Connect with us

Esteri

Trump e le parole su Nato e Russia: la reazione di Usa, Ue...

Published

on

Trump e le parole su Nato e Russia: la reazione di Usa, Ue e Italia

La condanna da parte del presidente americano e Casa Bianca, l'ironia di Borrell: "Siamo seri...". Tajani: "Non condivido". Peskov evita la domanda, cosa ha detto il tycoon

Donald Trump - Afp

Le parole con cui Donald Trump ha ammesso di aver minacciato gli alleati Nato che avrebbe incoraggiato un'aggressione della Russia, sono "sconvolgenti e pericolose". E' quanto afferma Joe Biden commentando le dichiarazioni fatte dall'ex presidente durante un comizio in South Carolina, che stanno creando allarme tra gli alleati Nato, aggiungendo che se "il mio avversario potrà riprendere il potere, ha espresso nel modo più chiaro che abbandonerà i nostri alleati Nato in caso di attacco della Russia e permetterà alla Russia di fare quello che diavolo vuole".

"Essere comandante in capo è la responsabilità più alta che deve essere considerata con serietà dalle persone che ricoprono questo incarico - prosegue il presidente democratico - l'ammissione di Trump che intende dare luce verde a Putin per più guerra e violenza, per continuare il suo brutale assalto alla libera Ucraina ed espandere la sua aggressione ai popoli della Polonia e dei Paesi baltici è sconvolgente e pericolosa".

Queste affermazioni, continua Biden, "purtroppo sono prevedibili da parte di un uomo che premette di governare come uno dei dittatori che apprezza dal primo giorno se ritornerà nello Studio Ovale".

L''exploit' di Trump ha costretto ieri la Casa Bianca a correre immediatamente ai riparti, in un momento già complicato per il presidente Biden che cerca di contenere la strategia di Israele a Gaza. "Incoraggiare l'invasione dei nostri alleati più stretti da parte di regimi assassini è spaventoso e folle e danneggia la nostra sicurezza nazionale, la stabilità globale e la nostra economia", ha detto Andrew Bates, portavoce della Casa Bianca. D'altra parte, si fa notare, il trend rispetto alla denuncia di Trump è cambiato. Al 2022, sette Paesi Alleati (ora sono 31) spendevano almeno il due per cento del loro pil per la difesa. Erano solo tre nel 2014.

Borrell: "Idea sciocca da campagna elettorale, siamo seri"

"Siamo seri, la Nato non può essere un'alleanza à la carte: o esiste o non esiste. Non ho intenzione di impiegare il mio tempo commentando ogni idea sciocca che viene fuori durante questa campagna elettorale negli Usa", dice l'Alto Rappresentante dell'Ue Josep Borrell, a margine del Consiglio informale Sviluppo a Bruxelles, commentando le parole dell'ex presidente. "Lasciatemi essere sarcastico - continua -, durante questa campagna elettorale sentiremo dire molte cose. Ma siamo seri: la Nato non può essere un'alleanza à la carte, un'alleanza che funziona a seconda degli umori del presidente degli Stati Uniti: un giorno sì, l'altro no, dipende da chi sei...suvvia, siamo seri", conclude.

La Commissione Europea sta intanto "preparando un processo interno strutturato, per prepararsi a tutti i possibili risultati delle elezioni presidenziali Usa", dice la viceportavoce capo della Commissione Arianna Podestà a Bruxelles durante il briefing con la stampa, a proposito delle possibili ripercussioni sui rapporti commerciali di una eventuale vittoria di Donald Trump. "E' una cosa che stiamo preparando: non abbiamo altre informazioni da condividere", conclude.

Tajani: "Trump? Non condivido"

"Il tema è quello della difesa europea, su cui insistiamo da tempo. Non entro nella campagna elettorale Usa" ma “non condivido le parole del candidato Trump sulla Nato", commenta Antonio Tajani a margine di una conferenza stampa alla Camera.

La reazione della Nato

A Trump, ha replica ieri anche - e soprattutto - il segretario generale della Nato. "La Nato resta pronta e in grado di difendere tutti gli alleati, ogni attacco alla Nato avrà una risposta forte e unita", ha detto Jans Stoltenberg, con parole che rispondono in particolare alle esigenze di Polonia e paesi baltici. Putin, d'altra parte, nella recente intervista al giornalista statunitense Tucker Carlson ha dichiarato che la Russia non ha nessun motivo per attaccare la Polonia - a meno che Varsavia non attacchi per prima - o la Lettonia. Rassicurazioni che, inutile sottolinearlo, non hanno nessun valore per i vertici polacchi, lituani, lettoni e estoni.

Peskov evita la domanda su Trump

''Sono ancora l'addetto stampa del presidente Putin, non quello di Trump''. Così il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov ha risposto, evitandola, a una richiesta di commento sulle affermazioni del tycoon.

Cosa ha detto Trump

L'ex presidente degli Stati Uniti, che punta dritto alla nomination repubblicana nella corsa alla Casa Bianca, ha rispolverato un vecchio cavallo di battaglia puntando il dito contro i membri della Nato che non investono il 2% del Pil per la Difesa.

Nel comizio di Conway, in South Carolina, Trump ha arringato la folla affermando che non esiterebbe a "incoraggiare" la Russia ad attaccare i Paesi della Nato che non rispettano i loro impegni finanziari. Un messaggio dirompente, in un contesto caratterizzato dalla guerra tra Ucraina e Russia, con Kiev che aspetta le armi dagli Usa per continuare a resistere all'offensiva di Putin. Il pacchetto da 61 miliardi di dollari è bloccato al Senato, a Washington, dove si fa sentire proprio l'influenza di Trump su una pattuglia di repubblicani.

L'ex presidente ha fatto sobbalzare l'Alleanza Atlantica raccontando che in passato, in una riunione della Nato, ha confidato a un altro capo di Stato che gli Stati Uniti sotto la sua leadership non avrebbero difeso nessun Paese considerato "delinquente". "Il presidente di un grande Paese si è alzato e ha detto: 'Beh, se non paghiamo, e se siamo attaccati dalla Russia, chi ci proteggerà?'". Trump in quella circostanza ha risposto: "Non paghi, sei un delinquente. Nessuno ti proteggerebbe. Anzi, li incoraggerei a fare quello che vogliono. Devi pagare, Devi pagare i tuoi conti".

Un team di giornalisti altamente specializzati che eleva il nostro quotidiano a nuovi livelli di eccellenza, fornendo analisi penetranti e notizie d’urgenza da ogni angolo del globo. Con una vasta gamma di competenze che spaziano dalla politica internazionale all’innovazione tecnologica, il loro contributo è fondamentale per mantenere i nostri lettori informati, impegnati e sempre un passo avanti.

Esteri

Ucraina, Russia attacca con nuova ondata di droni

Published

on

Le forze di Mosca colpiscono la regione di Zaporizhzhia. Kiev: "Uccisi 810 soldati russi"

Un drone russo

L'Ucraina si difende dalla nuova ondata di attacchi con droni portata dalla Russia. La contraerea di Kiev ha rivendicato l'abbattimento di 16 dei 18 droni lanciati la scorsa notte dai russi contro diverse località. Gli attacchi sono stati diretti contro "Poltava, Kiev, Khmelnytskyi, Mykolaiv, Kirovohrad, Dnipropetrovsk, Zaporizhzhia, e la regione di Kherson", ha riferito l'aviazione ucraina su Telegram, citata da Ukrinform.

Nelle ultime 24 ore l'esercito russo ha bombardato 263 volte l'oblast di Zaporizhzhia. Sono stati colpiti dieci insediamenti, una persona è morta e due sono rimaste ferite, riferisce su Telegram Ivan Fedorov, capo dell'amministrazione militare di questa regione, citato da Ukrinform. Il morto è un 61enne di Huliaypole. Nella stessa città sono rimasti feriti un uomo di 33 anni e una donna di 71. Entrambi sono ricoverati in ospedale.

Intanto, le forze russe avrebbero occupato il villaggio di Lastochkyne, a ovest di Avdiivka, la città da loro recentemente conquistata. Il cambiamento sul campo viene descritto da Ukrainska Pravda che cita gli analisti di DeeepState, il blogger militare ucraino Stanislav Buniatov e diverse fonti russe. Secondo Buniatov, gli ucraini si sono ritirati dal villaggio per proteggere le vie di rifornimento ed evitare perdite umane. Video del villaggio catturato sono stati pubblicati sui social russi.

L'esercito ucraino, infine, rivedica l'uccisione di 810 soldati russi nelle ultime 24 ore, portando il totale a 409.820 dall'inizio dell'invasione di due anni fa. Lo riferisce il consueto bollettino dello stato maggiore di Kiev, che riporta anche la distruzione di 8 tank, 16 veicoli corazzati e 29 sistemi d'artiglieria russi.

Continue Reading

Esteri

Petrolio raffinato in India e rivenduto in Usa, le tecniche...

Published

on

(Afp)

Petrolio raffinato in India e rivenduto agli Usa: è una delle tecniche con cui la Russia ha aggirato le sanzioni economiche che l'Occidente le ha imposto negli ultimi due anni. A quanto riporta il Messaggero, nonostante i limiti, lo scorso anno si è raggiunta la cifra record di 37 miliardi di dollari di vendite di greggio all'India, con entrate per Mosca pari a 320 miliardi di dollari. Uno dei problemi delle sanzioni - argomenta il quotidiano - è che non hanno potuto coprire i Paesi terzi, facendo sì che Stati come Turchia, Kazakistan e India potessero agire come intermediari, facendo transitare sul loro territorio le merci sanzionate da o verso la Russia.

Secondo un'analisi del Centro per la ricerca sull'energia e l'aria pulita, il flusso di pagamenti tra Russia e l'India è aumentato di oltre 13 volte rispetto al periodo prebellico. Questo enorme volume di spedizioni potrebbe coinvolgere la cosiddetta "flotta ombra" di petroliere di greggio, creata da Mosca per mascherare i commerci e la massimizzazione dei profitti. La compagnia di navigazione Windward stima che lo scorso anno questa "flotta" abbia raggiunto le 1.800 navi.

Anche altre sanzioni sono state aggirate dal Cremlino. Diversi canali bancari per trattare con la Russia sono infatti rimasti aperti in Occidente negli ultimi due anni. Le autorità europee sospettano che tramite questi o magari mascherandoli come pagamenti di prodotti farmaceutici, alimentari o energetici (come il gas, ancora venduto, seppur in quantità molto ridotte), si siano comprate strumentazioni militari e tecnologiche, il cui commercio con l'Ue è in teoria vietato. Tra questi, prodotti chimici e componenti elettroniche come i semiconduttori, utilizzati tanto nelle lavatrici quanto in alcuni missili. Transazioni fatte sfruttando anche le differenze tra le sanzioni occidentali, con alcuni Paesi che non si sono allineati del tutto a quanto deciso dalla comunità internazionale, come l'Ungheria. C'è poi da considerare che fino allo scorso gennaio le sanzioni non colpivano il settore dei diamanti, tra i più prolifici per Mosca.

Continue Reading

Esteri

Houthi attaccano petroliera americana Thorm Thor, Usa:...

Published

on

Nella notte nuovi raid anglo-americani contro sistemi missilistici, lanciatori e altri obiettivi dei guerriglieri in Yemen

Houthi  - Fotogramma

Attacco degli Houthi oggi 25 febbraio alla petroliera americana Torm Thor nel golfo di Aden. Ma la nave da guerra americana Uss Mason ha abbattuto il missile balistico anti nave, ha reso noto su X il Comando centrale americano (Centcom). La USS Mason e la MV Torm Thor non hanno riportato danni.

Nella notte un vasto attacco di Stati Uniti e Regno Unito era stato sferrato contro numerosi obiettivi Houthi in Yemen, riporta il New York Times citando fonti dell'amministrazione Usa, spiegando che gli attacchi hanno mirato a ridurre la capacità dei miliziani sostenuti dall’Iran di attaccare le navi lungo le rotte nel Mar Rosso.

Aerei da guerra americani e britannici hanno colpito sistemi missilistici, lanciatori e altri obiettivi, hanno detto i funzionari. Australia, Bahrein, Canada, Danimarca, Paesi Bassi e Nuova Zelanda hanno fornito supporto all'operazione, secondo una dichiarazione congiunta dei paesi coinvolti diffusa dal Dipartimento della Difesa.

Commentando l'operazione il capo del Pentagono, Lloyd Austin, ha spiegato che "i ribelli Houthi continueranno ad affrontare azioni di ritorsione per i loro attacchi alle navi nel Mar Rosso e nelle acque circostanti". "Gli Stati Uniti non esiteranno ad agire, se necessario, per difendere la vita e il libero flusso del commercio in uno dei corsi d'acqua più critici del mondo".

Continue Reading

Ultime notizie

Politica2 ore ago

Scontri Pisa, Piantedosi: “Nessun cambiamento su...

Il ministro riferirà in Parlamento "Sull'ordine pubblico non ci sono stati cambiamenti, se ci sono stati eccessi li valuteremo". Lo...

Sport2 ore ago

Juventus-Frosinone 3-2, gol di Rugani allo scadere e...

I bianconeri si impongono con una rete del difensore al 95' La Juventus batte 3-2 il Frosinone nel match in...

Lavoro2 ore ago

Vino: Suavia, con ‘I luoghi’ il racconto di una...

Le sorelle Tessari alla guida dell'azienda del Soava Classico, leader nella produzione di bianchi Si chiama 'I luoghi' la nuova...

Cultura3 ore ago

Foibe, Sangiuliano: “Treno del Ricordo per tenere...

“Il viaggio di questo treno è un bellissimo progetto che sta unendo l’Italia nel nome del ricordo. Il Ministero della...

Cronaca3 ore ago

Ucraina, al Colosseo spunta striscione di Militia Christi:...

Il movimento politico cattolico rivendica il gesto su Facebook: "Causa del conflitto il massacro infame in corso da 10 anni...

Ultima ora3 ore ago

Cutro, Gerardo Sacco crea un crocifisso con il legno della...

"Ho pensato a qualcosa che non facesse dimenticare quella strage" "Ho creato questa opera con il desiderio che nessuno dimentichi...

Cronaca3 ore ago

Strage Cutro, Gerardo Sacco crea un crocifisso con il legno...

"Ho creato questa opera con il desiderio che nessuno dimentichi quello che è successo un anno fa a Cutro, una...

Politica4 ore ago

Giorgio Armani: “Meloni donna con elementi...

L'elogio dello stilista al presidente del Consiglio: "Ha due elementi importanti in corpo abbastanza robusti, non ce li ha ma...

Ultima ora4 ore ago

Etiopia, 4 sacerdoti ortodossi rapiti e uccisi dai ribelli...

Gli omicidi dopo un attacco al monastero di Zequala avvenuto il 22 febbraio scorso Quattro sacerdoti ortodossi sono stati uccisi...

Spettacolo4 ore ago

Chiara Ferragni, l’entourage dell’influencer:...

La smentita all'Adnkronos dopo che erano circolate voci su una possibile relazione tra i due come causa della crisi con...

Cronaca5 ore ago

Strage Cutro, sorella vittima: “Mio fratello sognava...

(dall'inviata Elvira Terranova) - Zahra Barati guarda con gli occhi tristi la fila di 94 alberi piantati in ricordo delle...

Ultima ora5 ore ago

Cutro, la sorella di una vittima: “Sajad sognava di...

Il racconto a un anno dalla strage Zahra Barati guarda con gli occhi tristi la fila di 94 alberi piantati...

Politica5 ore ago

Europee 2024, Salvini punta ancora su Vannacci: “Lo...

E sulle cariche della polizia a Pisa dice: "Giù le mani dalla forze dell'ordine" Matteo Salvini riconferma la sua fiducia...

Cronaca5 ore ago

Strage Cutro, inaugurato il ‘Giardino di Alì’

Il prefetto di Crotone: "Questa terra è accogliente" "So cosa significa ricordare. Ero all’Aquila, quando c'è stato il terremoto. Ricordare...

Esteri5 ore ago

Ucraina, Russia attacca con nuova ondata di droni

Le forze di Mosca colpiscono la regione di Zaporizhzhia. Kiev: "Uccisi 810 soldati russi" L'Ucraina si difende dalla nuova ondata...

Esteri6 ore ago

Petrolio raffinato in India e rivenduto in Usa, le tecniche...

Petrolio raffinato in India e rivenduto agli Usa: è una delle tecniche con cui la Russia ha aggirato le sanzioni...

Spettacolo6 ore ago

‘Oppenheimer’ domina anche i Sag Award,...

Premiati anche Cillian Murphy e Robert Downey Jr 'Oppenheimer' conquista anche i Sag Award continuando a dominare la stagione dei...

Cronaca6 ore ago

Manganellate agli studenti, Vecchioni in lacrime:...

"Non devono succedere... Noi non siamo così" "Sono cose che non possono succedere". Roberto Vecchioni in lacrime davanti alle immagini...

Cronaca6 ore ago

Cagliari, anziana uccisa a botte in casa dal figlio con...

La vittima è Maria Atzeni di 76 anni. Il delitto a San Gavino Un'anziana è stata uccisa a botte dal...

Politica6 ore ago

Follini: “A coalizioni servono regole, non si litighi...

"Definire prima cosa è negoziabile e cosa no, su quali basi poggia lo stare assieme" "La politica italiana sta appesa...