Connect with us

Sport

Kaio Jorge risponde a Suslov, 1-1 tra Verona e Frosinone

Published

on

Finisce in parità la sfida salvezza allo stadio 'Bentegodi'

Kaio Jorge (Fotogramma/Ipa)

Finisce in parità sul punteggio di 1-1 la sfida salvezza tra Verona e Frosinone disputata allo stadio 'Bentegodi' della città scaligera, in un match della 22/a giornata di Serie A. Dopo un rigore parato da Turati a Duda al 37', i padroni di casa passano in vantaggio con un rigore di Suslov al 48' del primo tempo. I ciociari trovano il gol del pari con Kaio Jorge al 13' della ripresa. In classifica il Frosinone è 13° con 23 punti, mentre il Verona è 16° insieme a Cagliari e Udinese a quota 18.

La partita

Arriva al 6' il primo tiro in porta del match. In contropiede i padroni di casa azionano a sinistra Noslim, che si accentra e calcia: blocca Turati. Al 9' azione personale di Lazovic, che si accentra da sinistra. Il serbo però è ostacolato da Suslov, che calcia dalla distanza al suo posto, colpisce male e l'opportunità sfuma. Al 10' cross pericoloso da destra, Folorunsho colpisce di testa in area ma trova la presa di Turati. Al 17' ci prova Lazovic: primo tentativo di potenza respinto, sul secondo ci prova con un pallonetto, ma trova solo la parte alta della rete. Dopo due minuti arriva la prima azione interessante del Frosinone, che libera Seck sul lato sinistro dell'area di rigore. La conclusione dell'ex Torino viene però respinta in angolo dalla difesa.

Al 26' Harroui raccoglie una respinta della difesa del Verona e calcia al volo di destro dal limite dell'area: palla non distante dalla traversa. Al 36' azione insistita del Verona: Tchatchoua crossa da destra e trova il liscio di Barrenechea sul primo palo. Noslim anticipa Bourabia e si prende un colpo dall'ex Sassuolo. La Penna, richiamato al Var, assegna rigore ai padroni di casa. Dagli 11 metri va Duda ma si fa parare il tiro da Turati. In pieno recupero cross di Duda da sinistra: Dawidowicz colpisce il pallone di testa e trova un tocco di braccio di Bourabia, colpevole anche del primo rigore causato. La Penna fischia subito e il Var conferma. Stavolta tira Suslov e Turati può solo sfiorare il pallone: 1-0 Verona all'intervallo.

Al 4' della ripresa Folorunsho di tacco libera Tchatchoua, che crossa subito per Noslim: il suo colpo di testa finisce fuori. Un minuto dopo la riposta degli ospiti, Kaio Jorge e Soulè lavorano un buon pallone a sinistra. Ghedjemis viene liberato al tiro dal limite, ma il tentativo è bloccato da Montipò. Al 13' arriva il pari dei ciociari. Soulé dalla bandierina trova la spizzata di Barrenechea sul primo palo, Kaio Jorge sul secondo colpisce da due passi e pareggia. Azione vincente dei giovani di casa Juventus: 1-1 al Bentegodi.

Al 17' reazione del Verona con l'accelerazione di Noslim a sinistra, che serve Suslov, tiro in diagonale ma la palla finisce fuori. Al 20' ancora Noslim a sinistra, che crossa basso per Henry, sinistro insidioso e Turati in tuffo dice di no. Al 23' Kaio Jorge vicino alla doppietta. Angolo di Gelli, il brasiliano svetta bene di testa ma trova il salvataggio sulla linea di Tchathoua, anche lui di testa. Alla mezz'ora numero di Harroui a sinistra, che salta Duda, entra in area e crossa basso: Magnani concede solo corner. Sul calcio d'angolo colpo di testa di Ghedjemis bloccato da Montipò. Al 36' Harroui verticalizza per Kaio Jorge, chiusura provvidenziale di Dawidowicz che evita il peggio.

Al 42' Cheddira, entrato al posto di Kaio Jorge, si divora il vantaggio. Stupendo cross di Mazzitelli da destra, l'ex Bari stacca da solo in area piccola e non inquadra la porta di testa. Due minuti dopo spreca il Verona: Vinagre subito incisivo con un pallone recuperato e la verticalizzazione centrale per Henry, che spreca di destro davanti a Turati.

Un team di giornalisti altamente specializzati che eleva il nostro quotidiano a nuovi livelli di eccellenza, fornendo analisi penetranti e notizie d’urgenza da ogni angolo del globo. Con una vasta gamma di competenze che spaziano dalla politica internazionale all’innovazione tecnologica, il loro contributo è fondamentale per mantenere i nostri lettori informati, impegnati e sempre un passo avanti.

Sport

Udinese-Roma sospesa, le ipotesi per il recupero della sfida

Published

on

Il regolamento prevede che la gara venga recuperata soltanto per i minuti restanti dalla sospensione e, se possibile, entro le 24 ore successive

Udinese Roma sospesa dopo il malore di N'Dicka - (Fotogramma)

La partita tra Udinese e Roma, valida per la 32esima giornata di Serie A, sospesa al 71', quando verrà recuperata? Lo stop del match è arrivato per il malore accusato dal giocatore giallorosso Evan N'Dicka che si è accasciato a terra toccandosi il petto e richiamando l'intervento dello staff medico.

Il difensore ivoriano è stato portato via dal campo in barella, comunque cosciente. L'allenatore giallorosso Daniele De Rossi è poi sceso negli spogliatoi per sincerarsi di persona delle condizioni del suo giocatore e risalendo ha poi parlato con i suoi giocatori che non se la sono sentita di continuare la gara che, d'accordo con l'Udinese, è stata sospesa dall'arbitro Pairetto.

Cosa prevede il regolamento

Il regolamento prevede che la gara venga recuperata soltanto per i minuti restanti dalla sospensione, quindi 19 minuti più recupero e che questo avvenga, se possibile, entro le 24 ore successive alla partita, ma visto che la Roma giocherà giovedì, all'Olimpico, il ritorno dei quarti di Europa League contro il Milan, bisognerà trovare un'altra data.

La Lega potrebbe prendere la decisione, proprio dopo la gara di Europa League. Se la Roma andrà in semifinale, le possibili date saranno ovviamente ancor più ridotte. La prossima settimana potrebbe essere esclusa come ipotesi di recupero, visto che la squadra di De Rossi giocherà già lunedì sera 22 aprile, contro il Bologna, e poi avrà Napoli-Roma, in data ancora da definire (giornata prevista il 28 aprile. Ci sono due possibilità a questo punto che potrebbero essere prese in considerazione se la Roma arriverà in fondo all’Europa League, che sono quella della settimana della finale di Coppa Italia, prevista il 15 maggio, quindi la settimana tra il 13 e 19 maggio, alla vigilia della penultima giornata di campionato e a una settimana dall'ultimo atto di Europa League, a Dublino il 22 maggio, oppure quella della finale di Conference in programma il 29 maggio, quindi dopo la fine del campionato prevista per il 26 maggio.

Continue Reading

Sport

Ndicka, le cause del malore: ipotesi trauma toracico

Published

on

Brozzi: "Se non ci sono complicazioni potrà rientrare in tempi rapidi"

Evan Ndicka

Lo stadio di Udine è rimasto con il fiato sospeso quando Evan Ndicka, 24enne difensore ivoriano della Roma, si è accasciato al suolo ed è uscito in barella. Lo stesso giorno nel 2012 Piermario Morosini, centrocampista del Livorno, ebbe un malore in campo e non sarebbe mai più tornato. Fortunatamente per Ndicka la situazione si è evoluta in modo positivo e al momento è stato escluso l'infarto.

"Il giocatore aveva subito almeno due colpi forti al torace che potrebbero aver innescato un trauma alla parte anteriore che, se molto intenso, può provocare la 'commotio cordis' ovvero l'arresto improvviso del cuore. Nel caso di Ndicka non siamo arrivati a tanto". A fare il punto con l'Adnkronos Salute è Mario Brozzi, a cavallo degli anni '90 e '00 medico sportivo dell'As Roma. "Nel 2000 - ricorda - con Fabio Capello allenatore della Roma spingemmo molto per avere una struttura di cardio-resuscitamento a bordo campo proprio per intervenire su questi episodi".

La macchina medico-sanitaria "ieri sera ha funzionato benissimo", sottolinea. "Oggi c'è una sensibilità maggiore da parte di tutti, colleghi, giocatori, allenatori e dirigenti", prosegue Brozzi che ha un ricordo dei drammi di altri calciatori: Renato Curi nel 1977; Lionello Manfredonia che ebbe un arresto cardiaco durante Bologna-Roma il 30 dicembre 1989 e venne salvato da un compagno di squadra. O Christian Eriksen, centrocampista danese, che cadde a terra svenuto durante gli Europei del 2021.

Quando Ndicka potrà rientrare a disposizione del tecnico della Roma De Rossi? "Dipende ora da come sta e dall'esito di altri esami che immagino siano stati fatti - risponde Brozzi - Ma se non ci sono complicazioni, potrà rientrare in tempi rapidi".

Quando tornerà in campo?

Alla luce di come sono andate ieri le cose per Evan Ndicka, sembra di essere di fronte a un problema cardiorespiratorio dovuto ad un forte trauma toracico. Ricordo il portiere di hockey su ghiaccio, morto dopo essere stato colpito al petto da un fuoco d'artificio partito per errore. Questo genere di colpi a carico del torace sono dei traumi 'chiusi' abbastanza violenti, che in determinate condizioni determinano una forma minore di risentimento al cuore o ai polmoni e la comparsa di dolore. Ndicka non ha perso conoscenza, potrebbe essere una presincope con una forte vertigine che l'ha fatto cadere", spiega all'Adnkronos Salute Furio Colivicchi, past presidente dell'Anmco, l'Associazione nazionale medici cardiologi ospedalieri, e direttore della Cardiologia clinica e riabilitativa del San Filippo Neri di Roma.

"Va ricordato che i calciatori che giocano in Italia sono sottoposti a controlli medico-sportivi che non hanno uguali al mondo. Abbiamo una legislazione specifica per l'idoneità sportiva agonistica", sottolinea.

Continue Reading

Sport

N’Dicka, malore in campo e Udinese-Roma sospesa: come...

Published

on

Il difensore giallorosso si è accasciato in campo. De Rossi ha deciso di cancellare l'allenamento di oggi

Evan N'Dicka - (Fotogramma)

Notte tranquilla per Evan N'Dicka, dopo il malore accusato in campo durante Roma-Udinese che è stata sospesa. Per il difensore giallorosso, che non ha avuto complicazioni, in mattinata sono previsti nuovi accertamenti in ospedale prima di poter decidere le sue dimissioni.

Intanto il tecnico della Roma Daniele De Rossi ha deciso di cancellare l'allenamento di oggi, dando alla squadra un giorno libero. Domani si tornerà in campo per preparare la sfida di giovedì all'Olimpico per il ritorno dei quarti di finale di Europa League contro il Milan.

Ieri sera "la squadra ha fatto visita a Ndicka in ospedale. Evan si sente meglio ed è di buon umore. Resterà in osservazione per accertamenti in ospedale. Forza Evan!", è stato il post condiviso dalla Roma poco dopo il malore del giocatore.

Ndicka è stato trasportato all'Ospedale Santa Maria della Misericordia di Udine, dove è giunto in codice giallo. L'allarme per le condizioni 24enne è rientrato poco dopo.

Cosa è successo in campo

Il giocatore ivoriano si è accasciato improvvisamente in campo e il gioco è stato fermato al 72': accusato un dolore al petto, è comunque uscito cosciente, in barella, e nel percorso verso gli spogliatoi ha alzato un pollice con un gesto tranquillizzante.

L'allenatore romanista, Daniele De Rossi, lo ha accompagnato negli spogliatoi per accertarsi delle sue reali condizioni. Dopo una serie di colloqui, in campo, il match è stato sospeso in via definitiva. I giocatori della Roma hanno manifestato l'intenzione di non proseguire la gara e hanno trovato la piena comprensione dell'Udinese e dell'arbitro Pairetto. Al momento dello stop, il risultato era sull'1-1 per il vantaggio bianconero firmato da Pereyra al 23' e per il pareggio giallorosso di Lukaku al 64'.

Continue Reading

Ultime notizie

Esteri2 ore ago

Roma Tre, laurea honoris causa alla presidente delle...

Candidata più volte al premio Nobel per la Pace La tragedia dei desaparecidos in Argentina e l’impegno per il diritto...

Cronaca2 ore ago

Malattie rare, il 17 aprile Giornata mondiale...

Il ministro della Salute auspica: "Ottima riuscita della manifestazione" "Ringrazio per il cortese invito a partecipare alla tavola rotonda" per...

Cronaca2 ore ago

Rodeo dei tori a Roma, Prestipino: “Locandina lege...

"Totale contrarietà del Garante dei diritti degli animali a un evento lesivo del benessere animale, nonché dell’immagine stessa della capitale....

Salute e Benessere2 ore ago

Virus delle scimmie, cos’è e come si trasmette...

Il presidente dei virologi Arnaldo Caruso: "Alto rischio di mortalità, almeno nella metà dei casi l'infezione arriva al cervello" Il...

Ultima ora2 ore ago

La tolgono alla madre per abusi su minori, ma poi torna in...

La polizia ha trovato la piccola in fin di vita, malnutrita e sporca, in casa sua. Inutile la folle corsa...

Ultima ora2 ore ago

Iran, attacco a Israele è flop tecnico: metà dei missili fa...

I dati Usa sull'attacco di Teheran. Al Jazeera: Israele non ha intercettato tutti i missili L'attacco dell'Iran contro Israele è...

Ultima ora2 ore ago

Iran e l’attacco simbolico contro Israele: vittime...

Droni e missili hanno illuminato il cielo israeliano e della Cisgiordania. L'operazione è apparsa alquanto coreografica  Vittime ridotte al minimo...

Salute e Benessere2 ore ago

Il report, 40% italiani farebbe più controlli con liste...

Quattro italiani su 10 farebbero più prevenzione, sottoponendosi a più controlli medici, se i tempi di attesa fossero inferiori. Resta...

Salute e Benessere3 ore ago

Medicina, milza su misura con stampa 3D per pianificare...

La stampa 3D per creare un modello della milza fatto su misura per una paziente, e utilizzato nel pre-operatorio per...

Spettacolo3 ore ago

Musica, Pollice (Cidim): “Al via seconda edizione...

Sei concerti, da aprile a ottobre, che si svolgeranno all’interno del Museo Nazionale degli Strumenti musicali di Piazza Santa Croce...

Ultima ora3 ore ago

Sydney, nuovo attacco con coltello: vescovo ferito in chiesa

In totale, 4 persone ferite Nuovo attacco con il coltello in Australia, dopo quello di sabato scorso a Sydney dove...

Politica3 ore ago

Schlein: “Campo largo non è morto. Conte? Avversario...

La segretaria Dem alla 'Stampa estera': "Con l'esecutivo di Giorgia Meloni collaborazione su politica estera ma, dalla salute al lavoro,...

Economia3 ore ago

Ismea, comparto vitivinicolo vale un terzo del mercato...

Al Vinitaly il convegno “Misure attive e passive di gestione del rischio nella filiera uva da vino” Delle oltre 241.000...

Politica3 ore ago

Mo, S. Craxi: “Escalation? C’è il rischio di...

"Teheran usa la causa palestinese come alibi, tutti dobbiamo impegnarci per un legame stretto con il mondo arabo moderato ma...

Spettacolo3 ore ago

Urbano Barberini è ‘Sulle spine’, noir-comico...

Dal 19 al 21 aprile torna in scena la piece scritta e diretta da Daniele Falleri Un noir psicologico a...

Sport3 ore ago

Udinese-Roma sospesa, le ipotesi per il recupero della sfida

Il regolamento prevede che la gara venga recuperata soltanto per i minuti restanti dalla sospensione e, se possibile, entro le...

Esteri3 ore ago

Israele chiede all’Onu tutte le sanzioni possibili contro...

L'inviato israeliano delle Nazioni Unite, Gilad Erdan, ha esortato il Consiglio di Sicurezza dell'Onu a imporre "tutte le possibili sanzioni"...

Politica3 ore ago

Perugia, Scoccia chiude campagna elettorale al Barton Park

L'evento di chiusura della campagna elettorale di Margherita Scoccia si terrà il 7 giugno al Barton Park di Perugia. Lo...

Economia3 ore ago

A Gaeta il terzo Summit sull’Economia del Mare

Si è tenuta a Gaeta la terza edizione del Summit sull’economia del mare, una quattro giorni con al centro il...

Ultima ora3 ore ago

Amadeus lascia la Rai, non rinnoverà il suo contratto

Lo ha comunicato il conduttore al direttore generale di viale Mazzini Rossi Amadeus non rinnoverà il suo contratto, in scadenza...