Connect with us

Cronaca

Covid in Italia, siamo alla fine? Cosa dicono gli esperti

Published

on

Per Andreoni "rimarrà come rumore di fondo, unica via è vaccinazione". Ciccozzi spiega: "Siamo in fase endemica, non andrà via, ma non è quel virus 'cattivo' conosciuto nel 2020". Bassetti: "Sconfitto dopo 4 anni". Gismondo: "Cambiamogli nome"

Covid in Italia - Afp

Siamo alla fine del Covid? "Ormai siamo fuori dalla fase critica, ha circolato tanto e abbiamo una buona immunità nella popolazione. Il trend della discesa dei parametri credo che continuerà. E' chiaro che rimarrà come rumore di fondo. Ci sono ancora tanti decessi, ma l'impatto maggiore della malattia si avrà d'inverno". Così all'Adnkronos Salute Massimo Andreoni, direttore scientifico della Società italiana di malattie infettive e tropicali (Simit), commenta i dati del monitoraggio settimanale della Cabina di regia Iss-ministero della Salute.

"L'espressione che ripeto spesso è quest'anno non è il Covid che è diventata una influenza, ma quest'ultima che è diventata 'cattiva' come il Covid", precisa Andreoni. "Si deve capire che l'unica strada è la vaccinazione, mentre ad oggi - sottolinea - abbiamo vaccinato solo il 10% dei soggetti che avrebbero dovuto immunizzarsi".

Ciccozzi: "Fase endemica, virus non sparirà ma non è più quello 'cattivo' del 2020"

Per Covid "siamo nella fase endemica e il virus non andrà via, ma non è quel virus 'cattivo' che abbiamo conosciuto nel 2020-2021. Vuol dire che anche se rialzerà la testa, sarà come avere una brace sempre viva che se viene messo un legnetto si riattiva una fiamma. Potrebbe rialzare la testa, ma con piccole ondate di positività che andando avanti nel tempo e saranno sempre inferiori rispetto all'anno prima. Il tutto molto gestibile. Certo, in inverno la musica cambia perché abbiamo altri virus respiratori e si parla di 'cocktail' di virus dove c'è anche Covid". Così all'Adnkronos Salute Massimo Ciccozzi, responsabile dell'Unità di Statistica medica ed epidemiologia della Facoltà di Medicina e chirurgia del Campus Bio-Medico di Roma, commenta i dati.

Bassetti: "Dopo 4 anni Covid sconfitto"

"Il Covid è ampiamente ai titoli di coda e il paradosso è che l'influenza lo ha messo ai margini ed è stato battuto 3 a 0. Fondamentalmente ormai l'influenza ha spazzato via il Covid, che rimane ancora un problema unicamente per i grandi immunodepressi e per gli anziani che sono quelli che tra l'altro si sono anche vaccinati molto poco. Dopo 4 anni possiamo dire che il Covid è stato sconfitto, ha vinto la scienza e hanno vinto i vaccini, i farmaci antivirali. Ha perso l'antiscienza e il complottismo", il commento all'Adnkronos Salute di Matteo Bassetti, direttore Malattie infettive dell'ospedale policlinico San Martino di Genova.

"Ecco, io non vorrei più leggere i titoloni sul Covid che comunque rimarrà con noi ancora - precisa Bassetti - come uno dei virus responsabili di infezioni respiratorie tutto l'anno. Recentemente al Sars-CoV-2 è stata data troppa importanza: sottoporre i pazienti che entrano in ospedale al tampone per il Covid, in assenza di sintomi, è un errore che non deve essere continuato". "Quindi - conclude l'infettivologo - certamente è stata lunga, è stata dura, però direi che a 4 anni dai primi casi possiamo dire di avere vinto".

Gismondo: "Cambiamogli nome, Covid 2020-2021 non esiste più"

"Il Covid? Cambiamogli nome", perché "il Covid del 2020-2021 non esiste più". A proporre di ribattezzare l'infezione da Sars-CoV-2 è Maria Rita Gismondo, direttrice del Laboratorio di microbiologia clinica, virologia e diagnostica delle bioemergenze dell'ospedale Sacco di Milano. "Quello che continuiamo a chiamare Covid dovremmo chiamarlo diversamente", dice l'esperta all'Adnkronos Salute, commentando i dati del monitoraggio.

"Il virus Sars-CoV-2 è mutato e per la malattia che provoca dovremmo adesso adottare un'altra denominazione", sostiene Gismondo. "Circolerà ancora - precisa - dal punto di vista epidemiologico sarà altalenante, con periodi in cui avremo più contagiati e altri in cui ne avremo meno", ma l'infezione pandemica che 4 anni fa ha travolto il mondo "non è più la stessa".

Lopalco: "Senza nuove varianti prossimo appuntamento in autunno"

La curva calante dei dati Covid rappresenta la "normale dinamica della fase epidemica stagionale. Se non dovessero emergere nuove varianti, con un po’ di fortuna il prossimo appuntamento con Sars-Cov-2 sarà per l’autunno-inverno prossimo. In caso contrario potrebbe verificarsi, come negli ultimi anni, anche una ripresa epidemica in primavera-estate. Vedremo", spiega all'Adnkronos Salute Pier Luigi Lopalco, docente di Igiene all'Università del Salento.

Il picco di Covid, continua Lopalco, "è stato piuttosto precoce ed è stato accompagnato da un forte picco di influenza. I virus influenzali ancora la fanno da padrone con il coronavirus ormai in fase di calo. Ma tutto questo rappresenta una normale evoluzione".

Pregliasco: "In calo già da un po'"

Per questa stagione Covid è in ritirata, ma tornerà? "A cicli di 4-5 mesi avremo nuove onde come quelle disegnate da un sasso in uno stagno". Però con intensità "in riduzione". Lo prospetta Fabrizio Pregliasco, virologo dell'università Statale di Milano, commentando all'Adnkronos Salute i dati.

"Quest'anno - spiega l'esperto - l'onda Covid l'abbiamo avuta un po' prima. E quindi, nel 'cocktail' di virus respiratori che hanno caratterizzato questa stagione autunno-inverno e che ha visto l'influenza protagonista, il suo contributo è in calo già da un po'". La fiammata insomma si è spenta e, secondo Pregliasco, si riaccenderà, ma sempre meno forte.

Un team di giornalisti altamente specializzati che eleva il nostro quotidiano a nuovi livelli di eccellenza, fornendo analisi penetranti e notizie d’urgenza da ogni angolo del globo. Con una vasta gamma di competenze che spaziano dalla politica internazionale all’innovazione tecnologica, il loro contributo è fondamentale per mantenere i nostri lettori informati, impegnati e sempre un passo avanti.

Cronaca

Domenico Musso è l’Avvocato dell’Anno under 40 in...

Published

on

Lavora in uno dei primi dieci studi legali al mondo

Domenico Musso è l'Avvocato dell’Anno under 40 in Fintech

Il premio di Avvocato dell’Anno “under 40” per il settore Fintech è stato assegnato a Domenico Musso, Counsel di CMS, uno dei primi dieci studi legali internazionali al mondo.

Il riconoscimento è stato conferito lo scorso 23 maggio da Legalcommunity, la principale rivista specializzata nel settore legale, che ogni anno – tramite giurie composte da Ceo, head of legal affairs, general counsel e senior leader dei principali operatori nel settore bancario, finanziario e corporate italiano – seleziona i migliori studi legali e professionisti operanti in Italia.

La giuria ha così motivato la scelta: “Il giovane Counsel è stato molto attivo nell'ambito delle fintech nell'ultimo anno, con contenziosi ed assistenza in materia regulatory molto importanti seguite tra emittenti di criptovalute, servizi di pagamento digitali e piattaforme di prestito immateriali”.

Il settore Fintechsi occupa dell'innovazione finanziaria resa possibile dall'innovazione tecnologica, con la creazione di nuovi modelli di business, processi o prodotti, e nuovi operatori di mercato (quali piattaforme di pagamento elettronico, istituti di moneta elettronica, criptovalute, e digital assets).

Continue Reading

Cronaca

Anziana morta in casa nel foggiano, fermato uomo nudo e...

Published

on

I carabinieri sono riusciti a bloccarlo e a portarlo in caserma

Il momento del fermo, foto dei carabinieri

Una 80enne di San Giovanni Rotondo, in provincia di Foggia, è stata trovata morta oggi nella sua abitazione. Il corpo è stato ritrovato nel primo pomeriggio e si indaga per omicidio. I carabinieri hanno fermato un uomo che, dalle prime informazioni, girava per strada nudo e con del sangue sul corpo. Nonostante la sua opposizione, i carabinieri sono riusciti a bloccarlo e a condurlo in caserma. Sono in corso le indagini su questo fatto di sangue che sconvolge la cittadina garganica. ''Non è un bel giorno per la nostra comunità'', ha commentato con tristezza il sindaco Michele Crisetti.

Continue Reading

Cronaca

Donna uccisa al Prenestino, il dolore di parenti e amici....

Published

on

Donna uccisa al Prenestino, il dolore di parenti e amici. Don Coluccia:

“Un dolore troppo forte. Una tragedia che poteva capitare a chiunque, siamo sconvolti”. Patrizia, i capelli raccolti in fretta e gli occhi lucidi, racconta all’Adnkronos la sofferenza che l’ha travolta. La madre Caterina Ciurleo, giovedì pomeriggio è stata centrata da un proiettile indirizzato a qualcun altro ed esploso in pieno giorno in via Prenestina, dove lei si trovava insieme a una amica, in macchina. Nell’abitazione sulla Casilina dove la vittima viveva insieme alla famiglia di una delle sue due figlie, questa mattina c’è un via vai di amici e conoscenti, corsi a portare le loro condoglianze. “Non riesco a parlare - dice ancora Patrizia - la sofferenza è troppa”.

Pochi minuti dopo, in casa arriva anche Mauro, il genero della vittima. “Mia suocera era una brava donna e una brava nonna. Aveva quattro nipoti che adorava”, dice all’Adnkronos. “Era una donna per bene, una nonna per bene - continua - Al momento non ci hanno ancora detto quando potremo farle il funerale”. Il dolore per una morte assurda, nella strada dove Caterina Ciurleo viveva, è forte. “Nella nostra palazzina non si parla d’altro. Roma ormai è questa: un far west, pure in pieno giorno. Quando ho sentito la notizia al telegiornale, personalmente sono rimasta sconvolta, immagini quando ho saputo che si trattava di Caterina” dice all’Adnkronos una inquilina della stessa palazzina sulla Casilina dove Caterina Ciurleo viveva insieme alla famiglia della figlia. “Si sono trasferiti qui da non molto tempo - racconta la donna - ma sono persone per bene, lei era sempre così gentile ed educata. Che tragedia, non è più nemmeno questione di dove si scelga di abitare, la città è tutta pericolosa, non c’è rispetto per niente e nessuno. Si spara in strada, tra la gente, e a morire sono sempre gli innocenti”.

"In questa città la vita viene banalizzata. Questa donna, questa cara mamma e nonna, è morta perché un proiettile vagante l'ha colpita. Era di passaggio, lo dobbiamo evidenziare, una normale cittadina che insieme a una amica esce per una passeggiata al centro commerciale e si ritrova invece in mezzo a una sparatoria tra due bande che cercano di controllare il territorio. Il tema è proprio questo, a Roma si spara troppo facilmente, si banalizza la vita" aggiunge all'Adnkronos don Antonio Coluccia, tra i primi ieri a portare le condoglianze, insieme al presidente del VI Municipio Nicola Franco, alla famiglia di Caterina Ciurleo. (di Silvia Mancinelli)

Continue Reading

Ultime notizie

Ultima ora2 ore ago

Ucraina, raid Russia su ipermercato Kharkiv. Zelensky:...

Almeno 2 morti e 25 feriti nel bombardamento. Gli Usa inviano a Kiev nuovo pacchetto di aiuti militari da 275...

Ultima ora2 ore ago

Ucraina, Stoltenberg: “Nato non invierà truppe”

"Ciò richiederebbe anche un impegno finanziario a lungo termine" ''Non ci sono piani per inviare truppe Nato in Ucraina'' perché...

Ultima ora2 ore ago

Francesca Donato, chi è l’eurodeputata moglie di...

Dalla Lega alla Dc di Cuffaro, la vita della 'pasionaria' no Green Pass Nata ad Ancona il 25 agosto 1969,...

Cronaca2 ore ago

Domenico Musso è l’Avvocato dell’Anno under 40 in...

Lavora in uno dei primi dieci studi legali al mondo Il premio di Avvocato dell’Anno “under 40” per il settore...

Sport2 ore ago

Gp Monaco, Leclerc in pole davanti a Piastri e Sainz

Il pilota monegasco conquista la terza pole della carriera a casa sua davanti alla McLaren di Oscar Piastri, e all'altra...

Spettacolo2 ore ago

Costantino Vitagliano a Verissimo: le news sulla malattia

L’ex tronista, oggi imprenditore, da mesi convive con una patologia autoimmune “Non mi devo operare”. Costantino Vitagliano, ospite oggi della...

Sport2 ore ago

Giro d’Italia, ancora Pogacar vince per distacco la...

La maglia rosa al Monte Grappa ha staccato tutti ai 35 km dal traguardo Giro d'Italia sempre nel segno di...

Cronaca3 ore ago

Anziana morta in casa nel foggiano, fermato uomo nudo e...

I carabinieri sono riusciti a bloccarlo e a portarlo in caserma Una 80enne di San Giovanni Rotondo, in provincia di...

Cronaca3 ore ago

Donna uccisa al Prenestino, il dolore di parenti e amici....

“Un dolore troppo forte. Una tragedia che poteva capitare a chiunque, siamo sconvolti”. Patrizia, i capelli raccolti in fretta e...

Cronaca3 ore ago

Palermo, ucciso il marito dell’eurodeputata Francesca...

Il corpo senza vita dell'uomo è stato trovato con una fascetta stretta al collo nella sua auto alla periferia della...

Economia4 ore ago

Superbonus, Giorgetti: “Ora si vergogna anche chi lo...

"Siamo tornati sulla Terra dopo una gita su Marte" "Con l'ultimo decreto legge l'opera di disintossicazione dal Superbonus è terminata,...

Sport4 ore ago

Stampa estera, a Lukaku il premio ‘Miglior giocatore...

"Sono felice di ricevere questo premio", ha dichiarato l'attaccante ricevendo il premio a Trigoria E' stato consegnato a Trigoria il...

Sport4 ore ago

MotoGp Catalogna, Espargaro vince la Sprint. Bagnaia cade

Gara costellata dalle cadute tra cui quella dello spagnolo Raul Fernandez e poi il sudafricano Brad Binder Aleix Espargaro si...

Cronaca5 ore ago

Chico Forti, quando il fratello della vittima scrisse:...

Bradley Pike, fratello di Anthony Dale Pike ucciso nel 1998 inviò una lettera al governatore della Florida affermando di essere...

Politica5 ore ago

Meloni e l’ironia sul monopolio Rai:...

La premier torna con i suoi 'Appunti di Giorgia' ribattezzati appunto 'Telemeloni': "La sinistra è abituata a occupare le tv...

Cronaca5 ore ago

Caso Yara, procura chiede archiviazione pm. Bossetti si...

Contraddizioni nei verbali, Ruggeri indagata per depistaggio e frode processuale su Dna "Abbiamo chiesto che non gli sia consentito di...

Lavoro6 ore ago

Professioni, De Luca: “Consulente del lavoro figura...

Il presidente del Consiglio nazionale dell’Ordine è intervenuto a Trento al Festival dell’economia “Quella del consulente del lavoro si conferma...

Salute e Benessere6 ore ago

“Italia vieti sculacciate ai bambini”,...

I medici inglesi chiedono di chiarire in norme che non esistono punizioni fisiche ragionevoli. Farnetani: "Meglio dire quei no che...

Politica6 ore ago

Guido Crosetto dimesso dall’ospedale

Il ministro della Difesa ha lasciato ieri sera il nosocomio dove era ricoverato da martedì Il ministro della Difesa Guido...

Economia6 ore ago

Incentivi auto 2024, pubblicato il decreto: il nuovo piano

Fino a 13.500 euro per elettriche e veicoli commerciali con rottamazione e Isee fino a 30mila euro. La nuova piattaforma...