Connect with us

Salute e Benessere

Calcio e ripetute commozioni cerebrali, neurologa:...

Published

on

Calcio e ripetute commozioni cerebrali, neurologa: “Rischi a lungo termine”

Calcio e ripetute commozioni cerebrali, neurologa:

"La commozione cerebrale è il trauma cranico traslato nello sport. Possono esserci confusione, disorientamento, sintomi transitori come disturbi della memoria, convulsioni e mal di testa, che possono passare nell'arco delle 8-12 ore in cui l'atleta va monitorato. Ma se questi sintomi persistono la commozione va valutata da uno specialista con l'imaging. Una recente meta analisi ha dimostrato che gli atleti che praticano sport che espongono a collisioni ad alta velocità, hanno una maggior rischio di sviluppare patologie neurologiche con perdita o alterazione della memoria anni dopo il termine della carriera. Va detto che se mancano segni neurologici questa diagnosi è difficile, c'è in alcuni sport ad esempio il football americano una epidemia silente, considerata, ma non drammatizzata". A fare il punto per l'Adnkronos Salute è Matilde Leonardi, consigliere della Sin (Società italiana di Neurologia) e direttore Coma Research Centre Fondazione Irccs Istituto Neurologico Carlo Besta di Milano, intervenendo dopo l'intervista del calciatore francese Raphaël Varane che ha denunciato di aver giocato con un trauma cranico.

Il trauma cranico di tipo sportivo è molto frequente nel football americano, nel rugby, nell'hockey e nel pugilato. Ma può accadere anche in tutte quelle situazioni in cui si ha una brusca accelerazione-decelerazione della testa. Anche sport non strettamente definiti 'da contatto' come ad esempio il calcio, possono esporre a questo tipo di trauma. "Ogni sportivo professionista dopo una trauma al cranio viene sottoposto ad una valutazione medica - precisa Leonardi - che può comportare anche il ricorso ad una Tac, se non c'è un risultato positivo l'atleta rimarrà comunque sotto controllo medico per le prime 24 ore. Se anche qui va tutto bene, dopo una settimana si può tornare alla normale routine. Stessa cosa anche al calciatore amatoriale che prende una botta in testa durante una partita di calcetto e - di certo - non ha uno staff medico a disposizione".

Sul fronte dei trauma cranico sportivo. Secondo gli autori dello studio, pubblicato da 'Neurology', i livelli ematici di un neurofilamento leggero (NfL), una proteina rilasciata dalla mielina delle cellule nervose lesionate, sono elevati tra gli atleti che hanno ricevuto molti colpi alla testa, moderati in coloro che hanno subito una singola commozione cerebrale e bassi nei controlli sani. "Si ipotizza che la misurazione di questa proteina possa aiutare ad identificare gli atleti che a lungo termine potrebbero avere delle conseguenze", conclude Leonardi.

Un team di giornalisti altamente specializzati che eleva il nostro quotidiano a nuovi livelli di eccellenza, fornendo analisi penetranti e notizie d’urgenza da ogni angolo del globo. Con una vasta gamma di competenze che spaziano dalla politica internazionale all’innovazione tecnologica, il loro contributo è fondamentale per mantenere i nostri lettori informati, impegnati e sempre un passo avanti.

Salute e Benessere

Gesualdo (Fism): “Dieta mediterranea e sport,...

Published

on

‘Adottare stili di vita sani sin dalla gravidanza’

Gesualdo (Fism):

“Nel 2040 le malattie cardiovascolari, lo stroke, la malattia renale cronica, le malattie neurodegenerative e il diabete saranno tra le cause più frequenti di mortalità, non solo in Italia. Per questo motivo è importante investire da oggi in prevenzione perché c'è il cosiddetto ‘effetto memoria’. Dobbiamo investire sin dalla gravidanza in una corretta e sana alimentazione, adottare stili di vita che per definizione devono prevedere anche una regolare attività fisica. Obiettivo: prevenire le patologie e ridurre la mortalità. Dobbiamo farlo oggi, partendo dalle scuole”. Lo ha detto Loreto Gesualdo presidente della Fism Federazione società medico-scientifiche italiane, intervenendo all'evento 'Dieta mediterranea: promuovere stili di vita e sana e preservare il nostro patrimonio alimentare', promosso a Paestum in occasione della prima Giornata nazionale del Made in Italy.

"La Fism – ha poi ricordato Gesualdo - si è già impegnata tantissimo nel predisporre insieme al ministero della Salute un opuscolo che sarà distribuito a tutte le nostre 203 società medico-scientifiche federate e quindi siamo al fianco del ministero della Salute e del ministro Orazio Schillaci per promuovere tutte quelle attività che rendono più sostenibile il nostro Ssn”.

Continue Reading

Salute e Benessere

Schillaci: “Dieta mediterranea significa prevenzione...

Published

on

Alla prima Giornata del Made in Italy, 'cambiare paradigma, gran parte del Fsn oggi è per le cure'

Schillaci:

"Abbiamo scelto la dieta mediterranea perché credo che sia veramente una delle eccellenze della nostra nazione. Oggi è un giorno dedicato al Made in Italy e credo che la dieta mediterranea, anche per il ministero della Salute, abbia un significato particolare. Sin dall'inizio del mio mandato ho voluto dare grande impulso a tutto il sistema della prevenzione, perché oggi gran parte del Fondo sanitario nazionale è per le cure; solo una parte, minore, viene impiegata in prevenzione. Credo che sia assolutamente importante cambiare questo paradigma e investire di più in prevenzione, perché la prevenzione riduce il numero di futuri malati, ma soprattutto permette ai cittadini italiani di vivere meglio". Così il ministro della Salute, Orazio Schillaci, nel suo intervento al convegno organizzato oggi al Museo archeologico Paestum e Velia (Salerno), in occasione della prima Giornata nazionale del Made in Italy sulla dieta mediterranea.

Lo studioso americano Ancel Keys, che teorizzò e valorizzò i benefici della dieta mediterranea sulla salute, "ha trovato qui l'America - continua Schillaci - Questo può essere anche di buon auspicio per le future generazioni. Credo che l'investimento in ricerca per una nazione sia il migliore che possa fare. L'ho detto anche la scorsa settimana in un incontro molto importante che c'è stato con il presidente del Consiglio Meloni e un gruppo di scienziati - rimarca il ministro - perché l'investimento di ricerca è un investimento che ritorna dal punto di vista economico ed è un investimento che rappresenta un volano fondamentale per tutta la nazione". Per questo "credo che il Governo mette e metterà sempre di più attenzione su questo. La ricerca, i giovani e la prevenzione - conclude - sono importanti per assicurare un futuro migliore a tutti noi".

Continue Reading

Salute e Benessere

Colao (Fism): “Dieta mediterranea arma prevenzione ma...

Published

on

‘Contrasta obesità, diabete e malattie cardiovascolari eppure va rivista perché siamo più sedentari’

Colao (Fism):

“Ci sono 12.000 pubblicazioni accreditate all’interno della banca dati dell'Oms che citano la dieta mediterranea. La stragrande maggioranza di queste pubblicazioni identifica il nostro modello alimentare come migliore arma di prevenzione e contrasto a obesità, diabete e malattie cardiovascolari che restano la prima causa di morte. Tuttavia, dobbiamo rendere più moderno questo schema alimentare antichissimo. Nel calcolo di Ansel Keys è infatti riportata una quantità di cereali e di carboidrati decisamente troppo elevata per il nostro stile di vita ormai sempre più sedentario”. Lo ha detto Annamaria Colao, membro del Consiglio direttivo della Fism Federazione società medico-scientifiche italiane e past-president della Società italiana endocrinologia, intervenendo all'evento 'Dieta mediterranea: promuovere stili di vita e sana e preservare il nostro patrimonio alimentare', promosso a Paestum in occasione della prima Giornata nazionale del made in Italy.

La dieta mediterranea, sottolinea Colao, "non si riferisce solo all'alimentazione ma anche all’adozione di un corretto stile di vita. Ad oggi, siamo diventati tutti estremamente sedentari, e quindi poiché la parte del carboidrato è utilizzato dal muscolo quando facciamo esercizio, non praticando sport dobbiamo ridurre carboidrati e zuccheri”. E vista l’efficacia del ‘farmaco preventivo’, Colao raccomanda di adottare la dieta mediterranea “anche in gravidanza”.

È “cruciale - spiega l'endocrinologa - che una donna in dolce attesa sappia che qualunque cosa mangi modifica il metabolismo dell'embrione che si sta formando. Quindi tutto quello che è la capacità di quella nuova vita di utilizzare nutrienti e di processarli dipende da quello che la mamma mangia in gravidanza”. Ma l’importanza della dieta mediterranea va oltre “perché è anche il miglior modo per rispettare l'ambiente e il rispetto dell’ambiente è il grande valore della cultura italiana", conclude.

Continue Reading

Ultime notizie

Esteri6 ore ago

Attacco Iran, nella notte del raid prove di alleanza tra...

Contro la minaccia di Teheran, la cooperazione militare come "formidabile dimostrazione di difesa collettiva": l'analisi del Wall Street Journal Un'alleanza...

Esteri6 ore ago

Israele-Iran, per Tel Aviv risposta inevitabile. Teheran...

Cosa sta succedendo dopo l'attacco di sabato scorso Israele si prepara a rispondere all'Iran, una decisione arrivata subito dopo il...

Sport8 ore ago

Atalanta-Verona 2-2, rimonta gialloblu e stop nerazzurri

Bergamaschi avanti con Scamacca e Ederson. Nella ripresa i gol di Lazovic e Noslin Atalanta e Verona pareggiano 2-2 match...

Politica8 ore ago

Sondaggio politico, Fratelli d’Italia cresce e Pd giù

Le intenzioni di voto secondo il sondaggio Swg Fratelli d'Italia cresce e allunga sul Pd, che perde terreno. Il sondaggio...

Cronaca9 ore ago

Orsini: “Israele non può vincere guerra contro...

"La guerra per Israele sarebbe persa in partenza senza l'uso di armi nucleari" "Israele non ha possibilità di vincere la...

Cronaca9 ore ago

Malata di cancro avvia cure solo dopo nascita figlio, morta...

Dopo aver dato alla luce il suo bimbo ha avviato le cure, ma non ce l'ha fatta Aveva deciso di...

Economia9 ore ago

Alfa Romeo ‘Milano’ cambia nome, si chiamerà...

Per il ministro Urso non si può chiamare 'Milano' un'auto prodotta in Polonia Alfa Romeo 'Milano' cambia nome, si chiamerà...

Ultima ora10 ore ago

Crosetto: “Attacco Iran a Israele inefficace ma non...

L'informativa del ministro della Difesa sui recenti sviluppi della crisi in Medio Oriente: "I nostri contingenti sono stati avvisati per...

Spettacolo10 ore ago

Primo Ciak a Cinecittà World per gli ottavi e noni capitoli...

Cinecittà World è la location prescelta per la realizzazione degli ottavo e nono capitolo della popolare saga televisiva “Din Don”,...

Sport10 ore ago

Fiorentina-Genoa 1-1, Ikoné risponde a Gudmundsson

I viola salgono così a 44 punti, mentre i grifoni si portano a 39 Si chiude in pareggio 1-1 lo...

Ultima ora11 ore ago

Milano, al Pronto soccorso armato di coltello: cerca...

Il 22enne, poi bloccato dai Carabinieri, ha sferrato alcune coltellate ferendo un infermiere, un addetto alle pulizie e un utente...

Sport11 ore ago

Ndicka dimesso, per il difensore giallorosso ulteriori...

Il giocatore era stato ricoverato domenica dopo il malore accusato durante la partita contro l'Udinese Il difensore della Roma Evan...

Economia11 ore ago

Antitrust, faro su Ryanair per abuso posizione dominante

Al via un procedimento cautelare L'Antitrust avvia un ''procedimento cautelare'' nei confronti di Ryanair volto ad ''accertare un possibile abuso...

Spettacolo11 ore ago

Amadeus, la nota della Rai: “Fatte tutte le proposte...

"Lo ringraziamo per i percorsi condivisi, tra grandissimi successi, in questi anni" dicono l’amministratore delegato Rai Roberto Sergio e il...

Ultima ora11 ore ago

Amadeus e l’addio alla Rai, la nota di Viale Mazzini:...

"Lo ringraziamo per i percorsi condivisi, tra grandissimi successi, in questi anni" dicono l’amministratore delegato Rai Roberto Sergio e il...

Ultima ora11 ore ago

Terrorismo, per l’Italia “rischio principale da...

Fonti del Viminale: "Attenzione a flussi migratori irregolari". Mercoledì Piantedosi a Tunisi con Meloni, presto incontro a Roma con omologo...

Lavoro12 ore ago

Inapp, Natale Forlani è il nuovo presidente

L'incarico, a titolo gratuito, durerà fino alla scadenza dell'attuale consiglio di amministrazione dell'Istituto Il ministro del Lavoro e delle Politiche...

Cultura12 ore ago

A Spazio Field di Palazzo Brancaccio in mostra ‘Women...

Venerdì prossimo Spazio Field apre le porte del piano nobile di Palazzo Brancaccio, a Roma, per presentare al pubblico il...

Ultima ora12 ore ago

Harry ha mentito per entrare negli Usa? C’è chi vuole...

La fondazione Heritage chiede che il visto americano del duca di Sussex sia reso pubblico La Heritage Foundation, think tank...

Politica12 ore ago

Iran-Israele, Zaki: “Netanyahu responsabile di quello...

"Netanyahu ha responsabilità di quanto sta avvenendo, ha attaccato il consolato iraniano e ora Teheran sta reagendo" "In questo momento...