Connect with us

Economia

Bonus casa, ultima scadenza per la cessione del credito il...

Published

on

Bonus casa, ultima scadenza per la cessione del credito il 4 aprile. Stop alla remissione in bonis

C’è tempo fino al 4 aprile 2024 per l’invio della comunicazione per la cessione del credito relativa ai bonus casa. Stop alla possibilità di remissione in bonis entro il termine di invio della dichiarazione dei redditi

Bonus casa, ultima scadenza per la cessione del credito il 4 aprile. Stop alla remissione in bonis

Bonus casa, la scadenza per la comunicazione di cessione del credito del 4 aprile prossimo sarà definitiva. Questo il termine finale per optare per la modalità alternativa all’utilizzo in detrazione fiscale dei bonus edilizi.

Per effetto delle novità approvate nel corso del Consiglio dei Ministri del 26 marzo viene meno l’ulteriore chance di remissione in bonis entro la scadenza per la presentazione della dichiarazione dei redditi 2024.

Bonus casa, ultima scadenza per la cessione del credito il 4 aprile 2024

La scadenza per la comunicazione delle opzioni relative alla cessione del credito relative ai bonus casa è stata spostata dal 16 marzo al 4 aprile prossimo.

Il provvedimento dell’Agenzia delle Entrate pubblicato il 22 febbraio ha concesso un margine di tempo superiore per effettuare l’adempimento necessario per perfezionare la cessione del credito.

La scadenza di giovedì 4 aprile interessa in particolare i contribuenti che nello scorso anno hanno sostenuto spese per lavori in casa per i quali è ancora ammessa la cessione del credito, al pari dei beneficiari delle detrazioni riferite alle spese sostenute nel 2020, 2021 e 2022 ai fini della cessione delle rate non ancora fruite.

Si tratta di uno degli appuntamenti più importanti in calendario per chi intende monetizzare le detrazioni fiscali in quanto, ad esempio, è incapiente e non può fruire dei bonus edilizi in dichiarazione dei redditi non avendo IRPEF sufficiente per “assorbire” la quota annua spettante.

Dal punto di vista operativo, ai fini della comunicazione per la cessione del credito in relazione al superbonus e agli altri bonus edilizi sarà necessario accedere all’area riservata del sito dell’Agenzia delle Entrate e selezionare il link denominato “Comunicazioni opzioni per interventi edilizi e Superbonus”.

L’invio dovrà essere effettuato entro il prossimo 4 aprile e i crediti ceduti saranno quindi visibili nel Cassetto Fiscale del beneficiario entro il giorno 10 del mese successivo, ai fini dell’accettazione e conseguentemente dell’utilizzo in compensazione.

Non vi saranno seconde opportunità per chi non effettuerà l’invio per tempo: salta la possibilità di remissione in bonis entro la scadenza della dichiarazione dei redditi 2024.

Cessione dei crediti, stop alla remissione in bonis

Fino allo scorso anno, la mancata trasmissione entro la scadenza del modello per l’esercizio dell’opzione per la cessione del credito poteva essere sanata mediante la remissione in bonis.

La possibilità di regolarizzare l’omissione, entro la scadenza della dichiarazione dei redditi e versando una somma pari a 250 euro, viene ora meno per effetto delle novità introdotte dal decreto legge in materia di agevolazioni fiscali approvato nel corso del Consiglio dei Ministri del 26 marzo.

La linea del Governo sul superbonus e, più in generale, sulle regole per la fruizione dei bonus edilizi introdotte dal Decreto Rilancio, si fa sempre più rigida. Per quel che riguarda lo stop alla remissione in bonis, alla base della scelta operata vi è la necessità di acquisire l’”ammontare complessivo delle opzioni esercitate e delle cessioni stipulate”. Questo quanto riportato nel comunicato stampa diramato da Palazzo Chigi.

Chi non opterà per la cessione del credito entro il 4 aprile avrà quindi come unica opportunità quella dell’utilizzo dei bonus fiscali in detrazione.

Porte sbarrate al momento sul fronte di possibili soluzioni alternative per gli incapienti che, anche a fronte del caos legato alla repentina evoluzione normativa relativa al superbonus, non hanno ancora individuato cessionari pronti all’acquisto delle somme maturate.

Un team di giornalisti altamente specializzati che eleva il nostro quotidiano a nuovi livelli di eccellenza, fornendo analisi penetranti e notizie d’urgenza da ogni angolo del globo. Con una vasta gamma di competenze che spaziano dalla politica internazionale all’innovazione tecnologica, il loro contributo è fondamentale per mantenere i nostri lettori informati, impegnati e sempre un passo avanti.

Economia

Sciopero dei taxi il 5 e il 6 giugno 2024

Published

on

L'appello del Garante al "rispetto delle regole"

Un taxi fermo (Fotogramma)

Nuovo sciopero dei taxi per le giornate di mercoledì 5 giugno e giovedì 6 giugno. In vista dell'astensione dal lavoro, concomitante con la giornata di chiusura della campagna elettorale per le Elezioni europee e amministrative dell'8 e 9 giugno, il Garante ha lanciato un appello alle organizzazioni sindacali, raccomandando "la puntuale garanzia delle prestazioni indispensabili, come previste nella regolamentazione provvisoria del settore".

L'Autorità di garanzia invita, inoltre, "le istituzioni competenti a vigilare sulla corretta attuazione dell'astensione, segnalando alla stessa Commissione eventuali violazioni, ai fini dell'adozione dei provvedimenti di propria competenza".

Urso: "Disponibile all'ascolto, porte del ministero aperte"

“Sono disponibile ad ascoltare ulteriormente i tassisti" ha detto il ministro delle Imprese Adolfo Urso. "Le porte di questo dicastero sono aperte sempre a chi ha proposte” e “quello che noi auspichiamo è nuovi tassisti italiani". "Se hanno ulteriori proposte da fare in questa direzione ben vengano, noi siamo qui” assicura.

Lo Russo: "Comprendo le ragioni dello sciopero"

“Comprendo le ragioni che muovono i sindacati dei taxisti a proclamare un nuovo sciopero: la mancanza di chiarezza normativa rende difficile operare sui territori e programmare il servizio di Tpl e gestire le competenze dei comuni sul servizio taxi ed Ncc” ha detto il sindaco di Torino, Stefano Lo Russo, che in una nota osserva: “Dobbiamo contrastare il fenomeno dell'abusivismo, non solo a tutela delle imprese e dei lavoratori del settore, ma anche della clientela, che ha diritto ad avere un servizio chiaro e trasparente”.

Continue Reading

Economia

Roma, iniziata la demolizione di tralicci nel quartiere...

Published

on

Sono iniziate nel quartiere del Trullo a Roma le attività di demolizione da parte di Terna di 15 km di linee elettriche che attraversavano il territorio della città. Ad assistere all’avvio dei lavori oltre al Direttore Rete di Trasmissione Nazionale di Terna Pier Francesco Zanuzzi anche il sindaco di Roma Roberto Gualtieri e l’Assessora ai Lavori Pubblici e alle Infrastrutture, Ornella Segnalini. L’opera consiste nella demolizione di 65 tralicci che attraversano zone a elevata densità abitativa, restituendo alla collettività circa 30 ettari di territorio con un intervento che ha l’obiettivo di migliorare l’efficienza e la sicurezza della rete locale.

Continue Reading

Economia

Stem Women Congress, Meriggi (Eng): “Importante role...

Published

on

La Group Chief Information Officer di Eng alla prima edizione italiana dello Stem Women Congress: ‘Dopo avvento AI è fondamentale presenza femminile importante nel mondo della tecnologia’

Stem Women Congress, Meriggi (Eng):

“L'idea che le ragazze abbiano il role model di persone vive e concrete, vicine a loro con cui possono interfacciarsi e che effettivamente sono riuscite a intraprendere delle strade di successo all'interno della tecnologia, così come avere un'idea più chiara dei numeri possono vedere che effettivamente ormai questo è un fenomeno concreto e pervasivo. L’importante, quindi, secondo me, per una ragazza che deve fare scelte sul suo futuro è sapere che non è sola in questo tipo di decisioni e può contare su una comunità che diventa di giorno in giorno sempre più grande”. Così, Francesca Meriggi, Group Chief Information Officer di Eng, a margine della prima edizione italiana dello Stem Women Congress, un grande evento finalizzato a dare visibilità e risonanza alle donne specializzate in materie STEM.

“Dopo l'avvento dell’AI è fondamentale che ci sia una presenza femminile importante nel mondo della tecnologia, proprio per evitare che ci siano dei bias inconsci all'interno dei modelli che utilizzeremo e che molto probabilmente andranno a toccare molti aspetti della nostra vita - spiega Meriggi - Quindi, ancora di più le ragazze possono vedere l'impatto anche a livello sociale e culturale di quello che può essere il loro apporto in questo tipo di tecnologie”. Rivolta ad aziende, istituzioni, scuole e organizzazioni, l’iniziativa nasce a Barcellona nel 2019 per mano della Stem women association. Quando si parla di Stem ci si riferisce a tutte quelle discipline relative alla scienza, alla tecnologia, all’ingegneria e alla matematica. Infatti, Stem, in inglese è l’acronimo di science, technology, engineering, mathematics. Un ambito in cui la parità di genere è ancora molto lontana dall’essere raggiunta, sia in Italia che all'estero, come evidenzia lo Swc annual report 2023: se tutte le bambine e ragazze di età tra 0 e 16 anni optassero oggi per una carriera Stem, non si raggiungerebbe il 50% di presenza femminile nel settore fino al 2050. In Italia la media dei laureati Stem è del 6,7%, rispetto al 12-13% europeo e solo 1 su 3 è di sesso femminile, con le donne che occupano solo il 22% di tutti i posti di lavoro tecnologici nelle aziende europee.

“I miei genitori, in modo inconscio, avrebbero voluto che io seguissi una carriera diversa, anche se sono sempre stati comunque a mio supporto, nel momento in cui ho deciso la mia strada. Tuttavia, faceva parte della cultura popolare di quel momento e il fatto che ho una laurea in matematica mi avrebbe portato solo a fare la professoressa, però fortunatamente non è più così”, conclude.

Continue Reading

Ultime notizie

Cronaca3 ore ago

Morte Angelo Onorato, autopsia: “Nessun segno di...

L'imprenditore palermitano di 55 anni, marito dell'europarlamentare Francesca Donato, è stato trovato senza vita nella sua auto con una fascetta...

Politica3 ore ago

De Luca, giornata complicata a Caivano: sfiorato incidente...

Il governatore campano tentenna sulla stretta di mano al parroco, che glielo fa notare Prima la stoccata di Giorgia Meloni,...

Politica3 ore ago

Pd: “Sciogliere Nato? Tarquinio indipendente,...

Provenzano: "Ricordo che la questione della Nato la sinistra italiana l’ha risolta con Berlinguer negli anni 70" "Com’è noto, Marco...

Politica3 ore ago

Caivano e gli insulti in politica, dai...

Il turpiloquio esiste da sempre nell'ambito pubblico e in quello privato, ecco un rapido excursus dal passato al presente Vincenzo...

Politica3 ore ago

Stop senatori a vita, da Palazzo Madama via libera...

A favore dell'articolo che sopprime l'istituto dei senatori a vita si sono registrati 94 voti. Resta viva invece la parte...

Cronaca3 ore ago

‘Parola di volontario’, premiato il giovane...

Si conclude il percorso di formazione Involontaria-Off promosso da Fondazione Msd Il mondo dei giovani e quello del volontariato si...

Cronaca3 ore ago

Dante e studenti musulmani esonerati a Treviso:...

Conclusa l'ispezione disposta dal Ministero dell'Istruzione e del Merito relativa alla vicenda : "Emersa estemporaneità dell'iniziativa non concordata né con...

Economia3 ore ago

Sciopero dei taxi il 5 e il 6 giugno 2024

L'appello del Garante al "rispetto delle regole" Nuovo sciopero dei taxi per le giornate di mercoledì 5 giugno e giovedì...

Cronaca3 ore ago

Salute, Vaccaro (Censis): “Con pandemia disagio...

"Dopo Covid in aumento tra adolescenti isolamento, solitudine, ansia e depressione, in molti ancora si rifiutano di uscire di casa"...

Salute e Benessere4 ore ago

Salute, Mele (Lundbeck Italia): “Disagio giovanile...

"Adolescenti hanno un grande bisogno di parlare, con progetto 'Mi vedete?' siamo entrati nelle scuole dove è necessaria la presenza...

Economia4 ore ago

Roma, iniziata la demolizione di tralicci nel quartiere...

Sono iniziate nel quartiere del Trullo a Roma le attività di demolizione da parte di Terna di 15 km di...

Ultima ora4 ore ago

Impagnatiello, la relazione dello psichiatra:...

Il quadro tracciato in 15 pagine da Raniero Rossetti, lo specialista in psichiatria incaricato dalla difesa dell'imputato nel processo per...

Salute e Benessere4 ore ago

Salute, psichiatra De Filippis: “Giovani depressi...

"I genitori vorrebbero i figli performanti, in realtà gli adolescenti chiedono solo di essere felici" Alla base di ansia o...

Economia4 ore ago

Stem Women Congress, Meriggi (Eng): “Importante role...

La Group Chief Information Officer di Eng alla prima edizione italiana dello Stem Women Congress: ‘Dopo avvento AI è fondamentale...

Economia4 ore ago

Giboli (Edison): “Mio percorso sfidante e portatore...

La responsabile Sviluppo Piccole Derivazioni Idroelettriche di Edison alla prima edizione italiana dello Stem Women Congress: “Mi piace definire una...

Economia4 ore ago

Stem Women Congress, ass. Cappello: ‘Necessario cambiamento...

L’assessora allo Sviluppo Economico e alle Politiche del Lavoro Comune di Milano alla prima edizione italiana dello Stem Women Congress:...

Economia4 ore ago

Immediapress/I marchi PepsiCo Lay’s® e Gatorade®...

Due dei marchi PepsiCo più iconici, Lay's e Gatorade, uniscono le forze per dare impulso a iniziative globali di base,...

Demografica4 ore ago

70 anni e non sentirli, ormai si è vecchi sempre più tardi

In barba all’ageism, la discriminazione delle persone in base all’età, la vecchiaia sembrerebbe iniziare sempre più tardi. Merito sicuramente dell’allungamento...

Politica4 ore ago

“Sciogliamo la Nato”, Tarquinio diventa un caso

Gelo nel Pd, Calenda e Renzi attaccano "Sciogliamo la Nato". Le parole di Marco Tarquinio, ex-direttore dell'Avvenire e candidato Pd...

Sport4 ore ago

Kafd Globe Soccer Awards, Sardegna pronta per le stelle...

In lizza tra i tecnici Ancelotti, Inzaghi e Thiago Motta Dopo sei giorni di intense votazioni da parte dei tifosi,...