Connect with us

Immediapress

Just Eat si impegna nella lotta contro lo spreco...

Published

on

Just Eat si impegna nella lotta contro lo spreco alimentare. La più alta percentuale di spreco avviene in casa: il 66% delle persone dichiara di non consumare tutto il cibo ordinato, ma il 71% dichiara di voler ridurre lo spreco di cibo

Just Eat_Spreco alimentare

In occasione della Giornata nazionale di prevenzione dello spreco alimentare, Just Eat rinnova il suo impegno volto ad incrementare l'attenzione di ristoranti e consumatori sulla riduzione dello spreco alimentare, attraverso l'introduzione di comportamenti più sostenibili.

Milano, 1 febbraio 2024. Lo spreco alimentare rappresenta oggi una delle sfide più importanti del nostro tempo, considerato l’impatto che ha sull'ambiente, sull'economia e sulla società. La necessità di affrontare questo problema è diventata sempre più urgente, tanto da diventare un imperativo per la sostenibilità globale. In questo scenario, da dieci anni, il 5 febbraio si celebra la Giornata nazionale di prevenzione dello spreco alimentare e Just Eat (www.justeat.it), parte di Just Eat Takeaway.com, uno dei leader mondiali nel mercato del digital food delivery, rinnova il proprio impegno nella lotta contro lo spreco alimentare.

Dalla ricerca Food Waste Race condotta in UK da Just Eat insieme a Hubbub, un'organizzazione britannica benefica ambientale pluripremiata, emerge in modo molto chiaro il ruolo del delivery nello spreco alimentare e i relativi comportamenti dei consu matori. Il  66% delle persone dichiara di non consumare tutto il cibo ordinato, il 65% ha buttato via tutto o parte del cibo avanzato e il 14% dei pasti viene buttato. Nonostante questi dati, il 71% degli italiani ha dichiarato di voler ridurre lo spreco di cibo.

Una delle ragioni principali per cui le persone buttano via gli avanzi è che non sanno come gestirli. Il 29% delle persone ha dichiarato di non sapere cosa fare degli avanzi e il 24% di non sapere come conservarli in modo sicuro.

Ma dove si spreca più cibo? Il grosso dello spreco avviene in casa (1) e considerando che un terzo del cibo prodotto viene buttato via (2) , Just Eat invita i consumatori a riconsiderare le proprie pratiche per contribuire a un futuro più sostenibile e si impegna nell’aiutare i ristoranti a ridurre lo spreco alimentare.

Per affrontare tale problema, Just Eat ha stilato i 5 consigli che permettono un futuro alimentare più sostenibile, consultabili sulla landing page dedicata:

1.Riflettere sulle quantità prima di ordinare: è importante capire se si vuole ordinare un pasto in più per avere il pranzo pronto il giorno successivo, ma anche se si riuscirà a riutilizzare tutti i piatti ordinati. Interessante notare che oltre il 43% delle persone consumano il cibo ordinato a domicilio anche nei giorni successivi (3) .

2.Conservare correttamente gli avanzi: di fondamentale importanza è la conservazione degli avanzi. Aspettare che il cibo si sia raffreddato, poi sigillarlo in contenitori ben chiusi e conservarlo in frigorifero. In questo contesto, 6 persone su 10 dichiarano di riutilizzare il packaging per la conservazione del cibo (4). 

3.Riscaldare seguendo le regole giuste: riscaldare gli avanzi una sola volta e aspettare che siano ben caldi prima di consumarli. Mescolare bene la pietanza in modo che si scaldi in modo omogeneo.

4.Mettere da parte: non buttare via gli scarti delle verdure (gambi, foglie, ecc.) in quanto possono essere riutilizzati per preparare il brodo. È possibile congelarli e aggiungere un tocco di sapore in più a zuppe, salse o risotti. In Italia, i beni di consumo che finiscono di più nella pattumiera sono soprattutto gli alimenti freschi (5).

5.Se non si può consumare, si può sempre compostare: se non è stato possibile riutilizzare gli avanzi, compostarli è comunque un modo per evitare che vadano sprecati. Buttare negli appositi contenitori domestici o comunali e, se si ha il pollice verde e una buona compostiera, si possono trasformare in concime per il giardino.

Lo smaltimento del packaging è uno dei principali ostacoli per gli italiani: oltre l’80% delle persone ritiene importante la presenza dell’indicazione di dove buttare il pack (6) .

L’impegno concreto di Just Eat Italia

Just Eat lavora costantemente per avviare progetti pilota e soluzioni per migliorare il settore e per promuovere le migliori best practice. Ma non solo, si impegna a ridurre al minimo l'impatto ambientale della propria attività e sensibilizza i consumatori sull'importanza della riduzione degli sprechi alimentari. Inoltre, Just Eat ha la responsabilità di guidare il cambiamento nel settore e aiutare i partner nell’individuare soluzioni per affrontare l'inquinamento da plastica e utilizzare alternative più sostenibili per gli imballaggi in plastica monouso. In questo ambito, il packaging fa parte della più ampia catena del valore e per questo Just Eat ha adottato un approccio proattivo per affrontare questa sfida, concentrandoci su due macro azioni: identificare alternative monouso sostenibili e facilitare l’utilizzo di soluzioni riutilizzabili. Ad ottobre 2023 è stato implementato il nuovo packaging sostenibile, sviluppato con Notpla. Nello specifico, i prodotti non contengono plastica e sono testati per certificare l’assenza di sostanze chimiche nocive, per un servizio di asporto sempre più green. Ciò che rende speciali i contenitori ecologici è il rivestimento, infatti, Notpla utilizza un rivestimento naturale e vegano composto interamente da alghe marine. Si tratta quindi di un packaging naturale, ecologico e che si biodegrada naturalmente in sole sei settimane. Questo packaging ha ottenuto un significativo successo in Italia tanto che sono state acquistate più di 150 mila contenitori e oltre il 44% dei ristoranti partner che lo hanno provato ha continuato ad utilizzarlo.

Ma cosa pensano i consumatori? Secondo la nuova edizione della Mappa del cibo a domicilio in Italia e in accordo con il trend Zero Heroes, per ben il 42% degli italiani un ristorante sostenibili per essere considerato tale deve promuovere iniziative anti-spreco (7), per il 32% deve smaltire i rifiuti in modo corretto e per il 28% deve utilizzare packaging sostenibile. Inoltre, la ricerca di informazioni sulla sostenibilità di un ristorante risulta fondamentale per molte persone, a prova del fatto che questo tema, nell’ambito dell'alimentazione, ha un forte impatto sulle scelte dei consumatori.

A livello sociale, di particolare rilevanza è il progetto Ristorante Solidale, nato nel 2017 in collaborazione con Caritas Ambrosiana e alcuni dei suoi ristoranti partner, che si pone l’obiettivo di mettere in comunicazione chi prepara il cibo con coloro che ne hanno più bisogno, per contribuire insieme a combattere la povertà alimentare.

In linea con l’attenzione alla sostenibilità, responsabilità sociale e inclusione che Just Eat, in Italia e come Gruppo, porta avanti da anni, il progetto mira a contrastare gli sprechi alimentari donando pasti alle persone in difficoltà. Grazie a questa iniziativa, infatti, nel 2023 sono stati oltre 20 i ristoranti partner che hanno preparato circa 3.000 piatti dei loro menù distribuiti alle comunità locali più bisognose, aiutando centinaia di persone in difficoltà.

Ridurre gli sprechi alimentari evitabili è un ottimo modo per affrontare la carbon footprint dei pasti da asporto e avere un impatto positivo sull'ambiente.

  1. Fonte: https://www.wwf.it/pandanews/societa/giornata-nazionale-di-prevenzione-dello-spreco-alimentare/ 
  2. Fonte: Organizzazione delle Nazioni Unite per l'alimentazione e l'agricoltura
  3. Ricerca condotta da BVA Doxa per Just Eat su un campione rappresentativo della popolazione italiana attraverso 500 interviste CAWI (Computer Assisted Web Interviewing)
  4. Ricerca condotta da BVA Doxa per Just Eat su un campione rappresentativo della popolazione italiana attraverso 500 interviste CAWI (Computer Assisted Web Interviewing)
  5. Fonte: Osservatorio internazionale di Waste Watcher, che ogni anno compie una rilevazione dei comportamenti dei consumatori di alcuni Paesi, tra cui l’Italia.
  6. Ricerca condotta da BVA Doxa per Just Eat su un campione rappresentativo della popolazione italiana attraverso 500 interviste CAWI (Computer Assisted Web Interviewing)
  7. Ricerca condotta da BVA Doxa per Just Eat su un campione rappresentativo della popolazione italiana attraverso 500 interviste CAWI (Computer Assisted Web Interviewing)

A proposito di Just Eat:

Just Eat (www.justeat.it) è parte di Just Eat Takeaway.com, uno dei leader mondiali nel mercato del digital food delivery. È presente in Italia dal 2011 e oggi opera con oltre 28.000 partner in più di 2.000 comuni. Just Eat è disponibile su pc o mobile tramite sito web o l'app dedicata, offrendo ai consumatori un'ampia varietà di cucine e prodotti tra cui scegliere per garantire un’esperienza di delivery completa e accessibile.

Le ultime notizie sono disponibili sulla nostra Newsroom e su LinkedIn.

Just Eat Takeaway.com:

Just Eat Takeaway.com (LSE: JET, AMS: TKWY) è uno dei leader mondiali nel mercato del digital food delivery. Con sede ad Amsterdam, la società mette in contatto clienti e partner attraverso la propria piattaforma. Con oltre 679.000 partner, Just Eat Takeaway.com offre un'ampia varietà di scelta, dai ristoranti al retail. Just Eat e Takeaway.com è rapidamente cresciuto fino ad affermarsi come leader nel mercato dell'online food delivery con attività in Australia, Austria, Belgio, Bulgaria, Canada, Danimarca, Francia, Germania, Irlanda, Israele, Italia, Lussemburgo, Nuova Zelanda, Paesi Bassi, Polonia, Regno Unito, Slovacchia, Spagna, Svizzera, Stati Uniti.

Per rimanere aggiornati, visitare il nostro sito web aziendale e i canali social LinkedIn e X.

Contatti

Cristina Canale - Brand PR Manager Just Eat Italia

cristina.canale@justeattakeaway.com 

PRESS OFFICE JUST EAT | MSL ITALIA

Eleonora Moretti +39 3663559456

Alessandra Pedrona +39 3473332594

Martina Donida +39 3486166256

justeat-brandpr@mslgroup.com

Un team di giornalisti altamente specializzati che eleva il nostro quotidiano a nuovi livelli di eccellenza, fornendo analisi penetranti e notizie d’urgenza da ogni angolo del globo. Con una vasta gamma di competenze che spaziano dalla politica internazionale all’innovazione tecnologica, il loro contributo è fondamentale per mantenere i nostri lettori informati, impegnati e sempre un passo avanti.

Immediapress

Rivelati i vincitori della terza edizione degli ioGioco...

Published

on

Rivelati i vincitori della terza edizione degli ioGioco Award

In concomitanza con la pubblicazione del numero 35 di ioGioco, la principale rivista dedicata al mondo del gioco da tavolo e di ruolo, sono stati annunciati i vincitori della terza edizione degli ioGioco Award.

Mentre i risultati finanziari confermano l’esplosione del fenomeno kidult e l’intrattenimento tabletop viene considerato il trend dominante dagli analisti del settore gioco (in particolare il comparto boardgame mondiale viene valutato oltre i 18 miliardi di dollari da una ricerca di Polaris Market Research), l’industria ludica italiana non delude le aspettative e immette sul mercato oltre 800 nuovi titoli all’anno. In questo mare di nuove uscite, estremamente variegate in Italia come nel resto del mondo, la rivista ioGioco ha istituito un premio per riconoscere i prodotti più apprezzati dell’anno passato: ioGioco Award.

La redazione di ioGioco ha identificato 12 categorie e per ciascuna una rosa di nominati, scelti tra tutti i prodotti pubblicati in Italia nel 2023. I finalisti sono stati comunicati al pubblico sulle pagine del numero 34 della rivista ioGioco e attraverso il suo sito web. A partire da queste selezioni, i lettori hanno potuto esprimere online la propria preferenza per ciascuna categoria.

Anche questa edizione è stata caratterizzata dalla grandissima partecipazione del pubblico, sia nella votazione che nella promozione dei propri titoli preferiti sui principali social network, rendendo l’iniziativa la più grande espressione popolare delle preferenze ludiche italiane.

Gli editori dei titoli vincitori hanno ricevuto la notizia e ritirato il trofeo della propria categoria durante l’ultima edizione di PLAY – Festival del Gioco.

Di seguito l’elenco dei vincitori degli ioGioco Award:

  • Categoria gioco da tavolo del 2023: Vincitore: Darwin’s Journey
  • categoria gioco di ruolo del 2023: Vincitore: Blade Runner – il gioco di ruolo
  • Categoria wargame del 2023: Vincitore: La Guerra dell’Anello – il gioco di carte
  • Categoria light & family game del 2023: Vincitore: Bonsai
  • Categoria gioco per bambini del 2023: Vincitore: Dreamquest
  • Categoria libro-gioco del 2023: Vincitore: Una Notte da Cana
  • Categoria qualità estetica e produttiva in un gioco da tavolo del 2023: Vincitore: Age of Comics: the golden years
  • categoria qualità estetica e produttiva in un gioco di ruolo del 2023: Vincitore: Wanderhome
  • Categoria modalità solitario del 2023: Vincitore: Aeon’s End
  • Categoria espansione giochi da tavolo del 2023: Vincitore: Ark Nova: mondi sommersi
  • Categoria supplemento giochi di ruolo del 2023: Vincitore: Fabula Ultima: Atlante techno fantasy
  • Categoria game designer del 2023: Vincitore: Simone Luciani

Va sicuramente evidenziato come in sei categorie abbiano trionfato prodotti di ideazione completamente italiana. È il caso della categoria principale “Giochi da Tavolo”, dove Darwin’s Journey, di Nestore Mangone e Simone Luciani, appassiona i giocatori proponendo una sfida appassionante sulle orme del famoso naturalista. Attenzione altissima è stata riscontrata sulla categoria “Giochi di Ruolo”, che quest’anno festeggia il cinquantenario della sua nascita avvenuta con Dungeons & Dragons, gioco che si prepara a ridefinire il settore con una nuova versione attesa per settembre. Blade Runner – Il Gioco di Ruolo, il vincitore di questa categoria, espande il mondo disegnato dal meraviglioso film da cui è tratta l’opera, rendendolo vivo ed emozionante da esplorare.

“Mai come quest’anno la competizione è stata accesa fino all’ultimo minuto utile per votare” constata Massimiliano Calimera, caporedattore della rivista ioGioco “il che conferma come tutti i finalisti selezionati dalla redazione siano stati riconosciuti come titoli più che validi e meritevoli di far parte della collezione di qualsiasi giocatore”.

Su ioGioco.it

ioGioco è la principale rivista dedicata al mondo del gioco da tavolo e di ruolo, nata a ottobre del 2017 con lo scopo di realizzare una pubblicazione professionale per un settore in costante crescita in Italia e nel mondo. Con una costante distribuzione nazionale nelle edicole italiane, ioGioco si è dimostrata una realtà vincente, ben accolta dagli appassionati e dagli operatori del settore, con una forte presenza anche durante le principali manifestazioni ludiche. ioGioco è una pubblicazione edita da Aktia s.r.l.

www.iogioco.it

Continue Reading

Immediapress

Dogecoin3.0 ha raggiunto un accordo con quattro piattaforme...

Published

on

Dogecoin3.0 ha raggiunto un accordo con quattro piattaforme di scambio per la pre-vendita.

Londra 24/05/2024Sta arrivando una nuova opportunità nel mondo dei memecoin, il tipo di asset digitali con le migliori prestazioni nel primo trimestre del 2024. Ispirato da DOGE, il memecoin più importante, questo nuovo progetto promette di portare una ventata di aria fresca sul mercato. Per la prima volta, sarà possibile utilizzare carte di credito in una pre-vendita, con acquisti disponibili anche attraverso le reti AVAX, BASE, BSC, ETH, MATIC, OP, ARB, SOL, USDT, USDC e TRC20.

Secondo CoinMarketCap, Dogecoin, che guida tutti i memecoin con una capitalizzazione di mercato totale di oltre 50 miliardi di dollari, ha stimolato l'interesse e l'ideazione di questo nuovo progetto. È iniziato il conto alla rovescia per la pre-vendita di Dogecoin3.0, noto come DOGE3.0.

DOGE3.0, con un'offerta totale limitata a 699 milioni di unità e il 20% destinato allo staking, è vicino al termine dei preparativi per la pre-vendita. L'obiettivo è unirsi alla frenesia dei memecoin, uno dei trend emergenti dell'anno, e avere un impatto significativo sul mercato.

Sviluppato sulla Binance Smart Chain con lo scopo di essere uno dei memecoin pionieri della tecnologia Web3, Dogecoin3.0 rilascerà il 25% della sua offerta circolante nella pre-vendita e distribuirà il 10% ai suoi detentori iniziali tramite airdrops.

Il fondatore di Dogecoin3.0, Alexander Lee, ha dichiarato: "I memecoin anche quest’anno hanno dimostrato ottime performance, nonostante le principali criptovalute siano pesantemente influenzate dal contesto macroeconomico. Parteciperemo attivamente a questa tendenza, promuovendo l'innovazione attraverso un'infrastruttura solida e affidabile".

Nonostante l'attuale stagnazione del mercato, l'azienda ha identificato i possessori di criptovalute che vedono un potenziale nei memecoin come il suo pubblico di riferimento. Ha iniziato a costruire la sua comunità attraverso le piattaforme di social media.

Partnership concluse con quattro delle principali piattaforme di scambio

L'analisi del primo trimestre del 2024 ha rivelato i rendimenti delle criptovalute incentrate su tematiche quali gli asset reali o l'intelligenza artificiale, i dati di CoinGecko hanno mostrato che i memecoin sono stati i migliori performer nei primi tre mesi dell'anno. I memecoin, inizialmente concepiti come “token parodia”, hanno raggiunto un incredibile aumento delle prestazioni del 1313% nel primo trimestre del 2024.

Doge3.0, che pone al centro la comunità e adotta un approccio orientato alla risoluzione dei problemi nella sua cultura, ha fatto una dichiarazione incisiva con i suoi accordi di pre-vendita. Dogecoin3.0 ha stabilito intese con le piattaforme di scambio di criptovalute LBank, XT, Bitmart e MEXC per il processo di pre-vendita. Sarà accessibile a investitori di tutto il mondo interessati alla pre-vendita, allo staking e alle opportunità di airdrop, che vedono un futuro promettente nel progetto.

Enfatizzando la marcata cultura dei memecoin che caratterizza Dogecoin3.0, Lee ha concluso: " Con il crescente riconoscimento di Dogecoin3.0 nel mercato, utilizzeremo sia il 5% dell'offerta corrente sia i profitti generati dall'ecosistema per sviluppare nuovi progetti. A breve, introdurremo funzionalità di swap e bridge, oltre a iniziative focalizzate sul metaverso e sul gaming."

Opzione di pagamento con carta di credito mai offerta per le pre-vendite

I dati di CoinGecko hanno rivelato che più di 5.000 nuove criptovalute sono state lanciate con cadenza giornaliera dall'inizio del 2024 fino ad aprile. E’ stato anche notato che un progetto su due è fallito.

Puntando alla compatibilità con la tecnologia Web3, Dogecoin3.0 si distingue per la sua offerta limitata e per la sua riconoscibilità, prendendo ispirazione dall'originale Dogecoin lanciato nel 2013. Oggi, Dogecoin rimane il più grande memecoin con una capitalizzazione di mercato di oltre 21 miliardi di dollari. Il nuovo memecoin Dogecoin3.0, fedele ai principi di trasparenza e onestà e fortemente impegnato nella conformità normativa, sarà il primo a offrire la possibilità di partecipare alla pre-vendita tramite carta di credito.

Dati di contatto

Alexander Lee, admin@doge30.com

Continue Reading

Immediapress

Qualità Verificata: Il Nuovo Impegno di ClickStore.sm per...

Published

on

ClickStore

San Marino, 24 Maggio 2024. Nel cuore pulsante del commercio al dettaglio, dove l’esperienza d’acquisto si fonde con la scoperta di prodotti unici, sorge ClickStore.sm, un emporio che celebra la diversità e la qualità. In un’era digitale che spesso distanzia i consumatori dall’essenza tangibile dei prodotti, ClickStore si impegna a riconnettere i clienti con la realtà fisica dell’acquisto, offrendo un’esperienza autentica e personale.

L’Essenza dell’Emporio ClickStore.sm

Click Store San Marino non è semplicemente un punto vendita; è una destinazione per chi cerca la qualità e l’autenticità in ogni prodotto.

Con una vasta gamma di articoli che spaziano dalla cura della persona al fitness, dal bricolage al fai-da-te, ClickStore si distingue per la sua capacità di soddisfare le esigenze più variegate dei suoi clienti.

Ogni visita all’emporio è un’opportunità per scoprire e selezionare personalmente ciò che meglio risponde ai desideri e alle necessità individuali.

La Promessa di ClickStore.sm: Qualità senza Compromessi

ClickStore pone la soddisfazione del cliente al centro della sua filosofia aziendale.

Ogni prodotto è selezionato con cura e offerto con la promessa di una garanzia “soddisfatti o rimborsati” valida per 30 giorni dall’acquisto.

Questo non è solo un segno di fiducia nella qualità dei prodotti offerti, ma anche un impegno verso i clienti che cercano la sicurezza e la tranquillità in ogni transazione.

Acquisto Sicuro Con Pagamento in Contrassegno o Ritiro Diretto

L’approccio di ClickStore.sm all’acquisto è profondamente radicato nel concetto di personalizzazione e sicurezza.

I clienti sono invitati a visitare l’emporio di San Marino, a toccare con mano la qualità dei prodotti e a scegliere ciò che meglio risponde alle loro esigenze.

Per coloro che non possono recarsi direttamente in negozio, il cliente o ha la possibilità di organizzare un ritiro tramite corriere di propria fiducia, così che l’esperienza di acquisto sia comoda, sicura e conforme alle aspettative.

Servizio Post-Vendita: Un Segno di Dedizione e Cura

Il servizio post-vendita di ClickStore.sm è un pilastro fondamentale dell’impegno verso i clienti.

Un team esperto e dedicato è sempre disponibile per fornire assistenza completa, rispondendo a domande, fornendo istruzioni e risolvendo eventuali problemi.

Questo servizio è il riflesso dell’attenzione che ClickStore.sm dedica alla propria clientela, assicurando che l’esperienza post-acquisto sia all’altezza delle aspettative.

Un Impegno per il Futuro Basato sulla Fiducia e l’Integrità

Click Store guarda al futuro con l’obiettivo di rafforzare ulteriormente il legame di fiducia con i suoi clienti.

L’emporio si impegna a mantenere i più alti standard di qualità e integrità, offrendo un’esperienza di acquisto che va oltre la semplice transazione.

È un invito a partecipare a un viaggio di scoperta, soddisfazione e fiducia reciproca.

Per maggiori informazioni

Per maggiori informazioni, visitate l’emporio Clickstore di San Marino o contattate il servizio clienti.

ClickStore.sm: la qualità che potete toccare con mano, l’affidabilità che vi accompagna a casa.

CLICK STORE S.R.L.

Via Carlo Botta 80

47981 Dogana - Rep. San Marino

Continue Reading

Ultime notizie

Ultima ora2 ore ago

Ucraina, raid Russia su ipermercato Kharkiv. Zelensky:...

Almeno 2 morti e 25 feriti nel bombardamento. Gli Usa inviano a Kiev nuovo pacchetto di aiuti militari da 275...

Ultima ora2 ore ago

Ucraina, Stoltenberg: “Nato non invierà truppe”

"Ciò richiederebbe anche un impegno finanziario a lungo termine" ''Non ci sono piani per inviare truppe Nato in Ucraina'' perché...

Ultima ora2 ore ago

Francesca Donato, chi è l’eurodeputata moglie di...

Dalla Lega alla Dc di Cuffaro, la vita della 'pasionaria' no Green Pass Nata ad Ancona il 25 agosto 1969,...

Cronaca2 ore ago

Domenico Musso è l’Avvocato dell’Anno under 40 in...

Lavora in uno dei primi dieci studi legali al mondo Il premio di Avvocato dell’Anno “under 40” per il settore...

Sport2 ore ago

Gp Monaco, Leclerc in pole davanti a Piastri e Sainz

Il pilota monegasco conquista la terza pole della carriera a casa sua davanti alla McLaren di Oscar Piastri, e all'altra...

Spettacolo2 ore ago

Costantino Vitagliano a Verissimo: le news sulla malattia

L’ex tronista, oggi imprenditore, da mesi convive con una patologia autoimmune “Non mi devo operare”. Costantino Vitagliano, ospite oggi della...

Sport3 ore ago

Giro d’Italia, ancora Pogacar vince per distacco la...

La maglia rosa al Monte Grappa ha staccato tutti ai 35 km dal traguardo Giro d'Italia sempre nel segno di...

Cronaca3 ore ago

Anziana morta in casa nel foggiano, fermato uomo nudo e...

I carabinieri sono riusciti a bloccarlo e a portarlo in caserma Una 80enne di San Giovanni Rotondo, in provincia di...

Cronaca3 ore ago

Donna uccisa al Prenestino, il dolore di parenti e amici....

“Un dolore troppo forte. Una tragedia che poteva capitare a chiunque, siamo sconvolti”. Patrizia, i capelli raccolti in fretta e...

Cronaca3 ore ago

Palermo, ucciso il marito dell’eurodeputata Francesca...

Il corpo senza vita dell'uomo è stato trovato con una fascetta stretta al collo nella sua auto alla periferia della...

Economia4 ore ago

Superbonus, Giorgetti: “Ora si vergogna anche chi lo...

"Siamo tornati sulla Terra dopo una gita su Marte" "Con l'ultimo decreto legge l'opera di disintossicazione dal Superbonus è terminata,...

Sport4 ore ago

Stampa estera, a Lukaku il premio ‘Miglior giocatore...

"Sono felice di ricevere questo premio", ha dichiarato l'attaccante ricevendo il premio a Trigoria E' stato consegnato a Trigoria il...

Sport4 ore ago

MotoGp Catalogna, Espargaro vince la Sprint. Bagnaia cade

Gara costellata dalle cadute tra cui quella dello spagnolo Raul Fernandez e poi il sudafricano Brad Binder Aleix Espargaro si...

Cronaca5 ore ago

Chico Forti, quando il fratello della vittima scrisse:...

Bradley Pike, fratello di Anthony Dale Pike ucciso nel 1998 inviò una lettera al governatore della Florida affermando di essere...

Politica5 ore ago

Meloni e l’ironia sul monopolio Rai:...

La premier torna con i suoi 'Appunti di Giorgia' ribattezzati appunto 'Telemeloni': "La sinistra è abituata a occupare le tv...

Cronaca5 ore ago

Caso Yara, procura chiede archiviazione pm. Bossetti si...

Contraddizioni nei verbali, Ruggeri indagata per depistaggio e frode processuale su Dna "Abbiamo chiesto che non gli sia consentito di...

Lavoro6 ore ago

Professioni, De Luca: “Consulente del lavoro figura...

Il presidente del Consiglio nazionale dell’Ordine è intervenuto a Trento al Festival dell’economia “Quella del consulente del lavoro si conferma...

Salute e Benessere6 ore ago

“Italia vieti sculacciate ai bambini”,...

I medici inglesi chiedono di chiarire in norme che non esistono punizioni fisiche ragionevoli. Farnetani: "Meglio dire quei no che...

Politica6 ore ago

Guido Crosetto dimesso dall’ospedale

Il ministro della Difesa ha lasciato ieri sera il nosocomio dove era ricoverato da martedì Il ministro della Difesa Guido...

Economia6 ore ago

Incentivi auto 2024, pubblicato il decreto: il nuovo piano

Fino a 13.500 euro per elettriche e veicoli commerciali con rottamazione e Isee fino a 30mila euro. La nuova piattaforma...