Connect with us

Cultura

Giornata della lingua madre, la linguista Della Valle:...

Published

on

Giornata della lingua madre, la linguista Della Valle: “L’italiano? Serve più scuola”

La docente: "L'intelligenza artificiale potrebbe essere un vantaggio"

Lettere dell'alfabeto -

La lingua italiana gode di buona salute "si arricchisce continuamente e forma nuove parole" ma questo non vuol dire che gli italiani "la conoscano bene. Spesso hanno perso, purtroppo, il contatto con il nostro idioma e lo usano senza conoscerne le regole". Parola della linguista Valeria Della Valle che conversando con l'AdnKronos in occasione della Giornata internazionale della lingua madre, che cade oggi 21 febbraio, si sofferma sullo stato del nostro idioma.

Ciò vuol dire che, sottolinea la linguista, "anche se la lingua in sé e per sé sta bene e si è continuamente rinnovata, il suo stato di conoscenza da parte degli italiani non è così buono come desidereremmo. Questo è il risultato del fatto che lo studio della lingua italiana non è più al centro dell'insegnamento. Bisognerebbe quindi incrementare la conoscenza dell'italiano attraverso la scuola. E mi riferisco non solo ai nostri connazionali, ma anche ai nuovi cittadini che arrivano da altri Paesi e che sono tanti". Secondo la linguista i pericoli "non vengono certo dall'uso di singole parole straniere ma dall'offerta di interi corsi universitari che vengono impartiti in alcuni atenei solo e unicamente in inglese".

"Ci aiuterà l'intelligenza artificiale"

In questo quadro l'intelligenza artificiale può rappresentare per la nostra lingua un "vantaggio". "Nel mondo della traduzione - osserva - l'intelligenza artificiale riesce a elaborare traduzioni da una lingua all'altra con una buona approssimazione. Il che non vuol dire che siano perfette: ci vorrà sempre un intervento umano per controllare e limare quello che è stato fatto dall'intelligenza artificiale". Della Valle precisa che "non parliamo di letteratura o di saggistica di alto livello, ma dei tanti casi in cui è necessaria una traduzione veloce da una lingua all'altra".

Il ricordo di Luca Serianni

Della Valle, che ha a lungo collaborato con il linguista Luca Serianni morto nel luglio del 2022, rivolge un ultimo pensiero al collega scomparso "che prima di tutto era un amico, un compagno di università. Abbiamo lavorato forse per 40 anni nella stessa stanza. Penso - dice - che nessuno come lui unisse all'altissimo livello culturale le doti umane di generosità e una dedizione totale a quella che era la sua missione, ovvero l'insegnamemnto. Il ricordo che ho di Serianni è legato al suo impegno certamente nella ricerca scientifica, nella saggistica e nell'università. Ma davanti a tutto metterei quello che ha fatto per la scuola. Non mi riferisco solo alla sua dottrina e alla sua scienza ma al suo impegno civile e umano per la scuola. Credo che questo impegno, tra le tante eredità che ci ha lasciato, sia davvero un lascito importantissimo", conclude Della Valle.

Un team di giornalisti altamente specializzati che eleva il nostro quotidiano a nuovi livelli di eccellenza, fornendo analisi penetranti e notizie d’urgenza da ogni angolo del globo. Con una vasta gamma di competenze che spaziano dalla politica internazionale all’innovazione tecnologica, il loro contributo è fondamentale per mantenere i nostri lettori informati, impegnati e sempre un passo avanti.

Cultura

Al festival vicino/lontano 100 eventi e 200 protagonisti

Published

on

E una dedica speciale a Tiziano Terzani nei 20 anni dalla scomparsa. A Udine dal 7 al 12 maggio

(foto ufficio stampa - Tiziano Terzani con la moglie Angela)

Dal 7 al 12 maggio a Udine di terrà la 20/a edizione del Festival vicino/lontano sul tema "metamorfosi", com oltre 100 eventi e più di 200 protagonisti. E sabato 11 maggio la serata finale del Premio Letterario Internazionale Tiziano Terzani, nei 20 anni dalla morte del giornalista e scrittore fiorentino (28 luglio 2004).

Il mondo in "metamorfosi" scivola nella "Guerra grande": i conflitti di ogni latitudine - così come l'ngiustizia sociale e gli squilibri climatici, i regimi illiberali - marcano la differenza fra la pace e la guerra totale. Intorno a un pianeta che ribolle si confronteranno su questi temi, fra gli altri ospiti, al festival Lucio Caracciolo, Francesca Mannocchi, Domenico Quirico, Nadia Urbinati, Paolo Rumiz, Marco Magnani, Paula Montero, Edouard Firmin Matoko, Paola Caridi, Marino Sinibaldi, Giuseppe Antonelli, Manlio Graziano, Dino Pešut, Lucio Luca, Pier Aldo Rovatti, Alessandro Aresu, Fabio Chiusi, Luciana Castellina, Tomaso Montanari, Stefano Allievi, Atish Dalbhokar, Danilo De Marco, Angelo Floramo, Massimiliano Panarari. Domenica 12 maggio l'evento conclusivo del festival: "Chi abiterà l'Italia dopo di noi?" una conversazione scenica di e con l'inviato/infiltrato Fabrizio Gatti. E ancora l''omaggio all’inviato di guerra Ettore Mo, mancato lo scorso autunno, e lìevento scenico multimediale che coinvolgerà anche il poeta e scrittore siriano, esule a Lubiana Muhammad ‘Abd Al-Mun’im.

Il festival celebra Tiziano Terzani nei 20 anni dalla scomparsa, un articolato percorso a lui dedicato: a integrare la 20/a edizione del Premio Terzani l'intervista d'autore con lo scrittore cileno Benjamin Labatut, finalista 2024, condotta dal matematico Furio Honsell, mentre lo scrittore bosniaco Damir Ovčina, anche lui finalista come autore di "Preghiera nell'assedio", converserà con Domenico Quirico e Paola Caridi.

L'inaugurazione martedì 7 maggi, sarà siglata dalla proiezione di "Tiziano Terzani: il viaggio della vita", l'intimo biopic di Mario Zanot con materiali dell'archivio familiare e registrazioni audio inedite. E poi i libri, con la riedizione di "Lettere contro la guerra" (Longanesi) e i due libri di Jacopo Storni, "Tiziano Terzani mi disse", e di Andrea Bocconi, "Viaggiare e non partire", entrambi in uscita per Ediciclo: gli autori ne parleranno con il biografo di Tiziano Terzani, Àlen Loreti.

Il festival vicino/lontano lascerà un segno visibile e profondo: l’installazione dell'artista e attivista Gianluca Costantini "Ci sono amori senza paradiso", una 'Spoon river' artistica per le vittime di femminicidio delle ultime stagioni in Italia, da Giulia Cecchettin alle molte altre vittime delle quali non ricordiamo nemmeno il nome.

Continue Reading

Cultura

Sabino Cassese vince il Premio Alberto Arbasino

Published

on

La consegna oggi pomeriggio nel Teatro Comunale di Voghera

Sabino Cassese vince il Premio Alberto Arbasino

Sabino Cassese, con il libro "Miseria e nobiltà d'Italia. Dialoghi sullo stato della Nazione" (Solferino), è il vincitore del nuovo Premio Alberto Arbasino, nato per iniziativa del Comune di Voghera (Pavia) e della sindaca Paola Garlaschelli, insieme allo scrittore Giorgio Montefoschi, presidente della giuria e con il contributo di Fondazione Cariplo.

Sabino Cassese, 88 anni, ministro della Funzione pubblica nel governo Ciampi e giudice emerito della Corte costituzionale, è stato premiato, sottolinea la motivazione, come "giurista di fama internazionale, uomo delle istituzioni, raffinato intellettuale europeo il quale con il suo ultimo libro 'Miseria e nobiltà d'Italia' traccia un memorabile ritratto del nostro paese".

La cerimonia di premiazione si è svolta, oggi pomeriggio, nel Teatro di Voghera, riaperto al pubblico in seguito a un minuzioso restauro dopo quarant'anni di chiusura e oggi intitolato a un altro cittadino illustre, Valentino Garavani. Nel corso dell'incontro, preceduto dai saluti istituzionali della sindaca Paola Garlaschelli e dell'assessore alla Cultura Carlo Fugini, i giurati presenti - Elisabetta Rasy, Raffaele Manica, Alessandro Masi e il presidente Montefoschi - hanno condiviso col pubblico ricordi e testimonianze per celebrare Alberto Arbasino. Erano presenti in sala Giorgio Pinotti, editor in chief presso Adelphi, il quale, sin dagli anni Novanta, ha seguito in casa editrice le opere di Arbasino, e Carlo Alberto Brioschi, editor della narrativa e saggistica italiane per Solferino, presso cui è uscito l'ultimo libro di Sabino Cassese. Ha coordinato l'incontro Antonio Calabrò, direttore della Fondazione Pirelli.

Il Premio Alberto Arbasino è stato ideato "con l'intento di conferire ogni anno un riconoscimento a una personalità della narrativa o della saggistica italiana che con i suoi libri e il suo lavoro possa essere accostata, per meriti e rilievo, alla figura del grande scrittore vogherese". La giuria che ha scelto Cassese è composta da un gruppo di scrittori e intellettuali che sono stati, oltre che ammiratori, amici di Alberto Arbasino. Affiancano Giorgio Montefoschi lo scrittore e critico Franco Cordelli, il critico e italianista Raffaele Manica, la scrittrice Elisabetta Rasy e Alessandro Masi, storico dell'arte e segretario generale della Società Dante Alighieri di cui Arbasino fu vicepresidente.

Giorgio Montefoschi, presidente del Premio Alberto Arbasino, ha detto nel corso della cerimonia: "Questo riconoscimento ha un'importanza doppia. In primo luogo, perché è dedicato a uno scrittore veramente sui generis e importantissimo nella cultura italiana, la cui opera andrebbe, se non riscoperta, riportata alla ribalta per la sua qualità e modernità. In secondo luogo - ma molto distante dal primo -, è perché il premio consiste in un’importante somma di denaro. Quanto alla scelta del vincitore, non c’è stata una discussione accesa fra noi giurati una volta che è stato proposto il nome di Sabino Cassese, poiché Cassese, insigne giurista, è anche un intellettuale raffinatissimo che scrive in un italiano estremamente elegante, come emerge da tutte le sue opere - compreso quest’ultimo, bellissimo libro che spiega l’Italia attuale. Si tratta insomma di una scelta di qualità vera. Abbiamo pensato che a Arbasino, un uomo che prediligeva in tutto la qualità, questa scelta avrebbe fatto molto piacere".

Nel suo libro, Cassese osserva come "l'Italia è un Paese nel quale si succedono le crisi, anzi c'è bisogno di crisi per realizzare i cambiamenti, perché le istituzioni si sviluppano grazie a esse. Ed è un Paese prismatico, con molte facce, più contraddittorio degli altri, nobile e misero allo stesso tempo. Il modo migliore per comprenderlo è allora dare voce tanto all'italiano quanto all'antitaliano che convivono in ognuno di noi". Cosa che fa lo stesso Cassese in questo saggio dal taglio originale e quasi autobiografico. Ogni capitolo si apre con un dialogo alla Diderot o alla Voltaire tra un riformista e un illuminista, uno statalista e un globalista, un militarista e un pacifista, un aristocratico e un plebeo: di fatto le due anime dello stesso autore che si interrogano a vicenda facendo luce su leggi e deroghe, burocrazia buona e cattiva, passato e futuro della Repubblica, pro e contro dell'Unione Europea, riforme presidenziali e ruolo del capo dello Stato. Due o più voci consentono infatti di confrontare sentimenti opposti, come il pessimismo della ragione e l’ottimismo della volontà, e di affrontare senza pregiudizi temi come il cambiamento di regime in atto, la provvidenza e la tirannia sanitaria, la giustizia e l'ingiustizia, il governo e il sottogoverno, la guerra e la pace, il progresso e il tramonto dell'Occidente. Un saggio lucido e ricco di spunti e citazioni che illustra pregi e difetti dell'Italia e degli italiani consegnandone un ritratto disincantato e rivelatore.

Continue Reading

Cultura

Il Premio Film Impresa celebra l’eccellenza del...

Published

on

L'energica atmosfera della Casa del Cinema a Roma ha accolto con entusiasmo la seconda edizione del Premio Film Impresa, evento dedicato alla premiazione dei corti, cortissimi e dei documentari che narrano la storia e l'essenza stessa dell'impresa italiana. Film Impresa, promosso da Unindustria con il sostegno di Confindustria, si pone l'obiettivo di valorizzare e raccontare la realtà delle imprese italiane, offrendo uno sguardo coinvolgente sulle loro storie, progetti e contributi al tessuto sociale ed economico del Paese. Oltre alle tre categorie principali, narrativa, documentari e innovazione, l'evento ha dato spazio anche a diversi premi speciali assegnati a Ferzan Ozpetek, Francesca Archibugi, Caterina Caselli e Renzo Rosso.

Continue Reading

Ultime notizie

Esteri1 ora ago

Roma Tre, laurea honoris causa alla presidente delle...

Candidata più volte al premio Nobel per la Pace La tragedia dei desaparecidos in Argentina e l’impegno per il diritto...

Cronaca1 ora ago

Malattie rare, il 17 aprile Giornata mondiale...

Il ministro della Salute auspica: "Ottima riuscita della manifestazione" "Ringrazio per il cortese invito a partecipare alla tavola rotonda" per...

Cronaca2 ore ago

Rodeo dei tori a Roma, Prestipino: “Locandina lege...

"Totale contrarietà del Garante dei diritti degli animali a un evento lesivo del benessere animale, nonché dell’immagine stessa della capitale....

Salute e Benessere2 ore ago

Virus delle scimmie, cos’è e come si trasmette...

Il presidente dei virologi Arnaldo Caruso: "Alto rischio di mortalità, almeno nella metà dei casi l'infezione arriva al cervello" Il...

Ultima ora2 ore ago

La tolgono alla madre per abusi su minori, ma poi torna in...

La polizia ha trovato la piccola in fin di vita, malnutrita e sporca, in casa sua. Inutile la folle corsa...

Ultima ora2 ore ago

Iran, attacco a Israele è flop tecnico: metà dei missili fa...

I dati Usa sull'attacco di Teheran. Al Jazeera: Israele non ha intercettato tutti i missili L'attacco dell'Iran contro Israele è...

Ultima ora2 ore ago

Iran e l’attacco simbolico contro Israele: vittime...

Droni e missili hanno illuminato il cielo israeliano e della Cisgiordania. L'operazione è apparsa alquanto coreografica  Vittime ridotte al minimo...

Salute e Benessere2 ore ago

Il report, 40% italiani farebbe più controlli con liste...

Quattro italiani su 10 farebbero più prevenzione, sottoponendosi a più controlli medici, se i tempi di attesa fossero inferiori. Resta...

Salute e Benessere2 ore ago

Medicina, milza su misura con stampa 3D per pianificare...

La stampa 3D per creare un modello della milza fatto su misura per una paziente, e utilizzato nel pre-operatorio per...

Spettacolo2 ore ago

Musica, Pollice (Cidim): “Al via seconda edizione...

Sei concerti, da aprile a ottobre, che si svolgeranno all’interno del Museo Nazionale degli Strumenti musicali di Piazza Santa Croce...

Ultima ora2 ore ago

Sydney, nuovo attacco con coltello: vescovo ferito in chiesa

In totale, 4 persone ferite Nuovo attacco con il coltello in Australia, dopo quello di sabato scorso a Sydney dove...

Politica2 ore ago

Schlein: “Campo largo non è morto. Conte? Avversario...

La segretaria Dem alla 'Stampa estera': "Con l'esecutivo di Giorgia Meloni collaborazione su politica estera ma, dalla salute al lavoro,...

Economia2 ore ago

Ismea, comparto vitivinicolo vale un terzo del mercato...

Al Vinitaly il convegno “Misure attive e passive di gestione del rischio nella filiera uva da vino” Delle oltre 241.000...

Politica2 ore ago

Mo, S. Craxi: “Escalation? C’è il rischio di...

"Teheran usa la causa palestinese come alibi, tutti dobbiamo impegnarci per un legame stretto con il mondo arabo moderato ma...

Spettacolo2 ore ago

Urbano Barberini è ‘Sulle spine’, noir-comico...

Dal 19 al 21 aprile torna in scena la piece scritta e diretta da Daniele Falleri Un noir psicologico a...

Sport2 ore ago

Udinese-Roma sospesa, le ipotesi per il recupero della sfida

Il regolamento prevede che la gara venga recuperata soltanto per i minuti restanti dalla sospensione e, se possibile, entro le...

Esteri3 ore ago

Israele chiede all’Onu tutte le sanzioni possibili contro...

L'inviato israeliano delle Nazioni Unite, Gilad Erdan, ha esortato il Consiglio di Sicurezza dell'Onu a imporre "tutte le possibili sanzioni"...

Politica3 ore ago

Perugia, Scoccia chiude campagna elettorale al Barton Park

L'evento di chiusura della campagna elettorale di Margherita Scoccia si terrà il 7 giugno al Barton Park di Perugia. Lo...

Economia3 ore ago

A Gaeta il terzo Summit sull’Economia del Mare

Si è tenuta a Gaeta la terza edizione del Summit sull’economia del mare, una quattro giorni con al centro il...

Ultima ora3 ore ago

Amadeus lascia la Rai, non rinnoverà il suo contratto

Lo ha comunicato il conduttore al direttore generale di viale Mazzini Rossi Amadeus non rinnoverà il suo contratto, in scadenza...