Connect with us

Ultima ora

Orsini non va a E’ sempre Cartabianca:...

Published

on

Orsini non va a E’ sempre Cartabianca: “Partecipazione annullata”

Il professor non partecipa alla puntata di stasera

Alessandro Orsini

Cambio di programma, Alessandro Orsini questa sera non sarà ospite a E' sempre Cartabianca, trasmissione condotta da Bianca Berlinguer su Rete4. Orsini, professore di sociologia internazionale del terrorismo, dai social aveva annunciato la sua presenza. Nel pomeriggio, in un nuovo post, Orsini annuncia: "Questa serà non parteciperò a E' sempre carta bianca. La mia partecipazione è stata annullata pochi minuti fa. Mi scuso".

La mancata partecipazione di Orsini arriva ad una settimana dalla burrascosa puntata di martedì 26 marzo. Il professore, che espone le proprie analisi sulla guerra in Ucraina e sulla crisi in Medioriente, la scorsa settimana si è scagliato contro il giornalista Stefano Cappellini, accusato di aver sorriso durante un intervento di Orsini.

"Cappellini, lei è veramente un cre..., non accetto che Cappellini mi rida in faccia mentre io parlo di cose gravissime", ha detto Orsini mentre la conduttrice cercava a fatica di ricondurre l'ospite ad un linguaggio più consono. "Professore, sta perdendo il controllo di se stesso", ha detto Bianca Berlinguer. L'intervento di Orsini, con un parziale ritorno alla calma, è proseguito e si è concluso. Ora, ad una settimana di distanza, lo 'stop'.

Un team di giornalisti altamente specializzati che eleva il nostro quotidiano a nuovi livelli di eccellenza, fornendo analisi penetranti e notizie d’urgenza da ogni angolo del globo. Con una vasta gamma di competenze che spaziano dalla politica internazionale all’innovazione tecnologica, il loro contributo è fondamentale per mantenere i nostri lettori informati, impegnati e sempre un passo avanti.

Cronaca

100 anni fa nasceva Rolando Toro Araneda, creatore della...

Published

on

In occasione del centenario, il Congresso Mondiale di Biodanza a Lignano Sabbiadoro dal 13 al 16 giugno

100 anni fa nasceva Rolando Toro Araneda, creatore della Biodanza

Cento anni fa, esattamente il 19 aprile 1924, nasceva Rolando Toro Araneda, lo psicologo e antropologo cileno creatore della Biodanza, una pratica che utilizza la danza come movimento spontaneo, la musica, il canto e le situazioni di incontro in gruppo per favorire l’espressione delle emozioni con gesti autentici e naturali. Toro, che ha vissuto anche in Italia, aveva ideato la Biodanza, “come una poetica dell’incontro umano, come un modo diverso di relazionarsi in un mondo estremamente solitario, dove le persone sono carenti d’amore”. Toro Araneda, che è morto a Santiago del Cile il 16 febbraio 2010, all'età di 85 anni, ha dimostrato con i suoi studi, con le ricerche scietifiche e con la pratica della Biodanza, come attraverso questo metodo sia possibile conoscere sé stessi, migliorare le capacità di comunicazione e relazione con gli altri, ricevere nuovi stimoli ed acquisire nuovi strumenti di espressione e dunque aumentare il benessere.

Proprio in forza di queste potenzialità la Biodanza è ormai praticata in tutto il mondo con finalità educative ma anche a supporto di terapie per disabili, malati di Parkinson, di Alzheimer, per persone con disagio mentale o che soffrono di disturbi alimentari, come supporto al percorso di cura delle donne operate per un tumore al seno, e per migliorare la qualità della vita in contesti sociali specifici come i centri per gli anziani, le carceri, i centri di accoglienza per immigrati e nei luoghi di lavoro, oltre ad essere rivolta come pratica di supporto agli educatori e agli operatori socio-sanitari.

A dimostrazione della diffusione della Biodanza, soltanto in Italia le scuole di formazione a questa disciplina sono 16 e molti di più sono i centri in cui la Biodanza viene insegnata, esercitata e applicata in diversi ambiti. Naturalmente la Biodanza è praticata anche a Roma, dove di recente il facilitatore brasiliano Ismaldo Negreiros, ha attivato nuovi corsi presso Officina della Voce. "Si tratta di una pratica molto consigliata - spiega Negreiros all'Adnkronos - per chi vuole cambiare aspetti della propria vita che generano disagi, in un modo diverso, poiché la Biodanza propone con la danza strumenti positivi e piacevoli per sviluppare la capacità di affrontare le difficoltà della vita". Ma tra i centri più attivi con la progettualità in ambito sociale sul territorio italiano, c’è la Scuola di Biodanza di Vicenza - Centro Gaja, nata nel 1996 e diretta da Giovanna Benatti, sociologa allieva di Toro (con il quale ha anche scritto il volume ‘L’alfabeto della vita – Poetica della Biodanza’) che conduce corsi settimanali e stages di Biodanza, stages e conferenze in Italia e all’estero, oltre ad essere responsabile della area clinica della Scuola di Vicenza, per la quale promuove gruppi di Biodanza per persone con disagio psichico e disabilità, in collaborazione con psichiatri e psicologi. Benatti è anche ideatrice e direttore scientifico del Forum Internazionale di Biodanza sociale e clinica, la cui X edizione è in programma a Vicenza dal 29 maggio all'1 giugno 2025. E non a caso, nell’anno del centenario dell’ideatore di questa pratica, sarà proprio l’Italia ad ospitare il Congresso Mondiale di Biodanza, che si terrà a Lignano Sabbiadoro dal 13 al 16 giugno prossimi. “La Biodanza - spiega Benatti all'Adnkronos - non è solo una proposta di cambiamento di sé stessi ma anche di cambiamento della società e dei rapporti umani nella direzione di una riumanizzazione. La Biodanza è uno degli strumenti della cultura biocentrica, che si fonda sulla centralità del rispetto per la vita e sul valore della differenza come fattore biologico essenziale per la convivenza e lo sviluppo umano. E in questa epoca di grandi solitudini e fragilità è una pratica che può aiutare moltissimo non solo chi ha disagi particolari o patologie ma anche chi vuole migliorare il proprio rapporto con la corporeità e le proprie capacità espressive e relazionali. È una pratica adatta davvero a tutti. Come diceva Rolando Toro, ‘la Biodanza è uno strumento per persone sane ma un po’ ammalate di civiltà”.

Continue Reading

Ultima ora

Si sente male su volo Torino-Lamezia Terme, morto giovane...

Published

on

Il 30enne si sarebbe sentito male quando era a metà del tragitto e avrebbe ricevuto un primo soccorso a bordo mentre il comandante ha invertito la rotta e fatto rientro nello scalo torinese

Aeroporto di Torino

Tragedia questa mattina all’aeroporto di Torino Caselle dove un uomo trentenne è morto dopo essersi sentito male mentre era in volo dal capoluogo piemontese verso Lamezia Terme.

Secondo una prima ricostruzione, la vittima, che si trovava in compagnia della moglie, si sarebbe sentito male quando era a metà del tragitto e avrebbe ricevuto un primo soccorso a bordo mentre il comandante ha invertito la rotta e fatto rientro nello scalo torinese per un atterraggio di emergenza. All’arrivo, si apprende dalla Sagat, la società che gestisce l’aeroporto, l'aereo era atteso in pista dall'ambulanza aeroportuale e dal personale medico aeroportuale.

Medico e infermiere sono saliti immediatamente a bordo dell'aereo e hanno prestato soccorso ma per l’uomo non c’è stato nulla da fare, il passeggero è deceduto. La moglie colpita da malore è stata accompagnata in ospedale.

Continue Reading

Sostenibilità

Inquinamento, stop alla plastica monouso

Published

on

Secondo un sondaggio Ipsos/WWF per l'85% delle persone andrebbe vietata

Plastica in mare - -Brian Yurasits Unsplash

Ogni anno nel mondo vengono prodotte 460 milioni di tonnellate di plastica, di cui il 60% è monouso ovvero usa e getta. Se a ciò si aggiunge che a livello globale il riciclo della plastica raggiunge solo il 9% del totale e che la plastica monouso rappresenta oltre il 70% dei rifiuti plastici che inquinano i mari e gli oceani, risulta piuttosto evidente che sia necessario un cambio di rotta netto e rapido. A cominciare dal vietare globalmente la plastica monouso. Sarà questo uno dei temi al centro del quarto negoziato sul Trattato sull'inquinamento da plastica che svolgerà dal 23 al 29 aprile in Canada, a Ottawa. Sullo stop alla plastica monouso è d'accordo anche la grande maggioranza dei cittadini. Infatti, secondo un recente sondaggio realizzato da Ipsos per il WWF, su un campione di 24 mila persone di 32 Paesi tra cui l'Italia, l'85% delle persone nel mondo ritiene che la plastica monouso debba essere vietata.

Italiani attenti al tema della plastica

A livello nazionale, gli italiani interpellati dal sondaggio di cui sopra, sostengono in particolare il divieto delle sostanze chimiche nocive utilizzate nella produzione della plastica, indicate dall'87% del campione e sui prodotti in plastica che non possono essere facilmente riciclati (84%). Dai risultati emerge anche la diffusa consapevolezza che i divieti non siano sufficienti ad arrestare l'inquinamento da plastica monouso. Infatti, la maggioranza delle persone intervistate sostiene la necessità di una rifondazione dell'attuale sistema della produzione e del riciclo della plastica in modo che siano garantiti il riciclo e il riuso sicuro. Nello specifico, l'83% degli intervistati italiani ha dichiarato necessario imporre l'obbligo per i produttori di investire in sistemi di riutilizzo della plastica, mentre il 67% è d'accordo sul garantire a tutti i Paesi accesso ai finanziamenti, alle tecnologie e alle risorse necessarie per affrontare e risolvere il tema dell'inquinamento da plastica. In tal senso, l'87% degli intervistati a livello globale (l'83% degli italiani) ritiene necessaria una riduzione dellla produzione complessiva di plastica. I risultati del recente sondaggio Ipsos confermano quanto emerso dai due precedenti report sul tema, specie sul fatto di sostenere l'emanazione di norme che siano vincolanti per poter trasformare in maniera radicale l'universo della plastica.

Il Trattato globale sull'inquinamento da plastica

Come anticipato, dal 23 al 29 aprile a Ottawa si svolgerà il nuovo summit per discutere i contenuti del Trattato globale sull'inquinamento da plastica. Un incontro particolarmente importante in quanto si tratta del penultimo appuntamento del ciclo di negoziati delle Nazioni Unite su tale tema. Se da una parte la maggioranza degli Stati è d'accordo sull'introduzione di norme globali vincolanti per tutta la catena del valore della plastica, dall'altra permane l'opposizione di una minoranza che ritiene di difendere il profitto a discapito del delicato equilibrio ambientale del Pianeta. Norme globali vincolanti, infatti, consentirebbero ai Governi e alle aziende di agire seguendo le stesse regole, incrementando allo stesso tempo la messa a punto di soluzioni innovative e mobilitando gli investimenti lungo l'intera catena del valore della plastica, in modo da distribuire più equamente gli oneri necessari per affrontare il tema dell'inquinamento da plastica.

Continue Reading

Ultime notizie

Cronaca2 ore ago

100 anni fa nasceva Rolando Toro Araneda, creatore della...

In occasione del centenario, il Congresso Mondiale di Biodanza a Lignano Sabbiadoro dal 13 al 16 giugno Cento anni fa,...

Ultima ora2 ore ago

Si sente male su volo Torino-Lamezia Terme, morto giovane...

Il 30enne si sarebbe sentito male quando era a metà del tragitto e avrebbe ricevuto un primo soccorso a bordo...

Sostenibilità2 ore ago

Inquinamento, stop alla plastica monouso

Secondo un sondaggio Ipsos/WWF per l'85% delle persone andrebbe vietata Ogni anno nel mondo vengono prodotte 460 milioni di tonnellate...

Economia2 ore ago

Dimaggio (Penny Italia): “Sostenibilità passa da sostegno a...

“La strategia di sostenibilità di Penny Italia si chiama ‘Viviamo sostenibile’ e viene realizzata attraverso tre aree importanti, la prima...

Sostenibilità2 ore ago

L’Università Lumsa celebra l’impegno per la sostenibilità

Con il convegno "Fare Impresa in Italia" e il Premio IèS – Impresa è Sostenibilità Il panorama imprenditoriale italiano si...

Economia2 ore ago

Nicastro (Penny Italia): “Italianità nostro cavallo di...

“Noi abbiamo fatto dell’italianità una sorta di nostro cavallo di battaglia e l’abbiamo fatto in maniera massiva, perchè volevamo cancellare...

Economia2 ore ago

Pierdomenico (Penny Italia): “Numeri da record nel 2023: 34...

“Il 2023 si è chiuso con numeri importanti. Abbiamo aperto 34 nuove filiali, è stato l’anno con il maggior incremento...

Economia2 ore ago

Caldarella (Penny Italia): “Noi partner ufficiale di Milano...

“Penny decide, come primo e unico retail in Italia, di essere partner ufficiale di Milano Pride e Pride sport. Vogliamo...

Economia2 ore ago

Engineering al 5G&CO, driver strategico per lo sviluppo...

Nel corso della due giorni, Engineering è intervenuta con il ceo Maximo Ibarra, Nello Luzi (telco & media executive director)...

Sostenibilità2 ore ago

Gestione dei rifiuti industriali, algoritmo monitora...

In un contesto normativo europeo sempre più orientato alla sostenibilità, Omnisyst, azienda partecipata in maggioranza da Algebris Green Transition Fund...

Ultima ora2 ore ago

Mattia Giani, morto per malore in campo: si indaga per...

Aperto un fascicolo dopo il malore fatale allo stadio di Campi Bisenzio Si indaga per omicidio colposo dopo la morte...

Immediapress2 ore ago

Alliance to End Plastic Waste Solution Model Playbooks...

SINGAPORE - Media OutReach Newswire - 17 April 2024 - The Alliance to End Plastic Waste has published the first...

Ultima ora2 ore ago

Negli Emirati mai così tanta pioggia in 75 anni, 18 morti...

Oltre 250 millimetri di pioggia in meno di 24 ore, le precipitazioni più abbondanti degli ultimi 75 anni Oltre 250...

Cronaca2 ore ago

Chiesa, venerdì e sabato a Roma convegno Agidae

La prolusione affidata al cardinale Parolin Padre Francesco Ciccimarra, presidente nazionale dell'Agidae aprirà venerdì i lavori del 35° Convegno nazionale...

Immediapress2 ore ago

La scelta di viaggiare per il mondo: QJMOTOR presente con...

Canton, Guangdong – 17/04/2024, il Centro Internazionale di Convegni ed Esposizioni di Guangzhou Pazhou accoglie la prima fase della China...

Esteri2 ore ago

Israele Iran, Tel Aviv vuole che i Pasdaran siano...

Il comandante delle forze aeree dell'Esercito iraniano Hamid Vahedi ha annunciato che l'Aeronautica militare è pronta a colpire i suoi...

Salute e Benessere2 ore ago

Cancro, l’effetto del ‘digiuno’ sulle...

Per la prima volta la valutazione della 'restrizione calorica' sulle terapie contro il tumore Il potere terapeutico del digiuno contro...

Ultima ora3 ore ago

Massimo Ghini: “‘Doris’ campione di...

L'attore: "La moglie colpita dal modo di comportarmi, dalla mia grinta. In tutto questo riconosceva il marito, ne sono profondamente...

Immediapress3 ore ago

Profumi, le tendenze del 2024: dagli acquisti in aeroporto...

Roma, 17 Aprile 2024. Nuove fragranze hanno rivoluzionato il mercato dei profumi, ma il trend sarà ancor più preponderante nel...

Sostenibilità3 ore ago

Mare, Barbaro (Mase): “Italia promuoverà approvazione...

'Nell’ambito della Presidenza G7' “L’Italia si impegna a promuovere, nell’ambito della Presidenza G7, una dichiarazione politica che consenta di raggiungere...