Connect with us

Spettacolo

Sanremo 2024, Amadeus nella storia: venerdì con lo share...

Published

on

Sanremo 2024, Amadeus nella storia: venerdì con lo share più alto di sempre

Boom e record nella serata cover: 11.893.000 spettatori e 67,8% di share. I picchi d'ascolto per Cocciante e annuncio classifica. Ad Sergio e dg Rossi: "Una delle migliori pagine della televisione italiana di sempre"

Amadeus, Riccardo Cocciante e Irama (Fotogramma/Ipa)

Sanremo 2024, Amadeus entra nella storia con lo share medio più alto di sempre per una serata del venerdì: il 67,8% degli italiani con la tv accesa ha guardato il festival nella serata dedicata alle cover e ai duetti. Il dato dello share medio è l'unico confrontabile dal 1987, anno dell'introduzione dell'Auditel, ad oggi, perché alcune edizioni durarono quattro serate e non cinque e in altre i dati d'ascolto non furono divisi in più parti. Il record precedente apparteneva proprio al primo anno Auditel, al Sanremo del 1987, edizione condotta da Pippo Baudo e vinta da Gianni Morandi, Enrico Ruggeri e Umberto Tozzi con 'Si può dare di più'.

Nel dettaglio, la quarta serata del festival è stata vista in media, dalle 21.25 all'1.59, da 11.893.000 spettatori con il 67,8% di share. L'anno scorso la media della serata cover era stata, dalle 21.25 all'1.59, di 11.121.000 spettatori con il 66,5% di share.

La prima parte della serata di ieri è stata vista, dalle 21.25 alle 23.35, da 15.531.000 spettatori con il 65,1% di share. La seconda parte, dalle 23.38 all'1.59, è stata seguita da 8.398.000 spettatori con il 73,2% di share.

L'anno scorso, nella quarta serata, la prima parte fu seguita, dalle 21.25 alle 23.41, da 15.046.000 spettatori con il 65,2% di share. E la seconda parte, dalle 23.44 all'1.59, da 7.041.000 spettatori con il 69,7% di share.

I picchi d'ascolto della serata cover sono stati registrati con Riccardo Cocciante e con l'annuncio della classifica. In termini assoluti, il picco è stato di 16.740.000 spettatori ed è stato registrato alle 22.08 con Riccardo Cocciante in scena sul finale dell'esibizione con Irama, mentre il picco di share, con il 77,1%, è stato registrato all'1.56 con l'annuncio della classifica.

Ad Sergio e dg Rossi: "Una delle migliori pagine della televisione italiana di sempre"

“Quella che abbiamo visto in onda ieri sera - insieme a quanto visto nelle serate precedenti - è una delle migliori pagine della televisione italiana di sempre. Ed è la dimostrazione che questo quinto Festival firmato Amadeus è capace di parlare a tutti, di abbattere barriere generazionali, di farsi portatore di messaggi universali e di rappresentare il più alto livello artistico italiano. Di essere, insomma, vero Servizio Pubblico e i milioni di italiani davanti agli schermi sono la più chiara dimostrazione di una Rai di nuovo protagonista”, dichiarano l'amministratore delegato Roberto Sergio e il direttore generale Giampaolo Rossi.

Un team di giornalisti altamente specializzati che eleva il nostro quotidiano a nuovi livelli di eccellenza, fornendo analisi penetranti e notizie d’urgenza da ogni angolo del globo. Con una vasta gamma di competenze che spaziano dalla politica internazionale all’innovazione tecnologica, il loro contributo è fondamentale per mantenere i nostri lettori informati, impegnati e sempre un passo avanti.

Spettacolo

Danza, gli ‘Amici’ di Ezralow al Teatro...

Published

on

Il regista e coreografo americano debutta per la Filarmonica romana il 27 febbraio e poi in tournée nei maggiori teatri italiani. "Guardiamo al presente senza remore, con mente aperta - spiega- La vita è spesso pesante, ma abbiamo anche tanta energia positiva per risolvere i problemi"

Un'immagine di  'Open' lo spettacolo firmato da Daniel Ezralow   per un gruppo di danzatori della factory di 'Amici' di Maria De Filippi

Torna con una nuova tournée italiana 'Open', lo spettacolo diretto e coreografato da Daniel Ezralow, che approda al Teatro Olimpico di Roma ospite della stagione dell’Accademia Filarmonica Romana dal 27 febbraio al 3 marzo. Brevi quadri fulminanti, ironici, spiazzanti, divertenti, realizzati con l’uso magistrale di luci, costumi e videoproiezioni, in cui la musica classica (Bach, Chopin, Strauss, Debussy, e molti altri) si mescola alla danza contemporanea. Una multimedialità ricca che si intreccia con i corpi e costruisce brevi e sofisticate storie che esaltano la cifra stilistica del coreografo americano. Un inno gioioso alla vita e a tutto ciò che essa porta inevitabilmente con sé: gioia, amore, rabbia, dolore.

Lo spettacolo torna, dunque, sui palcoscenici italiani con un cast totalmente rinnovato, in cui Ezralow si affida a giovani e talentuosi ballerini provenienti dalla factory di talenti di Amici di Maria De Filippi che daranno nuova energia e linfa vitale alle sue coreografie. Artisti che il pubblico italiano ha già amato e applaudito come Samuelino Antinelli, Claudia Bentrovato, Oliviero Bifulco, Miguel Chavez, Mimmina Ciccarelli, Rosa Di Grazia, Christian Stefanelli e la partecipazione straordinaria di Klaudia Pepa.

'Open' nasce a Los Angeles nel 2012 e debutta per la prima volta a Civitanova Marche nel novembre dello stesso anno per poi proseguire la tournée nei principali teatri italiani fino al 2014. Nel 2016 debutta negli Stati Uniti. Torna in scena, sempre applauditissimo, più volte fino al 2021 quando nuovamente viene accolto con grande entusiasmo sui palcoscenici italiani. Scritto a quattro mani con la moglie Arabella Holzbog, 'Open' è un patchwork di piccole storie con numeri a effetto, multimedialità, ironia e umorismo, all'insegna del più puro entertainment, fra intensità emotiva e maestria tecnica.

"Abbiamo pensato di intitolare lo spettacolo 'Open' perché è una parola che, con le sue quattro lettere molto bilanciate ha in sé tanta energia - spiega Daniel Ezralow- 'Open' vuol dire aperto al mondo, al lavoro, al business, agli altri. Bisogna guardare al presente senza remore, con mente aperta. La vita è spesso pesante, ma abbiamo anche tanta energia positiva per risolvere i problemi. 'Open' è un’apertura culturale ma anche stilistica".

Sul palcoscenico, in una scenografia semplice di quattro pannelli su cui vengono proiettati quadri visivi e vignette in movimento, i danzatori coniugano linguaggio neoclassico e modern dance. "L’arte – spiega ancora Ezralow – è l’unica arma che l’uomo possiede per superare momenti di crisi, perché dà gioia, voglia di vivere e senso alla vita. Ed è proprio nei momenti di crisi che, chi ce l’ha, tira fuori tutta la propria creatività. L’arte è una delle rare cose che non può andare indietro, ma solo avanti". Ed è proprio questo l'invito che Ezralow rivolge al pubblico: "apritevi al mondo, alla vita, all’amore, progettate di lasciarvi sorprendere".

Dopo Roma, la tournée dello spettacolo proseguirà ad Assisi (4 marzo), Mantova (7 marzo), Bari (11 marzo), Pescara (12 marzo), Piacenza (14 marzo), Genova (15 marzo), Voghera (16 marzo), Varese (17 marzo) e Bologna (19 marzo).

Continue Reading

Spettacolo

Esorcisti contro la serie Hazbin Hotel: “Aumenta il...

Published

on

Per l'Aie la serie Amazon Original "induce alla normalizzazione del male nonché alla sottovalutazione della sua reale pericolosità"

Il logo della serie Prime Video

Anatema dell’Associazione internazionale degli esorcisti su Hazbin Hotel, la serie americana Amazon Prime Original che parla di una principessa dell’inferno alla ricerca di un modo per riabilitare i demoni.

"La serie per la sua rappresentazione dell’Inferno, per la sua visione impietosita dei demoni e della loro sorte (descritta come ingiusta) - afferma l'Aie - può favorire una distorta concezione del peccato e incoraggiare una normalizzazione dell’occultismo, aumentando il rischio che le persone, in particolare i giovani, si avvicinino a pratiche magiche, cerchino di interagire con entità maligne fino a aderire a una visione satanista della realtà”.

Per gli esorcisti, la serie restituisce un “ritratto umoristico di demoni e dannati, offrendo una rappresentazione che induce alla normalizzazione del male nonché alla sottovalutazione della sua reale pericolosità. L’idea che le anime dannate o persino i demoni possano redimersi soggiornando in un albergo è oltraggiosa e in contraddizione con l’insegnamento cattolico sulla confessione, sul pentimento e la vera conversione del cuore verso Dio”.

In definitiva, Hazbin Hotel, per gli esorcisti “presenta un universo narrativo falso e deviante sul piano teologico, culturale e educativo per un pianificato stravolgimento del racconto biblico che mistifica il messaggio cristiano di salvezza e lede la coscienza del pubblico, in particolare di bambini e ragazzi”.

Continue Reading

Spettacolo

‘Illuminate’ torna su Rai3, con Martina Stella...

Published

on

Da domani in seconda serata la sesta stagione della collana dedicata a donne esemplari del Novecento italiano

'Illuminate' torna su Rai3, con Martina Stella alla scoperta di Nilla Pizzi

Nilla Pizzi, Monica Vitti, Suso Cecchi D’Amico e le Sorelle Fontana sono le esemplari donne del Novecento italiano al centro della sesta stagione di “Illuminate”, docu-serie in 4 puntate prodotta da Gloria Giorgianni per Anele in collaborazione con Rai Cultura, in onda da domenica 25 febbraio su Rai3 in seconda serata. A guidare il racconto di queste straordinarie eccellenze femminili “made in Italy”, quattro grandi attrici del panorama italiano: Martina Stella, Carla Signoris, Anna Ferzetti ed Euridice Axen.

Le quattro attrici-narratrici, attraverso originali registri narrativi, conducono i telespettatori nelle vite di queste straordinarie protagoniste della storia e della cultura del nostro Paese, ripercorrendone il percorso professionale e umano, in un racconto che incrocia narrazione cinematografica, materiali d’archivio e testimonianze dirette.

Nella prima puntata, Martina Stella, invitata come ospite alla nuova edizione del Premio Nilla Pizzi, istituito in onore della cantante e dedicato a chi è capace rinnovare l'arte e la cultura, intraprende un viaggio a Sant'Agata Bolognese e scopre una donna che non è stata solo un'illustre cantante - prima vincitrice assoluta del Festival di Sanremo nel 1951 e incoronata "regina della musica italiana" - ma anche una donna che ha viaggiato il mondo, aperto un ristorante ad Acapulco di cui era spesso ospite Frank Sinatra, vissuto una vita intensa, senza mai dimenticare i suoi tanti ammiratori, talmente devoti da dedicarle il primo fan club mai esistito per una cantante italiana, “Il salottino di Nilla”. In quegli anni nacque anche la moda delle "cartoNille", facsimile delle cartoline postali su cui si incollavano varie immagini di Nilla Pizzi, che i suoi fan si scambiavano per gli auguri natalizi e le comunicazioni sui suoi concerti.

"Illuminate - racconta Marina Stella - è un progetto di grande qualità ed è stato un onore per me farne parte, perché sono sempre stata una telespettatrice appassionata del programma e ho sempre ammirato questo racconto valoriale del mondo femminile. Ripercorrere la vita professionale e il lato umano della straordinaria Nilla Pizzi è stato interessante e molto emozionante, sicuramente qualcosa che non può lasciare indifferenti, qualcosa che illumina e ispira. Conoscevo Nilla Pizzi come cantante, ma non nel profondo, e ho scoperto che, oltre ad avere un immenso talento, è stata una giovane donna che partendo dalla provincia è riuscita a girare il mondo. Moderna, determinata, che in maniera sensibile e intelligente è riuscita ad abbattere regole e schemi sociali dell’epoca, lasciando per sempre un segno nel mondo”, sottolinea l'attrice.

Nel secondo docu-film, dedicato all’indimenticata Monica Vitti, Carla Signoris sogna di rivivere una “giornata particolare” della vita della grande attrice, il 3 maggio 1988, quando Le Monde pubblicò l’errata notizia della sua scomparsa. Eccelsa “mattatrice” della commedia italiana, con la sua voce roca e l’innata verve, Monica Vitti è stata capace di inventare un nuovo stile, stravolgendo per sempre i canoni non solo del cinema ma anche gli stereotipi della bellezza dell’epoca.

Nel terzo episodio, Anna Ferzetti interpreta l’esemplare figura della prima e unica sceneggiatrice degli anni d’oro del cinema italiano, Suso Cecchi D’Amico, nel docu-film che porta sullo schermo il suo battesimo artistico, quando nel 1946 scrisse il suo primo film, “Avatar”.

Infine, Euridice Axen intraprende un viaggio inaspettato nella storia d'Italia dagli anni '30 fino ad oggi con gli occhi delle Sorelle Fontana – Zoe, Micol e Giovanna – tre giovani sarte emiliane che hanno dato vita ad abiti dallo stile unico e dirompente, ambiti e indossati dalle donne più importanti del mondo, lasciando in eredità una visione moderna della moda e della femminilità.

Numerosi i testimoni illustri che hanno dato il loro prezioso contributo ai quattro racconti. Per Nilla Pizzi, la nipote Maura Fantuzzi, Platinette, Pino Strabioli, il manager Elia Faustini, l’amico e collezionista di oggetti appartenuti alla cantante Matteo Scircoli, il direttore del Teatro Comunale Ferdinando Bibiena di Sant’Agata Bolognese Romeo Grosso, il giornalista e speaker radiofonico Massimo Cotto, la cantautrice Greta Zuccoli, il biografo Enzo Giannelli. Per Monica Vitti, tanti nomi dello spettacolo e del cinema come Elliot Gould, Carlo

Verdone, Sergio Rubini, la giornalista e scrittrice Laura Delli Colli, il regista e compositore Stefano Reali, gli attori Francesco Siciliano e Orsetta Gregoretti, la costumista Nicoletta Ercole, la scrittrice Patrizia Carrano, la sceneggiatrice Silvia Napolitano, il fotografo Gianni Bozzacchi. Per Suso Cecchi D’Amico, il figlio Masolino D’Amico, i nipoti Lorenzo D’Amico e Margherita D’Amico, Ivan Cotroneo, Luca Zingaretti, lo sceneggiatore e regista Francesco Bruni e la Direttrice del Premio Solinas Annamaria Granatella. Per le Sorelle Fontana, la figlia di Giovanna Fontana Roberta Lami, Presidente della Fondazione Micol Fontana, la nipote Maria Cristina Giusti e la nuora Luisella Rastelli, coordinatrice delle collezioni Fontana; e ancora, lo stilista Guillermo Mariotto, la giornalista e produttrice Matilde Bernabei, l’annunciatrice e conduttrice televisiva Rosanna Vaudetti, il Presidente dell’Accademia Costume e Moda Andrea Lupo Lanzara, la disegnatrice e indossatrice Luisida Caligaris Papa e la giornalista Marina Como.

Il racconto si snoda anche attraverso i luoghi che hanno fatto da sfondo alle vicende delle protagoniste: da Sant’Agata Bolognese, il paese in cui è nata e cresciuta Nilla Pizzi, a Roma, per raccontare la storia di Monica Vitti, Suso Cecchi D’Amico e delle Sorelle Fontana, visitando l’Accademia di Moda e Costume e la Fondazione Micol Fontana.

Illuminate si conferma, alla sua sesta stagione, un importante appuntamento del racconto al femminile della Rai, che ha portato sullo schermo, attraverso altrettanti docu-film originali, ben 24 storie di donne italiane esemplari, talentuose e appassionate che, con la potenza di un uragano, hanno rivoluzionato gli ambiti in cui si sono distinte – dalla scienza al cinema, dalla letteratura alla moda, dal canto all’imprenditoria – raggiungendo importanti traguardi anche a livello internazionale e diventando un modello di determinazione e coraggio per generazioni di donne.

Continue Reading

Ultime notizie

Cronaca2 ore ago

Strage Cutro, sopravvissuti: “Governo tedesco faccia...

(dall'inviata Elvira Terranova) - "Chiediamo al Governo tedesco che ci permetta di ricongiungerci con i nostri parenti, in Germania e...

Cronaca2 ore ago

Strage Cutro, il dramma di un sopravvissuto: “Ho...

Wahid è venuto a Crotone per il primo anniversario del naufragio costato la vita a oltre 100 migranti A un...

Sport2 ore ago

Jasmine Paolini vince torneo Wta di Dubai, primo titolo...

La 28enne azzurra supera in finale in rimonta la 25enne russa Anna Kalinskaya Impresa di Jasmine Paolini che oggi trionfa...

Cronaca2 ore ago

Corteo per Palestina a Milano, sagome insanguinate di...

Colpito anche un supermercato Carrefour, vetrina in frantumi Il grido 'Palestina libera', 'stop al genocidio' ma anche le sagome del...

Economia3 ore ago

Bonus ristrutturazione 2024, come richiederlo

Detrazione Irpef attiva fino al prossimo 31 dicembre Bonus ristrutturazione, fino al prossimo 31 dicembre è attiva la detrazione Irpef...

Politica3 ore ago

Sardegna domani al voto

Urne aperte domenica fino alle 22 Domani in Sardegna si vota per il rinnovo del Consiglio regionale. Più di 1,4...

Ultima ora3 ore ago

Ucraina, a Fazzolari l’onorificenza dell’Ordine...

Lo riferisce Palazzo Chigi "Nell'ambito delle celebrazioni del secondo anniversario dell'aggressione russa all'Ucraina, il sottosegretario Giovanbattista Fazzolari è stato decorato...

Cronaca3 ore ago

Inflazione, il pediatra: “Risparmiare sul cibo è un...

"Preferire carne bianca e pesce azzurro, sì alle uova e a pizza e crostate fatte in casa". I consigli di...

Sport3 ore ago

Sassuolo-Empoli 2-3, colpo salvezza dei toscani allo scadere

Gli ospiti vincono con un gol al 94' Colpo salvezza dell'Empoli che si impone per 3-2 in trasferta sul Sassuolo...

Cronaca4 ore ago

Chiara Ferragni, Codacons all’attacco:...

Rienzi all'Adnkronos contro l'intervista rilasciata al Corriere della Sera: "Si consente di diffondere la difesa di un incriminato senza alcun...

Sport4 ore ago

Juve, Allegri: “Ho già un contratto per l’anno...

"In questo momento non firmerei niente, perché ho già un contratto per l'anno prossimo". Massimiliano Allegri firmerebbe in bianco per...

Esteri4 ore ago

Navalny, il corpo consegnato alla madre

Non è chiaro se saranno consentiti funerali come vorrebbe la famiglia Il corpo di Alexei Navalny è stato restituito alla...

Cronaca4 ore ago

Anguille a rischio estinzione, gli chef le tolgono dai menù

Ne è scomparso già il 95% Le anguille sono a rischio estinzione, il 95% è già scomparso, tanto da essere...

Spettacolo4 ore ago

Danza, gli ‘Amici’ di Ezralow al Teatro...

Il regista e coreografo americano debutta per la Filarmonica romana il 27 febbraio e poi in tournée nei maggiori teatri...

Cronaca5 ore ago

Milano, abusa di una studentessa di 20 anni nel parcheggio...

La ragazza è stata trasferita in codice giallo alla clinica Mangiagalli Un ragazzo italiano di 20 anni è stato arrestato...

Ultima ora5 ore ago

Grosseto, trovato un cadavere in mare a Punta Ala

L'uomo aveva 58 anni Un uomo è stato trovato morto in mare verso mezzogiorno nella zona porto di Punta Ala,...

Politica5 ore ago

Scontri Pisa, Mattarella sente Piantedosi: “Forze...

Il Capo dello Stato interviene dopo le cariche contro gli studenti: "Con i ragazzi i manganelli esprimono un fallimento. Assicurare...

Politica5 ore ago

Perugia: Scoccia e l’idea di città metropolitana, ‘la...

Parla di una 'città metropolitana green e contemporanea' la candidata sindaco di Perugia per il centro destra e i civici...

Lavoro5 ore ago

‘Un concerto per le feste’ all’Istituto...

'Un concerto per le feste'. E' quello che si è tenuto, presso l'Istituto Polacco di Roma, per il consueto appuntamento...

Spettacolo6 ore ago

Esorcisti contro la serie Hazbin Hotel: “Aumenta il...

Per l'Aie la serie Amazon Original "induce alla normalizzazione del male nonché alla sottovalutazione della sua reale pericolosità" Anatema dell’Associazione...