Connect with us

Esteri

Putin, futuro ancora al Cremlino con un mandato di guerra

Published

on

Come sarà il quinto mandato del presidente? Il conflitto, la politica interna, il programma

Putin e Shoigu - Fotogramma /Ipa

Come sarà il quinto mandato di Vladimir Putin al Cremlino? In parte lo ha spiegato lui nel suo recente discorso sullo stato dell'unione di fronte all'Assemblea federale, in parte lo evidenzia il bilancio del Paese per il 2024, un bilancio dominato dalle spese per la difesa - che renderanno conto quest'anno del sei per cento del pil, con il 30 per cento della spesa pubblica destinata alle spese per il comparto militare - e le ultime azioni repressive.

La Russia e i preparativi per una lunga guerra

La Russia si prepara a una guerra lunga. Il livello della sfida all'Occidente rimarrà alto, quindi nei prossimi anni sarà esteso il dominio del conflitto e dell'instabilità. Che sia con mezzi tradizionali o con strumenti ibridi. Nella regione della Transnistria, inclusa entro i confini internazionalmente riconosciuti della Moldova, Paese non Nato, quindi, come l'Ucraina, non difeso automaticamente dall'articolo cinque del Trattato dell'Alleanza atlantica, nei Baltici, o anche solo con lo spostamento verso Ovest della linea del fronte in Ucraina.

L'economia della Russia è stata trasformata: il comparto militar industriale lavora a pieno ritmo, dà lavoro insieme alle forze armate, e trascina il resto delle attività produttive. "La guerra contro l'Ucraina e l'Occidente non è più solo la principale priorità del Cremlino: è ora anche il principale traino della crescita economica del Paese", hanno riconosciuto i due analisti Pavel Luzin e Aleksandra Prokopenko, in un articolo per Carnegie Endowment for International Peace.

La politica interna, tra repressione violenta e controllo dell'orientamento sessuale

All'interno, Putin proseguirà la repressione violenta dell'opposizione iniziata con il suo terzo mandato al Cremlino nel 2012. Il controllo della società non avverrà più solo sulla politica, ma sull'orientamento sessuale, i costumi e il modo di vestire e di divertirsi dei russi. Il vice capo di gabinetto del Cremlino con la delega alle questioni interne, e organizzatore di queste elezioni, Sergei Kiriyenko, potrebbe diventare vice Premier responsabile dei progetti sociali a livello nazionale su cui si investirà molto nei prossimi anni per mantenere il consenso.

Sono iniziati i primi processi per un orecchino o una foto sui social con i colori dell'arcobaleno, in nome della legge contro il peraltro non definito movimento internazionale Lgbtq. La persecuzione degli sguaiati vip invitati al party a tema quasi nudi di Mosca lo scorso dicembre ha segnalato che i tempi sono cambiati. Nessuno è più al sicuro e la propaganda sui valori tradizionali si è trasformata in clava per il richiamo all'ordine dell'intera società.

"L'obiettivo principale della famiglia è quello di fare figli, procreare, far crescere figli e garantire la sopravvivenza del nostro Paese multi etnico. Noi abbiamo scelto la vita", aveva dichiarato Putin nel suo discorso sullo stato dell'unione considerato come un manifesto elettorale in vista del voto di questo fine settimana, per sottolineare i valori tradizionali su cui ha incentrato da tempo la sua propaganda, nell'ennesimo tentativo di correggere l'andamento e invertire il declino demografico della Russia.

Nascite, difesa della famiglia e dei valori tradizionali: il programma

La novità è che la promozione delle nascite viene ora direttamente legata al discorso politico in difesa dei valori tradizionali, cardine della politica interna della Russia. "Le famiglie con più figli devono diventare la norma, la base della filosofia sociale e l'obiettivo della strategia dello Stato", aveva spiegato il Presidente, anticipando il raddoppio delle deduzioni fiscali per i genitori, a crescere dal secondo figlio in poi, alla nascita di ogni nuovo figlio, e nuovi ospedali e ambulatori per la salute delle donne e dei loro figli.

L'idea è stata riproposta in un video messaggio trasmesso l'8 marzo, giorno della festa della donna molto sentito in Russia. La maternità è "un obiettivo straordinario per una donna. Siamo in grado di trasformare il mondo grazie alla vostra bellezza, alla vostra saggezza e alla vostra generosità, ma soprattutto grazie al dono più importante che la natura vi ha dato, la possibilità di mettere al mondo un figlio". "La cosa più importante per ogni donna, indipendentemente dalla carriera che sceglie e da quali obiettivi riesce a raggiungere, è la famiglia, prendersi cura senza risparmio dei figli", ha aggiunto il Presidente russo, ricordando che il 2024 è stato dichiarato in Russia "anno della famiglia" e che, sempre a suo dire, la maternità è la ragione principale per mettere su famiglia.

Intreccio tra politica estera e affari interni

Il Presidente russo ha ribadito in vista delle elezioni anche l'intreccio fra politica estera e interna caro al Cremlino. "La Russia non consentirà a nessuno di interferire nei suoi affari interni", ha affermato Putin, che solo poche ore prima della morte di Aleksei Navalny aveva dato il via libera, secondo le accuse dell'entourage di Navalny, a un accordo indiretto con Stati Uniti e Germania per lo scambio fra il dissidente richiuso nella colonia penale a regime speciale di Kharp, altri due americani detenuti in Russia, e Vadim Krasikov, detenuto in Germania.

"Ricordiamoci cosa è capitato a coloro che hanno inviato i loro militari nel nostro Paese. Le conseguenze di un potenziale intervento ora sarebbero ora molto più tragiche", aveva aggiunto Putin, nel suo discorso di fronte al Parlamento, rispondendo alle parole di Emanuel Macron, sul possibile invio di forze occidentali nell'Ucraina che il Cremlino considera Nuova Russia. "Le forze nucleari strategiche russe sono in uno stato di totale prontezza all'uso. L'Occidente deve finalmente capire che abbiamo armi che possono distruggere obiettivi nei loro territori".

L'aggressione della Russia all'Ucraina si trasforma, nella retorica del Presidente, in uno strumento di coesione interna che dipende dalla guerra e dai militari che la combattono. "Nel momento in cui oggi la madrepatria difende le sue sovranità e sicurezza, la vita dei nostri compatrioti nel Donbass e nella Novorossiya, i nostri cittadini hanno il ruolo decisivo in questo giusto scontro: la loro unità e devozione per il Paese, la nostra responsabilità condivisa per un futuro condiviso".

"L'attuazione dei programmi interni dipende dai militari che stanno combattendo in questo momento al fronte, dal coraggio e dalla determinazione dei nostri compagni che si sono sacrificati per noi, per la Madrepatria. Credo nelle nostre vittorie e nei nostri successi e nel futuro della Russia" che sarà quindi militarizzata. L'operazione militare iniziata poco più di due anni fa è stata sostenuta dalla "grande maggioranza dei russi" che, "malgrado le perdite e le prove più dure rimangono fermi nella loro scelta che riaffermano cercando di fare il possibile per il loro Paese", ha affermato Putin, in anticipo sull'esito scontato del voto, associando così i modo diretto la guerra, il consenso interno e il futuro.

Un team di giornalisti altamente specializzati che eleva il nostro quotidiano a nuovi livelli di eccellenza, fornendo analisi penetranti e notizie d’urgenza da ogni angolo del globo. Con una vasta gamma di competenze che spaziano dalla politica internazionale all’innovazione tecnologica, il loro contributo è fondamentale per mantenere i nostri lettori informati, impegnati e sempre un passo avanti.

Esteri

Jordan Bardella, l’astro nascente della destra francese...

Published

on

Jordan Bardella, l’astro nascente della destra francese - Ascolta

E’ l’uomo nuovo della politica francese e, presto, potrebbe diventare il più giovane primo ministro della République. E’ Jordan Bardella, 28 anni, il pupillo di Marie Le Pen nonché presidente del Rassemblement National (l’ex Front National) il partito di destra grande vincitore delle Elezioni europee in Francia.

Continue Reading

Esteri

Ucraina, Russia contro Biden: “Vuole far sanguinare...

Published

on

La portavoce del ministero degli Esteri: "Paesi Ue si rendono conto che li sta coinvolgendo in uno scontro diretto con Mosca sotto la bandiera della Nato?". Il dossier alla Corte penale internazionale: "Russia ha sottoposto Mariupol alla fame"

Ministero degli Esteri russo a Mosca - Afp

L'amministrazione del presidente americano Joe Biden ha bisogno di "far sanguinare ancora più forte l'Europa" per rimanere al potere. Lo ha scritto su Telegram la portavoce del ministero degli Esteri russo Maria Zakharova. "I paesi dell'Unione Europea si rendono conto che Washington li sta coinvolgendo in uno scontro diretto con la Russia sotto la bandiera della Nato?", ha scritto.

"L'Occidente sta nutrendo istericamente la sua popolazione con affermazioni sulla presunta imminente aggressione della Russia contro i Paesi occidentali - ha aggiunto la Zakharova - e questo significa solo una cosa: l'amministrazione Biden deve far sanguinare l'Europa ancora più forte per evitare il collasso del proprio governo e dell'economia statunitense".

Intanto il vicepresidente del Consiglio di Sicurezza della Russia Dmitry Medvedev ritiene necessario rispondere alle sanzioni occidentali. Nel suo canale Telegram, ha invitato a trasformare la vita in Occidente in un “completo incubo”, causando il massimo danno ai paesi ostili.

"Ogni giorno dobbiamo cercare di causare il massimo danno a quei Paesi che hanno imposto queste restrizioni contro il nostro Paese e tutti i nostri cittadini", ha invitato il vice capo del Consiglio di sicurezza della Federazione Russa. "Dobbiamo causare danni ovunque, paralizzare il lavoro delle loro aziende e degli enti governativi. Causare problemi nelle loro tecnologie più importanti e colpirli senza pietà, distruggendo letteralmente la loro energia, industria, trasporti, banche e servizi sociali."

"Trasformiamo la loro vita in un incubo completamente folle", ha concluso Medvedev, proponendosi di lasciarsi guidare dal principio dell'Antico Testamento di "occhio per occhio".

Il dossier: "Mosca ha sottoposto Mariupol alla fame"

La Russia si è impegnata in un “modello deliberato” di tattiche di fame durante l’assedio di 85 giorni della città ucraina di Mariupol all’inizio del 2022. Questo equivale a un crimine di guerra, secondo un nuovo dossier presentato alla Corte penale internazionale dagli avvocati di Global Rights Compliance, che lavorano in collaborazione con il governo ucraino. Il documento sostiene che la Russia e i suoi leader intendevano uccidere e danneggiare un gran numero di civili.

Si stima che 22.000 persone siano state uccise durante l'accerchiamento e la conquista della città di Mariupol all'inizio della guerra in Ucraina. I civili rimasero senza acqua, gas o elettricità entro pochi giorni dall’assedio mentre le temperature scendevano sotto i meno 10°C. Catriona Murdoch, partner di Global Rights Compliance, ha affermato che lo scopo della ricerca era “vedere se esistesse una narrazione più ampia”, che provasse una deliberata negazione del cibo e di altri servizi necessari per la vita da parte dell’esercito russo e della sua leadership, un strategia della fame che potrebbe essere considerata un crimine di guerra.

"Quello che abbiamo potuto vedere è che ci sono state quattro fasi nell’attacco russo, a partire dai raid alle infrastrutture civili, con l’interruzione della fornitura di elettricità, riscaldamento e acqua. Poi le evacuazioni umanitarie sono state negate e persino attaccate, mentre è stato impedito il passaggio degli aiuti", ha aggiunto la Murdoch. "Nella terza fase sono state prese di mira le rimanenti infrastrutture critiche, i civili sono stati terrorizzati con aiuti e i punti d’acqua bombardati. Infine, nella fase quattro, la Russia si è impegnata in attacchi strategici per distruggere o occupare le restanti infrastrutture”.

Continue Reading

Esteri

Argentina, scontri a Buenos Aires in manifestazione contro...

Published

on

Polizia antisommossa lancia gas lacrimogeni

Polizia antisommossa durante gli scontri a Buenos Aires - Afp

La polizia antisommossa nella capitale argentina Buenos Aires è intervenuta con gas lacrimogeni e idranti per disperdere i manifestanti davanti al Congresso che protestavano contro il pacchetto di riforme, proposto dal presidente di destra Javier Milei, per rilanciare l’economia indebolita del paese. Un pacchetto che comprende la dichiarazione dello stato di emergenza economica, il taglio delle pensioni e l'indebolimento dei diritti dei lavoratori.

I manifestanti - che sostengono che le misure danneggeranno milioni di argentini - hanno lanciato bombe molotov e pietre, incendiando un'auto e diverse persone sono rimaste ferite. I media locali hanno descritto la scena come un "campo di battaglia".

Continue Reading

Ultime notizie

Attualità23 minuti ago

Books for Peace: A Claudia Conte il prestigioso premio per...

Durante l’evento sul disagio giovanile sono intervenuti insieme all’autrice, Questore Antidroga Antonio Pignataro, Carla Garlatti Autorità Garante per l’Infanzia, l’attrice...

Politica53 minuti ago

Autonomia, rissa alla Camera: per il 5S Donno “è...

Il deputato: "Il mio era un gesto tranquillo, simbolico, pacifico, ci sono le immagini. Poi è accaduto il finimondo, violenza...

Curiosità1 ora ago

Le nozze in grande stile di Tanya La Gatta

Il grande sogno d’amore , il giorno più bello , le nozze in grande stile di Tanya La Gatta ,...

Cronaca2 ore ago

Assolta dopo aver ucciso il figlio, nessuno la accoglie:...

I giudici hanno disposto il trasferimento in un ospedale psichiatrico. Adalgisa Gamba era stata assolta una settimana fa per vizio...

Ultima ora2 ore ago

Roma, scontro sul Gra tra camion e auto: un morto

Deceduto il conducente di un'autocisterna nelle prime ore del mattino Ancora un incidente mortale sul Grande Raccordo Anulare di Roma....

Esteri2 ore ago

Jordan Bardella, l’astro nascente della destra francese...

E’ l’uomo nuovo della politica francese e, presto, potrebbe diventare il più giovane primo ministro della République. E’ Jordan Bardella,...

Esteri2 ore ago

Ucraina, Russia contro Biden: “Vuole far sanguinare...

La portavoce del ministero degli Esteri: "Paesi Ue si rendono conto che li sta coinvolgendo in uno scontro diretto con...

Spettacolo2 ore ago

Buchmesse, Venezi e Grigolo con la Nuova Orchestra...

La prossima edizione della Buchmesse è prevista dal 16 al 20 ottobre con la cerimonia d’inaugurazione fissata al 15 ottobre....

Economia2 ore ago

Pmi, Gigli (Rtz Advisory): “Sostenibilità un percorso...

‘Ruolo professionista è centrale per diffondere consapevolezza che sostenibilità e criteri Esg sono essenziali per sviluppo a lungo termine aziende’...

Economia2 ore ago

Pmi, Zacchi (Bper Banca): “Un’azienda più sostenibile...

‘Bisogna raccontare la propria sostenibilità, le imprese devono uscire dalla media’ “Oggi un'azienda che intraprende un percorso di sostenibilità è...

Esteri3 ore ago

Argentina, scontri a Buenos Aires in manifestazione contro...

Polizia antisommossa lancia gas lacrimogeni La polizia antisommossa nella capitale argentina Buenos Aires è intervenuta con gas lacrimogeni e idranti...

Cronaca3 ore ago

Blitz dei carabinieri al Comune di Caserta, appalti...

Tra gli indagati sono finite agli arresti domiciliari 5 persone, tra cui l'assessore dell'attuale giunta e alcuni dipendenti comunali. L'operazione...

Cronaca10 ore ago

Glioma, tumore cresce con attività cervello: speranza da...

Un team padovano multidisciplinare scopre il ruolo delle connessioni cerebrali nella crescita della neoplasia Nonostante tutti gli sforzi della ricerca,...

Politica10 ore ago

Autonomia, alla Camera botte e sedie che volano: rissa e...

Dalla 'X' del deputato della Lega Furgiuele al 'presente' del collega di Fratelli d'Italia Padovani, passando per una maxi rissa...

Esteri10 ore ago

Gaza, Hamas e la tregua con Israele: “Usa parte...

Secondo Blinken Hamas aveva suggerito numerose modifiche, alcune delle impraticabili, alla proposta di cessate il fuoco. Hezbollah: "Intensificheremo attacchi contro...

Spettacolo10 ore ago

Gianna Nannini compie 70 anni, “ma l’età è...

Per la rockstar senese una vita all'insegna della rinascita Gianna Nannini compie 70 anni "ma l'età è facoltativa", come lei...

Esteri10 ore ago

Ucraina, Nato vuole ‘regia’ per invio armi a...

Oggi vertice dei ministri della Difesa dell'Alleanza Atlantica a Bruxelles La Nato è pronta ad assumere il coordinamento della consegna...

Cronaca10 ore ago

Pioggia al Nord ancora per poco, svolta nel fine settimana:...

Il meteorologo Gussoni: "L'anticiclone africano avanza, la prossima settimana scoppierà l'estate su tutta l'Italia" "Sicuramente queste ore sono abbastanza estreme...

Politica10 ore ago

G7 al via tra Ucraina, Gaza e Cina: verso accordo su asset...

Sul tavolo anche l’Intelligenza artificiale, Africa e migrazioni. Meloni già a Borgo Egnazia Le guerre in Ucraina e in Medio...

Politica10 ore ago

G7, Meloni vicina ad accordo storico su asset Russia ma...

Fonti dell'Italia precisano: "Nessuna richiesta di eliminare il punto sul diritto alla garanzia dell'interruzione di gravidanza" E' l'obiettivo dominus del...