da parte di un Paese terzo -spiega ancora- sono necessari due anni dal ritrovamento dell’ultima carcassa positiva alla Psa per poi completare l’iter di riqualificazione che richiede altrettanto tempo, per questo c’è grossa preoccupazione su eventuali ulteriori blocchi da paesi extra Ue", spiega ancora.

E Garofalo lamenta quindi che gli allevatori sono praticamente lasciati soli a fronteggiare questa emergenza: "Gli allevatori sono sempre più preoccupati perchè sempre più cinghiali vengono trovati morti intorno agli allevamenti, con tutto ciò che questo comporta. C'è infatti da sottolineare che tutte le misure di bio sicurezza previste negli allevamenti per evitare l'ingresso della peste suina necessitano di interventi strutturali che sono tutti a carico degli allevatori, eccetto delle risorse messe in campo dalle Regioni con dei bandi", conclude.

Continue Reading

Ultime notizie

Ultima ora1 ora ago

Ucraina in pressing su G7. Allarme Cia: senza armi Usa,...

Kuleba rinnova la richiesta per sistemi di difesa aerea L'Ucraina chiede di accelerare la consegna dei sistemi di difesa aerea...

Politica1 ora ago

Ue, Meloni si sfila da ‘toto-Draghi’:...

"Sono i cittadini che decidono le maggioranze, non partecipo a dibattito" Non apre e non chiude, semplicemente si sfila. Perché...

Ultima ora1 ora ago

Gli Stati Uniti mettono il veto su adesione piena Palestina...

Hanno votato contro durante il Consiglio di Sicurezza Al Consiglio di Sicurezza gli Stati Uniti hanno votato contro la richiesta...

Sport2 ore ago

Champions League, Italia avrà 5 squadre

I risultati di Roma, Atalanta e Fiorentina garantiscono un posto in più L'Italia schiererà 5 squadre nella Champions League 2024-2025....

Ultima ora2 ore ago

Pechino Express, Amiche vincono settima tappa

Italia Argentina rischiano eliminazione, decide la busta... Le Amiche, Maddalena Corvaglia e Barbara Petrillo, vincono la settima tappa di Pechino...

Spettacolo2 ore ago

Pechino Express 2024, 5 coppie ancora in gara: oggi nuova...

Si spalancano le porte dello Sri Lanka: chi firmerà per primo il libro rosso guadagnerà un posto nella classifica finale...

Sport2 ore ago

Europa League, Atalanta-Liverpool 0-1: nerazzurri in...

I reds vincono a Bergamo, la Dea passa il turno Sconfitta indolore per l'Atalanta nel match di ritorno dei quarti...

Sport3 ore ago

Roma-Milan 2-1, giallorossi in semifinale Europa League

La formazione di De Rossi si aggiudica anche il match di ritorno nei quarti La Roma batte il Milan per...

Politica3 ore ago

Ilaria Salis, Mimmo Lucano: “Candidata alle Europee?...

"Sta pagando per la difesa dei diritti umani" ''Sono contento della candidatura di Ilaria Salis". Lo dice all'Adnkronos, Mimmo Lucano,...

Ultima ora3 ore ago

SuperEnalotto, estrazione oggi: combinazione vincente 18...

Nessun '6' né '5+1' Nessun '6' né '5+1' all'estrazione del SuperEnalotto di oggi. Centrati sei '5' che vincono 31.108 euro...

Economia4 ore ago

Peste suina: Canada blocca export prosciutti Parma,...

Il grido d'allarme del Consorzio del Prosciutto di Parma e Assica, interpellati dall'Adnkronos, alla luce della nuova zona II in...

Sport4 ore ago

Conference League, Fiorentina-Viktoria Plzen 2-0: viola in...

Gol di Gonzalez e Biraghi La Fiorentina si qualifica per le semifinali della Conference League. Ai viola servono i tempi...

Cronaca4 ore ago

Palermo, i Carabinieri festeggiano i 105 anni del brigadiere

Centocinque anni festeggiati con i suoi colleghi dopo una lunga carriera. I Carabinieri di Palermo hanno incontrato Salvatore Galante nato...

Cronaca4 ore ago

Catania, muore incastrato tra cabina e porta ascensore

Un 31enne era impegnato nella manutenzione dell'elevatore Un uomo di 31 anni, manutentore di ascensori, è morto dopo essere rimasto...

Sport4 ore ago

Roma-Milan, gol di Mancini: la dedica per Mattia Giani

Il difesnore giallorosso a segno nel match di Europa League Gianluca Mancini in gol nel match Roma-Milan, ritorno dei quarti...

Ultima ora4 ore ago

Francia, due bambine accoltellate vicino a scuola

L'aggressore, un giovane con disturbi psichici, è stato arrestato Due bambine di 6 e 11 anni sono state accoltellate vicino...

Salute e Benessere5 ore ago

Droga, proposta choc sindaca Amsterdam: “Venderla in...

"Sarebbe l'unico modo per combattere il traffico di stupefacenti" "L'unico modo per combattere il traffico di droga e le sue...

Salute e Benessere5 ore ago

Aviaria, i timori dell’Oms: “Preoccupa rischio...

L'allarme di Jeremy Farrar, Chief Scientist dell'Organizzazione mondiale della sanità La variante A/H5N1 dell'influenza aviaria è diventata "una pandemia animale...

Cronaca5 ore ago

Aviaria, i timori dell’Oms: “Preoccupa rischio...

L'allarme di Jeremy Farrar, Chief Scientist dell'Organizzazione mondiale della sanità La variante A/H5N1 dell'influenza aviaria è diventata "una pandemia animale...

Spettacolo5 ore ago

Marito Fracci: ‘alla Scala nato nostro amore, felice...

"Ha sempre sostenuto i giovani, ha lavorato per loro e con loro, una luce che non si è mai spenta'...